Buena navegación con NihilScio!  Página de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

á   è   é   ì   í   ò
ó   ù   ú   ü   ñ   ç
Inglese
sinonimi di alzarse

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
alzar
= alzare , raccogliere , sollevare , dichiarare fallimento , farericorso , squagliarsela .
---------------
* Después que don Quijote hubo bien satisfecho su estómago, tomó un puño de bellotas en la mano y, mirándolas atentamente, soltó la voz a semejantes razones: —¡Dichosa edad y siglos dichosos aquellos a quien los antiguos pusieron nombre de dorados; y no porque en ellos el oro, que en esta nuestra edad de hierro tanto se estima, se alcanzase en aquella venturosa sin fatiga alguna, sino porque entonces los que en ella vivían ignoraban estas dos palabras de tuyo y mío! Eran en aquella santa edad todas las cosas comunes; a nadie le era necesario, para alcanzar su ordinario sustento, tomar otro trabajo que alzar la mano y alcanzarle de las robustas encinas, que liberalmente les estaban convidando con su dulce y sazonado fruto.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* En esto alzó los ojos y vio que su amo estaba parado, procurando con la punta del lanzón alzar no sé qué bulto que estaba caído en el suelo3333, por lo cual se dio prisa a llegar a ayudarle, si fuese menester; y, cuando llegó, fue a tiempo que alzaba con la punta del lanzón un cojín y una maleta asida a él, medio podridos, o podridos del todo, y deshechos; mas pesaba tanto, que fue necesario que Sancho se apease a tomarlos, y mandóle su amo que viese lo que en la maleta venía( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* —También la hallé yo —respondió el cabrero—; mas nunca la quise alzar ni llegar a ella, temeroso de algún desmán, y de que no me la pidiesen por de hurto; que es el diablo sotil, y debajo de los pies se levanta allombre3344 cosa donde tropiece y caya, sin saber cómo ni cómo no( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* El canto se acabó con un profundo suspiro, y los dos con atención volvieron a esperar si más se cantaba; pero viendo que la música se había vuelto en sollozos y en lastimeros ayes, acordaron de saber quién era el triste, tan estremado en la voz como doloroso en los gemidos; y no anduvieron mucho, cuando, al volver de una punta de una peña, vieron a un hombre del mismo talle y figura que Sancho Panza les había pintado cuando les contó el cuento de Cardenio; el cual hombre, cuando los vio, sin sobresaltarse, estuvo quedo, con la cabeza inclinada sobre el pecho, a guisa de hombre pensativo, sin alzar los ojos a mirarlos más de la vez primera, cuando de improviso llegaron( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Entre las señas que me hacía, era una de juntarse la una mano con la otra, dándome a entender que se casaría conmigo, y aunque yo me holgaría mucho de que ansí fuera, como sola y sin madre, no sabía con quién comunicallo, y así, lo dejé estar, sin dalle otro favor, si no era, cuando estaba mi padre fuera de casa y el suyo también, alzar un poco el lienzo o la celosía, y dejarme ver toda, de lo que él hacía tanta fiesta, que daba señales de volverse loco.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Reíase de oír decir estas razones don Quijote, y con mucho sosiego dijo: —Venid acá, gente soez y mal nacida; ¿saltear de caminos llamáis al dar libertad a los encadenados, soltar los presos, acorrer a los miserables, alzar los caídos, remediar los menesterosos? ¡Ah, gente infame, digna por vuestro bajo y vil entendimiento que el cielo no os comunique el valor que se encierra en la caballería andante, ni os dé a entender el pecado e ignorancia en que estáis en no reverenciar la sombra, cuanto más la asistencia de cualquier caballero andante! Venid acá, ladrones en cuadrilla, que no cuadrilleros, salteadores de caminos con licencia de la Santa Hermandad; decidme, ¿quién fue el ignorante que firmó mandamiento de prisión contra un tal caballero como yo soy? ¿Quién el que ignoró que son esentos de todo judicial fuero los caballeros andantes? ¿Y que su ley es su espada, sus fueros sus bríos, sus premáticas su voluntad? ¿Quién fue el mentecato, vuelvo a decir, que no sabe que no hay secutoria de hidalgo con tantas preeminencias ni esenciones como la que adquiere un caballero andante el día que se arma caballero y se entrega al duro ejercicio de la caballería? ¿Qué caballero andante pagó pecho, alcabala, chapín de la reina, moneda forera, portazgo, ni barca? ¿Qué sastre le llevó hechura de vestido que le hiciese? ¿Qué castellano le acogió en su castillo que le hiciese pagar el escote? ¿Qué rey no le asentó a su mesa? ¿Qué doncella no se le aficionó y se le entregó rendida a todo su talante y voluntad? Y, finalmente, ¿qué caballero andante ha habido, hay, ni habrá en el mundo que no tenga bríos para dar él solo cuatrocientos palos a cuatrocientos cuadrilleros que se le pongan delante?
---------------
* —Medíos, Sancho, con vuestro estado —respondió Teresa—, no os queráis alzar a mayores y advertid al refrán que dice: «al hijo de tu vecino límpiale las narices y métele en tu casa».( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* —Si el patio es espeso y del demonio —dijo Sancho—, sin duda debe de ser muy sucio patio; pero ¿de qué provecho le es al tal maese Pedro tener esos patios? —No me entiendes, Sancho; no quiero decir sino que debe de tener hecho algún concierto con el demonio, de que infunda esa habilidad en el mono con que gane de comer, y después que esté rico le dará su alma, que es lo que este universal enemigo pretende; y háceme creer esto el ver que el mono no responde sino a las cosas pasadas o presentes, y la sabiduría del diablo no se puede estender a más, que las por venir no las sabe, si no es por conjeturas y no todas veces; que a sólo Dios está reservado conocer los tiempos y los momentos y para Él no hay pasado ni porvenir, que todo es presente; y siendo esto así, como lo es, está claro que este mono habla con el estilo del diablo, y estoy maravillado como no le han acusado al Santo Oficio, y examinándole, y sacado de cuajo en virtud de quién adivina; porque cierto está que este mono no es astrólogo, ni su amo ni él alzan, ni saben alzar estas figuras que llaman judiciarias, que tanto ahora se usan en España, que no hay mujercilla ni paje ni zapatero de viejo que no presuma de alzar una figura, como si fuera una sota de naipes del suelo, echando a perder con sus mentiras e ignorancias la verdad maravillosa de la ciencia.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
Vocabulario y frases
alzare
= verbo trans. portare , levare in alto o più in alto
---------------
* Presto presto , rimettendo stipa sotto un calderotto , dove notava un buon cappone , fece alzare il bollore al brodo , e riempitane una scodella già guarnita di fette di pane , poté finalmente presentarla a Lucia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Finalmente alza il martello , e dà un picchio risoluto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Quando l'olio comincerà a muoversi, prima che alzi il bollo, toglietelo dal fuoco.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un tabernacolo, Vossignoria, all'Ecce Homo? Ciancarella si provò ad alzare un po' il testone raso, se lo tenne con una mano e rise in un suo modo speciale, curiosissimo, come se frignasse, per via di quel malanno che gli opprimeva la nuca.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ogni scrittore, quand'è un vero scrittore, ancor che sia mediocre, per chi stia a guardarlo in un momento come quello in cui si trovava Faustino Perres la sera della prima rappresentazione, ha questo di commovente, o anche, se si vuole, di ridicolo: che si lascia prendere, lui stesso prima di tutti, lui stesso qualche volta solo fra tutti, da ciò che ha scritto, e piange e ride e atteggia il volto, senza saperlo, delle varie smorfie degli attori sulla scena, col respiro affrettato e l'animo sospeso e pericolante, che gli fa alzare or questa or quella mano in atto di parare o di sostenere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E si provò ad alzare il piede colpito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poi si alza di scatto e rapidamente con le dita si porta via le lagrime dagli occhi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un re si alza con la lingua sporca? guerre e sterminii senza fine.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma quanto tempo mise a vestirsi! e volle prima recarsi a vedere i bambini che dormivano, e rassettò ben bene le coperte sui loro lettini, e poi quante raccomandazioni alla serva, che stesse bene attenta, per carità! Tuttavia, non ardí alzare gli occhi al ritratto della moglie.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quegli intanto non ardisce alzare gli occhi a guardarlo in faccia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tutto quello che lei vede qua, mio, mio, mio, fatto col denaro mio, lo sappia! E se si vuole prendere il disturbo d'affacciarsi un pochino alla finestra, le faccio vedere là l'edificio delle scuole, che ho fatto levare io di pianta e costruire a mie spese e arredare di tutto punto: io! E ci sono anche le scuole tecniche che il signor Mazzarini, deputato del collegio, non è stato buono a ottenere dal Governo, com'era d'obbligo, e che mantengo io, a mie spese: io! Se si vuole alzare un pochino e affacciare alla finestra, le faccio vedere, piú là, un altro edificio, l'ospedale, costruito, arredato e mantenuto anche da me, a mie spese...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Terminata la lettura, il presidente fece alzare di nuovo l'imputato per l'interrogatorio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non di meno, entrando, il professor Lamis, che non soleva mai alzare il capo, ebbe la consolazione d'intravedere in essa, cosí di sfuggita, un insolito affollamento, e ne lodò in cuor suo i due fidi scolari che evidentemente avevano sparso tra i compagni la voce del particolare impegno con cui il loro vecchio professore avrebbe svolto quella lezione che tanta e tanta fatica gli era costata e dove tanto tesoro di cognizioni era con sommo sforzo racchiuso e tanta arguzia imprigionata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Da una ventina d'anni il Colacci si alza a ogni fine di seduta per inneggiare alla Scienza, per inneggiare alla luce, mentre i lumi si spengono, e propone la sospensiva su ogni progetto, in vista di nuovi studii e di nuove scoperte.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Che ne dici? Alza il capo! Guardami! Sciaramè, con faccia cadaverica, restringendo le palpebre attorno agli occhi smorti, scosse lentamente la testa, in segno negativo, senza poter parlare; posò sul tavolino il giornale e si recò una mano sul cuore.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E subito il signore: - C'è un medico? Ma quegli, avvertendo sulla faccia e sulle mani il gelo di fuori, dà indietro, alza le braccia, stringe le pugna e comincia a stropicciarsi gli occhi, sbadigliando: - A quest'ora? Poi, per interrompere le proteste dell'avventore, il quale - ma sí, Dio mio, sí - tutta quella furia, sí, con ragione: chi dice di no? - ma dovrebbe pure compatire chi a quell'ora ha anche ragione d'aver sonno - ecco, ecco, si toglie le mani dagli occhi e prima di tutto gli fa cenno d'aspettare; poi, di seguirlo dietro il banco, nel laboratorio della farmacia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Dottore! dottore! Il dottor Mangoni muggisce dentro la barbaccia arruffata che gl'invade quasi fin sotto gli occhi le guance; poi stringe le pugna sul petto e alza i gomiti per stirarsi; infine si pone a sedere, curvo, con gli occhi ancora chiusi sotto le sopracciglia spioventi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma quello alza e protende la mano con la stearica; lo osserva, e come imbalordito gli domanda: - Lei? chi? - Non diceva il medico? - Ma che medico! ma che medico! - insorge, strillando, nella camera di là, una voce di donna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Seccante forse, sí, ma naturalissimo per loro che quel vento insorgesse cosí di tratto in tratto e sbattesse furiosamente di qua e di là tutte quelle foglie accartocciate senza mai riuscire a spazzarle via; e che quei platani là, poiché a tempo avevano rimesso le foglie, ora a tempo se ne spogliassero per rimaner come morti fino alla ventura primavera; e che là quel cane randagio fosse condannato da ogni fiuto nel naso a fermarsi quasi a tutti i tronchi di quei platani e ad alzare con esasperazione un'anca per non spremer che poche gocciole appena, dopo essersi rigirato piú e piú volte smaniosamente per cercarne il verso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ah, che bollore improvviso alza il sangue del padre avventuroso nelle vene di lei! Al Ministero, il professore Corvara Amidei è relegato nella stanza degli scrivani, come correttore.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sa com'è? L'è come il latte messo al foco, che prima si gonfia, poi alza il bollo e scappa via...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Fece alzare il capo ad Annicchia e le esaminò le glandule del collo; dopo altre osservazioni, distratto, cominciò a sbottonarle il corpetto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non diamo spettacolo! Pare che t'abbiano schiaffeggiata! Annicchia si provò ad alzare gli occhi e a tener alta la testa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Per il decoro dell'umanità, intendiamoci! per il rispetto che dobbiamo tutti alla santa religione, intendiamoci! Non per quel pezzo di majale, né per voi! E il povero vecchio se n'era ritornato in campagna come un cane bastonato; certo ormai che il delitto del figliuolo era vero; che Giovanni, l'infame, era fuggito, sparito dalla città, per sottrarsi al furore popolare; e che lui ormai, sotto il peso di tanta ignominia, non avrebbe avuto piú pace né il coraggio di alzare gli occhi in faccia a nessuno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'Aricò l'aveva investito irritatissimo gridandogli di non far scenate, d'alzarsi e star tranquillo e composto; e lui l'aveva respinto con una furiosa bracciata per mostrarsi a lei in tutta la sua disperazione e abiezione; voleva alzare la faccia disfatta da terra e guardarla, e non poteva; e restava lí, Dio, restava lí, certo con la vergogna, ora, del suo atto teatrale mancato, che pur avrebbe voluto sostenere fino all'ultimo perché vi era stato trascinato dalla foga d'un sentimento sincero, dalla speranza forse che lei se ne sarebbe lasciata commuovere, intenerire fino a posargli la mano sui capelli in atto di perdono, non per carezza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vuoi? Sandrina alza gli occhi a guardarlo di sotto il cappellino, con un sorriso incerto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E, com'egli si alza per cederle il posto, vergognoso d'essere stato sorpreso da lei nella miseria di quell'imbarazzo, siede sullo scalino e, presto presto, rifà le treccine alla ragazza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Oh, ma guarda, guarda quella piccola là, che amore! in camicina, con le gambottole nude, che alza il braccino e s'afferra alla nuca tutte quelle belle boccole nere nere, arruffate! Dio, che occhi! È scontrosa? - Rosetta? Si chiama Rosetta? Che amore! Sandrina corregge: - No, Rosina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Alla fine, visto che non riesce, per quanto faccia o dica, a farle allentar la stretta, ecco che, inferocito, con uno strappo violento se la stacca dal collo e (ben le sta!) quasi la butta su una seggiola, gridandole: - Qua, e zitta, o te le do! Ma la bimba, frenetica, si rovescia a terra, urlando, tempestando con le gambette, nascondendosi la faccia con le braccine, le mani afferrate ai capelli; mentr'egli va verso la finestra, esasperato, sulle furie: - Non ne posso piú! non ne posso piú! Si volta verso la moglie, e aggiunge: - Da dieci giorni cosí, aggrappata a me, fino a strozzarmi! E vedendo la bimba correr verso di lui, carponi sul pavimento, come una bestiolina urlante: - Ecco! la vedi? la vedi? E alza la gamba, a cui la bimba è venuta ad avvinghiarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A cena, che impressione! vedergli alzare a un certo punto, discorrendo dell'avvocato, uno dei sopraccigli, ma contraendolo dalla parte del naso in un'increspatura di volontà intelligente, come soleva fare un tempo, discutendo con lei, nei primi anni del matrimonio: riconoscere nel viso mutato, alterato sguajatamente dai vizi, quell'antico segno d'intelligenza, che le piaceva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Cava di tasca nel salire la scala un fascio di bigliettini scritti a lapis; e, come il dottor Calajò in persona viene ad aprirgli la porta, prima che abbia tempo di stupirsi della sua visita, gli mette in mano due o tre di quei bigliettini e alza un dito al naso per fargli cenno, da uomo che la sa lunga, di non stare a sprecar fiato inutilmente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Io , ricordo , mi alzai , ma ricaddi seduto battendo la testa alla spalliera della cassapanca .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Vedi , Natòlia ; s'è voluta alzare stamattina , e ha la febbre alta .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Li fecero alzare , li portarono via .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Non lacrimavo ma gemevo; e ad ora ad ora alzavo gli occhi e la voce come bambino picchiato. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Lo fece alzare e sedere vicino a sé. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Gli aranci avevano il compito speciale di dare al quadretto una intonazione mite e gentile; il dovere del nespolo era di alzare e allargar le braccia frondose sopra un futuro sedile; i rosai e i capperi del muro verso il lago dovevano dire a chi passava in barca la fantasia d'un poeta; le agavi vi avrebbero risposto, in un accordo minore, agli aranci, compagni di esilio; finalmente gli alti destini del pino erano di spiegar un grazioso ombrello sulla breve oasi, di porre il suo accento meridionale sopra l'accordo delle agavi e degli aranci, di incorniciar con la sua verde corona il piccolo seno azzurro di Casarico. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il pensiero di lei poteva parere più grande, l'intelletto di lei poteva parere più forte; ma Colui che meglio è conosciuto dalle generazioni umane quanto più ascendono nella civiltà e nella scienza; Colui che consente venire onorato da ciascuna generazione secondo il poter suo e che gradatamente trasforma ed alza gl'ideali dei popoli, servendosi per il governo della terra, nel tempo opportuno, anche degl'ideali inferiori e perituri; Colui ch'essendo la Pace e la Vita sofferse venir chiamato il Dio degli eserciti, aveva impresso il segno del Suo giudizio sul viso della donna e sul viso dell'uomo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
– Uno è certo, – dice a Berecche piano, con astio, anzi con rancore, la moglie, mentre Carlotta si alza per sorreggere il fidanzato e piangere con lui.
---------------
Rimette il foglio intestato dentro la cartella, si alza e va a uno degli scaffali; ne cava un manuale Hoepli su l’Equitazione; ritorna a sedere innanzi al tavolino, vi appoggia i gomiti, si prende il capo tra le mani, e si sprofonda nella lettura preparatoria:
---------------
* Il dottor Lais lo fece alzare da terra e con dolce violenza se lo portò di nuovo nella camera accanto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E quanto tempo avevo dunque giocato? Mi alzai pian piano; uscii. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Chi più di lui pago del cielo di cartapesta, basso basso, che gli sta sopra, comoda e tranquilla dimora di quel Dio proverbiale, di maniche larghe, pronto a chiuder gli occhi e ad alzare in remissione la mano; di quel Dio che ripete sonnacchioso a ogni marachella: – Aiutati, ch’io t’aiuto –? E s’aiuta in tutti i modi il vostro Papiano. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Approfittandomi del buio, alzavo un pugno, come per scaraventarglielo in faccia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Che ero andato a far lì? Mi guardai attorno; poi gli occhi mi s’affisarono su l’ombra del mio corpo, e rimasi un tratto a contemplarla; infine alzai un piede rabbiosamente su essa. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Là, così! forte, sul collo! Oh, oh, anche tu, cagnolino? Sù, da bravo, sì: alza un’anca! alza un’anca!
---------------
* E via via strappavo i fogli non ancor tutti riempiti di grosse lettere nere e frettolose e mi tormentavo gli occhi con le mani , e fissavo stupidamente gh occhi verso una qualche stupida cosa , eppure tracciavo quasi sognando profili di mostri e di vecchi arcigni barbuti e strappavo altri fogli e maledicevo me stesso e finalmente mi alzavo ad un tratto e gettando via seggiola e penna mi buttavo sul letto , senza poter dormire , senza poter sognare , senza poter dimenticare . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Mi piace di sgretolare , di rodere , di offiendere , di alzare i veli , di spogHare i cadaveri , di levar le maschere . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Prima di tutto la stessa coscienza dei proprii diritti e dei doveri altrui alquanto comica , perché priva di qualsiasi arma per imporsi , eppoi anche il vizio di alzare presto la voce .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Dopo una lieve esitazione feci alzare il tavolino per sette volte così che la lettera G era acquisita .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Mi alzai sempre accompagnato dai migliori propositi .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
altalena
= gioco che si fa stando seduti su un asse che oscilla attaccato a due funi sospese in alto gioco tra due persone che , sedute alle estremità di un asse posto in bilico su un fulcro , lo fanno alternatamente alzare e abbassare l'attrezzo usato per effettuare tale gioco l'alternarsi di stati , di condizioni contrastanti
---------------
alzabile
= che si può alzare .
---------------
alzacristallo
= dispositivo per alzare e abbassare i vetri mobili dei finestrini di un'autoveicolo
---------------
alzato
= participio passato di alzare
= nei sign . del
= verbo stare alzato , non coricarsi
= rappresentazione verticale della facciata di un edificio .
---------------
alzavalvola
= nei motori a scoppio a due tempi , dispositivo che alza la valvola di scarico del cilindro , per facilitare l'avviamento o l'arresto del motore .
---------------
avvolgibile
= che si può avvolgere
= tipo di serranda o persiana a stecche parallele articolate , che si alza avvolgendosi intorno a un rullo .
---------------
biga
= cocchio a due ruote tirato da due cavalli , usato dagli antichi greci e romanicalessino a due posti 3 tipo di gru usata per alzare grossi pesi e caricarli a bordo.
---------------
controranda
= piccola vela triangolare che si alza sopra la randa quando il vento è favorevole.
---------------
corvetta
= nell'alta equitazione, andatura ritmica del cavallo che si alza sulle zampe posteriori e avanza eseguendo una serie di piccoli salti.
---------------
drizza
= cavo che serve ad alzare pennoni - picchi - antenne e vele .
---------------
friscello la parte più leggera e volatile della farina , che durante la macinatura si alza e si attacca alle pareti del mulino
---------------
fumacchio
= pennacchio di fumo che si alza da un fuoco lento e nascosto legno imperfettamente carbonizzato che bruciando emette fumo
= 3 fumigazione
= 4 lento sprigionarsi dal terreno di vapori caldissimi che preludono all'apparizione d'un soffione .
---------------
levare
= verbo tr . alzare , sollevare
---------------
liccio
= elemento del telaio che serve ad alzare e abbassare alternatamente i fili dell'ordito
---------------
matteggiare verbo intr. che o colui che si alza presto al mattino
---------------
ratiera
= dispositivo del telaio che fa alzare i fili dell'ordito permettendo il passaggio della navetta.
---------------
rialzare
= verbo trans. alzare di nuovo
---------------
ribalta
= sportello o piano incernierato orizzontalmente, che si può alzare o abbassare
---------------
sagola
= funicella di canapa bianca o catramata che si usa sulle navi per alzare le bandiere e per filare a mare scandagli o solcometri , cavetto di nylon , canapa col quale è assicurata la freccia al fucile per caccia subacquea .
---------------
scendiletto
= tappetino che si stende accanto al letto per poggiarvi i piedi quando ci si alza , vestaglia da camera .
---------------
sollevare
= verbo transitivo - alzare un po' ,
---------------
spalluccia
= spalla - fare spallucce , alzare le spalle in segno di disinteresse , di noncuranza .
---------------
steppage
= modo difettoso di camminare in cui il malato a ogni passo è obbligato ad alzare molto la coscia ,
---------------
Conjugacíon: 1 - alzar
auxiliar: haber - transitivo/pronominale
INDICATIVO activo
Presente
yo me alzo
te alzas
él/ella se alza
nosotros nos alzamos
vosotros os alzáis
ellos/ellas se alzan
Imperfecto
yo me alzaba
te alzabas
él/ella se alzaba
nosotros nos alzabamos
vosotros os alzabais
ellos/ellas se alzaban
Pretérito indefinito
yo me alcé
te alzaste
él/ella se alzó
nosotros nos alzamos
vosotros os alzasteis
ellos/ellas se alzaron
Preterito perfecto
yo me he alzado
te has alzado
él/ella se ha alzado
nosotros nos hemos alzado
vosotros os habéis alzado
ellos/ellas se han alzado
Preterito pluscuamperfecto
yo me había alzado
te habías alzado
él/ella había alzado
nosotros nos habíamos alzado
vosotros os habíais alzado
ellos/ellas se habían alzado
Preterito anterior
yo me hube alzado
te hubiste alzado
él/ella se hubo alzado
nosotros nos hubimos alzado
vosotros os hubisteis alzado
ellos/ellas se hubieron alzado
Futuro
yo me alzaré
te alzaras
él/ella se alzará
nosotros nos alzaremos
vosotros os alzareis
ellos/ellas se alzarán
Futuro perfecto
yo me habré alzado
te habrás alzado
él/ella se habrá alzado
nosotros nos habremos alzado
vosotros os habréis alzado
ellos/ellas se habrán alzado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo me alce
te alces
él/ella se alce
nosotros nos alcemos
nosotros os alcéis
ellos/ellas se alcen
Pretérito perfecto
yo me haya alzado
te hayas alzado
él/ella se haya alzado
nosotros nos hayamos alzado
nosotros os hayáis alzado
ellos/ellas se hayan alzado
Pretérito imperfetto I
yo me alzara
te alzaras
él/ella se alzara
nosotros nos alzáramos
nosotros os alzarais
ellos/ellas se alzaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo me hubiera alzado
te hubieras alzado
él/ella se hubiera alzado
nosotros nos hubiéramos alzado
nosotros os hubierais alzado
ellos/ellas se hubieran alzado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo me hubiese alzado
te hubieses alzado
él/ella se hubiese alzado
nosotros nos hubiésemos alzado
nosotros os hubieseis alzado
ellos/ellas se hubiesen alzado
Pretérito imperfetto II
yo me alzase
te alzases
él/ella se alzase
nosotros nos alzásemos
nosotros os alzaseis
ellos/ellas se alzasen
Futuro
yo me alzare
te alzares
él/ella se alzare
nosotros nos alzáremos
nosotros os alzareis
ellos/ellas se alzaren
Futuro perfecto
yo me hubiere alzado
te hubieres alzado
él/ella se hubiere alzado
nosotros nos hubiéremos alzado
nosotros os hubiereis alzado
ellos/ellas se hubieren alzado
POTENCIAL - activo
Presente
yo me alzaría
te alzarías
él/ella se alzaría
nosotros nos alzaríamos
vosotros os alzaríais
ellos/ellas se alzarían
Perfecto
yo me habría alzado
te habrías alzado
él/ella se habría alzado
nosotros nos habríamos alzado
vosotros os habríais alzado
ellos/ellas se habrían alzado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
alzate
se alce
alcemosnos
alzados
se alcen
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber alzado
PARTICIPIO - activo
Presente
que alza
Compuesto
alzadose
GERUNDIO activo
Presente
alzandose
Compuesto
habiendo alzado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo me soy alzado
te eres alzado
él/ella se es alzado
nosotros nos somos alzados
vosotros os seis alzados
ellos/ellas se son alzados
Imperfecto
yo me era alzado
te eras alzado
él/ella se era alzado
nosotros nos èramos alzados
vosotros os erais alzados
ellos/ellas se eran alzados
Pretérito indefinito
yo me fui alzado
te fuiste alzado
él/ella se fue alzado
nosotros nos fuimos alzados
vosotros os fuisteis alzados
ellos/ellas se fueron alzados
Preterito perfecto
yo me he sido alzado
te has sido alzado
él/ella se ha sido alzado
nosotros nos hemos sido alzados
vosotros os habèis sido alzados
ellos/ellas se han sido alzados
Preterito pluscuamperfecto
yo me había sido alzado
te habías sido alzado
él/ella había sido alzado
nosotros nos habíamos sido alzados
vosotros os habías sido alzados
ellos/ellas se habían sido alzados
Preterito anterior
yo me hube sido alzado
te hubiste sido alzado
él/ella se hubo sido alzado
nosotros nos hubimos sido alzados
vosotros os hubisteis sido alzados
ellos/ellas se hubieron sido alzados
Futuro
yo me seré alzado
te serás alzado
él/ella se será alzado
nosotros nos seremos alzados
vosotros os sereis alzados
ellos/ellas se serán alzados
Futuro perfecto
yo me habrè sido alzado
te habrás sido alzado
él/ella se habrá sido alzado
nosotros nos habremos sido alzados
vosotros os habreis sido alzados
ellos/ellas se habrán sido alzados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo me sea alzado
te seas alzado
él/ella se sea alzado
nosotros nos seamos alzados
nosotros os seáis alzados
ellos/ellas se sean alzados
Pretérito perfecto
yo me haya sido alzado
te hayas sido alzado
él/ella se haya sido alzado
nosotros nos hayamos sido alzado
nosotros os hayáis sido alzado
ellos/ellas se hayan sido alzado
Pretérito imperfetto I
yo me fuere alzado
te fueres alzado
él/ella se fuere alzado
nosotros nos fuéremos alzados
nosotros os fuereis alzados
ellos/ellas se fueren alzados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo me hubiere sido alzado
te hubieres sido alzado
él/ella se hubiere sido alzado
nosotros nos hubiéremos sido alzados
nosotros os hubierei sido alzados
ellos/ellas se hubieren sido alzados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo me hubiese sido alzado
te hubieses sido alzado
él/ella se hubiese sido alzado
nosotros nos hubiésemos sido alzados
nosotros os hubieseis sido alzados
ellos/ellas se hubiesen sido alzados
Pretérito imperfetto II
yo me fuese alzado
te fuesess alzado
él/ella se fuese alzado
nosotros nos fuésemos alzados
nosotros os fueseis alzados
ellos/ellas se fuesen alzados
Futuro
yo me fuere alzado
te fueres alzado
él/ella se fuere alzado
nosotros nos fuéremos alzados
nosotros os fuereis alzados
ellos/ellas se fueren alzados
Futuro perfecto
yo me hubiere sido alzado
te hubieres sido alzado
él/ella se hubiere sido alzado
nosotros nos hubiéremos sido alzados
nosotros os hubiereis sido alzados
ellos/ellas se hubieren sido alzados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo me sería alzado
te serías alzado
él/ella se sería alzado
nosotros nos seríamos alzados
vosotros os seríais alzados
ellos/ellas se serían alzados
Perfecto
yo me habría sido alzado
te habrías sido alzado
él/ella se habría sido alzados
nosotros nos habríamos sido alzados
vosotros os habríais sido alzados
ellos/ellas se habrían sido alzados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé alzadote
se sea alzado
seamos alzadosnos
sed alzadosos
se sean alzados
INFINITO pasivo
Presente
ser alzado
Compuesto
haber sido alzado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es alzado
Compuesto
alzadose
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo alzado
Compuesto
habiendo sido alzado
Coniugazione:1 - alzare
Ausiliare:essere transitivo/pronominale
INDICATIVO - attivo
Presente
io mi alzo
tu ti alzi
egli si alza
noi ci alziamo
voi vi alzate
essi si alzano
Imperfetto
io mi alzavo
tu ti alzavi
egli si alzava
noi ci alzavamo
voi vi alzavate
essi si alzavano
Passato remoto
io mi alzai
tu ti alzasti
egli si alzò
noi ci alzammo
voi vi alzaste
essi si alzarono
Passato prossimo
io mi sono alzato
tu ti sei alzato
egli si é alzato
noi ci siamo alzati
voi vi siete alzati
essi si sono alzati
Trapassato prossimo
io mi ero alzato
tu ti eri alzato
egli era alzato
noi ci eravamo alzati
voi vi eravate alzati
essi si erano alzati
Trapassato remoto
io mi fui alzato
tu ti fosti alzato
egli si fu alzato
noi ci fummo alzati
voi vi foste alzati
essi si furono alzati
Futuro semplice
io mi alzerò
tu ti alzerai
egli si alzerà
noi ci alzeremo
voi vi alzerete
essi si alzeranno
Futuro anteriore
io mi sarò alzato
tu ti sarai alzato
egli si sarà alzato
noi ci saremo alzati
voi vi sarete alzati
essi si saranno alzati
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io mi alzi
che tu ti alzi
che egli si alzi
che noi ci alziamo
che voi vi alziate
che essi si alzino
Passato
che io mi sia alzato
che tu ti sia alzato
che egli si sia alzato
che noi ci siamo alzati
che voi vi siate alzati
che essi si siano alzati
Imperfetto
che io mi alzassi
che tu ti alzassi
che egli si alzasse
che noi ci alzassimo
che voi vi alzaste
che essi si alzassero
Trapassato
che io mi fossi alzato
che tu ti fossi alzato
che egli si fosse alzato
che noi ci fossimo alzati
che voi vi foste alzati
che essi si fossero alzati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io mi alzerei
tu ti alzeresti
egli si alzerebbe
noi ci alzeremmo
voi vi alzereste
essi si alzerebbero
Passato
io mi sarei alzato
tu ti saresti alzato
egli si sarebbe alzato
noi ci saremmo alzati
voi vi sareste alzati
essi si sarebbero alzati
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
alzati
si alzi
alziamoci
alzatevi
si alzino
Futuro
-
ti alzerai
si alzerà
ci alzeremo
vi alzerete
si alzeranno
INFINITO - attivo
Presente
alzar
Passato
essersi alzato
PARTICIPIO - attivo
Presente
alzante
Passato
alzatosi
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
alzando
Passato
essendo alzato
INDICATIVO - passivo
Presente
io mi sono alzato
tu ti sei alzato
egli si é alzato
noi ci siamo alzati
voi vi siete alzati
essi si sono alzati
Imperfetto
io mi ero alzato
tu ti eri alzato
egli si era alzato
noi ci eravamo alzati
voi vi eravate alzati
essi si erano alzati
Passato remoto
io mi fui alzato
tu ti fosti alzato
egli si fu alzato
noi ci fummo alzati
voi vi foste alzati
essi si furono alzati
Passato prossimo
io mi sono stato alzato
tu ti sei stato alzato
egli si é stato alzato
noi ci siamo stati alzati
voi vi siete stati alzati
essi si sono stati alzati
Trapassato prossimo
io mi ero stato alzato
tu ti eri stato alzato
egli era stato alzato
noi ci eravamo stati alzati
voi vi eravate stati alzati
essi si erano statialzati
Trapassato remoto
io mi fui stato alzato
tu ti fosti stato alzato
egli si fu stato alzato
noi ci fummo stati alzati
voi vi foste stati alzati
essi si furono stati alzati
Futuro semplice
io mi sarò alzato
tu ti sarai alzato
egli si sarà alzato
noi ci saremo alzati
voi vi sarete alzati
essi si saranno alzati
Futuro anteriore
io mi sarò stato alzato
tu ti sarai stato alzato
egli si sarà stato alzato
noi ci saremo stati alzati
voi vi sarete stati alzati
essi si saranno stati alzati
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io mi sia alzato
che tu ti sia alzato
che egli si sia alzato
che noi ci siamo alzati
che voi vi siate alzati
che essi si siano alzati
Passato
che io mi sia stato alzato
che tu ti sia stato alzato
che egli si sia stato alzato
che noi ci siamo stati alzati
che voi vi siate stati alzati
che essi si siano stati alzati
Imperfetto
che io mi fossi alzato
che tu ti fossi alzato
che egli si fosse alzato
che noi ci fossimo alzati
che voi vi foste alzati
che essi si fossero alzati
Trapassato
che io mi fossi stato alzato
che tu ti fossi stato alzato
che egli si fosse stato alzato
che noi ci fossimo stati alzati
che voi vi foste stati alzati
che essi si fossero stati alzati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io mi sarei alzato
tu ti saresti alzato
egli si sarebbe alzato
noi ci saremmo alzati
voi vi sareste alzati
essi si sarebbero alzati
Passato
io mi sarei stato alzato
tu ti saresti stato alzato
egli si sarebbe stato alzato
noi ci saremmo stati alzati
voi vi sareste stati alzati
essi si sarebbero stati alzati
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii alzatoti
si sia alzato
siamo alzatici
siate alzativi
si siano alzati
Futuro
-
ti sarai alzato
si sarà alzato
ci saremo alzati
vi sarete alzati
si saranno alzati
INFINITO - passivo
Presente
essere alzato
Passato
essere stato alzato
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
alzatosi
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo alzato
Passato
essendo stato alzato