Buona navigazione con NihilScio! Facebook page
NS NihilScio  Enciclopedie  Home  
(Indice)
Language: It En Es All
Level: Basic
Med Advanc All
Cerca sul web
 
    pagina 1 di 38 risultati  
 

I seguenti risultati (filtro piu' ampio) potrebbero non essere precisi

 Storia postale - Wikipedia storia 039 enciclopedia libera vai navigazione branca filatelia motivo collezionismo oggetto inoltra...
   it.wikipedia.org wiki Storia postale

http://www.electroyou.it/fpalone/wiki/asincrono_scalare
AVVIAMENTo e marcia del MOTORE ASINCRONo: simulazione di un controllo scalare ElectroYou

... AVVIAMENTo e marcia del MOTORE ASINCRONo: simulazione di un controllo scalare ElectroYou ...

... Scrivi Messaggio 10 voti AVVIAMENTo e marcia del MOTORE ASINCRONo: simulazione di un controllo scalare pubblicato 5 anni fa , 11.
443 ...

... assimo picco di corrente risulta di 600 A, pari a 10 volte il valore efficacie della corrente nominale; la corrente allo spunto RMS vale quindi circa 7 volte la corrente di regime RMSIl tempo di AVVIAMENTo risulta comunque non trascurabile; andando a calcolare l I2 t come integrale di I2 otteniamo Fig 2.
2 : Fig 2.
2 : I2t in insersione diretta, MOTORE da 50 hP Jl = 4 J ...

... bile; andando a calcolare l I2 t come integrale di I2 otteniamo Fig 2.
2 : Fig 2.
2 : I2t in insersione diretta, MOTORE da 50 hP Jl = 4 Jm.
Il valore dell I2t alla fine dell AVVIAMENTo vale 25x10 4 A 2 sPer semplicit si sono trascurate le c.
d.
t.
lungo la linea in fase di AVVIAMENTo.
L andamento della coppia in funzione della velocit riportato nella figura sottosta ...

... ase di AVVIAMENTo.
L andamento della coppia in funzione della velocit riportato nella figura sottostante Fig.
2.
3 Fig.
2.
3 : andamento della coppia in funzione della velocit , per AVVIAMENTo diretto Per risolvere questi problemi si sono diffusi nel settore industriale i cosiddetti soft starters, ossia controlli in catena aperta in grado di fornire una rampa di tensione e ...

... ono diffusi nel settore industriale i cosiddetti soft starters, ossia controlli in catena aperta in grado di fornire una rampa di tensione e di limitare cos senza alcuna retroazione la corrente di AVVIAMENTo.
Parte 3 :soft starter Un primo tipo di controllo, denominato commercialmente soft starter, agisce esclusivamente sul valore di tensione;in tale senso esso un evoluzione de ...

... mente sul valore di tensione;in tale senso esso un evoluzione dell avviatore stella triangolo.
Nella versione pi semplice un soft starter riceve come unici input di controllo il tempo desiderato di AVVIAMENTo, e il valore iniziale di tensione voltage boost che vanno scelti in funzione dei valori di inerzia e coppia di carico Fig 3.
1 Questo tipo di controllo si diffuso rapidamente in vi ...

... ili.
Il funzionamento semplice : utilizzando degli SCR si parzializza la tensione di alimentazione degli avvolgimenti di statore, regolando l ampiezza agendo sul gate degli stessi SCR.
A fine AVVIAMENTo un contattore provvede a bypassare i componenti elettronici per limitare le perdite.
Il fatto di poter variare linearmente la tensione piuttosto che con 2 gradini come nel convenzionale av ...

... la commutazione.
Fig 3.
1 : Schema di principio di un soft starter da ABB Soft Starter Handbook Questo sistema di controllo trova applicazione per azionamenti a velocit fissa e con AVVIAMENTo difficoltoso, quale alternativa a meno efficaci metodi tradizionali AVVIAMENTo stella triangolo, AVVIAMENTo reostatico ecc Analizziamo come la scelta dei parametri di controllo, gener ...

... lta dei parametri di controllo, generalmente regolabili tramite potenziometri sull apparecchiatura, possa influire pesantemente sulle prestazioni del controllo; per prima cosa si scelta una rampa di AVVIAMENTo ripida ta=2,5s ed un voltage boost nullo.
I risultati in termini di correnti sono riportati di seguito Fig 3.
2 e 3.
3 Fig 3.
2 : corrente; Fig 3.
3 :I 2t per avviamen ...

... Fig 3.
2 : corrente; Fig 3.
3 :I 2t per AVVIAMENTo con soft starter, ta =2,5 s La corrente allo spunto risulta oltre 5 volte quella nominale, non molto inferiore a quella conseguente all AVVIAMENTo diretto.
Possiamo inoltre riportare la curva dei punti T w all AVVIAMENTo per evidenziare come questo tipo di controllo riduca fortemente la coppia allo spunto, nonostante la presenza del ...

... l AVVIAMENTo per evidenziare come questo tipo di controllo riduca fortemente la coppia allo spunto, nonostante la presenza del voltage boost Fig.
3.
4 Fig 3.
4 : andamento della coppia, AVVIAMENTo con soft starter Aumentando invece il ta fino a 10 s ed imponendo il voltage boost al 15 possiamo limitare il picco di corrente a 4 p.
u.
Fig 3.
5 e 3.
6 Fig 3.
5 : co ...

... .
Aumentando invece il ta fino a 10 s ed imponendo il voltage boost al 15 possiamo limitare il picco di corrente a 4 p.
u.
Fig 3.
5 e 3.
6 Fig 3.
5 : corrente, Fig.
3.
6 : I 2t per AVVIAMENTo con soft starter, ta =10 s Possiamo notare come, sebbene il picco di corrente sia inferiore rispetto al caso precedente, l I2t sia addirittura superiore a causa dell elevato tempo di avv ...

... dente, l I2t sia addirittura superiore a causa dell elevato tempo di AVVIAMENTo e alla caratteristica lineare della coppia di carico; pertanto possiamo dedurre che aumentando ulteriormente il tempo di AVVIAMENTo si ridurr ulteriormente il valore di picco, ma l I2t risulter ancora maggiore.
Per ottenere migliori risultati bisogna associare alla rampa di tensione una rampa di corrente con il ben ...

... per la realizzazione di un vero e proprio inverter.
Parte 4 :controllo V/f = cost Anche in questo caso rappresentato in Fig 4.
1 essenziale la scelta del ta ; infatti un tempo di AVVIAMENTo troppo rapido comporta un aumento dello scorrimento e quindi una elevata corrente di AVVIAMENTo, andando quindi ad inficiare l utilit dell azionamento.
A tal proposito stata effettuata u ...

... rta un aumento dello scorrimento e quindi una elevata corrente di AVVIAMENTo, andando quindi ad inficiare l utilit dell azionamento.
A tal proposito stata effettuata una simulazione con un tempo di AVVIAMENTo ridotto, pari a quello ottenuto con l AVVIAMENTo diretto da rete ta=2,5s ; i risultati sono riportati in Fig 4.
2 ed in Fig.
4.
3.
Fig.
4.
1 : schema dell azionamento con regol ...

... to da rete ta=2,5s ; i risultati sono riportati in Fig 4.
2 ed in Fig.
4.
3.
Fig.
4.
1 : schema dell azionamento con regolatore V/f =cost.
Fig.
4.
2 I 2 t; Fig 4.
3: correnti di AVVIAMENTo con AVVIAMENTo V/f = cost, ta = 2,5 s Notiamo come, per avviare il MOTORE in un tempo paragonabile a quello con l inserzione diretta con questo metodo di controllo, sia comunque necess ...

... n questo metodo di controllo, sia comunque necessaria una corrente allo spunto notevolmente superiore a quella nominale a causa di un eccessivo scorrimento , bench inferiore a quella necessaria con AVVIAMENTo diretto da rete.
L I2 t al termine della fase di AVVIAMENTo risulta infatti 2,5 volte inferiore rispetto all AVVIAMENTo diretto.
Ponendo un tempo di AVVIAMENTo maggiore, pari a ta = 10 s ...

... o all AVVIAMENTo diretto.
Ponendo un tempo di AVVIAMENTo maggiore, pari a ta = 10 s possiamo notare come le correnti risultino notevolmente inferiori Fig 4.
4 e 4.
5 Fig.
4.
4 correnti di AVVIAMENTo, ta = 10 s Fig.
4.
5 I 2 t con ta = 10 s.
La corrente di AVVIAMENTo risulta estremamente contenuta e supera di circa il 20 il valore della corrente nominale.
L I2 t ri ...

... a di controllo descritta ha trovato numerose applicazioni soprattutto in ambito industriale per quanto riguarda grandi motori, che debbano lavorare a velocit costanti a tratti, ma soggetti a ripetuti AVVIAMENTi; in questo caso il succedersi delle correnti di spunto comporta per il MOTORE una maggiore sollecitazione ed un sovradimensionamento dell impianto elettrico, oltre ad un calo nel rendimento ...

... rotorica; tale errore sicuramente trascurabile a regime permanente, ma pu essere significativo in fase transitoria, come viene di seguito evidenziato.
Ad esempio effettuando con questo controllo l AVVIAMENTo a coppia nominale otteniamo il seguente grafico dell I2 t Fig 5.
4 : Fig.
5.
4 I 2 t con controllo di scorrimento, feedback di corrente.
Dalla figura 5.
4 facile verificare ...

... Vai a: navigazione , ricerca Indice 1 Presentazione 2 Premessa 3 Parte I: Costruzione e verifica del modello del MOTORE ASINCRONo.
4 Parte II: alimentazione diretta da rete 5 Parte 3 :soft starter 6 Parte 4 :controllo V/f = cost 7 Parte 5 :controllo di scorrimento ...

... o che nel forum l'argomento riscuote una certa popolarit ho pensato di pubblicarlo.
Premessa L affermazione dell elettronica di potenza ha reso sempre pi diffusa l alimentazione di motori ASINCRONi mediante convertitori statici piuttosto che direttamente da rete.
Tra le tecniche di controllo adottate, quella del controllo scalare al momento la pi diffusa, specialmente per quelle app ...



 Giuseppe Nol?L'aristotelismo galileiano degli scritti giovanili (Dialegesthai) salta menu stampa salva invia translate giusep...
   mondodomani.org dialegesthai gn02.htm


 Erri De Luca: Fede e ragione filosofia rai citta pensiero puntate grillo tommaso piacere ragionare cammino aforismi tematica tr...
   www.emsf.rai.it grillo trasmissioni.asp?d=90


 Calcolo di uno scambiatore di calore : Tempco Blog tempco blog soluzioni 8217 energia termica about glossary calcolo esercizi...
   www.tempcoblog.it 148 calcolo di uno scambiatore di calore


 Il rapporto incrinato fra scienzati e societa in Italia | Science on the WEB partner create account site documents societa ita...
   www.scienzainrete.it en node 5365


 interno corpo nazionale dei vigili fuoco attrezzature soccorso vv servizio tecnico centrale ispettorato formazione professional...
   www.vigilfuoco.it sitiComandi GestioneSiti downloadFile.asp?s=681&f=30018


 protezione dei dati personali legge delega 127 2001 indice parte titolo disposizioni generali principi 6 diritto finalita princ...
   www.torrinomedica.it studio download NuovaLeggePrivacy.pdf

 connessioni rete elettrica enel distribuzione dicembre 2010 268 generalita 9 11 oggetto ambito applicazione riferimenti definiz...
   www.marcodalpra.it downloads Normative ENEL Guida connessioni 2 1 Dic 2010.pdf

 miano 2012 13 programma elettrotecnica classe corso tecnico industrie elettriche docente ing mirenna antonio richiami generali ...
   www.ipiadimiano.gov.it attachments article 357 5Be Elettrotecnica AS.pdf

 istruzione universita servizio automazione informatica innovazione tecnologica nazionale formazione degli insegnanti sulle tecn...
   www.alphacentauri.it download cm55 02 percorso a.pdf

  pagina 1 di 38 risultati  
 
Info  NS NihilScio