Pagina facebook
NihilScio         Home
 

Educational search engine
©2009-2017

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

Inglese

á     è   é     ì     í     ò 
ó      ù    ú     ü    ñ     ç   Cerca  frasi:
Italiano
Vocabolario e frasi
* Sappiate ora , mio caro signore , che la cosa è andata così e così , e che il diavolo ch'io ho fatto , è stato d'aiutar Ferrer , come se fosse stato un mio fratello ; sappiate che que' birboni che , a sentir voi , erano i miei amici , perché , in un certo momento , io dissi una parola da buon cristiano , mi vollero fare un brutto scherzo ; sappiate che , intanto che voi stavate a guardar la vostra bottega , io mi faceva schiacciar le costole , per salvare il vostro signor vicario di provvisione , che non l'ho mai né visto né conosciuto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Raggomitolato nell'ombra, tutto tremante, lasciò che la sorte atroce di quell'uomo si compisse, pur sentendosi schiacciare dalla complicità del suo silenzio con la notte, e domandandosi di tratto in tratto: - Sarà finito? sarà finito? - come se con gli occhi chiusi vedesse quell'infelice dibattersi nella lotta disperata col fiume.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Piuttosto si fermano a mezza via per interruzione di corrente, o preferiscono d'investire un carro o di schiacciare magari un pover'uomo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Intanto, il barone di Màrgari, che finora se ne era stato discosto, tra un crocchio di conoscenti, stronfiando come se si sentisse a mano a mano soffocare e schiacciare sotto il peso dello scandalo pubblico per l'oltracotante predica di quel prete, e piú volte aveva cercato di divincolarsi dalle braccia che lo trattenevano per lanciarsi addosso all'arringatore; ora che la folla si disperdeva, si mosse, attorniato da gente sempre in maggior numero, e, terreo, ansimante, come se fosse or ora uscito da una rissa mortale, si mise a raccontare che lui e, prima, di lui, suo padre don Raimondo Màrgari, rappresentati da quella gente là e da quel prete ciarlatano come barbari spietati che negavano loro il diritto della sepoltura, erano invece da sessant'anni vittime d'una usurpazione inaudita, da parte del padre di quelle due donne là, uomo terribile, soperchiatore e abisso d'ogni malizia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era ricco anche lui, allora, ricco d'anima e di sogni! Che scherno, l'eredità del suocero, tutto quel denaro ora che il sentimento della vita gli s'era indurito in quella realtà ispida, squallida, come in un terreno sterpigno, pieno di cardi spinosi e di sassi aguzzi, nido di serpi e di gufi! Su questo terreno, ora, la pioggia d'oro! Che consolazione! E chi gli dava piú la forza di strappare tutti quei cardi, di portar via tutti quei sassi, di schiacciare la testa a tutti quei serpi, di dare la caccia a tutti quei gufi? Chi gli dava piú la forza di rompere quel terreno e rilavorarlo, perché vi nascessero i fiori un tempo sognati? Ah, quali fiori piú, se ne aveva perduto finanche il seme! Là, i pennacchioli di quei cardi...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Papa-re, per non farsi schiacciare tra la ressa, se ne stava indietro ad aspettare che anche le donne fossero provviste prima di lui; qualche malcreato, spesso, gli lasciava andare un lattone, e lui se lo pigliava in santa pace e si tirava da canto per non essere investito a mano a mano da quelli che, ottenute le copie, si scagliavano a testa bassa, con cieca furia, in tutte le direzioni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Giacché pure, per forza, un giorno o l'altro, Venerina sarebbe stata l'erede di tutto quanto ella possedeva: della casa, del poderetto lassú, sotto il Monte Cioccafa, degli ori e della mobilia e anche di quelle otto coperte di lana che ella aveva intrecciate con le sue proprie mani, nella speranza non ancora svanita di schiacciarvi sotto un povero marito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Bada che non voli, e non schiacciarla! Portala alla zâ Tresa, e dille che gliela manda zi' Neli Sghembri; che è quella stessa - le dirai - di tanti e tanti anni fa! Cosí.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
— Mi vuole schiacciare come un ragno , donna Noè ! Non vengo a farle del male .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il cielo or mi pare innamorato specchiarsi in quest’atomo, or quasi mano immensa che minacci serrarsi e schiacciare la terra.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ella rispondeva con dolcezza e con fermezza, senza risentirsi di qualche parola pungente, sosteneva che il sentimento di Maria era buono, che opporsi alla prepotenza e all'ingiustizia era il compito migliore per tutti, che se un bambino vi adoperava le mani, fatto adulto vi avrebbe adoperato mezzi più civili, ma che se si reprimeva in lui la espressione naturale dell'animo, si correva il rischio di schiacciare con essa anche il buon sentimento nascente. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il disegno scolastico della trattazione, quella uniformità nella forma dell'argomentare pro e contro, quel gelido latino denso di profondo pensiero e incolore alla superficie, gli schiacciarono in tre giorni tutta la buona volontà. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
— Posso in un attimo scagliarla nella polvere, schiacciarla contro le pietre, fare di voi e di me un solo mucchio sanguinoso. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Entrambe, oscure l'una per l'altra, sentivano soffrire le loro voci come si sente soffrire una mano bruciata, una caviglia distorta. Chiuse nella dissimulazione, caute, si palpavano con le loro voci come con qualcosa di dolente a cui ogni più lieve tocco sia un urto che l'offenda e strazii. Dall'ora di Mantova, separate all'improvviso per uno di quei piccoli fatti che sono come un colpo di cesoie in un filo teso, si spiavano, si esploravano. Sotto le apparenze della loro vita comune covavano i loro istinti di dolore, di menzogna e di lotta, l'una facendosi forte della pazienza terribile ch'era in fondo alla sua furia vitale, l'altra consumandosi negli eccessi nelle contraddizioni nei languori della sua verginità sospesa fra tanta inconsapevolezza e tanto conoscimento. Talvolta una bontà subitanea le ammolliva; e le assaliva un bisogno quasi carnale di stringersi l'una contro l'altra, di schiacciare fra l'uno e l'altro petto la pena inconfessata.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Così nell'amante si ripeteva di continuo la sensazione già patita su la strada polverosa quando ella, dopo il passaggio dei cavalli bradi, aveva sollevato il suo velo mostrando il viso nudo ed egli s'era volto a guardarla con qualcosa di cavo nel petto ch'era come l'impronta di quella nudità sempre nuova. Veramente ella, per vivere in lui, gli scavava il petto, glie lo scerpava, glie lo rodeva, senza dargli tregua; e pareva talora incastrarvisi, serrarvi e schiacciarvi ogni altra cosa ancor viva, distruggervi ogni fibra non accordata al suo tono, e dal più nero dolore volgere la più chiara delle voluttà. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Ah, Paolo, su questa via non c'è il carro carico di tronchi né tu mi minacci di schiacciarmi contro un mucchio di sassi; ma facciamo un viaggio ben più dubbio. Lo sai? Eppure io posso ancóra ripetere: «Non temo». E tu?
---------------
— Non sì staccano. Si lasciano schiacciare, si lasciano sbruciacchiare, ma non si staccano — bramiva Aldo seguitando a percuotere con la torcia gli ostinati, invaso da una specie di frenesia crudele. — Muoiono, ma non si staccano. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ella non gridava né si difendeva, ma a ogni colpo gemeva un gemito sommesso, quasi una implorazione senza suono, che somigliava il gemito ond'ella aveva accompagnato il miracolo del primo bacio, debole come il fiotto d'un bambino infermo. Sentì il noto sapore dolciastro nella sua bocca, e non d'una sola stilla; e poi sentì l'altra bocca schiacciarla, più pesante del pugno, e i colpi cessare, e le mani passare a un'altra violenza, e la carne penetrare la carne come il ferro che sventra. E nella lividezza del crepuscolo, in fondo a quella stanza d'amore, tra le quattro pareti ch'erano quattro testimonii di silenzio e d'ombra, fu la mischia feroce di due nemici legati per il mezzo del corpo, fu l'ànsito crescente nel collo gonfio di arterie da recidere, fu lo squasso rabbioso di chi si sforza strappare dall'infimo le più rosse radici della vita e scagliarle di là dal limite imposto allo spasimo degli uomini. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Poteva il destino schiacciare la povera creatura con un calcagno più lurido? Quale invenzione mai poteva eguagliare quella realtà? L'ultimo urto per abbattere quella ragione vacillante era stato dato dal caso con una sapienza degna della più lenta premeditazione. E l'ultima voce, udita a traverso la nera distanza, non pareva avere annunziato l'infamia? «Tu lo sai quel che sono, tu l'hai detto....» L'avevano presa per un'adescatrice di passanti in un giardino publico. Certo, nel terrore, ella aveva dato l'indirizzo della casa d'amore, sperando di trovare il rifugio e la difesa. E l'avevano ricondotta a quella casa come a un postribolo, come per essere restituita al luogo del suo mestiere immondo! E la porta era chiusa. Battuta dai pugni e dai calci, era rimasta chiusa. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Là, là per terra; e ciascuno poteva passarci sopra: schiacciarmi la testa, schiacciarmi il cuore: e io, zitto; l’ombra, zitta. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E quando mi sarò vuotato dalla saliva , dalla marcia , dal fiele e dal sangue guasto , quando mi sarò sfogato di tutto con tutti , allora diventerò anch' io soave come i gigli della valle e la mattina ascolterò con raccoglimento il pispolìo dei passerotti salterellanti sulle tegole smosse ; e mi commuoverò al dondolar delle campane su nei campanilotti bassi e scalcinati delle chiese trascurate e andrò per i viali dei giardini fuori di porta col capo basso per non schiacciare una rossa formicola sparagnina . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
appiattire
= verbo trans. schiacciare , rendere piatto livellare , ridurre la differenza tra due o più componenti
---------------
cliccare
= verbo trans. schiacciare un pulsante facendo clic
---------------
masticare
= verbo trans.triturare, schiacciare con i denti
---------------
rischiacciare
= verbo trans. schiacciare di nuovo.
---------------
schiacciaforaggi
= macchina agricola che serve a schiacciare gli steli dell'erba da foraggio appena tagliata in modo da accelerarne il processo di essiccamento .
---------------
schiacciamento
= lo schiacciare , lo schiacciarsi , l'essere schiacciato ' schiacciamento polare , appiattimento dei corpi celesti ai poli , per effetto della rotazione , per cui il loro diametro polare risulta più corto di quello equatoriale .
---------------
schiacciante
= participio presente di schiacciare , che non lascia possibilità di obiettare , di reagire ,
---------------
schiacciapatate
= arnese da cucina di varia forma che serve per schiacciare le patate lesse .
---------------
schiacciata
= lo schiacciare una volta o in fr ,
---------------
schiacciato
= participio passato di schiacciare - che ha perduto la sua forma primitiva , ammaccato ,
---------------
schiacciatura
= lo schiacciare , lo schiacciarsi , l'essere schiacciato - punto , parte schiacciata ,
---------------
spiaccicare
= verbo transitivo schiacciare , spappolare ,
---------------
stiacciare
= schiacciare
---------------
Spagnolo
Vocabolario e frasi
Coniugazione:1 - schiacciare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io schiaccio
tu schiacci
egli schiaccia
noi schiacciamo
voi schiacciate
essi schiacciano
Imperfetto
io schiacciavo
tu schiacciavi
egli schiacciava
noi schiacciavamo
voi schiacciavate
essi schiacciavano
Passato remoto
io schiacciai
tu schiacciasti
egli schiacciò
noi schiacciammo
voi schiacciaste
essi schiacciarono
Passato prossimo
io ho schiacciato
tu hai schiacciato
egli ha schiacciato
noi abbiamo schiacciato
voi avete schiacciato
essi hanno schiacciato
Trapassato prossimo
io avevo schiacciato
tu avevi schiacciato
egli aveva schiacciato
noi avevamo schiacciato
voi avevate schiacciato
essi avevano schiacciato
Trapassato remoto
io ebbi schiacciato
tu avesti schiacciato
egli ebbe schiacciato
noi avemmo schiacciato
voi eveste schiacciato
essi ebbero schiacciato
Futuro semplice
io schiaccerò
tu schiaccerai
egli schiaccerà
noi schiacceremo
voi schiaccerete
essi schiacceranno
Futuro anteriore
io avrò schiacciato
tu avrai schiacciato
egli avrà schiacciato
noi avremo schiacciato
voi avrete schiacciato
essi avranno schiacciato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io schiacci
che tu schiacci
che egli schiacci
che noi schiacciamo
che voi schiacciate
che essi schiaccino
Passato
che io abbia schiacciato
che tu abbia schiacciato
che egli abbia schiacciato
che noi abbiamo schiacciato
che voi abbiate schiacciato
che essi abbiano schiacciato
Imperfetto
che io schiacciassi
che tu schiacciassi
che egli schiacciasse
che noi schiacciassimo
che voi schiacciaste
che essi schiacciassero
Trapassato
che io avessi schiacciato
che tu avessi schiacciato
che egli avesse schiacciato
che noi avessimo schiacciato
che voi aveste schiacciato
che essi avessero schiacciato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io schiaccerei
tu schiacceresti
egli schiaccerebbe
noi schiacceremmo
voi schiaccereste
essi schiaccerebbero
Passato
io avrei schiacciato
tu avresti schiacciato
egli avrebbe schiacciato
noi avremmo schiacciato
voi avreste schiacciato
essi avrebbero schiacciato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
schiaccia
schiacci
schiacciamo
schiacciate
schiaccino
Futuro
-
schiaccerai
schiaccerà
schiacceremo
schiaccerete
schiacceranno
INFINITO - attivo
Presente
schiacciar
Passato
essersi schiacciato
PARTICIPIO - attivo
Presente
schiacciante
Passato
schiacciato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
schiacciando
Passato
avendo schiacciato
Conjugacíon: 1 - aplastar
auxiliar: haber - transitivo/pronominale
INDICATIVO activo
Presente
yo aplasto
aplastas
él/ella aplasta
nosotros aplastamos
nosotros aplastáis
ellos/ellas aplastan
Imperfecto
yo aplastaba
aplastabas
él/ella aplastaba
nosotros aplastabamos
vosotros aplastabais
ellos/ellas aplastaban
Pretérito indefinito
yo aplasté
aplastaste
él/ella aplastó
nosotros aplastamos
vosotros aplastasteis
ellos/ellas aplastaron
Preterito perfecto
yo he aplastado
has aplastado
él/ella ha aplastado
nosotros hemos aplastado
vosotros habéis aplastado
ellos/ellas han aplastado
Preterito pluscuamperfecto
yo había aplastado
habías aplastado
él/ella había aplastado
nosotros habíamos aplastado
vosotros habíais aplastado
ellos/ellas habían aplastado
Preterito anterior
yo hube aplastado
hubiste aplastado
él/ella hubo aplastado
nosotros hubimos aplastado
vosotros hubisteis aplastado
ellos/ellas hubieron aplastado
Futuro
yo aplastaré
aplastaras
él/ella aplastará
nosotros aplastaremos
vosotros aplastareis
ellos/ellas aplastarán
Futuro perfecto
yo habré aplastado
habrás aplastado
él/ella habrá aplastado
nosotros habremos aplastado
vosotros habréis aplastado
ellos/ellas habrán aplastado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo aplaste
aplastes
él/ella aplaste
nosotros aplastemos
nosotros aplastéis
ellos/ellas aplasten
Pretérito perfecto
yo haya aplastado
hayas aplastado
él/ella haya aplastado
nosotros hayamos aplastado
nosotros hayáis aplastado
ellos/ellas hayan aplastado
Pretérito imperfetto I
yo aplastara
aplastaras
él/ella aplastara
nosotros aplastáramos
nosotros aplastarais
ellos/ellas aplastaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera aplastado
hubieras aplastado
él/ella hubiera aplastado
nosotros hubiéramos aplastado
nosotros hubierais aplastado
ellos/ellas hubieran aplastado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese aplastado
hubieses aplastado
él/ella hubiese aplastado
nosotros hubiésemos aplastado
nosotros hubieseis aplastado
ellos/ellas hubiesen aplastado
Pretérito imperfetto II
Futuro
yo aplastare
aplastares
él/ella aplastare
nosotros aplastáremos
nosotros aplastareis
ellos/ellas aplastaren
Futuro perfecto
yo hubiere aplastado
hubieres aplastado
él/ella hubiere aplastado
nosotros hubiéremos aplastado
nosotros hubiereis aplastado
ellos/ellas hubieren aplastado
POTENCIAL - activo
Presente
yo aplastaría
aplastarías
él/ella aplastaría
nosotros aplastaríamos
vosotros aplastaríais
ellos/ellas aplastarían
Perfecto
yo habría aplastado
habrías aplastado
él/ella habría aplastado
nosotros habríamos aplastado
vosotros habríais aplastado
ellos/ellas habrían aplastado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
aplasta
aplaste
aplastemos
aplastad
aplasten
 
 
 
 
 
 
 
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber aplastado
PARTICIPIO - activo
Presente
que aplasta
Compuesto
aplastado
GERUNDIO activo
Presente
aplastando
Compuesto
habiendo aplastado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy aplastado
eres aplastado
él/ella es aplastado
nosotros somos aplastados
nosotros seis aplastados
ellos/ellas son aplastados
Imperfecto
yo era aplastado
eras aplastado
él/ella era aplastado
nosotros èramos aplastados
vosotros erais aplastados
ellos/ellas eran aplastados
Pretérito indefinito
yo fui aplastado
fuiste aplastado
él/ella fue aplastado
nosotros fuimos aplastados
vosotros fuisteis aplastados
ellos/ellas fueron aplastados
Preterito perfecto
yo he sido aplastado
has sido aplastado
él/ella ha sido aplastado
nosotros hemos sido aplastados
vosotros habèis sido aplastados
ellos/ellas han sido aplastados
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido aplastado
habías sido aplastado
él/ella había sido aplastado
nosotros habíamos sido aplastados
vosotros habías sido aplastados
ellos/ellas habían sido aplastados
Preterito anterior
yo hube sido aplastado
hubiste sido aplastado
él/ella hubo sido aplastado
nosotros hubimos sido aplastados
vosotros hubisteis sido aplastados
ellos/ellas hubieron sido aplastados
Futuro
yo seré aplastado
serás aplastado
él/ella será aplastado
nosotros seremos aplastados
vosotros sereis aplastados
ellos/ellas serán aplastados
Futuro perfecto
yo habrè sido aplastado
habrás sido aplastado
él/ella habrá sido aplastado
nosotros habremos sido aplastados
vosotros habreis sido aplastados
ellos/ellas habrán sido aplastados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea aplastado
seas aplastado
él/ella sea aplastado
nosotros seamos aplastados
nosotros seáis aplastados
ellos/ellas sean aplastados
Pretérito perfecto
yo haya sido aplastado
hayas sido aplastado
él/ella haya sido aplastado
nosotros hayamos sido aplastado
nosotros hayáis sido aplastado
ellos/ellas hayan sido aplastado
Pretérito imperfetto I
yo fuere aplastado
fueres aplastado
él/ella fuere aplastado
nosotros fuéremos aplastados
nosotros fuereis aplastados
ellos/ellas fueren aplastados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido aplastado
hubieres sido aplastado
él/ella hubiere sido aplastado
nosotros hubiéremos sido aplastados
nosotros hubierei sido aplastados
ellos/ellas hubieren sido aplastados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido aplastado
hubieses sido aplastado
él/ella hubiese sido aplastado
nosotros hubiésemos sido aplastados
nosotros hubieseis sido aplastados
ellos/ellas hubiesen sido aplastados
Pretérito imperfetto II
Futuro
yo fuere aplastado
fueres aplastado
él/ella fuere aplastado
nosotros fuéremos aplastados
nosotros fuereis aplastados
ellos/ellas fueren aplastados
Futuro perfecto
yo hubiere sido aplastado
hubieres sido aplastado
él/ella hubiere sido aplastado
nosotros hubiéremos sido aplastados
nosotros hubiereis sido aplastados
ellos/ellas hubieren sido aplastados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería aplastado
serías aplastado
él/ella sería aplastado
nosotros seríamos aplastados
vosotros seríais aplastados
ellos/ellas serían aplastados
Perfecto
yo habría sido aplastado
habrías sido aplastado
él/ella habría sido aplastados
nosotros habríamos sido aplastados
vosotros habríais sido aplastados
ellos/ellas habrían sido aplastados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé aplastado
sea aplastado
seamos aplastados
sed aplastados
sean aplastados
 
 
 
 
 
 
 
INFINITO pasivo
Presente
ser aplastado
Compuesto
haber sido aplastado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es aplastado
Compuesto
aplastado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo aplastado
Compuesto
habiendo sido aplastado