Pagina facebook
NihilScio         Home
 

Educational search engine
©2009-2017

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

Inglese

á     è   é     ì     í     ò 
ó      ù    ú     ü    ñ     ç   Cerca  frasi:
Italiano
Vocabolario e frasi
* Ognuno dunque , conchiude poi , onninamente si guardi di contravvenire in parte alcuna alla grida presente , perché , in luogo di provare la clemenza di Sua Eccellenza , proverà il rigore , e l'ira sua . . .essendo risoluta e determinata che questa sia l'ultima e perentoria monizione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E quantunque quell'annata fosse ancor più scarsa delle antecedenti , e già si cominciasse a provare una vera carestia , pure il nostro giovine , che , da quando aveva messi gli occhi addosso a Lucia , era divenuto massaio , si trovava provvisto bastantemente , e non aveva a contrastar con la fame .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* S'avviò al convento , arrivò a tempo d'andare in coro a cantar sesta , desinò , e si mise subito in cammino , verso il covile della fiera che voleva provarsi d'ammansare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si paragonava allora con le compagne , ch'erano ben altrimenti sicure , e provava per esse dolorosamente l'invidia che , da principio , aveva creduto di far loro provare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Chi forma poi la massa , e quasi il materiale del tumulto , è un miscuglio accidentale d'uomini , che , più o meno , per gradazioni indefinite , tengono dell'uno e dell'altro estremo: un po' riscaldati , un po' furbi , un po' inclinati a una certa giustizia , come l'intendon loro , un po' vogliosi di vederne qualcheduna grossa , pronti alla ferocia e alla misericordia , a detestare e ad adorare , secondo che si presenti l'occasione di provar con pienezza l'uno o l'altro sentimento ; avidi ogni momento di sapere , di credere qualche cosa grossa , bisognosi di gridare , d'applaudire a qualcheduno , o d'urlargli dietro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accosto a quella stava ancor condensato il fondaccio , per dir così , del tumulto ; un branco di birboni , che malcontenti d'una fine così fredda e così imperfetta d'un così grand'apparato , parte brontolavano , parte bestemmiavano , parte tenevan consiglio , per veder se qualche cosa si potesse ancora intraprendere ; e , come per provare , andavano urtacchiando e pigiando quella povera porta , ch'era stata di nuovo appuntellata alla meglio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
E che con lui , e che quel morto sarebbe probabilmente caduto in mani di dove un oste non avrebbe potuto farlo uscire ; volle provarsi se almeno gli riusciva di concluder quest'altro affare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Come potete provare che quel pane fosse di buon acquisto ?
---------------
- Cosa ho da provare io ? io non c'entro: io fo l'oste .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Giovine , e vivendo in città , non tralasciava occasione , anzi n'andava in cerca , d'aver che dire co' più famosi di quella professione , d'attraversarli , per provarsi con loro , e farli stare a dovere , o tirarli a cercare la sua amicizia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma ai primi che avevano voluto provar di resistergli , la gli era andata così male , che nessuno si sentiva più di mettersi a quella prova .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Già da qualche tempo cominciava a provare , se non un rimorso , una cert'uggia delle sue scelleratezze .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- E questa consolazione ch'io sento , e che , certo , vi si manifesta nel mio aspetto , vi par egli ch'io dovessi provarla all'annunzio , alla vista d'uno sconosciuto ? Siete voi che me la fate provare ; voi , dico , che avrei dovuto cercare ; voi che almeno ho tanto amato e pianto , per cui ho tanto pregato ; voi , de' miei figli , che pure amo tutti e di cuore , quello che avrei più desiderato d'accogliere e d'abbracciare , se avessi creduto di poterlo sperare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Che il mondo gridi da tanto tempo contro di voi , che mille e mille voci detestino le vostre opere . . .- (l'innominato si scosse , e rimase stupefatto un momento nel sentir quel linguaggio così insolito , più stupefatto ancora di non provarne sdegno , anzi quasi un sollievo) ; - che gloria , - proseguiva Federigo , - ne viene a Dio ? Son voci di terrore , son voci d'interesse ; voci forse anche di giustizia , ma d'una giustizia così facile , così naturale ! alcune forse , pur troppo , d'invidia di codesta vostra sciagurata potenza , di codesta , fino ad oggi , deplorabile sicurezza d'animo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Bisognerebbe , - diceva , - che fossero qui que' signori a vedere , a provare , che gusto è .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma quando , al calar delle bande alemanne , alcuni fuggiaschi di paesi invasi o minacciati capitarono su al castello a chieder ricovero , l'innominato , tutto contento che quelle sue mura fossero cercate come asilo da' deboli , che per tanto tempo le avevan guardate da lontano come un enorme spauracchio , accolse quegli sbandati , con espressioni piuttosto di riconoscenza che di cortesia ; fece sparger la voce , che la sua casa sarebbe aperta a chiunque ci si volesse rifugiare , e pensò subito a mettere , non solo questa , ma anche la valle , in istato di difesa , se mai lanzichenecchi o cappelletti volessero provarsi di venirci a far delle loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quassù non verranno ; e se si volessero provare , siam pronti a riceverli .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Del resto , dal riscontro d'altre date che ci paiono , come abbiam detto , più esatte , risulta che fu , prima della pubblicazione della grida sulle bullette ; e , se ne mettesse conto , si potrebbe anche provare o quasi provare , che dovette essere ai primi di quel mese ; ma certo , il lettore ce ne dispensa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Anche il bambino , dice il manoscritto , riposa volentieri sul seno della balia , cerca con avidità e con fiducia la poppa che l'ha dolcemente alimentato fino allora ; ma se la balia , per divezzarlo , la bagna d'assenzio , il bambino ritira la bocca , poi torna a provare , ma finalmente se ne stacca ; piangendo sì , ma se ne stacca .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Va' là! Qualcosa dev'essergli accaduto! Pervenuti su lo spiazzo innanzi alla cascina, tutti e cinque, ora l'uno ora l'altro, si provarono a chiamarlo, inutilmente; fecero il giro della cascina; dal lato di tramontana, trovarono una finestra con gli scuri aperti; si rincorarono: - Ah! esclamò il garzone.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E Costantino Pogliani, andando, si mise a pensare all'angosciosa, amarissima voluttà che doveva provare quella povera sposina, già vedova prima che maritata, pascendosi nel sogno - lí quasi attuato - d'una vita che il destino non aveva voluto farle vivere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se non che, eccependo questi due articoli, non c'era via di mezzo, bisognava provare l'esistenza reale degli spiriti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma, appena sulle mosse, cominciò a provare un'acre irritazione; avvilimento e nausea.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era timido, e non osava dimostrare in quei primi giorni l'avvilimento, la mortificazione, che cominciava a provare nel dover seguire cosí, in tutto e per tutto, l'esperienza, il consiglio, i gusti, le inclinazioni di quel primo marito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lo guardò un po'; gli domandò: - Ha voluto provarsi il fiato o s'è sentito male? - Provarmi il fiato, - rispose cupo il Ciunna, passandosi di nuovo le mani su i capelli zuppi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Già, prima d'andare a letto, aveva voluto provarsi ancora una volta la veste lunga da viaggio, davanti allo specchio dell'armadio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Credo sia questa una delle piú tristi impressioni, forse la piú triste, che avvenga di provare a chi ritorni dopo molti anni nel paese natale: vedere i proprii ricordi cader nel vuoto, venir meno a uno a uno, svanire: i ricordi che cercano di rifarsi vita e non si ritrovano piú nei luoghi, perché il sentimento cangiato non riesce piú a dare a quei luoghi la realtà ch'essi avevano prima, non per se stessi, ma per lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'erba non si era trovata; ma egli seguitava ancora a farsi addormentare per provar quella delizia nuova, la beatitudine di quel sonno strano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nenè rifece il suo lettino; ajutò la madre a vestirsi; l'adagiò pian piano sulla poltrona; rifece anche il letto di lei e aggiustò alla meglio quello di Adelaide, che volle provarsi a seder di nuovo, sorretta dai guanciali.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Diventati ricchi, che rispetto piú, che considerazione potevano avere per uno che si era arrabattato a metter su sconci pupazzi e caricature per lasciarli tant'anni quasi morti di fame? Ah, ma, perdio, voleva aver l'orgoglio di sputare anche lui ora, a sua volta, su quella ricchezza, e di provarne schifo; ora che non poteva piú servirgli per attuare quel sogno che gliel'aveva fatto un tempo desiderare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Questa notte la mia giacca, posata su la poltrona a piè del letto, d'accordo col lumino da notte relegato sul pavimento in un angolo della camera, s'è divertita a farmi provare un soprassalto, combinandomi uno scherzetto d'ombra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi è avvenuto non di rado di ritrovare nelle novelle di parecchi miei colleghi certi personaggi, che prima s'erano presentati a me; come pure m'è avvenuto di ravvisarne certi altri, i quali, non contenti del modo com'io li avevo trattati, han voluto provare di fare altrove miglior figura.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- A cena! Quella prima sera, a tavola, provarono tutti e tre un grandissimo imbarazzo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sapeva che costui aveva sposato qualche anno dopo, quasi a provare ch'era innocente della colpa che gli voleva addebitare il Brivio di cui aveva respinto energicamente la sfida, protestando che non si sarebbe mai battuto con un pazzo assassino.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E l'amore? L'amore che è la cosa piú viva e piú santa che ci sia dato provare sulla terra? Che cosa gli sarebbe diventato? L'amore: una donna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma appena montato in vettura, quel signore occhialuto si drizzò lungo lungo sulla vita e si mise a voltare a scatti la testa, di qua, di là, in sú, in giú; infine s'accasciò, aprí il libraccio e vi tuffò la faccia fino a toccar col naso la pagina; la sollevò tutto sconvolto, si tirò sulla fronte gli occhialacci e rituffò la faccia nel libro per provarsi a leggere con gli occhi soltanto; dopo tutta questa mimica cominciò a dare in smanie furiose, a contrarre la faccia in smorfie orrende, di spavento, di disperazione: - Oh Dio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poco dopo, mentre Casimiro Luna riferiva "brillantemente" il suo colloquio col giovine inventore italiano sulla famosa scoperta, un'altra impressione piú penosa della prima dovettero provare i convenuti nel salotto della Venanzi, guardando il vecchio glorioso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se n'accorgerà bene il signor giudice istruttore, se - come pare - vorrà provarsi a farlo reggere cosí, senza prima farci entrar dentro tutte quelle ragioni che certamente lo han determinato, e che lui forse non immagina neppure.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tra gli altri ce n'era uno, il piú feroce, un certo Cola Camizzi, capobrigante, che ammazzava le povere creature di Dio, cosí, per piacere, come fossero mosche, per provare la polvere - diceva, - per vedere se la carabina era parata bene.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
È stupito, in fondo, di non provare tutto quel cordoglio che forse qualche volta aveva pensato di dover provare se Satanina o l'amore di lei, per un caso atroce imprevedibile, gli fossero venuti a mancare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ora, in quel giorno di tregua, essendo finalmente riuscito a intravedere come si potesse davvero sentir la gioja di vivere, ebbe la cattiva ispirazione di provarsi di nuovo a penetrare nel folto di quelle antiche considerazioni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E poi, dopo cena, quella sua bocca divenuta brutta, quasi nera sotto i baffi neri un po' brizzolati nel mezzo, che sorriso bello, di paterna tenerezza, aveva saputo trovare nel mostrarle la bimba che gli s'era addormentata sulle ginocchia! E le aveva domandato sottovoce se non sarebbe stato bene provarsi a svestirla pian piano, per andarla a deporre sul suo lettino, là in camera, dove già erano andate a dormire le sorelline maggiori.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quella pena stessa, quella stessa paura, che forse doveva provare l'anima di lei per il proprio corpo cosí enormemente cresciuto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma, abituato ormai a riflettere, considerò che se esse sotto quel suo aspetto straniero, e forse un po' buffo, d'uomo precocemente invecchiato e imbruttito da una vita di studii difficile e disgraziata, non riconoscevano piú il ragazzo ch'egli era stato e che qualcuna di loro poteva forse ricordare ancora, non doveva far caso del diritto che gli negavano di provare quel disinganno e quel disgusto, per tutta la pena dei suoi antichi ricordi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ha il coraggio d'aggiustarsi i capelli, anche di notte tempo, in camicia, mentr'io sto morendo! Il signor Anselmo si voltò, come se una vipera lo avesse morso a tradimento; appuntò l'indice d'una mano contro la moglie e le gridò: - Tu stai morendo? - Vorrei, - si lamentò quella allora, - che il Signore ti facesse provare, non dico molto, un poco di quello che sto soffrendo in questo momento! - Eh, cara mia, no, - brontolò il signor Anselmo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se avesse potuto lui, invece, scappar via di lí e andarle a trovare! Si propose di provarcisi; e, quando fu la sera, cheto e chinato, s'accostò all'angolo ove era il mattone e, guardando cauto e timoroso la finestra, tirò all'indietro una prima zampata per rimuoverlo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma nessuno riusciva a staccarsi dall'altro, per istintivo orrore, per non provar da solo l'assalto di quelle insolite, violente impressioni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Venuta la sera, s'è messo in giro con la scala per provare se si accendono con quel po' di petrolio rimasto dalla notte scorsa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Di quegli occhi, ormai quasi impudenti, Saro cominciò a provare orrore e terrore, piú che di quell'uomo là aggruppato, in attesa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E le raccontò che un favarese, una volta, per provare se la carabina era ben parata, fattosi all'uscio di strada, la aveva scaricata sul primo che aveva veduto passare; e che un carrettiere di Favara, un'altra volta, dopo aver fatto montare sul carretto un ragazzino di dodici anni incontrato di notte lungo lo stradone, lo aveva ucciso nel sonno, perché aveva inteso che gli sonavano in tasca tre soldi; lo aveva sgozzato come un agnello, povero piccino; s'era messi in tasca i tre soldi per comperarsene tabacco; aveva buttato il cadaverino dietro la siepe, e arrí! a passo a passo, cantando, aveva seguitato ad andare, sotto le stelle del cielo, sotto gli occhi di Dio che lo guardavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il nipote, Marco Perla, nel vederla anche lui crescere cosí simile in tutto alla cuginetta ch'egli avrebbe voluto far sua, cominciò a provare di tratto in tratto, o per il guizzo di uno sguardo o per il suono d'una risata o d'una parola o per un capriccetto o una bizza della piccina, l'impressione curiosa quasi d'un arresto in sé, d'un ritorno misterioso a tante cose, non già riviventi, ma ancor vive dentro di lui; non già ai ricordi della sua infanzia trascorsa insieme con un'altra bimba, di cui questa era il ritratto preciso, ma agli stessi sentimenti onde quei ricordi erano animati e che si rifacevan vivi, della vita stessa della piccina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E in questo riconoscimento provarono, l'uno, una rabbia feroce, come per un tradimento infame che colui, profittando vigliaccamente della sua assenza, gli avesse fatto con la madre; l'altra, il ribrezzo, l'abominazione come per un incesto che quegli avesse perpetrato su lei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ostentazione, no; ma, a poco a poco, qualcuno aveva cominciato a susurrare malignamente che ella, pur cosí umile e modesta, doveva provare un certo compiacimento del proprio cordoglio, essendosi accorta ch'esso la rendeva a tutti piú cara, piú ammirevole.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Eppure , rimasti soli , provarono entrambi un senso d'imbarazzo ; la luce pareva un ostacolo fra di loro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Al suo fianco il compagno continuava a chiedere l'elemosina declamando , o si rivolgeva a lui perché i passanti ascoltassero: — Che facciamo noi in questa vita , di peso ai pietosi che ci danno l'elemosina ? — Che facciamo , fratello caro ? — Ebbene , compagno mio , tutto succede per ordine del Signore: noi siamo strumenti ed Egli si serve di noi per provare il cuore degli uomini , come il contadino si serve della zappa per smuovere la terra e vedere se èfeconda .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A Fonni , dove i mendicanti si collocarono nel cortiletto intorno alla Basilica piena di gente di lontani paesi , egli cominciò a provare un nuovo tormento .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ed egli cominciò a provare fastidio di loro ; volse il viso di là e fissò la valle nebbiosa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix ricominciò a provare fastidio: aprí un momento gli occhi , li richiuse , gravi già del sonno della morte .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ella se ne offendeva, interpretandola per non curanza: e mostrava di dar retta talvolta alle parole del conte pur per provare; e parlando all’uno, pensava all’altro; e alle facezie contegnose del nobile uomo sorrideva con l’anima lacerata.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Che consolazione secreta e quieta, vedere a poco a poco dall’animo altrui cadere la diffidenza; e l’affetto nascoso, d’una parte e d’altra farsi strada; e balenare in una parola, in uno sguardo; e richiudersi timidamente, e riaprirsi più lieto che mai: vedere un’anima umana accostarmisi passo passo; e non s’abbandonare a me per cieco impeto ma con pensata letizia! Ma a provare tal sorta di gioie, mi ci vuole del tempo: e oramai non n’ho più di bisogno, o Maria. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Si mise a recitar macchinalmente dei Pater, degli Ave e dei Requiem, senza provarne soddisfazione alcuna, sentendo anzi una segreta contrarietà, uno sgradito disseccarsi del dolore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si cacciò la carta in tasca e prese la corsa senza quasi salutare né don Giuseppe né la Maria che si provarono inutilmente, mezzo spiritati, di afferrarla, di trattenerla, di raccomandarle ogni precauzione possibile. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si provarono; era chiuso a chiave. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Allora Luisa levò al professore gli scrupoli, gli disse che sapeva tutto da Franco stesso, gli confessò di aver disapprovato suo marito, di aver provato e di provare ancora un gran dolore… «Perché perché perché?», interruppe il buon Beniamino. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Quella barca lì è buona per andare al fondo.» «No!» «Sì!» Ombretta si impazientì e corse in camera per provar la barchetta nel catino, ma nel catino non c'era acqua e la piccina ritornò in sala mogia mogia, con la sua barchetta in braccio, e non andò più dallo zio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Alla vasta brezza costante dell'Atlantico, non al chiaro ponente meridiano del Mediterraneo, s'era rialzata e aggrandita la speranza della vittoria sul cielo cavo! In un rigido mattino d'inverno, sopra dune ignude in vista d'una baia aperta verso l'Oceano, s'era alfine compiuto il prodigio. Due fratelli silenziosi, figli del placido Ohio, infaticabili nel provare e nel riprovare, per spingere la macchina alata avevano aggiunto la forza di due eliche all'ostinazione dei due cuori. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ma forse egli è stato così dolce soltanto con me, in quel momento che per lui e per me non era simile ad alcun altro. Cominciavo a provare un tal bene che non sapevo andarmene, come se mi sentissi le pastoie d'argento alle caviglie, quelle della piccola Indiana di Madura.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Provare. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non siete venuta per provarmi che mi amate voi sola?
---------------
L'ho fatto per provargli che l'amo io sola? E mi sembra di non amarlo più. L'ho fatto per essere alfine costretta a morire?(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Albeggiava su i Monti Albani, quando si levò. I suoi meccanici credettero che Giulio Cambiaso fosse ritornato, tanto fu insolitamente allegra la voce dei comandi. Sùbito la tettoia fu piena di rombo. Le tavole tremarono, la polvere si sparse, l'airone si sbatté. Egli prestava l'orecchio acutissimo alla settupla consonanza. I sette cilindri non erano più disposti a ventaglio ma a raggiera, irti d'alette intagliate nella massa stessa dell'acciaio. La nuova elica tirava a meraviglia, astro d'aria nell'aria. I meccanici ancóra una volta ne provarono la forza, avendo legato la fusoliera con un canapo a un misuratore metallico e questo a un palo; e il canapo si tendeva allo sforzo come se la grande Àrdea prigioniera fosse impaziente d'involarsi; e un uomo inginocchiato osservava la freccia dell'indice. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* Vide subito col pensiero il palcoscenico, di giorno, durante le prove; s'immaginò l'impressione che aveva dovuto provarne Silvia che non vi era mai stata e si vide lì con lei, sua guida, tra i comici; ella incerta, smarrita; lui invece ormai pratico, sicuro; ed ecco le dimostrava tutta la sua sicurezza, la padronanza che aveva del luogo e d'ogni cosa, e la esortava a non disperarsi della svogliatezza e della cascaggine di quelli, dei tagli che si facevano al copione, delle sfuriate del direttore capo-comico... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Aspettò un bel pezzo la Carmi, che doveva provare una lunga scena col Revelli. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E dapprima lo mirò attraverso il velo, poi senza il velo, soffocando i singhiozzi, rattenendo il respiro per provare in sé la morte del figlio, che non riconosceva più; e come non poté regger più oltre a quell'arresto di vita in sé, si chinò a baciare la fronte del cadaverino e vi gemette sopra:
---------------
* Si legge o non si legge in Quintiliano, come voi m’avete insegnato, che la storia doveva esser fatta per raccontare e non per provare?
---------------
* – Basta così! Guarda, il Signore dovrebbe farti provare che cosa vuol dire star male di stomaco. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Le poche lire che le avveniva di guadagnare di tanto in tanto facendo provar le canzonette a qualche attrice esordiente di caffè–concerto, se n’andavano così o per bere o per infronzolarsi, ed ella non pagava né l’affitto della camera né quel po’ che le davano da mangiare là in famiglia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ebbene, che vuol dire? Lei vorrebbe provare con questo che, fiaccandosi il corpo, si raffievolisce anche l’anima, per dimostrar così che l’estinzione dell’uno importi l’estinzione dell’altra? Ma scusi! Immagini un po’ il caso contrario: di corpi estremamente estenuati in cui pur brilla potentissima la luce dell’anima: Giacomo Leopardi! e tanti vecchi come per esempio Sua Santità Leone XIII! E dunque? Ma immagini un pianoforte e un sonatore: a un certo punto, sonando, il pianoforte si scorda; un tasto non batte più; due, tre corde si spezzano; ebbene, sfido! con uno strumento così ridotto, il sonatore, per forza, pur essendo bravissimo, dovrà sonar male. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quest’intima meraviglia coloriva straordinariamente la mia narrazione; dal piacere poi che le due donne, ascoltando, dimostravano di provarne, mi nasceva a mano a mano il rimpianto d’un bene che non avevo allora realmente goduto; e anche di questo rimpianto s’insaporava ora la mia narrazione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Mi è avvenuto più volte, svegliandomi nel cuor della notte (la notte, in questo caso, non dimostra veramente d’aver cuore), mi è avvenuto di provare al buio, nel silenzio, una strana meraviglia, uno strano impaccio al ricordo di qualche cosa fatta durante il giorno, alla luce, senz’abbadarci; e ho domandato allora a me stesso se, a determinar le nostre azioni, non concorrano anche i colori, la vista delle cose circostanti, il vario frastuono della vita. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* ah povera Adriana, e come avrei potuto io chiuderla con me nel vuoto della mia sorte, farla compagna d’un uomo che non poteva in alcun modo dichiararsi e provarsi vivo? Che fare? che fare?
---------------
* Intesi in quello schianto il rimorso, ch’egli doveva provare in quel momento per il fratello, di cui si era servito, a cui avrebbe addossato la colpa del furto, se io lo avessi denunziato, e a cui poc’anzi aveva fatto patir l’affronto di quella perquisizione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* La mia fissazione , come ho detto , era di provare il male della vita in modo certissimo , irricusabile , definitivo — in modo tale che nessuno potesse dir no , in modo che tutti dovessero dire : è cosi , non può esser altro che cosi ! La certezza , allora , mi pareva che potesse darla soltanto la scienza e , volendo filosofia , una filosofia abbarbicata alle scienze e nata da loro . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Tutto volli provare : entrai nelle case dei poveri per raccogliere i loro atti di accusa ; mi soffermai accanto all'uomo che zappava , piallava o batteva per entrar nello spirito del suo lavoro , per indovinare la sua idea della felicità ; seguii gli sconosciuti attraverso le strade affollate per spiare la loro vita ; volli avvicinarmi ai signori eleganti e cortesi e tremai di freddo e di rabbia ne' loro salotti riscaldati ; m' intrattenni col cameriere e col facchino ; feci parlare i bambini e le loro mamme ; frequentai le chiese e mi sedetti accanto alle beghine vestite di nero che mormoravano alla Madonna le loro raccomandazioni puerili ; fui coi preti nelle canoniche e coi frati nei conventi ; bazzicai le scuole dei grandi scolari e gli studi dei pittori sconosciuti ; mi chinai sul mastro degli uomini di affari e mi affiatai cogli impiegati ; mi feci raccontare dalle puttane la loro vita ; e respirai l'aria grassa e puzzosa delle trattorie economiche e dei caffè di second'ordine per sentire i discorsi ed osservar le faccie di quelli che volevo redimere . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Perciò , per provare , accendo un’ultima sigaretta e forse la getterò via subito , disgustato .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Ma essa aveva un’indole troppo polemica ed io non seppi ascoltarla quando dapprima volle provarmi ch’essa non avrebbe potuto fare altrimenti data l’esiguità del suo salario e che il dottore aveva avuto torto quando pochi giorni prima aveva dichiarato che due corone al giorno bastavano dacché l’Istituto dei Poveri manteneva tutta la sua famiglia .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Il dottore volle subito provare se la sua coscienza avesse aumentato e gli gridò nelle orecchie .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Si trattava di provare al malato la camicia di forza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Egli era morto ed io non potevo più provargli la mia innocenza!
---------------
* Oggidì non m’importa di provarne la verità .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* L’analizzava come faceva di tutte le inezie , non vedeva l’ora di poter provare il rimedio .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Andavo a cercare certa musica volendo provare un nuovo metodo del violino che m’era stato consigliato .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ecco che il Garcia perdeva il suo e il mio tempo per provare che poiché la voce umana sapeva produrre varii suoni non era giusto di considerarla quale uno strumento solo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
– A me pare che tu mi abbia presa , – e sorrise affettuosamente per provarmi che non intendeva di rimproverarmi .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Essa dapprima si spaventò della parola , ma poi si lasciò convincere facilmente quando le dichiarai che si poteva provare , e ch’essa sarebbe rimasta libera di congedarlo quando le fosse sembrato noioso o poco utile .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Certo sarebbe stato bellissimo allora di saper ritornare ad Augusta senza il solito intermezzo con Carla ed in quel momento io me ne sentivo capacissimo; ma prima avrei voluto provare .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
aliare
= verbo intr. argomento di difesa con il quale l'accusato mira a provare di non aver commesso un reato in quanto si trovava in un luogo diverso da quello in cui veniva consumato il reato stesso
---------------
ambasciare
= imbasciare , verbo trans. addolorare , angosciare
= verbo intr. , ambasciarsi
= verbo rifl. provare ambascia .
---------------
angosciarsi
= verbo rifl. provare angoscia
---------------
attastare
= verbo trans. tastare provare , assaggiare colpire
---------------
commiserare
= verbo trans. provare compassione per qualcuno o qualcosa
---------------
compatire
= verbo trans. provare compassione
---------------
compiangere
= verbo trans. provare compassione
---------------
comprovare
= verbo trans. ecc.) provare con nuovi argomenti o fatti una cosa già dimostrata
---------------
desiderare
= disiderare - verbo trans . provare desiderio di qualcosa
---------------
emotività
= capacità - variabile secondo gli individui - di provare emozioni
---------------
esultare
= verbo intr . provare - manifestare grande allegrezza
---------------
inconfessabile
= che non si può confessare senza provare vergogna
---------------
inorridire
= verbo transitivo , far provare orrore , riempire di orrore
---------------
invidiare
= verbo transitivo , provare invidia per qualcosa o qualcuno
---------------
malvolere
= verbo trans. provare o dimostrare malevolenza verso qualcuno
---------------
necrofilia
= perversione che porta a provare attrazione sessuale per i cadaveri .
---------------
patire
= verbo trans . provare , subire qualcosa che causi dolore , disagio , danno , offesa
---------------
probativo
= che costituisce prova , che è atto a provare
---------------
provabile
= che si può provare .
---------------
provato
= participio passato di provare
= che è stato sottoposto a una dura prova
---------------
raccapricciare raccapriccire
= verbo intr. sentire, provare raccapriccio
---------------
riprovare
= verbo trans. provare di nuovo
---------------
sbaldire
= verbo intransitivo provare grande gioia ,
---------------
scopofilia
= perversione sessuale che consiste nel provare piacere alla vista di immagini o di atti erotici .
---------------
sprovare
= verbo transitivo provare , sperimentare .
---------------
tentativo
= atto del tentare , del provare
---------------
trangosciare
= verbo (intrans .- aus . essere) provare angoscia , soffrire fino allo spasimo .
---------------
Spagnolo
Vocabolario e frasi
* Es verdad que para probar si era fuerte y podía estar al riesgo de una cuchillada, sacó su espada y le dio dos golpes, y con el primero y en un punto deshizo lo que había hecho en una semana; y no dejó de parecerle mal la facilidad con que la había hecho pedazos, y, por asegurarse de este peligro, la tornó a hacer de nuevo, poniéndole unas barras de hierro por de dentro, de tal manera que él quedó satisfecho de su fortaleza, y, sin querer hacer nueva experiencia de ella, la diputó y tuvo por celada finísima de encaje88( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* El cual, después que se vio solo, tornó a probar si podía levantarse, pero, si no lo pudo hacer cuando sano y bueno, ¿cómo lo haría molido y casi deshecho? Y aún se tenía por dichoso, pareciéndole que aquella era propia desgracia de caballeros andantes, y toda la atribuía a la falta de su caballo; y no era posible levantarse, según tenía brumado todo el cuerpo( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Ven acá, pecador: si el viento de la fortuna, hasta ahora tan contrario, en nuestro favor se vuelve, llenándonos las velas del deseo, para que seguramente y sin contraste alguno tomemos puerto en alguna de las ínsulas que te tengo prometida, ¿qué sería de ti si, ganándola yo, te hiciese señor della, pues lo vendrás a imposibilitar por no ser caballero, ni quererlo ser, ni tener valor ni intención de vengar tus injurias y defender tu señorío? Porque has de saber que en los reinos y provincias nuevamente conquistados nunca están tan quietos los ánimos de sus naturales ni tan de parte del nuevo señor, que no se tengan temor de que han de hacer alguna novedad para alterar de nuevo las cosas y volver, como dicen, a probar ventura.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Don Quijote no se curaba de las piedras; antes, discurriendo a todas partes, decía: 128—¿Adonde estás, soberbio Alifanfarón? Vente a mí, ¡que un caballero solo soy que desea de solo a solo probar tus fuerzas y quitarte la vida, en pena de la que das al valeroso Pentapolín Garamanta! Llegó en esto una peladilla de arroyo, y, dándole en un lado, le sepultó dos costillas en el cuerpo.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Tornó otra vez a probar ventura, y sucedióle tan bien, que, sin más ruido ni alboroto que el pasado, se halló libre de la carga que tanta pesadumbre le había dado.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Y así, tuve por menor inconveniente dejalle y asconderme de nuevo entre estas asperezas que probar con él mis fuerzas o mis disculpas.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Porque los buenos amigos han de probar a sus 48 Salomón( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Dime, Anselmo: si el cielo, o la suerte buena, te hubiera hecho señor y legítimo posesor de un finísimo diamante, de cuya bondad y quilates estuviesen satisfechos cuantos lapidarios le viesen, y que todos 237 a una voz y de común parecer dijesen que llegaba en quilates, bondad y fineza a cuanto se podía estender la naturaleza de tal piedra, y tú mesmo lo creyeses así sin saber otra cosa en contrario, ¿sería justo que te viniese en deseo de tomar aquel diamante, y ponerle entre una yunque y un martillo, y allí, a pura fuerza de golpes y brazos, probar si es tan duro y tan fino como dicen? Y más si lo pusieses por obra; que puesto caso que la piedra hiciese resistencia a tan necia prueba, no por eso se le añadiría más valor ni más fama, y si se rompiese, cosa que podría ser, ¿no se perdía todo? Sí, por cierto, dejando a su dueño en estimación de que todos le tengan por simple.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Aconsejaba un prudente viejo a otro, padre de una doncella, que la recogiese, guardase y encerrase, y, entre otras razones, le dijo estas: 238Es de vidrio la mujer; pero no se ha de probar si se puede o no quebrar, porque todo podría ser( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Viendo yo esto, no quise dejar de probar la suerte, y así como llegué a ponerme debajo de la caña, la dejaron caer y dio a mis pies dentro del baño; acudí luego a desatar el lienzo, en el cual vi un nudo, y dentro dél venían diez cianíis, que son unas monedas de oro bajo que usan los moros, que cada una vale diez reales de los nuestros( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Desta manera se apaciguó aquella máquina de pendencias por la autoridad de Agramante y prudencia del rey Sobrino; pero viéndose el enemigo de la concordia y el émulo de la paz menospreciado y burlado, y el poco fruto que había granjeado de haberlos puesto a todos en tan confuso laberinto, acordó de probar otra vez la mano, resucitando nuevas pendencias y desasosiegos( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Y ¿es posible que sea vuestra merced tan duro de celebro y tan falto de meollo, que no eche de ver que es pura verdad la que le digo, y que en esta su prisión y desgracia tiene más parte la malicia que el encanto? Pero pues así es, yo le quiero probar evidentemente como no va encantado.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Dieronles a los dos a probar del vino de una cuba, pidiéndoles su parecer del estado, cualidad, bondad o malicia del vino; el uno lo probó con la punta de la lengua, el otro no hizo más de llegarlo a las narices.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Y esto no es por codicia que yo tenga de salir de mis casillas, ni de levantarme a mayores, sino por el deseo que tengo de probar a qué sabe el ser gobernador( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Contoles la propiedad que tenía, encargoles el secreto y díjoles que aquel era el primero día donde se había de probar la virtud de la tal cabeza encantada.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Vengo a contender contigo y a probar la fuerza de tus brazos, en razón de hacerte conocer y confesar que mi dama, sea quien fuere, es sin comparación más hermosa que tu Dulcinea del Toboso; la cual verdad si tú la confiesas de llano en llano, escusarás tu muerte y el trabajo que yo he de tomar en dártela, y si tú peleares y yo te venciere no quiero otra satisfación sino que, dejando las armas y absteniéndote de buscar aventuras, te recojas y retires a tu lugar por tiempo de un año, donde has de vivir sin echar mano a la espada, en paz tranquila y en provechoso sosiego, porque así conviene al aumento de tu hacienda y a la salvación de tu alma.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Durmiéronse los dos, y en este tiempo quiso escribir y dar cuenta Cide Hamete, autor desta grande historia, qué les movió a los duques a levantar el edificio de la máquina referida; y dice que, no habiéndosele olvidado al bachiller Sansón Carrasco cuando el Caballero de los Espejos fue vencido y derribado por don Quijote, cuyo vencimiento y caída borró y deshizo todos sus designios, quiso volver a probar la mano esperando mejor suceso que el pasado.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
Coniugazione:1 - provare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io provo
tu provi
egli prova
noi proviamo
voi provate
essi provano
Imperfetto
io provavo
tu provavi
egli provava
noi provavamo
voi provavate
essi provavano
Passato remoto
io provai
tu provasti
egli provò
noi provammo
voi provaste
essi provarono
Passato prossimo
io ho provato
tu hai provato
egli ha provato
noi abbiamo provato
voi avete provato
essi hanno provato
Trapassato prossimo
io avevo provato
tu avevi provato
egli aveva provato
noi avevamo provato
voi avevate provato
essi avevano provato
Trapassato remoto
io ebbi provato
tu avesti provato
egli ebbe provato
noi avemmo provato
voi eveste provato
essi ebbero provato
Futuro semplice
io proverò
tu proverai
egli proverà
noi proveremo
voi proverete
essi proveranno
Futuro anteriore
io avrò provato
tu avrai provato
egli avrà provato
noi avremo provato
voi avrete provato
essi avranno provato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io provi
che tu provi
che egli provi
che noi proviamo
che voi proviate
che essi provino
Passato
che io abbia provato
che tu abbia provato
che egli abbia provato
che noi abbiamo provato
che voi abbiate provato
che essi abbiano provato
Imperfetto
che io provassi
che tu provassi
che egli provasse
che noi provassimo
che voi provaste
che essi provassero
Trapassato
che io avessi provato
che tu avessi provato
che egli avesse provato
che noi avessimo provato
che voi aveste provato
che essi avessero provato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io proverei
tu proveresti
egli proverebbe
noi proveremmo
voi provereste
essi proverebbero
Passato
io avrei provato
tu avresti provato
egli avrebbe provato
noi avremmo provato
voi avreste provato
essi avrebbero provato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
prova
provi
proviamo
provate
provino
Futuro
-
proverai
proverà
proveremo
proverete
proveranno
INFINITO - attivo
Presente
provar
Passato
essersi provato
PARTICIPIO - attivo
Presente
provante
Passato
provato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
provando
Passato
avendo provato
Conjugacíon: 1 - probar
auxiliar: haber - transitivo
INDICATIVO activo
Presente
yo pruebo
pruebas
él/ella prueba
nosotros probamos
nosotros probáis
ellos/ellas prueban
Imperfecto
yo probaba
probabas
él/ella probaba
nosotros probabamos
vosotros probabais
ellos/ellas probaban
Pretérito indefinito
yo probé
probaste
él/ella probó
nosotros probamos
vosotros probasteis
ellos/ellas probaron
Preterito perfecto
yo he probado
has probado
él/ella ha probado
nosotros hemos probado
vosotros habéis probado
ellos/ellas han probado
Preterito pluscuamperfecto
yo había probado
habías probado
él/ella había probado
nosotros habíamos probado
vosotros habíais probado
ellos/ellas habían probado
Preterito anterior
yo hube probado
hubiste probado
él/ella hubo probado
nosotros hubimos probado
vosotros hubisteis probado
ellos/ellas hubieron probado
Futuro
yo probaré
probaras
él/ella probará
nosotros probaremos
vosotros probareis
ellos/ellas probarán
Futuro perfecto
yo habré probado
habrás probado
él/ella habrá probado
nosotros habremos probado
vosotros habréis probado
ellos/ellas habrán probado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo pruebe
pruebes
él/ella pruebe
nosotros probemos
nosotros probéis
ellos/ellas prueben
Pretérito perfecto
yo haya probado
hayas probado
él/ella haya probado
nosotros hayamos probado
nosotros hayáis probado
ellos/ellas hayan probado
Pretérito imperfetto I
yo probara
probaras
él/ella probara
nosotros probáramos
nosotros probarais
ellos/ellas probaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera probado
hubieras probado
él/ella hubiera probado
nosotros hubiéramos probado
nosotros hubierais probado
ellos/ellas hubieran probado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese probado
hubieses probado
él/ella hubiese probado
nosotros hubiésemos probado
nosotros hubieseis probado
ellos/ellas hubiesen probado
Pretérito imperfetto II
Futuro
yo probare
probares
él/ella probare
nosotros probáremos
nosotros probareis
ellos/ellas probaren
Futuro perfecto
yo hubiere probado
hubieres probado
él/ella hubiere probado
nosotros hubiéremos probado
nosotros hubiereis probado
ellos/ellas hubieren probado
POTENCIAL - activo
Presente
yo probaría
probarías
él/ella probaría
nosotros probaríamos
vosotros probaríais
ellos/ellas probarían
Perfecto
yo habría probado
habrías probado
él/ella habría probado
nosotros habríamos probado
vosotros habríais probado
ellos/ellas habrían probado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
prueba
pruebe
probemos
probad
prueben
 
 
 
 
 
 
 
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber probado
PARTICIPIO - activo
Presente
que prueba
Compuesto
probado
GERUNDIO activo
Presente
probando
Compuesto
habiendo probado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy probado
eres probado
él/ella es probado
nosotros somos probados
nosotros seis probados
ellos/ellas son probados
Imperfecto
yo era probado
eras probado
él/ella era probado
nosotros èramos probados
vosotros erais probados
ellos/ellas eran probados
Pretérito indefinito
yo fui probado
fuiste probado
él/ella fue probado
nosotros fuimos probados
vosotros fuisteis probados
ellos/ellas fueron probados
Preterito perfecto
yo he sido probado
has sido probado
él/ella ha sido probado
nosotros hemos sido probados
vosotros habèis sido probados
ellos/ellas han sido probados
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido probado
habías sido probado
él/ella había sido probado
nosotros habíamos sido probados
vosotros habías sido probados
ellos/ellas habían sido probados
Preterito anterior
yo hube sido probado
hubiste sido probado
él/ella hubo sido probado
nosotros hubimos sido probados
vosotros hubisteis sido probados
ellos/ellas hubieron sido probados
Futuro
yo seré probado
serás probado
él/ella será probado
nosotros seremos probados
vosotros sereis probados
ellos/ellas serán probados
Futuro perfecto
yo habrè sido probado
habrás sido probado
él/ella habrá sido probado
nosotros habremos sido probados
vosotros habreis sido probados
ellos/ellas habrán sido probados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea probado
seas probado
él/ella sea probado
nosotros seamos probados
nosotros seáis probados
ellos/ellas sean probados
Pretérito perfecto
yo haya sido probado
hayas sido probado
él/ella haya sido probado
nosotros hayamos sido probado
nosotros hayáis sido probado
ellos/ellas hayan sido probado
Pretérito imperfetto I
yo fuere probado
fueres probado
él/ella fuere probado
nosotros fuéremos probados
nosotros fuereis probados
ellos/ellas fueren probados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido probado
hubieres sido probado
él/ella hubiere sido probado
nosotros hubiéremos sido probados
nosotros hubierei sido probados
ellos/ellas hubieren sido probados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido probado
hubieses sido probado
él/ella hubiese sido probado
nosotros hubiésemos sido probados
nosotros hubieseis sido probados
ellos/ellas hubiesen sido probados
Pretérito imperfetto II
Futuro
yo fuere probado
fueres probado
él/ella fuere probado
nosotros fuéremos probados
nosotros fuereis probados
ellos/ellas fueren probados
Futuro perfecto
yo hubiere sido probado
hubieres sido probado
él/ella hubiere sido probado
nosotros hubiéremos sido probados
nosotros hubiereis sido probados
ellos/ellas hubieren sido probados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería probado
serías probado
él/ella sería probado
nosotros seríamos probados
vosotros seríais probados
ellos/ellas serían probados
Perfecto
yo habría sido probado
habrías sido probado
él/ella habría sido probados
nosotros habríamos sido probados
vosotros habríais sido probados
ellos/ellas habrían sido probados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé probado
sea probado
seamos probados
sed probados
sean probados
 
 
 
 
 
 
 
INFINITO pasivo
Presente
ser probado
Compuesto
haber sido probado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es probado
Compuesto
probado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo probado
Compuesto
habiendo sido probado