Pagina facebook
NihilScio         Home
 

Educational search engine
©2009-2017

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

Inglese

á     é     è     ì     í     ò
ó     ù     ú     ü     ñ     ç
Latin version Latino

sinonimi di imagine
Cerca  frasi:
Italiano
Vocabolario e frasi
* Si rammentò degli ultimi ricordi de' suoi parenti , si rammentò di Dio , della Madonna e de' santi , pensò alla consolazione che aveva tante volte provata di trovarsi senza delitti , all'orrore che aveva tante volte provato al racconto d'un omicidio ; e si risvegliò da quel sogno di sangue , con ispavento , con rimorso , e insieme con una specie di gioia di non aver fatto altro che immaginare .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* - Domani , - disse Lucia , - il padre Cristoforo verrà sicuramente ; e vedrete che troverà qualche rimedio , di quelli che noi poveretti non sappiam nemmeno immaginare .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* L'uomo onesto in faccia al malvagio , piace generalmente (non dico a tutti) immaginarselo con la fronte alta , con lo sguardo sicuro , col petto rilevato , con lo scilinguagnolo bene sciolto .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Uscito fuori , e voltate le spalle a quella casaccia , fra Cristoforo respirò più liberamente , e s'avviò in fretta per la scesa , tutto infocato in volto , commosso e sottosopra , come ognuno può immaginarsi , per quel che aveva sentito , e per quel che aveva detto .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Dopo una sera quale l'abbiamo descritta , e una notte quale ognuno può immaginarsela , passata in compagnia di que' pensieri , col sospetto incessante di qualche incontro spiacevole , al soffio di una brezzolina più che autunnale , e tra le continue scosse della disagiata vettura , che ridestavano sgarbatamente chi di loro cominciasse appena a velar l'occhio , non parve vero a tutt'e tre di sedersi sur una panca che stava ferma , in una stanza , qualunque fosse .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Il terrore di Gertrude , al rumor de' passi di lui , non si può descrivere né immaginare: era quel padre , era irritato , e lei si sentiva colpevole .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Il solo castello nel quale Gertrude potesse immaginare un rifugio tranquillo e onorevole , e che non fosse in aria , era il monastero , quando si risolvesse d'entrarci per sempre .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Dopo la separazione dolorosa che abbiam raccontata , camminava Renzo da Monza verso Milano , in quello stato d'animo che ognuno può immaginarsi facilmente .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Gl'incettatori di grano , reali o immaginari , i possessori di terre , che non lo vendevano tutto in un giorno , i fornai che ne compravano , tutti coloro in somma che ne avessero o poco o assai , o che avessero il nome d'averne , a questi si dava la colpa della penuria e del rincaro , questi erano il bersaglio del lamento universale , l'abbominio della moltitudine male e ben vestita .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* I suoi pensieri erano , come ognuno può immaginarsi , un guazzabuglio di pentimenti , d'inquietudini , di rabbie , di tenerezze ; era uno studio faticoso di raccapezzare le cose dette e fatte la sera avanti , di scoprir la parte segreta della sua dolorosa storia , e sopra tutto come avean potuto risapere il suo nome .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Un monastero di Monza , quand'anche non ci fosse stata una principessa , era un osso troppo duro per i denti di don Rodrigo ; e per quanto egli ronzasse con la fantasia intorno a quel ricovero , non sapeva immaginar né via né verso d'espugnarlo , né con la forza , né per insidie .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Ma quando voi stesso sorgerete a condannare la vostra vita , ad accusar voi stesso , allora ! allora Dio sarà glorificato ! E voi domandate cosa Dio possa far di voi ? Chi son io pover'uomo , che sappia dirvi fin d'ora che profitto possa ricavar da voi un tal Signore ? cosa possa fare di codesta volontà impetuosa , di codesta imperturbata costanza , quando l'abbia animata , infiammata d'amore , di speranza , di pentimento ? Chi siete voi , pover'uomo , che vi pensiate d'aver saputo da voi immaginare e fare cose più grandi nel male , che Dio non possa farvene volere e operare nel bene ? Cosa può Dio far di voi ? E perdonarvi ? e farvi salvo ? e compire in voi l'opera della redenzione ? Non son cose magnifiche e degne di Lui ? Oh pensate ! se io omiciattolo , io miserabile , e pur così pieno di me stesso , io qual mi sono , mi struggo ora tanto della vostra salute , che per essa darei con gaudio (Egli m'è testimonio) questi pochi giorni che mi rimangono ; oh pensate ! quanta , quale debba essere la carità di Colui che m'infonde questa così imperfetta , ma così viva ; come vi ami , come vi voglia Quello che mi comanda e m'ispira un amore per voi che mi divora !<>
---------------
* " Ma , - rifletteva però , - se la notizia di questa gran conversione si sparge qua dentro , intanto che ci siamo ancora , chi sa come l'intenderanno costoro ! Chi sa cosa nasce ! Che s'andassero a immaginare che sia venuto io a fare il missionario ! Povero me ! mi martirizzano ! " Il cipiglio dell'innominato non gli dava fastidio .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Dopo l'espressioni più forti che si possano immaginare di pietà e di terrore per i casi di Lucia , - scrivete , - proseguiva dettando , - che io il cuore in pace non lo voglio mettere , e non lo metterò mai ; e che non son pareri da darsi a un figliuolo par mio ; e che i danari non li toccherò ; che li ripongo , e li tengo in deposito , per la dote della giovine ; che già la giovine dev'esser mia ; che io non so di promessa ; e che ho ben sempre sentito dire che la Madonna c'entra per aiutare i tribolati , e per ottener delle grazie , ma per far dispetto e per mancar di parola , non l'ho sentito mai ; e che codesto non può stare ; e che , con questi danari , abbiamo a metter su casa qui ; e che , se ora sono un po' imbrogliato , l'è una burrasca che passerà presto - ; e cose simili .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Per eccezione però , dava luogo nella sua libreria a que' celebri ventidue libri De subtilitate , e a qualche altr'opera antiperipatetica del Cardano , in grazia del suo valore in astrologia ; dicendo che chi aveva potuto scrivere il trattato De restitutione temporum et motuum coelestium , e il libro Duodecim geniturarum , meritava d'essere ascoltato , anche quando spropositava ; e che il gran difetto di quell'uomo era stato d'aver troppo ingegno ; e che nessuno si può immaginare dove sarebbe arrivato , anche in filosofia , se fosse stato sempre nella strada retta .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Chi sa immaginarsi una grida tale eseguita , deve avere una bella immaginazione ; e certo , se tutte quelle che si pubblicavano in quel tempo erano eseguite , il ducato di Milano doveva avere almeno tanta gente in mare , quanta ne possa avere ora la gran Bretagna .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Nessuno scrittore d'epoca posteriore s'è proposto d'esaminare e di confrontare quelle memorie , per ritrarne una serie concatenata degli avvenimenti , una storia di quella peste ; sicché l'idea che se ne ha generalmente , dev'essere , di necessità , molto incerta , e un po' confusa: un'idea indeterminata di gran mali e di grand'errori (e per verità ci fu dell'uno e dell'altro , al di là di quel che si possa immaginare) , un'idea composta più di giudizi che di fatti , alcuni fatti dispersi , non di rado scompagnati dalle circostanze più caratteristiche , senza distinzion di tempo , cioè senza intelligenza di causa e d'effetto , di corso , di progressione .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Tra le storie che quel delirio dell'unzioni fece immaginare , una merita che se ne faccia menzione , per il credito che acquistò , e per il giro che fece .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Ma non potreste immaginarvi come quell'operazione gli riuscisse penosa , e non tanto per la difficoltà della cosa in sé , quanto per un nuovo turbamento che gli era nato nell'animo .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Talmenteché non saprei immaginare una contentezza più viva , se non fosse stata l'incertezza intorno ad Agnese , il tristo presentimento intorno al padre Cristoforo , e quel trovarsi ancora in mezzo a una peste .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Ma meno questo , che , per dir la verità , era un gran merito , potete immaginarvi come fosse quella strada , e come andasse facendosi di momento in momento .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* La vedova , non solo non guastava la compagnia , ma ci faceva dentro molto bene ; e certamente , Renzo , quando la vide in quel lettuccio , non se la sarebbe potuta immaginare d'un umore così socievole e gioviale .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
* Per la strada , don Abbondio , tutto gongolante , come vi potete immaginare , ne pensò e ne disse un'altra .(Manzoni-I Promessi sposi)<>
---------------
Carlo D'Andrea, con gli occhi fissi dietro le grosse lenti da miope, attese un pezzo, senza trovar parole, non sapendo ancor credere a quella rivelazione, né riuscendo a immaginare come mai quella donna, finora esempio, specchio di virtú, d'abnegazione, fosse potuta cadere nella colpa.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Quando il Mèola, un giorno, con aria truce, levando una mano e ponendosela poi sul petto, ci disse: - "Signori, io prometto e giuro che i liguorini non torneranno a Montelusa!" - voi, Montelusani, voleste per forza immaginare non so che diavolerie: mine, bombe, agguati, assalti notturni al Vescovado e Marco Mèola come Pietro Micca con la miccia in mano pronto a far saltare in aria vescovo e Liguorini.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Non potei finire; Lucio irruppe, furibondo, nella camera, e il resto te lo puoi immaginare.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Si rappresentò col pensiero l'interno della stazione, ove il fulgore opalino della luce elettrica contrasta con la vacuità fosca e cupamente sonora sotto l'immenso lucernario fuligginoso; e si diede a immaginare tutte le seccature d'un viaggiatore, sia che parta, sia che arrivi.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Posso benissimo, guarda, immaginarmi la vita che avrebbero vissuto insieme.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Voi non ci avete pensato, perché non potevate immaginare il caso che un pipistrello entrasse nella stanza, mentr'ella si ribellava fieramente all'imposizione della madre e di Sua Eminenza.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Allegra, come lei può immaginare, una cenetta all'ospedale! E altro che cura d'acqua! s'erano ubriacati tutti come tanti...(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
- Non sapeva però, né poteva ancor quasi pensarlo, né immaginarlo: si vedeva ancora la barella sotto gli occhi e non poteva immaginare altri che lui - Tommaso - ferito, forse moribondo, lí...(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
III Con quest'animo può immaginarsi che cosa fu la morte per la signora Piovanelli, quando, colta all'improvviso da una fierissima polmonite, se la vide davanti inesorabile, a poco piú di trentasei anni.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Lascio immaginare a voi come rise là dietro, quando, alla fine della messa notturna, vennero incontro alla meravigliosa sorpresa il nonno Pietro coi nipotini e la figlia e tutta la folla degli invitati, mentre già l'incenso fumava e i zampognari davano fiato alle loro ciaramelle.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
LA PATENTE Con quale inflessione di voce e quale atteggiamento d'occhi e di mani, curvandosi, come chi regge rassegnatamente su le spalle un peso insopportabile, il magro giudice D'Andrea soleva ripetere: "Ah, figlio caro!" a chiunque gli facesse qualche scherzosa osservazione per il suo strambo modo di vivere! Non era ancor vecchio; poteva avere appena quarant'anni; ma cose stranissime e quasi inverosimili, mostruosi intrecci di razze, misteriosi travagli di secoli bisognava immaginare per giungere a una qualche approssimativa spiegazione di quel prodotto umano che si chiamava il giudice D'Andrea.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Ecco come avrebbe dovuto fare! Ma poteva mai immaginarsi che Tito se la pigliasse cosí a male? Carlino era sicuro, adesso, che se Melina si fosse prima rivolta all'altro, lui non ci avrebbe trovato nulla da ridire.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Ma nelle ore che lui, sempre coi guanti di filo di Scozia, insegnava il francese ai ragazzi delle scuole tecniche, che scuola facevano quelle vicine là, e segnatamente la signora Ninfa con la figliuola Romilda e il figlio Toto, a Nenè e Niní? che prevenzioni, che sospetti insinuavano nelle loro animucce? e che paure? Già Nenè, che s'era fatta una bella bamboccetta vispa e tosta, con le fossette alle guance, la boccuccia appuntita, gli occhietti sfavillanti, acuti e furbi, tutta scatti tra risatine nervose, coi capelli neri, irrequieti, sempre davanti agli occhi, per quanto di tratto in tratto se li mandasse via con rapide, rabbiose scrollatine, s'impostava fieramente incontro alle minacce immaginarie, ai maltrattamenti, ai soprusi della futura matrigna, che le vicine le facevano balenare; e mostrando il piccolo pugno chiuso, gridava: - E io l'ammazzo! Subito, all'atto, quelle le si precipitavano addosso, se la strappavano, per soffocarla di baci e di carezze.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Perché uomo piú mansueto e sottomesso, piú metodico e paziente di Belluca non si sarebbe potuto immaginare.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Ora, chi poteva immaginarsi che lei al contrario ne cercava un secondo per perdere quello che il primo le aveva lasciato? S'immaginavano invece che, ancora bella com'era, insofferente della vedovanza, cercasse piuttosto qualcuno con cui darsi bel tempo; e volevano persuaderla che per questo, sí, ne avrebbe trovati quanti ne voleva, e che poteva fare il piacer suo, senza commettere la pazzia di perdere con un secondo matrimonio l'usufrutto dei beni del primo marito.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Come professore di liceo, io m'ebbi una della prime baracche, e naturalmente vi portai dentro i bambini, la signora, i due vecchi; e, come lor signori si possono immaginare, diventai - tranne che per quella vecchia - il loro nume.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Tuttora, dire Zúnica e immaginare un profondo bosco d'olivi saraceni e poi distese di verdissimi vigneti e giardini vermigli con siepi di salvie ronzanti d'api e vivai muscosi e boschetti d'agrumi imbalsamati di zagare e di gelsomini, era per Didí tutt'uno, quantunque già da un pezzo sapesse che Zúnica era una povera arida cittaduzza dell'interno della Sicilia, cinta da ogni parte dai lividi tufi arsicci delle zolfare e da scabre rocce gessose fulgenti alle rabbie del sole, e che quei frutti, non piú gli stessi della sua infanzia, venivano da un feudo, detto di Ciumía, parecchi chilometri lontano dal paese.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
una! Con un gesto molto espressivo Cocò le aveva lasciato immaginare una straordinaria bellezza.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
E mi dissero che tanto affetto, una cosí ardente simpatia dimostrava per me in tutti quei racconti, che io, pur provando per qualcuno di essi che mi fu riferito un certo imbarazzo e anche un certo sdegno e avvilimento, perché, o non riuscivo a riconoscermi in esso o mi vedevo rappresentato in una maniera che piú sciocca e ridicola non si sarebbe potuta immaginare, non ebbi il coraggio d'insorgere e di protestare: "Ma dove mai? Ma quando mai? Chi è questo Palumba? Io non l'ho sentito mai nominare!" Ero sicuro che, se cosí avessi detto, si sarebbero tutti allontanati da me con paura, correndo ad annunziare ai quattro venti: "Sapete? Carlino Bersi è impazzito! Dice di non conoscere Palumba, di non averlo mai conosciuto!" O forse avrebbero pensato, che per quel po' di gloriola, che qualche mio quadretto mi ha procacciata, io ora mi vergognassi della tenera, devota, costante amicizia di quell'umile e caro dottor Palumba.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Avevo potuto riconoscer vani i miei ricordi, in quanto gli aspetti delle cose mi si eran presentati diversi dal mio immaginare, eppur non mutati; ma le cose erano! Dove e quando era mai stato per me questo Palumba? Ero insomma come quell'ubriaco che, nel restituire in un canto deserto la gozzoviglia di tutta la giornata, vedendosi d'improvviso un cane sotto gli occhi, assalito da un dubbio atroce, si domandava: - Questo l'ho mangiato qui; quest'altro l'ho mangiato lí; ma questo diavolo di cane dove l'ho mai mangiato? - Bisogna assolutamente, - dissi a me stesso, - ch'io vada a vederlo, e che gli parli.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Tu non puoi immaginare l'odio che m'ispirano le cose che vedo, prese con me nella trappola di questo mio tempo; tutte le cose che finiscono di morire con me, a poco a poco! Odio e pietà! Ma piú odio, forse, che pietà.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Sarei propenso a immaginare tal credenza abbia avuto origine dal sogno di due esseri felici; ma poi non riesco a spiegarmi perché essi abbiano voluto assegnare un periodo cosí lungo al ritorno della loro felicità.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Incerto come si sentiva ancora, nella nuova esistenza, non riusciva a immaginare nulla di preciso per l'avvenire.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Egli, che per gli affari del viceconsolato se la sbrigava con quattro frasucce solite, dovette quella volta violentare orribilmente la sua immaginaria conoscenza della lingua francese, per rispondere a tutte le domande che gli venivano rivolte a tempesta sul Cleen; e ridusse in uno stato compassionevole la sua povera camicia inamidata, tanto sudò per lo stento di far comprendere a quei diavoli che egli propriamente non era il suocero de L'arso, perché la sposa di lui non era propriamente sua figlia, quantunque come figlia la avesse allevata fin da bambina.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Come se la era raffigurata diversamente quella donna! Contemplandone ora la vera effigie, provava rimorso dei sentimenti che la immaginaria le aveva suggeriti.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
La quale, come può bene immaginarsi, ne fece in poco tempo tale scempio, che quando alla fine, con l'andar degli anni, cominciò a Roma veramente la penuria degli alloggi, troppo presto temuta prima, troppo tardi rimediata poi per la paura che teneva tutti di far nuove costruzioni a causa di quella solenne scottatura, i nuovi proprietarii, che le avevano acquistate a poco prezzo dalle banche sussidiatrici degli antichi costruttori falliti, facendosi ora il conto di quanto avrebbero dovuto spendere a riattarle e rimetterle in uno stato di decenza per darle in affitto a inquilini disposti a pagare una piú alta pigione, stimarono piú conveniente non farne nulla e contentarsi di lasciar le scale con gli scalini smozzicati, i muri oscenamente imbrattati, le finestre dalle persiane cadenti e i vetri rotti imbandierate di cenci sporchi e rattoppati, stesi sui cordini ad asciugare.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Io ho i capelli bianchi, sto a penare da tanto tempo io, e n'ho viste! N'ho viste! Ho visto cose, signorino mio, che vossignoria non si può nemmeno immaginare.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Ciò che quella donna sta soffrendo per me, lei non se lo può immaginare.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
S'era ammalato d'una malattia assai grave l'unico figlio di un mio intimo amico, vispo e leggiadro fanciullo di circa sette anni, che già s'accarezzava sul labbro un pajo di baffetti immaginarii e, a cavallo d'una seggiola, con una sciabola di legno in mano, un elmo di cartone in capo, marciava a debellare in Africa i Beduini.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
I contadini, che attendevano curvi a lavorare la terra, udendo quello scampanellío, si rizzavano sulla vita; guardavano di qua, di là, per i piani sterminati sotto la gran vampa del sole: - Dove suonano? Non spirava alito di vento; da qual mai chiesa lontana dunque poteva arrivar loro quello scampanío festivo? Tutto potevano immaginarsi, tranne che un corvo sonasse cosí, per aria.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
E il mio sentimento s'infrange contro una realtà che non potevo immaginare.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Ora, intanto, può immaginarsi come farà, come si moverà per le stanze, che le sembrano nuove, per le cure nuove che le nasceranno.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Quella malatuccia di via Reggio, Dio mio! E quell'orfanella, Elodina, di via Alessandria, impossibile non soccorrerle piú, abbandonarle, là, alla loro miseria, cosí nera, mentre per queste qua tanto bianco e tanto roseo di lettucci e di mobiletti laccati e di tappetini e sopracoperte, e il piacere ch'ella già prova a immaginare gli acquisti che farà per loro, di biancheria fina, di scarpette eleganti, e la cura che si darà perché siano vestite bene e con grazia.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
forse avrebbe potuto immaginarsi che a una amministrazione come la mia questi fatti non potevano restare ignoti.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Tanti accorrevano allo scalo per comperare il pesce fresco per la cena; lei restava a guardar le navi, a interessarsi alla vita di bordo, per quel che ne poteva immaginare a guardarla cosí da fuori.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Non ha piú capelli, puoi immaginarti! Ma pensa, pensa intanto alla sua disgraziata famiglia! - La famiglia? - proruppe a questo punto la maestrina Boccarmè, tutt'accesa di sdegno.(Pirandello - Novelle per un anno)<>
---------------
Pasotti rispose tracciando pure in aria un arco immaginario e soffiandovi dentro; poi affermò del capo, in silenzio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Non fece che immaginare un probabile interrogatorio imminente, e masticare risposte sdegnose. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si mise, guardando distrattamente il punto luminoso, a immaginar l'avvenire, fantasmi che sempre mutavano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Quando l'infelice ortolano si sentì predicare dal signor don Franco che il giardinetto era una porcheria, che bisognava cavar tutto, buttar via tutto, rimase sbalordito, avvilito da far pietà; ma poi lavorando agli ordini suoi per riformare le aiuole, per contornarle di tufi, per piantare arbusti e fiori, vedendo come il padrone stesso sapesse lavorar di sua mano e quanti terribili nomi latini e qual portentoso talento avesse in testa per immaginare disposizioni nuove e belle, concepì poco a poco per lui un'ammirazione quasi paurosa e quindi anche, malgrado i molti rabbuffi, una affezione devota. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Non lo so, non ci ho mai pensato; ma una gran bellezza! Io dico che il Cristianesimo non ha potuto avere né immaginare dei Santi sublimi come questo qualcuno! È una gran bellezza, è una gran bellezza!» «Perché poi», riprese Luisa dopo un breve silenzio, «si potrebbe forse anche sostenere che questa vita futura non sarebbe proprio felice. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Ma perché sei sorda?» La Pasotti non poteva immaginare cosa chiedesse la bambina. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Dalla notte di Natale in poi non aveva fatto che immaginare e discutere fra sé il modo di presentarsi alla marchesa, di entrar nell'argomento e di svolgerlo, la capitolazione da offrire. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«La ringrazio tanto», diss'ella, «della visita, e adesso La congedo perché Ell'avrà le Sue faccende e, per dire il vero, ho un impegno anch'io.» Qui bisognò saltare: «Veramente», rispose il Gilardoni, tutto agitato, «io ero venuto a Lodi per parlare con Lei, signora marchesa.» «Questo», osservò la dama, gelida, «non lo avrei potuto immaginare.» Il professore trascorse avanti, nello slancio del salto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Ella non può assolutamente immaginare cosa Le dirò!» «Non m'importa di niente, non voglio saper niente, La riverisco!» La inflessibile dama si mosse, così dicendo, verso l'uscio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Pasotti chinò gli occhi sul fazzoletto senza restare di maneggiarlo e riprese: «Il mio caro amico don Franco Maironi si può immaginare che se io entro in argomento intimo e delicato, ho una ragione grave di farlo, sento il dovere di farlo e sono autorizzato a farlo». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Poi si sfogò a immaginare pentimenti di Luisa, domande di perdono, magnanime risposte proprie. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Franco tacque, tremando, non valendo a immaginare cosa ella pensasse, eppure temendo udirlo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Molto più! Sai neanche immaginare cosa ho sofferto io in questi anni? Sai neanche immaginare… » Sentì la voce sfuggirsi un momento ma si padroneggiò e proseguì: «Sai neanche immaginare cosa tu sei per me e cosa farei per non darti senza necessità un piccolo dolore, mentre pare che a te non importi nulla di lacerarmi l'anima?». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
So l’affetto che Ella ha per mio padre e mi rivolgo a Lei per pregarla di recarsi da lui, appena riceverà questa mia, ad annunziargli ciò che del resto forse a quest’ora avrà indovinato, e lascio immaginare a Lei con quale sdegno e con quanto dolore.
---------------
* E si diede a immaginare che, questa volta, doveva essere andata lei, Silvia, a metterlo in iscena. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quanto con un siffatto precettore dovessimo profittar nello studio, non sarà difficile immaginare. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Stimo, è vero, Marianna Dondi, vedova Pescatore, capace di tutto; ma come immaginare un uomo, e per giunta bello, capace d’essersi innamorato di lei? Tranne che non fosse stato un pazzo più pazzo del marito. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi vidi, in quell’istante, attore d’una tragedia che più buffa non si sarebbe potuta immaginare: mia madre, scappata via, così, con quella matta; mia moglie, di là, che... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non mi parve affatto complicato, come il mio opuscolo m’aveva lasciato immaginare. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Bah! Io disprezzo lei e il suo sospetto, che non arrivo neanche a immaginare!
---------------
* Tutto potevo immaginare, tranne che, nella sera di quello stesso giorno, dovesse accadere anche a me qualcosa di simile. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quindi, non tanto per distrarmi, quanto per cercar di dare una certa consistenza a quella mia nuova vita campata nel vuoto, mi misi a pensare ad Adriano Meis, a immaginargli un passato, a domandarmi chi fu mio padre, dov’ero nato, ecc. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non volli immaginarmi una nuova mamma. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Per consolarmi, il signor Anselmo Paleari mi volle dimostrare con un lungo ragionamento che il buio era immaginario. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Immaginario? Questo? – gli gridai. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* chi sa! si poteva immaginare, che... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Chi poteva immaginarselo? – esclamò Pomino. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quelli che hanno avuto il babbo benestante , la mamma pietosa , il borsellino rifornito a tempo e il salvadanaio accanto al letto ; i ragazzacci vogliosi che hanno sciupato tante mai lire d'argento per balocchi , figure , paste e frutte e porcherie non possono immaginare quanto ho sofferto io , da bambino , da ragazzo , da adolescente , fin quasi a vent'anni . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Chiamavo a gran voce la filosofia a esprimere e giustificare un mio sentimento : alleata , ausiliaria e serva che lodavo finché mi dava ragione e mi prestava la sua immagine — venerabile , credevo allora — per non presentare ai nemici la lirica nudità delle mie fanciullesche e immaginarie ambascie . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Era tanto che se ne parlava ! Nel primo cenacolo s'eran passate mattine intere a immaginare uno di questi giornali veementi e incandescenti . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Era quello un mondo torbido e chiuso , dove l'ombra soverchiava la luce e il tragico usciva fuor dall'ordinario ; un mondo abitato da giovani pallidi e senza illusioni , da uomini posseduti e martoriati da idee fisse e da nuovi spaventi ; un mondo in cui gli atti eran radi ma turbinosi i pensieri ; e dove non eran distinti i confini del verosimile e dell' immaginario , della vita e della morte . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E vi pare che questa sia azione di uomini che abbiano coscienza del loro posto in questo misterioso e adorabile universo ? Vi pare che i pochi che vedono quattro spanne più in là di queste bestie fanciulle , e sanno la fine che ci aspetta se non sapremo vincer coraggiosamente il destino creando una vita più pura dinanzi alla minaccia del nulla , vi pare , dico , che costoro dovrebbero incoraggiare questa fanciullonaggine e baloccaggine degli uomini e tenerli qui fermi davanti ai teatri di fogUo dove si muovono i burattini dei sogni ad ascoltare le peripezie immaginarie di fantasmi immaginari ? Perchè aver tanta compassione fuor di posto per loro e adoprar tanto genio per addormentarli e trastullarli mentre tanto più bello e pericoloso sarebbe svegliarli a forza — 247 — d'urli , metterli in faccia al buio , farli spenzolare col capo giù nell'abisso e forzarli così a rialzarsi , a scoprirsi , a farsi più dolorosi ma più alti davanti all'universo che ora appena li sopporta . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Neppur coi filosofi ebbi fortuna : i migliori eran grammatici che a forza di afiìlare la falce facevan cader secca in terra la messe prima di mieterla e gli altri eran poeti fuori di strada , energumeni senza grazia che disegnavano giorno e notte , per immaginarie città celesti dove nessuno può vivere , lunghe alte e ricche facciate senza stanze dietro . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma come ? Dovrei diventare come gli altri un corpo diaccio , una carogna puzzolente , una verminaia , un pugno di polvere , una manciata di mota ? È possibile eh* io immagini di me una cosa simile ? Può darsi mai che il mondo muoia ad un tratto con me ? È giusto che tutto quel che porto nel mio cervello e nel mio cuore , tutto questo infinito pullular di pensieri e di ricordi , d'immagini e di affanni , debba finire , fermarsi per sempre ? Come posso immaginare che il mondo seguiterebbe ad essere se non lo posso pensare che col mio pensiero ? Andate via , dunque , ingannatori insidiosi e maligni , bestie affamate di morti ! Io non posso morire — non voglio morire : non morirò mai . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ce ne son di quelli che si metton dinanzi all' immaginario lettore come un falso napoletano s'appoggia al muro colla chitarra sospesa a traverso il petto e la bocca pateticamente spalancata sotto le finestre delle pensioni dei generosi svernanti ; altri , invece , gli si stendono ai piedi simili a capellute Maddalene e traggon dall'ampolle balsami e unguenti per tutte le escoriazioni e i calli dell'anima ; altri mi somigliano i chierichetti in cotta di bucato che di domenica dondolano gli incensieri d'ottone tra i berci della messa cantata . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Quel silenzio poteva anche significare un rifiuto , il più delicato rifiuto che si potesse immaginare: io quasi sarei scappato in cerca del mio cappello , in tempo per porlo su una testa salva .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
Augusta si mise a ridere di cuore e dichiarò ch’io non ero altro che un malato immaginario .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
– Malato immaginario? Ebbene , io preferisco di essere un malato reale .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Prima di tutto un malato immaginario è una mostruosità ridicola eppoi per lui non esistono dei farmachi mentre la farmacia , come si vede in me , ha sempre qualche cosa di efficace per noi malati veri!
---------------
Mio suocero s’associò a lui con grande energia , ma le sue parole non arrivavano a gettare un disprezzo sul malato immaginario , perché tradivano troppo chiaramente l’invidia per il sano .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* E il Copler , dopo averci pensato su , asseriva ora che il malato immaginario era un malato reale , ma più intimamente di questi ed anche più radicalmente .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Egli pretendeva che dal malato reale , almeno nelle malattie che noi sapevamo , il sesso s’affievolisse , ciò ch’era una buona difesa dell’organismo , mentre dal malato immaginario che non soffriva che pel disordine di nervi troppo laboriosi (questa era la nostra diagnosi) esso fosse patologicamente vivo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ma egli era il sano immaginario e non toccava che gl’interessi che gli spettavano , non sapendo rassegnarsi di ammettere breve il futuro .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
Il Copler però riseppe da Augusta che io l’avevo avvertita della nostra visita e anche lui dimenticò perciò le qualità ch’egli aveva attribuite al malato immaginario .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Non so in quale connessione con la malattia immaginaria , parlai anche del nostro sangue che girava , girava , ci teneva eretti , capaci al pensiero e all’azione e perciò alla colpa e al rimorso .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Se fosse stato ancora a sentirmi , gli avrei detto che si capiva così come dall’ammalato immaginario i nervi potessero legittimamente dolere per una malattia scoppiata a qualche chilometro di distanza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Era tuttavia una vera vita che quella faccia manifestava: disapprovava sdegnosamente forse me , l’ammalato immaginario , o fors’anche Carla , che non voleva cantare .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
aonio
= dell'aonia , dei monti dell'aonia , una delle immaginarie sedi delle muse proprio delle muse
---------------
babbo
= padre babbo natale , personaggio immaginario che , nella credenza dei bambini , porta doni la notte di natale. dim. babbino , babbuccio.
---------------
baricentro
= il punto in cui può immaginarsi concentrato tutto il peso di un corpo o di un sistema fisico
---------------
bengodi
= nome di un immaginario paese dove regnano allegria e abbondanza
---------------
cibernauta o cybernauta,
= colui che frequenta gli spazi immaginari creati dalle tecnologie elettroniche e informatiche, quasi navigasse in essi.
---------------
ciberspazio o cyberspazio,
= lo spazio immaginario creato dalla realtà virtuale, dalle reti telematiche e da altre tecnologie elettroniche e informatiche.
---------------
dimenticatoio
= luogo immaginario dove andrebbe a finire tutto ciò che si dimentica
---------------
fantapolitica
= genere di romanzi , racconti , film ecc . che si fondano sulla narrazione di avvenimenti politici immaginari , per lo più collocati nel futuro - politica non realistica , illusoria
---------------
fantastiliardo
= numero immaginario elevatissimo
---------------
fantasy
= genere di narrativa in cui ricorrono ambientazioni e personaggi spiccatamente fantastici , non di rado ispirati alla mitologia , alla fiaba - o a un immaginario medioevo pieno di meraviglie e di magia .
---------------
favola
= narrazione con personaggi immaginari , che contiene un ammaestramento morale
---------------
figurabile
= che si può esprimere mediante figura - che si può immaginare .
---------------
inimmaginabile
= che non si può immaginare , che supera ogni immaginazione
---------------
ortostica
= linea immaginaria che unisce due foglie sovrapposte sullo stesso fusto .
---------------
presumere
= presummere o prosumere , verbo trans . congetturare , supporre , immaginare<>
---------------
presupporre
= verbo trans . immaginare , supporre prima , in anticipo<>
---------------
pseudoestesia
= disturbo della sensibilità per cui si hanno percezioni fisiche immaginarie , senza stimolo , o non corrispondenti allo stimolo reale .<>
---------------
raccontafavole
= chi racconta frottole, cose immaginarie
---------------
raccontare
= verbo trans. esporre a voce o per iscritto un fatto, un evento, reale o immaginario
---------------
saturniano
= del pianeta saturno
= immaginario abitante di saturno .
---------------
seleniano
= immaginario abitante della luna
= detto di ipotetiche forme di vita lunari .
---------------
selenita
= o selenite , immaginario abitante della luna ,
---------------
sognare
= verbo transitivo vedere , immaginare in sogno ,
---------------
ucronia
= descrizione immaginaria di un fatto sulla base di ipotesi o di dati fittizi.
---------------
utopia
= modello immaginario di una società perfetta , dove gli uomini vivano nella piena realizzazione di un ideale politico e morale
---------------
Inglese
Vocabolario e frasi
She could not imagine what business he could have in townso soon after his arrival in Hertfordshire; and she began to fear thathe might be always flying about from one place to another, and neversettled at Netherfield as he ought to be.<>
---------------
By all that I haveever read, I am convinced that it is very common indeed; that humannature is particularly prone to it, and that there are very few of uswho do not cherish a feeling of self-complacency on the score of somequality or other, real or imaginary.<>
---------------
(Jane Austen - Pride and prejudice ) "Yes; these four evenings have enabled them to ascertain that theyboth like Vingt-un better than Commerce; but with respect to any otherleading characteristic, I do not imagine that much has been unfolded.<>
---------------
(Jane Austen - Pride and prejudice ) "I should imagine not.<>
---------------
She could only imagine,however, at last that she drew his notice because there was somethingmore wrong and reprehensible, according to his ideas of right, than inany other person present.<>
---------------
He wasdirectly invited to join their party, but he declined it, observing thathe could imagine but two motives for their choosing to walk up and downthe room together, with either of which motives his joining them wouldinterfere.<>
---------------
Her ladyship seemed pleasedwith the idea; and you may imagine that I am happy on every occasion tooffer those little delicate compliments which are always acceptableto ladies.<>
---------------
But in an instant arosethe dreadful suspicion of his being purposely omitted for Mr. Darcy'spleasure in the Bingleys' invitation to the officers; and thoughthis was not exactly the case, the absolute fact of his absence waspronounced by his friend Denny, to whom Lydia eagerly applied, and whotold them that Wickham had been obliged to go to town on business theday before, and was not yet returned; adding, with a significant smile,"I do not imagine his business would have called him away just now, ifhe had not wanted to avoid a certain gentleman here.<>
---------------
We have tried two or three subjects already without success, and what weare to talk of next I cannot imagine.<>
---------------
(Jane Austen - Pride and prejudice ) "Were it certain that Lady Catherine would think so," said Mr. Collinsvery gravely--"but I cannot imagine that her ladyship would at alldisapprove of you.<>
---------------
His regard for her was quite imaginary; and the possibility of herdeserving her mother's reproach prevented his feeling any regret.<>
---------------
I will read it to you:""When my brother left us yesterday, he imagined that the business whichtook him to London might be concluded in three or four days; but as weare certain it cannot be so, and at the same time convinced that whenCharles gets to town he will be in no hurry to leave it again, we havedetermined on following him thither, that he may not be obliged to spendhis vacant hours in a comfortless hotel.<>
---------------
But,my dearest Jane, you cannot seriously imagine that because Miss Bingleytells you her brother greatly admires Miss Darcy, he is in the smallestdegree less sensible of your merit than when he took leave of you onTuesday, or that it will be in her power to persuade him that, insteadof being in love with you, he is very much in love with her friend.<>
---------------
Mr. Collins, to be sure, was neither sensiblenor agreeable; his society was irksome, and his attachment to her mustbe imaginary.<>
---------------
(Jane Austen - Pride and prejudice ) The possibility of Mr. Collins's fancying himself in love with herfriend had once occurred to Elizabeth within the last day or two; butthat Charlotte could encourage him seemed almost as far frompossibility as she could encourage him herself, and her astonishment wasconsequently so great as to overcome at first the bounds of decorum, andshe could not help crying out:"Engaged to Mr. Collins! My dear Charlotte--impossible!"The steady countenance which Miss Lucas had commanded in telling herstory, gave way to a momentary confusion here on receiving so direct areproach; though, as it was no more than she expected, she soon regainedher composure, and calmly replied:"Why should you be surprised, my dear Eliza? Do you think it incrediblethat Mr. Collins should be able to procure any woman's good opinion,because he was not so happy as to succeed with you?"But Elizabeth had now recollected herself, and making a strong effortfor it, was able to assure with tolerable firmness that the prospect oftheir relationship was highly grateful to her, and that she wished herall imaginable happiness.<>
---------------
(Jane Austen - Pride and prejudice ) "If it is designedly done, they cannot be justified; but I have no ideaof there being so much design in the world as some persons imagine.<>
---------------
But do not imaginethat he is always here so often.<>
---------------
A lively imagination soon settled it all.<>
---------------
But who could have foreseen such an attention as this? Whocould have imagined that we should receive an invitation to dine there(an invitation, moreover, including the whole party) so immediatelyafter your arrival!"(Jane Austen - Pride and prejudice ) "I am the less surprised at what has happened," replied Sir William,"from that knowledge of what the manners of the great really are, whichmy situation in life has allowed me to acquire.<>
---------------
To interrupta silence which might make him fancy her affected with what had passed,she soon afterwards said:"I imagine your cousin brought you down with him chiefly for the sake ofhaving someone at his disposal.<>
---------------
On this subject, what can you have tosay? In what imaginary act of friendship can you here defend yourself?or under what misrepresentation can you here impose upon others?""You take an eager interest in that gentleman's concerns," said Darcy,in a less tranquil tone, and with a heightened colour.<>
---------------
You may imagine what I felt andhow I acted.<>
---------------
Forster, and Kitty and me, except my aunt, for we were forced to borrowone of her gowns; and you cannot imagine how well he looked! When Denny,and Wickham, and Pratt, and two or three more of the men came in, theydid not know him in the least.<>
---------------
In Lydia's imagination, a visit to Brighton comprisedevery possibility of earthly happiness.<>
---------------
I onlyfear that the sort of cautiousness to which you, I imagine, have beenalluding, is merely adopted on his visits to his aunt, of whose goodopinion and judgement he stands much in awe.<>
---------------
But,though this might be imaginary, she could not be deceived as to hisbehaviour to Miss Darcy, who had been set up as a rival to Jane.<>
---------------
An express came at twelve last night, just as we were all gone to bed,from Colonel Forster, to inform us that she was gone off to Scotlandwith one of his officers; to own the truth, with Wickham! Imagine oursurprise.<>
---------------
Lydia hasno brothers to step forward; and he might imagine, from my father'sbehaviour, from his indolence and the little attention he has everseemed to give to what was going forward in his family, that he woulddo as little, and think as little about it, as any father could do, insuch a matter.<>
---------------
(Jane Austen - Pride and prejudice ) How Wickham and Lydia were to be supported in tolerable independence,she could not imagine.<>
---------------
Don't think me angry,however, for I only mean to let you know that I had not imagined suchinquiries to be necessary on your side.<>
---------------
ThoughMr. Bennet was not imagined to be very rich, he would have been ableto do something for him, and his situation must have been benefited bymarriage.<>
---------------
But don't imagine it was fromany silly cause.<>
---------------
He bore it with noble indifference, and she would have imagined thatBingley had received his sanction to be happy, had she not seen his eyeslikewise turned towards Mr. Darcy, with an expression of half-laughingalarm.<>
---------------
But who was your mother?Who are your uncles and aunts? Do not imagine me ignorant of theircondition.<>
---------------
Do not imagine, Miss Bennet, that yourambition will ever be gratified.<>
---------------
It was a rational scheme, to be sure! but from what the reportof their engagement could originate, Elizabeth was at a loss to imagine;till she recollected that his being the intimate friend of Bingley,and her being the sister of Jane, was enough, at a time when theexpectation of one wedding made everybody eager for another, to supplythe idea.<>
---------------
We have reason to imaginethat his aunt, Lady Catherine de Bourgh, does not look on the match witha friendly eye.<>
---------------
But now suppose as much as you choose; give a loose rein to yourfancy, indulge your imagination in every possible flight which thesubject will afford, and unless you believe me actually married, youcannot greatly err.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) A remarkable instance of the prophetic force of Mr. Jingle's imagination; this dialogue occurring in the year 1827, and the Revolution in 1830.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'I can't imagine,' replied Mr. Winkle.<>
---------------
He was roused from a meditation onthese dire imaginings by the sudden appearance of two figures at a turnof the lane.<>
---------------
Indistinctvisions of rook-pie floated through his imagination.<>
---------------
" I can well imagine thesegentlemen to say, "If I were not Dumkins I would be Luffey; if I werenot Podder I would be Struggles.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) Mr. Pickwick, with his hands in his pockets and his hat cockedcompletely over his left eye, was leaning against the dresser, shakinghis head from side to side, and producing a constant succession of theblandest and most benevolent smiles without being moved thereunto byany discernible cause or pretence whatsoever; old Mr. Wardle, witha highly-inflamed countenance, was grasping the hand of a strangegentleman muttering protestations of eternal friendship; Mr. Winkle,supporting himself by the eight-day clock, was feebly invokingdestruction upon the head of any member of the family who should suggestthe propriety of his retiring for the night; and Mr. Snodgrass had sunkinto a chair, with an expression of the most abject and hopeless miserythat the human mind can imagine, portrayed in every lineament of hisexpressive face.<>
---------------
It'sall imagination.<>
---------------
That illustrious man had beenseparated from his friends and fol lowers for two whole days; and it waswith a degree of pleasure and delight, which no common imagination canadequately conceive, that he stepped forward to greet Mr. Winkle andMr. Snodgrass, as he encountered those gentlemen on his return fromhis early walk.<>
---------------
The astonishment of the village may be easily imagined, when (the littlestone having been raised with one wrench of a spade) Mr. Pickwick, bydint of great personal exertion, bore it with his own hands to the inn,and after having carefully washed it, deposited it on the table.<>
---------------
Pott presentedthemselves again and again to his wandering imagination.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'In less than five minutes' time, Tom was ensconced in the room oppositethe bar--the very room where he had imagined the fire blazing--before asubstantial, matter-of-fact, roaring fire, composed of something shortof a bushel of coals, and wood enough to make half a dozen decentgooseberry bushes, piled half-way up the chimney, and roaring andcrackling with a sound that of itself would have warmed the heart ofany reasonable man.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'In about half an hour, Tom woke up with a start, from a confused dreamof tall men and tumblers of punch; and the first object that presenteditself to his waking imagination was the queer chair.<>
---------------
He looked at the chair; it was afantastic and grim-looking piece of furniture, certainly, but it musthave been a remarkably ingenious and lively imagination, that could havediscovered any resemblance between it and an old man.<>
---------------
It's someboarding-school in this town, I suppose, ain't it?' Now, although thisquestion was put in the most careless tone imaginable, Mr. Job Trotterplainly showed by gestures that he perceived his new friend's anxiety todraw forth an answer to it.<>
---------------
He emptied his glass, looked mysteriously athis companion, winked both of his small eyes, one after the other, andfinally made a motion with his arm, as if he were working an imaginarypump-handle; thereby intimating that he (Mr. Trotter) considered himselfas undergoing the process of being pumped by Mr. Samuel Weller.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) Such having been the demeanour of this celebrated public charactertowards Mr. Winkle, it will be readily imagined that considerablesurprise was depicted on the countenance of the latter gentleman, when,as he was sitting alone in the breakfast-room, the door was hastilythrown open, and as hastily closed, on the entrance of Mr. Pott, who,stalking majestically towards him, and thrusting aside his profferedhand, ground his teeth, as if to put a sharper edge on what he was aboutto utter, and exclaimed, in a saw-like voice--'Serpent!Sir!' exclaimed Mr. Winkle, starting from his chair.<>
---------------
Rather a dangerous process, I should imagine,' said Mr. Pickwick, witha smile.<>
---------------
" "I will," replied the ghost; "we must bedull fellows--very dull fellows, indeed; I can't imagine how we can havebeen so stupid.<>
---------------
He shrunk behind the curtains, andcalled out very loudly--'Ha-hum!'That the lady started at this unexpected sound was evident, by herfalling up against the rushlight shade; that she persuaded herself itmust have been the effect of imagination was equally clear, for when Mr.Pickwick, under the impression that she had fainted away stone-dead withfright, ventured to peep out again, she was gazing pensively on the fireas before.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'I imagine not, sir--I imagine not,' said Mr. Pickwick, in a veryperemptory tone.<>
---------------
The old lady submitted to this piece of practical politeness with allthe dignity which befitted so important and serious a solemnity, butthe younger ladies, not being so thoroughly imbued with a superstitiousveneration for the custom, or imagining that the value of a salute isvery much enhanced if it cost a little trouble to obtain it, screamedand struggled, and ran into corners, and threatened and remonstrated,and did everything but leave the room, until some of the lessadventurous gentlemen were on the point of desisting, when they all atonce found it useless to resist any longer, and submitted to be kissedwith a good grace.<>
---------------
A glass ofsomething warm here!"'At this command, half a dozen officious goblins, with a perpetual smileupon their faces, whom Gabriel Grub imagined to be courtiers, on thataccount, hastily disappeared, and presently returned with a goblet ofliquid fire, which they presented to the king.<>
---------------
And when he was knocked down(which happened upon the average every third round), it was the mostinvigorating sight that can possibly be imagined, to behold him gatherup his hat, gloves, and handkerchief, with a glowing countenance, andresume his station in the rank, with an ardour and enthusiasm thatnothing Could abate.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'Is the Serjeant in his room, Mr. Mallard?' inquired Perker, offeringhis box with all imaginable courtesy.<>
---------------
Raddle,' said Bob Sawyer, with all imaginablehumility, 'but the fact is, that I have been disappointed in the Cityto-day.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'So I should be disposed to imagine,' replied Mr. Pickwick.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) it was not so easily got ready as some people may imagine.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) To ladies and gentlemen who are not in the habit of devoting themselvespractically to the science of penmanship, writing a letter is no veryeasy task; it being always considered necessary in such cases for thewriter to recline his head on his left arm, so as to place his eyesas nearly as possible on a level with the paper, and, while glancingsideways at the letters he is constructing, to form with histongue imaginary characters to correspond.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'You imagine you'll get your costs, don't you, gentlemen?' said Mr.Pickwick.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) Mr. Ben Allen seized the poker, flourished it in a warlike manner abovehis head, inflicted a savage blow on an imaginary skull, and wound up bysaying, in a very expressive manner, that he only wished he could guess;that was all.<>
---------------
In reply to it, the lame man touchedhis hat again, with all imaginable politeness, and motioned towards Mr.Pickwick.<>
---------------
What sort of cumbrous and unmanageable machine, Sam Weller imagined ahabeas-corpus to be, does not appear; for Perker, at that moment, walkedup and took Mr. Pickwick away.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) To this Mr. Weller replied with an easy and unstudied closing of oneeye; which might be considered to mean, either that he would havethought it, or that he would not have thought it, or that he hadnever thought anything at all about it, as the observer's imaginationsuggested.<>
---------------
With this, the speaker snatched that article of dress from Mr.Pickwick's head, and fixed it in a twinkling on that of the drunken man,who, firmly impressed with the belief that he was delighting a numerousassembly, continued to hammer away at the comic song in the mostmelancholy strains imaginable.<>
---------------
He wasriding, in imagination, some desperate steeplechase at that moment.<>
---------------
Theold gentleman very narrowly escaped detection in one instance; for Mr.Stiggins happening to give a start on the arrival of the negus, broughthis head in smart contact with the clenched fist with which Mr. Wellerhad been describing imaginary fireworks in the air, within two inches ofhis ear, for some minutes.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) During the whole of this time the countenance of Mr. Samuel Wellerhad exhibited an expression of the most overwhelming and absorbingastonishment that the imagination can portray.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'I can never be grateful enough to you, Sam, I am sure,' said Arabella,with the sweetest smile imaginable.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) 'There might be a dozen of them, or there might be more--my uncle wasnever quite certain on this point, and being a man of very scrupulousveracity about numbers, didn't like to say--but there they stood, allhuddled together in the most desolate condition imaginable.<>
---------------
( Dickens The Pickwick papers ) The extraordinary boy replied not a word; but he nodded once, andseemed, to the clerk's imagination, to snore feebly.<>
---------------
"(Chesterton The secret of father Brown ) Father Brown murmured something; some might have imagined that themurmur was a little like a moan.<>
---------------
(Chesterton The secret of father Brown ) "We are well acquainted," went on the stranger firmly, "with the allegedachievements of Dupin and others; and with those of Lecocq, SherlockHolmes, Nicholas Carter, and other imaginative incarnations of thecraft.<>
---------------
The red flame seemed to hold his eyes and absorb his gaze thatsank deeper and deeper into it, as if that single cup held a red sea ofthe blood of all men, and his soul were a diver, ever plunging in darkhumility and inverted imagination, lower than its lowest monsters andits most ancient slime.<>
---------------
(Chesterton The secret of father Brown ) "Well, let's take any imaginary case of Sherlock Holmes, and Lestrade,the official detective.<>
---------------
Underhill could not imagine what he meant by the altered direction.<>
---------------
For I imagine he's bolted long ago, just beforeor just after they took his finger-prints.<>
---------------
(Chesterton The secret of father Brown ) "What a horrible tale of hatred! What a vengeance for one mortal worm totake on another! Shall we ever get to the bottom of this bottomlesshuman heart, where such abominable imaginations can abide? God save usall from pride; but I cannot yet make any picture in my mind of hate andvengeance like that.<>
---------------
It does not really happen;but the spectators are mesmerized into imagining that it happened.<>
---------------
So wewere all mesmerized into imagining this theft had happened.<>
---------------
I shut down and darkened all the skylights throughwhich comes the good daylight out of heaven; I imagined a mind lit onlyby a red light from below; a fire rending rocks and cleaving abyssesupwards.<>
---------------
There was something uncannyabout that very small figure, perched like a goblin beside the goblinstove; and the sense that its round head had held such a universe ofwild unreason and imaginative injustice.<>
---------------
"But it'ssometimes harder to imagine real things than unreal ones.<>
---------------
It'squite a wild effort of imagination to be so conventional.<>
---------------
Begin by thinking of being a greedy child; of howyou might have stolen a sweet in a shop; of how there was one particularsweet you wanted … then you must subtract the childish poetry; shut offthe fairy light that shone on the sweet-stuff shop; imagine you reallythink you know the world and the market value of sweets … you contractyour mind like the camera focus … the thing shapes and then sharpens .<>
---------------
And when you spoke merely in defence of your friend --no, sir, Ican't imagine any gentleman double-crossing another under suchcircumstances; it would be a damned sight better to be a dirty informerand sell men's blood for money.<>
---------------
a certain amount of imagination
= una certa dose di immaginazione ,
---------------
aahis
= advanced airborne hyperspectral imaging system , aahis ,
---------------
aasir
= advanced atmospheric sounding and imaging radiometer , aasir ,
---------------
aisb
= association of imaging service bureaus , aisb ,
---------------
by no stretch of the imagination
= neanche per sogno ,
---------------
can you imagine me
= mi ci vedi ,
---------------
can you imagine me doing the housework
= mi ci vedi a fare le faccende di casa? ,
---------------
cdia
= certified document imaging architect, cdia ,
---------------
certain amount of imagination
= certa dose di immaginazione ,
---------------
child of one's imagination
= prodotto della propria immaginazione ,
---------------
children of one's imagination
= prodotti della propria immaginazione ,
---------------
crossing the imaginary line
= scavalcamento di campo ,
---------------
efi
= electromechanical frequency interference, electronics for imaging, efi ,
---------------
i couldn't begin to imagine
= non riuscivo proprio a immaginare,
---------------
i couldn't begin to imagine how he felts
= non riuscivo proprio a immaginare come si sentisse,
---------------
mri
= magnetic resonance imaging, mri,
---------------
of an imaginative vein
= con un'indole fantasiosa,
---------------
Coniugazione:1 - immaginare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io immagino
tu immagini
egli immagina
noi immaginiamo
voi immaginate
essi immaginano
Imperfetto
io immaginavo
tu immaginavi
egli immaginava
noi immaginavamo
voi immaginavate
essi immaginavano
Passato remoto
io immaginai
tu immaginasti
egli immaginò
noi immaginammo
voi immaginaste
essi immaginarono
Passato prossimo
io ho immaginato
tu hai immaginato
egli ha immaginato
noi abbiamo immaginato
voi avete immaginato
essi hanno immaginato
Trapassato prossimo
io avevo immaginato
tu avevi immaginato
egli aveva immaginato
noi avevamo immaginato
voi avevate immaginato
essi avevano immaginato
Trapassato remoto
io ebbi immaginato
tu avesti immaginato
egli ebbe immaginato
noi avemmo immaginato
voi eveste immaginato
essi ebbero immaginato
Futuro semplice
io immaginerò
tu immaginerai
egli immaginerà
noi immagineremo
voi immaginerete
essi immagineranno
Futuro anteriore
io avrò immaginato
tu avrai immaginato
egli avrà immaginato
noi avremo immaginato
voi avrete immaginato
essi avranno immaginato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io immagini
che tu immagini
che egli immagini
che noi immaginiamo
che voi immaginiate
che essi immaginino
Passato
che io abbia immaginato
che tu abbia immaginato
che egli abbia immaginato
che noi abbiamo immaginato
che voi abbiate immaginato
che essi abbiano immaginato
Imperfetto
che io immaginassi
che tu immaginassi
che egli immaginasse
che noi immaginassimo
che voi immaginaste
che essi immaginassero
Trapassato
che io avessi immaginato
che tu avessi immaginato
che egli avesse immaginato
che noi avessimo immaginato
che voi aveste immaginato
che essi avessero immaginato
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io immaginerei
tu immagineresti
egli immaginerebbe
noi immagineremmo
voi immaginereste
essi immaginerebbero
Passato
io avrei immaginato
tu avresti immaginato
egli avrebbe immaginato
noi avremmo immaginato
voi avreste immaginato
essi avrebbero immaginato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
immagina
immagini
immaginiamo
immaginate
immaginino
Futuro
-
immaginerai
immaginerà
immagineremo
immaginerete
immagineranno
INFINITO - attivo
Presente
immaginar
Passato
essersi immaginato
PARTICIPIO - attivo
Presente
immaginante
Passato
immaginato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
immaginando
Passato
avendo immaginato
Verb: to imagine-imagined-imagined
Ausiliar: to have - transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I imagine
you imagine
he/she/it imagines
we imagine
you imagine
they imagine
Simple past
I imagined
you imagined
he/she/it imagined
we imagined
you imagined
they imagined
Simple past
I imagined
you imagined
he/she/it imagined
we imagined
you imagined
they imagined
Present perfect
I have imagined
you have imagined
he/she/it has imagined
we have imagined
you have imagined
they have imagined
Past perfect
I had imagined
you had imagined
he/she/it had imagined
we had imagined
you had imagined
they had imagined
Past perfect
I had imagined
you had imagined
he/she/it had imagined
we had imagined
you had imagined
they had imagined
Simple future
I will imagine
you will imagine
he/she/it will imagine
we will imagine
you will imagine
they will imagine
Future perfect
I will have imagined
you will have imagined
he/she/it will have imagined
we will have imagined
you will have imagined
they will have imagined
Present continuous
I am imagining
you are imagining
he/she/it is imagining
we are imagining
you are imagining
they are imagining
Past simple continuous
I was imagining
you were imagining
he/she/it was imagining
we were imagining
you were imagining
they were imagining
Future continuous
I will be imagining
you will be imagining
he/she/it will be imagining
we will be imagining
you will be imagining
they will be imagining
Future perfect continuous
I will have been imagining
you will have been imagining
he/she/it will have been imagining
we will have been imagining
you will have been imagining
they will have been imagining
Present perfect continuous
I have been imagining
you have been imagining
he/she/it has been imagining
we have been imagining
you have been imagining
they have been imagining
Past perfect continuous
I had been imagining
you had been imagining
he/she/it had been imagining
we had been imagining
you had been imagining
they had been imagining
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I imagine
That you imagine
That he/she/it imagine
That we imagine
That you imagine
That they imagine
Present perfect
That I have imagined
That you have imagined
That he/she/it have imagined
That we have imagined
That you have imagined
That they have imagined
Simple past
That I imagined
That you imagined
That he/she/it imagined
That we imagined
That you imagined
That they imagined
Past perfect
That I had imagined
That you had imagined
That he/she/it had imagined
That we had imagined
That you had imagined
That they had imagined
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would imagine
you would imagine
we would imagine
we would imagine
you would imagine
they would imagine
Past
I would have imagined
you would have imagined
he/she/it would have imagined
we would have imagined
you would have imagined
they would have imagined
Present continous
I would be imagining
you would be imagining
we would be imagining
we would be imagining
you would be imagining
they would be imagining
Past continous
I would have been imagining
you would have been imagining
he/she/it would have been imagining
we would have been imagining
you would have been imagining
they would have been imagining
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me imagine
imagine
let him imagine
let us imagine
imagine
let them imagine
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to imagine
Past
to have imagined
Present continous
to be imagining
Perfect continous
to have been imagining
Affermative - PARTICIPLE
Present
imagining
Past
imagined
Perfect
having imagined
Affermative - GERUND
Present
imagining
Past
having imagined
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not imagine
you do not imagine
he/she/it does not imagines
we do not imagine
you do not imagine
they do not imagine
Simple past
I did not imagine
you did not imagine
he/she/it did not imagine
we did not imagine
you did not imagine
they did not imagine
Simple past
I did not imagine
you did not imagine
he/she/it did not imagine
we did not imagine
you did not imagine
they did not imagine
Present perfect
I have not imagined
you have not imagined
he/she/it has not imagined
we have not imagined
you have not imagined
they have not imagined
Past perfect
I had not imagined
you had not imagined
he/she/it had not imagined
we had not imagined
you had not imagined
they had not imagined
Past perfect
I had not imagined
you had not imagined
he/she/it had not imagined
we had not imagined
you had not imagined
they had not imagined
Simple future
I will not imagine
you will not imagine
he/she/it will not imagine
we will not imagine
you will not imagine
they will not imagine
Future perfect
I will not have imagined
you will not have imagined
he/she/it will not have imagined
we will not have imagined
you will not have imagined
they will not have imagined
Present continuous
I am not imagining
you are not imagining
he/she/it is not imagining
we are not imagining
you are not imagining
they are not imagining
Past simple continuous
I was not imagining
you were not imagining
he/she/it was not imagining
we were not imagining
you were not imagining
they were not imagining
Future continuous
I will not be imagining
you will not be imagining
he/she/it will not be imagining
we will not be imagining
you will not be imagining
they will not be imagining
Future perfect continuous
I will not have been imagining
you will not have been imagining
he/she/it will not have been imagining
we will not have been imagining
you will not have been imagining
they will not have been imagining
Present perfect continuous
I have not been imagining
you have not been imagining
he/she/it has not been imagining
we have not been imagining
you have not been imagining
they have not been imagining
Past perfect continuous
I had not been imagining
you had not been imagining
he/she/it had not been imagining
we had not been imagining
you had not been imagining
they had not been imagining
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not imagine
That you do not imagine
That he/she/it does not imagine
That we do not imagine
That you do not imagine
That they do not imagine
Present perfect
That I have not imagined
That you have not imagined
That he/she/it have not imagined
That we have not imagined
That you have not imagined
That they have not imagined
Simple past
That I did not imagine
That you did not imagine
That he/she/it did not imagine
That we did not imagine
That you did not imagine
That they did not imagine
Past perfect
That I had not imagined
That you had not imagined
That he/she/it had not imagined
That we had not imagined
That you had not imagined
That they had not imagined
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not imagine
you would not imagine
we would not imagine
we would not imagine
you would not imagine
they would not imagine
Past
I would not have imagined
you would not have imagined
he/she/it would not have imagined
we would not have imagined
you would not have imagined
they would not have imagined
Present continous
I would not be imagining
you would not be imagining
we would not be imagining
we would not be imagining
you would not be imagining
they would not be imagining
Past continous
I would not have been imagining
you would not have been imagining
he/she/it would not have been imagining
we would not have been imagining
you would not have been imagining
they would not have been imagining
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me imagine
do not imagine
do not let him imagine
do not let us imagine
do not imagine
do not let them imagine
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to imagine
Past
not to have imagined
Present continous
not to be imagining
Perfect continous
not to have been imagining
Negative - PARTICIPLE
Present
not imagining
Past
not imagined
Perfect
not having imagined
Negative - GERUND
Present
not imagining
Past
not having imagined
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I imagine ?
do you imagine ?
does she/he/it imagines ?
do we imagine ?
do you imagine ?
do they imagine ?
Simple past
did I imagine ?
did you imagine ?
did she/he/it imagine ?
did we imagine ?
did you imagine ?
did they imagine ?
Simple past
did I imagine ?
did you imagine ?
did she/he/it imagine ?
did we imagine ?
did you imagine ?
did they imagine ?
Present perfect
have I imagined ?
have you imagined ?
has she/he/it imagined ?
have we imagined ?
have you imagined ?
have they imagined ?
Past perfect
had I imagined ?
had you imagined ?
had she/he/it imagined ?
had we imagined ?
had you imagined ?
had they imagined ?
Past perfect
had I imagined ?
had you imagined ?
had she/he/it imagined ?
had we imagined ?
had you imagined ?
had they imagined ?
Simple future
will I imagine ?
will you imagine ?
will she/he/it imagine ?
will we imagine ?
will you imagine ?
will they imagine ?
Future perfect
will I have imagined ?
will you have imagined ?
will she/he/it have imagined ?
will we have imagined ?
will you have imagined ?
will they have imagined ?
Present continuous
am I imagining ?
are you imagining ?
is she/he/it imagining ?
are we imagining ?
are you imagining ?
are they imagining ?
Past simple continuous
was I imagining ?
were you imagining ?
was she/he/it imagining ?
were we imagining ?
were you imagining ?
were they imagining ?
Future continuous
will I be imagining ?
will you be imagining ?
will she/he/it be imagining ?
will we be imagining ?
will you be imagining ?
will they be imagining ?
Future perfect continuous
will I have been imagining ?
will you have been imagining ?
will she/he/it have been imagining ?
will we have been imagining ?
will you have been imagining ?
will they have been imagining ?
Present perfect continuous
have I been imagining ?
have you been imagining ?
has she/he/it been imagining ?
have we been imagining ?
have you been imagining ?
have they been imagining ?
Past perfect continuous
had I been imagining ?
had you been imagining ?
had she/he/it been imagining ?
had we been imagining ?
had you been imagining ?
had they been imagining ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I imagine ?
That do you imagine ?
That does she/he/it imagine ?
That do we imagine ?
That do you imagine ?
That do they imagine ?
Present perfect
That have I imagined ?
That have you imagined ?
That have she/he/it imagined ?
That have we imagined ?
That have you imagined ?
That have they imagined ?
Simple past
That did I imagine ?
That did you imagine ?
That did she/he/it imagine ?
That did we imagine ?
That did you imagine ?
That did they imagine ?
Past perfect
That had I imagined ?
That had you imagined ?
That had she/he/it imagined ?
That had we imagined ?
That had you imagined ?
That had they imagined ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I imagine ?
would you imagine ?
would she/he/it imagine ?
would we imagine ?
would you imagine ?
would they imagine ?
Past
would I have imagined?
would you have imagined?
would she/he/it have imagined?
would we have imagined?
would you have imagined?
would they have imagined?
Present continous
would I be imagining ?
would you be imagining ?
would she/he/it be imagining ?
would we be imagining ?
would you be imagining ?
would they be imagining ?
Past continous
would I have been imagining?
would you have been imagining?
would she/he/it have been imagining?
would we have been imagining?
would you have been imagining?
would they have been imagining?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not imagine ?
do you not imagine ?
does she/he/it not imagines ?
do we not imagine ?
do you not imagine ?
do they not imagine ?
Simple past
did I not imagine ?
did you not imagine ?
did she/he/it not imagine ?
did we not imagine ?
did you not imagine ?
did they not imagine ?
Simple past
did I not imagine ?
did you not imagine ?
did she/he/it not imagine ?
did we not imagine ?
did you not imagine ?
did they not imagine ?
Present perfect
have I not imagined ?
have you not imagined ?
has she/he/it not imagined ?
have we not imagined ?
have you not imagined ?
have they not imagined ?
Past perfect
had I not imagined ?
had you not imagined ?
had she/he/it not imagined ?
had we not imagined ?
had you not imagined ?
had they not imagined ?
Past perfect
had I not imagined ?
had you not imagined ?
had she/he/it not imagined ?
had we not imagined ?
had you not imagined ?
had they not imagined ?
Simple future
will I not imagine ?
will you not imagine ?
will she/he/it not imagine ?
will we not imagine ?
will you not imagine ?
will they not imagine ?
Future perfect
will I not have imagined ?
will you not have imagined ?
will she/he/it not have imagined ?
will we not have imagined ?
will you not have imagined ?
will they not have imagined ?
Present continuous
am I not imagining ?
are you not imagining ?
is she/he/it not imagining ?
are we not imagining ?
are you not imagining ?
are they not imagining ?
Past simple continuous
was I not imagining ?
were you not imagining ?
was she/he/it not imagining ?
were we not imagining ?
were you not imagining ?
were they not imagining ?
Future continuous
will I not be imagining ?
will you not be imagining ?
will she/he/it not be imagining ?
will we not be imagining ?
will you not be imagining ?
will they not be imagining ?
Future perfect continuous
will I not have been imagining ?
will you not have been imagining ?
will she/he/it not have been imagining ?
will we not have been imagining ?
will you not have been imagining ?
will they not have been imagining ?
Present perfect continuous
have I not been imagining ?
have you not been imagining ?
has she/he/it not been imagining ?
have we not been imagining ?
have you not been imagining ?
have they not been imagining ?
Past perfect continuous
had I not been imagining ?
had you not been imagining ?
had she/he/it not been imagining ?
had we not been imagining ?
had you not been imagining ?
had they not been imagining ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not imagine ?
That do you not imagine ?
That does she/he/it not imagine ?
That do we not imagine ?
That do you not imagine ?
That do they not imagine ?
Present perfect
That have I not imagined ?
That have you not imagined ?
That have she/he/it not imagined ?
That have we not imagined ?
That have you not imagined ?
That have they not imagined ?
Simple past
That did I not imagine ?
That did you not imagine ?
That did she/he/it not imagine ?
That did we not imagine ?
That did you not imagine ?
That did they not imagine ?
Past perfect
That had I not imagined ?
That had you not imagined ?
That had she/he/it not imagined ?
That had we not imagined ?
That had you not imagined ?
That had they not imagined ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not imagine ?
would you not imagine ?
would she/he/it not imagine ?
would we not imagine ?
would you not imagine ?
would they not imagine ?
Past
would I not have imagined?
would you not have imagined?
would she/he/it not have imagined?
would we not have imagined?
would you not have imagined?
would they not have imagined?
Present continous
would I not be imagining ?
would you not be imagining ?
would she/he/it not be imagining ?
would we not be imagining ?
would you not be imagining ?
would they not be imagining ?
Past continous
would I not have been imagining?
would you not have been imagining?
would she/he/it not have been imagining?
would we not have been imagining?
would you not have been imagining?
would they not have been imagining?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present