Buena navegaciˇn con NihilScio!  Pßgina de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

ß   Ŕ   Ú   ý   Ý   ˛
ˇ   ¨   ˙   Ř   ˝   š
Inglese
sinonimi di atravesar

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
atravesar
= attraversare , trapassare .
---------------
* ŚVerdad serß que Úl debÝa de ir caballero como vuestra merced dice Ś 113 respondiˇ SanchoŚ; pero hay grande diferencia del ir caballero al ir atravesado como costal de basura( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* De lo que le sucediˇ al ingenioso hidalgo en la venta que Úl imaginaba ser castillo El ventero, que vio a don Quijote atravesado en el asno, preguntˇ a Sancho quÚ mal traÝa.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Subiˇ don Quijote sin replicarle mßs palabra y, guiando Sancho sobre su asno, se entraron por una parte de Sierra Morena, que allÝ junto estaba, llevando Sancho intenciˇn de atravesarla toda e ir a salir al Viso o a Almodˇvar del Campo y esconderse algunos dÝas por aquellas asperezas, por no ser hallados si la Hermandad los buscase.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Muchas palabras de comedimiento y muchos ofrecimientos pasaron entre don Quijote y don Fernando; pero a todo puso silencio un pasajero que en aquella sazˇn entrˇ en la venta5588, el cual en su traje mostraba ser cristiano reciÚn venido de tierra de moros, porque venÝa vestido con una casaca de pa˝o azul, corta de faldas, con medias mangas y sin cuello; los calzones eran asimismo de lienzo azul, con bonete de la misma color; traÝa unos borceguÝes datilados y un alfanje morisco, puesto en un tahelÝ que le atravesaba el pecho.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Mas como pocas veces, o nunca, viene el bien puro y sencillo, sin ser acompa˝ado o seguido de alg˙n mal que le turbe o sobresalte, quiso nuestra ventura, o quizß las maldiciones que el moro a su hija habÝa echado, que siempre se han de temer de cualquier padre que sean, quiso, digo, que estando ya engolfados, y siendo ya casi pasadas tres horas de la noche, yendo con la vela tendida de alto baja, frenillados los remos porque el prˇspero viento nos quitaba del trabajo de haberlos menester, con la luz de la luna que claramente resplandecÝa, vimos cerca de nosotros un bajel redondo, que, con todas las velas tendidas, llevando un poco a orza el timˇn, delante de nosotros atravesaba, y esto tan cerca, que nos fue forzoso amainar por no embestirle, y ellos, asimesmo, hicieron fuerza de timˇn para darnos lugar que pasßsemos.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Pero, con todo eso, es linda cosa esperar los sucesos, atravesando montes, escudri˝ando selvas, pisando pe˝as, visitando castillos, alojando en ventas a toda discreciˇn, sin pagar ofrecido sea al diablo el maravedÝ9977( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Mirßbalas Úl con ojos atravesados, y no acababa de entender en quÚ parte estaba.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* La vez primera nos le volvieron atravesado sobre un jumento, molido a palos.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* SeguÝale Sancho atravesado en su jumento, como queda referido.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Finalmente el colmilludo jabalÝ quedˇ atravesado de las cuchillas de muchos venablos que se le pusieron delante, y, volviendo la cabeza don Quijote a los gritos de Sancho, que ya por ellos le habÝa conocido, viole pendiente de la encina y la cabeza abajo y al rucio junto a Úl, que no le desamparˇ en su calamidad; y dice Cide Hamete que pocas veces vio a Sancho Panza sin ver al rucio, ni al rucio sin ver a Sancho: tal era la amistad y buena fe que entre los dos se guardaban.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* En esto, atravesaron al jabalÝ poderoso sobre una acÚmila, y, cubriÚndole con matas de romero y con ramas de mirto, le llevaron, como en se˝al de victoriosos despojos, a unas grandes tiendas de campa˝a que en la mitad del bosque estaban puestas, donde hallaron las mesas en orden y la comida aderezada, tan sumptuosa y grande que se echaba bien de ver en ella la grandeza y magnificencia de quien la daba( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Date, date en esas carnazas, bestiˇn indˇmito, y saca de harˇn ese brÝo que a sˇlo comer y mßs comer te inclina; y pon en libertad la lisura de mis carnes, la mansedumbre de mi condiciˇn y la belleza de mi faz; y si por mÝ no quieres ablandarte ni reducirte a alg˙n razonable tÚrmino, hazlo por ese pobre caballero que a tu lado tienes, por tu amo, digo, de quien estoy viendo el alma, que la tiene atravesada en la garganta, no diez dedos de los labios, que no espera sino tu rÝgida o blanda repuesta, o para salirse por la boca o para volverse al estomago( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Tentose oyendo esto la garganta don Quijote, y dijo, volviÚndose al duque: ŚPor Dios, se˝or, que Dulcinea ha dicho la verdad, que aquÝ tengo el alma atravesada en la garganta como una nuez de ballesta( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* A su lado venÝa el pÝfaro, negro y pizmiento como los demßs; seguÝa a los tres un personaje de cuerpo agigantado, amantado, no que vestido, con una negrÝsima loba, cuya falda era asimismo desaforada de grande; por encima de la loba le ce˝Ýa y atravesaba un ancho tahelÝ, tambiÚn negro, de quien pendÝa un desmesurado alfanje de guarniciones y vaina negra( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Ś┐Cˇmo tengo de caminar, desventurado yo Śrespondiˇ SanchoŚ, que no puedo jugar las choquezuelas de las rodillas, porque me lo impiden estas tablas que tan cosidas tengo con mis carnes? Lo que han de hacer es llevarme en brazos y ponerme atravesado, o en pie, en alg˙n postigo; que yo le guardarÚ, o con esta lanza o con mi cuerpo( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Y, levantßndose, dejˇ de comer, y fue a quitar la cubierta de la primera imagen, que mostrˇ ser la de San Jorge puesto a caballo, con una serpiente enroscada a los pies, y la lanza atravesada por la boca, con la fiereza que suele pintarse.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Cˇmo me vio, cˇmo nos hablamos, cˇmo se vio perdido por mÝ y cˇmo yo no muy ganada por Úl, serÝa largo de contar, y mßs en tiempo que estoy temiendo que entre la lengua y la garganta se ha de atravesar el riguroso cordel que me amenaza; y asÝ, solo dirÚ cˇmo en nuestro destierro quiso acompa˝arme don Gregorio.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
Vocabulario y frases
attraversare
= verbo trans. passare da una parte all'altra , varcare
---------------
Dominato da questi pensieri , pass˛ davanti a casa sua , ch'era nel mezzo del villaggio , e , attraversatolo , s'avvi˛ a quella di Lucia , ch'era in fondo , anzi un po' fuori .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Renzo abbracci˛ molto volentieri questo parere ; Lucia l'approv˛ ; e Agnese , superba d'averlo dato , lev˛ , a una a una , le povere bestie dalla stýa , riuný le loro otto gambe , come se facesse un mazzetto di fiori , le avvolse e le strinse con uno spago , e le consegn˛ in mano a Renzo ; il quale , date e ricevute parole di speranza , uscý dalla parte dell'orto , per non esser veduto da' ragazzi , che gli correrebber dietro , gridando: lo sposo ! lo sposo ! Cosý , attraversando i campi o , come dicon colÓ , i luoghi , se n'and˛ per viottole , fremendo , ripensando alla sua disgrazia , e ruminando il discorso da fare al dottor Azzecca-garbugli .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Cosý , con gli occhi bassi , col padre compagno al fianco , pass˛ la porta di quella casa , attravers˛ il cortile , tra una folla che lo squadrava con una curiositÓ poco cerimoniosa ; salý le scale , e , di mezzo all'altra folla signorile , che fece ala al suo passaggio , seguito da cento sguardi , giunse alla presenza del padron di casa ; il quale , circondato da' parenti pi¨ prossimi , stava ritto nel mezzo della sala , con lo sguardo a terra , e il mento in aria , impugnando , con la mano sinistra , il pomo della spada , e stringendo con la destra il bavero della cappa sul petto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fra Cristoforo attravers˛ il villaggio , salý per una viuzza a chiocciola , e pervenne su una piccola spianata , davanti al palazzotto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Attraversati due o tre altri salotti oscuri , arrivarono all'uscio della sala del convito .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Agnese s'alzava ogni tanto , attraversava il cortile , s'affacciava all'uscio di strada , guardava a destra e a sinistra , e tornava dicendo: - nessuno - : parola che proferiva con piacere , e che Lucia con piacere sentiva , senza che nÚ l'una nÚ l'altra ne sapessero ben chiaramente il perchÚ .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Voltarono , s'incamminarono in fretta verso la chiesa , attraversaron la piazza , dove per grazia del eielo , non c'era ancora anima vivente ; entrarono in una stradetta che era tra la chiesa e la casa di don Abbondio ; al primo buco che videro in una siepe , dentro , e via per i campi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Attraversando un secondo cortile , diede qualche avvertimento alle donne , sul modo di portarsi con la signora .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dopo un solito giro , si riuscý alla strada Marina , che allora attraversava lo spazio occupato ora dal giardin pubblico , ed era il luogo dove i signori venivano in carrozza a ricrearsi delle fatiche della giornata .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Attraversato il primo cortile , s'entr˛ in un altro , e lý si vide la porta del chiostro interno , spalancata e tutta occupata da monache .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Attraversando le sale per uscire , s'abbattÚ nel principe , il quale pareva che passasse di lÓ a caso ; e con lui pure si congratul˛ delle buone disposizioni in cui aveva trovata la sua figliuola .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Attravers˛ la piazzetta , si port˛ sull'orlo della strada , e si ferm˛ , con le braccia incrociate sul petto , a guardare a sinistra , verso l'interno della cittÓ , dove il brulichýo era pi¨ folto e pi¨ rumoroso .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Avevano in fatti attraversata la maggior calca , e giÓ eran vicini a uscir al largo , del tutto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ne veniva in fatti , a rigor di termini , perchÚ c'era passato ; e il nome l'aveva saputo , a un certo punto della strada , da un viandante che gli aveva indicato quel paese come il primo che doveva attraversare , per arrivare a Gorgonzola .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Passa i campi , passa la sodaglia , passa le macchie , attraversa il bosco , guardando in qua e in lÓ , e ridendo e vergognandosi nello stesso tempo , del ribrezzo che vi aveva provato poche ore prima ; Ŕ sul ciglio della riva , guarda gi¨ ; e , di tra i rami , vede una barchetta di pescatore , che veniva adagio , contr'acqua , radendo quella sponda .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Una volta che costui ebbe a sgomberare il paese , la segretezza che us˛ , il rispetto , la timidezza , furon tali: attravers˛ la cittÓ a cavallo , con un seguito di cani , a suon di tromba ; e passando davanti al palazzo di corte , lasci˛ alla guardia un'imbasciata d'impertinenze per il governatore " .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
E voleva almanaccare cosa avrebbe potuto richiedergli di scabroso , per compenso , e quasi per pena ; ma gli si attraversaron di nuovo alla mente quelle parole: compassione al Nibbio ! "Come pu˛ aver fatto costei ? - continuava , strascinato da quel pensiero .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma il primo , impegnato allora nell'assedio della Roccella e in una guerra con l'Inghilterra , attraversato dal partito della regina madre , Maria de' Medici , contraria , per certi suoi motivi , alla casa di Nevers , non poteva dare che delle speranze .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'odio principale cadeva sui due medici ; il suddetto Tadino , e Senatore Settala , figlio del protofisico: a tal segno , che ormai non potevano attraversar le piazze senza essere assaliti da parolacce , quando non eran sassi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il rovo era per tutto ; andava da una pianta all'altra , saliva , scendeva , ripiegava i rami o gli stendeva , secondo gli riuscisse ; e , attraversato davanti al limitare stesso , pareva che fosse lý per contrastare il passo , anche al padrone .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tir˛ di lungo: poco lontano c'era la sua casa ; attravers˛ l'orto , camminando fino a mezza gamba tra l'erbacce di cui era popolato , coperto , come la vigna .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Passato il convoglio funebre , Renzo si mosse , attravers˛ la piazza , prendendo lungo il canale a mancina , senz'altra ragione della scelta , se non che il convoglio era andato dall'altra parte .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Spazientito, alla fine, dalla lunga attesa, il dottore si alz˛, and˛ fino alla soglia, sporse il capo, udÝ piangere nella camera di lÓ, attraverso l'uscio chiuso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Le giungevano, attraverso l'uscio, le voci, le risa dei convitati, che aizzavano di lÓ Gerlando, lodandogli, pi˙ che la sposa, il buon parentado che aveva fatto e la bella campagna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nel silenzio, attraverso la porta semichiusa, giunse il canto lontano d'un contadino che ritornava spensierato alla campagna, lass˙, sotto la luna, nella frescura tutta impregnata dell'odore del fieno verde, falciato da poco.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
I carusi, buttando gi˙ il carico dalle spalle peste e scorticate, seduti su i sacchi, per rifiatare un po' all'aria, tutti imbrattati dai cretosi acquitrini lungo le gallerie o lungo la lubrica scala a gradino rotto della "buca", grattandosi la testa e guardando a quella collina attraverso il vitreo fiato sulfureo che tremolava al sole vaporando dai "calcheroni" accesi o dai forni, pensavano alla vita di campagna, vita lieta per loro, senza rischi, senza gravi stenti lÓ all'aperto, sotto il sole, e invidiavano i contadini.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per ogni cosa che gli andasse attraverso, don Arturo aveva preso il vezzo d'appuntir le labbra e soffiare a due, a tre riprese, pian piano, passandosi le punte delle dita su le sopracciglia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quantunque abbattuto, don Arturo balz˛ in piedi: - Eccomi, signor barone! E lo accompagn˛, attraversando tutto lo stanzone, fino alla saletta d'ingresso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A poco a poco, col sonno della creaturina, la notte diveniva pi˙ tranquilla anche per lui; e, rimesso sul lettuccio il bambino, si fermava un tratto a guardare attraverso i vetri della finestra, nel cielo, la stella che brillava di pi˙...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che faceva? Si alz˛, e, in punta di piedi, s'accost˛ all'uscio, a origliare; poi si chin˛ per guardare attraverso il buco della serratura: - Leggeva...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La avrebbe egli cercata con gli occhi, almeno, attraversando la corsia? Ma no, no: che importava pi˙ a lei, ormai? Non avrebbe alzato nemmeno il capo per farsi scorgere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
(Non s'accorgeva Granella che aveva un ansito da cavallo, e che soffiava lui, con le nari, su la candela.) Attraversando le molte stanze vuote, silenziose, rintronanti, per entrare in quella nella quale aveva allogato i pochi mobili, tenne fisso lo sguardo su la fiamma tremolante riparata con una mano, per non veder l'ombra del proprio corpo mostruosamente ingrandita, fuggente lungo le pareti e sul pavimento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un pensiero gli attravers˛ la mente, in un baleno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'accompagnatrice si volt˛ a guardarlo attraverso il velo; alz˛ la mano col mezzo guanto di filo per fargli un cenno di saluto, poi l'abbass˛ per riprendersi di dietro la veste, e mostr˛ le scarpe scalcagnate.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma quando, attraversata sempre a passo Piazza Barberini, imbocc˛ l'erta via di San Niccol˛ da Tolentino, rialz˛ il piede sul parafango, si cal˛ di nuovo la tuba sul naso e si riaccomod˛ a dormire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Leopoldo Paroni, nell'atteggiamento che gli era abituale, di sdegnosa, accigliata fierezza, sollev˛ di traverso il capo, e cosÝ col pizzo all'aria attravers˛ la piazza, facendo il mulinello col bastone.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Voleva andare alla spiaggia, a respirar la brezza notturna del mare, attraversando il largo viale della cittÓ dormente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'altra ragazzetta, di circa tre anni, stava in piedi sul sedile, presso il balione, e guardava attraverso il vetro del finestrino la campagna fuggente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'Africa? L'Asia? Le montagne che c'erano? i fiumi, i laghi, le cittÓ? Ma a lui bastava conoscer bene il pezzetto di terra in cui Dio aveva voluto farlo nascere! Pi˙ ingegno di cosÝ? Le lettere che ora mandava dal reggimento erano l'unico conforto di zia Michelina, quantunque, attraverso lo stento che le costava il decifrarle, le apparisse sempre pi˙ manifesto da esse, che Marruchino al reggimento aveva perduto del tutto quel battagliero buonumore con cui fin da ragazzo s'era coraggiosamente difeso, ribellandosi a una soverchia istruzione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E astutamente, attraverso un faticoso garbuglio di parole le fece alla fine intendere che non per gli altri soltanto, ma anche per lui sarebbe stata una pazzia, una solenne pazzia; sÝ, perchÚ tutto stava che lei, non volendo sposare suo figlio, non si mettesse con altri, e che il beneficio dell'usufrutto restasse in famiglia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tanto che, dal letto, in camera mia, attraverso una di queste aperture momentanee, io, con questi occhi, potei vedere in cielo la luna, una magnifica luna, che guardava placidissima nella notte la danza di tutte le case della cittÓ.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vedevano me, qual ero adesso; e ciascuno di certo mi vedeva a suo modo; e sapevan degli altri - loro sÝ, sapevano - come s'eran ridotti! Qualcuno era morto, poco dopo il mio allontanamento dal paese, e quasi non si serbava pi˙ memoria di lui; ora, immagine sbiadita, attraversava il tempo che per lui non era stato pi˙, ma non riusciva a rifarsi vivo nemmeno per un istante e rimaneva pallida ombra di quel mio sogno lontano; qualche altro era andato a finir male, prestava umili servizi per campar la vita e dava del lei rispettosamente a coloro coi quali da fanciullo e da giovanetto trattava da pari a pari; qualche altro era stato anche in prigione, per furto; e uno, Costantino, eccolo lÝ: guardia di cittÓ: pezzo d'impertinente, che si divertiva a sorprendere in contravvenzione tutti gli antichi compagni di scuola.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sola - sÝ - l'aveva trovata sola, sempre: ma poi, pi˙ d'una volta, gli era parso di scorgere attraverso le stecche delle persiane Pepi lÓ a Gori, di notte, presso il villino, Pepi che villeggiava a Sarli.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Prima d'uscire, col cappello giÓ in capo, stette a lungo, a lungo, presso la finestra a guardar fuori, attraverso i vetri bagnati dalla pioggia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Fosco, angosciato, era uscito da Villa Borghese; aveva attraversato Piazza del Popolo, imboccato via Ripetta; poi sentendosi per questa via soffocare, aveva passato il ponte, e gi˙ per il Lungotevere dei Mellini.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lo apriva, ma non per mettersi a guardare verso l'avvenire, dove sapeva che non avrebbe veduto niente; persuadeva l'anima a esser contenta di mettersi a guardare dalla lente pi˙ grande, attraverso la piccola, appuntata al presente, per modo che tutte le cose subito le apparissero piccole e lontane.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ogni volta, dopo la lezione, si faceva una giratina per sollievo gi˙ per la piazza del Pantheon, poi s˙ per quella della Minerva, attraversava Via dei Cestari e sboccava sul Corso Vittorio Emanuele.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poi, all'UniversitÓ, le leggeva con voce lenta e grave, reclinando indietro il capo, increspando la fronte e stendendo le pÓlpebre per potere vedere attraverso le lenti insellate su la punta del naso, dalle cui narici uscivano due cespuglietti di ispidi peli grigi liberamente cresciuti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E scese la scaletta, con una mano appoggiata al muro e l'altra al bastoncino che mandava innanzi; poi gi˙ un piede gonfio e poi l'altro, soffiando per le nari, a ogni scalino, la pena e lo stento; attravers˛ la stanza terrena e uscÝ senza dir nulla a Ror˛, che giÓ parlava con una vicina e non si volt˛ neppure a guardarlo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tutte le polizzine poi, la domenica, erano raccolte arrotolate in un'urna di cristallo; il padre beneficiale FiorÝca vi affondava una mano, rimestava un po' tra il silenzio ansioso di tutti i fedeli inginocchiati, ne estraeva una, la mostrava, la svolgeva e, attraverso le lenti insellate sulla punta del naso, ne leggeva il nome.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E poichÚ, dopo quel primo scambio di frasi, la conversazione tra i due fidanzati avrebbe voluto continuare attraverso a lui, egli battendo le pugna su la tavola: - Oh insomma! - esclam˛.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vedendo entrare il Cleen, si angustiava: - E mo'? E mo'? E mo'? Gli andava incontro, col capo reclinato indietro per poter guardare attraverso gli occhiali insellati su la punta del naso, e diceva: - Che cosa volete, figlio mio? Niente? E allora, prendetevi una seggiola, e sedete lÓ, fuori della porta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ah Dio, un po' d'aria, un po' d'aria! Si sentiva soffocare! Spense la lampadina elettrica; uscÝ dalla cuccetta; attravers˛ un po' barcollando e reggendosi alle pareti di legno del corridojo, e salÝ in coperta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dov'era il facchino? Chi aveva per mano? Si cacci˛ nell'ufficio della dogana; ma, in tempo che faceva visitare le valige ai doganieri, vide Silvestro Crispo attraversar l'ufficio, fosco e solo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il dottor Mangoni segue zoppicando il signore che attraversa una squallida saletta con un lumino bianco a petrolio per terra presso l'entrata; poi, senza chieder permesso a nessuno, un corridojo bujo, con tre usci: due chiusi, l'altro, in fondo, aperto e debolmente illuminato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Arriv˛ dal salotto, attraverso la vetrata, un fragoroso scoppio di risa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E gli sputi che si tiravano, i calci, gli sgraffii che si davano, le strappate di capelli, e gli strilli che ne seguivano, a cui partecipavano le mamme da tutte le finestre dei cinque piani; mentre, ecco, la signorina maestrina dalla faccetta sciupata e dai capelli cascanti attraversa il cortile con un grosso mazzo di fiori, dono del fidanzato che le sorride accanto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Cinque lire! Che guasto avrebbero fatto ai suoi figliuoli, giÓ ricchi, cinque lire, per vestire le carni della loro vecchia mamma infreddolita? Attraverso le porte chiuse delle casupole, le giungevano intanto le grida di qualche madre che piangeva la prossima partenza del figliuolo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sono capace di stare anche un'ora fermo a guardare dentro una bottega, attraverso la vetrina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Talvolta, nel silenzio, attraverso le vetrate, giungeva il cinguettÝo di un passero: io e le due suore alzavamo gli occhi alla finestra: il passero era lÝ, sul ramo fiorito del mandorlo, e, scotendo or di qua or di lÓ il capino, guardava curioso nella camera, come se volesse domandare: - Che fate? - Poi, a un tratto, un frullo, e via! Quasi avesse compreso che cosa in quella camera si stesse ad aspettare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poco dopo, attraverso l'uscio chiuso, intese il pianto disperato di quella disgraziata e le parole strazianti con cui pregava la padrona di non mandarla via.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
LA VEGLIA I Marco Mauri, nel bujo della scala avvivato appena da l'incerto barlume che s'insinuava dal corridojo dove aveva lasciato la candela accesa, domand˛ a un signore che s'affrettava a salire: - Il medico? Venga, muore! Quegli si arrest˛ un istante, come per discernere chi l'investiva con quella domanda e con quell'annunzio: - Muore? Il Mauri, singhiozzando e gestendo, senza poter rispondere, si mise a risalire a balzi la scala, poi tolse da terra la candela, attravers˛ il corridojo, infil˛ per primo l'uscio in fondo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ella sapeva com'egli, per la malÝa di questa voce e attraverso alle timide risposte che riceveva alle sue domande insistenti, la vedeva; e si sforzava davanti allo specchio di somigliare a quell'immagine fittizia di lei, si sforzava di vedersi com'egli nel suo bujo la vedeva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Attraversa la villa per far pi˙ presto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Seguita da quelle e preceduta da Ballar˛, col fagotto delle molte sottane tirato s˙ a mezza gamba, si lasci˛ andare traballando patonfia per la scala del palazzo; e per un tratto, scordandosi di riabbassar quelle sottane, attravers˛ le vie della cittÓ con gli sconci polpacci delle gambe scoperti, le calze turchine di cotone grosso e le scarpe con gli elastici sfiancati, il busto strappato e le poppe sobbalzanti alla vista di tutti; mentre, stringendo nel pugno la medaglina, seguitava a gemere col vocione da maschio: - San Francescuccio di Paola, santo padruccio mio protettore, cento torce alla vostra chiesa! fatemi la grazia, non me lo fate morire! Ballar˛, battistrada, alleggerito ora dal peso della notizia, quasi rideva, da quello scemo che era, per la soddisfazione d'essere uno di casa, in una congiuntura come quella, che attirava la curiositÓ della gente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E l'angoscia tormentosa di tutti quei giorni gli fece impeto per trovare uno sfogo in un torrente di domande ansiose attraverso la gioja insperata e inattesa di quella notizia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quell'occhio diffidava; quell'occhio non credeva al disinteresse; quell'occhio severissimamente lo ammoniva a non dir cosa che non avesse prova e fondamento nei fatti, e con inflessibile acume scrutava attraverso ogni parola che gli usciva con tremore dalle labbra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
LA MAESTRINA BOCCARM╚ Come, passando per un giardino e allungando distrattamente una mano, si bruca un tenero virgulto e se ne sparpagliano in aria le poche foglioline, l'unico fiore; cosÝ, passando attraverso la vita di Mirina BoccarmŔ, allora nel suo fiore, un uomo ne aveva fatto scempio per un vano capriccio momentaneo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Stai proprio dentro la scuola? - SÝ; e per entrare in camera mia, vedrai che si deve attraversare una classe: la IV.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se non che, dopo il primo bacio, mentre giÓ sola nella cameretta, stordita e tremante di felicitÓ, tentava di spuntarsi il cappellino, ecco di nuovo, attraverso la porta, pian piano, la voce di lui che gliene chiedeva un altro, un altro solo, un altro solo e poi basta: se ne sarebbe andato davvero.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- diceva tra sÚ, attraversando in punta di piedi, con la candela in mano, il lungo corridojo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poi, raffidato, si chin˛, e dentro quella buca intravide una graziosa pollastrotta picchiettata bianca e nera, la quale, attraverso la fessura, sporse prima il beccuccio, poi tutto il capino dagli occhietti tondi e dai nascenti rosei pendagli, come se, con una grazia tra timida e birichina, gli domandasse: - Si pu˛? A quell'apparizione, egli rest˛, dapprima; poi arruff˛ le penne quasi corso da un brivido di gioja; protese il collo; allarg˛ le ali; starnazz˛, e lanci˛ alla fine un vigoroso chicchirichÝ.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E ora? Si chin˛ a spiare attraverso la buca.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma sopravvenne, furibondo di gelosia, il piccolo vecchio gallo nero, spennacchiato, si cacci˛ in mezzo a loro e, cieco d'odio e di rabbia, saltando con le penne ingrossate, quasi andassero per l'aria certi moscerini di luce ch'egli volesse ghermire a volo, s'avvent˛ attraverso la buca della porticina contro al rivale.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si chiamavano del Conventino perchÚ, in una breve radura in mezzo, era un piccolo convento antico, in rovina e abbandonato, con la chiesuola da una parte, il cui interno misterioso s'intravedeva appena appena attraverso le fessure del portone imporrito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
S'era fatta allora la supposizione che, sdegnato dalla violenza del Vernoni, il senatore avesse attraversato tutta la macchia e si fosse ridotto a piedi fino al vicino paesello di Sopri.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Subito corse alla cassa sotto il letto; la trasse avanti; l'aprÝ; ne cav˛ la mantellina di panno; ritorn˛ alla porta; tese di nuovo a lungo l'orecchio, poi lev˛ a uno a uno in fretta, silenziosamente, i puntelli, silenziosamente lev˛ il paletto, la stanga; schiuse appena un battente, guat˛ attraverso lo spiraglio per terra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Uscirono; attraversarono per un tratto a piedi il paese, poi egli prese a nolo una vettura, e ordin˛ al vetturino di fermarsi davanti la villetta comunale.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che cosa Ŕ un piccolo argine se Dio non lo rende , col suo volere , formidabile come una montagna ? Sette giunchi attraverso un vimine , dunque , e sette preghiere al Signore ed a Nostra Signora del Rimedio , benedetta ella sia , ecco laggi˙ nell'estremo azzurro del crepuscolo la chiesetta e il recinto di capanne quieto come un villaggio preistorico abbandonato da secoli .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il chiarore della luna illuminava attraverso le fessure la stanza stretta e bassa agli angoli , ma abbastanza larga per lui che era piccolo e scarno come un adolescente .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix riaprÝ Una figura nera saliva attraverso la china ove giÓ le fave basse ondulavano argentee alla luna , ed egli , a cui durante la notte anche le figure umane parevan misteriose , si fece di nuovo il segno della croce .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
I personaggi pi˙ importanti del paese attraversavano il loro discorso:prima veniva il Rettore , poi la sorella del Rettore , poi il Milese che aveva sposato una figlia di questa ed era diventato , da venditore ambulante di arance e di anfore , il pi˙ ricco mercante del villaggio .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ogni volta che se ne allontanava lo guardava cosÝ , tenero e melanconico , appunto come un uccello che emigra: sentiva di lasciar lass˙ la parte migliore di sÚ stesso , la forza che dÓ la solitudine , il distacco dal mondo ; e andando su per lo stradone attraverso la brughiera , i giuncheti , i bassi ontani lungo il fiume , gli sembrava di essere un pellegrino , con la piccola bisaccia di lana sulle spalle e un bastone di sambuco in mano , diretto verso un luogo di penitenza: il mondo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Erano quasi eguali , i due portoni , preceduti da tre gradini rotti invasi d'erba ; ma mentre il portone dell'antico cimitero era sormontato appena da un'asse corrosa , quello delle tre dame aveva un arco in muratura e sull'architrave si notava l'avanzo di uno stemma: una testa di guerriero con l'elmo e un braccio armato di spada ; il motto era: quis resistit hujas ? Efix attravers˛ il vasto cortile quadrato , lastricato al centro , come le strade , da una specie di solco in macigni per lo scolo delle acque piovane , e si tolse la bisaccia dalle spalle guardando se qualcuna delle sue padrone s'affacciava .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Anche la cucina era medioevale: vasta , bassa , col soffitto a travi incrociate nere di fuliggine ; un sedile di legno lavorato poggiava lungo la parete al di qua e al di lÓ del grande camino ; attraverso l'inferriata della finestra verdeggiava lo sfondo della montagna .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E di cerbiatta aveva anche gli occhi lunghi , umidi nel viso pallido di medaglia antica: un nastro rosso le attraversava il petto , da un lembo all'altro del corsettino aperto sulla camicia , sostenendole il seno acerbo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il chiarore del fuoco , a misura che i due salivano , illuminava per˛ le loro figure misteriose ; e la prima era quella di Efix su un cavallo gobbo di bisacce e di guanciali , e l'altra quella di uno straniero la cui bicicletta scintill˛ rossa attraversando di volo il cortile .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix si curv˛ a spegnerlo pensando che i Pintor erano tutti cosÝ ; incuranti dell'economia e del pericolo ! Ebbene , forse meglio cosÝ nella vita ! Anche lui si volse supino e chiuse i pugni: attraverso i buchi del tetto oscillavan le stelle e il loro tremolÝo e l'incessante tremolÝo dei grilli parevano la stessa cosa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ś Quello , vede , Ś disse sottovoce a Giacinto , mentre attraversavano il cortile , Ś quello , suo zio , Ŕ un uomo che si diverte e spende , nelle feste .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Un grido che aveva qualche cosa di beffardo attravers˛ il silenzio del ciglione , sopra i due uomini , e Giacinto balz˛ sorpreso credendo che qualcuno avesse ascoltato il suo racconto e lo irridesse: ma vide una piccola forma grigia lunga , seguita da un'altra pi˙ scura e pi˙ corta , balzare come volando da una macchia all'altra intorno alla capanna e sparire senza neppur lasciargli tempo di raccattare un sasso per colpirla .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Le tocco la spalla come il Barone , ed ella s'alz˛ e and˛ a prendere i denari dalla cassa: due biglietti da cinquanta lire che palp˛ a lungo , guardandoli attraverso la luna e pensando che per il viaggio di Giacinto bastava uno .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Anche lÓ , attraverso la porta si vedeva il cortile bianco e nero di luna e dell'ombra del pergolato: la suocera seduta sulla sua scranna da regina primitiva non filava per rispetto alla Giobiana , chiacchierando con lafiglia febbricitante e con le serve pallide sedute per terra appoggiate al muro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Attraversando il grande cortile ove luccicavano alla luna larghi graticolati di canna su cui di giorno s'essiccavano i legumi adesso coperti da stuoie di giunco , Giacinto vide la grossa figura di suo zio e quella smilza del Milese immobili sullo sfondo dorato d'una porta preceduta da un portico .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Li benediceva come una vecchia madre , ma si sentiva trasportata in mezzo a loro , attraverso la vita misteriosa , come Ges˙ fra i suoi genitori nella fuga in Egitto . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il tempo si schiariva , un raggio dorato di sole allo zenit filtrava attraverso le nuvole e cadeva dritto sopra l'albero del banchetto: e sotto , i pastori seduti per terra , le donne coi canestri in mano , il sacerdote con una bisaccia gettata sulle spalle a modo di scialle perripararsi dall'umido , i fanciulli ridenti , i cani che scuotevano la coda e guardavano fisso negli occhi i loro padroni aspettando l'osso da rosicchiare , tutto ricordava la dolce serenitÓ di una scena biblica .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
źChe penserÓ don Predu che mi aspetta con la risposta di Noemi ? Ma Dio provvederÓ: e provvederÓ bene , adesso che io col mio peccato mortale e con la mia scomunica sono lontano da loro .╗ E andava , andava , in fila coi mendicanti , su , su , attraverso la valle verde di Mamojada , su , su , verso Fonni , per i sentieri sopra i quali , nella sera nuvolosa , i monti del Gennargentu incombevano con forme fantastiche di muraglie , di castelli , di tombe ciclopiche , di cittÓ argentee , di boschi azzurri coperti di nebbia ; ma gli sembrava che il suo corpo fosse come un sacco vuoto , sbattuto dal vento , lacero , sporco , buono solo da buttarsi fra i cenci .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Per la prima volta gli appariva chiaro , come la roccia lÓ sui monti attraverso l'aria diafana , l'errore della sua penitenza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ś Ebbene , sono tornato , donna Noemi mia , Ś disse entrando e seguendola attraverso il cortile .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
L'invidia la rodeva ; tanto che volle mettersi in viaggio , sebbene dovesse attraversare metÓ della terra , per andare a vedere . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E le ore e i giorni passavano , ed Efix nel delirio sognava di camminare , camminare coi ciechi , attraverso le valli e le tancas dell'altipiano , e sognava le feste , i soldi che cadevano davanti a lui , le donne pietose , i bei giovani sui cavalli balzani che correvano sulla costa del Monte e da lontano gli lanciavano monete e parole mordenti .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Saliva un monte , attraversava una tanca ; ma arrivato al confine di questa ecco un altro monte , un'altra pianura ; e in fondo il mare .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Non parl˛ pi¨, e passato un paio di minuti prese congedo con dignitosa freddezza, si ritir˛ masticando rabbia attraverso le barbabietole e le rape. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Alle dieci Luisa e Franco uscirono di casa senza lanterna, presero a destra, attraversarono pian piano, silenziosamente, le tenebre del villaggio, toccarono la svolta chiara e ventosa cui sale il fragor profondo del fiume di S. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Spesso Franco la sgridava con ira e Maria piangeva, lo fissava attraverso le lagrime senza muoversi, come affascinata, ancora con quella espressione di persona che non comprende. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
źTorniamo da capo?╗ źTorniamo da capo! Hai tu il diritto di pretendere che io neanche pensi, neanche senta come non piace a te? Sarei vile, meriterei di essere una schiava, e non voglio poi essere nÚ una cosa nÚ l'altra.╗ La ribelle intravveduta, sentita qualche volta da Franco attraverso l'amante, la creatura dall'intelletto forte sopra l'amore e orgoglioso, non potuta mai conquistare interamente, gli stava ora di fronte, tutta vibrante nella coscienza della sua ribellione. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Dio, perchÚ non mettere nel telegramma una parola di pi¨? Oh, Signore, una parola sola! Il nome della malattia, almeno! Un nome orribile gli attravers˛ la mente: croup. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Poteva scegliere fra due vie: o salire da Pregassona il versante svizzero del Boglia, toccar l'Alpe della Bolla, attraversare il Pian Biscagno e il gran bosco dei faggi, uscirne sul ciglio del versante lombardo, al faggio della Madonnina, calare ad Albogasio Superiore e Oria; o prendere la comoda via di Gandria verso il lago, e poi il sentiero malvagio e rischioso che da Gandria, ultimo villaggio svizzero, taglia la costa ertissima, passa il confine a un centinaio di metri sopra il lago, porta alla cascina di Origa, cala nei burroni della Val Malghera e ne risale alla cascina di Rooch, vi trova la stradicciuola selciata che passa sopra il Niscioree e discende a Oria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Attravers˛ quel tratto pian piano, fermandosi spesso, mettendosi carponi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Arriv˛ alla Madonna del Romýt, attravers˛ il paese e invece di scendere per la scalinata del Pomodoro continu˛ diritto per il sentiero che raggiunge la scorciatoia di Albogasio Superiore, discese per la stessa scaletta che aveva presa la Pasotti il giorno prima della catastrofe. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
I quattro strisciarono subito via attraverso il granturco e giunti sotto lo scoglio che chiamano źSass del Lori╗, tennero consiglio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il sior Zacomo dormiva in una stanza d'angolo oltre una sala che l'avvocato attravers˛ in punta di piedi camminando tra mucchi di castagne, di noci, di nocciuole e di pere. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Franco non attravers˛ Castello. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
źGuarda su in Boglia!╗ In alto, sopra Oria, attraverso la nebbia fumante, si vedeva l'oro pallido del sole sulla montagna e pi¨ in alto ancora una trasparenza serena. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Due anni prima del loro matrimonio avevano fatto con altri amici una passeggiata a Drano e ai Ranc˛, alti pascoli di Valsolda, che si attraversano per salire al Passo Stretto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Vede allora, al lume della grossa lampada che si projetta nel vestibolo, uscire di casa e attraversare il giardino sua moglie con Margheritina per mano.
---------------
Richiuso pian piano il portone e rientrato nel suo appartamento, Berecche, sempre in punta di piedi, attraversa il corridoio, si chiude nello studio, siede al tavolino, trae dalla cartella un foglio di carta, vi scrive su:
---------------
* Entrarono nel teatro quasi buio; attraversarono il corridoio del primo ordine dei palchi; lÓ in fondo la Carmi aprý l'usciolino dell'ultimo palco e disse al Boggiolo, sotto voce:
---------------
* Questo, dalla vista di lei, gli era penetrato, gli s'era imposto come una convinzione assoluta: che tutto per lui era finito, perchÚ quella non era pi¨ Silvia, no, no, quella non era pi¨ Silvia; era un'altra, a cui egli non poteva pi¨ accostarsi, lontana, irraggiungibilmente lontana, sopra di lui, sopra di tutti, per quella tristezza ond'era tutta avvolta, isolata, inalzata, cosý diritta e austera, com'era uscita dalla tempesta attraversata; un'altra, per cui egli non aveva pi¨ alcuna ragione d'esistere. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E dapprima lo mir˛ attraverso il velo, poi senza il velo, soffocando i singhiozzi, rattenendo il respiro per provare in sÚ la morte del figlio, che non riconosceva pi¨; e come non potÚ regger pi¨ oltre a quell'arresto di vita in sÚ, si chin˛ a baciare la fronte del cadaverino e vi gemette sopra:
---------------
* Parlando pianissimo e sfuggendo di guardarmi (chi sa che impressione le feci in prima!), mĺintrodusse, attraverso un corridoio buio, nella camera che dovevo prendere in affitto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ecco: essa, per esempio, voleva dire starmene lý, di sera, affacciato a una finestra, a guardare il fiume che fluiva nero e silente tra gli argini nuovi e sotto i ponti che vi riflettevano i lumi dei loro fanali, tremolanti come serpentelli di fuoco; seguire con la fantasia il corso di quelle acque, dalla remota fonte apennina, via per tante campagne, ora attraverso la cittÓ, poi per la campagna di nuovo, fino alla foce; fingermi col pensiero il mare tenebroso e palpitante in cui quelle acque, dopo tanta corsa, andavano a perdersi, e aprire di tratto in tratto la bocca a uno sbadiglio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Tornai a guardare attraverso le stecche della persiana. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Balzai in piedi, reggendomi al tavolino per non cadere, nellĺimprovviso smarrimento angoscioso: stupefatto, quasi atterrito, tesi lĺorecchio, con lĺidea di fuggire non appena quei due ľ Papiano e lo Spagnuolo (era lui, non cĺera dubbio: lo avevo veduto nella sua voce) ľ avessero attraversato il corridoio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Scipione Papiano, lĺepilettico, attravers˛ in quel momento la saletta dĺingresso, scalzo, con le scarpe in mano, pallidissimo, senza giacca; mentre il fratello strillava di lÓ:
---------------
Quando, finalmente, il servo venne ad aprire il cancello della graziosa villa, recata in dote a Berto dalla moglie, mi sembr˛, attraversando il viale, chĺio tornassi veramente dallĺaltro mondo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Fin da quel tempo , tagliato fuori dall'affetto e dalla gioia , mi rintanavo , mi nascondevo , mi distendevo in me stesso , nell'anima , nella fantasticheria bramosa , nella solitaria ruminazione deirio e del mondo rifatto attraverso l'io . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* O tutto o nulla ! E ho voluto sempre il tutto Ś e che niente manchi o sfugga o resti fuori ! Completezza e totahtÓ Ś pi¨ niente da desiderare , dopo ! CioŔ la fine , V immobilitÓ , la morte ! Allora volevo saper tutto e non sapendo da che parte incominciare sfarfalleggiavo attraverso la conoscenza , coll'aiuto di manuali , dizionari , enciclopedie . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* O quando s* andava al caffŔ , la sera tardi , e ci si rintanava neir ultimo tavolino , nel pi¨ lontano cantuccio del capannone di ferro e di vetro della gran birreria ? Ti rammenti come si passava muti e sdegnosi , chiusi e diritti nei mantelli neri attraverso le tavolate delle famiglie per bene , accanto ai filistei solitari che crepavan di noia ipnotizzati dai bicchieri vuoti , sotto lo sghignazzio dei giovinotti eleganti e volgari come servitori ? Con che soddisfazione ci si ficcava lÓ in fondo , a befe il caffŔ caldo e cattivo , a ricapitolare le conquiste della giornata , a commentare il passato e il futuro , il viso ebete del vicino e le sorti del mondo , le piaghe della terra e le speranze del cielo ! Quanti libri abbiamo stroncato , quante idee abbiamo riscoperto , quante fame abbiamo stritolato , quanti sistemi abbiamo smontato , di quante opere abbiamo scritto Y indice e la prefazione , a quanti paradossi abbiamo dato Taire e a quante saette abbiamo limato la punta ! Altro che assenzio o sciampagna ! Era la nostra , come la divina giovinezza , un' ubriachezza senza vino ; un' orgia senza donne ; una festa senza musica e balU . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Non s' aveva un posto di ritrovo , nei primi tempi , e il caffŔ era troppo caro epper˛ ci si vedeva ogni sera , dopo il tramonto , in una piazza e di li si moveva , attraverso il frastuono e la luce della cittÓ , alla conquista dei principi e degli uomini . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ognuno che giungeva nell'umida oscuritÓ , tutto ravvolto nel pastrano o nel mantello , veniva guidato in punta di piedi su per scale a chiocciola e attraverso rigiri lunghi di anditi colle pareti di legno fino alla maestosa soffitta che doveva accogliere la fondazione solenne . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Attraverso la ź volontÓ di credere ╗ tendevo alla ź volontÓ di fare ╗ Ś alla possibilitÓ di fare . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io mi sentivo bene con loro , soltanto con loro ; vedevo il mondo attraverso i loro occhi di veggenti ; pensavo dietro i suggerimenti del loro pensiero ; mi eran necessari come il pane , come il cielo , come l'acqua , come tutte le cose belle , pure , ottime che non costan nulla e senza le quali non si vive . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Conobbi , fanciullo appena , le ansie degli amori casti ; perdetti da grande , regolarmente , come tutti , la mia verginitÓ ; passai attraverso gli amori illeciti e le passioni proibite e i fidanzamenti approvati e ho finito [anch' io !] nel seno delle gioie legittime del santo matrimonio . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* I cavalli neri scalpitavano attraverso la terra devastata : i mari spingevan l'acque contro al cielo e lambivano le montagne : i cieli finalmente s'aprivano e dalle ferite della nera volta piovevan gi¨ rapide e innumerevoli saette quasi a sommergere i continenti rimasti in un diluvio di fuoco . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Per mutare la realtÓ non basta conoscerla dal di fuori e attraverso le forme dell' intelletto ragionante e i simboli del dizionario . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Noi due soli , attraverso il mare , a trasformare quella terra giÓ scoperta da un italiano ostinato e senza scrupoli . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Prima di attraversare l'Atlantico come profeta del nuovo regno io dovevo essere Ś realmente , effettivamente essere Ś quel che nella lunga vigilia avevo sognato per me , aveva proposto agli altri : un santo , una guida , un semidio . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Altri , pi¨ idealisti , aspiravano a una rigenerazione morale del mondo di qua attraverso la conoscenza delle leggi del mondo di lÓ . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Tutto volli provare : entrai nelle case dei poveri per raccogliere i loro atti di accusa ; mi soffermai accanto all'uomo che zappava , piallava o batteva per entrar nello spirito del suo lavoro , per indovinare la sua idea della felicitÓ ; seguii gli sconosciuti attraverso le strade affollate per spiare la loro vita ; volli avvicinarmi ai signori eleganti e cortesi e tremai di freddo e di rabbia ne' loro salotti riscaldati ; m' intrattenni col cameriere e col facchino ; feci parlare i bambini e le loro mamme ; frequentai le chiese e mi sedetti accanto alle beghine vestite di nero che mormoravano alla Madonna le loro raccomandazioni puerili ; fui coi preti nelle canoniche e coi frati nei conventi ; bazzicai le scuole dei grandi scolari e gli studi dei pittori sconosciuti ; mi chinai sul mastro degli uomini di affari e mi affiatai cogli impiegati ; mi feci raccontare dalle puttane la loro vita ; e respirai l'aria grassa e puzzosa delle trattorie economiche e dei caffŔ di second'ordine per sentire i discorsi ed osservar le faccie di quelli che volevo redimere . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Questi nuovi venuti non voglion saper nulla : son d'un altro tempo , hanno attraversato altri climi , hanno altri amori nascosti , altri legami , altre avversioni . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
Invece la notte scorsa , dopo di aver passata parte della giornata di ieri a raccogliere questi miei ricordi , ebbi un sogno vivissimo che mi riport˛ con un salto enorme , attraverso il tempo , a quei giorni .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Io ero abbastanza colto essendo passato attraverso due facoltÓ universitarie eppoi per la mia lunga inerzia , chĺio credo molto istruttiva .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
abbattifieno
= nei fienili , botola attraverso la quale si cala il fieno nella stalla sottostante .
---------------
acineti
= classe di protozoi acquatici , talvolta parassiti , muniti di tentacoli retrattili attraverso i quali succhiano il nutrimento sing . ogni protozoo di tale classe .
---------------
agnosia
= incapacitÓ di riconoscere gli oggetti attraverso i sensi consapevolezza e riconoscimento della propria ignoranza .
---------------
ago
= asticciola d'acciaio appuntita a un'estremitÓ e fornita all'altra di un foro attraverso il quale si fa passare il filo per cucire o per ricamare
---------------
allegoria
= procedimento retorico per cui un contenuto concettuale viene espresso attraverso un'immagine che rappresenta una realtÓ del tutto diversa e autonoma rispetto al contenuto stesso
---------------
allicciare
= verbo trans. far passare i fili dell'ordito attraverso i licci piegare leggermente in fuori i denti di una sega , alternatamente uno a destra e uno a sinistra , per facilitare il taglio .
---------------
amalgamante
= lingua che esprime i rapporti grammaticali e sintattici attraverso l'uso di affissi .
---------------
amazzonico
= del rio delle amazzoni proprio dei territori attraversati dal rio delle amazzoni
---------------
anatomia notomia ,
= scienza che studia gli organismi viventi nella loro struttura esterna e interna , attraverso l'esame diretto , per dissezione , dei singoli apparati , organi , tessuti
---------------
anemocoro
= pianta che dissemina i semi attraverso l'azione del vento .
---------------
anestesia
= assenza o perdita della sensibilitÓ anestesia chirurgica , eliminazione temporanea della sensibilitÓ al dolore indotta artificialmente attraverso appositi farmaci , per eseguire interventi chirurgici
---------------
anticamera
= la prima stanza di un appartamento o di un ufficio , attraverso la quale si accede a quella di ricevimento fare anticamera , attendere di essere ricevuti non passare neppure per l'anticamera del cervello , non venire affatto in mente
---------------
anulare
= che ha forma di anello eclisse anulare , eclisse totale di sole , del quale resta visibile solo un anello luminoso raccordo anulare , circonvallazione esterna di grandi cittÓ che permette di oltrepassare il centro urbano senza attraversare l'abitato
= quarto dito della mano , nel quale si porta l'anello .
---------------
archeologia
= scienza che studia le civiltÓ antiche considerandone i monumenti , le iscrizioni e gli oggetti venuti alla luce attraverso gli scavi archeologia industriale , disciplina che studia i resti fisici dell'attivitÓ industriale del passato archeologia subacquea , settore dell'archeologia che ricerca e recupera reperti sepolti nei fondali marini o di fiumi , laghi ecc .
---------------
areico
= zona che non Ŕ attraversata da alcun corso d'acqua .
---------------
ascesi
= pratica di vita che tende all'elevazione spirituale attraverso il dominio degli istinti , l'astensione dai piaceri , la meditazione e il distacco dal mondo .
---------------
aspirare
= verbo trans. inspirare , immettendo nei polmoni attraverso la bocca o il naso
---------------
astrazione
= operazione attraverso la quale l'intelletto ricava concetti universali dalla conoscenza di oggetti individuali , prescindendo dalle determinazioni particolari degli oggetti stessi separazione , isolamento di un concetto , di una nozione da altri fare astrazione , prescindere idea che non ha rispondenza nella realtÓ .
---------------
atlante
= raccolta di carte geografiche , generalmente rilegate in volume atlante storico , le cui carte illustrano le variazioni politico-territoriali degli stati attraverso il tempo atlante linguistico , le cui carte rappresentano la diffusione geografica dei fenomeni linguistici . dim . atlantino raccolta di tavole illustrate relative a un determinato argomento o disciplina
---------------
audience
= insieme delle persone raggiunte , in un dato momento o in un dato periodo , da un programma o un messaggio trasmesso attraverso un mezzo di comunicazione di massa .
---------------
autostrada
= strada priva di attraversamenti riservata alla circolazione veloce degli autoveicoli e dei motoveicoli al di sopra di una certa cilindrata .
---------------
barimetria
= misura approssimata del peso degli animali attraverso quella delle dimensioni del corpol'insieme dei metodi per misurare la pressione atmosferica.
---------------
beccuccio
= dim. di becco2 sporgenza dell'orlo o breve cannello di ampolle , anfore , brocche e sim. , attraverso cui si versa il liquido 3 sorta di pinzetta per mantenere in piega i capelli.
---------------
bolide
= corpo solido proveniente dallo spazio interplanetario , che diventa incandescente quando attraversa l'atmosfera terrestre oggetto che si muove a grande velocitÓ
---------------
bonsai
= tecnica di coltivazione con cui , attraverso continue potature e altri accorgimenti , alcune piante , spec. ornamentali , vengono contenute in dimensioni di gran lunga inferiori a quelle che assumerebbero naturalmentela pianta stessa cosý coltivata albero nano.
---------------
bozzettismo
= tendenza di uno scrittore a narrare prevalentemente attraverso bozzetti.
---------------
branchiati
= denominazione generica degli animali vertebrati che respirano per mezzo di branchie sing. ogni vertebrato che respira attraverso le branchie.
---------------
caccianavette
= nei telai meccanici, dispositivo che imprime alla navetta la spinta necessaria ad attraversare tutto l'ordito.
---------------
calciuria
= eliminazione del calcio attraverso le urine.
---------------
cardo
= negli accampamenti e nelle cittÓ romane, la strada che li attraversava da nord a sud intersecandosi con il decumano.
---------------
carovana
= gruppo di viaggiatori che attraversano insieme con carri, bestie da soma e merci luoghi deserti o malsicuri
---------------
casistica
= procedimento mediante il quale norme o fenomeni di carattere generale divengono oggetto di una progressiva precisazione e classificazione che va dai casi pi¨ generici ai pi¨ particolari attraverso un'ampia gamma di esempi
---------------
catetere
= sottile tubo di materiale flessibile che si introduce in una cavitÓ del corpo , attraverso una via naturale o artificiale, a scopo diagnostico o terapeutico.
---------------
causazione
= il processo attraverso cui la causa determina l'effetto.
---------------
caustica
= figura prodotta dall'aberrazione sferica quando un fascio di raggi paralleli si riflette su uno specchio curvo o si rifrange attraverso una lente.
---------------
censimento
= indagine condotta attraverso questionari, interviste o altri strumenti sugli elementi di un insieme, per ottenere dati numerici su caratteri dell'insieme stesso
---------------
chilifero
= si dice del vaso linfatico dell'intestino attraverso cui passa il chilo.
---------------
chirotipia
= sistema di riproduzione grafica mediante inchiostrazione attraverso una mascherina traforata .
---------------
cinesica
= studio della comunicazione non verbale e, in particolare, di quella che si attua attraverso i movimenti, i gesti, la mimica del corpo.
---------------
cinetoscopio
= apparecchio che permetteva la visione di pellicole cinematografiche a una sola persona, attraverso un oculare davanti al quale scorreva la pellicola.
---------------
circumpadano - circompadano,
= si dice dell'insieme delle terre attraversate dal po e delle popolazioni che le abitano.
---------------
clearing
= accordo internazionale in base al quale gli stati contraenti stabiliscono di regolare i rapporti commerciali attraverso la compensazione dei rispettivi debiti e crediti, in modo da evitare saldi in valuta
---------------
clessidra ant. clepsidra,
= orologio ad acqua o a sabbia, formato da due recipienti di vetro comunicanti per mezzo di un foro sottile, attraverso il quale il contenuto passa lentamente e uniformemente da un recipiente all'altro, misurando cosý il temponell'alpinismo, foro passante nella roccia utilizzato dagli scalatori per manovre di sicurezza.
---------------
clinica
= branca della medicina che diagnostica, studia e cura le malattie attraverso l'osservazione diretta degli ammalati
---------------
cognitivismo
= indirizzo della psicologia sperimentale contemporanea secondo il quale la mente umana funziona come un'elaboratrice attiva delle informazioni che le giungono attraverso gli organi sensoriali.
---------------
colare
= verbo trans. far passare un liquido attraverso un filtro, o attraverso uno o pi¨ fori, per purificarlo o per eliminare da esso delle sostanze
---------------
colatura
= l'operazione del colare attraverso un filtro
---------------
collettare
= verbo trans. raccogliere denaro o altri beni attraverso una colletta
---------------
colloide
= sostanza che, dispersa in un liquido, dÓ luogo ad aggregati particellari che misurano da uno a mille nanometri e che non diffondono attraverso membrane di pergamena.
---------------
colorismo
= nelle arti figurative, il ricercare particolari effetti formali attraverso l'uso raffinato dei valori cromatici
---------------
compact disc
= o compact disk, - disco fonografico di piccolo ingombro, a lettura ottica mediante raggio laser disco ottico con memoria a sola lettura , in grado di immagazzinare una grandissima quantitÓ di informazioni , leggibile attraverso un normale elaboratore dotato di apposito lettore
---------------
compluvio
= la linea d'incontro di due spioventi del tetto, dove confluisce l'acqua piovana nella casa romana, apertura nel tetto che dava luce all'atrio e attraverso cui passava l'acqua piovana che si raccoglieva nell'impluvio.
---------------
concepire
= verbo trans. )detto di donna o di femmina di animale, originare dentro di sÚ un nuovo essere attraverso la fecondazione
---------------
condottare
= verbo trans. trasportare attraverso condotte o condotti
---------------
costruttivismo
= movimento artistico d'avanguardia sorto nel 1917 nella russia rivoluzionaria e impegnato nella elaborazione di un linguaggio legato alla civiltÓ industriale corrente di pensiero secondo la quale gli enti matematici vanno definiti non in riferimento a oggetti dati, considerati preesistenti, ma attraverso un processo di costruzione mentale ogni dottrina gnoseologica che neghi l'indipendenza della realtÓ dall'attivitÓ conoscitiva, considerandola piuttosto come una sua costruzione.
---------------
crivellatura
= il crivellareil materiale passato attraverso un crivello.
---------------
cruna
= piccolo occhiello all'estremitÓ dell'ago attraverso il quale si fa passare il filo passaggio molto stretto e difficile da superare.
---------------
culdoscopia
= esplorazione del culdisacco peritoneale effettuata sulla donna introducendo una sonda attraverso il fornice vaginale.
---------------
culteranesimo o culteranismo ,
= corrente della poesia spagnola barocca, che ricerca lo splendore formale attraverso un linguaggio colto.
---------------
danubiano
= del fiume danubio o delle regioni che esso attraversa
---------------
data display
= sost . m . periferica che trasferisce i dati elaborati dal computer su una sorta di video trasparente - dal quale - attraverso una lavagna luminosa - sono proiettabili su schermo .
---------------
dattilologia
= sistema di comunicazione attraverso segni fatti con le dita .
---------------
destituire
= verbo trans . processo per cui particolari riti o pratiche tendono a liberare il singolo o il gruppo dalla realtÓ contingente - ricollegandolo attraverso simbologie naturali al momento delle origini .
---------------
diagenesi
= il complesso delle trasformazioni chimico-fisiche attraverso cui sedimenti sciolti si costituiscono in masse rocciose compatte .
---------------
dialisi
= processo di separazione di sostanze in soluzione da altre ivi disperse mediante diffusione della soluzione attraverso un'apposita membrana
---------------
diapedesi
= passaggio di elementi cellulari del sangue nei tessuti attraverso le pareti dei vasi capillari
---------------
diatermia
= terapia che consiste nel far attraversare i tessuti da correnti elettriche ad alta frequenza - allo scopo di sviluppare effetti termici in profonditÓ .
---------------
diffrattometro
= apparecchio che consente - attraverso l'esame della diffrazione dei raggi x in un cristallo - di determinare la struttura del reticolo cristallino .
---------------
diffrazione
= fenomeno dovuto alla natura ondulatoria della luce , essa incontrando piccolissimi oggetti o attraversando fenditure - si propaga al di lÓ di essi come un insieme di onde sferiche - seguendo direzioni diverse da quella prevista dall'ottica geometrica
---------------
direttissima
= linea ferroviaria che mette in comunicazione attraverso la via pi¨ breve centri importanti giÓ collegati con linee normali
---------------
disingannare
= verbo trans . togliere dall'inganno - dall'errore attraverso il confronto con la realtÓ
---------------
divinazione
= nelle religioni antiche e primitive - l'arte di prevedere il futuro attraverso l'interpretazione di eventi ritenuti segni dati dagli dei
---------------
divorziare
= verbo intr . che - colui che ha ottenuto lo scioglimento del proprio matrimonio attraverso il divorzio .
---------------
dolorimetria
= misurazione scientifica dell'intensitÓ del dolore - attraverso determinati sintomi e reazioni fisiche .
---------------
effluente
= part . pres . di effluire - insieme di rifiuti che vengono eliminati attraverso le fognature .
---------------
egualitarismo
= o ugualitarismo - egalitarismo , tendenza politica sorta in francia con l'illuminismo e ripresa durante la rivoluzione - che mirava a realizzare l'assoluta uguaglianza economica e sociale fra i cittadini attraverso la soppressione della proprietÓ e il livellamento delle remunerazioni
---------------
eleggere
= verbo trans . scegliere - attraverso votazione - diretta o articolata in pi¨ gradi - la persona destinata a un ufficio - a una dignitÓ - a una carica
---------------
elettronarcosi
= tecnica terapeutica usata per alcune forme di psicosi - consistente nel far passare una corrente di bassa intensitÓ attraverso il cervello provocando nel paziente uno stato di coma
---------------
elettronica
= studio - controllo e applicazione della conduzione elettrica attraverso il vuoto o i gas o materiali conduttori e semiconduttori .
---------------
elettronvolt
= unitÓ di misura dell'energia - usata in fisica atomica e nucleare - pari all'energia cinetica che acquista un elettrone passando attraverso la differenza di potenziale di un volt
---------------
elettroshock
= metodo terapeutico - oggi in disuso - per la cura di alcune malattie mentali - consistente nel provocare un accesso convulsivo epilettico mediante passaggio di corrente alternata attraverso il cervello
---------------
elettrosmosi
= o elettroosmosi - passaggio di un liquido attraverso un setto poroso - provocato dalla differenza di potenziale esistente tra le due parti di liquido separate dal setto stesso .
---------------
enantiosemia
= fenomeno linguistico per cui una parola assume - spesso attraverso una lunga serie di passaggi - significato opposto a quello etimologico .
---------------
endermico
= che agisce attraverso la cute .
---------------
endosmosi
= penetrazione di un solvente in una soluzione attraverso una membrana porosa .
---------------
epigenesi
= teoria secondo la quale l'embrione si sviluppa attraverso una serie di processi successivi - a partire dal germe indifferenziato e strutturalmente omogeneo .
---------------
eredocontagio
= trasmissione di un'infezione dalla madre al feto attraverso il sangue placentare .
---------------
ergoterapia
= terapia psichiatrica che consiste nel rieducare i pazienti alla vita sociale attraverso occupazioni produttive .
---------------
escrezione
= funzione fisiologica attraverso la quale gli organismi animali e vegetali eliminano i prodotti di rifiuto del metabolismo cellulare e le sostanze in eccesso
---------------
espettorato
= materiale proveniente dalle vie respiratorie - in partic . dalla trachea e dai bronchi - ed espulso attraverso la bocca .
---------------
extrasensoriale
= che non avviene attraverso i sensi - che non Ŕ percepibile dai sensi
---------------
fiato
= aria emessa dai polmoni attraverso la bocca e il naso
---------------
figurazione
= rappresentazione , descrizione attraverso figure
---------------
filtrabile
= che si pu˛ filtrare - che riesce a passare attraverso un filtro
---------------
filtrare
= verbo trans .
= far passare un liquido - o un gas attraverso un filtro
---------------
filtropressa
= apparecchiatura composta di vari pannelli filtranti attraverso i quali viene fatto passare mediante pressione il liquido da depurare .
---------------
flesso
= participio pass . di flettere e
= nei sign . del verbo solo nella punto di flesso , punto in cui una curva cambia concavitÓ ed Ŕ attraversata dalla tangente .
---------------
fogonatura
= nel ponte di uno scafo , l'apertura attraverso la quale viene fatto passare l'albero
---------------
fonodettatura
= inoltro di un telegramma attraverso dettatura telefonica .
---------------
fonologizzazione
= processo attraverso il quale una variante si trasforma in fonema autonomo
---------------
foratico
= apertura attraverso la quale i tonni entrano nella tonnara .
---------------
forato
= participio pass . di forare
= e - un tipo di mattone attraversato longitudinalmente da due - o pi¨ serie di fori a scopo di alleggerimento e isolamento termico e acustico , usato per muri non portanti .
---------------
foronomia
= settore dell'idraulica che studia le caratteristiche del movimento dei liquidi attraverso aperture praticate su recipienti .
---------------
fotorecezione
= il fenomeno della recezione degli stimoli luminosi attraverso i fotorecettori .
---------------
fotoromanzo
= romanzo , per lo pi¨ di contenuto rozzamente sentimentale e a forti tinte , raccontato attraverso una serie di fotografie accompagnate da didascalie e fumetti .
---------------
freak
= tra gli anni sessanta e settanta , giovane che esprimeva il suo distacco critico dalla societÓ attraverso l'abbigliamento stravagante
---------------
fringuello
= piccolo uccello canoro , con gola e petto rossicci , ali nere attraversate da due fasce bianche
---------------
fumarola
= nelle zone vulcaniche , emissione di gas e vapore acqueo attraverso spaccature del terreno .
---------------
gastroscopio
= tubo endoscopico flessibile che , introdotto nello stomaco attraverso la bocca e l'esofago , ne permette l'ispezione delle pareti ed eventualmente il prelievo di una particella di mucosa da sottoporre a esame istologico.
---------------
giurisdizionalismo
= dottrina secondo la quale i rapporti tra stato e chiesa vanno regolamentati attraverso una progressiva estensione della competenza del primo su materie di pertinenza ecclesiastica
---------------
gnosi
= nello gnosticismo , la perfetta conoscenza delle supreme veritÓ filosofiche e religiose , attingibile solo attraverso la rivelazione iniziatica
---------------
grafologia
= studio che tende a individuare , attraverso l'esame della grafia , il carattere e la psicologia di una persona.
---------------
holding
= societÓ finanziaria che controlla altre societÓ attraverso partecipazioni azionarie .
---------------
idea
= nella filosofia di platone , l'essenza , la forma archetipica delle cose al di lÓ dei loro aspetti particolari e accidentali , conoscibile attraverso la pura attivitÓ intellettiva
---------------
idrogamia
= impollinazione propria delle piante acquatiche che avviene attraverso l'acqua .
---------------
ieromanzia
= divinazione attraverso la osservazione delle viscere di animali
---------------
impenetrabile
= attraverso cui non si pu˛ penetrare
---------------
impermeabile
= che non si lascia attraversare dai liquidi
---------------
inarniamento
= popolamento di un'arnia attraverso l'introduzione naturale o artificiale di uno sciame di api .
---------------
iniziato
= participio passato di iniziare nei sign . del verbo , colui che , attraverso particolari riti o pratiche , Ŕ ammesso a un culto o a un'associazione segreta
---------------
internet
= sistema telematico che connette in un'unica rete centinaia di milioni di computer in tutto il mondo , attraverso il quale Ŕ possibile , in tempo reale , scambiare messaggi , acquisire informazioni , ricevere e spedire file .
---------------
intersecare
= verbo transitivo , attraversare tagliando
---------------
intervista
= conversazione , scambio di domande e risposte tra un giornalista e una persona le cui dichiarazioni e opinioni sono destinate a essere diffuse pubblicamente attraverso la stampa , la radio e sim .
---------------
intransitabile
= su cui o attraverso cui non Ŕ possibile transitare
---------------
ionoforesi
= metodo con il quale si fanno penetrare farmaci nell'organismo attraverso la pelle senza perforarla , sfruttando l'azione della corrente galvanica che conferisce una carica elettrica alle molecole .
---------------
ipodermoclisi
= introduzione di liquidi nell'organismo attraverso il tessuto sottocutaneo , a scopo terapeutico .
---------------
logos
= la manifestazione del pensiero razionale dell'uomo attraverso il discorso
---------------
macroeconomia
= studio di un'economia nel suo complesso, attraverso le variazioni di grandezze aggregate quali il prodotto nazionale, i consumi e gli investimenti totali, l'occupazione, il livello generale dei prezzi.
---------------
madreporite
= in molti echinodermi, piastra costituita da una serie di stratificazioni calcaree attraversate da uno o pi¨ fori che permettono il passaggio dell'acqua tra l'esterno e l'interno.
---------------
mellivora
= mammifero africano somigliante a un tasso, con folto e ruvido pelame grigio scuro attraversato da una larga fascia chiara lungo il capo e la schiena
---------------
metabolismo
= il complesso delle trasformazioni di natura chimica che avvengono negli organismi viventi e attraverso le quali essi si conservano e si rinnovano
---------------
meteora
= ogni fenomeno naturale dell'atmosfera - meteorite che si consuma totalmente nel passaggio attraverso l'atmosfera, lasciando una scia luminosa
---------------
meteorite
= o f. frammento di corpo celeste che vaga nello spazio e, se attratto dalla forza di gravitÓ di un pianeta, pu˛ attraversarne l'atmosfera e precipitare verso la sua superficie, generalmente incendiandosi e per lo pi¨ disintegrandosi prima di raggiungere il suolo.
---------------
miraggio
= fenomeno ottico, dovuto a rifrazione e riflessione totale di raggi luminosi attraverso strati di atmosfera a diversa densitÓ , per cui oggetti lontani possono apparire in posizione diversa dal reale, capovolti come se fossero riflessi in uno specchio d'acqua oppure librati nell'aria - illusione, speranza infondata
---------------
misterio
= s.m. nella teologia cristiana, veritÓ soprannaturale di cui la ragione umana pu˛ conoscere l'esistenza, attraverso la rivelazione divina, ma non l'essenza, e che come tale deve essere accolta per fede
---------------
mistero
= s.m., nella teologia cristiana, veritÓ soprannaturale di cui la ragione umana pu˛ conoscere l'esistenza, attraverso la rivelazione divina, ma non l'essenza, e che come tale deve essere accolta per fede
---------------
multinazionale
= impresa che opera sul mercato mondiale attraverso organizzazioni produttive dislocate in diversi paesi.
---------------
mutualitÓ
= il soccorrersi vicendevolmente attraverso l'unione e le associazioni di reciproco aiuto
---------------
narghilŔ
= sorta di pipa diffusa nei paesi musulmani , in cui il fumo arriva alla bocca del fumatore dopo essere stato filtrato attraverso un recipiente colmo di acqua profumata .
---------------
navalismo
= tendenza di uno stato ad attuare una politica espansionistica sul mare , attraverso lo sviluppo della propria flotta militare e mercantile .
---------------
neocapitalismo
= fase di sviluppo del capitalismo solitamente identificata con la crescente concentrazione del potere economico e la risoluzione dei conflitti sociali attraverso il consumismo e l'integrazione della classe operaia nel sistema .
---------------
neocolonialismo
= politica attuata da potenze ex coloniali al fine di mantenere i paesi in via di sviluppo in una condizione di sudditanza , attraverso il dominio delle loro economie e l'ingerenza nella loro politica .
---------------
neocorporativismo
= tendenza , manifestatasi in numerosi sistemi occidentali dal secondo dopoguerra in poi , a ricercare una composizione in sede istituzionale dei conflitti sociali attraverso il coinvolgimento dei sindacati e delle associazioni degli imprenditori nelle scelte politiche .
---------------
neologia
= il complesso dei procedimenti attraverso i quali una lingua si arricchisce di parole nuove .
---------------
neomalthusianesimo o neomalthusianismo o neomaltusianismo ,
= tendenza a risolvere il problema dell'esaurimento delle risorse della terra non riproducibili attraverso il controllo delle nascite e l'arresto della crescita economica .
---------------
neutronigrafia
= tecnica di ripresa fotografica di oggetti opachi alla luce ordinaria , consistente nel farli attraversare da un fascio di neutroni lenti , i quali imprimono su un convertitore un'immagine radioattiva , che successivamente impressiona un'apposita emulsione fotografica - l'immagine fotografica ottenuta con tale tecnica .
---------------
newsgroup
= gruppo di persone che discutono pubblicamente di argomenti di interesse comune attraverso una rete telematica
---------------
nomination
= negli stati uniti , scelta di un candidato a un incarico politico elettivo , fatta da un partito attraverso votazioni interne
---------------
nosoterapia
= cura di una malattia attraverso l'inoculamento di germi che attivano un processo morboso che contrasta quello primario .
---------------
onomatopea meno com . onomatopeia
= formazione di una parola che imiti un suono o evochi attraverso i propri suoni c˛ che significa - la parola stessa cosý formata .
---------------
opaco
= che non si lascia attraversare completamente dalla luce
---------------
oracolo
= nel mondo antico , responso profetico dato da una divinitÓ o da un essere soprannaturale , direttamente o attraverso intermediari
---------------
osmosi
= fenomeno fisico consistente nel passaggio spontaneo di solventi fluidi attraverso membrane semipermeabili , mentre le molecole di soluto non riescono ad attraversarla - osmosi elettrica , fenomeno di osmosi ottenuto artificialmente utilizzando il passaggio di corrente elettrica , che aumenta il flusso di ioni e quindi la pressione osmotica
---------------
ovidotto o ovidutto
= condotto anatomico attraverso il quale passano le uova
---------------
pap-test
= test per la diagnosi precoce dei tumori della cervice uterina e di altre affezioni dell'apparato genitale femminile , che si effettua attraverso l'esame citologico di un campione di secrezione vaginale
---------------
parafarmaco
= prodotto cosmetico , dietetico e sim . che , pur non essendo un farmaco , produce effetti sulla salute dell'organismo e viene commercializzato attraverso le farmacie .
---------------
paranoia
= forma di delirio caratterizzata da convinzioni in apparenza coerenti , ma contrastanti con la realtÓ e immodificabili sia attraverso la logica sia attraverso l'esperienza
---------------
paraolio
= dispositivo di tenuta posto in corrispondenza del passaggio di un albero rotante attraverso un carter o sim . allo scopo di impedire la fuoruscita del lubrificante .
---------------
passaggio
= il passare attraverso un luogo , o da un luogo a un altro
---------------
passare
= verbo intr . muoversi attraversando , percorrendo un luogo per andare in un altro
---------------
passatoio
= serie di pietre o legni messa attraverso un piccolo corso d'acqua per poterlo attraversare senza bagnarsi .
---------------
passatrice
= macchina che serve a passare prodotti alimentari attraverso setacci , riducendoli in poltiglia pi¨ o meno fine .
---------------
passo
= luogo attraverso il quale si passa
---------------
pedaggio
= tassa pagata per poter percorrere certi itinerari o attraversare certi punti obbligati
---------------
penitenza
= espiazione del male commesso attraverso opere di privazione o di mortificazione
---------------
penula
= mantello da viaggio degli antichi romani , chiuso da ogni parte , che s'indossava passando la testa attraverso un'apertura circolare .
---------------
per prep . determina il luogo attraversato da un corpo in movimento o attraverso il quale passa qualcosa che ha un'estensione lineare
---------------
percezione
= atto della coscienza con cui si acquista consapevolezza di un oggetto esterno attraverso l'interpretazione degli stimoli sensoriali che da esso provengono o mediante un procedimento intuitivo
---------------
percolazione
= operazione di filtrazione o di separazione di componenti di una miscela liquida , attuata facendola passare attraverso spessi strati di materiale solido .
---------------
perfusione
= introduzione di sostanze medicamentose attraverso la circolazione sanguigna , in tutto l'organismo o in zone delimitate di esso .
---------------
peritecio
= corpo fruttifero dei funghi ascomiceti , provvisto di un'apertura attraverso la quale escono le ascospore .
---------------
perlinguale
= in farmacologia , assorbimento che avviene attraverso la mucosa linguale .
---------------
perlustrare
= verbo trans . percorrere , attraversare per intero una zona di territorio o di mare , esplorandola sistematicamente , per rilevare la presenza di nemici , di persone o cose pericolose e sim .
---------------
permeabile
= corpo che pu˛ essere attraversato da sostanze fluide
---------------
permeare
= verbo trans . detto di liquido o di gas , passare attraverso un corpo diffondendosi in esso
---------------
perspirazione
= la normale evaporazione di acqua dal corpo attraverso la pelle , che avviene in modo continuo , indipendentemente dalla occasionale sudorazione .
---------------
peste
= malattia infettiva contagiosa , di carattere epidemico e con decorso rapido , spesso mortale , determinata da un bacillo specifico , che viene trasmessa all'uomo dal topo attraverso la mediazione delle pulci
---------------
piezometro
= strumento che serve a misurare la compressibilitÓ dei fluidi attraverso la misurazione della pressione in un punto .
---------------
placenta
= formazione spugnosa e tondeggiante , ricca di vasi sanguigni , che in gravidanza si costituisce sulla parete interna dell'utero e , attraverso il cordone ombelicale , consente gli scambi necessari alla nutrizione e alla respirazione del feto
---------------
platense
= della regione attraversata dal rio de la plata , nell'america meridionale .
---------------
poriferi
= tipo di animali marini o d'acqua dolce a struttura semplice , con corpo sacciforme , costituito da un insieme di fori e canali attraverso cui circola l'acqua
---------------
portellone
= accr . di portello - portello attraverso cui si imbarcano merci e passeggeri su navi o aerei .
---------------
propileo
= nell'architettura classica , colonnato posto alla sommitÓ di una gradinata , che costituisce il porticato , esterno o interno , attraverso cui si accede a un edificio monumentale
---------------
puericultura
= o puericoltura , ramo della pediatria che si occupa della cura e dell'allevamento del bambino , sia nel periodo prenatale , attraverso le cure prestate alla madre , sia nel periodo immediatamente successivo alla nascita e nella prima infanzia .
---------------
quaternione
= numero ipercomplesso , definito attraverso una generalizzazione dei numeri complessi
---------------
quietismo
= concezione mistico-religiosa , sviluppatasi in particolare nel cattolicesimo del sec . xvii , mirante all'unione con dio attraverso uno stato di passivitÓ e contemplazione , fino all'annullamento di ogni volontÓ e responsabilitÓ umana
---------------
radiopaco o radioopaco
= che non si lascia attraversare dai raggi x
---------------
radiotrasparente
= in radiologia,tessuto che viene facilmente attraversato dai raggi e perci˛ non viene individuato dagli esami radiologici.
---------------
reflex
= apparecchio fotografico in cui l'immagine Ŕ proiettata nel mirino direttamente dall'obiettivo attraverso specchi e prismi rifrangenti
---------------
reumatest
= test di laboratorio per la diagnosi dell'artrite reumatoide attraverso l'analisi del sangue.
---------------
riattraversare
= verbo trans. attraversare di nuovo.
---------------
rudimentazione
= il progressivo ridursi delle dimensioni o delle funzionalitÓ di un organo attraverso le generazioni.
---------------
saluresi
= eliminazione fisiologica dei sali minerali attraverso le urine .
---------------
salvadanaio
= piccolo recipiente di forma e materiale vari , in cui , attraverso una fessura , si introducono monete che si vogliono risparmiare ,
---------------
sartiare
= verbo transitivo far scorrere un cavo o una cima attraverso un passaggio .
---------------
schermografia
= tecnica radiografica consistente nel fotografare l'immagine che il passaggio dei raggi x attraverso un corpo produce sullo schermo fluorescente di un apparecchio radiologico ,
---------------
scolatoio
= ci˛ che serve per far scolare o attraverso cui scolano dei liquidi ,
---------------
scoutismo
= o scautismo , movimento giovanile internazionale , fondato nel 1908 dall'inglese r . baden-powell , che mira all'educazione dei giovani attraverso la loro associazione spontanea , la pratica dell'autogoverno e uno stile di vita attivo , avventuroso , a contatto della natura .
---------------
semipermeabile
= una membrana che si lascia attraversare da certe sostanze ma non da altre .
---------------
sensibile
= che pu˛ essere percepito attraverso i sensi ,
---------------
sensitivo
= atto a sentire , a percepire attraverso i sensi ,
---------------
serigrafia
= procedimento di stampa a colori in cui si fa passare l'inchiostro attraverso un tessuto di seta a trama rada fissato a un telaio di legno e reso impermeabile nelle parti che non devono essere stampate ,
---------------
servocomando
= comando realizzato attraverso un servosistema .
---------------
setacciare
= verbo transitivo far passare attraverso il setaccio ,
---------------
sfondagiaco
= sorta di antico pugnale corto , robusto , variamente sagomato , atto a penetrare attraverso il giaco dell'avversario .
---------------
sforo
= fessura nella scena , dovuta per lo pi¨ a montaggio inaccurato , attraverso la quale lo spettatore intravede una parte del retroscena .
---------------
sgattaiolare
= verbo intransitivo passare agilmente attraverso aperture molto strette , come fa il gatto - allontanarsi quatto quatto ,
---------------
situazionale
= di situazione , che riguarda una situazione - contesto situazionale , l'insieme dei fattori extralinguistici che condizionano l'emissione e la comprensione di enunciati in un dato tempo e luogo - metodo situazionale , metodo di insegnamento di una lingua , straniera , nel quale i diversi usi linguistici sono presentati attraverso situazioni di vita reale .
---------------
sofiologia
= corrente teologico-mistica del pensiero russo moderno che pone l'accento sulla sapienza di dio , intesa come eterna femminilitÓ , intermediaria tra l'uno e il molteplice , che si va progressivamente realizzando nella storia attraverso la chiesa o l'intera umanitÓ Ŕ detto anche sofianismo .
---------------
solcato
= participio passato di solcare - attraversato , inciso da solchi ,
---------------
solenoidale
= campo vettoriale in cui il flusso del vettore di campo attraverso una superficie chiusa qualsiasi risulta nullo .
---------------
somatizzare
= verbo transitivo trasformare un disturbo psichico in organico attraverso un processo di somatizzazione -
= verbo intransitivo , somatizzarsi
= verbo riflessivo detto di disturbo psichico , subire una somatizzazione ,
---------------
sonorante
= suono caratterizzato da un passaggio relativamente libero dell'aria attraverso il canale orale o nasale .
---------------
sottopassare
= verbo transitivo attraversare passando sotto ,
---------------
spallaccio
= nelle antiche armature , la piastra che copriva la spalla - larga spallina di antiche uniformi militari , cinghia di cuoio che , passando trasversalmente attraverso la spalla , serve a sostenere un cinturone , uno zaino o altro .
---------------
spallone
= contrabbandiere che attraversa la frontiera portando la bricolla in spalla .
---------------
speaker
= annunciatore radiofonico o televisivo - durante una manifestazione , chi dÓ comunicazioni , informazioni al pubblico attraverso gli altoparlanti , nei paesi anglosassoni , chi presiede la camera dei deputati .
---------------
speakeraggio
= attivitÓ di chi parla , di solito attraverso impianti di amplificazione volanti , a un pubblico occasionale , per lo pi¨ nel corso di manifestazioni politico-sindacali , cortei , raccolte di firme ecc .
---------------
spiffero
= soffio di vento , corrente d'aria che penetra attraverso una fessura ,
---------------
spiraglio
= piccola apertura in un muro , una porta , attraverso cui si pu˛ guardare e passano l'aria e la luce ,
---------------
sporozoi
= classe di protozoi parassiti caratterizzati da una riproduzione alternata , ora agamica ora attraverso gameti che portano alla produzione di spore - sing . ogni protozoo appartenente a tale classe .
---------------
stacciare
= verbo transitivo far passare attraverso lo staccio ,
---------------
sternocleidomastoideo
= si dice del muscolo che , collegando la mastoide con lo sterno e l'estremitÓ della clavicola , attraversa diagonalmente il collo e , contraendosi , fa flettere e ruotare la testa .
---------------
straniamento
= lo straniare , lo straniarsi , nel linguaggio della critica letteraria , procedimento con cui uno scrittore , attraverso un uso inconsueto del linguaggio o della tecnica descrittiva , rivela aspetti insoliti , valori nuovi di qualcosa che Ŕ giÓ noto , usuale ,
---------------
superstrada
= strada a scorrimento veloce , senza attraversamenti , in genere a pi¨ corsie per ogni senso di marcia ed esente da pedaggio .
---------------
tachisme
= modo di dipingere attraverso macchie informi di colore giustapposte
---------------
tatto
= senso che attraverso le terminazioni sensitive della pelle permette di riconoscere la forma , la consistenza e le caratteristiche esterne degli oggetti
---------------
teleavviso
= servizio realizzato attraverso la rete telefonica pubblica che consente di inoltrare via radio , a un utente in movimento dotato di apposito ricevitore , un messaggio che sarÓá visualizzato sul display dell'apparecchio .
---------------
tesla
= unitÓá di misura dell'induzione magnetica nel sistema internazionale , pari all'induzione magnetica uniforme che , attraversando perpendicolarmente una superficie piana di area\n 1 m2 , induce attraverso essa un flusso magnetico di\n 1 weber .
---------------
tragittare
= verbo transitivo , trasportare da una sponda all'altra - traghettare , tragittare un fiume , attraversarlo - tragittarsi
= verbo rifl . trasferirsi da un luogo all'altro .
---------------
traguardare
= verbo transitivo , guardare un oggetto lontano attraverso un traguardo (dispositivo ottico) guardare di sfuggita , di sottecchi - spiare .
---------------
tralucere
= verbo intransitivo , (coniugato come lucere - mancano il part . pass . e i tempi composti) mandare una luce attenuata , filtrata - splendere attraverso qualcosa , attraverso la tenda traluceva un raggio di sole trasparire , trapelare .
---------------
transahariano
= o transaariano , che attraversa il sahara , linea transahariana .
---------------
transalpino
= che Ŕ al di lÓ delle alpi - gallia transalpina , il territorio dell'antica gallia , che corrisponde alla francia odierna che attraversa le alpi , ferrovia transalpina - come
= , i transalpini , per antonomasia , i francesi .
---------------
transamazzonico
= (plur . masc . transamazzonici) che attraversa l'amazzonia , strada transamazzonica , quella che attraversa il brasile sett .
---------------
transandino
= che si trova al di lÓ delle ande che attraversa le ande , ferrovia transandina .
---------------
transappenninico
= (plur . masc . -ci) che si trova al di lÓ degli appennini che attraversa gli appennini .
---------------
transarabico
= (plur . masc . transarabici) che attraversa l'arabia , oleodotto transarabico .
---------------
transatlantico
= (plur . masc . transatlantici) che Ŕ situato al di lÓ dell'atlantico , paese transatlantico , che attraversa l'atlantico , rotta transatlantica s . masc . grande nave per passeggeri .
---------------
transcaucasico
= (plur . masc . -ci) che si trova al di lÓ del caucaso che attraversa il caucaso , ferrovia transcaucasica , quella che collega il mar nero e il mar caspio .
---------------
transcontinentale
= che attraversa un continente , ferrovia transcontinentale .
---------------
transcutaneo
= che avviene attraverso la cute , infezione per via transcutanea .
---------------
transiberiano
= che attraversa la siberia , la (ferrovia) transiberiana .
---------------
transitabile
= si dice di luogo attraverso cui si pu˛ transitare , valico transitabile solo con catene .
---------------
transito
= passaggio , attraversamento , passaggio di persone , autoveicoli o merci attraverso un luogo , stazione di transito - passeggeri in transito , merci di transito , uccelli di transito , passaggio apparente di un corpo celeste sul meridiano del luogo , di un pianeta ,di un satellite , morte , trapasso .
---------------
translagunare
= che attraversa una laguna , navigazione translagunare .
---------------
transoceanico
= (plur . masc . transoceanici ) che attraversa o che va oltre un oceano , linee , rotte transoceaniche .
---------------
transpolare
= che attraversa il polo , rotta aerea transpolare .
---------------
trapassare
= verbo transitivo , passare da parte a parte - trafiggere , il proiettile gli trapass˛ un braccio - trapassare il cuore , addolorare profondamente attraversare , valicare , oltrepassare ,trascorrere , sorpassare , superare ,
= verbo intransitivo , (aus . essere) passare attraverso , morire .
---------------
trapelare
= verbo intransitivo , (io trapelo . . . - aus . essere) uscire fuori , filtrare attraverso incrinature , pori o piccole fessure (detto della luce , di liquidi) , la luce trapelava da una fessura - l'acqua trapela dalla parete del serbatoio manifestarsi , venirsi a conoscere da piccoli indizi , la notizia Ŕ trapelata - il suo sguardo non lasciava trapelare l'intimo turbamento -
= verbo transitivo , venire a conoscere da piccoli indizi .
---------------
tubulidentati
= ordine di mammiferi con pelo rado , muso allungato e molari e premolari attraversati da canalicoli
---------------
uretra
= canale che mette in comunicazione la vescica con l'esterno e attraverso il quale si elimina l'urina.
---------------
usucapione
= modo di acquisto della proprietÓ di un bene attraverso il suo possesso continuato
---------------
ConjugacÝon: 1 - atravesar
auxiliar: haber - transitivo
INDICATIVO activo
Presente
yo atraveso
atravesas
Úl/ella atravesa
nosotros atravesamos
vosotros atravesßis
ellos/ellas atravesan
Imperfecto
yo atravesaba
atravesabas
Úl/ella atravesaba
nosotros atravesabamos
vosotros atravesabais
ellos/ellas atravesaban
PretÚrito indefinito
yo atravesÚ
atravesaste
Úl/ella atravesˇ
nosotros atravesamos
vosotros atravesasteis
ellos/ellas atravesaron
Preterito perfecto
yo he atravesado
has atravesado
Úl/ella ha atravesado
nosotros hemos atravesado
vosotros habÚis atravesado
ellos/ellas han atravesado
Preterito pluscuamperfecto
yo habÝa atravesado
habÝas atravesado
Úl/ella habÝa atravesado
nosotros habÝamos atravesado
vosotros habÝais atravesado
ellos/ellas habÝan atravesado
Preterito anterior
yo hube atravesado
hubiste atravesado
Úl/ella hubo atravesado
nosotros hubimos atravesado
vosotros hubisteis atravesado
ellos/ellas hubieron atravesado
Futuro
yo atravesarÚ
atravesaras
Úl/ella atravesarß
nosotros atravesaremos
vosotros atravesareis
ellos/ellas atravesarßn
Futuro perfecto
yo habrÚ atravesado
habrßs atravesado
Úl/ella habrß atravesado
nosotros habremos atravesado
vosotros habrÚis atravesado
ellos/ellas habrßn atravesado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo atravese
atraveses
Úl/ella atravese
nosotros atravesemos
nosotros atravesÚis
ellos/ellas atravesen
PretÚrito perfecto
yo haya atravesado
hayas atravesado
Úl/ella haya atravesado
nosotros hayamos atravesado
nosotros hayßis atravesado
ellos/ellas hayan atravesado
PretÚrito imperfetto I
yo atravesara
atravesaras
Úl/ella atravesara
nosotros atravesßramos
nosotros atravesarais
ellos/ellas atravesaran
PretÚrito pluscuamperfecto I
yo hubiera atravesado
hubieras atravesado
Úl/ella hubiera atravesado
nosotros hubiÚramos atravesado
nosotros hubierais atravesado
ellos/ellas hubieran atravesado
PretÚrito pluscuamperfecto II
yo hubiese atravesado
hubieses atravesado
Úl/ella hubiese atravesado
nosotros hubiÚsemos atravesado
nosotros hubieseis atravesado
ellos/ellas hubiesen atravesado
PretÚrito imperfetto II
yo atravesase
atravesases
Úl/ella atravesase
nosotros atravesßsemos
nosotros atravesaseis
ellos/ellas atravesasen
Futuro
yo atravesare
atravesares
Úl/ella atravesare
nosotros atravesßremos
nosotros atravesareis
ellos/ellas atravesaren
Futuro perfecto
yo hubiere atravesado
hubieres atravesado
Úl/ella hubiere atravesado
nosotros hubiÚremos atravesado
nosotros hubiereis atravesado
ellos/ellas hubieren atravesado
POTENCIAL - activo
Presente
yo atravesarÝa
atravesarÝas
Úl/ella atravesarÝa
nosotros atravesarÝamos
vosotros atravesarÝais
ellos/ellas atravesarÝan
Perfecto
yo habrÝa atravesado
habrÝas atravesado
Úl/ella habrÝa atravesado
nosotros habrÝamos atravesado
vosotros habrÝais atravesado
ellos/ellas habrÝan atravesado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
atravesa
atravese
atravesemos
atravesad
atravesen
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber atravesado
PARTICIPIO - activo
Presente
que atravesa
Compuesto
atravesado
GERUNDIO activo
Presente
atravesando
Compuesto
habiendo atravesado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy atravesado
eres atravesado
Úl/ella es atravesado
nosotros somos atravesados
vosotros seis atravesados
ellos/ellas son atravesados
Imperfecto
yo era atravesado
eras atravesado
Úl/ella era atravesado
nosotros Ŕramos atravesados
vosotros erais atravesados
ellos/ellas eran atravesados
PretÚrito indefinito
yo fui atravesado
fuiste atravesado
Úl/ella fue atravesado
nosotros fuimos atravesados
vosotros fuisteis atravesados
ellos/ellas fueron atravesados
Preterito perfecto
yo he sido atravesado
has sido atravesado
Úl/ella ha sido atravesado
nosotros hemos sido atravesados
vosotros habŔis sido atravesados
ellos/ellas han sido atravesados
Preterito pluscuamperfecto
yo habÝa sido atravesado
habÝas sido atravesado
Úl/ella habÝa sido atravesado
nosotros habÝamos sido atravesados
vosotros habÝas sido atravesados
ellos/ellas habÝan sido atravesados
Preterito anterior
yo hube sido atravesado
hubiste sido atravesado
Úl/ella hubo sido atravesado
nosotros hubimos sido atravesados
vosotros hubisteis sido atravesados
ellos/ellas hubieron sido atravesados
Futuro
yo serÚ atravesado
serßs atravesado
Úl/ella serß atravesado
nosotros seremos atravesados
vosotros sereis atravesados
ellos/ellas serßn atravesados
Futuro perfecto
yo habrŔ sido atravesado
habrßs sido atravesado
Úl/ella habrß sido atravesado
nosotros habremos sido atravesados
vosotros habreis sido atravesados
ellos/ellas habrßn sido atravesados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea atravesado
seas atravesado
Úl/ella sea atravesado
nosotros seamos atravesados
nosotros seßis atravesados
ellos/ellas sean atravesados
PretÚrito perfecto
yo haya sido atravesado
hayas sido atravesado
Úl/ella haya sido atravesado
nosotros hayamos sido atravesado
nosotros hayßis sido atravesado
ellos/ellas hayan sido atravesado
PretÚrito imperfetto I
yo fuere atravesado
fueres atravesado
Úl/ella fuere atravesado
nosotros fuÚremos atravesados
nosotros fuereis atravesados
ellos/ellas fueren atravesados
PretÚrito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido atravesado
hubieres sido atravesado
Úl/ella hubiere sido atravesado
nosotros hubiÚremos sido atravesados
nosotros hubierei sido atravesados
ellos/ellas hubieren sido atravesados
PretÚrito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido atravesado
hubieses sido atravesado
Úl/ella hubiese sido atravesado
nosotros hubiÚsemos sido atravesados
nosotros hubieseis sido atravesados
ellos/ellas hubiesen sido atravesados
PretÚrito imperfetto II
yo fuese atravesado
fuesess atravesado
Úl/ella fuese atravesado
nosotros fuÚsemos atravesados
nosotros fueseis atravesados
ellos/ellas fuesen atravesados
Futuro
yo fuere atravesado
fueres atravesado
Úl/ella fuere atravesado
nosotros fuÚremos atravesados
nosotros fuereis atravesados
ellos/ellas fueren atravesados
Futuro perfecto
yo hubiere sido atravesado
hubieres sido atravesado
Úl/ella hubiere sido atravesado
nosotros hubiÚremos sido atravesados
nosotros hubiereis sido atravesados
ellos/ellas hubieren sido atravesados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo serÝa atravesado
serÝas atravesado
Úl/ella serÝa atravesado
nosotros serÝamos atravesados
vosotros serÝais atravesados
ellos/ellas serÝan atravesados
Perfecto
yo habrÝa sido atravesado
habrÝas sido atravesado
Úl/ella habrÝa sido atravesados
nosotros habrÝamos sido atravesados
vosotros habrÝais sido atravesados
ellos/ellas habrÝan sido atravesados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sÚ atravesado
sea atravesado
seamos atravesados
sed atravesados
sean atravesados
INFINITO pasivo
Presente
ser atravesado
Compuesto
haber sido atravesado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es atravesado
Compuesto
atravesado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo atravesado
Compuesto
habiendo sido atravesado
Coniugazione:1 - attraversare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io attraverso
tu attraversi
egli attraversa
noi attraversiamo
voi attraversate
essi attraversano
Imperfetto
io attraversavo
tu attraversavi
egli attraversava
noi attraversavamo
voi attraversavate
essi attraversavano
Passato remoto
io attraversai
tu attraversasti
egli attravers˛
noi attraversammo
voi attraversaste
essi attraversarono
Passato prossimo
io ho attraversato
tu hai attraversato
egli ha attraversato
noi abbiamo attraversato
voi avete attraversato
essi hanno attraversato
Trapassato prossimo
io avevo attraversato
tu avevi attraversato
egli aveva attraversato
noi avevamo attraversato
voi avevate attraversato
essi avevano attraversato
Trapassato remoto
io ebbi attraversato
tu avesti attraversato
egli ebbe attraversato
noi avemmo attraversato
voi eveste attraversato
essi ebbero attraversato
Futuro semplice
io attraverser˛
tu attraverserai
egli attraverserÓ
noi attraverseremo
voi attraverserete
essi attraverseranno
Futuro anteriore
io avr˛ attraversato
tu avrai attraversato
egli avrÓ attraversato
noi avremo attraversato
voi avrete attraversato
essi avranno attraversato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io attraversi
che tu attraversi
che egli attraversi
che noi attraversiamo
che voi attraversiate
che essi attraversino
Passato
che io abbia attraversato
che tu abbia attraversato
che egli abbia attraversato
che noi abbiamo attraversato
che voi abbiate attraversato
che essi abbiano attraversato
Imperfetto
che io attraversassi
che tu attraversassi
che egli attraversasse
che noi attraversassimo
che voi attraversaste
che essi attraversassero
Trapassato
che io avessi attraversato
che tu avessi attraversato
che egli avesse attraversato
che noi avessimo attraversato
che voi aveste attraversato
che essi avessero attraversato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io attraverserei
tu attraverseresti
egli attraverserebbe
noi attraverseremmo
voi attraversereste
essi attraverserebbero
Passato
io avrei attraversato
tu avresti attraversato
egli avrebbe attraversato
noi avremmo attraversato
voi avreste attraversato
essi avrebbero attraversato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
attraversa
attraversi
attraversiamo
attraversate
attraversino
Futuro
-
attraverserai
attraverserÓ
attraverseremo
attraverserete
attraverseranno
INFINITO - attivo
Presente
attraversare
Passato
avere attraversato
PARTICIPIO - attivo
Presente
attraversante
Passato
attraversato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
attraversando
Passato
avendo attraversato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono attraversato
tu sei attraversato
egli Ú attraversato
noi siamo attraversati
voi siete attraversati
essi sono attraversati
Imperfetto
io ero attraversato
tu eri attraversato
egli era attraversato
noi eravamo attraversati
voi eravate attraversati
essi erano attraversati
Passato remoto
io fui attraversato
tu fosti attraversato
egli fu attraversato
noi fummo attraversati
voi foste attraversati
essi furono attraversati
Passato prossimo
io sono stato attraversato
tu sei stato attraversato
egli Ú stato attraversato
noi siamo stati attraversati
voi siete stati attraversati
essi sono stati attraversati
Trapassato prossimo
io ero stato attraversato
tu eri stato attraversato
egli era stato attraversato
noi eravamo stati attraversati
voi eravate stati attraversati
essi erano statiattraversati
Trapassato remoto
io fui stato attraversato
tu fosti stato attraversato
egli fu stato attraversato
noi fummo stati attraversati
voi foste stati attraversati
essi furono stati attraversati
Futuro semplice
io sar˛ attraversato
tu sarai attraversato
egli sarÓ attraversato
noi saremo attraversati
voi sarete attraversati
essi saranno attraversati
Futuro anteriore
io sar˛ stato attraversato
tu sarai stato attraversato
egli sarÓ stato attraversato
noi saremo stati attraversati
voi sarete stati attraversati
essi saranno stati attraversati
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia attraversato
che tu sia attraversato
che egli sia attraversato
che noi siamo attraversati
che voi siate attraversati
che essi siano attraversati
Passato
che io sia stato attraversato
che tu sia stato attraversato
che egli sia stato attraversato
che noi siamo stati attraversati
che voi siate stati attraversati
che essi siano stati attraversati
Imperfetto
che io fossi attraversato
che tu fossi attraversato
che egli fosse attraversato
che noi fossimo attraversati
che voi foste attraversati
che essi fossero attraversati
Trapassato
che io fossi stato attraversato
che tu fossi stato attraversato
che egli fosse stato attraversato
che noi fossimo stati attraversati
che voi foste stati attraversati
che essi fossero stati attraversati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei attraversato
tu saresti attraversato
egli sarebbe attraversato
noi saremmo attraversati
voi sareste attraversati
essi sarebbero attraversati
Passato
io sarei stato attraversato
tu saresti stato attraversato
egli sarebbe stato attraversato
noi saremmo stati attraversati
voi sareste stati attraversati
essi sarebbero stati attraversati
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii attraversato
sia attraversato
siamo attraversati
siate attraversati
siano attraversati
Futuro
-
sarai attraversato
sarÓ attraversato
saremo attraversati
sarete attraversati
saranno attraversati
INFINITO - passivo
Presente
essere attraversato
Passato
essere stato attraversato
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
attraversato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo attraversato
Passato
essendo stato attraversato