Buena navegación con NihilScio!  Página de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

á   è   é   ì   í   ò
ó   ù   ú   ü   ñ   ç
Inglese
sinonimi di atormentar

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
atormentar
= tormentare , torturare .
---------------
* —Quiero decir —dijo Sancho— que nos demos a ser santos y alcanzaremos más brevemente la buena fama que pretendemos; y advierta, señor, que 405 406ayer o antes de ayer, que según ha poco se puede decir desta manera, canonizaron o beatificaron dos frailecitos descalzos, cuyas cadenas de hierro con que ceñían y atormentaban sus cuerpos se tiene ahora a gran ventura el besarlas y tocarlas, y están en mas veneración que está, según dije, la espada de Roldán en la armeria del rey nuestro señor, que Dios guarde; así que, señor mío, más vale ser humilde frailecito de cualquier orden que sea, que valiente y andante caballero; más alcanzan con Dios dos docenas de diciplinas que dos mil lanzadas, ora las den a gigantes, ora a vestiglos o a endriagos( Cervantes - Don Quijote)
---------------
* Cerró la noche, apresuraron el paso, creció en los dos presos el miedo, y más, cuando oyeron que de cuando en cuando les decían: —¡Caminad, trogloditas! ¡Callad, bárbaros! ¡Pagad, antropófagos! ¡No os quejéis, scitas, ni abráis los ojos, Polifemos matadores, leones carniceros! Y otros nombres semejantes a estos, con que atormentaban los oídos de los miserables amo y mozo.( Cervantes - Don Quijote)
---------------
Vocabulario y frases
Che qualsivoglia persona , così di questa Città , come forestiera , che per due testimoni consterà esser tenuto , e comunemente riputato per bravo , et aver tal nome , ancorché non si verifichi aver fatto delitto alcuno . . .per questa sola riputazione di bravo , senza altri indizi , possa dai detti giudici e da ognuno di loro esser posto alla corda et al tormento , per processo informativo . . .et ancorché non confessi delitto alcuno , tuttavia sia mandato alla galea , per detto triennio , per la sola opinione e nome di bravo , come di sopra .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma il pensiero di Lucia , quanti pensieri tirava seco ! Tante speranze , tante promesse , un avvenire così vagheggiato , e così tenuto sicuro , e quel giorno così sospirato ! E come , con che parole annunziarle una tal nuova ? E poi , che partito prendere ? Come farla sua , a dispetto della forza di quell'iniquo potente ? E insieme a tutto questo , non un sospetto formato , ma un'ombra tormentosa gli passava per la mente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Oltre di ciò , avendola consigliata , per il meno male , di non palesar nulla , e di starsene quieta , temeva ora che il consiglio potesse aver prodotto qualche tristo effetto ; e alla sollecitudine di carità , ch'era in lui come ingenita , s'aggiungeva , in questo caso , quell'angustia scrupolosa che spesso tormenta i buoni .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Voi avete creduto che Dio abbia fatta una creatura a sua immagine , per darvi il piacere di tormentarla ! Voi avete creduto che Dio non saprebbe difenderla ! Voi avete disprezzato il suo avviso ! Vi siete giudicato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quanti figliuoli avesse , la storia non lo dice espressamente ; fa solamente intendere che aveva destinati al chiostro tutti i cadetti dell'uno e dell'altro sesso , per lasciare intatta la sostanza al primogenito , destinato a conservar la famiglia , a procrear cioè de' figliuoli , per tormentarsi a tormentarli nella stessa maniera .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il primo confuso tumulto di que' sentimenti s'acquietò a poco a poco ; ma tornando essi poi a uno per volta nell'animo , vi s'ingrandivano , e si fermavano a tormentarlo più distintamente e a bell'agio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Gertrude contristata , indispettita e , nello stesso tempo , un po' gonfiata da tutti que' complimenti , si rammentò in quel punto ciò che aveva patito dalla sua carceriera ; e , vedendo il padre così disposto a compiacerla in tutto , fuor che in una cosa , volle approfittare dell'auge in cui si trovava , per acquietare almeno una delle passioni che la tormentavano .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Sarebbe un'uggia , un tormento per voi ; ma ne potrebbe anche venire un altro guaio più serio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nel vòto uggioso dell'animo suo s'era venuta a infondere un'occupazione forte , continua e , direi quasi , una vita potente ; ma quella contentezza era simile alla bevanda ristorativa che la crudeltà ingegnosa degli antichi mesceva al condannato , per dargli forza a sostenere i tormenti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Un po' per uno , tormento che sei , - disse il marito: - abbondanza , abbondanza .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Ahi ! ahi ! ahi ! - grida il tormentato: al grido , la gente s'affolla intorno ; n'accorre da ogni parte della strada: la comitiva si trova incagliata .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fu quasi quasi per abbandonar l'impresa ; fu per risolversi d'andare a Milano , allungando anche la strada , per non passar neppure da Monza ; e a Milano , gettarsi in mezzo agli amici e ai divertimenti , per discacciar , con pensieri affatto allegri , quel pensiero divenuto ormai tutto tormentoso .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tormentato però dal bisogno di dar qualche ordine , riuscendogli intollerabile lo stare aspettando oziosamente quella carrozza che veniva avanti passo passo , come un tradimento , che so io ? come un gastigo , fece chiamare una sua vecchia donna .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quel volere , piuttosto che una deliberazione , era stato un movimento istantaneo dell'animo ubbidiente a sentimenti antichi , abituali , una conseguenza di mille fatti antecedenti ; e il tormentato esaminator di se stesso , per rendersi ragione d'un sol fatto , si trovò ingolfato nell'esame di tutta la sua vita .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E assorto in queste contemplazioni tormentose , andava alzando e riabbassando , con una forza convulsiva del pollice , il cane della pistola ; quando gli balenò in mente un altro pensiero .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Per un uomo ! Tutti premurosi , tutti allegri , per vedere un uomo ! E però ognuno di costoro avrà il suo diavolo che lo tormenti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'innominato , ch'era stato come portato lì per forza da una smania inesplicabile , piuttosto che condotto da un determinato disegno , ci stava anche come per forza , straziato da due passioni opposte , quel desiderio e quella speranza confusa di trovare un refrigerio al tormento interno , e dall'altra parte una stizza , una vergogna di venir lì come un pentito , come un sottomesso , come un miserabile , a confessarsi in colpa , a implorare un uomo: e non trovava parole , né quasi ne cercava .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era diventato più sensibile a tutto il resto ; e tanto nel presente , quanto ne' pensieri dell'avvenire , non gli mancava pur troppo materia di tormentarsi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Allora si capiva da tutti cosa fosse tormentar l'innocenza per poterla disonorare , perseguitarla con un'insistenza così sfacciata , con sì atroce violenza , con sì abbominevoli insidie .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era per il pover'uomo un tormento continuo il vedere il poco ordine che regnava intorno al cardinale , su quel particolare: - tutto , - diceva con gli altri della famiglia , - per la troppa bontà di quel benedett'uomo ; per quella gran famigliarità - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Oh che sant'uomo ! ma che tormento ! - pensava don Abbondio: - anche sopra di sé: purché frughi , rimesti , critichi , inquisisca ; anche sopra di sé " .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Chi gli ha messi , non dico nella necessità , ma nella tentazione di far ciò che hanno fatto ? Avrebbero essi cercata quella via irregolare , se la legittima non fosse loro stata chiusa ? pensato a insidiare il pastore , se fossero stati accolti nelle sue braccia , aiutati , consigliati da lui ? a sorprenderlo , se non si fosse nascosto ? E a questi voi date carico ? e vi sdegnate perché , dopo tante sventure , che dico ? nel mezzo della sventura , abbian detto una parola di sfogo al loro , al vostro pastore ? Che il ricorso dell'oppresso , la querela dell'afflitto siano odiosi al mondo , il mondo è tale ; ma noi ! E che pro sarebbe stato per voi , se avessero taciuto ? Vi tornava conto che la loro causa andasse intera al giudizio di Dio ? Non è per voi una nuova ragione d'amar queste persone (e già tante ragioni n'avete) , che v'abbian dato occasione di sentir la voce sincera del vostro vescovo , che v'abbian dato un mezzo di conoscer meglio , e di scontare in parte il gran debito che avete con loro ? Ah ! se v'avessero provocato , offeso , tormentato , vi direi (e dovrei io dirvelo ?) d'amarli , appunto per questo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ai mali s'aggiunga il sentimento de' mali , la noia e la smania della prigionia , la rimembranza dell'antiche abitudini , il dolore di cari perduti , la memoria inquieta di cari assenti , il tormento e il ribrezzo vicendevole , tant'altre passioni d'abbattimento o di rabbia , portate o nate là dentro ; l'apprensione poi e lo spettacolo continuo della morte resa frequente da tante cagioni , e divenuta essa medesima una nuova e potente cagione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tormentare un santo , non pareva un buon mezzo di cancellar la vergogna di non aver saputo fare stare a dovere un facinoroso: e l'esempio che si fosse dato col punirlo , non avrebbe potuto aver altro effetto , che di stornare i suoi simili dal divenire inoffensivi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sei proprio tu ! - disse l'amico , quando furon vicini: - oh che gusto ho di vederti ! Chi l'avrebbe pensato ? T'avevo preso per Paolin de' morti , che vien sempre a tormentarmi , perché vada a sotterrare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Venuta in campagna la signorina, Gerlando le aveva fatto rivolgere dalla madre la preghiera di persuadere al padre che la smettesse di tormentarlo con questa scuola, con questa scuola, con questa scuola! Non ne poteva piú! E difatti Eleonora s'era provata a intercedere; ma il mezzadro, - ah, nonononò - ossequio, rispetto, tutto il rispetto per la signorina; ma anche preghiera di non immischiarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si sforzò davvero di scacciare dalla mente quel pensiero tormentoso che diventava cosí, dentro di lui, come sempre, un grillo canterino.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dall'interno delle casupole in ombra veniva un tanfo grasso di stalla e, a quando a quando, nel silenzio, lo scalpitare di qualche bestia tormentata dalle mosche.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La violenta, inutile tensione del cervello a mano a mano però, contro ogni sforzo, gli s'allentava, la volontà gli s'istupidiva; ed egli se ne accorgeva sol quando, alla fine, si ritrovava attonito o assorto in pensieri alieni, lontani dall'assiduo tormento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Anch'ella forse si rammaricava in cuor suo dell'abbandono in cui egli la lasciava; ma non sapeva muovergliene rimprovero, supponendo che vi fosse costretto dalle intricate faccende, dalle cure tormentose della sua azienda.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che le dicesti? Lo so, tutto il tuo amore e tutto il tuo tormento; e le proponesti di ribellarsi all'infame imposizione di quel vecchio odioso e di accettare la tua povertà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
auff! E con un gesto furioso scacciavano le mosche, le quali, poverine, obbedendo alla loro natura, si provavano a infastidirli un po' piú e a profittare dell'abbondante sudore che l'agosto e il tormento smanioso delle brighe giudiziarie spremono dalle fronti e dalle mani degli uomini.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sarebbe stato un momento terribile, uno strappo a tutte le convenienze, un angoscioso tormento di tutta la notte...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sospirava anche Serafina, e aggiungeva: - Mi tormenta il pensiero di quella povera creaturina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per nove interi anni non aveva vissuto che per quella donna, assorto continuamente nel pensiero di lei, unico e tormentoso: che non avesse mai cagione di lamentarsi, di diffidar minimamente di lui; in assidua, scrupolosa, timorosa vigilanza di sé.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era un tormento per Torellino! E anche una vergogna che lo sconcertava tutto e lo faceva sudar freddo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E che altro tormento ogni qual volta ritornava da quelle visite! Il padre lo aspettava a piè della scala, ansante, la faccia infiammata e gli occhi acuti e spasimosi, lustri di lagrime.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
"Oh Dio, oh Dio", pensava Torellino, "la solita storia! Il solito tormento! Andar sú, è vero? Pregare la madre che s'arrendesse finalmente; sentirsi dire di no ancora una volta? No, no." E, risoluto, davanti al vicolo, sotto il fanale, s'impuntò e disse al padre: - No, sai, papà? Io non salgo! Io non ci vado! Il Groa guardò il figlio con occhi atroci.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Assorto nel continuo tormento di quella sua sciagurata esistenza, assorto tutto il giorno nei conti del suo ufficio, senza mai un momento di respiro, come una bestia bendata, aggiogata alla stanga d'una nòria o d'un molino, sissignori, s'era dimenticato da anni e anni - ma proprio dimenticato - che il mondo esisteva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
C'era, ah! c'era, fuori di quella casa orrenda, fuori di tutti i suoi tormenti, c'era il mondo, tanto, tanto mondo lontano, a cui quel treno s'avviava...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non ci aveva pensato piú! Il mondo s'era chiuso per lui, nel tormento della sua casa, nell'arida, ispida angustia della sua computisteria...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E, dunque, lui - ora che il mondo gli era rientrato nello spirito - poteva in qualche modo consolarsi! Sí, levandosi ogni tanto dal suo tormento, per prendere con l'immaginazione una boccata d'aria nel mondo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sono cosí tormentosamente dialettici questi nostri bravi confratelli meridionali.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E qui lo Zagardi, non smettendo mai di tormentarsi sul mento la barbetta rossigna, piano piano, col suo fare mordace e dispettoso, parlò della semplicità meravigliosa delle lampade a lusol, nelle quali il calore di combustione dello stoppino e la capillarità bastavano a determinare senz'alcun meccanismo l'ascesa del liquido illuminante, la sua vaporizzazione e la sua mescolanza alla forte proporzione d'aria che rendeva la fiamma piú viva e sfavillante di quella ottenuta con qualunque altro sistema.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La discussione s'era fatta, da parte sua soltanto, sempre piú violenta, non tanto per le risposte che gli aveva dato don Pietro, quanto per un dispetto man mano crescente contro se stesso, per il bisogno che aveva sentito, invincibile e assurdo, d'andarsi a confidare con quel santo vecchio, già suo primo precettore e poi confessore per tanti anni, pur riconoscendolo incapace d'intendere i suoi tormenti, la sua angoscia, la sua disperazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Da che rideva, da che baciava vivo, con labbra ardenti, il tepido, piccolo seno bianco di Lillí, e costringeva quell'uomo a chiudersi in camera con un braciere acceso per asfissiarsi, ecco che d'un tratto spariva in lui l'immagine di ciò ch'era stato, come un'ombra; e un'altra ombra d'improvviso sottentrava, l'ombra miserabile di se stesso, ombra irriconoscibile, se colui non lo aveva riconosciuto, dopo sedici anni: i sedici anni di tutti i suoi sogni svaniti, e di tante noje e di tante amarezze; i sedici anni che lo avevano invecchiato precocemente; che gli avevano portato la sciagura di quella moglie, il tormento di quei figliuoli.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Venne, per fortuna, la signora Alba Venanzi a liberarlo da quel tormento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ma se mi dice che dorme sempre! - No: sempre sempre poi no! Se mai, però, gli metteremo accanto il Gabrini: sapete? quello che vi tormenta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Stavano quasi tutto il giorno lí, e chi rattoppava panni, chi sceglieva legumi, chi faceva la calza, e insomma, tutte occupate in qualche lavoro; conversavano davanti a quelle loro casupole basse, che prendevano luce dall'uscio; case e stalle insieme, dal pavimento acciottolato come la strada; e di qua la mangiatoja, dove qualche asinello o qualche mula scalpitavano, tormentati dalle mosche; di là, il letto alto, monumentale; e poi una lunga cassapanca nera, d'abete o di faggio, che pareva una bara; e due o tre seggiole impagliate; la madia; e poi, attrezzi rurali.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quei pastori si spassarono a tormentarlo un'intera giornata; poi uno di loro se lo portò con sé al paese; ma il giorno dopo, non sapendo che farsene, gli legò per ricordo una campanellina di bronzo al collo e lo rimise in libertà: - Godi! Che impressione facesse al corvo quel ciondolo sonoro, lo avrà saputo lui che se lo portava al collo sú per il cielo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma le mosche lo tormentavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tutto ciò le cagionava come un sordo tormento, la sconvolgeva: le pareva di non esser piú lei, di mancare man mano a se medesima, per la pietà che quel giovane le ispirava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Benedetta donna, questa signora Lèuca! Nobilissima ma tormentosa, per uno che ha tanto da fare! Ecco che si volta a dirgli di nuovo: - No, aspetti, la prego, avvocato! Che altro ha da dire? Si vuol togliere del tutto, adesso, il merito della carità.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E l'angoscia tormentosa di tutti quei giorni gli fece impeto per trovare uno sfogo in un torrente di domande ansiose attraverso la gioja insperata e inattesa di quella notizia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Risero tutti, senza volerlo, a quel razzo inatteso, di nuovo genere, mentre il professore, con un gran sospiro di liberazione seguitava: - E non ostante questa manica che mi ha tormentato finora! - Lei scherza! - riprese, ricomponendosi, il Migri.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vedo certe volte Florestano che con gli occhi e coi sospiri si sforza di far capace mia moglie dei desiderii che lo tormentano, pover'uomo! M'immagino allora mia moglie col bel capo biondo reclinato vezzosamente sull'ampio petto quadro di lui, nell'atto di carezzargli appena appena, stirando in sú con due dita, i lunghi peli rossicci del magnifico pajo di baffi...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma non aveva avuto mai, mai un momento di bene fin dalla fanciullezza; aveva già perduto, non pur la speranza, ma perfino il desiderio d'averne nel tempo che ancora le avanzava; e allora, quasi mendicando un ricordo di vita, era ritornata ai giorni del suo maggior tormento, ai soli giorni in cui pure, per poco, aveva sentito veramente di vivere: e aveva cercato quel ritrattino, gli aveva comperato quella cornicetta da pochi soldi, e non perché lo vedessero gli altri lo aveva appeso lí alla parete, ma per sé, per sé unicamente, quasi per far vedere a se stessa che, mentre forse tant'altre maestrine come lei dicevano senz'esser vero, d'avere avuto anch'esse in gioventú il loro romanzetto sentimentale, lei - eccolo là - lo aveva avuto davvero: c'era stato davvero - eccolo là - un uomo nella sua vita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E per forza, fin dalla prima volta, aveva preteso ch'ella non stesse a quel modo col mento sul petto e non tormentasse con quelle brutte unghie da scolaretta diligente le trine della manica; sú sú, e che lo guardasse negli occhi, cosí, come guarda chi non ha nulla da temere! Per miracolo non s'era messa a piangere, quella prima volta; e con qual fervore aveva poi pregato la Madonna che non glielo facesse piú rivedere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che senso di smanioso tormento, quali fitte di rimorso le aveva cagionato il non sapere, il non poter dire neanche a se stessa a chi appartenesse veramente il nuovo essere che cominciava a viverle in grembo; a chi dovesse lei stessa le ansie trepide, i dolori della maternità, da cui, pur caduta, quantunque in peccato, si sentiva dinanzi a sé stessa nobilitata; a chi avrebbe dovuto domani le gioje che dal frutto delle proprie viscere le sarebbero venute! E che strazio anche dipoi, nel vedere, nel sentire la propria creatura ignara tendere le manine e dir babbo a chi forse non era tale! Ah, per perversa che sia una moglie, e quantunque nemica, a torto o a ragione, del proprio marito, vorrebbe aver sempre la certezza che appartiene a questo il frutto delle proprie viscere, non foss'altro per non sentir lo strazio della menzogna incosciente su le tenere e pure labbra della propria creaturina! Ora Nelda...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli sentiva le idee confuse e pensava alla febbre che lo aveva tormentato l'anno scorso .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E quelli son ricchi: sono i re del petrolio , del rame , delle conserve ! Chi sono io , al loro confronto ? E le donne ? Le principesse russe , le americane , chi sposano ? Non s'innamorano di poveri artisti e persino dei loro cocchieri e dei loro servi ? Ma tu che cosa puoi sapere ? Efix stringeva fra le mani un pezzo di pane e gli sembrava di stringere il suo cuore tormentato dai ricordi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix rientrò nella capanna , ma tardò a chiudere gli occhi , e anche nel sonno aveva l'idea tormentosa di dover commentare il racconto di Giacinto , non sapeva però come , se in bene o in male .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Perché vieni a tormentarmi ? Lo sapevo , che saresti venuto , e ti aspettavo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Se lo voglio , sposo anche don Predu , — disse Grixenda sollevando fieramente il viso tragico infantile , — ma ho altri pensieri in mente , io ! Natòlia la guardava e ne sentiva pietà: le sembrava un po' fuori di sé , l'infelice , e non insisté quindi nel tormentarla .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Parevano tutti banditi , esseri superiori alla legge: non si pentivano certo delle loro colpe , se ne avevano , non si tormentavano se si erano fatta giustizia da sé , nella vita .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A Fonni , dove i mendicanti si collocarono nel cortiletto intorno alla Basilica piena di gente di lontani paesi , egli cominciò a provare un nuovo tormento .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Non lo dissi subito ? E tu te lo sei portato addietro , tu mi hai tormentato giorno e notte con lui .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Tu sei uno stupido , un buono a niente: tu vieni con me per divertirti e tormentarmi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Potessi ancora montare quegli scalini, e seduta sull’angolo della terrazza, raccogliere a uno a uno i pensieri che cadevano languidi sul verde sottoposto, e rifarli nel pentimento! Rimeditavo su quell’altura i baci, gli sguardi, ricomponevo il peccato, pensando alle parole di lui, interpretando i silenzi, esagerando i timori e i desideri, e questi aguzzando con quelli; fattomi del piacere tormento.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
A momenti non mi potevo dar pace del suo disprezzo: ero lieta d’avergli ricacciate in gola co’ miei gridi le indegne parole: ripensavo con lunga tenerezza i segni ch’e’ m’aveva dati d’affetto, sinceri perché involontari quasi: e abbacavo pensando, e mi tormentavo. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ond’egli taceva: e con gli occhi intenti e pur timidi, con la fronte serena e dimessa, intendeva rispondere alla donna; che, incerta di sé (come i buoni, e gli erranti non tristi sogliono, come suole chi comincia ad amare davvero), traeva quel silenzio a senso di disistima, e si tormentava dentro, ma senza pentirsi dell’avere parlato. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Una donna, passata i trentatré, ma pur bella, s’intendeva molto materialmente in me giovanetto che molto spiritualmente l’andavo considerando: e non m’accorgevo de’ suoi consumati ma pure schietti artifizi, né discernevo le tenerezze ch’ella mi scoccava tratte da’ libri, e volevo a forza adorarla com’angelo: e lei che prima posava la sua sulla mia mano, e mi si abbandonava in provocatrici attitudini, non capivo e con lunghissimi abbracciamenti, a me quasi puri, ferocemente la tormentavo e la rimandavo delusa, ma non disperata di vincermi, e maledicente in cuore i letterati matterugi e le meteore platoniche. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Vedere negli occhi ardenti e profondi, nel lieve sorriso di donna, l’amore; vederlo nelle cure di lei tacite e trepide, nell’incerto prolungare de’ rotti colloqui; veder l’amore, e pur dubitarne, e ondeggiar tra il rimorso, l’orgoglio, la timidezza, il rispetto; e svogliatamente combattendo, eccitare le proprie voglie e le altrui; dolce e reo tormento, che intreccia con la colpa la pena.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Da costui fu rubata, insudiciata, tormentata: ora da più d’un anno viveva in quella pace morta che vien dietro a guerreggiar faticoso, quando le memorie tengono luogo di desiderii.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Seguitare a vederci sarebbe o colpa o tormento, e materia inutile di calunnie. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Maria intravedeva il vero: ma temerità le pareva il crederlo, e tormento inutile ormai. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Voi non avevate intenzione di tormentarmi così: non è vero? Lo spero almeno. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Quel che più la tormenta adesso, gli è che le pare d’aver con silenzio altero, con le svogliate parole freddato l’animo di lui, datogli pretesto a interpretar male il suo cuore. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ma se questa è cosa subito raccomodata! Bisogna proprio avere la smania di tormentarsi. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Maria si pentiva frattanto d’averla lasciata uscire; tormentava il pensiero per figurarsi i sentimenti di lui. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Crede lei che quella povera donna sia un ciocco, da non capire, e da non sentir dispiacere di questa doppiezza? Sì signore, doppiezza." "Ma per carità, vedete in che stato sono; non mi tormentate: lasciatemi dire." "Che vuol ella dire? Meglio che la stia zitto. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Una parola soffocata tormenta come rimorso; si accumulano intorno a lei tante cagioni impercettibili di risentimento; e ne segue l’impazienza, e dall’impazienza lo sdegno, e dallo sdegno il dispetto. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ma questa mia inutilità m’è vergogna e tormento continovo.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Egli per sottrarsi al tormento di dolorose menzogne, si disse stanco; e la pregava si ricoricasse: ed ella obbedì.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ella abbonita ma più disperatamente ambasciata che mai: oh Dio mio, e voi potrete soffrirlo! M’avete conceduto questo respiro di bene per tormentarmi poi più atrocemente? Come? così tutt’a un tratto? Me lo figuro tranquillo, sano; gioisco nell’imagine di rivederlo, ed egli vien per morire! Ma non pensasti tu a me? Non sai... (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
"Affido la mia memoria agli amici miei: dagli scritti che lascio, traggano i meno incompiuti, e veggano, scorrendo il resto, se possono attestare che il poco ch’io feci, era minor del concetto; che, bastando la vita, avrei forse impressa in parole quell’imagine di bellezza che mi sta confortatrice e tormentatrice nell’anima.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
La mia memoria vi raccomando; l’onor mio..." Qui diede in singhiozzi non di dolore ma di tenerezza: ed ella sollecita e supplichevole accennò non alzasse la voce, e l’abbracciò, dimentica in quel punto del proprio tormento, e pensosa dell’onore di lui. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Punto orgoglioso, alieno dalle meditazioni filosofiche, ignorava la sete di libertà intellettuale che tormenta i giovani quando la loro ragione ed i loro sensi cominciano a trovarsi a disagio nel duro freno di una credenza positiva. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La improvvisazione musicale gli riusciva meglio delle elaborate poesie perché il suo impetuoso sentire trovava nella musica una espressione più facile e piena, e gli scrupoli, le incertezze, le sfiducie che gli rendevano faticosissimo e lento il lavoro della parola, non tormentavano, al piano, la sua fantasia. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La Cia tormentava il professore, credendolo un sant'uomo, con mille domande sulle differenze tra il rito romano e il rito ambrosiano, e Maria teneva occupata Ester con altre domande ancora più straordinarie. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Meno il Padovano, a cui una sorella del portinaio di casa portava l'acqua nella soffitta, nessuno della compagnia si faceva del tutto servire, e il Padovano avrebbe espiato bene la sua devota Margà con le tormentose celie degli amici, se non fosse stato il pacifico filosofo ch'era. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Aggiungi l'idea tormentosa di dover scrivere l'appendice e intenderai che non è stato un invitarmi a nozze. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Un dubbio che lo tormentava era questo: sarebbe o non sarebbe da arrischiare un bacio? Appena venutogli questo dubbio, l'aveva sottoposto a Luisa e Luisa, la sapienza incarnata, gli aveva risposto: «No, adesso è troppo presto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Non vedi che hai l'alcova come a casa?» Non gli veniva in mente, all'uomo patriarcale, che per Luisa la sola vista di quell'alcova fosse un tormento. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Avevano avuto una disputa vivace, un'ora di broncio e di tormento. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
* Tutto ristretto in sé, cercava dar requie alle viscere contratte, al cuore tumultuante, e un gemito gli usciva dalla gola tra l'ansito, come per la crudeltà d'un tormento che non si possa più sopportare. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Posso dire che da allora ho fatto il gusto a ridere di tutte le mie sciagure e d’ogni mio tormento. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Egli mi tormentava, è vero, ma come se non potesse farne a meno; non certo col disegno segreto di farmi andar via; anzi, al contrario! Che macchinava? Adriana, dopo il ritorno di lui, era diventata triste e schiva, come nei primi giorni. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non permetterò che Adriana sia tormentata.»
---------------
* Sarebbe pur carina! No, no: non tormentiamo Pomino... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* È inutile : non so giovare altrui che coi tormenti e non posso amare se non disprezzando . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ed io le ho fatte godere e soffrire come gli altri uomini ed ho conosciuto anch' io le febbri della bramosia , le angoscie dell' incertezza , i tormenti del dubbio , le tristezze dell'attesa , il travaglio della gelosia e la divina incoscienza dell' abbraccio violento quando par che le due anime vogliano strapparsi dai corpi congiunti per farne i una sola . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma per diventar grande bisogna lavorarsi e tormentarsi e ripulirsi e ingigantirsi quest'anima sola che e' è stata data non so da chi per questi anni brevi di passaggio o d' esilio sulla terra . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Forse colFandar degli anni la mia imbecillità sarà più profonda e sarò allora , se non più felice , meno tormentato . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Cosa mai poteva uscire di grande da un uomo siffattamente sommerso e infangato nell' ignoranza ? Sapere è potere: che meraviglia se la mia potenza è rimasta , tormentoso ricordo e rimorso , nella spazzatura dei desideri morti ? E chi dovrò accusare di questa necessaria disfatta ? Me stesso , sempre me stesso , solamente me stesso . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ci sono in me soltanto intenzioni e sogni ma senza forza , e debbo tormentarmi e straziarmi senza aver il diritto di chiedervi il confòrto di una parola . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E via via strappavo i fogli non ancor tutti riempiti di grosse lettere nere e frettolose e mi tormentavo gli occhi con le mani , e fissavo stupidamente gh occhi verso una qualche stupida cosa , eppure tracciavo quasi sognando profili di mostri e di vecchi arcigni barbuti e strappavo altri fogli e maledicevo me stesso e finalmente mi alzavo ad un tratto e gettando via seggiola e penna mi buttavo sul letto , senza poter dormire , senza poter sognare , senza poter dimenticare . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Non so quanti provino questo malaugurato tormento di non ritrovare sé stessi . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Dopo l'orgia del dolore esce di nuovo dal tormento la possibilità della gioia : poiché niente aspetto non avrò più delusioni , non avrò più sconforti dinanzi al vigliacco inadempimento dei fatti . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Alla luce una mosca si mise a tormentarmi .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Così appresi che Carla , tormentata di notte dalla paura , dormiva sempre nella sua antica stanza da letto con la madre , ove aveva un altro letto , mentre quello sul quale dovevamo dormire insieme restava vuoto .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
accaneggiare
= verbo trans. fare inseguire la selvaggina dai cani vessare , perseguitare , tormentare .
---------------
angariare
= verbo trans. fare angherie , opprimere , tormentare .
---------------
angosciato
= participio passato di angosciare , tormentato , afflitto dall'angoscia
---------------
angustiato
= participio passato di angustiare , afflitto , tormentato travagliato
---------------
arrovellare
= verbo trans. tormentare , angustiare
---------------
assillare
= verbo trans. molestare con insistenza , tormentare
---------------
assillo
= genere di insetti ditteri che tormentano con la loro puntura gli animali domestici pensiero continuo e molesto
---------------
attagliare
= verbo intr. stringere con tenaglie stringere con forza , serrare tormentare
---------------
attoscare
= verbo trans. avvelenare , intossicare tormentare aspramente
---------------
blizzard
= nell'america settentrionale , tempesta di vento glaciale accompagnata da nevischio tormenta di neve , con vento forte e gelido.
---------------
brutalizzare
= verbo trans. trattare in modo brutale , tormentare crudelmente violentare.
---------------
carnefice
= esecutore di condanne a morte persecutore, tormentatore
= spietato, crudele.
---------------
cilicio
= cilizio, ant. ciliccio, stoffa ruvida e pungente, fatta generalmente di pelo di capra o di crini di cavalloveste ruvida o cintura con nodi che si portava sulla nuda pelle a scopo di mortificazione tortura, tormento fisico o spirituale.
---------------
cocimento
= il cuocere ciò che dà dolore, che tormenta.
---------------
crucciare
= verbo trans. affliggere, addolorare, tormentare
---------------
cruciare
= verbo transitivo tormentare.
---------------
cruciato
= tormento, pena.
---------------
lemure
= nelle credenze religiose degli antichi romani , l'ombra di un defunto , che ritornava sulla terra per tormentare i viventi .
---------------
mangiamento
= il mangiare, spec. abbondantemente e in compagnia - tormento, rodimento
---------------
passionare
= verbo trans . sottoporre a patimenti , a tormento
---------------
rovello
= rabbia, stizza, tormento interiore.
---------------
spasimato
= participio passato di spasimare , in preda a tormento amoroso ,
---------------
straziare
= verbo transitivo tormentare crudelmente provocando lesi ,
---------------
struggente
= participio presente di struggere , che strugge , che tormenta ,
---------------
suppliziare
= verbo transitivo punire , tormentare o uccidere qualcuno col supplizio ,
---------------
tedio
= sensazione tormentosa di stanchezza interiore e di disinteresse nei confronti della vita propria e altrui
---------------
tormentatore
= chi tormenta .
---------------
torturare
= verbo transitivo - sottoporre a tortura - tormentare - affliggere
---------------
Conjugacíon: 1 - atormentar
auxiliar: haber - transitivo
INDICATIVO activo
Presente
yo atormento
atormentas
él/ella atormenta
nosotros atormentamos
vosotros atormentáis
ellos/ellas atormentan
Imperfecto
yo atormentaba
atormentabas
él/ella atormentaba
nosotros atormentabamos
vosotros atormentabais
ellos/ellas atormentaban
Pretérito indefinito
yo atormenté
atormentaste
él/ella atormentó
nosotros atormentamos
vosotros atormentasteis
ellos/ellas atormentaron
Preterito perfecto
yo he atormentado
has atormentado
él/ella ha atormentado
nosotros hemos atormentado
vosotros habéis atormentado
ellos/ellas han atormentado
Preterito pluscuamperfecto
yo había atormentado
habías atormentado
él/ella había atormentado
nosotros habíamos atormentado
vosotros habíais atormentado
ellos/ellas habían atormentado
Preterito anterior
yo hube atormentado
hubiste atormentado
él/ella hubo atormentado
nosotros hubimos atormentado
vosotros hubisteis atormentado
ellos/ellas hubieron atormentado
Futuro
yo atormentaré
atormentaras
él/ella atormentará
nosotros atormentaremos
vosotros atormentareis
ellos/ellas atormentarán
Futuro perfecto
yo habré atormentado
habrás atormentado
él/ella habrá atormentado
nosotros habremos atormentado
vosotros habréis atormentado
ellos/ellas habrán atormentado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo atormente
atormentes
él/ella atormente
nosotros atormentemos
nosotros atormentéis
ellos/ellas atormenten
Pretérito perfecto
yo haya atormentado
hayas atormentado
él/ella haya atormentado
nosotros hayamos atormentado
nosotros hayáis atormentado
ellos/ellas hayan atormentado
Pretérito imperfetto I
yo atormentara
atormentaras
él/ella atormentara
nosotros atormentáramos
nosotros atormentarais
ellos/ellas atormentaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera atormentado
hubieras atormentado
él/ella hubiera atormentado
nosotros hubiéramos atormentado
nosotros hubierais atormentado
ellos/ellas hubieran atormentado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese atormentado
hubieses atormentado
él/ella hubiese atormentado
nosotros hubiésemos atormentado
nosotros hubieseis atormentado
ellos/ellas hubiesen atormentado
Pretérito imperfetto II
yo atormentase
atormentases
él/ella atormentase
nosotros atormentásemos
nosotros atormentaseis
ellos/ellas atormentasen
Futuro
yo atormentare
atormentares
él/ella atormentare
nosotros atormentáremos
nosotros atormentareis
ellos/ellas atormentaren
Futuro perfecto
yo hubiere atormentado
hubieres atormentado
él/ella hubiere atormentado
nosotros hubiéremos atormentado
nosotros hubiereis atormentado
ellos/ellas hubieren atormentado
POTENCIAL - activo
Presente
yo atormentaría
atormentarías
él/ella atormentaría
nosotros atormentaríamos
vosotros atormentaríais
ellos/ellas atormentarían
Perfecto
yo habría atormentado
habrías atormentado
él/ella habría atormentado
nosotros habríamos atormentado
vosotros habríais atormentado
ellos/ellas habrían atormentado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
atormenta
atormente
atormentemos
atormentad
atormenten
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber atormentado
PARTICIPIO - activo
Presente
que atormenta
Compuesto
atormentado
GERUNDIO activo
Presente
atormentando
Compuesto
habiendo atormentado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy atormentado
eres atormentado
él/ella es atormentado
nosotros somos atormentados
vosotros seis atormentados
ellos/ellas son atormentados
Imperfecto
yo era atormentado
eras atormentado
él/ella era atormentado
nosotros èramos atormentados
vosotros erais atormentados
ellos/ellas eran atormentados
Pretérito indefinito
yo fui atormentado
fuiste atormentado
él/ella fue atormentado
nosotros fuimos atormentados
vosotros fuisteis atormentados
ellos/ellas fueron atormentados
Preterito perfecto
yo he sido atormentado
has sido atormentado
él/ella ha sido atormentado
nosotros hemos sido atormentados
vosotros habèis sido atormentados
ellos/ellas han sido atormentados
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido atormentado
habías sido atormentado
él/ella había sido atormentado
nosotros habíamos sido atormentados
vosotros habías sido atormentados
ellos/ellas habían sido atormentados
Preterito anterior
yo hube sido atormentado
hubiste sido atormentado
él/ella hubo sido atormentado
nosotros hubimos sido atormentados
vosotros hubisteis sido atormentados
ellos/ellas hubieron sido atormentados
Futuro
yo seré atormentado
serás atormentado
él/ella será atormentado
nosotros seremos atormentados
vosotros sereis atormentados
ellos/ellas serán atormentados
Futuro perfecto
yo habrè sido atormentado
habrás sido atormentado
él/ella habrá sido atormentado
nosotros habremos sido atormentados
vosotros habreis sido atormentados
ellos/ellas habrán sido atormentados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea atormentado
seas atormentado
él/ella sea atormentado
nosotros seamos atormentados
nosotros seáis atormentados
ellos/ellas sean atormentados
Pretérito perfecto
yo haya sido atormentado
hayas sido atormentado
él/ella haya sido atormentado
nosotros hayamos sido atormentado
nosotros hayáis sido atormentado
ellos/ellas hayan sido atormentado
Pretérito imperfetto I
yo fuere atormentado
fueres atormentado
él/ella fuere atormentado
nosotros fuéremos atormentados
nosotros fuereis atormentados
ellos/ellas fueren atormentados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido atormentado
hubieres sido atormentado
él/ella hubiere sido atormentado
nosotros hubiéremos sido atormentados
nosotros hubierei sido atormentados
ellos/ellas hubieren sido atormentados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido atormentado
hubieses sido atormentado
él/ella hubiese sido atormentado
nosotros hubiésemos sido atormentados
nosotros hubieseis sido atormentados
ellos/ellas hubiesen sido atormentados
Pretérito imperfetto II
yo fuese atormentado
fuesess atormentado
él/ella fuese atormentado
nosotros fuésemos atormentados
nosotros fueseis atormentados
ellos/ellas fuesen atormentados
Futuro
yo fuere atormentado
fueres atormentado
él/ella fuere atormentado
nosotros fuéremos atormentados
nosotros fuereis atormentados
ellos/ellas fueren atormentados
Futuro perfecto
yo hubiere sido atormentado
hubieres sido atormentado
él/ella hubiere sido atormentado
nosotros hubiéremos sido atormentados
nosotros hubiereis sido atormentados
ellos/ellas hubieren sido atormentados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería atormentado
serías atormentado
él/ella sería atormentado
nosotros seríamos atormentados
vosotros seríais atormentados
ellos/ellas serían atormentados
Perfecto
yo habría sido atormentado
habrías sido atormentado
él/ella habría sido atormentados
nosotros habríamos sido atormentados
vosotros habríais sido atormentados
ellos/ellas habrían sido atormentados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé atormentado
sea atormentado
seamos atormentados
sed atormentados
sean atormentados
INFINITO pasivo
Presente
ser atormentado
Compuesto
haber sido atormentado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es atormentado
Compuesto
atormentado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo atormentado
Compuesto
habiendo sido atormentado
Coniugazione:1 - tormentare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io tormento
tu tormenti
egli tormenta
noi tormentiamo
voi tormentate
essi tormentano
Imperfetto
io tormentavo
tu tormentavi
egli tormentava
noi tormentavamo
voi tormentavate
essi tormentavano
Passato remoto
io tormentai
tu tormentasti
egli tormentò
noi tormentammo
voi tormentaste
essi tormentarono
Passato prossimo
io ho tormentato
tu hai tormentato
egli ha tormentato
noi abbiamo tormentato
voi avete tormentato
essi hanno tormentato
Trapassato prossimo
io avevo tormentato
tu avevi tormentato
egli aveva tormentato
noi avevamo tormentato
voi avevate tormentato
essi avevano tormentato
Trapassato remoto
io ebbi tormentato
tu avesti tormentato
egli ebbe tormentato
noi avemmo tormentato
voi eveste tormentato
essi ebbero tormentato
Futuro semplice
io tormenterò
tu tormenterai
egli tormenterà
noi tormenteremo
voi tormenterete
essi tormenteranno
Futuro anteriore
io avrò tormentato
tu avrai tormentato
egli avrà tormentato
noi avremo tormentato
voi avrete tormentato
essi avranno tormentato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io tormenti
che tu tormenti
che egli tormenti
che noi tormentiamo
che voi tormentiate
che essi tormentino
Passato
che io abbia tormentato
che tu abbia tormentato
che egli abbia tormentato
che noi abbiamo tormentato
che voi abbiate tormentato
che essi abbiano tormentato
Imperfetto
che io tormentassi
che tu tormentassi
che egli tormentasse
che noi tormentassimo
che voi tormentaste
che essi tormentassero
Trapassato
che io avessi tormentato
che tu avessi tormentato
che egli avesse tormentato
che noi avessimo tormentato
che voi aveste tormentato
che essi avessero tormentato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io tormenterei
tu tormenteresti
egli tormenterebbe
noi tormenteremmo
voi tormentereste
essi tormenterebbero
Passato
io avrei tormentato
tu avresti tormentato
egli avrebbe tormentato
noi avremmo tormentato
voi avreste tormentato
essi avrebbero tormentato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
tormenta
tormenti
tormentiamo
tormentate
tormentino
Futuro
-
tormenterai
tormenterà
tormenteremo
tormenterete
tormenteranno
INFINITO - attivo
Presente
tormentare
Passato
avere tormentato
PARTICIPIO - attivo
Presente
tormentante
Passato
tormentato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
tormentando
Passato
avendo tormentato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono tormentato
tu sei tormentato
egli é tormentato
noi siamo tormentati
voi siete tormentati
essi sono tormentati
Imperfetto
io ero tormentato
tu eri tormentato
egli era tormentato
noi eravamo tormentati
voi eravate tormentati
essi erano tormentati
Passato remoto
io fui tormentato
tu fosti tormentato
egli fu tormentato
noi fummo tormentati
voi foste tormentati
essi furono tormentati
Passato prossimo
io sono stato tormentato
tu sei stato tormentato
egli é stato tormentato
noi siamo stati tormentati
voi siete stati tormentati
essi sono stati tormentati
Trapassato prossimo
io ero stato tormentato
tu eri stato tormentato
egli era stato tormentato
noi eravamo stati tormentati
voi eravate stati tormentati
essi erano statitormentati
Trapassato remoto
io fui stato tormentato
tu fosti stato tormentato
egli fu stato tormentato
noi fummo stati tormentati
voi foste stati tormentati
essi furono stati tormentati
Futuro semplice
io sarò tormentato
tu sarai tormentato
egli sarà tormentato
noi saremo tormentati
voi sarete tormentati
essi saranno tormentati
Futuro anteriore
io sarò stato tormentato
tu sarai stato tormentato
egli sarà stato tormentato
noi saremo stati tormentati
voi sarete stati tormentati
essi saranno stati tormentati
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia tormentato
che tu sia tormentato
che egli sia tormentato
che noi siamo tormentati
che voi siate tormentati
che essi siano tormentati
Passato
che io sia stato tormentato
che tu sia stato tormentato
che egli sia stato tormentato
che noi siamo stati tormentati
che voi siate stati tormentati
che essi siano stati tormentati
Imperfetto
che io fossi tormentato
che tu fossi tormentato
che egli fosse tormentato
che noi fossimo tormentati
che voi foste tormentati
che essi fossero tormentati
Trapassato
che io fossi stato tormentato
che tu fossi stato tormentato
che egli fosse stato tormentato
che noi fossimo stati tormentati
che voi foste stati tormentati
che essi fossero stati tormentati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei tormentato
tu saresti tormentato
egli sarebbe tormentato
noi saremmo tormentati
voi sareste tormentati
essi sarebbero tormentati
Passato
io sarei stato tormentato
tu saresti stato tormentato
egli sarebbe stato tormentato
noi saremmo stati tormentati
voi sareste stati tormentati
essi sarebbero stati tormentati
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii tormentato
sia tormentato
siamo tormentati
siate tormentati
siano tormentati
Futuro
-
sarai tormentato
sarà tormentato
saremo tormentati
sarete tormentati
saranno tormentati
INFINITO - passivo
Presente
essere tormentato
Passato
essere stato tormentato
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
tormentato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo tormentato
Passato
essendo stato tormentato