Buena navegación con NihilScio!  Página de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

á   è   é   ì   í   ò
ó   ù   ú   ü   ñ   ç
Inglese
sinonimi di arreglar

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
arreglar
= regolare , aggiustare , sistemare , mettere d’accordo .
---------------
Vocabulario y frases
regolare
= che è conforme alla regola
---------------
* Chiunque , senza esser pregato , s'intromette a rifar l'opera altrui , s'espone a rendere uno stretto conto della sua , e ne contrae in certo modo l'obbligazione: è questa una regola di fatto e di diritto , alla quale non pretendiam punto di sottrarci .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era poi un rigido censore degli uomini che non si regolavan come lui , quando però la censura potesse esercitarsi senza alcuno , anche lontano , pericolo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sapete voi quante e quante formalità ci vogliono per fare un matrimonio in regola ?
---------------
* - Così dev'essere ; la cosa è in regola ; sua santità fa il suo dovere ; un papa deve sempre metter bene tra i principi cristiani ; ma il conte duca ha la sua politica , e . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Sapete bene , - rispose ancora colui , stirando , con tutt'e due le mani , la tovaglia sulla tavola , - che la prima regola del nostro mestiere , è di non domandare i fatti degli altri: tanto che , fin le nostre donne non son curiose .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sarebbe però un bell'onore , senza contar la mancia , - diceva uno de' malandrini , - se , tornando al palazzo , potessimo raccontare d'avergli spianate le costole in fretta in fretta , e così da noi , senza che il signor Griso fosse qui a regolare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Allora il sagrestano non poté più reggere , e , chiamato il padre da una parte , gli andava susurrando all'orecchio: - ma padre , padre ! di notte . . .in chiesa . . .con donne . . .chiudere . . .la regola . . .ma padre ! - E tentennava la testa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nel vestire stesso c'era qua e là qualcosa di studiato o di negletto , che annunziava una monaca singolare: la vita era attillata con una certa cura secolaresca , e dalla benda usciva sur una tempia una ciocchettina di neri capelli ; cosa che dimostrava o dimenticanza o disprezzo della regola che prescriveva di tenerli sempre corti , da quando erano stati tagliati , nella cerimonia solenne del vestimento .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Che però Gertrude , conoscendo i sentimenti che s'avevan per lei in quel luogo , poteva preveder con certezza qual sarebbe questa risposta ; e che intanto nessuna regola proibiva alla badessa e alle suore di manifestare la consolazione che sentivano di quella richiesta .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il capitolo si tenne ; concorsero , com'era da aspettarsi , i due terzi de' voti segreti ch'eran richiesti da' regolamenti ; e Gertrude fu accettata .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In altri momenti , lo stesso orrore per il chiostro , per la regola , per l'ubbidienza , scoppiava in accessi d'umore tutto opposto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si videro , nello stesso tempo , di gran novità in tutta la sua condotta: divenne , tutt'a un tratto , più regolare , più tranquilla , smesse gli scherni e il brontolìo , si mostrò anzi carezzevole e manierosa , dimodoché le suore si rallegravano a vicenda del cambiamento felice ; lontane com'erano dall'immaginarne il vero motivo , e dal comprendere che quella nuova virtù non era altro che ipocrisia aggiunta all'antiche magagne .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Chi con ciottoli picchiava su' chiodi della serratura , per isconficcarla ; altri , con pali e scarpelli e martelli , cercavano di lavorar più in regola: altri poi , con pietre , con coltelli spuntati , con chiodi , con bastoni , con l'unghie , non avendo altro , scalcinavano e sgretolavano il muro , e s'ingegnavano di levare i mattoni , e fare una breccia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Poi , spianando la destra per aria sopra la tavola , e mettendosi di nuovo in attitudine di predicatore , - gran cosa , - esclamò , - che tutti quelli che regolano il mondo , voglian fare entrar per tutto carta , penna e calamaio ! Sempre la penna per aria ! Grande smania che hanno que' signori d'adoprar la penna !
---------------
* Basta ; se ne deve smetter dell'usanze ! Oggi , a buon conto , s'è fatto tutto in volgare , e senza carta , penna e calamaio ; e domani , se la gente saprà regolarsi , se ne farà anche delle meglio: senza torcere un capello a nessuno , però ; tutto per via di giustizia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Comunque sia , quando que' primi fumi furono saliti alla testa di Renzo , vino e parole continuarono a andare , l'uno in giù e l'altre in su , senza misura né regola: e , al punto a cui l'abbiam lasciato , stava già come poteva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* S'era voluto , s'era tentato ; cosa s'era ottenuto ? S'era preso un impegno: un impegno un po' ignobile , a dire il vero: ma , via , uno non può alle volte regolare i suoi capricci ; il punto è di soddisfarli ; e come s'usciva da quest'impegno ? Dandola vinta a un villano e a un frate ! Uh ! E quando una buona sorte inaspettata , senza fatica del buon a nulla , aveva tolto di mezzo l'uno , e un abile amico l'altro , il buon a nulla non aveva saputo valersi della congiuntura , - e si ritirava vilmente dall'impresa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E poi , dirò tutto: da quello che ho potuto capire , è così irritato , così fuor de' gangheri , così stucco delle villanie di quel frate , che ha più voglia di farsi giustizia da sé , in qualche maniera sommaria , che d'ottenerla in una maniera regolare , dalla prudenza e dal braccio del signore zio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ordini , forza legale , spauracchi di tal genere , non valevano contro un avversario di quella condizione: il clero regolare e secolare era affatto immune da ogni giurisdizione laicale ; non solo le persone , ma i luoghi ancora abitati da esso: come deve sapere anche chi non avesse letta altra storia che la presente ; che starebbe fresco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dopo , don Abbondio era voluto entrare in un altro discorso , e darle una lunga istruzione sulla maniera di regolarsi con l'arcivescovo , se questo , com'era probabile , avesse desiderato di parlar con lei e con la figliuola ; e soprattutto che non conveniva far parola del matrimonio . . .Ma Agnese , accorgendosi che il brav'uomo non parlava che per il suo proprio interesse , l'aveva piantato , senza promettergli , anzi senza risolver nulla ; ché aveva tutt'altro da pensare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il timore che la madre le desse dell'imprudente e della precipitosa ; e che , come aveva fatto nell'affare del matrimonio , mettesse in campo qualche sua regola larga di coscienza , e volesse fargliela trovar giusta per forza ; o che , povera donna , dicesse la cosa a qualcheduno in confidenza , se non altro per aver lume e consiglio , e la facesse così divenir pubblica , cosa che Lucia , solamente a pensarci , si sentiva venire il viso rosso ; anche una certa vergogna della madre stessa , una ripugnanza inesplicabile a entrare in quella materia ; tutte queste cose insieme fecero che nascose quella circostanza importante , proponendosi di farne prima la confidenza al padre Cristoforo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Con l'idee donna Prassede si regolava come dicono che si deve far con gli amici: n'aveva poche ; ma a quelle poche era molto affezionata .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Ma ! - disse il cardinale , con voce e con aria grave fuor del consueto: - è il vostro vescovo che , per suo dovere e per vostra giustificazione , vuol saper da voi il perché non abbiate fatto ciò che , nella via regolare , era obbligo vostro di fare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In somma , s'avviò tra le due parti un carteggio , né rapido né regolare , ma pure , a balzi e ad intervalli , continuato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lui intanto non istava mai fermo ; dentro e fuori del castello , su e giù per la salita , in giro per la valle , a stabilire , a rinforzare , a visitar posti , a vedere , a farsi vedere , a mettere e a tenere in regola , con le parole , con gli occhi , con la presenza .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il padre Felice , sempre affaticato e sempre sollecito , girava di giorno , girava di notte , per i portici , per le stanze , per quel vasto spazio interno , talvolta portando un'asta , talvolta non armato che di cilizio ; animava e regolava ogni cosa ; sedava i tumulti , faceva ragione alle querele , minacciava , puniva , riprendeva , confortava , asciugava e spargeva lacrime .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Certo , una tale dittatura era uno strano ripiego ; strano come la calamità , come i tempi ; e quando non ne sapessimo altro , basterebbe per argomento , anzi per saggio d'una società molto rozza e mal regolata , il veder che quelli a cui toccava un così importante governo , non sapesser più farne altro che cederlo , né trovassero a chi cederlo , che uomini , per istituto , il più alieni da ciò .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* I commissari regolavano gli uni e gli altri , sotto gli ordini immediati del tribunale della sanità .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Si doueua non di meno , - dice il Tadino , - compatire ancora alli Decurioni della Città , li quali si trouauano afflitti , mesti et lacerati dalla Soldatesca senza regola , et rispetto alcuno ; come molto meno nell'infelice Ducato , atteso che aggiutto alcuno , né prouisione si poteua hauere dal Gouernatore , se non che si trouaua tempo di guerra , et bisognaua trattar bene li Soldati " (Pag .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Senza parlare degli ecclesiastici , coi quali era sempre per lodare e regolare il loro zelo , per eccitare chiunque di loro andasse freddo nel lavoro , per mandarli ai posti dove altri eran morti , volle che fosse aperto l'adito a chiunque avesse bisogno di lui .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- La regola è giusta e santa , figliuolo caro ; e se la quantità e la gravezza de' guai non lascia che si possa farla osservar con tutto il rigore , è una ragione questa perché un galantuomo la trasgredisca ?
---------------
* Ma che ? esamina il primo carro , il secondo , il terzo , e via discorrendo , sempre con la stessa riuscita , fino a uno , dietro al quale non veniva più che un altro cappuccino , con un aspetto serio , e con un bastone in mano , come regolatore della comitiva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Che volete che sappia lui delle cose che avete fatte voi di vostra testa , senza regola e senza il parere di nessuno ? Un brav'uomo , un uomo di giudizio , come è lui , non va a pensar cose di questa sorte .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il compratore disse che , per la parte sua , era contentissimo , e , come se avesse franteso , ripeté il doppio ; non volle sentir rettificazioni , e troncò e concluse ogni discorso invitando la compagnia a desinare per il giorno dopo le nozze , al suo palazzo , dove si farebbe l'istrumento in regola .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
E se non era fatta in regola e con tutte le forme? Il sospetto era facile, atteso che si trattava della scrittura privata d'una donna, senza l'assistenza d'un notajo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Voglio lasciar tutto in regola, io, ai miei eredi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
D'altra parte, non sapeva bene che cosa gli volessero dire tutti quei signori, né che cosa doveva rispondere, né come regolarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Valdoggi lo squadrò, tra stordito e stupito, non sapendo come regolarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Come! - dite, - e gli affari? senza una regola, senza un criterio direttivo? E la famiglia? l'educazione dei figliuoli? la buona reputazione in società? l'obbedienza che si deve alle leggi dello Stato? l'osservanza dei proprii doveri? Con quest'azzurro che si beve liquido, oggi...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per carità! E che non bado forse regolarmente ai miei affari? La mia famiglia...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E anche i miei piccini, ma volete che non li educhi regolarmente, come voi i vostri? Con un profitto, credete, non molto diverso di quello che la vostra saggezza riesce a ottenere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma avrebbe dovuto studiare, almeno un po' di storia dell'arte, ecco; regolar la propria vita; aver un po' di cura della persona: cosí cascante di noja e con tutta quella trucia addosso, era inaccostabile, via! Lui, il Pogliani...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se mi venisse la malinconia di comporre una grammatichetta ragionata come dico io, vorrei mettere per regola che si debba dire: il moglie; e, per conseguenza, la marito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per esempio: tre anni fa, radendosi la barba e vedendosi allo specchio piú brutto del solito, già invecchiato, infermiccio, s'era lasciata andare una bella rasojata alla gola, tirata coscienziosamente a regola d'arte.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Auff, che caldo! Ti seccherebbe, Spiro, di portarmi questa mantellina? - Oh di', Spiro, sapresti regolarmi quest'orologino? Va sempre indietro...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Noi! I suoi colleghi del Consiglio disciolto (icconsiglio andato a male, come diceva sotto sotto il guardasala, ch'era un vecchietto toscano, ascritto, com'era allora di regola, alla lega socialista dei ferrovieri) avevano, dopo lungo dibattito, deciso di venire alla stazione per accogliere l'ospite, quantunque avversario.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dolcemàscolo non pensò che Nocio Pàmpina, detto Sacramento, dopo la visita e l'osservazione dell'assessore, si fosse affrettato a mettersi in regola, rimandando a destino quella cassa; ma si ricordò in un lampo di ciò che il Mèndola aveva detto la mattina, là, nella trattoria; e, all'improvviso, in quella cassa vuota che aspettava e sopravveniva ora al punto giusto come chiamata misteriosamente, vide il destino, il destino che s'era servito di lui, della sua mano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La vita ordinaria, di tutti i giorni, voi sapete bene com'è: irta sempre di piccoli ostacoli, innumerevoli e spesso insormontabili, e assillata da continui bisogni materiali, e premuta da cure spesso meschine, e regolata da mediocri doveri.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lavorare e cantare, tutto a regola d'arte.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La madre (che lo chiamava Cesare e non Cesarino) senza guardarlo negli occhi gli aveva detto: - Tu hai bisogno, Cesare, di cambiar vita; bisogno d'un po' di compagnia di giovani della tua età, e d'un po' d'ordine e di regola, non solo nello studio, ma anche nello svago.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
ma no, che dico l'assurdità! La macabra ferocia di questa pretesa, le domando se crede possibile che le case d'Avezzano, le case di Messina, sapendo del terremoto che di lí a poco le avrebbe sconquassate, avrebbero potuto starsene lí tranquille, sotto la luna, ordinate in fila lungo le strade e le piazze, obbedienti al piano regolatore della commissione edilizia municipale? Case, perdio, di pietra e travi, se ne sarebbero scappate! Immagini i cittadini d'Avezzano, i cittadini di Messina, spogliarsi tranquilli per mettersi a letto, ripiegare gli abiti, metter le scarpe fuori dell'uscio, e cacciandosi sotto le coperte godere del candor fresco delle lenzuola di bucato, con la coscienza che fra poche ore sarebbero morti...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma poi il direttore del ginnasio, i colleghi gli domandano come intenda di regolarsi con quella povera orfana rimasta cosí, in mezzo a una strada, senza diritto a pensione, senza alcun parente, né prossimo né lontano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gli dava a leggere, nelle interminabili ore d'ufficio, libri e libri e libri d'argomento religioso; gli dimostrava con le piú lampanti prove che unica e sola causa di tutte le sciagure sofferte era l'indegno modo con cui egli in gioventú s'era regolato con la Santa Madre Chiesa, e che non per nulla, certo, Dio pareva si volesse raccogliere ora nella sede degli angeli e dei beati quel caro ragazzo, quel buon Dolfino: insomma, era un sacro ammonimento, questo, perché il professor Corvara Amidei, l'apostata, rimasto solo, si fosse indotto a entrare in qualche convento: per esempio, in quello della Trappa, alle Tre Fontane.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E chi sa dove arriverà! Ma Dio mio, come deve regolarsi la signorina Trecke, se si dà sempre il caso che, dove lei suppone che ci possa esser male, là - nossignori - male non c'è; e viceversa poi par che ci sia, e grave, dove lei proprio non riesce a capire che ci possa essere? Sarà una sventura, ma è cosí.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non c'è dubbio che le daranno molto da fare quelle tre bambine; ma se è vero (e dev'esser vero) ch'esse non sapevano neanche farsi la croce la prima sera ch'ella le accolse in casa; tanto piú, adesso, non dovrebbe trascurare di condurle a messa regolarmente tutte le domeniche, e ora anche alla novena in preparazione della festa dell'Immacolata Concezione di Maria Santissima, che cade il giorno otto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se questa è la regola, aspetterò fino a sabato, alle dieci.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Leggete; e poi regolatevi come vi pare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Oh, creda, non piú che vivace; perché io seguirei sempre, a ogni modo, la buona regola: portarsi, bevendo, né un punto piú sú, né un punto piú giú; ma al punto giusto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Una penna di questo, per vostra regola, vale piú di tutto il vostro crine di capecchio pieno di zeccole, femmina del diavolo che non siete altro! Ebbene la Michis, quell'anno, per rodimento della Mangiamariti, volle comperare un magnifico gallo, un gallo meraviglioso, a cui però avrebbe tirato il collo nella vicina festa di Natale, ché non voleva bestie per casa, lei, neanche il gatto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E quel ronzío e questo canto dei galli e il frusciare degli alberi non rompevano, anzi rendevano piú attonito lo stupore della natura, non turbato mai da vicende che non fossero le solite, lentissime e sicure, su le quali gli uomini, le opere e i buoi regolavano la loro andatura.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Della stessa tenacia, dello stesso rigore era regolata la sua condotta nella vita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Perché, di regola, doveva presumersi che uno della sua età non poteva piú lavorar bene.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il suo silenzio lasciava intendere chiaramente che, se qualcuno dell'altra parte fosse venuto, egli non avrebbe saputo come regolarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E tu, Niluzzu, piglia il piatto grande, quello tondo, dallo stipo! Il fegato, il fegato lo voglio dare alla vecchia! Zitti tutti! Il fegato alla vecchia! Sparò per lungo la bestia; ne trasse il fegato e corse a lavarlo in una conca, poi lo compose, lucido compatto tremolante, nel piatto e lo porse al figliuolo: - Va' da tuo nonno, Niluzzu, e digli cosí: Mi manda papà Saru, con questo regalo per Mamma Tresa, e con la preghiera che gli saluti la troja! BENEDIZIONE - Io non so com'è la gente! - soleva ripetere don Marchino per lo meno una ventina di volte al giorno, insaccandosi nelle spalle e aprendo le mani a ventaglio davanti al petto, con gli angoli della bocca contratti in giú: - Io non so com'è la gente! Perché la gente in tanti e tanti casi non si regolava com'egli si sarebbe regolato; o anche perché la gente spessissimo trovava da ridire su tutto ciò che faceva lui e che a lui pareva ben fatto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Appena arrivata, mettiti in regola con Dio, ché prima di mezzogiorno tu morrai.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ebbene, e questo vecchio, - seguitò a pensare, - non intendeva forse di regolarsi anche lui come un ragazzaccio? fare una scenata? uno scandalo? Oh, allora tutti quelli che avevano indovinato cosí facilmente la ragione per cui egli era stato subito accolto: - Uno scandalo? - avrebbero esclamato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ora ve la dipingo: gli occhi vivaci; i capelli neri gentilmente spartiti sopra la fronte non pura ma schietta; non regolari le fattezze, le guance poco rilevate nell’alto, fossette al mento; voce non soave ma ingenua: non alta la persona, bellezza non soda. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
La religione era per lui come la scienza per uno scolaro diligente che ha la scuola in cima de' suoi pensieri e vi è assiduo, non trova pace se non ha fatto i suoi compiti, se non si è preparato alle ripetizioni, ma poi quando ha compiuto il proprio dovere, non pensa più al professore né ai libri, non sente il bisogno di regolarsi ancora secondo fini scientifici o programmi scolastici. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Non si udivano che i passi lenti, il picchiar delle mazze sul ciottolato e i soffi regolari del signor Giacomo: apff! apff! A piedi della lunga scalinata di Pianca, l'ometto si fermò, si levò il cappello, si asciugò il sudore con un fazzolettone bianco e guardando su al gran noce, alle stalle di Pianca, cui bisognava salire, mise un soffio straordinario. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Mi disse di leggerla, di custodirla e di regolarmi, a suo tempo, secondo la mia coscienza. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Lei sa com'è stata regolata la successione di Suo nonno? Sa come sono andati gli affari di casa Sua? Mi perdona, neh, se Le parlo di queste cose?» «So che mio nonno morì senza testamento e che non ho niente», rispose Franco. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Pasotti le tenne dietro e le disse che sua moglie, dovendo recarsi a visitare i Rigey e non sapendo, per le voci che correvano, come regolarsi, desiderava qualche informazione dalla Maria, perché «la Maria sa sempre tutto». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ricevitoria di Oria il 10 settembre 1854, proprio quando un sole veramente imperiale e regio sormontava il bastione poderoso della Galbiga, sfolgorava la rosea casetta della Ricevitoria, gli oleandri e i fagiuoli della signora Peppina Bianconi, chiamando, secondo i regolamenti, all'ufficio il signor Carlo Bianconi suo marito, quel tale Ricevitore cui la musica manoscritta puzzava di cospirazione. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ciò faceva andar sulle furie la governante, regolarmente, ad ogni ritorno in Valsolda. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
È una cosa sublime!» «Lei è certo, però, che quest'anima è in errore?» «Oh sì sì!» «Ma Lei, a quale delle Sue categorie appartiene?» Il professore si credeva dei pochissimi che si regolano interamente secondo un'aspirazione alla vita futura; benché forse sarebbe stato imbarazzato a dimostrare che i suoi profondi studi su Raspail, il suo zelo nel preparare acqua sedativa e sigarette di canfora, il suo orrore dell'umidità e delle correnti d'aria significassero poca tenerezza per la vita presente. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La bambina dormiva, aveva il respiro quasi regolare. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Questa è la regola. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Andò poco e fu lei che stette in ascolto, che udì, insieme al vento, alle onde, agli scricchiolii delle imposte, il respiro uguale, regolare della piccina, il respiro uguale, regolare del marito. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La possibilità del «troppo tardi» parve terribile e insopportabile al professore, il quale, ne' suoi colloqui con l'oracolo, dopo averlo consultato su cento diverse cose, capitava regolarmente ogni volta alla domanda fatale: «E sto basìn?». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Aspettò un poco, ascoltò il respiro regolare e pesante, si alzò a guardar la faccia cupa, supina sul doppio guanciale con le sopracciglia aggrottate e la bocca semiaperta, prese il lume e si ritirò in punta di piedi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Un inserviente disse a Luisa che quel battello era sempre in ritardo per colpa del treno di Novara che non aveva quasi più regola, causa i movimenti militari. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si abbracciarono, egli muto, cieco d'emozione, ridente e lagrimoso, pieno di gratitudine e anche trepido, incerto circa l'animo di lei, circa il modo di regolarsi; ella più composta, pallidissima e seria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La caricatura è nella scacchiera: per dire che Berecche vede il mondo così, a scacchi, e vi cammina alla tedesca con mosse ponderate e regolari, da onesta pedina appoggiata al re, alle torri, agli alfieri.
---------------
Se non fosse per aver le carte in regola...
---------------
il cuore da un pezzo non gli batte piú in regola; ha il cuore stanco, e spesso il capo così greve...(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
* Forse per il tramite di questo amico consigliava alla moglie come avrebbe dovuto regolarsi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Dovevo certo aver capito il giuoco o possedere qualche regola infallibile. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Oh, di quanti nonnini veri, di quanti vecchietti inseguiti e studiati un po’ a Torino, un po’ a Milano, un po’ a Venezia, un po’ a Firenze, si compose quel nonnino mio! Toglievo a uno qua la tabacchiera d’osso e il pezzolone a dadi rossi e neri, a un altro là il bastoncino, a un terzo gli occhiali e la barba a collana, a un quarto il modo di camminare e di soffiarsi il naso, a un quinto il modo di parlare e di ridere; e ne venne fuori un vecchietto fino un po’ bizzoso, amante delle arti, un nonnino spregiudicato, che non mi volle far seguire un corso regolare di studii, preferendo d’istruirmi lui, con la viva conversazione e conducendomi con sé, di città in città, per musei e gallerie. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Io intanto, avevo avuto il tempo di riflettere che, comprando quel cane, mi sarei fatto sì, un amico fedele e discreto, il quale per amarmi e tenermi in pregio non mi avrebbe mai domandato chi fossi veramente e donde venissi e se le mie carte fossero in regola; ma avrei dovuto anche mettermi a pagare una tassa: io che non ne pagavo più! Mi parve come una prima compromissione della mia libertà, un lieve intacco ch’io stessi per farle. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Così mi pareva; e mi misi a pensare in quale città mi sarebbe convenuto di fissar dimora, giacché come un uccello senza nido non potevo più oltre rimanere, se proprio dovevo compormi una regolare esistenza. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma chi, al posto mio, non si sarebbe regolato come me? Tutti, tutti, come me, in quel punto, nei panni miei, avrebbero stimato certo una fortuna potersi liberare in un modo così inatteso, insperato, insperabile, della moglie, della suocera, dei debiti, d’un’egra e misera esistenza come quella mia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Dovevo regolarmi proprio così? Approfittarmi di quel furto, come se con quel denaro rubato volessi pagarla, compensarla delle speranze deluse? Ah, era vile questo mio modo d’agire! Avrebbe certo gridato di rabbia, ella, di là, e mi avrebbe disprezzato... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Ti pare che dopo quello che ho sperimentato e sofferto, voglia fare ancora il morto? No, caro mio: là, là; voglio le mie carte in regola, voglio risentirmi vivo, ben vivo, e anche a costo di riprendermi la moglie. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Legga il regolamento .
---------------
* Si fece lo statuto in regola e si nominaron le cariche : ognuno di noi fu , li dentro , qualcosa . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Si cercava altezza e la libertà ; le strade senza la regola delle fratte ; i viottoli e le scorciatoie ; le macchie spoglie ; l'erte sassose che portano alle case disabitate . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E siccome in tutte le mie avventure non mi son mai fermato a metà , non aspettai molto a tirar le conseguenze di codesta negazione di ogni principio e di ogni regola . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma l'esercito regolare ci repugna . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* S' istituirono macellazioni periodiche e regolari di nullità e celebrità ; e si meditarono stragi in massa e prese rivoluzionarie di scolastiche bastighe . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Cos'era difatti quello spirito di furibonda anarchia e di sfrontata irrispettosità vèrso gli uomini e i dogmi se non reazione al passato , al fisso , al glorioso , al disciplinato e al regolare ? Cos' era la mia passione per il folle e l'assurdo se non la nausea del banale , dell'ordinario , del buon senso e del senso comune ? E il dispregio per le regole etiche e la buona educazione e i feticci popolari e i metodi sagsi e le virtù borsihesi se non la stanchezza del fatto immutabile e maledetto , e di tutti i riguardi , e di tutti i legami e di tutte le fedi ? Io combattevo il positivismo perchè i positivisti pretendevano di non esser altro che i notai remissivi della realtà ; — mi riscaldavo per l' idealismo e lo spingevo agli estremi perchè quel metter tutto nello spirito e quel porre in dubbio anche resistenza del corpo puzzava di stramberia e di paradosso . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Il famoso pragmatismo non m' importava già in quanto regola di ricerca , cautela di procedimento e raffinamento di metodi . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Conobbi , fanciullo appena , le ansie degli amori casti ; perdetti da grande , regolarmente , come tutti , la mia verginità ; passai attraverso gli amori illeciti e le passioni proibite e i fidanzamenti approvati e ho finito [anch' io !] nel seno delle gioie legittime del santo matrimonio . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Troppa regolarità , troppa pace , troppa bonaccia e' è ormai nella mia vita . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Oggi tutta quanta la mia vita è ordinata e regolata . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Mi son rimesso in regola colla vecchia famiglia . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Il buon secentista ha voluto sul principio mettere in mostra la sua virtù ; ma poi , nel corso della narrazione , e talvolta per lunghi tratti , lo stile cammina ben più naturale e più piano .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Sì ; ma com'è dozzinale ! com'è sguaiato ! com'è scorretto ! Idiotismi lombardi a iosa , frasi della lingua adoperate a sproposito , grammatica arbitraria , periodi sgangherati .(Manzoni-I Promessi Sposi)* E poi , qualche eleganza spagnola seminata qua e là ; e poi , ch'è peggio , ne' luoghi più terribili o più pietosi della storia , a ogni occasione d'eccitar maraviglia , o di far pensare , a tutti que' passi insomma che richiedono bensì un po' di rettorica , ma rettorica discreta , fine , di buon gusto , costui non manca mai di metterci di quella sua così fatta del proemio .(Manzoni-I Promessi Sposi)* E allora , accozzando , con un'abilità mirabile , le qualità più opposte , trova la maniera di riuscir rozzo insieme e affettato , nella stessa pagina , nello stesso periodo , nello stesso vocabolo .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ecco qui : declamazioni ampollose , composte a forza di solecismi pedestri , e da per tutto quella goffaggine ambiziosa , ch'è il proprio carattere degli scritti di quel secolo , in questo paese .(Manzoni-I Promessi Sposi)* In vero , non è cosa da presentare a lettori d'oggigiorno : son troppo ammaliziati , troppo disgustati di questo genere di stravaganze .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Meno male , che il buon pensiero m'è venuto sul principio di questo sciagurato lavoro : e me ne lavo le mani» .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Nell'atto però di chiudere lo scartafaccio , per riporlo , mi sapeva male che una storia così bella dovesse rimanersi tuttavia sconosciuta ; perché , in quanto storia , può essere che al lettore ne paia altrimenti , ma a me era parsa bella , come dico ; molto bella .(Manzoni-I Promessi Sposi)* «Perché non si potrebbe , pensai , prender la serie de' fatti da questo manoscritto , e rifarne la dicitura ?» Non essendosi presentato alcuna obiezion ragionevole , il partito fu subito abbracciato .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ed ecco l'origine del presente libro , esposta con un'ingenuità pari all'importanza del libro medesimo .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Taluni però di que' fatti , certi costumi descritti dal nostro autore , c'eran sembrati così nuovi , così strani , per non dir peggio , che , prima di prestargli fede , abbiam voluto interrogare altri testimoni ; e ci siam messi a frugar nelle memorie di quel tempo , per chiarirci se veramente il mondo camminasse allora a quel modo .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Una tale indagine dissipò tutti i nostri dubbi : a ogni passo ci abbattevamo in cose consimili , e in cose più forti : e , quello che ci parve più decisivo , abbiam perfino ritrovati alcuni personaggi , de' quali non avendo mai avuto notizia fuor che dal nostro manoscritto , eravamo in dubbio se fossero realmente esistiti .(Manzoni-I Promessi Sposi)* E , all'occorrenza , citeremo alcuna di quelle testimonianze , per procacciar fede alle cose , alle quali , per la loro stranezza , il lettore sarebbe più tentato di negarla .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ma , rifiutando come intollerabile la dicitura del nostro autore , che dicitura vi abbiam noi sostituita ? Qui sta il punto .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Chiunque , senza esser pregato , s'intromette a rifar l'opera altrui , s'espone a rendere uno stretto conto della sua , e ne contrae in certo modo l'obbligazione : è questa una regola di fatto e di diritto , alla quale non pretendiam punto di sottrarci .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Anzi , per conformarci ad essa di buon grado , avevam proposto di dar qui minutamente ragione del modo di scrivere da noi tenuto ; e , a questo fine , siamo andati , per tutto il tempo del lavoro , cercando d'indovinare le critiche possibili e contingenti , con intenzione di ribatterle tutte anticipatamente .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Né in questo sarebbe stata la difficoltà ; giacché (dobbiam dirlo a onor del vero) non ci si presentò alla mente una critica , che non le venisse insieme una risposta trionfante , di quelle risposte che , non dico risolvon le questioni , ma le mutano .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Spesso anche , mettendo due critiche alle mani tra loro , le facevam battere l'una dall'altra ; o , esaminandole ben a fondo , riscontrandole attentamente , riuscivamo a scoprire e a mostrare che , così opposte in apparenza , eran però d'uno stesso genere , nascevan tutt'e due dal non badare ai fatti e ai principi su cui il giudizio doveva esser fondato ; e , messele , con loro gran sorpresa , insieme , le mandavamo insieme a spasso .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Non ci sarebbe mai stato autore che provasse così ad evidenza d'aver fatto bene .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ma che ? quando siamo stati al punto di raccapezzar tutte le dette obiezioni e risposte , per disporle con qualche ordine , misericordia ! venivano a fare un libro .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Veduta la qual cosa , abbiam messo da parte il pensiero , per due ragioni che il lettore troverà certamente buone : la prima , che un libro impiegato a giustificarne un altro , anzi lo stile d'un altro , potrebbe parer cosa ridicola : la seconda , che di libri basta uno per volta , quando non è d'avanzo .(Manzoni-I Promessi Sposi)*
---------------
* La porta della stanza di Giovanna era socchiusa e , a giudicare dalla sua respirazione rumorosa e regolare , a me parve ch’essa dormisse .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Vanno così le locomotive che trascinano dei pesi enormi: emettono degli sbuffi regolari che poi s’accelerano e finiscono in una sosta , anche quella una sosta minacciosa perché chi ascolta può temere di veder finire la macchina e il suo traino a precipizio a valle .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Io poi avrei avuto bisogno di un grande riposo per chiarire il mio animo e anche regolare e forse assaporare il mio dolore per mio padre e per me .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Raccontai ridendo di cuore ch’io a casa possedevo un certificato regolarmente bollato che attestava in tutte le forme la mia sanità di mente .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ed io mi dimostrai magnanimo , le promisi tutto quello ch’essa volle e cioè di astenermi dal venire in quella casa per un quattro o cinque giorni , di ritornarvi poi con una certa regolarità ogni settimana due o tre volte e , sopra tutto , di non tenerle rancore .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Poi v’erano i medici , quelli che avevano fatto tutti gli studii regolari per salvarci quando – Dio non voglia – ci avesse a toccare qualche malattia .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Finché ero vivo , certamente Augusta non m’avrebbe tradito , ma mi figuravo che non appena morto e sepolto , dopo di aver provveduto acche la mia tomba fosse tenuta in pieno ordine e mi fossero dette le Messe necessarie , subito essa si sarebbe guardata d’intorno per darmi il successore ch’essa avrebbe circondato del medesimo mondo sano e regolato che ora beava me .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Davanti al grosso libro in cui le scritturazioni erano disposte con la regolarità di strade e case , mi sentii pieno di rispetto e cominciai a scrivere con mano tremante .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* * Quando venne la volta del maestro di canto , tutto fu regolato in poche ore .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
acceleratore
= che accelera
= dispositivo o altro mezzo che determina un'accelerazione sistema di tiranti e leve che regola l'afflusso del carburante nella camera di scoppio del motore a combustione interna e , di conseguenza , la velocità di rotazione dell'albero motore il dispositivo di comando del sistema , che negli autoveicoli è normalmente un pedale
---------------
accordatura
= operazione consistente nel dare la giusta intonazione alle corde o alle altre parti che producono i suoni negli strumenti , regolandole in base al diapason
---------------
affardellare
= verbo trans. ridurre , avvolgere qualcosa in un fardello riunire in qualche modo più cose disporre il corredo personale nel modo regolamentare , per ottenere un bagaglio poco ingombrante
---------------
affiliazione
= istituto giuridico , ormai superato dalle norme che regolano l'affidamento e l'adozione , mediante il quale una persona autorizzata dal giudice tutelare poteva assumere il diritto-dovere di esercitare le funzioni connesse con la potestà di genitore nei confronti di un minore iscrizione , adesione a un'associazione , una setta e sim .
---------------
aforisma
= o aforismo , breve massima che enuncia una regola pratica o una norma di saggezza .
---------------
aggiustare
= verbo trans. rimettere qualcosa in grado di funzionare , in buono stato , in ordine , in regola
---------------
agostiniana
= monaca appartenente a un ordine o congregazione che si ispira alla regola di sant'agostino .
---------------
alettone
= nell'ala , parte mobile e manovrabile che serve a regolare l'assetto trasversale del velivolo piano orizzontale applicato a castello sulla parte posteriore delle automobili da corsa per migliorarne l'aderenza al suolo piano orizzontale applicato a poppa delle imbarcazioni a motore per migliorarne la stabilità .
---------------
alimentatore
= che alimenta , colui che alimenta operaio addetto all'alimentazione di forni , caldaie , macchine - dispositivo o apparecchiatura che regola l'afflusso di energia o di materiale a caldaie , motori , macchine operatrici .
---------------
allelomorfo
= si dice dei due geni che regolano lo stesso carattere e sono disposti sullo stesso locus dei due cromosomi omologhi .
---------------
allotriomorfo
= minerale in cristalli che non si presenta con una forma regolare propria
---------------
alterno
= che si alterna a intervalli regolari
---------------
antoniano
= di sant'antonio abate o di sant'antonio da padova , o che a loro si riferisce
= appartenente a una delle congregazioni cattoliche orientali ispirate alla regola di sant'antonio abate .
---------------
assuntore
= che , colui che assume in appalto con regolare contratto un servizio pubblico , un lavoro , una fornitura e sim . titolare di un'assuntoria .
---------------
assurgere
= verbo intr. circuito multivibratore in cui la commutazione fra i due diversi stati di equilibrio , entrambi non stabili , è automatica e si verifica a intervalli regolari .
---------------
atleta
= colui che pratica regolarmente uno sport
---------------
attrezzatura
= operazione dell'attrezzare , dell'attrezzarsi dispositivo più o meno complesso , regolabile , che svolge una determinata funzione
---------------
attuatore
= che , colui che attua
= dispositivo di un sistema di controllo che effettua una regolazione automatica .
---------------
autodidatta
= colui che , senza aver seguito studi regolari , si è istruito o ha ampliato da sè la propria cultura .
---------------
autoregolamentazione
= regolamentazione che ci si dà da sè stessi
---------------
autoregolazione
= regolazione automatica .
---------------
avambecco
= sperone sporgente della pila di un ponte , che serve a regolare il deflusso delle acque , dividendole fra le arcate
---------------
ballo
= movimento regolato del corpo e degli arti che asseconda il ritmo di una musica
---------------
batisfera
= apparecchio sommergibile a forma di sfera , appeso per un cavo a un battello di superficie che ne regola l'immersione , impiegato per l'esplorazione sottomarina.
---------------
bilateralismo
= tendenza a regolare i rapporti commerciali internazionali mediante accordi bilaterali.
---------------
biomeccanica
= disciplina che studia il complesso delle leggi meccaniche che regolano gli organismi viventi e che applica le nozioni della meccanica alla biologia e alla medicina.
---------------
bischero
= asticciola di legno o di metallo infissa nel manico degli strumenti a corda , sulla quale è avvolta un'estremità della corda stessa , in modo che se ne possa regolare la tensione pene 3 sciocco , minchione.
---------------
bracciata
= quantità di materiale che può essere racchiusa tra le braccia a bracciate , in grande quantità ognuno dei movimenti regolari eseguiti dal nuotatore con le braccia per avanzare tratto compiuto con ogni movimento 3 colpo dato con le braccia 4 abbraccio.
---------------
calcola
= spec. ciascuno dei regoli di un telaio a mano che, alzati o abbassati dal piede del tessitore, aprono o chiudono i fili dell'orditoparte di un meccanismo che, azionata dal piede, funziona come le calcole del telaio.
---------------
cameralismo
= il complesso dei princìpi e delle prescrizioni che regolavano le finanze e l'amministrazione degli stati tedeschi e dell'austria nei secc. xvii-xviii.
---------------
camilliano
= o camillino, appartenente all'ordine dei chierici regolari fondato a roma da san camillo de lellis .
---------------
canone
= regola, norma, principio fondamentale
---------------
canonico
= conforme a un canone, a una norma stabilita - sacerdote, secolare o regolare, che appartiene al capitolo di una chiesa cattedrale o collegiata.
---------------
carburatorista
= operaio o artigiano che regola e ripara carburatori.
---------------
cateratta - cataratta,
= chiusura a saracinesca per regolare il passaggio dell'acqua di un canale
---------------
certosino
= religioso di regola eremitica dell'ordine fondato da san brunone di colonia nel 1084 colui che conduce una vita di solitudine e di sacrificio
---------------
chiavica
= fogna, cloaca struttura edificata all'origine o allo sbocco di un canale, dotata di paratie per regolare il deflusso delle acque.
---------------
chierico ant. cherco , cherico, chierco,
= qualsiasi membro del clero secolare o regolare
---------------
chopper
= bicicletta o motocicletta con forcelle lunghe e sedile allungato con schienale apparecchio per interrompere, a intervalli regolari, correnti elettriche, fasci luminosi ecc., al fine di permetterne l'amplificazione
---------------
ciclo
= successione di movimenti o di fenomeni che si ripetono periodicamente o hanno un corso costantemente regolare
---------------
clausura
= regola della vita monastica che limita, in modo più o meno rigido, i contatti tra monaci e mondo esterno
---------------
clearing
= accordo internazionale in base al quale gli stati contraenti stabiliscono di regolare i rapporti commerciali attraverso la compensazione dei rispettivi debiti e crediti, in modo da evitare saldi in valuta
---------------
consecutio temporum
= sost. f. nella lingua latina, la norma che regola i rapporti tra i tempi del verbo della proposizione principale e quelli delle proposizioni subordinate.
---------------
contromano o contro mano,
= in direzione opposta a quella stabilita dai regolamenti stradali
---------------
cordonatura
= solco che si pratica mediante impressione a secco su cartoni o cartoncini allo scopo di facilitarne e regolarne la piegatura elemento decorativo aggettante, simile a una corda, sulla superficie di vasi, terrecotte e sim.difetto per cui i tronchi di certi alberi presentano sulla corteccia grosse vene dall'aspetto di cordoni.
---------------
corporazione
= associazione giuridicamente riconosciuta che raggruppa tutti gli individui che esercitano lo stesso mestiere o professione, al fine di regolamentarne la pratica e provvedere all'interesse comune
---------------
cosmologia
= studio della struttura dell'universo e delle leggi generali che lo regolano
---------------
criterio
= regola, principio che si assume come norma di giudizio o dell'agire
---------------
cronotachigrafo
= tachigrafo registratore montato su automezzi pesanti per controllare che non superino la velocità regolamentare.
---------------
decretone
= nel gergo politico - decreto che regola sotto un unico titolo numerose materie - anche eterogenee .
---------------
deregolamentare
= verbo trans . liberare da norme e regolamenti ciò che vi era sottoposto
---------------
diga
= sbarramento artificiale - in terra battuta - in muratura o in calcestruzzo - atto a regolare il deflusso di un corso d'acqua o a creare un invaso - oppure a proteggere un tratto di costa o un porto
---------------
direttiva
= disposizione generale sul modo di agire - di regolarsi - di comportarsi - data di solito da un'autorità o da un dirigente ai propri subordinati
---------------
diritto
= il complesso delle leggi che regolano i rapporti sociali e il cui rispetto ha carattere di obbligatorietà per tutti i cittadini
---------------
diruttore
= o disruttore dispositivo che ha lo scopo di rompere l'andamento regolare di una corrente
---------------
divieto
= proibizione - imposta dalla legge o da un regolamento - di determinati atti o comportamenti
---------------
divorzio
= scioglimento legale del matrimonio civile - regolato da modalità diverse nelle varie epoche - culture e società
---------------
documentologia
= studio dei criteri che regolano la documentazione .
---------------
dodecaedro
= poliedro regolare avente come facce dodici pentagoni regolari uguali .
---------------
doposcuola
= istituzione che organizza le attività didattiche destinate a integrare l'insegnamento regolare per gli alunni della scuola dell'obbligo .
---------------
duellista
= colui che è esperto di duelli e delle norme che li regolano
---------------
elettrovalvola
= valvola di regolazione del flusso in un condotto idraulico o pneumatico comandata da un dispositivo elettrico o elettromeccanico .
---------------
endogamia
= regola che impone il matrimonio all'interno del proprio gruppo di parentela o socioeconomico
---------------
esogamia
= regola che impone a un individuo di scegliere il coniuge al di fuori del proprio gruppo di parentela o socioeconomico
---------------
falsariga
= foglio di carta rigata che , messo sotto la carta da scrivere , traspare , permettendo di andare diritto nella scrittura e di mantenere una distanza regolare tra riga e riga modello , norma che si imita - o si segue
---------------
feedback
= nei sistemi regolati automaticamente , l'operazione del rinviare all'entrata di un processo un'informazione sull'andamento del processo stesso , per controllarlo ed eventualmente correggerlo
---------------
fiscaleggiare
= verbo intr . atteggiamento , comportamento pignolo , intransigente , soprattutto nell'osservanza di norme , regolamenti ecc .
---------------
fitocromo
= pigmento vegetale , attivato dalla luce , che regola la crescita delle piante .
---------------
funzionante
= participio pres di funzionare
= che funziona regolarmente
---------------
fuoricorso
= o fuori corso ,- studente universitario che non ha ultimato gli esami entro il tempo legalmente previsto per il suo corso di studi - anno di iscrizione oltre l'ultimo regolamentare
---------------
fusaiolo
= o fusarolo , disco metallico con un foro centrale in cui viene infilata l'estremità inferiore del fuso , che così gira con maggiore regolarità .
---------------
galateo
= l'insieme delle norme che regolano i rapporti formali tra le persone nella società buona creanza , buona educazione
---------------
gesuita
= membro della compagnia di gesù , congregazione di chierici regolari fondata da sant'ignazio di loyola nel 1534
---------------
giurisdizionalismo
= dottrina secondo la quale i rapporti tra stato e chiesa vanno regolamentati attraverso una progressiva estensione della competenza del primo su materie di pertinenza ecclesiastica
---------------
graduare
= verbo trans.disporre , regolare , ordinare per gradi
---------------
guapperia
= il primitivo codice d'onore che , in origine , regolava la camorra
---------------
icosaedro
= poliedro regolare con venti facce , trenta spigoli , dodici vertici .
---------------
idiomorfo
= minerale in cristalli che presentano regolari contorni poligonali
---------------
idrogeologia
= branca dell'idrologia che , tenendo conto della natura geologica del suolo , studia i caratteri fisici , chimici e biochimici delle acque al fine di una loro utilizzazione e regolazione .
---------------
insulina
= ormone di natura polipeptidica , secreto dalle cosiddette isole di langerhans , che regola il metabolismo degli zuccheri e la glicemia
---------------
intralciare
= verbo transitivo , avviluppare , intricare - impedire il libero e regolare andamento di qualcosa
---------------
ipermetro
= verso che supera la misura regolare
---------------
ipometro
= verso inferiore alla misura regolare .
---------------
irregolare
= che è in contrasto con le regole o con una data regola
---------------
isotattico
= polimeri a struttura regolare , in cui alcuni gruppi atomici particolari si trovano dalla stessa parte rispetto a un piano di simmetria della molecola
---------------
legge
= norma secondo cui si regola la condotta degli uomini
---------------
leggina
= legge , generalmente dal testo breve , che regola materie di portata settoriale o particolare .
---------------
magnetron
= valvola termoionica in cui l'azione regolatrice della griglia è sostituita da quella di un campo magnetico.
---------------
manetta
= levetta o manopola per la regolazione manuale di dispositivi, valvole e sim.
---------------
mechitarista
= membro della comunità monastica, di regola benedettina, fondata nel 1701 dal teologo armeno mechitar .
---------------
metrica
= l'insieme delle norme che regolano la composizione dei versi
---------------
moviere
= militare incaricato di regolare il traffico.
---------------
neogrammatica
= dottrina linguistica nata in germania nella seconda metà dell'ottocento , basata sul principio dell'assoluta regolarità delle leggi fonetiche
---------------
neolinguistica
= scuola linguistica che , all'inizio del novecento , si oppose alle teorie dei neogrammatici , negando la regolarità delle leggi dell'evoluzione fonetica sulla base dell'incidenza che ha l'analogia nel progresso delle lingue e la diversità della distribuzione dei fenomeni all'interno delle aree geografiche .
---------------
norma
= precetto , regola generale che prescrive la condotta da tenere in determinati casi o per raggiungere determinati fini
---------------
normativa
= insieme di norme , di precetti che regolano un determinato settore
---------------
norna
= nella mitologia scandinava , ciascuna delle divinità che , a somiglianza delle parche della mitologia classica , regolano il destino degli uomini e fissano il giorno della loro morte .
---------------
oblato
= nel medioevo , si diceva di laico che si dedicava al servizio di un monastero o di un'opera religiosa - oggi , si dice di chi vive in un monastero seguendone la regola pur senza pronunciare i voti
---------------
omologare
= verbo trans . riconoscere conforme a una legge , a un regolamento , e quindi approvare
---------------
ormone
= ciascuna delle diverse sostanze prodotte dalle ghiandole endocrine , capaci di stimolare specifiche risposte fisiologiche in cellule di vario tipo - ormoni vegetali , sostanze simili agli ormoni propr . detti , che regolano i processi di accrescimento dei vegetali
---------------
orsolina
= religiosa appartenente a una delle congregazioni che si rifanno alla regola formulata da sant'angela merici nel 1535 , e che si dedicano soprattutto all'educazione delle giovani .
---------------
ostruzionismo
= opposizione sistematica per impedire lo svolgimento di un'attività o il raggiungimento di un fine - ostruzionismo parlamentare , sfruttamento di tutte le possibilità concesse dal regolamento parlamentare compiuto dalle minoranze per impedire o ritardare l'approvazione di determinati progetti di legge o anche , se attuato in modo sistematico , per intralciare l'attività legislativa - ostruzionismo sindacale , forma di lotta sindacale che consiste nell'applicare alla lettera tutte le disposizioni legali sull'attività lavorativa per rallentarla e provocare intralci alla produzione
---------------
pacco
= confezione di un oggetto o di un insieme di oggetti in forma compatta e regolare , avvolta in carta , tela o altro materiale , ben legata o sigillata
---------------
paracarro
= ciascuna delle colonnine di pietra , cemento o plastica infisse a intervalli regolari lungo i bordi delle strade , per impedire eventuali fuoriuscite dei veicoli dalla sede stradale e per segnalare il margine della carreggiata .
---------------
paratoia
= portello mobile di legno o d'acciaio che permette di regolare il flusso delle acque in un canale .
---------------
paratormone
= ormone di natura proteica , prodotto dalle paratiroidi , che regola il metabolismo del calcio e dei fosfati .
---------------
parser
= algoritmo che analizza la regolarità sintattica dei programmi scritti in un linguaggio di alto livello
---------------
parzializzatore
= dispositivo per regolare la portata di un fluido in una condotta
---------------
pauperismo
= l'ideale e la regola di povertà di alcuni ordini e comunità cristiane
---------------
penale
= che riguarda , regola o giudica gli illeciti costituenti reato e fissa le pene da infliggere a colui che li ha commessi
---------------
periodico
= che accade o si rinnova a intervalli di tempo regolari
---------------
pertite o perthite ,
= roccia costituita da associazioni regolari fra feldspato potassico e albite .
---------------
pianificato
= participio passato di pianificare
= regolato da un piano
---------------
pigola
= appezzamento di terreno di forma irregolare , residuo della divisione di un fondo in campi regolari .
---------------
pilorospasmo
= spasmo del tratto pilorico dello stomaco che impedisce il regolare passaggio del cibo nel duodeno .
---------------
prammatica
= regola , costumanza stabilita dalle consuetudini
---------------
precetto
= norma , regola , comandamento
---------------
pressostato
= dispositivo regolatore atto a mantenere costante la pressione di un fluido all'interno di un recipiente o di un condotto .
---------------
promulgare
= verbo trans . pubblicare una legge o un regolamento imponendone l'osservanza
---------------
proverbio
= detto popolare , generalmente breve , che fissa in una forma tradizionalmente codificata una regola di vita , una credenza , un dato dell'esperienza
---------------
pupinizzazione
= inserzione a distanza regolare di bobine d'induttanza sui circuiti di un cavo telefonico , per ridurre l'attenuazione dei segnali .
---------------
quadrellatura
= reticolato geometrico regolare che viene tracciato su una superficie sulla quale si voglia riprodurre un disegno .
---------------
raschiaolio
= fascia elastica di ghisa o d'acciaio applicata ai pistoni dei motori a scoppio per regolare la quantità di olio lubrificante sulla superficie dei cilindri
---------------
regolabile
= che può essere regolato
---------------
regolamentare
= del regolamento
---------------
regolamentare
= verbo trans. sottoporre a un regolamento, a una disciplina
---------------
regolamentazione
= il regolamentare, l'essere regolamentato
---------------
regolamento
= il regolare, l'essere regolato
---------------
regolare
= verbo trans. ordinare, far procedere secondo una regola
---------------
regolare
= che è conforme alla regola
---------------
regolarista
= chi partecipa a gare di regolarità
---------------
regolarità
= l'essere regolare
---------------
regolarizzare
= verbo trans. mettere in regola
---------------
regolarizzazione
= il regolarizzare, l'essere regolarizzato.
---------------
regolata
= il regolare, spec. in fretta, alla meglio
---------------
regolatezza
= l'essere abitualmente regolato
---------------
regolativo
= che regola e ordina, che serve di regola
---------------
regolato
= participio passato di regolare , conforme alle regole
---------------
regolatore
= che regola
---------------
regolazione
= il regolare, l'essere regolato
---------------
renina
= enzima proteolitico, prodotto dal rene, che regola la secrezione dell'aldosterone
---------------
reostato
= resistore a resistenza variabile che si inserisce in un circuito elettrico per regolare l'intensità della corrente.
---------------
revisionismo
= tendenza a rivedere, a modificare almeno in parte i trattati che regolano la situazione politica internazionale
---------------
rigorismo
= eccessivo rigore nell'applicazione di una regola, di una legge
---------------
rubinetteria meno com. robinetteria
= insieme di rubinetti di un impianto per l'erogazione di liquidi o di gas e di tutto ciò che occorre per regolarne il flusso
---------------
rubinetto meno com. robinetto
= dispositivo che si inserisce in una tubazione di piccolo diametro, o si applica alla sua estremità , per interrompere e regolare il flusso di un liquido o di un gas
---------------
nei messali, nota scritta per lo più con inchiostro rosso, con l'indicazione delle regole da osservare nella celebrazione delle funzioni liturgiche ' essere di rubrica, essere di regola, di prammatica
---------------
saltuario
= senza continuità e regolarità nel tempo ,
---------------
sanificazione
= insieme dei procedimenti con i quali si rende igienico un impianto destinato all'industria alimentare - insieme dei trattamenti cui viene sottoposto un prodotto alimentare per renderlo conforme alle norme sanitarie che ne regolano il commercio e il consumo .
---------------
segnapasso o segnapassi ,
= sostanza la cui velocità di reazione regola la velocità di altre reazioni collegate - segnapasso cardiaco , lo stesso che pace-maker .
---------------
semaforo
= apparecchio che regola il traffico stradale emettendo luci di colore verde , giallo e rosso ,
---------------
serra
= luogo chiuso , sbarramento per regolare un corso d'acqua ,
---------------
servita
= religioso dell'ordine dei servi di maria , fondato a firenze nel sec . xiii con regola agostiniana .
---------------
servosistema
= sistema di regolazione di una grandezza variabile in uscita , detta asservita , in dipendenza di una grandezza variabile d'ingresso , detta comando .
---------------
sessione
= periodo in cui , a intervalli più o meno regolari , si riunisce un'assemblea , un collegio , una commissione ecc . ,
---------------
settare
= verbo transitivo predisporre un'apparecchiatura a funzionare secondo determinati standard , che è possibile impostare azionando dei dispositivi di controllo - specificare i parametri o assegnare i valori alle variabili che regolano il funzionamento di un programma o di un componente hardware .
---------------
sincrociclotrone
= macchina acceleratrice di particelle subatomiche costituita da un ciclotrone e da uno speciale dispositivo di regolazione delle frequenze elettromagnetiche usate per l'accelerazione .
---------------
sincronizzare
= verbo transitivo rendere sincroni due o più movimenti o i funzionamenti di due o più congegni , meccanismi ecc . - sincronizzare due orologi , regolarne le lancette in modo che segnino la stessa ora - sincronizzare la colonna sonora di un film , istituire una contemporaneità perfetta tra le immagini e i suoni a esse relativi - sincronizzarsi
= verbo riflessivo o intr . pron . diventare sincrono ,
---------------
sistola
= ugello metallico munito di valvola che si applica a un tubo di gomma o di plastica per regolare e dirigere un getto d'acqua , l'intero tubo munito di tale ugello .
---------------
smectico
= stato di aggregazione della materia caratterizzato da molecole orientate regolarmente in due direzioni e disposte in strati perpendicolari al loro asse .
---------------
smettico
= stato di aggregazione della materia caratterizzato da molecole orientate regolarmente in due direzioni e disposte in strati perpendicolari al loro asse .
---------------
sogno
= attività psichica che ha luogo durante il sonno , caratterizzata da emozioni , percezioni e pensieri che si strutturano in una successione di immagini generalmente non regolata ,
---------------
somatostatina
= peptide che regola importanti funzioni del tratto gastro-intestinale e del pancreas , e ha un ruolo rilevante nel rilascio dell'ormone della crescita ,
---------------
soprintendere
= o sovrintendere , sopraintendere , sovraintendere , verbo intransitivo avere il compito e la responsabilità di vigilare su qualcuno affinché svolga regolarmente il proprio lavoro o su qualcosa affinché si svolga secondo le norme - avere compiti di direzione e coordinamento ,
---------------
sorte
= forza misteriosa e imprevedibile che sembra regolare ,
---------------
sorvegliare
= verbo transitivo osservare , seguire con attenzione qualcuno o qualcosa per prevenire o reprimere eventi non voluti , dannosi , illeciti o controllare il regolare svolgimento di un'attività , garantire la normalità di una situazione , seguire l'evoluzione di un procedimento ,
---------------
spato
= nome generico di minerali a struttura cristallina , facilmente sfaldabili secondo facce regolari - spato d'islanda , varietà di calcite in grossi cristalli regolari e molto limpidi .
---------------
sregolato
= che è senza regola ,
---------------
stechiometria
= parte della chimica che studia le leggi che regolano i rapporti di combinazione delle molecole nelle reazioni .
---------------
stegola o stevola ,
= stanga di legno o di metallo che si trova , unica o in coppia , in alcune macchine agricole e che ne permette la regolazione e la guida .
---------------
suono
= vibrazione prodotta da un corpo in rapida e regolare oscillazione , che si propaga nell'aria o in altri mezzi elastici e produce una sensazione auditiva - nell'uso com . , la sensazione auditiva prodotta dalla ,
---------------
transenna
= lastra di pietra lavorata , talvolta scolpita , che si colloca verticalmente per recintare spazi riservati , come il presbiterio d'una chiesa , o per chiudere stabilmente finestre e altri vani barriera provvisoria elevata in luoghi pubblici per regolare il traffico , per impedire un transito , un accesso e sim .
---------------
trappista
= (plur . trappisti) frate dell'ordine cistercense riformato , che osserva rigorosamente la regola benedettina ' fare una vita da trappista , vivere in modo austero , solitario .
---------------
trasandare
= verbo transitivo , (segue la coniugazione regolare dei verbi in -are - usato per lo più al part . pass .) trascurare - tralasciare -
= verbo intransitivo , (coniugato come andare - aus . essere) superare un limite , andare oltre i limiti -edere .
---------------
Conjugacíon: 1 - arreglar
auxiliar: haber - transitivo/pronominale
INDICATIVO activo
Presente
yo arreglo
arreglas
él/ella arregla
nosotros arreglamos
vosotros arregláis
ellos/ellas arreglan
Imperfecto
yo arreglaba
arreglabas
él/ella arreglaba
nosotros arreglabamos
vosotros arreglabais
ellos/ellas arreglaban
Pretérito indefinito
yo arreglé
arreglaste
él/ella arregló
nosotros arreglamos
vosotros arreglasteis
ellos/ellas arreglaron
Preterito perfecto
yo he arreglado
has arreglado
él/ella ha arreglado
nosotros hemos arreglado
vosotros habéis arreglado
ellos/ellas han arreglado
Preterito pluscuamperfecto
yo había arreglado
habías arreglado
él/ella había arreglado
nosotros habíamos arreglado
vosotros habíais arreglado
ellos/ellas habían arreglado
Preterito anterior
yo hube arreglado
hubiste arreglado
él/ella hubo arreglado
nosotros hubimos arreglado
vosotros hubisteis arreglado
ellos/ellas hubieron arreglado
Futuro
yo arreglaré
arreglaras
él/ella arreglará
nosotros arreglaremos
vosotros arreglareis
ellos/ellas arreglarán
Futuro perfecto
yo habré arreglado
habrás arreglado
él/ella habrá arreglado
nosotros habremos arreglado
vosotros habréis arreglado
ellos/ellas habrán arreglado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo arregle
arregles
él/ella arregle
nosotros arreglemos
nosotros arregléis
ellos/ellas arreglen
Pretérito perfecto
yo haya arreglado
hayas arreglado
él/ella haya arreglado
nosotros hayamos arreglado
nosotros hayáis arreglado
ellos/ellas hayan arreglado
Pretérito imperfetto I
yo arreglara
arreglaras
él/ella arreglara
nosotros arregláramos
nosotros arreglarais
ellos/ellas arreglaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera arreglado
hubieras arreglado
él/ella hubiera arreglado
nosotros hubiéramos arreglado
nosotros hubierais arreglado
ellos/ellas hubieran arreglado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese arreglado
hubieses arreglado
él/ella hubiese arreglado
nosotros hubiésemos arreglado
nosotros hubieseis arreglado
ellos/ellas hubiesen arreglado
Pretérito imperfetto II
yo arreglase
arreglases
él/ella arreglase
nosotros arreglásemos
nosotros arreglaseis
ellos/ellas arreglasen
Futuro
yo arreglare
arreglares
él/ella arreglare
nosotros arregláremos
nosotros arreglareis
ellos/ellas arreglaren
Futuro perfecto
yo hubiere arreglado
hubieres arreglado
él/ella hubiere arreglado
nosotros hubiéremos arreglado
nosotros hubiereis arreglado
ellos/ellas hubieren arreglado
POTENCIAL - activo
Presente
yo arreglaría
arreglarías
él/ella arreglaría
nosotros arreglaríamos
vosotros arreglaríais
ellos/ellas arreglarían
Perfecto
yo habría arreglado
habrías arreglado
él/ella habría arreglado
nosotros habríamos arreglado
vosotros habríais arreglado
ellos/ellas habrían arreglado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
arregla
arregle
arreglemos
arreglad
arreglen
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber arreglado
PARTICIPIO - activo
Presente
que arregla
Compuesto
arreglado
GERUNDIO activo
Presente
arreglando
Compuesto
habiendo arreglado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy arreglado
eres arreglado
él/ella es arreglado
nosotros somos arreglados
vosotros seis arreglados
ellos/ellas son arreglados
Imperfecto
yo era arreglado
eras arreglado
él/ella era arreglado
nosotros èramos arreglados
vosotros erais arreglados
ellos/ellas eran arreglados
Pretérito indefinito
yo fui arreglado
fuiste arreglado
él/ella fue arreglado
nosotros fuimos arreglados
vosotros fuisteis arreglados
ellos/ellas fueron arreglados
Preterito perfecto
yo he sido arreglado
has sido arreglado
él/ella ha sido arreglado
nosotros hemos sido arreglados
vosotros habèis sido arreglados
ellos/ellas han sido arreglados
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido arreglado
habías sido arreglado
él/ella había sido arreglado
nosotros habíamos sido arreglados
vosotros habías sido arreglados
ellos/ellas habían sido arreglados
Preterito anterior
yo hube sido arreglado
hubiste sido arreglado
él/ella hubo sido arreglado
nosotros hubimos sido arreglados
vosotros hubisteis sido arreglados
ellos/ellas hubieron sido arreglados
Futuro
yo seré arreglado
serás arreglado
él/ella será arreglado
nosotros seremos arreglados
vosotros sereis arreglados
ellos/ellas serán arreglados
Futuro perfecto
yo habrè sido arreglado
habrás sido arreglado
él/ella habrá sido arreglado
nosotros habremos sido arreglados
vosotros habreis sido arreglados
ellos/ellas habrán sido arreglados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea arreglado
seas arreglado
él/ella sea arreglado
nosotros seamos arreglados
nosotros seáis arreglados
ellos/ellas sean arreglados
Pretérito perfecto
yo haya sido arreglado
hayas sido arreglado
él/ella haya sido arreglado
nosotros hayamos sido arreglado
nosotros hayáis sido arreglado
ellos/ellas hayan sido arreglado
Pretérito imperfetto I
yo fuere arreglado
fueres arreglado
él/ella fuere arreglado
nosotros fuéremos arreglados
nosotros fuereis arreglados
ellos/ellas fueren arreglados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido arreglado
hubieres sido arreglado
él/ella hubiere sido arreglado
nosotros hubiéremos sido arreglados
nosotros hubierei sido arreglados
ellos/ellas hubieren sido arreglados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido arreglado
hubieses sido arreglado
él/ella hubiese sido arreglado
nosotros hubiésemos sido arreglados
nosotros hubieseis sido arreglados
ellos/ellas hubiesen sido arreglados
Pretérito imperfetto II
yo fuese arreglado
fuesess arreglado
él/ella fuese arreglado
nosotros fuésemos arreglados
nosotros fueseis arreglados
ellos/ellas fuesen arreglados
Futuro
yo fuere arreglado
fueres arreglado
él/ella fuere arreglado
nosotros fuéremos arreglados
nosotros fuereis arreglados
ellos/ellas fueren arreglados
Futuro perfecto
yo hubiere sido arreglado
hubieres sido arreglado
él/ella hubiere sido arreglado
nosotros hubiéremos sido arreglados
nosotros hubiereis sido arreglados
ellos/ellas hubieren sido arreglados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería arreglado
serías arreglado
él/ella sería arreglado
nosotros seríamos arreglados
vosotros seríais arreglados
ellos/ellas serían arreglados
Perfecto
yo habría sido arreglado
habrías sido arreglado
él/ella habría sido arreglados
nosotros habríamos sido arreglados
vosotros habríais sido arreglados
ellos/ellas habrían sido arreglados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé arreglado
sea arreglado
seamos arreglados
sed arreglados
sean arreglados
INFINITO pasivo
Presente
ser arreglado
Compuesto
haber sido arreglado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es arreglado
Compuesto
arreglado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo arreglado
Compuesto
habiendo sido arreglado
Coniugazione:1 - regolare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io regolo
tu regoli
egli regola
noi regoliamo
voi regolate
essi regolano
Imperfetto
io regolavo
tu regolavi
egli regolava
noi regolavamo
voi regolavate
essi regolavano
Passato remoto
io regolai
tu regolasti
egli regolò
noi regolammo
voi regolaste
essi regolarono
Passato prossimo
io ho regolato
tu hai regolato
egli ha regolato
noi abbiamo regolato
voi avete regolato
essi hanno regolato
Trapassato prossimo
io avevo regolato
tu avevi regolato
egli aveva regolato
noi avevamo regolato
voi avevate regolato
essi avevano regolato
Trapassato remoto
io ebbi regolato
tu avesti regolato
egli ebbe regolato
noi avemmo regolato
voi eveste regolato
essi ebbero regolato
Futuro semplice
io regolerò
tu regolerai
egli regolerà
noi regoleremo
voi regolerete
essi regoleranno
Futuro anteriore
io avrò regolato
tu avrai regolato
egli avrà regolato
noi avremo regolato
voi avrete regolato
essi avranno regolato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io regoli
che tu regoli
che egli regoli
che noi regoliamo
che voi regoliate
che essi regolino
Passato
che io abbia regolato
che tu abbia regolato
che egli abbia regolato
che noi abbiamo regolato
che voi abbiate regolato
che essi abbiano regolato
Imperfetto
che io regolassi
che tu regolassi
che egli regolasse
che noi regolassimo
che voi regolaste
che essi regolassero
Trapassato
che io avessi regolato
che tu avessi regolato
che egli avesse regolato
che noi avessimo regolato
che voi aveste regolato
che essi avessero regolato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io regolerei
tu regoleresti
egli regolerebbe
noi regoleremmo
voi regolereste
essi regolerebbero
Passato
io avrei regolato
tu avresti regolato
egli avrebbe regolato
noi avremmo regolato
voi avreste regolato
essi avrebbero regolato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
regola
regoli
regoliamo
regolate
regolino
Futuro
-
regolerai
regolerà
regoleremo
regolerete
regoleranno
INFINITO - attivo
Presente
regolar
Passato
essersi regolato
PARTICIPIO - attivo
Presente
regolante
Passato
regolato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
regolando
Passato
avendo regolato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono regolato
tu sei regolato
egli é regolato
noi siamo regolati
voi siete regolati
essi sono regolati
Imperfetto
io ero regolato
tu eri regolato
egli era regolato
noi eravamo regolati
voi eravate regolati
essi erano regolati
Passato remoto
io fui regolato
tu fosti regolato
egli fu regolato
noi fummo regolati
voi foste regolati
essi furono regolati
Passato prossimo
io sono stato regolato
tu sei stato regolato
egli é stato regolato
noi siamo stati regolati
voi siete stati regolati
essi sono stati regolati
Trapassato prossimo
io ero stato regolato
tu eri stato regolato
egli era stato regolato
noi eravamo stati regolati
voi eravate stati regolati
essi erano statiregolati
Trapassato remoto
io fui stato regolato
tu fosti stato regolato
egli fu stato regolato
noi fummo stati regolati
voi foste stati regolati
essi furono stati regolati
Futuro semplice
io sarò regolato
tu sarai regolato
egli sarà regolato
noi saremo regolati
voi sarete regolati
essi saranno regolati
Futuro anteriore
io sarò stato regolato
tu sarai stato regolato
egli sarà stato regolato
noi saremo stati regolati
voi sarete stati regolati
essi saranno stati regolati
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia regolato
che tu sia regolato
che egli sia regolato
che noi siamo regolati
che voi siate regolati
che essi siano regolati
Passato
che io sia stato regolato
che tu sia stato regolato
che egli sia stato regolato
che noi siamo stati regolati
che voi siate stati regolati
che essi siano stati regolati
Imperfetto
che io fossi regolato
che tu fossi regolato
che egli fosse regolato
che noi fossimo regolati
che voi foste regolati
che essi fossero regolati
Trapassato
che io fossi stato regolato
che tu fossi stato regolato
che egli fosse stato regolato
che noi fossimo stati regolati
che voi foste stati regolati
che essi fossero stati regolati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei regolato
tu saresti regolato
egli sarebbe regolato
noi saremmo regolati
voi sareste regolati
essi sarebbero regolati
Passato
io sarei stato regolato
tu saresti stato regolato
egli sarebbe stato regolato
noi saremmo stati regolati
voi sareste stati regolati
essi sarebbero stati regolati
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii regolato
sia regolato
siamo regolati
siate regolati
siano regolati
Futuro
-
sarai regolato
sarà regolato
saremo regolati
sarete regolati
saranno regolati
INFINITO - passivo
Presente
essere regolato
Passato
essere stato regolato
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
regolato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo regolato
Passato
essendo stato regolato