Buena navegación con NihilScio!  Página de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

á   è   é   ì   í   ò
ó   ù   ú   ü   ñ   ç
Inglese
sinonimi di amagar

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
amagar
= tr/intr. accennare , minacciare .
---------------
Vocabulario y frases
accennare
= verbo trans. e intr. sottoporre a censo , a tributo .
---------------
* Per una di queste stradicciole , tornava bel bello dalla passeggiata verso casa , sulla sera del giorno 7 novembre dell'anno 1628 , don Abbondio , curato d'una delle terre accennate di sopra: il nome di questa , né il casato del personaggio , non si trovan nel manoscritto , né a questo luogo né altrove .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ne accenneremo soltanto una del 13 febbraio dell'anno 1632 , nella quale l'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signore , el Duque de Feria , per la seconda volta governatore , ci avvisa che le maggiori sceleraggini procedono da quelli che chiamano bravi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E subito si fece serio , ma d'una serietà mista di compassione e di premura ; strinse fortemente le labbra , facendone uscire un suono inarticolato che accennava un sentimento , espresso poi più chiaramente nelle sue prime parole .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il conte duca , signori miei , - proseguiva il podestà , sempre col vento in poppa , e un po' maravigliato anche lui di non incontrar mai uno scoglio: - il conte duca è una volpe vecchia , parlando col dovuto rispetto , che farebbe perder la traccia a chi si sia: e , quando accenna a destra , si può esser sicuri che batterà a sinistra: ond'è che nessuno può mai vantarsi di conoscere i suoi disegni ; e quegli stessi che devon metterli in esecuzione , quegli stessi che scrivono i dispacci , non ne capiscon niente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Sa il cielo quando il podestà avrebbe preso terra ; ma don Rodrigo , stimolato anche da' versacci che faceva il cugino , si voltò all'improvviso , come se gli venisse un'ispirazione , a un servitore , e gli accennò che portasse un certo fiasco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si stringe nelle spalle , si volta alla compagnia , accenna loro che va a vedere nell'altra stanza , e che gli vengan dietro pian piano ; entra , fa le stesse cerimonie , trova la stessa cosa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Forse in questo momento . . . ! - E qui si mise a spiegare ciò che aveva fatto accennare dal piccol messo: giacché non sospettava ch'essi ne sapesser più di lui , e supponeva che Menico gli avesse trovati tranquilli in casa , prima che arrivassero i malandrini .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Le donne accennarono rispettosamente di sì ; e il frate riprese: - bene ; io vi conduco subito al monastero della signora .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Entrarono in una stanza terrena , dalla quale si passava nel parlatorio: prima di mettervi il piede , il guardiano , accennando l'uscio , disse sottovoce alle donne: - è qui , - come per rammentar loro tutti quegli avvertimenti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Le due presentate facevano grand'inchini: la signora accennò loro con la mano , che bastava , e disse , voltandosi , al padre: - è una fortuna per me il poter fare un piacere a' nostri buoni amici i padri cappuccini .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sono pericoli , - rispose il guardiano , - che all'orecchie purissime della reverenda madre devon essere appena leggermente accennati . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Anche il guardiano accennava alla giovine , dandole d'occhio e tentennando il capo , che quello era il momento di sgranchirsi , e di non lasciare in secco la povera mamma .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Veramente . . .- e qui accennò al guardiano che s'avvicinasse alla grata , e continuò sottovoce: - veramente , attesa la scarsezza dell'annate , non si pensava di sostituir nessuno a quella giovine ; ma parlerò io alla madre badessa , e una mia parola . . .e per una premura del padre guardiano . . .In somma do la cosa per fatta .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Gertrude passò in mezzo agl'inchini della servitù , che accennava di congratularsi per la guarigione , e trovò alcuni parenti più prossimi , ch'erano stati invitati in fretta , per farle onore , e per rallegrarsi con lei de' due felici avvenimenti , la ricuperata salute , e la spiegata vocazione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Intanto , padroni e garzoni della bottega , ch'erano alle finestre de' piani di sopra , con una munizione di pietre (avranno probabilmente disselciato un cortile) , urlavano e facevan versacci a quelli di giù , perché smettessero ; facevan vedere le pietre , accennavano di volerle buttare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fissò gli occhi su quel bicchiere che aveva riempito ; e , vedendo passar davanti alla tavola il garzone , gli accennò di fermarsi , come se avesse qualche affare da comunicargli ; poi gli accennò il bicchiere , e con una pronunzia lenta e solenne , spiccando le parole in un certo modo particolare , disse: - ecco , l'avevo preparato per quel galantuomo: vedete ; pieno raso , proprio da amico ; ma non l'ha voluto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il notaio accennò a costoro che non lo sforzasser troppo , e disse a lui: - da bravo , figliuolo ; a noi , spicciatevi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Scende subito per la più corta , tra i pruni ; è sulla riva ; dà una voce leggiera leggiera al pescatore ; e , con l'intenzione di far come se chiedesse un servizio di poca importanza , ma , senza avvedersene , in una maniera mezzo supplichevole , gli accenna che approdi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Onde , chiamato il pescatore , e accennando col capo quella macchia biancastra che aveva veduta la notte avanti , e che allora gli appariva ben più distinta , disse: - è Bergamo , quel paese ?
---------------
- Monza è di qua . . .- e si voltava , per accennar col dito ; quando l'altro compagno (era il Nibbio) , afferrandola d'improvviso per la vita , l'alzò da terra .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quando questo fu in cima , il signore gli accennò che lo seguisse ; e andò con lui in una stanza del castello .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E perciò , non volendo risolvere con formole semplici questioni complicate , né allungar troppo un episodio , tralasceremo anche d'esporle ; bastandoci d'avere accennato così alla sfuggita che , d'un uomo così ammirabile in complesso , noi non pretendiamo che ogni cosa lo fosse ugualmente ; perché non paia che abbiam voluto scrivere un'orazion funebre .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dove c'eran due strade , il lettighiero si voltava , per saper quale dovesse prendere: l'innominato gliel'indicava con la mano , e insieme accennava di far presto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* I bravi che si trovan sulla spianata e sulla porta , si ritirano di qua e di là , per lasciare il passo libero: l'innominato fa segno che non si movan di più ; sprona , e passa davanti alla lettiga ; accenna al lettighiero e a don Abbondio che lo seguano ; entra in un primo cortile , da quello in un secondo ; va verso un usciolino , fa stare indietro con un gesto un bravo che accorreva per tenergli la staffa , e gli dice: - tu sta' costì , e non venga nessuno - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Guardate un poco , - gli disse , al suo entrare , la buona donna , accennando Lucia ; la quale fece il viso rosso , s'alzò , e cominciava a balbettar qualche scusa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Raggrinzò la fronte , torse gli occhi in traverso , strinse le labbra , tese a tutta forza l'arco dell'intelletto , cercò , frugò , sentì di dentro un cozzo d'idee monche e di mezze parole: ma il momento stringeva ; il cardinale accennava già d'avere interpretato il silenzio: il pover'uomo aprì la bocca , e disse: - si figuri ! - Altro non gli volle venire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ai primi bravi , o servitori (era tutt'uno) che vide , accennò che lo seguissero: e così di mano in mano .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accennò a quelli che si trovavan sulla porta , che gli venissero dietro con gli altri ; entrò nel primo cortile , andò verso il mezzo , e lì , essendo ancora a cavallo , mise un suo grido tonante: era il segno usato , al quale accorrevano tutti que' suoi che l'avessero sentito .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E quando l'innominato , alla fine delle sue parole , alzò di nuovo quella mano imperiosa per accennar che se n'andassero , quatti quatti , come un branco di pecore , tutti insieme se la batterono .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Solo , nel passar loro accanto , mentre usciva , e quelle venivano avanti , poté dar loro d'occhio , per accennare ch'era contento di loro , e che continuassero , da brave , a non dir nulla .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E sento , - soggiunse , accennando col dito i monti che chiudevano la valle di rimpetto , - sento che , anche da quella parte , giri un'altra masnada di gente , ma . . .ma . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'altre memorie contemporanee , raccontando la cosa , accennano anche , essere stata , sulle prime , opinion di molti , che fosse fatta per burla , per bizzarria ; nessuna parla di nessuno che la negasse ; e n'avrebbero parlato certamente , se ce ne fosse stati ; se non altro , per chiamarli stravaganti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Uno che passava , li vede e si ferma ; gli accenna a un altro , ad altri che arrivano: si formò un crocchio , a guardare , a tener d'occhio coloro , che il vestiario , la capigliatura , le bisacce , accusavano di stranieri e , quel ch'era peggio , di francesi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Pescavan ne' libri , e pur troppo ne trovavano in quantità , esempi di peste , come dicevano , manufatta: citavano Livio , Tacito , Dione , che dico ? Omero e Ovidio , i molti altri antichi che hanno raccontati o accennati fatti somiglianti: di moderni ne avevano ancor più in abbondanza .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nella biblioteca ambrosiana si conserva un'operetta scritta di sua mano intorno a quella peste ; e questo sentimento c'è accennato spesso , anzi una volta enunciato espressamente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ché , per tacere dell'antichità , e accennar solo qualcosa de' tempi più vicini a quello di cui trattiamo , in Palermo , del 1526 ; in Ginevra , del 1530 , poi del 1545 , poi ancora del 1574 ; in Casal Monferrato , del 1536 ; in Padova , del 1555 ; in Torino , del 1599 , e di nuovo , in quel medesim'anno 1630 , furon processati e condannati a supplizi , per lo più atrocissimi , dove qualcheduno , dove molti infelici , come rei d'aver propagata la peste , con polveri , o con unguenti , o con malìe , o con tutto ciò insieme .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Siccome anche questa ragione c'era entrata per qualche cosa , così abbiam dovuto accennarla .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Colui , o che avesse già avuta la peste , o che la temesse meno di quel che amava i mezzi ducatoni , accennò a Renzo che glielo buttasse ; e vistoselo volar subito a' piedi , susurrò: - va' innanzi presto - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Renzo , quando gli fu vicino , si levò il cappello , e gli accennò che desiderava parlargli , fermandosi nello stesso tempo , in maniera da fargli intendere che non si sarebbe accostato di più .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Questo , accennando con un bastone la parte donde veniva , disse: - la prima strada a diritta , l'ultima casa grande a sinistra .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E , con un suo atroce e maledetto ghigno , accennava il carro davanti a quello su cui stava il povero Renzo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Se Dio non ha voluto che la ci sia ; quella parte , - e alzò di nuovo la mano , accennando il lato dell'edifizio che avevan dirimpetto: - quella parte della fabbrica , e una parte del terreno che è lì davanti , è assegnata alle donne .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Guarda , sciagurato ! - E mentre con una mano stringeva e scoteva forte il braccio di Renzo , girava l'altra davanti a sé , accennando quanto più poteva della dolorosa scena all'intorno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La prima cosa che si vedeva , nell'entrare , era un infermo seduto sulla paglia nel fondo ; un infermo però non aggravato , e che anzi poteva parer vicino alla convalescenza ; il quale , visto il padre , tentennò la testa , come accennando di no: il padre abbassò la sua , con un atto di tristezza e di rassegnazione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Renzo intanto , girando , con una curiosità inquieta , lo sguardo sugli altri oggetti , vide tre o quattro infermi , ne distinse uno da una parte sur una materassa , involtato in un lenzolo , con una cappa signorile indosso , a guisa di coperta: lo fissò , riconobbe don Rodrigo , e fece un passo indietro ; ma il frate , facendogli di nuovo sentir fortemente la mano con cui lo teneva , lo tirò appiè del covile , e , stesavi sopra l'altra mano , accennava col dito l'uomo che vi giaceva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Diamo un pensiero ai mille e mille che sono usciti di là - ; e , col dito alzato sopra la spalla , accennava dietro sé la porta che mette al cimitero detto di san Gregorio , il quale allora era tutto , si può dire , una gran fossa: - diamo intorno un'occhiata ai mille e mille che rimangon qui , troppo incerti di dove sian per uscire ; diamo un'occhiata a noi , così pochi , che n'usciamo a salvamento .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si voltò e vide , a una certa distanza , un commissario , che alzò una mano , accennando proprio a lui , e gridando: - là nelle stanze , ché c'è bisogno d'aiuto: qui s'è finito ora di sbrattare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lucia ! v'ha detto , - e accennava Renzo , - chi ha visto qui ?
---------------
* Così dicendo , accennava Agnese col dito , che prima aveva tenuto rivolto a Lucia: e non si potrebbe spiegare con che bonarietà , con che piacevolezza facesse que' rimproveri .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accennerò soltanto che , in mezzo all'allegria , ora l'uno , ora l'altro motivò più d'una volta , che , per compir la festa , ci mancava il povero padre Cristoforo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Ogni tanto, accennando col capo, domandava alla serva: - Che fa? Gesa si stringeva nelle spalle, sporgeva il labbro, poi rispondeva: - Uhm! Sta con la testa sul libro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Eleonora accennò di sí col capo, e soggiunse: - Non te ne curare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Lopes accennava di scuotersi dalla cupa noja e, sotto al cappellaccio buttato sul naso, consigliava con voce sonnolenta: - Lasciate parlare don Mattia che se n'intende piú di voi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Voleva il denaro: - O mi uccido! - gli diceva, accennando di cavar la rivoltella dal fodero sotto la giacca.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tutto il vicinato stava a spiare dalle finestre e dagli usci di strada il portoncino stinto imporrito fasciato di lutto, che cosí, mezzo chiuso e mezzo aperto, pareva la faccia rugosa di un vecchio che strizzasse un occhio per accennar furbescamente a tutti quelli che entravano, dopo l'ultima uscita - piedi avanti e testa dietro - del padrone di casa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- aggiunse, accennando i giornali su la scrivania.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Mia madre! - disse, accennandola con espressione di profonda tristezza nella voce e nel gesto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tanto vero, che quando, sulla metà del second'atto, il pipistrello finalmente comparve, egli nemmeno se n'accorse; non capí nemmeno perché io col gomito lo urtassi e si voltò a guardarmi in faccia come un insensato: - Che cosa? Cominciò a pensarci solo quando le sorti della commedia, non per colpa del pipistrello, non per l'apprensione degli attori a causa di esso, ma per difetti evidenti della commedia stessa, accennarono di volgere a male.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dopo i primi convenevoli, il Pogliani si vide costretto a presentare il Colli che era rimasto lí con le mani in tasca, e mezza sigaretta spenta in bocca, il cappelluccio ancora sul naso; e non accennava d'andarsene.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Subito la signorina Consalvi accennò di nascondere il disegno, alzandosi; ma il Pogliani la trattenne con dolce violenza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
C'era, difatti, alla Pensione Ronchi, un signore, un bell'uomo d'oltre quarant'anni, molto bruno, precocemente canuto, ma coi baffi ancor neri (forse un po' troppo), elegantissimo, il quale, venuto a Chianciano pei quindici giorni della cura, vi si tratteneva da oltre un mese e non accennava ancora d'andarsene, per quanto all'arrivo avesse dichiarato d'avere a Roma urgentissimi affari, a cui s'era sottratto a stento e non senza grave rischio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Alle piote, nessun accenno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lello Vivoli aspettò che il Vocalòpulo gli volgesse di nuovo lo sguardo; ma poi, impaziente: - Ss, - lo chiamò piano e, accennando il giacente, domandò come stesse, con un gesto della mano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il dottore alzò le spalle e chiuse gli occhi, poi con un dito accennò la ferita alla mammella sinistra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che volevano intanto quelle due guardie che la madre le accennava lí nella saletta d'ingresso? - Meglio che muoja! Se vive, in galera! - Mamma! - supplicò, guardandola.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli accennò di sí col capo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ohé, dico, - fece l'Imbrò e con la mano accennò di nuovo il dubbio che il suo vecchio amico fosse impazzito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
S'era forse fermato il tempo? Come mai non sentiva ancora nessun accenno di dolore? - Non muojo? E subito, come se il pensiero gli avesse dato la sensazione attesa, si ritrasse, e con una mano si strinse il ventre.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Cosí egli la vedrà bene! Ma per poco Clementina non precipita giú in istrada, nell'accorgersi che quel giovine, vedendola lí, s'è levato in piedi e gesticola furiosamente, spaventato, e le accenna di smontare, giú di lí, giú di lí, per carità: incrocia le mani sul petto, si prende il capo tra le mani e grida, ora, grida! Clementina scende dal tavolino quanto piú presto può, sgomenta, anzi atterrita; lo guarda, tutta tremante, con gli occhi sbarrati; egli le tende le braccia, le invia baci; e allora: "è matto...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ma perché? Per seguitare ad abbrutirvi, a incarognirvi! Il professor Sabato non rispose: aveva in bocca di nuovo il bicchiere, che già gli ballava in mano: accennò di sí col testone, seguitando a bere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E accennava, svogliata, quasi prolungando un sospiro d'impazienza, un motivo di nenia paesana.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E gli occhi dei dieci uomini, anche quelli del prete, s'invetravano di lagrime, appena il pianto delle donne, sommesso, accennava di farsi piú affannoso per l'úrgere improvviso di pensieri, che facilmente essi indovinavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Piccarone accennò di sí col capo, poi aggiunse misteriosamente: - Veduto e sentito anche, qualche volta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se, al cospetto d'una realtà cosí diversa, mi si scopriva illusione la mia vita d'allora, que' miei antichi compagni - vissuti sempre fuori e ignari della mia illusione - com'erano? chi erano? Ritornavo a loro da un mondo che non era mai esistito, se non nella mia vana memoria; e, facendo qualche timido accenno a quelli che per me eran ricordi lontani, avevo paura di sentirmi rispondere: "Ma dove mai? ma quando mai?" Perché, se pure a quei miei antichi compagni, come a tutti, l'infanzia si rappresentava con la soave poesia della lontananza, questa poesia certamente non aveva potuto mai prendere nell'anima loro quella consistenza che aveva preso nella mia, avendo essi di continuo sotto gli occhi il paragone della realtà misera, angusta, monotona, non diversa per loro, come diversa appariva a me adesso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E parlava loro della spudorata ciarlataneria che dal campo della politica era passata a sgambettare in quello della letteratura, prima, e ora, purtroppo, anche nei sacri e inviolabili dominii della scienza; parlava della servilità vigliacca radicata profondamente nell'indole del popolo italiano, per cui è gemma preziosa qualunque cosa venga d'oltralpe o d'oltremare e pietra falsa e vile tutto ciò che si produce da noi; accennava infine agli argomenti piú forti contro il suo avversario, da svolgere nella ventura lezione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Eran passate circa due ore e il brevissimo discorso non accennava ancora di finire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ps, ps! - la chiamò, e col gesto le disse: - che fai? sei matta? Venerina le mostrò la lettera e la borsetta, che teneva ancora in mano e le accennò d'entrare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Con la mano rimasta libera accennò il segno della croce.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Povero zio! - Ridi? - Ma sí! - Fatto? Venerina si nascose il volto con le mani, accennando piú volte di sí col capo, vivacemente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli accennò di sí, col capo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E infatti don Pietro lo aveva lasciato sfogare, socchiudendo ogni tanto gli occhi e accennando con le labbra bianche un lieve sorrisino, a cui non parevano neppure piú adatte quelle sue labbra, un sorrisino bonariamente ironico, o mormorando, senza sdegno, con indulgenza: - Vanità...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ecco, perché, correndo appresso a quei bambini non belli e mal vestiti, aveva bisogno di sorridere a quel modo Faustino Sangelli in quel momento; bisogno, proprio bisogno di veder viva, di ventidue anni, là, fuggente e ammiccante, tra il rimescolío dei passeggeri Lillí, Lillí che accennava, cosí fuggendo e riparandosi dietro le spalle dei passeggeri, di scoprirsi ancora il seno e far con la mano appena appena l'atto d'offrirglielo e subito con la stessa mano l'atto di nasconderselo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Alza una mano a un gesto melodrammatico e, provandosi a tirar fuori la voce dalla gola ancora addormentata, accenna l'aria della "Gioconda": Suicidio? In questi fieeeriii momenti...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- gli accennò quella.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La serva accennò di sí, col capo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Cesarino, raccapricciato, alzò le mani per accennare alla serva di tacere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Aspettando la cena, lí seduto sul balconcino, nell'ultima luce fredda del crepuscolo, guardando (senza neppur forse vederla) la fetta di luna già accesa nel cielo scialbo e vano; poi abbassando gli occhi sulla sudicia stradicciuola deserta costeggiata da una parte da una siepe secca e polverosa a riparo degli orti, si sentiva invader l'anima, in quella stanchezza, da uno squallore angoscioso; ma non appena il pianto accennava di pungergli gli occhi, serrava i denti, stringeva nel pugno la bacchetta di ferro della ringhiera, appuntava lo sguardo all'unico fanale della stradicciuola, a cui i monellacci avevano fracassato a sassate due vetri, e si metteva a pensar cose cattive, apposta, contro gli scolaretti del convitto, anche contro il Direttore, ora che non sentiva piú di poter essere come prima fiducioso con lui, avendo capito che gli faceva il bene, sí, ma quasi piú per sé, per il compiacimento di sentirsi, lui, buono; il che gli dava adesso, nel riceverne quel bene, come un impiccio d'umiliazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma il povero ragazzo, che ha già dieci anni e par che li abbia proprio per forza, tirati, tirati sú dalle piú minuziose cure del babbo, il povero ragazzo corre ahimè il rischio d'aver la stessa fortuna del padre: o forse no, si spera: perché, cosí gracile, cosí miserino com'è, sembra accenni piuttosto di volersene andare dello stesso male, di cui il babbo fu minacciato da ragazzo, quand'era al seminario.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Mauri si rimise a sedere e domandò ansiosamente: - Riposa? Il Gelli accennò di sí col capo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Lui! - gridò allora il Siròli, accennando con la mano verso casa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma da qualche tempo, se egli si ribella, perché vorrebbe veder messe con un po' di garbo le figliuole, e per esempio accenna di voler disfare quelle treccioline, la minaccia è: - Bada che te le bacio! Perché è venuto fuori a colei, da alcuni mesi, qua al labbro di sotto, come un ovolino duro duro, un nodo che s'è a poco a poco ingrossato e fatto livido, quasi nero.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Dica un po', sa che discorsi fanno, almeno, tra loro? La signorina Trecke abbassa con furbizia assassina le vecchie palpebre cartilaginose da scimmia, sui chiari occhi innocenti, e rapidamente, sempre sorridendo in quel suo modo, accenna piú volte di sí col capo: - Parlano dell'Equatore, - dice.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Subito dopo però, si diede ad agitar furiosamente quelle mani davanti alla bocca, quasi volesse disperdere o ricacciare indietro il grido; poi le protese in atto di parare, accennando che si chiudessero tutti gli usci; e con voce soffocata: - Per carità, per carità, non lo senta Nicolina! Ha il bambino attaccato al petto! Lo scialle...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'ho capito! Ricomposto appena dallo scatto d'ira all'annunzio di quella visita, il signor Notajo, dal tavolino innanzi al quale stava seduto nella sua stanza da letto, accennò di sí col grosso capo calvo, ma senza saper bene perché.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si voltò, e, come scorse Bellavita parato a quel modo, prima allibí, poi si sentí rimescolare tutto e gli corse a petto e gli muggí sotto sotto, accennando di levar la canna d'India: - Lasciami in pace, Bellavita, o t'accoppo, sai! Ma Bellavita gli restò davanti zitto e con gli occhi bassi; impassibile, come un'ombra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma a chi e quando aveva lui denunziato i furti continuati di quel ladro? Non aveva mai aperto bocca con nessuno, mai! Si era solamente contentato, fino a poco tempo fa, di fissarlo: ecco, sí, di guatare Meo Zezza in un certo modo speciale, quando costui, sempre tutto fremente di calda bestialità festosa, gli s'appressava e, con un lustro sguajato negli occhi e nei denti, accennava con le manacce paffute e pelose di toccarlo qua e là.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Come Cesara, però, senza muovere il capo, senza batter ciglio, levò appena una mano ad accennar la sua mamma lí distesa, dicendogli: - Vede, professore? - il professore ebbe uno scatto, e: - Sí, cara, sí! - le rispose con una concitazione quasi astiosa, che stordí la sua antica allieva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- E che vuoi che abbia da raccontarti io? Avvezza ormai da tant'anni a vivere tutta chiusa in sé, appena una qualche domanda accennava di volerle entrar dentro, la sviava con una risposta evasiva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma egli non accennava nemmeno d'alzare una mano per cacciarla.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E fu il primo a spiccare un salto da montone dentro la roba, appena Batà cacciò il múgolo annunziatore e con la mano accennò ai tre di chiudersi subito dentro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Brava! Nulla ci capisci tu; nulla voglio saperne io, - soggiunse il Morozzi, - me ne vado subito in giardino! - Aspetta! - esclamò donna Angeletta, accennando di levarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Capisci adesso? - D'aver figliuoli? Il Morozzi le rispose con un gesto espressivo delle mani, e aggiunse: - Ma s'è ricordata, com'ella dice, che da ragazza "colse a volo" qualche discorso tra me e te, sul conto di Giulio, qualche accenno a quel trascorso giovanile di lui, alla nascita di quel bambino...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma ella volse il gran viso nero incorniciato di bianco e ammiccò accennandogli di pazientare .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— L'hai sentita ? — disse sottovoce accennando a Noemi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Lentamente si disposero in fila , con le mani intrecciate , e sollevarono i piedi accennando i primi passi della danza ; ma erano rigide e incerte e pareva si sostenessero a vicenda .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Agitava le dita della mano tesa lontano , come per accennare al brulichio della folla , ed Efix guardava il suo piede e mormorava con tenerezza e con pietà: — Anima mia bella ! E avrebbe voluto curvarsi sul desolato «ragazzo» e dirgli: sono qua io , non ti mancherà nulla ! – ma non seppe che offrirgli di nuovo la zucca come la madre offre il seno al bambino che si lamenta .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ma dovette interrompere la discussione perché da lontano donna Ester gli accennava di avvicinarsi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ogni sera don Predu , che possedeva grandi poderi verso il mare , passava di ritorno al paese , e se vedeva il servo tendeva l'indice verso la terra delle sue cugine e poi si toccava il petto per significare che aspettava l'espropriazione e il possesso del poderetto ; ma Efix , abituato a quella mimica , salutava , e a sua volta accennava di no , di no , con la mano e con la testa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Benché fosse presto , quando arrivò al villaggio , Efix vide l'usuraia filare nel suo cortile , fra i porcellini grassi e i colombi in amore , e la salutò accennandole che sarebbe passato piú tardi ; ma ella rispose agitando il fuso: ella poteva aspettare , non aveva fretta .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix la guarda , la guarda , e gli sembra di ricordare una vita anteriore , remotissima , e gli sembra che ella gli accenni di accostarsi , di aiutarla a scendere , di seguirla . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Arrivato sotto il finestrino il servo guardò in su senza parlare ; non poteva quasi aprir bocca , ma scosse la testa verso la strada , accennando a Giacinto di seguirlo , e Giacinto lo seguí .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Bisogna che vada , — disse accennando fuori , come uno che ha da camminare , da andare lontano .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Eppure , hai sentito il nostro padrone come s'inalbera quando gli si accenna alle sue cugine ?— I tempi cambiano: anche i puledri invecchiano , — sentenziò Stefana ; ma entrambe sentivano qualche cosa di nuovo , di grave , pendere sul loro destino di serve senza padrona .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Io farò la domanda come si conviene ; le manderò prete Paskale , o il dottore o chi vuole ; ma non voglio prendermi un rifiuto , eh , cosí Dio mi assista , questo no , perbacco ! Tu intendi , Efix ? Efix intendeva benissimo , e accennava di sí , di sí , col capo , con gli occhi scintillanti .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Non aspetti Ester ? Torni per Pasqua ? Egli accennò di no .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Rammentate , Micheli ? — l'ometto accennò di sí , ma scuotendo la testa con rimprovero .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Senti , — disse Efix , che s'era seduto davanti al focolare e non accennava ad andarsene , — è inutile che tu vai in pellegrinaggio: se hai da far penitenza falla in casa tua .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il malato sollevò l'indice , accennando di no .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Egli sollevava l'indice , accennando di no , a occhi chiusi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Sei contento ? Egli accennò di sí ; poi si coprí la testa col panno e là sotto gli pareva d'essere già morto , ma di gioire lo stesso per la buona fortuna delle sue padrone .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Ebbene , Efix , che hai ? Egli le accennò con le palpebre di accostarsi di piú , le mormorò sul viso con un filo di voce: — Donna Ester mia , di grazia , se vuole mi chiami prete Paskale .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Sai cosa succede , oggi ? Egli accennò di sí , bevendo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Egli accennava di sí , di sí: tutto era stato , tutto era un sogno .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il mondo chiama onesta la donna che con gli ornamenti della persona ad arte vestita, ad arte ignuda, con gli atti, gli sguardi, le parole accennanti ad amore, s’ingegna di suscitare quanti può desideri, ma non degna saziarli perché i desideri suoi sono altrove. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Accennò della sua padrona di casa, esagerò un poco il pericolo, per pregare Maria lo salvasse prendendolo a dozzina lei: ma il discorso mal preparato non attaccava; e Maria voleva pur ricusando manifestare l’animo suo. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Egli, con quella semplicità tra d’affetto e d’orgoglio, che fa dire tante parole frantese, e che impiccia le faccende, soggiunse: credete voi, Maria, ch’io possa farvi soffrire? Ella lo guardò con cert’occhi che gli davano del buon uomo molto evidentemente; e senza rispondergli, al navicellaio accennò di dar volta. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
La mia memoria vi raccomando; l’onor mio..." Qui diede in singhiozzi non di dolore ma di tenerezza: ed ella sollecita e supplichevole accennò non alzasse la voce, e l’abbracciò, dimentica in quel punto del proprio tormento, e pensosa dell’onore di lui. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Poi si voltò con una faccia imperiosa verso il portico e accennò a qualcuno, piegando il mento, di venire. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Suo marito le afferrò la mano in aria, le accennò di fiutare e poi le soffiò nella bocca spalancata: «Risotto!» Lei esitava, non avendo udito bene. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
I pranzi di casa Maironi erano sempre lugubri e questo accennava ad esserlo anche più del solito. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Confortata dalle carezze de' suoi figli, si ricompose, li baciò, stese la mano a suo fratello e al signor Giacomo, che non avevano inteso affatto cosa fosse accaduto e accennò a Luisa di andar a pigliar qualche cosa. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La signora Teresa parve presa da uno scrupolo, accennò a richiamarlo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Sua moglie osò di allora svignarsela alla sorda, sì, ma non alla muta, e disse timidamente: «Vado, neh?» Pasotti si voltò accigliato, imperioso, le accennò col dito di venir da lui e le disegnò sopra e intorno alla persona, con quattro colpi di mimica, un cappello e uno scialle. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Poi le accennò misteriosamente del capo ed ella uscì. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Un'olea fragrans vi diceva in un angolo la potenza delle cose gentili sul caldo impetuoso spirito del poeta; un cipressino poco accetto a Luisa vi diceva in un altro angolo la sua religiosità; un piccolo parapetto di mattoni a traforo, fra il cipresso e l'olea, con due righe di tufi in testa che contenevano un ridente popolo di verbene, petunie e portulache, accennava alla ingegnosità singolare dell'autore; le molte rose sparse dappertutto parlavano del suo affetto alla bellezza classica; il ficus repens che vestiva le muraglie verso il lago, i due aranci nel mezzo dei due ripiani, un vigoroso, lucido carrubo rivelavano un temperamento freddoloso, una fantasia volta sempre al mezzogiorno, insensibile al fascino del nord. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Aveva ella pensato proprio a lui nel dir quello che aveva detto? O vi era stata nel suo pensiero una occulta complicazione? Aveva pensato allo zio senza un vero convincimento, solo perché non osava nominare, neanche nel pensiero, un'altra persona cui le sue parole potevano riferirsi più giustamente? Il silenzio del professore, lo sguardo scrutatore di lui, non incontrato ma sentito, le rivelarono ch'egli sospettava di lei stessa: per questo accennò frettolosamente allo zio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
C'è delle bestie che possono interpretar male.» E accennò leggermente col capo al Ricevitore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
L'aggiunto accennò ai gendarmi di aprire il cassettone. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Fraintese la stretta che le rispose; le parve un'appassionata protesta contro la separazione, e non la potendo, quantunque le fosse dolce, approvare, accennava ogni tanto a ritrar la mano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Questi fece un profondo saluto e la dama che pareva appunto l'ampolla dell'essenza di vecchiaia, andò a porsi in un seggiolone accanto al fuoco e fece accomodare la sua bestiola in un altro; dopo di che accennò al Gilardoni di accomodarsi pure. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il professore accennò di sì e l'accompagnò, tutto palpitante, nello studio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Franco accennò a sua moglie di tacere, di non svegliare Maria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
A quattro passi accennò loro, con un gesto imperioso, di fermarsi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si fece sedere accanto, sul canapè, la signora Barborin alla quale il padrone aveva proibito il menomo accenno ai casi di Oria, si lasciò ossequiare dagli altri, fece le solite domande al Paolin e al Paolon circa le rispettive loro dame e soddisfatta d'aver appreso che la Paolina e la Paolona stavano bene, incrociò le mani sul ventre e tacque dignitosamente in faccia al semicerchio de' suoi cortigiani. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Che resterà domani dei diarii della guerra su per i giornali, ove una minima parte di queste piccole innumerevoli storie sono appena, in brevi tratti, accennate
---------------
Non può sentirsi dir nulla la madre disperata: grida, grida fino a stracciarsi la gola, levando le braccia e scotendo le mani, frenetica, appena qualcuno accenni di volgerle una parola.(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
Vederlo però con tal furia volgare ritorto contro di lui gli provoca sdegno, e per poco lo strazio accenna d’arrabbiarsi anche in lui e d’insorgere allo stesso modo feroce.(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
Storia ed accenni preliminari dell’equitazione
---------------
Volontà militante, usa a maneggiare la materia e a possederla, egli s'era anche avventurato in quei confini ov'essa par finire; e sapeva quel che le labbra non possono esprimere, quel che gli occhi non possono accennare. L'enigma delle Pause, inscritto nell'oro e nell'azzurro dello scrigno estense, egli l'aveva letto su pareti di granito. Per ciò, dispregiatore di tutte le abitudini, egli serbava quella del silenzio e quella dell'attenzione. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Lui — accennò con la convulsione delle labbra — lui.... (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Vana s'accorse che Lunella s'era addormentata; e l'anima le venne meno, di struggimento. Non si mosse, non diede il più lieve crollo. Come Miss Imogen apparve all'uscio, con gli occhi ella le accennò di non appressarsi. Quella si ritrasse. La bimba dormiva con la gota contro la spalla della sorella, abbandonata su le ginocchia che la reggevano. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Paolo si stringeva le tempie fra le mani, e accennava di non poter più udire. L'insonnio, il digiuno, la stanchezza, la violenza delle commozioni finalmente rompevano la sua forza. Le tempie gli si spezzavano. Lo spasimo corporale attutì l'altro dolore.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* Solo per qualche traccia rimasta del soggiorno di colei nella casa accennava di rianimarsi un po', e come un cane che si sdrai su le vestigia del padrone morto, quasi a covarne l'ultimo sentore, che non se ne vada via anche quello, stava lì e non c'era verso di mandarlo fuori a distrarsi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Accennò, così dicendo, un sorriso lieve lieve, e mesto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Accenno a quest’avventura, non per farmi bello d’un atto di coraggio, ma per dire anzi della paura che provai per le conseguenze di esso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Era un fuggevole sguardo, come il lampo d una grazia dolcissima; era un sorriso di commiserazione per la ridicola lusinga di quella povera donna; era qualche benevolo richiamo ch’ella mi accennava con gli occhi e con un lieve movimento del capo, se io eccedevo un po’, per il nostro spasso segreto, nel dar filo di speranza all’aquilone di colei che or si librava nei cieli della beatitudine, ora svariava per qualche mia stratta improvvisa e violenta. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E qui la signorina Caporale mi parlò delle sei mila lire scroccatele da Papiano, a cui io ho già accennato altrove. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Chiusa in sé e più schiva del solito, Adriana s’appressò a noi: cinse con un braccio la vita della signorina Caporale e accennò a me un lieve saluto col capo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Dobbiamo contentarci di qualche motivetto, di qualche spunto, accennato su la chitarra. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Gliel’ho accennato, venendo: non fanno mica male, si rassicuri. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Sarebbe un peccato, via! perché – spiacevole quanto si voglia quest’incidente – i fenomeni accennavano questa sera a manifestarsi con insolita energia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Allora Adriana accennò di volersene andare; io stupido, la trattenni; ma, già, come potevo prevedere? In tutti gl’impicci miei, grandi e piccini, sono stato, come s’è visto, soccorso sempre dalla fortuna. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Nella prima sala, attorno a un tavolino, c’erano cinque o sei ufficiali d’artiglieria e, come uno d’essi, vedendomi arrestar lì presso torbido, esitante, si voltò a guardarmi, io gli accennai un saluto, e con voce rotta dall’affanno:
---------------
* Ma dovevo assolutamente vietarmi di fare il minimo accenno alla mia permanenza in Roma, alle avventure, ai casi che m’erano occorsi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Solo un giornale del mattino, solito di narrar diffusamente i fatti del giorno, accennava «alla sorpresa e al dolore della famiglia del cavalier Anselmo Paleari, caposezione al Ministero della pubblica istruzione, ora a riposo, presso cui il Meis abitava, molto stimato per il suo riserbo e pe’ suoi modi cortesi». ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Provai una tenerezza indicibile: doveva essere un mio nipotino, il figlio maggiore di Berto; mi chinai, gli accennai con la mano di farsi avanti; ma gli feci paura; scappò via. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Un principio , un accenno , un rudimento ; era necessario costituirla , quest'arte , ritrovarne le regole sicure — e applicarla . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Accennavano a dottrine superiori , a tradizioni segrete , a maestri invisibili o lontani , a esoterismi di prim'ordine serbati a chi può sormontare le mille terribili prove — e promettevano vagamente la potenza , quella stessa potenza ch'io cercavo in ogni parte . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
La mamma con un gesto accompagnato da un lieve suono labbiale accennò a me , ch’essa credeva immerso nel sonno su cui invece nuotavo in piena coscienza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Il dolore stesso accennava ad una vita più intensa .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* «Era di una donna?» domandai io , e lui accennò di sì con la testa , vantandosi della sua buona fortuna .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Quando accennai di andarmene non me lo permisero .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Ne parlai con tutta mitezza all’Olivi , naturalmente senza accennare della mia ispirazione .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Mi sarebbe stato anche facile di far così , perché Carla stessa , quando mi riconobbe , arrossì e accennò a fuggire vergognandosi – come seppi poi – di farsi trovare vestita di un povero consunto vestitino di casa .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
– Sono venuto per vedere se possiamo cavare da questo libro – e accennai al Garcia che si trovava intatto sul tavolo al posto ove l’avevamo lasciato , – qualche altra cosa di utile .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
abbozzo
= prima forma o stesura incompleta di un lavoro , di uno scritto , di un'opera d'arte abbozzo di legge , stesura sommaria di una proposta di legge accenno , tentativo
---------------
adombramento
= l'adombrare , l'adombrarsi accenno , indizio .
---------------
prato
= accennare , nominare prima .
---------------
preaccennato
= participio passato di preaccennare
= di persona o cosa cui si è accennato in precedenza .
---------------
riaccennare
= verbo trans. e intr. accennare di nuovo
---------------
risolino
= riso a fior di labbra, appena accennato
---------------
sogghigno
= ghigno appena accennato ,
---------------
sopraccennato
= a cui si è accennato prima ,
---------------
Conjugacíon: 1 - amagar
auxiliar: haber - transitivo
INDICATIVO activo
Presente
yo amago
amagas
él/ella amaga
nosotros amagamos
vosotros amagáis
ellos/ellas amagan
Imperfecto
yo amagaba
amagabas
él/ella amagaba
nosotros amagabamos
vosotros amagabais
ellos/ellas amagaban
Pretérito indefinito
yo amagué
amagaste
él/ella amagó
nosotros amagamos
vosotros amagasteis
ellos/ellas amagaron
Preterito perfecto
yo he amagado
has amagado
él/ella ha amagado
nosotros hemos amagado
vosotros habéis amagado
ellos/ellas han amagado
Preterito pluscuamperfecto
yo había amagado
habías amagado
él/ella había amagado
nosotros habíamos amagado
vosotros habíais amagado
ellos/ellas habían amagado
Preterito anterior
yo hube amagado
hubiste amagado
él/ella hubo amagado
nosotros hubimos amagado
vosotros hubisteis amagado
ellos/ellas hubieron amagado
Futuro
yo amagaré
amagaras
él/ella amagará
nosotros amagaremos
vosotros amagareis
ellos/ellas amagarán
Futuro perfecto
yo habré amagado
habrás amagado
él/ella habrá amagado
nosotros habremos amagado
vosotros habréis amagado
ellos/ellas habrán amagado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo amague
amagues
él/ella amague
nosotros amaguemos
nosotros amaguéis
ellos/ellas amaguen
Pretérito perfecto
yo haya amagado
hayas amagado
él/ella haya amagado
nosotros hayamos amagado
nosotros hayáis amagado
ellos/ellas hayan amagado
Pretérito imperfetto I
yo amagara
amagaras
él/ella amagara
nosotros amagáramos
nosotros amagarais
ellos/ellas amagaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera amagado
hubieras amagado
él/ella hubiera amagado
nosotros hubiéramos amagado
nosotros hubierais amagado
ellos/ellas hubieran amagado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese amagado
hubieses amagado
él/ella hubiese amagado
nosotros hubiésemos amagado
nosotros hubieseis amagado
ellos/ellas hubiesen amagado
Pretérito imperfetto II
yo amagase
amagases
él/ella amagase
nosotros amagásemos
nosotros amagaseis
ellos/ellas amagasen
Futuro
yo amagare
amagares
él/ella amagare
nosotros amagáremos
nosotros amagareis
ellos/ellas amagaren
Futuro perfecto
yo hubiere amagado
hubieres amagado
él/ella hubiere amagado
nosotros hubiéremos amagado
nosotros hubiereis amagado
ellos/ellas hubieren amagado
POTENCIAL - activo
Presente
yo amagaría
amagarías
él/ella amagaría
nosotros amagaríamos
vosotros amagaríais
ellos/ellas amagarían
Perfecto
yo habría amagado
habrías amagado
él/ella habría amagado
nosotros habríamos amagado
vosotros habríais amagado
ellos/ellas habrían amagado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
amaga
amague
amaguemos
amagad
amaguen
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber amagado
PARTICIPIO - activo
Presente
que amaga
Compuesto
amagado
GERUNDIO activo
Presente
amagando
Compuesto
habiendo amagado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy amagado
eres amagado
él/ella es amagado
nosotros somos amagados
vosotros seis amagados
ellos/ellas son amagados
Imperfecto
yo era amagado
eras amagado
él/ella era amagado
nosotros èramos amagados
vosotros erais amagados
ellos/ellas eran amagados
Pretérito indefinito
yo fui amagado
fuiste amagado
él/ella fue amagado
nosotros fuimos amagados
vosotros fuisteis amagados
ellos/ellas fueron amagados
Preterito perfecto
yo he sido amagado
has sido amagado
él/ella ha sido amagado
nosotros hemos sido amagados
vosotros habèis sido amagados
ellos/ellas han sido amagados
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido amagado
habías sido amagado
él/ella había sido amagado
nosotros habíamos sido amagados
vosotros habías sido amagados
ellos/ellas habían sido amagados
Preterito anterior
yo hube sido amagado
hubiste sido amagado
él/ella hubo sido amagado
nosotros hubimos sido amagados
vosotros hubisteis sido amagados
ellos/ellas hubieron sido amagados
Futuro
yo seré amagado
serás amagado
él/ella será amagado
nosotros seremos amagados
vosotros sereis amagados
ellos/ellas serán amagados
Futuro perfecto
yo habrè sido amagado
habrás sido amagado
él/ella habrá sido amagado
nosotros habremos sido amagados
vosotros habreis sido amagados
ellos/ellas habrán sido amagados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea amagado
seas amagado
él/ella sea amagado
nosotros seamos amagados
nosotros seáis amagados
ellos/ellas sean amagados
Pretérito perfecto
yo haya sido amagado
hayas sido amagado
él/ella haya sido amagado
nosotros hayamos sido amagado
nosotros hayáis sido amagado
ellos/ellas hayan sido amagado
Pretérito imperfetto I
yo fuere amagado
fueres amagado
él/ella fuere amagado
nosotros fuéremos amagados
nosotros fuereis amagados
ellos/ellas fueren amagados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido amagado
hubieres sido amagado
él/ella hubiere sido amagado
nosotros hubiéremos sido amagados
nosotros hubierei sido amagados
ellos/ellas hubieren sido amagados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido amagado
hubieses sido amagado
él/ella hubiese sido amagado
nosotros hubiésemos sido amagados
nosotros hubieseis sido amagados
ellos/ellas hubiesen sido amagados
Pretérito imperfetto II
yo fuese amagado
fuesess amagado
él/ella fuese amagado
nosotros fuésemos amagados
nosotros fueseis amagados
ellos/ellas fuesen amagados
Futuro
yo fuere amagado
fueres amagado
él/ella fuere amagado
nosotros fuéremos amagados
nosotros fuereis amagados
ellos/ellas fueren amagados
Futuro perfecto
yo hubiere sido amagado
hubieres sido amagado
él/ella hubiere sido amagado
nosotros hubiéremos sido amagados
nosotros hubiereis sido amagados
ellos/ellas hubieren sido amagados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería amagado
serías amagado
él/ella sería amagado
nosotros seríamos amagados
vosotros seríais amagados
ellos/ellas serían amagados
Perfecto
yo habría sido amagado
habrías sido amagado
él/ella habría sido amagados
nosotros habríamos sido amagados
vosotros habríais sido amagados
ellos/ellas habrían sido amagados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé amagado
sea amagado
seamos amagados
sed amagados
sean amagados
INFINITO pasivo
Presente
ser amagado
Compuesto
haber sido amagado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es amagado
Compuesto
amagado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo amagado
Compuesto
habiendo sido amagado
Coniugazione:1 - accennare
Ausiliare:avere transitivo/intransitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io accenno
tu accenni
egli accenna
noi accenniamo
voi accennate
essi accennano
Imperfetto
io accennavo
tu accennavi
egli accennava
noi accennavamo
voi accennavate
essi accennavano
Passato remoto
io accennai
tu accennasti
egli accennò
noi accennammo
voi accennaste
essi accennarono
Passato prossimo
io ho accennato
tu hai accennato
egli ha accennato
noi abbiamo accennato
voi avete accennato
essi hanno accennato
Trapassato prossimo
io avevo accennato
tu avevi accennato
egli aveva accennato
noi avevamo accennato
voi avevate accennato
essi avevano accennato
Trapassato remoto
io ebbi accennato
tu avesti accennato
egli ebbe accennato
noi avemmo accennato
voi eveste accennato
essi ebbero accennato
Futuro semplice
io accennerò
tu accennerai
egli accennerà
noi accenneremo
voi accennerete
essi accenneranno
Futuro anteriore
io avrò accennato
tu avrai accennato
egli avrà accennato
noi avremo accennato
voi avrete accennato
essi avranno accennato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io accenni
che tu accenni
che egli accenni
che noi accenniamo
che voi accenniate
che essi accennino
Passato
che io abbia accennato
che tu abbia accennato
che egli abbia accennato
che noi abbiamo accennato
che voi abbiate accennato
che essi abbiano accennato
Imperfetto
che io accennassi
che tu accennassi
che egli accennasse
che noi accennassimo
che voi accennaste
che essi accennassero
Trapassato
che io avessi accennato
che tu avessi accennato
che egli avesse accennato
che noi avessimo accennato
che voi aveste accennato
che essi avessero accennato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io accennerei
tu accenneresti
egli accennerebbe
noi accenneremmo
voi accennereste
essi accennerebbero
Passato
io avrei accennato
tu avresti accennato
egli avrebbe accennato
noi avremmo accennato
voi avreste accennato
essi avrebbero accennato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
accenna
accenni
accenniamo
accennate
accennino
Futuro
-
accennerai
accennerà
accenneremo
accennerete
accenneranno
INFINITO - attivo
Presente
accennare
Passato
avere accennato
PARTICIPIO - attivo
Presente
accennante
Passato
accennato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
accennando
Passato
avendo accennato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono accennato
tu sei accennato
egli é accennato
noi siamo accennati
voi siete accennati
essi sono accennati
Imperfetto
io ero accennato
tu eri accennato
egli era accennato
noi eravamo accennati
voi eravate accennati
essi erano accennati
Passato remoto
io fui accennato
tu fosti accennato
egli fu accennato
noi fummo accennati
voi foste accennati
essi furono accennati
Passato prossimo
io sono stato accennato
tu sei stato accennato
egli é stato accennato
noi siamo stati accennati
voi siete stati accennati
essi sono stati accennati
Trapassato prossimo
io ero stato accennato
tu eri stato accennato
egli era stato accennato
noi eravamo stati accennati
voi eravate stati accennati
essi erano statiaccennati
Trapassato remoto
io fui stato accennato
tu fosti stato accennato
egli fu stato accennato
noi fummo stati accennati
voi foste stati accennati
essi furono stati accennati
Futuro semplice
io sarò accennato
tu sarai accennato
egli sarà accennato
noi saremo accennati
voi sarete accennati
essi saranno accennati
Futuro anteriore
io sarò stato accennato
tu sarai stato accennato
egli sarà stato accennato
noi saremo stati accennati
voi sarete stati accennati
essi saranno stati accennati
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia accennato
che tu sia accennato
che egli sia accennato
che noi siamo accennati
che voi siate accennati
che essi siano accennati
Passato
che io sia stato accennato
che tu sia stato accennato
che egli sia stato accennato
che noi siamo stati accennati
che voi siate stati accennati
che essi siano stati accennati
Imperfetto
che io fossi accennato
che tu fossi accennato
che egli fosse accennato
che noi fossimo accennati
che voi foste accennati
che essi fossero accennati
Trapassato
che io fossi stato accennato
che tu fossi stato accennato
che egli fosse stato accennato
che noi fossimo stati accennati
che voi foste stati accennati
che essi fossero stati accennati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei accennato
tu saresti accennato
egli sarebbe accennato
noi saremmo accennati
voi sareste accennati
essi sarebbero accennati
Passato
io sarei stato accennato
tu saresti stato accennato
egli sarebbe stato accennato
noi saremmo stati accennati
voi sareste stati accennati
essi sarebbero stati accennati
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii accennato
sia accennato
siamo accennati
siate accennati
siano accennati
Futuro
-
sarai accennato
sarà accennato
saremo accennati
sarete accennati
saranno accennati
INFINITO - passivo
Presente
essere accennato
Passato
essere stato accennato
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
accennato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo accennato
Passato
essendo stato accennato