Buena navegación con NihilScio!  Página de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

á   è   é   ì   í   ò
ó   ù   ú   ü   ñ   ç
Inglese
sinonimi di aleccionar

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
aleccionar
= insegnare , istruire .
---------------
Vocabulario y frases
insegnare
= verbo transitivo , fare apprendere con metodo , teorico o pratico , una disciplina o un'arte
---------------
* Ai tempi in cui accaddero i fatti che prendiamo a raccontare , quel borgo , già considerabile , era anche un castello , e aveva perciò l'onore d'alloggiare un comandante , e il vantaggio di possedere una stabile guarnigione di soldati spagnoli , che insegnavan la modestia alle fanciulle e alle donne del paese , accarezzavan di tempo in tempo le spalle a qualche marito , a qualche padre ; e , sul finir dell'estate , non mancavan mai di spandersi nelle vigne , per diradar l'uve , e alleggerire a' contadini le fatiche della vendemmia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La fanciulla scarna , tenendo per la corda al pascolo la vaccherella magra stecchita , guardava innanzi , e si chinava in fretta , a rubarle , per cibo della famiglia , qualche erba , di cui la fame aveva insegnato che anche gli uomini potevan vivere .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Mi vuole insegnare . . . ? - riprendeva il conte ; ma don Rodrigo gli dié d'occhio , per fargli intendere che , per amor suo , cessasse di contraddire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma ringrazia il saio che ti copre codeste spalle di mascalzone , e ti salva dalle carezze che si fanno a' tuoi pari , per insegnar loro a parlare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Uno entrava col pretesto di farsi insegnar la strada ; altri , passando davanti all'uscio , rallentavano il passo , e guardavan sott'occhio nella stanza , a traverso il cortile , come chi vuol vedere senza dar sospetto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma la religione , come l'avevano insegnata alla nostra poveretta , e come essa l'aveva ricevuta , non bandiva l'orgoglio , anzi lo santificava e lo proponeva come un mezzo per ottenere una felicità terrena .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Insegna a continuare con sapienza ciò ch'è stato intrapreso per leggerezza ; piega l'animo ad abbracciar con propensione ciò che è stato imposto dalla prepotenza , e dà a una scelta che fu temeraria , ma che è irrevocabile , tutta la santità , tutta la saviezza , diciamolo pur francamente , tutte le gioie della vocazione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Saprebbe insegnarmi la strada più corta , per andare al convento de' cappuccini dove sta il padre Bonaventura ?
---------------
* Fece la strada che gli era stata insegnata , e si trovò a porta orientale .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Chi è di questi bravi signori che voglia insegnarmi un'osteria , per mangiare un boccone , e dormire da povero figliuolo ? - disse Renzo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fu lì lì per farsi insegnar la strada da qualcheduno de' suoi liberatori ; ma siccome nel poco tempo che aveva avuto per meditare su' casi suoi , gli eran passate per la mente certe idee su quello spadaio così obbligante , padre di quattro figliuoli , così , a buon conto , non volle manifestare i suoi disegni a una gran brigata , dove ce ne poteva essere qualche altro di quel conio ; e risolvette subito d'allontanarsi in fretta di lì: che la strada se la farebbe poi insegnare , in luogo dove nessuno sapesse chi era , né il perché la domandasse .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quell'altro che veniva innanzi , con gli occhi fissi , e col labbro in fuori , non che insegnar presto e bene la strada a un altro , appena pareva conoscer la sua .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quello che gli venne in mente , fu di scovar , con qualche astuzia , il nome di qualche paese vicino al confine , e al quale si potesse andare per istrade comunali: e domandando di quello , si farebbe insegnar la strada , senza seminar qua e là quella domanda di Bergamo , che gli pareva puzzar tanto di fuga , di sfratto , di criminale .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* A quell'ora , se si fosse abbattuto in qualcheduno , non avrebbe più fatte tante cerimonie per farsi insegnar la strada ; ma non sentiva anima vivente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E quel gran fascio di lettere , dove c'era tutta la cabala , e che adesso è in mano della giustizia , come voi sapete di certo ; scommettiamo che ve lo fo comparir qui , senza l'aiuto del diavolo ? Avreste curiosità di vederlo quel fascio ? Eccolo qui . . .Una lettera sola ? . . .Sì signore , una lettera sola ; e questa lettera , se lo volete sapere , l'ha scritta un religioso che vi può insegnar la dottrina , quando si sia ; un religioso che , senza farvi torto , val più un pelo della sua barba che tutta la vostra ; e è scritta , questa lettera , come vedete , a un altro religioso , un uomo anche lui . . .Vedete ora quali sono i furfanti miei amici .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Voltò le spalle a que' tristi oggetti , e s'incamminò , prendendo per punto di mira la macchia biancastra sul pendìo del monte , finché trovasse qualcheduno da farsi insegnar la strada giusta .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Sur una vecchia insegna che pendeva sopra l'uscio , era dipinto da tutt'e due le parti un sole raggiante ; ma la voce pubblica , che talvolta ripete i nomi come le vengono insegnati , talvolta li rifà a modo suo , non chiamava quella taverna che col nome della Malanotte .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lucia fu atterrita d'una tale richiesta ; e con quella sua suggezione , ma senza nascondere una gran maraviglia , addusse subito , per disimpegnarsene , le ragioni che la signora doveva intendere , che avrebbe dovute prevedere: senza la madre , senza nessuno , per una strada solitaria , in un paese sconosciuto . . .Ma Gertrude , ammaestrata a una scola infernale , mostrò tanta maraviglia anche lei , e tanto dispiacere di trovare una tal ritrosia nella persona di cui credeva poter far più conto , figurò di trovar così vane quelle scuse ! di giorno chiaro , quattro passi , una strada che Lucia aveva fatta pochi giorni prima , e che , quand'anche non l'avesse mai veduta , a insegnargliela , non la poteva sbagliare ! . . .Tanto disse , che la poverina , commossa e punta a un tempo , si lasciò sfuggir di bocca: - e bene ; cosa devo fare ?
---------------
* Infatti , quando fu arrivata alla carrozza , quel medesimo , con un fare più gentile che non fosse l'aspetto , si voltò , e disse: - quella giovine , ci sapreste insegnar la strada di Monza ?
---------------
* Tra gli agi e le pompe , badò fin dalla puerizia a quelle parole d'annegazione e d'umiltà , a quelle massime intorno alla vanità de' piaceri , all'ingiustizia dell'orgoglio , alla vera dignità e a' veri beni , che , sentite o non sentite ne' cuori , vengono trasmesse da una generazione all'altra , nel più elementare insegnamento della religione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Alla biblioteca unì un collegio di dottori (furon nove , e pensionati da lui fin che visse ; dopo , non bastando a quella spesa l'entrate ordinarie , furon ristretti a due) ; e il loro ufizio era di coltivare vari studi , teologia , storia , lettere , antichità ecclesiastiche , lingue orientali , con l'obbligo ad ognuno di pubblicar qualche lavoro sulla materia assegnatagli ; v'unì un collegio da lui detto trilingue , per lo studio delle lingue greca , latina e italiana ; un collegio d'alunni , che venissero istruiti in quelle facoltà e lingue , per insegnarle un giorno ; v'unì una stamperia di lingue orientali , dell'ebraica cioè , della caldea , dell'arabica , della persiana , dell'armena ; una galleria di quadri , una di statue , e , una scuola delle tre principali arti del disegno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E quando vi siete presentato alla Chiesa , - disse , con accento ancor più grave , Federigo , - per addossarvi codesto ministero , v'ha essa fatto sicurtà della vita ? V'ha detto che i doveri annessi al ministero fossero liberi da ogni ostacolo , immuni da ogni pericolo ? O v'ha detto forse che dove cominciasse il pericolo , ivi cesserebbe il dovere ? O non v'ha espressamente detto il contrario ? Non v'ha avvertito che vi mandava come un agnello tra i lupi ? Non sapevate voi che c'eran de' violenti , a cui potrebbe dispiacere ciò che a voi sarebbe comandato ? Quello da Cui abbiam la dottrina e l'esempio , ad imitazione di Cui ci lasciam nominare e ci nominiamo pastori , venendo in terra a esercitarne l'ufizio , mise forse per condizione d'aver salva la vita ? E per salvarla , per conservarla , dico , qualche giorno di più sulla terra , a spese della carità e del dovere , c'era bisogno dell'unzione santa , dell'imposizion delle mani , della grazia del sacerdozio ? Basta il mondo a dar questa virtù , a insegnar questa dottrina .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dobbiamo esigere rigorosamente dagli altri quello che Dio sa se noi saremmo pronti a dare: dobbiamo giudicare , correggere , riprendere ; e Dio sa quel che faremmo noi nel caso stesso , quel che abbiam fatto in casi somiglianti ! Ma guai s'io dovessi prender la mia debolezza per misura del dovere altrui , per norma del mio insegnamento ! Eppure è certo che , insieme con le dottrine , io devo dare agli altri l'esempio , non rendermi simile al dottor della legge , che carica gli altri di pesi che non posson portare , e che lui non toccherebbe con un dito .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma una volta , cacciando alcuni di costoro , per insegnar loro a non venir più da quelle parti , l'innominato ricevette avviso che un paesetto vicino era invaso e messo a sacco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma sul finire del mese di marzo , cominciarono , prima nel borgo di porta orientale , poi in ogni quartiere della città , a farsi frequenti le malattie , le morti , con accidenti strani di spasimi , di palpitazioni , di letargo , di delirio , con quelle insegne funeste di lividi e di bubboni ; morti per lo più celeri , violente , non di rado repentine , senza alcun indizio antecedente di malattia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Un cristiano , finalmente ! " disse tra sé ; e si voltò subito da quella parte , pensando di farsi insegnar la strada da lui .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Una casa di cavalieri , di gran signoroni , qui di Milano , casa *** sapreste insegnarmi dove sia ?
---------------
* Andando avanti di qua , qualcheduno che ve la insegni , lo troverete .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E guardando innanzi , sempre con quella mira di trovar qualcheduno da farsi insegnar la strada , vide in fondo a quella un .prete in farsetto , con un bastoncino in mano , ritto vicino a un uscio socchiuso , col capo chinato , e l'orecchio allo spiraglio ; e poco dopo lo vide alzar la mano e benedire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Cercò d'Agnese ; sentì che stava bene , e gli fu insegnata una casuccia isolata dove abitava .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E ora , se vi dovesse tornare a insegnare , vi direbbe che gli va dato dell'eminenza: avete inteso ? Perché il papa , che Dio lo conservi anche lui , ha prescritto , fin dal mese di giugno , che ai cardinali si dia questo titolo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Insegnami tu il modo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ah, lí, cosí vicina alla terra, si sarebbe presto rifatta un'altr'anima, un altro modo di pensare e di sentire; sarebbe divenuta come quella buona moglie del mezzadro che si mostrava cosí lieta di tenerle compagnia e che già le aveva insegnato tante cose della campagna, tante cose pur cosí semplici della vita e che ne rivelano tuttavia un nuovo senso profondo, insospettato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Va' va'! Te li insegno io quali sono i veri disgraziati, caro, poiché Dio t'ha ispirato a venir da me.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma santo Dio, domando e dico perché abbiamo allora studiato tanto da piccoli? Se costantemente ci ricordassimo di ciò che la scienza astronomica ci ha insegnato, l'infimo, quasi incalcolabile posto che il nostro pianeta occupa nell'universo...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma ora, ecco, era andato a scuola dalle formiche, le quali, b-a-ba, b-aba, gli avevano insegnato questo espediente per non perdere neanche quel po' di timo buono a ingrassar la terra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E come mai, dunque, aveva ripreso marito? Ma perché Cosimo Taddei le aveva insegnato che alle sciagure le lagrime non son rimedio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Con questo gelo nel cuore ritornava ora in Abruzzo, spirata la licenza di quindici giorni concessagli dal direttore delle scuole normali maschili di Città Sant'Angelo, ove da cinque anni insegnava disegno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma nelle ore che lui, sempre coi guanti di filo di Scozia, insegnava il francese ai ragazzi delle scuole tecniche, che scuola facevano quelle vicine là, e segnatamente la signora Ninfa con la figliuola Romilda e il figlio Toto, a Nenè e Niní? che prevenzioni, che sospetti insinuavano nelle loro animucce? e che paure? Già Nenè, che s'era fatta una bella bamboccetta vispa e tosta, con le fossette alle guance, la boccuccia appuntita, gli occhietti sfavillanti, acuti e furbi, tutta scatti tra risatine nervose, coi capelli neri, irrequieti, sempre davanti agli occhi, per quanto di tratto in tratto se li mandasse via con rapide, rabbiose scrollatine, s'impostava fieramente incontro alle minacce immaginarie, ai maltrattamenti, ai soprusi della futura matrigna, che le vicine le facevano balenare; e mostrando il piccolo pugno chiuso, gridava: - E io l'ammazzo! Subito, all'atto, quelle le si precipitavano addosso, se la strappavano, per soffocarla di baci e di carezze.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non ostante la pinguedine, lei di mattina era sempre poetica; poi, è vero, cascava a parlar di cucina, ma perché le era sempre piaciuto, diceva, attendere alle cure casalinghe; e insegnava volentieri alle amiche qualche buon manicaretto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
I contadini dei dintorni vi si recavano la notte, incappucciati e con un lanternino in mano, per farsi insegnare dalla sonnambula il luogo preciso di certe trovature, tesori nascosti che dicevano di saper sotterrati nelle campagne del circondario al tempo della rivoluzione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma io, ahimè! ho la pelle dura, io; e sei morto tu, invece, tu e per causa di lei - lasciamelo dire! Ah Momino, Momino: corrotta veramente la Francia! Si diventa per forza o cosí enfatici o cosí sdolcinati a parlar francese, specialmente delle donne e con le donne! La signorina d'abbasso, sapendo che tu insegnavi il francese, voleva parlare il francese con te: - Oh que vous êtes gentil, monsieur Momino, de m'apprendre à prononcer si poliment le français! Vedi? E ora torno a maledire il momento che a tua insaputa mi posi con impegno a fartelo ottenere quel posticino alle tecniche.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Plinio insegna che le donnole, innanzi che combattano con le serpi, si muniscono mangiando ruta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La presenta lui, figúrati! Le ha fatto insegnare le canzonette dal maestro, a un tanto all'ora.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A poco a poco Venerina era riuscita a insegnare allo straniero qualche frase italiana e un po' di nomenclatura elementare, con un mezzo semplicissimo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Venerina ne rideva, ma pensò d'attenuare quel tono insegnando all'infermo di premettere ogni volta a quel voglio un prego.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Intanto Venerina gli insegnerà a parlare da cristiano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dalla mattina fino alle due del pomeriggio, ella stava alla Scuola Professionale, dove insegnava disegno e ricamo; andava poi in giro fino alle sei, fino alle sette, talvolta fino alle otto di sera, per impartire lezioni particolari anche di lingua francese e di pianoforte.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il professor Corvara Amidei si ricordò allora della prima proposizione della grammatica latina, che da tanti anni non insegnava piú: alauda est laeta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Bene: ora tu insegnale la sua camera.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Scusi, sa! noi, questo diritto, ce lo siamo negato, perché la società ci ha mandato a scuola, da piccini, e ci ha insegnato l'educazione, per farci soffrire e non farci ingrassare; ma che c'entra? L'uomo bisogna vederlo là, nel suo ambiente naturale, come l'ho veduto io, tant'anni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A poco a poco bisognerà insegnar tante cose, tante, a quelle due povere piccine! Per quella prima sera, meglio lasciarle fare a modo loro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ella adesso insegna nella scuola elementare di via Novara, dove vanno Sandrina e Lauretta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Me lo insegna lui il mezzo di vendicarmi, e vuole che io non me n'approfitti? Davanti a tutti mi metterò a rispettarlo di piú, in modo che tutti vedano e sappiano qual è e quant'è, questo mio rispetto per lui! Me lo può impedire? Appena lo vedo, subito me gli attacco dietro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'onestà dei loro propositi, la squisitezza dei loro sentimenti, diventa spesso per me la piú raffinata delle crudeltà, poiché io, non potendo in nessun modo ribellarmi a quanto avverrà senz'alcun dubbio dopo la mia morte, mi vedo costretto, per esempio, tante volte, a tirarmi tra le gambe il mio piccino, l'unico mio figlioletto, e a mettermi a insegnargli d'amare, d'aver rispetto filiale per colui che sarà fra poco suo secondo padre, e ad ammonirlo perché cerchi di non dargli mai causa, che abbia a lamentarsi di lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Buon viaggio! E stia sicuro, sa, che noi ci ricorderemo sempre sempre di lei, cosí buono, cosí prudente e ragionevole! Mi hanno insegnato che bisogna esser sinceri.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma insegno anche.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vent'anni! Quante navi aveva veduto arrivare nel vecchio molo di quel paesello; quante ne aveva vedute ripartire! Vestita sempre di nero, dolce, paziente e affettuosa con le bambine della scuola, non solo per il ricordo di quanto aveva sofferto a causa della durezza di certe insegnanti, ma anche perché, femminucce, le considerava destinate piú a soffrire che a godere; con quella combinazione della casa nella stessa scuola, se n'era vissuta appartata da tutti, compensandosi in segreto, con l'immaginazione e con le letture, di tutte le angustie e le mortificazioni che la timidezza le aveva fatto patire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gliel'aveva poi insegnata lui quella pettinatura che, dopo tant'anni, ella usava ancora; una pettinatura un po' goffa, passata da tanto tempo di moda.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ella li esercitò al modo suo; ben altro da quel delle scuole e de’ libri: e me mondò della buccia letteraria che mi rendeva aspro ad altri e a me stesso: mi insegnò ad onorare il popolo in atti e in parole com’io l’amavo ne’ chiusi pensieri. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
tutto codesto Gesù non lo vide, e non solamente non vide, ma insegnò avere in odio".. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
"Domando scusa: i’ ho letto il vangelo; e inteso che Gesù Cristo insegnasse far del bene anco materialmente agli uomini, e ne facesse. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Così entrava inquieta: e Maria sen’accorse; che non diffidava punto di Matilde; ma le disgrazie le avevano insegnato a temer di se stessa.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Insegnatemi ad espiare le colpe mie tante, che non ricadano sulla povera famiglia mia. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Dopo otto o dieci giorni, stando con la piccola Maria sulla porta della sala che mette al giardinetto, le domando: «Chi ha piantato tutti questi bei fiori?», e le insegnò a rispondere: «Papà». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ecco perché l'uscio di strada era aperto! Vanno in cucina, accendono due lumi, l'avvocato ne piglia uno e si fa insegnare la camera del sior Zacomo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ricorda Berecche com’egli insegnava, or son pochi anni, la storia ai suoi alunni di liceo: – Intorno al 950, ridotti in obbedienza i Danesi che gli si erano ribellati, passò Ottone in Boemia a combattere il duca Bodeslao, ch’erasi costituito indipendente, e spintosi fin davanti a Praga costrinse quel duca a ritornare vassallo del germanico regno.(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
Oh, cari galletti, ecco, di qui a mill’anni Berecche, se potesse ritornare al mondo a insegnare la storia di mill’anni addietro, quando ogni memoria dei fatti che ora ci sembrano enormi sarà cancellata e tutta questa immane guerra sarà per gli uomini venturi ristretta in poche righe, ecco, di voi, cari galletti, vorrebbe ricordarsi Berecche e dire che voi cantavate all’alba, a Belgrado, come se nulla fosse, tra le bombe che scoppiavano su le case deserte, fumanti.
---------------
E rimasto perciò propriamente come uno che caschi dalle nuvole, l’altra sera, allorché, uscito sulla strada per abbassare la saracinesca, s’è vista addosso una grossa frotta di dimostranti, la quale, passando come un uragano, s’è avventata contro la sua bottega di orologiajo e gli ha fracassato in un batter d’occhio insegna, sporti, vetrina, ogni cosa.
---------------
– Devi pensare che io obbedivo allora, di primo lancio, a un sentimento di lealtà, capisci? A un sentimento di lealtà verso quella nazione che m’aveva insegnato LA DISCIPLINA, la quale...(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
— Quale altro cielo, se non questo, si chiamerà firmamento? Stasera potresti volare all'infinito. Ah, insegnami!(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Egli si volgeva; e rivedeva il cadavere composto sul letto da campo, avvolto nella rascia rossa del guidone, con intorno al capo il drappo nero accomodato a celare il taglio della tempia, la frattura dell'occipite. Rivedeva quell'alta sembianza di asceta avventuriere, quell'ottima struttura ligure prodotta da una stirpe di navigatori e di statuali, fine come certi ritratti gentileschi di Antonio van Dyck che splendono nell'ombra dei palazzi genovesi, soffusa d'un oro fumoso che già s'infoscava intorno alle narici e alle palpebre, ancor più nobile e più fiera sotto il drappo lugubre che dava imagine della berretta di panno quadrilatera dalle gronde pendenti, simile a quella portata dal Doria, insegna degli antichi almiranti. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Vana, ti insegnerò una cosa — disse soffermandosi. — Una volta, per guardare bene in fondo, mi misi a giacere bocconi su l'orlo, col viso sporgente nel vuoto. Per ciò dianzi t'ho detto: non così. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non così, dunque, come facevo — disse Vana con un sorriso dubbio. — Tu m'hai insegnato che, per guardare bene in fondo, bisogna mettersi a giacere bocconi su l'orlo. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
In quei giorni operosi di rado aveva rotto il silenzio, se non per indicare per insegnare per comandare; ma spesso parlava col suo compagno. «Credevi tu che ci saremmo ricongiunti?» Il ricordo gli palpitava dentro assiduo come un cuore ridivenuto duplice, gli rendeva gli accenti gli sguardi i gesti dell'essere caro, glielo faceva vivo e presente come quando lassù reduci dai peripli e dalle spedizioni avevano costruito insieme con ardentissima pazienza i primi apparecchi e avevano tentato i primi voli. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* Si legge o non si legge in Quintiliano, come voi m’avete insegnato, che la storia doveva esser fatta per raccontare e non per provare?
---------------
Ce l’aveva specialmente con me, che pure attendevo agli strampalati insegnamenti di Pinzone senza confronto più di Berto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ora, sceso a Nizza, non ben risoluto ancora di ritornare a casa, girando per la città, m’era avvenuto di fermarmi innanzi a una grande bottega su l’Avenue de la Gare, che recava questa insegna a grosse lettere dorate:
---------------
Nessuno me l’aveva insegnato; avevo imparato da me qualche cosa, così, leggiucchiando nella biblioteca; non ero poi per nulla sicuro della pronunzia e temevo di far ridere, parlando. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma studiarle a fondo coli' idea di scriverne la storia parallela e col proposito d' insegnarle in avvenire . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* A forza di fallirr^enti parziali , di scarti , di riduzioni , di raccoglimenti io che volevo tutto , che volevo saper tutto e insegnar tutto , m'ero ridotto a compiacermi di varianti e di minuzzoli filologici e bibliografici nel cantuccio di un solco — e dapprima il campo intero m' era sembrato troppo angusto spazio alla mia bramosia di lavoro ! E tutta la mia vita , anche dopo , è stata cosi — un eterno slancio verso il tutto , verso l'universo , per dopo ricascare nel nulla o dietro la siepe di un orto ; un succedersi di ambizioni enormi e di rinunzie e disfatte continue . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* C è tanto da fare e da rifare ! Eccoci pronti — siam qua noi ! via la giacchetta e il cappello ! Addio , libri grossi marginosi e segnati che ci deste una sete tremenda e non e' insegnaste le fonti ! Ecco qua noialtri , bravi ragazzi , che abbiamo voglia di lavorare . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io rinnego il passato — ma non son forse nel passato gli spiriti magni , i fratelli sepolti eppur vivi e presenti che mi hanno — 122 — consolato negli anni della solitudine e negli anni dell'esodo ; che mi hanno insegnato le strade della liberazione ; e mi hanno dato i pensieri , le immagini , le parole che rappresentano meglio il mio vero me ; e mi hanno fatto , piccolo o grande eh' io sia , quel che fui e quel che sono ? Non son loro i compagni delle insonnie , i confortatori delle tregue , gli animatori nelle mischie , le ombre incuoranti dei giorni migliori ? Ad essi soltanto debbo lo schifo dei mediocri , l'ansietà della perfezione , l'eroica incontentabilità , i primi impulsi all'ascesa , le scale per la fuga , le picche per la rivolta , i ferri per la distruzione e la stessa idea di un più celestiale universo e di una beatitudine senza pesi e lordure . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Anche guardando in su , guardando in su con tutta la pazzia permessa ai mediocri , c'era questo : essere stampato da Treves , insegnare all'università , far parte d'un'accademia , ottenere (vecchio , cascante e rimbecillito) il premio Nobel . . . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Presi dunque la parte che suggeriva di più — quella che insegnava come render vere , per mezzo della fede , le credenze non rispondenti alla realtà . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Dovevo rientrare anch* io , con il mio altezzoso spregio per il passato , in una qualche tradizione ; affidarmi agli altrui insegnamenti , approfittare delle vecchie esperienze . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Dei sistemi arruffati e imbrogliati ; delle cerimonie e delle formule stupidamente imitate o ereditate , sorridevo , ma pur mi ostinavo nella credenza che in tutta quella massa d' insegnamenti e d' esperimenti che per diecine di secoli , tra l'oriente e l'occidente , s'eran comunicati e tentati , qualcosa di solido doveva pur esserci . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma non ci sono anche le anime delicate ? Non ci sono anche gli spiriti che si sentono unicamente e puramente spiriti e si sentono offesi e insudiciati da codesta adorazione di pinzochere ? Quello che in me vale , se qualcosa vale , è l'anima : e perchè ricopiate ed eternate il mio corpo ? Se son grande gli è che ho avuto la forza d'esser solitario : perchè vi pigiate intorno a me e mi turbate co' vostri fiati e coi vostri sguardi di bestie curiose ? Se ho dato un esempio vi ho insegnato che la più grande cosa che l'uomo può fare è quella di aggiungere natura alla natura , vita alla vita , spirito allo spirito , e non già di rosicchiare , rimasticare e biascicare le opere degli altri : perchè dunque vi affaticate a far capire quel eh' io ho detto invece di sentirvi accendere l'anima per superarmi e distruggermi con altre creazioni ? — 2l8 — Se ho detto bene quel che ho detto perchè lo ridite peggio ? Se gli altri non capiscon le mie parole vai la pena che qualcuno le faccia capire ? E le farà comprendere quali veramente T ho segnate ed incise nelle serate più spumeggianti della mia ispirazione ? Certo questi lamenti son ridicoli , specie in bocca mia . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Eppure ho avuto il coraggio di voler insegnare agli uomini , d'improvvisarmi maestro , di tracciare per altri strade € sentieri . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E non potrei leggere più ! Non potrei veder più nessuno di quei bei caratteri tondi , elzeviriani , corsivi che mi hanno date tante gioie , che mi hanno insegnato tutto quello che so , che hanno espresso per gli . .altri quel che c'era di men vile in me stesso . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Egli solo è il nobile di fronte ai trafficanti che lo circondano anche se costoro hanno scritto sulle insegne delle loro botteghe i nomi più puri , più ideali e metafisici . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Dagli etruschi padri , distesi a guardia delle loro tombe , placidi e arguti come i divinatori ; dagli etruschi che portaron dall'oriente l'amor del futuro e la sicurezza dell'arte ; dagli etruschi che insegnarono la civiltà ai romani e circoscrissero ne' loro confini quella che doveva essere l'Italia più feconda di grandi — giù giù fino alla gagliardia di Dante , all'asciuttezza di Machiavelli , alla terribilità di Michelangelo , alla curiosità di Leonardo , alla penetrazione di Galileo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io so molte cose e purtroppo non so insegnartele tutte come vorrei .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Io insegnavo al dottore il modo di curare e guarire mio padre , mentre lui (non vecchio e cadente com’è ora , ma vigoroso e nervoso com’era allora) con ira , gli occhiali in mano e gli occhi disorientati , urlava che non valeva la pena di fare tante cose .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Lei , con quella sua faccia marmorea sul corpo acerbo , eppoi ancora lei con la sua serietà , tale da non intendere il mio spirito che non le avrei insegnato , ma cui avrei rinunziato per sempre , lei che m’avrebbe insegnata una vita d’intelligenza e di lavoro .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Neppure questo suo insegnamento non dimenticai più e ancora oggidì , quando voglio intendere meglio il colore di un paesaggio , socchiudo gli occhi finché non spariscano molte linee e non si vedano che le sole luci che anch’esse s’abbrunano nel solo e vero colore .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Intanto io non sapevo restare al mio mastro e perdetti ogni rispetto per i miei insegnanti , tanto più che ora l’Olivi non pareva tanto sicuro di aver fatto bene .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Il Copler assisteva come un maestro che ad un esame ufficiale stia ad ascoltare la lezione ch’egli con grande fatica ha insegnata .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Appresi poi che certi maestri , per insegnare l’emissione della voce , alterano il valore delle vocali .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Carla sentiva dunque la nota giusta e toccava ora al Garcia d’intervenire per insegnarle a trovarla più presto .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Garcia le avrebbe insegnato il modo di rendere le note solide come il metallo e dolci come l’aria .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Sapeva che a me quella canzonetta sarebbe piaciuta di più del canto che le insegnava il suo maestro:
---------------
aikido
= tecnica di difesa personale che insegna a sottrarsi alla presa e a parare i colpi .
---------------
ammaestramento
= l'ammaestrare , l'insegnare , l'educare ciò che si insegna
---------------
anatomista
= colui che studia o insegna o pratica l'anatomia .
---------------
antesignano
= legionario romano che combatteva in prima linea a difesa delle insegne
= colui che per primo o tra i primi abbraccia idee nuove , o è precursore di un movimento
---------------
autoscuola
= scuola in cui si insegna a guidare moto e autoveicoli .
---------------
banda
= insegna , drappo che , un tempo , distingueva un esercito da un altro
---------------
bandieraio
= colui che confeziona o vende bandiere , insegne , paramenti e sim.
---------------
batalo o batolo ,
= la falda del cappuccio medievale che copriva le spallelista di panno che gli antichi dottori e magistrati portavano sulle spalle o sul petto , come insegna del loro grado.
---------------
calligrafo
= colui che pratica o insegna l'arte della calligrafia
---------------
cappellano
= titolare di una cappellaniasacerdote che aiuta il parroco di una chiesa cui non è canonicamente addettosacerdote che assiste il vescovo in alcune cerimonie 4 chierico che porta la croce e le insegne del vescovo in processione 5 sacerdote addetto all'ufficio del culto e all'assistenza spirituale presso determinati enti
---------------
carroccio
= in età comunale, grande carro a quattro ruote tirato da buoi e recante le insegne del comune, un altare e una campana
---------------
casuista
= teologo che studia e insegna la casistica
---------------
catechista
= colui che insegna il catechismo.
---------------
catechistico
= del catechismo, che riguarda il catechismo e il suo insegnamento - qualsiasi insegnamento che segue il sistema del vecchio catechismo, basato sull'apprendimento mnemonico di formule fisse § catechisticamente =
---------------
diadema
= nell'antichità classica e presso i popoli orientali - fascia di tela o cerchio d'oro portato sul capo per fermare i capelli o come insegna di dignità regale o sacerdotale
---------------
didascalico
= che riguarda l'insegnamento - che si propone di insegnare
---------------
didatta
= insegnante - docente
---------------
disciplina
= insegnamento - ammaestramento - guida
---------------
drappella
= piccolo drappo - spesso ricamato con le insegne del corpo - appeso alle trombe militari in particolari cerimonie .
---------------
drappello
= piccola schiera di soldati - anche appartenenti a corpi o specialità diversi - uniti sotto la stessa insegna e incaricati di compiti particolari
---------------
emblema
= figura simbolica - spesso accompagnata da un motto - usata in passato come insegna di famiglie gentilizie e attualmente di stati - organi territoriali minori e organizzazioni internazionali
---------------
gnome
= insegnamento dato in forma di aforisma
---------------
gonfalone confalone ,
= vessillo adottato come insegna dai comuni medievali
---------------
grammatista
= nella grecia antica , maestro che insegnava i primi elementi di grammatica
---------------
guidone
= insegna militare
---------------
impancarsi
= verbo rifl. mettersi a sedere su una panca - atteggiarsi , erigersi a persona superiore , presumendo di giudicare o insegnare ad altri
---------------
insegnabile
= che si può insegnare .
---------------
insegnante
= part . pres . di insegnare , che ha il compito di insegnare
---------------
insegnativo
= che serve a insegnare
---------------
lezione
= insegnamento che il docente impartisce a uno o più allievi senza interruzione in un arco determinato di tempo
---------------
maestro
= colui che insegna un'arte, una scienza, una dottrina
---------------
maieutica
= l'arte della levatrice - il metodo di insegnamento socratico, secondo il quale, interrogando abilmente un interlocutore, lo si aiuta a mettere in luce il suo pensiero.
---------------
mazziere
= chi, munito di mazza, precede un corteo o una processione o segna il tempo a una banda musicale - nome di subalterni di alcune signorie o magistrature che portavano la mazza, insegna di comando 3 picchiatore che in età giolittiana e poi in epoca fascista interveniva alle manifestazioni politiche per impedire espressioni di dissenso.
---------------
neoaccademico
= che , chi apparteneva alla media e nuova accademia platonica , quella dove insegnarono arcesilao e carneade .
---------------
neonista
= operaio specializzato nella fabbricazione e nel montaggio di insegne al neon .
---------------
nozionista
= si dice di chi dimostra una preparazione nozionistica o di chi , insegnando , dà eccessiva importanza alle nozioni .
---------------
orifiamma
= oriafiamma - bandiera con stelle e fiamme d'oro in campo rosso , insegna militare dei re di francia nel medioevo .
---------------
parabola
= breve racconto allegorico che esprime un insegnamento morale o religioso
---------------
paternostro o paternoster , pater noster , padrenostro , padre nostro ,
= la preghiera a dio padre insegnata da gesù , che comincia con le parole latine pater noster 'padre nostro'
---------------
professore
= colui che insegna in una scuola di grado superiore all'elementare
---------------
prospettiva
= parte della geometria che insegna a rappresentare una figura tridimensionale su una superficie piana , in modo che osservando la rappresentazione si riceva la stessa impressione che la figura reale dà all'occhio
---------------
psicodidattica
= studio dei metodi di insegnamento rapportati alle condizioni psicologiche e ambientali dei soggetti dell'apprendimento .
---------------
rinsegnare
= verbo trans. insegnare di nuovo
---------------
scuolaguida
= insegnamento della guida automobilistica .
---------------
segnacolo signaculo ,
= insegna , simbolo ,
---------------
situazionale
= di situazione , che riguarda una situazione - contesto situazionale , l'insieme dei fattori extralinguistici che condizionano l'emissione e la comprensione di enunciati in un dato tempo e luogo - metodo situazionale , metodo di insegnamento di una lingua , straniera , nel quale i diversi usi linguistici sono presentati attraverso situazioni di vita reale .
---------------
sommativo
= complessivo , cumulativo - valutazione sommativa , in docimologia , valutazione globale di un allievo a conclusione di un corso o ciclo di insegnamento , che risulta dalla somma delle sue prestazioni intermedie .
---------------
soprainsegna o soprinsegna , sopransegna ,
= insegna , distintivo , o anche sopravveste , che i cavalieri medievali portavano sull'armatura .
---------------
soprammanica
= mezza manica di tela nera , dal polso al gomito , che , un tempo , veniva indossata da insegnanti e impiegati sopra la manica del vestito , affinché questa non si logorasse ,
---------------
stendardo
= insegna ,
---------------
stola
= insegna dell'ordine sacro indossata da vescovi , sacerdoti e diaconi durante le funzioni liturgiche ,
---------------
talmud
= il complesso delle dottrine e degli insegnamenti ebraici postbiblici , di carattere religioso , liturgico e giuridico , raccolti per iscritto verso il sec . v d . c .
---------------
tosone
= vello di pecora - d'ariete ' toson d'oro , insegna di un ordine cavalleresco dell'impero asburgico .
---------------
tutor
= negli studi universitari , insegnante che guida uno - più studenti in uno specifico corso - attività  di ricerca .
---------------
Conjugacíon: 1 - aleccionar
auxiliar: haber - transitivo
INDICATIVO activo
Presente
yo alecciono
aleccionas
él/ella alecciona
nosotros aleccionamos
vosotros aleccionáis
ellos/ellas aleccionan
Imperfecto
yo aleccionaba
aleccionabas
él/ella aleccionaba
nosotros aleccionabamos
vosotros aleccionabais
ellos/ellas aleccionaban
Pretérito indefinito
yo aleccioné
aleccionaste
él/ella aleccionó
nosotros aleccionamos
vosotros aleccionasteis
ellos/ellas aleccionaron
Preterito perfecto
yo he aleccionado
has aleccionado
él/ella ha aleccionado
nosotros hemos aleccionado
vosotros habéis aleccionado
ellos/ellas han aleccionado
Preterito pluscuamperfecto
yo había aleccionado
habías aleccionado
él/ella había aleccionado
nosotros habíamos aleccionado
vosotros habíais aleccionado
ellos/ellas habían aleccionado
Preterito anterior
yo hube aleccionado
hubiste aleccionado
él/ella hubo aleccionado
nosotros hubimos aleccionado
vosotros hubisteis aleccionado
ellos/ellas hubieron aleccionado
Futuro
yo aleccionaré
aleccionaras
él/ella aleccionará
nosotros aleccionaremos
vosotros aleccionareis
ellos/ellas aleccionarán
Futuro perfecto
yo habré aleccionado
habrás aleccionado
él/ella habrá aleccionado
nosotros habremos aleccionado
vosotros habréis aleccionado
ellos/ellas habrán aleccionado
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo aleccione
alecciones
él/ella aleccione
nosotros aleccionemos
nosotros aleccionéis
ellos/ellas aleccionen
Pretérito perfecto
yo haya aleccionado
hayas aleccionado
él/ella haya aleccionado
nosotros hayamos aleccionado
nosotros hayáis aleccionado
ellos/ellas hayan aleccionado
Pretérito imperfetto I
yo aleccionara
aleccionaras
él/ella aleccionara
nosotros aleccionáramos
nosotros aleccionarais
ellos/ellas aleccionaran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera aleccionado
hubieras aleccionado
él/ella hubiera aleccionado
nosotros hubiéramos aleccionado
nosotros hubierais aleccionado
ellos/ellas hubieran aleccionado
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese aleccionado
hubieses aleccionado
él/ella hubiese aleccionado
nosotros hubiésemos aleccionado
nosotros hubieseis aleccionado
ellos/ellas hubiesen aleccionado
Pretérito imperfetto II
yo aleccionase
aleccionases
él/ella aleccionase
nosotros aleccionásemos
nosotros aleccionaseis
ellos/ellas aleccionasen
Futuro
yo aleccionare
aleccionares
él/ella aleccionare
nosotros aleccionáremos
nosotros aleccionareis
ellos/ellas aleccionaren
Futuro perfecto
yo hubiere aleccionado
hubieres aleccionado
él/ella hubiere aleccionado
nosotros hubiéremos aleccionado
nosotros hubiereis aleccionado
ellos/ellas hubieren aleccionado
POTENCIAL - activo
Presente
yo aleccionaría
aleccionarías
él/ella aleccionaría
nosotros aleccionaríamos
vosotros aleccionaríais
ellos/ellas aleccionarían
Perfecto
yo habría aleccionado
habrías aleccionado
él/ella habría aleccionado
nosotros habríamos aleccionado
vosotros habríais aleccionado
ellos/ellas habrían aleccionado
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
alecciona
aleccione
aleccionemos
aleccionad
aleccionen
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber aleccionado
PARTICIPIO - activo
Presente
que alecciona
Compuesto
aleccionado
GERUNDIO activo
Presente
aleccionando
Compuesto
habiendo aleccionado
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy aleccionado
eres aleccionado
él/ella es aleccionado
nosotros somos aleccionados
vosotros seis aleccionados
ellos/ellas son aleccionados
Imperfecto
yo era aleccionado
eras aleccionado
él/ella era aleccionado
nosotros èramos aleccionados
vosotros erais aleccionados
ellos/ellas eran aleccionados
Pretérito indefinito
yo fui aleccionado
fuiste aleccionado
él/ella fue aleccionado
nosotros fuimos aleccionados
vosotros fuisteis aleccionados
ellos/ellas fueron aleccionados
Preterito perfecto
yo he sido aleccionado
has sido aleccionado
él/ella ha sido aleccionado
nosotros hemos sido aleccionados
vosotros habèis sido aleccionados
ellos/ellas han sido aleccionados
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido aleccionado
habías sido aleccionado
él/ella había sido aleccionado
nosotros habíamos sido aleccionados
vosotros habías sido aleccionados
ellos/ellas habían sido aleccionados
Preterito anterior
yo hube sido aleccionado
hubiste sido aleccionado
él/ella hubo sido aleccionado
nosotros hubimos sido aleccionados
vosotros hubisteis sido aleccionados
ellos/ellas hubieron sido aleccionados
Futuro
yo seré aleccionado
serás aleccionado
él/ella será aleccionado
nosotros seremos aleccionados
vosotros sereis aleccionados
ellos/ellas serán aleccionados
Futuro perfecto
yo habrè sido aleccionado
habrás sido aleccionado
él/ella habrá sido aleccionado
nosotros habremos sido aleccionados
vosotros habreis sido aleccionados
ellos/ellas habrán sido aleccionados
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea aleccionado
seas aleccionado
él/ella sea aleccionado
nosotros seamos aleccionados
nosotros seáis aleccionados
ellos/ellas sean aleccionados
Pretérito perfecto
yo haya sido aleccionado
hayas sido aleccionado
él/ella haya sido aleccionado
nosotros hayamos sido aleccionado
nosotros hayáis sido aleccionado
ellos/ellas hayan sido aleccionado
Pretérito imperfetto I
yo fuere aleccionado
fueres aleccionado
él/ella fuere aleccionado
nosotros fuéremos aleccionados
nosotros fuereis aleccionados
ellos/ellas fueren aleccionados
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido aleccionado
hubieres sido aleccionado
él/ella hubiere sido aleccionado
nosotros hubiéremos sido aleccionados
nosotros hubierei sido aleccionados
ellos/ellas hubieren sido aleccionados
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido aleccionado
hubieses sido aleccionado
él/ella hubiese sido aleccionado
nosotros hubiésemos sido aleccionados
nosotros hubieseis sido aleccionados
ellos/ellas hubiesen sido aleccionados
Pretérito imperfetto II
yo fuese aleccionado
fuesess aleccionado
él/ella fuese aleccionado
nosotros fuésemos aleccionados
nosotros fueseis aleccionados
ellos/ellas fuesen aleccionados
Futuro
yo fuere aleccionado
fueres aleccionado
él/ella fuere aleccionado
nosotros fuéremos aleccionados
nosotros fuereis aleccionados
ellos/ellas fueren aleccionados
Futuro perfecto
yo hubiere sido aleccionado
hubieres sido aleccionado
él/ella hubiere sido aleccionado
nosotros hubiéremos sido aleccionados
nosotros hubiereis sido aleccionados
ellos/ellas hubieren sido aleccionados
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería aleccionado
serías aleccionado
él/ella sería aleccionado
nosotros seríamos aleccionados
vosotros seríais aleccionados
ellos/ellas serían aleccionados
Perfecto
yo habría sido aleccionado
habrías sido aleccionado
él/ella habría sido aleccionados
nosotros habríamos sido aleccionados
vosotros habríais sido aleccionados
ellos/ellas habrían sido aleccionados
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé aleccionado
sea aleccionado
seamos aleccionados
sed aleccionados
sean aleccionados
INFINITO pasivo
Presente
ser aleccionado
Compuesto
haber sido aleccionado
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es aleccionado
Compuesto
aleccionado
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo aleccionado
Compuesto
habiendo sido aleccionado
Coniugazione:1 - insegnare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io insegno
tu insegni
egli insegna
noi insegniamo
voi insegnate
essi insegnano
Imperfetto
io insegnavo
tu insegnavi
egli insegnava
noi insegnavamo
voi insegnavate
essi insegnavano
Passato remoto
io insegnai
tu insegnasti
egli insegnò
noi insegnammo
voi insegnaste
essi insegnarono
Passato prossimo
io ho insegnato
tu hai insegnato
egli ha insegnato
noi abbiamo insegnato
voi avete insegnato
essi hanno insegnato
Trapassato prossimo
io avevo insegnato
tu avevi insegnato
egli aveva insegnato
noi avevamo insegnato
voi avevate insegnato
essi avevano insegnato
Trapassato remoto
io ebbi insegnato
tu avesti insegnato
egli ebbe insegnato
noi avemmo insegnato
voi eveste insegnato
essi ebbero insegnato
Futuro semplice
io insegnerò
tu insegnerai
egli insegnerà
noi insegneremo
voi insegnerete
essi insegneranno
Futuro anteriore
io avrò insegnato
tu avrai insegnato
egli avrà insegnato
noi avremo insegnato
voi avrete insegnato
essi avranno insegnato
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io insegni
che tu insegni
che egli insegni
che noi insegniamo
che voi insegniate
che essi insegnino
Passato
che io abbia insegnato
che tu abbia insegnato
che egli abbia insegnato
che noi abbiamo insegnato
che voi abbiate insegnato
che essi abbiano insegnato
Imperfetto
che io insegnassi
che tu insegnassi
che egli insegnasse
che noi insegnassimo
che voi insegnaste
che essi insegnassero
Trapassato
che io avessi insegnato
che tu avessi insegnato
che egli avesse insegnato
che noi avessimo insegnato
che voi aveste insegnato
che essi avessero insegnato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io insegnerei
tu insegneresti
egli insegnerebbe
noi insegneremmo
voi insegnereste
essi insegnerebbero
Passato
io avrei insegnato
tu avresti insegnato
egli avrebbe insegnato
noi avremmo insegnato
voi avreste insegnato
essi avrebbero insegnato
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
insegna
insegni
insegniamo
insegnate
insegnino
Futuro
-
insegnerai
insegnerà
insegneremo
insegnerete
insegneranno
INFINITO - attivo
Presente
insegnare
Passato
avere insegnato
PARTICIPIO - attivo
Presente
insegnante
Passato
insegnato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
insegnando
Passato
avendo insegnato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono insegnato
tu sei insegnato
egli é insegnato
noi siamo insegnati
voi siete insegnati
essi sono insegnati
Imperfetto
io ero insegnato
tu eri insegnato
egli era insegnato
noi eravamo insegnati
voi eravate insegnati
essi erano insegnati
Passato remoto
io fui insegnato
tu fosti insegnato
egli fu insegnato
noi fummo insegnati
voi foste insegnati
essi furono insegnati
Passato prossimo
io sono stato insegnato
tu sei stato insegnato
egli é stato insegnato
noi siamo stati insegnati
voi siete stati insegnati
essi sono stati insegnati
Trapassato prossimo
io ero stato insegnato
tu eri stato insegnato
egli era stato insegnato
noi eravamo stati insegnati
voi eravate stati insegnati
essi erano statiinsegnati
Trapassato remoto
io fui stato insegnato
tu fosti stato insegnato
egli fu stato insegnato
noi fummo stati insegnati
voi foste stati insegnati
essi furono stati insegnati
Futuro semplice
io sarò insegnato
tu sarai insegnato
egli sarà insegnato
noi saremo insegnati
voi sarete insegnati
essi saranno insegnati
Futuro anteriore
io sarò stato insegnato
tu sarai stato insegnato
egli sarà stato insegnato
noi saremo stati insegnati
voi sarete stati insegnati
essi saranno stati insegnati
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia insegnato
che tu sia insegnato
che egli sia insegnato
che noi siamo insegnati
che voi siate insegnati
che essi siano insegnati
Passato
che io sia stato insegnato
che tu sia stato insegnato
che egli sia stato insegnato
che noi siamo stati insegnati
che voi siate stati insegnati
che essi siano stati insegnati
Imperfetto
che io fossi insegnato
che tu fossi insegnato
che egli fosse insegnato
che noi fossimo insegnati
che voi foste insegnati
che essi fossero insegnati
Trapassato
che io fossi stato insegnato
che tu fossi stato insegnato
che egli fosse stato insegnato
che noi fossimo stati insegnati
che voi foste stati insegnati
che essi fossero stati insegnati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei insegnato
tu saresti insegnato
egli sarebbe insegnato
noi saremmo insegnati
voi sareste insegnati
essi sarebbero insegnati
Passato
io sarei stato insegnato
tu saresti stato insegnato
egli sarebbe stato insegnato
noi saremmo stati insegnati
voi sareste stati insegnati
essi sarebbero stati insegnati
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii insegnato
sia insegnato
siamo insegnati
siate insegnati
siano insegnati
Futuro
-
sarai insegnato
sarà insegnato
saremo insegnati
sarete insegnati
saranno insegnati
INFINITO - passivo
Presente
essere insegnato
Passato
essere stato insegnato
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
insegnato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo insegnato
Passato
essendo stato insegnato