Buena navegación con NihilScio!  Página de Facebook
NihilScio                Home

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo

Italiano

á   è   é   ì   í   ò
ó   ù   ú   ü   ñ   ç
Inglese
sinonimi di acoger

  Cerca  frasi:
Vocabulario y frases
acoger
= accogliere .
---------------
* No se hizo de rogar Sancho y entretejiose entre los tres y hizo cuarto en la conversación, con gran gusto de la duquesa y del duque, que tuvieron a gran ventura acoger en su castillo tal caballero andante y tal escudero andado( Cervantes - Don Quijote)
---------------
Vocabulario y frases
* Renzo accolse anche questa speranza , come accade a quelli che sono nella sventura e nell'impiccio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accanto a lui , stava un altro cappuccino ; ed era il laico sagrestano , ch'egli , con preghiere e con ragioni , aveva persuaso a vegliar con lui , a lasciar socchiusa la porta , e a starci in sentinella , per accogliere que' poveri minacciati: e non si richiedeva meno dell'autorità del padre , della sua fama di santo , per ottener dal laico una condiscendenza incomoda , pericolosa e irregolare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* S'era fatto , nella parte più riposta della mente , come uno splendido ritiro: ivi si rifugiava dagli oggetti presenti , ivi accoglieva certi personaggi stranamente composti di confuse memorie della puerizia , di quel poco che poteva vedere del mondo esteriore , di ciò che aveva imparato dai discorsi delle compagne ; si tratteneva con essi , parlava loro , e si rispondeva in loro nome ; ivi dava ordini , e riceveva omaggi d'ogni genere .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Brava ! bene ! - esclamarono , a una voce , la madre e il figlio , e l'uno dopo l'altra abbracciaron Gertrude ; la quale ricevette queste accoglienze con lacrime , che furono interpretate per lacrime di consolazione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dopo quelle prime accoglienze , Bortolo tira il nostro giovine lontano dallo strepito degli ordigni , e dagli occhi de' curiosi , in un'altra stanza , e gli dice: - ti vedo volentieri ; ma sei un benedetto figliuolo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ora ti condurrò dal mio padrone: gli ho parlato di te tante volte , e ti farà buona accoglienza .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quello del conte zio , che , da gran tempo , era sempre andato crescendo a lentissimi gradi , ultimamente aveva fatto in una volta un passo , come si dice , di gigante , per un'occasione straordinaria , un viaggio a Madrid , con una missione alla corte ; dove , che accoglienza gli fosse fatta , bisognava sentirlo raccontar da lui .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il conte zio , il quale di tutta quella storia non sapeva se non quel che gli aveva detto Attilio , avrebbe certamente preteso che , in una congiuntura simile , don Rodrigo facesse una gran figura , e avesse in pubblico dal cardinale le più distinte accoglienze: ora , ognun vede come ci fosse incamminato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dopo le prime accoglienze da una parte , e i primi inchini dall'altra , Agnese si cavò di seno la lettera , e la presentò al cardinale , dicendo: - è della signora donna Prassede , la quale dice che conosce molto vossignoria illustrissima , monsignore ; come naturalmente , tra loro signori grandi , si devon conoscer tutti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tante accoglienze confondevano e sbalordivano Lucia: Agnese non s'imbrogliava così per poco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Come non avete pensato , - proseguiva questo , - che , se a quegli innocenti insidiati non fosse stato aperto altro rifugio , c'ero io , per accoglierli , per metterli in salvo , quando voi me gli aveste indirizzati , indirizzati dei derelitti a un vescovo , come cosa sua , come parte preziosa , non dico del suo carico , ma delle sue ricchezze ? E in quanto a voi , io , sarei divenuto inquieto per voi ; io , avrei dovuto non dormire , fin che non fossi sicuro che non vi sarebbe torto un capello .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma quando , al calar delle bande alemanne , alcuni fuggiaschi di paesi invasi o minacciati capitarono su al castello a chieder ricovero , l'innominato , tutto contento che quelle sue mura fossero cercate come asilo da' deboli , che per tanto tempo le avevan guardate da lontano come un enorme spauracchio , accolse quegli sbandati , con espressioni piuttosto di riconoscenza che di cortesia ; fece sparger la voce , che la sua casa sarebbe aperta a chiunque ci si volesse rifugiare , e pensò subito a mettere , non solo questa , ma anche la valle , in istato di difesa , se mai lanzichenecchi o cappelletti volessero provarsi di venirci a far delle loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In casa , per la strada , faceva accoglienza a quelli che arrivavano ; e tutti , o lo avessero già visto , o lo vedessero per la prima volta , lo guardavano estatici , dimenticando un momento i guai e i timori che gli avevano spinti lassù ; e si voltavano ancora a guardarlo , quando , staccatosi da loro , seguitava la sua strada .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Se i rimasti vivi erano , l'uno per l'altro , come morti resuscitati , Renzo , per quelli del suo paese , lo era , come a dire , due volte: ognuno gli faceva accoglienze e congratulazioni , ognuno voleva sentir da lui la sua storia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Lo Scala li aveva accolti come un marito geloso può accogliere un medico, che gli venga in casa a visitare qualche segreto male della moglie.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Prese dunque il partito di sprofondarsi su un divanuccio sgangherato in fondo allo stanzone polveroso e sguarnito, quasi bujo, e di fingersi almeno in principio cosí disfatto dal cordoglio e dallo strapazzo del viaggio, da non potere accogliere se non in silenzio tutte quelle visite.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Venuto il momento tragico della sorpresa, mi caccia in camera della cognata guercia, la quale, accogliendomi tutta tremante e pudibonda, aveva l'aria di sacrificarsi anche lei per la pace e per l'onore del fratello.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E di questa sua precauzione la sorella si lodò molto, non parendole naturale, di lí a poco, la facilità con cui il fratello accolse la spiegazione del male, suggerita dal medico: disturbo digestivo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Zummò accolse la notizia con esultanza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Verona, difatti, la accolse non solo cortesemente, ma con vera benevolenza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli accolse l'onorevole Verona con molti ossequii e rosso in volto per la gioja, non solo perché prevedeva che questo deputato, senza dubbio, un giorno o l'altro sarebbe stato suo capo supremo, ma perché veramente da anni era ammiratore fervido dei discorsi di lui alla Camera.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma invece Marco Verona lo accolse alla Camera con molta benignità.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma come farlo intendere al Verona, che non voleva accorgersi neppure della freddezza con cui Silvia, ora, lo accoglieva? Col crescer degli anni, Ginetta cominciò a dimostrare una passione vivissima per la musica.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non aveva voluto averla subito dopo la sua uscita dal mondo parlamentare; la accolse ora di buon grado, perché non gli veniva per il tramite della politica.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non doveva proprio avere alcun rispetto per lui, alcun riguardo, il genero? Tutte le feste e gl'inviti per il Verona, perché ricco e illustre? Ma se doveva esser cosí, se volevano tutti e tre seguitare ad accoglierlo ogni sera a quel modo, come un importuno, come un intruso, egli non sarebbe andato piú; no, no, perdio, non sarebbe andato piú! Voleva stare a vedere che cosa avrebbero fatto quei signori, tutt'e tre, allora.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
II A piè della scala il dottore accolse la barella condotta da quattro militi della carità, mentre due questurini, ajutati dal portinajo, impedivano a una folla di curiosi d'entrare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Angelica Noti, a cui egli offriva il braccio, glielo stringeva a un tratto furtivamente con la mano; egli si voltava a guardarla, stupito, ed ella accoglieva quello sguardo con un sorriso impudente, da scema, e chiudeva voluttuosamente le palpebre su i grandi occhi neri, globulenti, in presenza di tutti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che valore può avere l'induzione contro la prova di fatto? Del resto, siamo giusti: su la propria testa ciascuno è padrone di accoglier quelle corna che gli garbano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Fatte da cosí poco apposta per accogliere la vita, invece della vita - ecco qua - la morte vedevano, che veniva a far preda giusto lí.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se ha mal di capo, glielo faccio passare; e le faccio passare la qualunquissima cosa! - Grazie, Tino mio, - disse il Ciunna intenerito dalla festosa accoglienza dell'allegro giovinotto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Noi! I suoi colleghi del Consiglio disciolto (icconsiglio andato a male, come diceva sotto sotto il guardasala, ch'era un vecchietto toscano, ascritto, com'era allora di regola, alla lega socialista dei ferrovieri) avevano, dopo lungo dibattito, deciso di venire alla stazione per accogliere l'ospite, quantunque avversario.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma sentí addirittura artigliarsi le dita nel vedere che colui lo accoglieva senza il minimo riguardo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poteva forse durare a lungo cosí? Quelle famiglie si prestavano con tanto zelo di carità ad accogliere i piccini, per adescarlo; non c'era dubbio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Filippo Romelli, il vedovo, piccolino di statura, pulito, in quel suo abito nero da lutto ancora senza una grinza, preciso in tutti i lineamenti fini, d'omettino bello vezzeggiato dalla moglie, si recava tutte le domeniche al camposanto a portar fiori alla sua morta, e piú degli altri due sentiva l'orrore della propria casa attufata dai ricordi, dove ogni oggetto, nell'ombra e nel silenzio, pareva stesse ancora ad aspettare colei che non vi poteva piú far ritorno, colei che lo accoglieva ogni volta con tanta festa e lo curava e lo lisciava e gli ripeteva con gli occhi ridenti come e quanto fosse contenta d'esser sua.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Difatti io accolsi in silenzio la notizia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Uno solo, forse, uno solo poteva comprendere perché lei cercava marito, e accoglierla e prendersela in moglie per lo stesso fine: suo cognato, il padre di Marruchino, quel brutto, secco, sudicio avaraccio, a cui non pareva l'ora che il figlio diventasse padrone dell'eredità dello zio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E il mio piú intimo amico, a detta di tutti, era un certo dottor Palumba, mai sentito nominare, il quale, poveretto, sarebbe venuto certamente ad accogliermi alla stazione, se da tre giorni appena non avesse perduto la moglie.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma dalla fretta con cui il signor Postella accolse questa spiegazione per vincere lo sbigottimento da cui tutti a quella vista fummo invasi, mi sorse all'improvviso il sospetto che, oscuramente, dalla prima impressione di quella tua cassa cosí gonfiata un rimorso gli fosse nato, che non al gas, ma a ben altro si dovesse attribuire la causa di quella tua enorme gonfiatura.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Sisiné! Accolse quei due contadini come un cane idrofobo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E questo paese che Tucci mi ha decantato ricchissimo e che intanto si fa trovare al bujo, dopo quella stradaccia lí e questo legnetto qua per accogliere gli ospiti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Aspettiamo dunque fiduciosi e sereni il vostro giudizio, che sarà equo certamente; e vi promettiamo fin d'ora, che accoglieremo ben volentieri tutti quei consigli, tutte quelle modificazioni che a voi piacerà di proporre, ispirandovi come noi al bene e alla prosperità del nostro paese.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
"Paf!" Una gran risata della gente, che si trovava a passare, accolse quel volo e quello scoppio, per la faccia che fece Papa-re nel vedersi scappar di mano il fido compagno delle sue fredde notti e per l'ingenuità della bimba che gli era corsa dietro, istintivamente, come se avesse voluto acchiapparlo per aria.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Guardava le due scogliere del nuovo porto, ora tese al mare come due lunghe braccia per accogliere in mezzo il piccolo Molo Vecchio, al quale, in grazia della banchina, era stato serbato l'onore di tener la sede della Capitaneria e la bianca torre del faro principale; guardava il paese che gli si stendeva davanti agli occhi, da quella torre detta il Rastiglio a piè del Molo fino alla stazione ferroviaria laggiú e gli pareva che, come su lui gli anni e i malanni, cosí fossero cresciute tutte quelle case là, quasi l'una su l'altra, fino ad arrampicarsi all'orlo dell'altipiano marnoso che incombeva sulla spiaggia col suo piccolo e bianco cimitero lassú, col mare davanti, e dietro la campagna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non s'aspettava che Venerina dovesse accogliere l'irosa dichiarazione della insipienza di lui con uno scoppio di risa, tutta rossa e raggiante in viso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ci andò una volta il Cleen, per far piacere alla moglie, ma ebbe dalla zitellona tale accoglienza, che giurò di non ritornarci piú, né solo né accompagnato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vittore Brivio, frettoloso nel timore di non fare a tempo e tutto assorto nel pensiero dei suoi affari, accolse con mal garbo quel pianto insolito della moglie.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lí, su la banchina, sotto la tettoja, c'era Lillí, Lillí venuta col suo bambino ad accogliere il marito, Lillí che lo guardava, sbalordita, con tanto d'occhi; piú che sbalordita, quasi oppressa di stupore.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E come? Lillí dunque non s'era accorta del marito? Se l'era lasciato passar davanti senz'accorgersene? Ed era venuta apposta cosí di buon mattino allo scalo, per accoglierlo all'arrivo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vittorino Lamanna, che già si disponeva alla lettura, accolse in sé la lusinga che la sua commedia avrebbe veramente incatenato l'attenzione del vecchio, come la Venanzi gli aveva lasciato sperare, e lesse a voce alta il titolo: Conflitto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Parecchie di queste case poi, costruite con tutti i comodi per accogliere agiati inquilini, furono aperte, tanto per trarne qualche profitto, all'invasione della gente del popolo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lottava intanto contro se stesso per non accogliere certi pensieri, di cui sentiva poi onta e rimorso; tanto piú che, ora, sapeva ammalata la mamma.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma stia tranquillo, che non si farà piú vedere, dopo la degna accoglienza che lei gli ha fatta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La signora Lèuca, infatti, accoglie con molta tenerezza quella piccina, la quale guarda con tanto d'occhi, smarrita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Può accettare, accogliere qualunque sofferenza, torcersi anche in uno spasimo, e non perdere mai questa facoltà di non sentirsene veramente toccare là dove il suo spirito è come immune di quanto può dare la vita di sofferenze e di spasimi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
È tutta sossopra la casa della signora Lèuca, per accogliere piú ospiti che non potrebbe; quattro ospiti nuovi, a cui bisognerà trovar posto, guastando, disponendo altrimenti le stanze, abolendo il salottino, la stanza dello spogliatojo, ammassando e anche portando giú in cantina tanti mobili, che forse saranno rivenduti, per collocare al loro posto i tre lettini e altri mobili che saranno comperati per le stanze da letto, le quali, da due che erano (compresa quella della serva), saranno adesso cinque.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quasi tutte le altre avevan certo assai piú di queste bisogno del suo soccorso; e lei, non solo non avrebbe mai fatto tante spese, e con tanta premura, per ospitarle; ma non s'era neppur mai sognata di poterne accogliere in casa qualcuna, modestamente, anche per averne lei stessa il vantaggio di qualche servizio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mentre non ha perdonato niente, lei, la signora Lèuca, non avendo proprio niente da perdonare, per il solo fatto che non ha sofferto della colpa del marito piú di quanto non abbia sofferto per tant'altro male, anche non fatto a lei direttamente: il male che tutti fanno, inevitabilmente, volendo vivere; il male che lei stessa sta facendo ora a tante povere bambine per aver voluto accogliere in sé, piú viva della loro, la vita di queste tre a lei ugualmente estranee e certo non piú disgraziate.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Arrabbiato per questa selvatichezza della bimba, che gli ha impedito di portar sú, una per mano, le due vecchie pesanti valige, in cui ha raccolto tutto quel po' che ha creduto potesse entrare senza troppa vergogna nella casa della moglie da quella sua casa ora distrutta, accoglie senza nessuna festa le espansioni d'affetto e di gioja di Sandrina e di Lauretta e non ha occhi per vedere com'esse in tre giorni son quasi rinate.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non c'è dubbio che le daranno molto da fare quelle tre bambine; ma se è vero (e dev'esser vero) ch'esse non sapevano neanche farsi la croce la prima sera ch'ella le accolse in casa; tanto piú, adesso, non dovrebbe trascurare di condurle a messa regolarmente tutte le domeniche, e ora anche alla novena in preparazione della festa dell'Immacolata Concezione di Maria Santissima, che cade il giorno otto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E ci riusciva alla fine; ma con questo: che la sistemazione, a mano a mano, accogliendo quelle scuse e quelle attenuanti, perdeva di rigidità, s'ammolliva, pencolava di qua e di là; e don Filiberto si vedeva da un altro canto costretto a darsi pena per tenerla sú, a furia di rincalzi, ora da una parte, ora dall'altra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Scucito allo stesso modo gli sembrò quel discorso e da accogliere con lo stesso riguardo per la scucitura segreta, col quale era proferito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era andata; e quella zia, squadrandola da capo a piedi, s'era mostrata dolente di non poterla accogliere in casa perché c'era Giorgio - e qui consigli di prudenza - una lunga predica, che ella, interpretando (com'era facile) il sospetto che moveva la zia a parlare, aveva ascoltato col volto avvampato dalla vergogna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E il garbo e la giovialità, servirgli per aprire la porta e accogliere graziosamente il signore o i signori che gli facevano l'onore di venire a corteggiare la sua signora.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sapeva che il padre, venuto sú dalla strada, era diventato signore per lei; e s'irritava vedendo che ella, nonché pretenderne almeno un po' di gratitudine, per poco non metteva la faccia - quella sua povera faccia! - dove lui i piedi; e che lo serviva come una schiava, dimostrandogli lei, anzi, in ogni atto, a ogni momento, quella gratitudine tutta tremiti delle bestie avvilite; sempre in apprensione di non esser pronta abbastanza a prevenire ogni suo desiderio o bisogno, ad accogliere qualche sua distratta benevolenza come una grazia immeritata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La pollastrotta scappò di sotto le zampe del re, strillando non so che miracoli e spaventi, e allora la stupefazione fino a quel punto immobile delle altre galline diventò rimescolío di commossa ammirazione, e furono inchini e ossequii e riverenze e un coro confuso di complimenti e di congratulazioni, che egli accolse con altera dignità, come dovuto omaggio, col collo eretto e squassando la cresta merlata e i bargiglioni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sidora dalla soglia, stizzita e costernata, seguiva i gesti della madre e del marito; e, come le parve che questi facesse con molto calore qualche promessa che la madre accoglieva con evidente piacere, si mise a strillare: - Gnornò! Scordatevelo! State ad accordarvi tra voi? È inutile! è inutile! Debbo dirlo io! Le donne del vicinato le fecero cenni pressanti di star zitta, d'aspettare che il colloquio terminasse.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ebe, su la soglia della camera in cui s'era chiusa, lo accolse spettinata, mezzo discinta, tutta affannata tra le lagrime, come già sua madre la prima volta lo aveva accolto in quel lontano mattino di primavera, quando lui, giovane medico, era stato chiamato per caso in una farmacia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era lei! Era lei! la sua Ebe che lo riaccoglieva cosí come si può accogliere un estraneo in un momento d'improvviso, supremo bisogno! E ben chiaramente nello sguardo ostile le si leggeva, che se ella non si fosse trovata in quel tremendo frangente, non lo avrebbe accolto, non avrebbe voluto vederlo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lo si potrebbe accogliere appunto come un forestiere .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ebbene , la lettera di chi era ? Di don Giacintino ? Se egli arriva accoglietelo bene .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ma dopo ritornò ostile: quando vado là mi accoglie bene , ma di tanto in tanto mi guarda torva , come sia io la causa dei loro malanni .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Giacinto non aveva preso ancora una decisione in proposito , ma sembrava tranquillo , lavorava , tornava a casa solo durante l'ora dei pasti , e scherzava col suo padrone di casa domandandogli consiglio sul modo di accogliere la ragazza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Andò dritto dall'usuraia , e rise accorgendosi che sebbene non lo riconoscesse subito ella lo accoglieva benevolmente credendolo uno straniero , un servo mandato da qualche proprietario per chiedere denaro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A Quimper trovai accoglienza di cuore, e lavoro assai. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Quante rimembranze, quante bellezze qui entro disposte, fitte, ammontate! La memoria e l’occhio confusi corrono or su questa, or su quella; il pensiero le accoglie con gioia: ma la gioia, come liquore in vaso non sano, infortisce in dolore. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Fece a Giovanni sul primo accoglienza fredda: saputolo letterato, si buttava via. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Lo accolse con gioia mista di gemito e di sorriso, come persona che si consola e patisce, e non vuol parere di patire. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ah miseri noi, la gioia non è forte tanto quanto il dolore! Accolse la nuova come compenso debito al suo tanto soffrire; alzò gli occhi per ringraziare Dio: ma pareva dicesse: "e come potev’essere se non così? sarebbe stata ingiustizia". (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Accolse con ansia amorosa la sua salute: e quando intese il prete uscendo intuonare: Lodate il Signore del cielo, lodatelo, o angeli suoi, le rivenne negli occhi, quasi visione, il quadro del fraticello di Fiesole, Gabriele, la Vergine, la colomba, ogni cosa involto in colori vivi e moventisi, verde e celeste, e d’argento e di viola.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
«Papà niente affatto, ma quel ch'è mio è vostro, ecco; vuol dire dunque che vi munirò un poco secondo le mie forze.» E ricevette l'abbraccio commosso de' suoi nipoti senza corrispondervi, quasi seccato da una dimostrazione superflua, seccato che non accogliessero più semplicemente una cosa tanto semplice e naturale. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella sentiva una certa rispettosa pietà per gl'ideali orticoli del povero custode, per quell'insalata di rozzezze e di gentilezze ch'egli aveva nel cuore, un gran cuore capace di accogliere insieme reseda e zucche, begliuomini e carote. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ad un suo impiegato venuto a fargli visita mostrò le opere del nipote e ne accolse gli elogi con un assenso misurato ma pieno di soddisfazione: «Sì sì, per questo sì». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Franco e Luisa sospettavano di un doppio giuoco ma Pasotti era un vecchio amico dello zio e bisognava fargli una buona accoglienza per riguardo allo zio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Se lo accogliesse Dio sa in quale altro modo imbarazzante? E se non lo volesse ricevere? Santo cielo, se non lo volesse ricevere? L'improvviso strepitar dei sedici zoccoli sopra un ciottolato gli fece battere il cuore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Costei accolse tutti col solito viso impassibile, col solito flemmatico saluto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Giustino non poté più stare alle mosse; ringraziò la Carmi dell'affettuosa accoglienza e andò via, sentendosi già soffocare in quell'ombra fitta del teatro, tutto stravolto com'era dalla tremenda notizia che quella gli aveva dato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Questa protesta di fierezza, in cui s'indugiava con crescente soddisfazione, era la scusa con cui, tergiversando, la sua coscienza accoglieva la segreta speranza che Silvia venisse a Torino per farsi riprendere da lui. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non mi parve, dall’aria con cui mi salutò, che Marianna Dondi, vedova Pescatore, accogliesse con molto piacere l’annunzio d’una mia seconda visita: mi porse appena la mano: gelida mano, secca, nodosa, gialliccia; e abbassò gli occhi e strinse le labbra. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi compensò la figlia con un simpatico sorriso che prometteva cordiale accoglienza, e con uno sguardo, dolce e mesto a un tempo, di quegli occhi che mi fecero fin dal primo vederla una così forte impressione: occhi d’uno strano color verde, cupi, intensi, ombreggiati da lunghissime ciglia; occhi notturni, tra due bande di capelli neri come l’ebano, ondulati, che le scendevano su la fronte e su le tempie, quasi a far meglio risaltare la viva bianchezza de la pelle. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* La facilità però con cui accolsi questa scusa per la indelicatezza che commettevo spiando e origliando così nascosto, mi fece sentire, intravedere ch’io ponevo innanzi il mio proprio interesse per impedirmi di assumer coscienza di quello ben più vivo che un’altra mi destava in quel momento. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Spento alla fine a un soffio, ci accoglierà la notte perpetua dopo il giorno fumoso della nostra illusione, o non rimarremo noi piuttosto alla mercé dell’Essere, che avrà soltanto rotto le vane forme della nostra ragione?
---------------
Un alto scoppio di risa accolse questa mia spiegazione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ci accolse con molta cordialità, parlando con spiccato accento napoletano; pregò quindi il suo segretario di seguitare a mostrarmi i ricordi di cui era pieno il salone e che attestavano la sua fedeltà alla dinastia dei Borboni. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Si sarebbe chiamato la Vampa e avrebbe dovuto accoglier soltanto capolavori . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ognuno che giungeva nell'umida oscurità , tutto ravvolto nel pastrano o nel mantello , veniva guidato in punta di piedi su per scale a chiocciola e attraverso rigiri lunghi di anditi colle pareti di legno fino alla maestosa soffitta che doveva accogliere la fondazione solenne . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* In quel tempo conobbi il pallido Demonio de' nostri giorni ; e ascoltai le confessioni del Gentiluomo malato e della Regina di Thule ; e accolsi i gemiti del travagliato Amleto e le confidenze di Giovanni Buttadeo e di Giovanni Tenorio . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
Egli ci accolse in persona alla porta .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Lo accolsi piangendo ed egli mi trattò con grande dolcezza incorandomi anche a sperare .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ne accolsi l’evidenza con sorpresa e dapprima con incredulità .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Io accoglievo la sua dichiarazione con un sorriso vile che avrebbe potuto sembrare di ringraziamento .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Mi figurai che così usasse di accogliere i rimproveri del Copler .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Mandai con la mano un bacio ad Augusta che lo accolse con un sorriso riconoscente .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
accogliente participio presente di accogliere
= ospitale
---------------
accoglimento
= accoglienza accettazione
---------------
accoglitore
= colui che accoglie colui che riunisce , raccoglitore .
---------------
accolta
= riunione , gruppo di persone accoglienza .
---------------
accolto
= participio passato di accogliere
= nei sign . del
= verbo .
---------------
accorre
= accogliere .
---------------
affermativa
= affermazione accoglimento decidere per l'affermativa , approvare , assentire .
---------------
annidare
= verbo trans. porre nel nido accogliere , dar asilo , ricetto
---------------
arabizzare
= verbo trans. convertire alla cultura e ai costumi arabi arabizzarsi
= verbo rifl. accogliere la cultura e i costumi arabi .
---------------
avamporto
= specchio d'acqua protetto antistante il porto vero e proprio , per operazioni di manovra o sosta o per accogliere le navi più grandi .
---------------
benarrivato o ben arrivato ,
= si dice a colui che arriva in segno di buona accoglienza
---------------
cantinetta
= dim. di cantina scaffale con ripiani o elementi di vario materiale, sagomati in modo da poter accogliere, opportunamente inclinate, le bottiglie di vino da conservare.
---------------
capere
= verbo trans. capirecontenere, accogliere in sé
---------------
casa-famiglia
= struttura che accoglie in piccole comunità persone bisognose di assistenza , ricreando per quanto è possibile l'ambiente familiare.
---------------
coffa
= nei velieri e anche nelle navi a propulsione meccanica, piattaforma sopraelevata che s'innesta negli alberi ed è destinata ad accogliere uomini di vedetta, strumenti di segnalazione e talvolta anche armi leggere paniere, cesta.
---------------
cooptare
= verbo trans. accogliere qualcuno come membro in un organo collegiale, in un sodalizio, in un circolo, per decisione di quanti ne sono già membri.
---------------
cripta
= o critta, sotterraneo di una chiesa che accoglie tombe o reliquie, e che talvolta ha anche funzione di cappella cavità a fondo cieco di una mucosa di rivestimento
---------------
edicola
= nicchia o tempietto che accoglie una statua o un'immagine religiosa
---------------
esaudire
= verbo trans . accogliere - soddisfare
---------------
inammissibile
= che non si può ammettere , accogliere
---------------
monacare
= verbo trans. avviare alla vita monacale, fare accogliere in un ordine monastico
---------------
ospitare
= verbo trans . accogliere , tenere nella propria casa , città , paese e sim .
---------------
ospite
= chi accoglie in casa propria una persona
---------------
padiglione
= un tempo , tenda da campo di grandi dimensioni e riccamente ornata , destinata ad accogliere personaggi importanti durante campagne militari , spedizioni
---------------
portapennoni
= sostegno che accoglie i pennoni degli alberi , una volta ammainati .
---------------
posticino
= luogo , ambiente particolarmente gradevole , accogliente .
---------------
recepire
= verbo trans. accogliere, far proprio
---------------
riaccogliere
= verbo trans. accogliere di nuovo qualcuno che si era allontanato.
---------------
stiva
= nelle navi e negli aeromobili , ciascuno degli spazi interni situati nella parte più bassa dello scafo o della fusoliera e destinati ad accogliere il carico .
---------------
urna
= presso gli antichi , vaso di terracotta o di altro materiale ' urna , fin dalla preistoria , vaso destinato ad accogliere le ceneri di un defunto
---------------
Conjugacíon: 2 - acoger
auxiliar: haber - transitivo
INDICATIVO activo
Presente
yo acojo
acoges
él/ella acoge
nosotros acogemos
vosotros acogéis
ellos/ellas acogen
Imperfecto
yo acogía
acogías
él/ella acogía
nosotros acogíamos
vosotros acogíais
ellos/ellas acogían
Pretérito indefinito
yo acogí
acogiste
él/ella acogió
nosotros acogimos
vosotros acogisteis
ellos/ellas acogieron
Preterito perfecto
yo he acogido
has acogido
él/ella ha acogido
nosotros hemos acogido
vosotros habéis acogido
ellos/ellas han acogido
Preterito pluscuamperfecto
yo había acogido
habías acogido
él/ella había acogido
nosotros habíamos acogido
vosotros habíais acogido
ellos/ellas habían acogido
Preterito anterior
yo hube acogido
hubiste acogido
él/ella hubo acogido
nosotros hubimos acogido
vosotros hubisteis acogido
ellos/ellas hubieron acogido
Futuro
yo acogeré
acogeras
él/ella acogerá
nosotros acogeremos
vosotros acogereis
ellos/ellas acogerán
Futuro perfecto
yo habré acogido
habrás acogido
él/ella habrá acogido
nosotros habremos acogido
vosotros habréis acogido
ellos/ellas habrán acogido
CONJUNTIVO - activo
Presente
yo acoja
acojas
él/ella acoja
nosotros acojamos
nosotros acojáis
ellos/ellas acojan
Pretérito perfecto
yo haya acogido
hayas acogido
él/ella haya acogido
nosotros hayamos acogido
nosotros hayáis acogido
ellos/ellas hayan acogido
Pretérito imperfetto I
yo acogiera
acogieras
él/ella acogiera
nosotros acogiéramos
nosotros acogierais
ellos/ellas acogieran
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiera acogido
hubieras acogido
él/ella hubiera acogido
nosotros hubiéramos acogido
nosotros hubierais acogido
ellos/ellas hubieran acogido
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese acogido
hubieses acogido
él/ella hubiese acogido
nosotros hubiésemos acogido
nosotros hubieseis acogido
ellos/ellas hubiesen acogido
Pretérito imperfetto II
yo acogiese
acogieses
él/ella acogiese
nosotros acogiésemos
nosotros acogieseis
ellos/ellas acogiesen
Futuro
yo acogiere
acogieres
él/ella acogiere
nosotros acogiéremos
nosotros acogiereis
ellos/ellas acogieren
Futuro perfecto
yo hubiere acogido
hubieres acogido
él/ella hubiere acogido
nosotros hubiéremos acogido
nosotros hubiereis acogido
ellos/ellas hubieren acogido
POTENCIAL - activo
Presente
yo acogería
acogerías
él/ella acogería
nosotros acogeríamos
vosotros acogeríais
ellos/ellas acogerían
Perfecto
yo habría acogido
habrías acogido
él/ella habría acogido
nosotros habríamos acogido
vosotros habríais acogido
ellos/ellas habrían acogido
IMPERATIVO - activo
Positivo
-
acoge
acoja
acojamos
acoged
acojan
INFINITO activo
Presente
Compuesto
haber acogido
PARTICIPIO - activo
Presente
que acoge
Compuesto
acogido
GERUNDIO activo
Presente
acogiendo
Compuesto
habiendo acogido
INDICATIVO pasivo
Presente
yo soy acogido
eres acogido
él/ella es acogido
nosotros somos acogidos
vosotros seis acogidos
ellos/ellas son acogidos
Imperfecto
yo era acogido
eras acogido
él/ella era acogido
nosotros èramos acogidos
vosotros erais acogidos
ellos/ellas eran acogidos
Pretérito indefinito
yo fui acogido
fuiste acogido
él/ella fue acogido
nosotros fuimos acogidos
vosotros fuisteis acogidos
ellos/ellas fueron acogidos
Preterito perfecto
yo he sido acogido
has sido acogido
él/ella ha sido acogido
nosotros hemos sido acogidos
vosotros habèis sido acogidos
ellos/ellas han sido acogidos
Preterito pluscuamperfecto
yo había sido acogido
habías sido acogido
él/ella había sido acogido
nosotros habíamos sido acogidos
vosotros habías sido acogidos
ellos/ellas habían sido acogidos
Preterito anterior
yo hube sido acogido
hubiste sido acogido
él/ella hubo sido acogido
nosotros hubimos sido acogidos
vosotros hubisteis sido acogidos
ellos/ellas hubieron sido acogidos
Futuro
yo seré acogido
serás acogido
él/ella será acogido
nosotros seremos acogidos
vosotros sereis acogidos
ellos/ellas serán acogidos
Futuro perfecto
yo habrè sido acogido
habrás sido acogido
él/ella habrá sido acogido
nosotros habremos sido acogidos
vosotros habreis sido acogidos
ellos/ellas habrán sido acogidos
CONJUNTIVO - pasivo
Presente
yo sea acogido
seas acogido
él/ella sea acogido
nosotros seamos acogidos
nosotros seáis acogidos
ellos/ellas sean acogidos
Pretérito perfecto
yo haya sido acogido
hayas sido acogido
él/ella haya sido acogido
nosotros hayamos sido acogido
nosotros hayáis sido acogido
ellos/ellas hayan sido acogido
Pretérito imperfetto I
yo fuere acogido
fueres acogido
él/ella fuere acogido
nosotros fuéremos acogidos
nosotros fuereis acogidos
ellos/ellas fueren acogidos
Pretérito pluscuamperfecto I
yo hubiere sido acogido
hubieres sido acogido
él/ella hubiere sido acogido
nosotros hubiéremos sido acogidos
nosotros hubierei sido acogidos
ellos/ellas hubieren sido acogidos
Pretérito pluscuamperfecto II
yo hubiese sido acogido
hubieses sido acogido
él/ella hubiese sido acogido
nosotros hubiésemos sido acogidos
nosotros hubieseis sido acogidos
ellos/ellas hubiesen sido acogidos
Pretérito imperfetto II
yo fuese acogido
fuesess acogido
él/ella fuese acogido
nosotros fuésemos acogidos
nosotros fueseis acogidos
ellos/ellas fuesen acogidos
Futuro
yo fuere acogido
fueres acogido
él/ella fuere acogido
nosotros fuéremos acogidos
nosotros fuereis acogidos
ellos/ellas fueren acogidos
Futuro perfecto
yo hubiere sido acogido
hubieres sido acogido
él/ella hubiere sido acogido
nosotros hubiéremos sido acogidos
nosotros hubiereis sido acogidos
ellos/ellas hubieren sido acogidos
POTENCIAL - pasivo
Presente
yo sería acogido
serías acogido
él/ella sería acogido
nosotros seríamos acogidos
vosotros seríais acogidos
ellos/ellas serían acogidos
Perfecto
yo habría sido acogido
habrías sido acogido
él/ella habría sido acogidos
nosotros habríamos sido acogidos
vosotros habríais sido acogidos
ellos/ellas habrían sido acogidos
IMPERATIVO - pasivo
Positivo
-
sé acogido
sea acogido
seamos acogidos
sed acogidos
sean acogidos
INFINITO pasivo
Presente
ser acogido
Compuesto
haber sido acogido
PARTICIPIO - pasivo
Presente
que es acogido
Compuesto
acogido
GERUNDIO pasivo
Presente
siendo acogido
Compuesto
habiendo sido acogido
Coniugazione:2 - accogliere
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io accolgo
tu accogli
egli accoglie
noi accogliamo
voi accogliete
essi accolgono
Imperfetto
io accoglievo
tu accoglievi
egli accoglieva
noi accoglievamo
voi accoglievate
essi accoglievano
Passato remoto
io accolsi
tu accogliesti
egli accolse
noi accogliemmo
voi accoglieste
essi accolsero
Passato prossimo
io ho accolto
tu hai accolto
egli ha accolto
noi abbiamo accolto
voi avete accolto
essi hanno accolto
Trapassato prossimo
io avevo accolto
tu avevi accolto
egli aveva accolto
noi avevamo accolto
voi avevate accolto
essi avevano accolto
Trapassato remoto
io ebbi accolto
tu avesti accolto
egli ebbe accolto
noi avemmo accolto
voi eveste accolto
essi ebbero accolto
Futuro semplice
io accoglierò
tu accoglierai
egli accoglierà
noi accoglieremo
voi accoglierete
essi accoglieranno
Futuro anteriore
io avrò accolto
tu avrai accolto
egli avrà accolto
noi avremo accolto
voi avrete accolto
essi avranno accolto
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io accolga
che tu accolga
che egli accolga
che noi accogliamo
che voi accogliate
che essi accolgano
Passato
che io abbia accolto
che tu abbia accolto
che egli abbia accolto
che noi abbiamo accolto
che voi abbiate accolto
che essi abbiano accolto
Imperfetto
che io accogliéssi
che tu accogliéssi
che egli accogliésse
che noi accogliéssimo
che voi accogliéste
che essi accogliéssero
Trapassato
che io avessi accolto
che tu avessi accolto
che egli avesse accolto
che noi avessimo accolto
che voi aveste accolto
che essi avessero accolto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io accoglierei
tu accoglieresti
egli accoglierebbe
noi accoglieremmo
voi accogliereste
essi accoglierebbero
Passato
io avrei accolto
tu avresti accolto
egli avrebbe accolto
noi avremmo accolto
voi avreste accolto
essi avrebbero accolto
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
accogli
accolga
accogliamo
accogliete
accolgano
Futuro
-
accoglierai
accoglierà
accoglieremo
accoglierete
accoglieranno
INFINITO - attivo
Presente
accogliere
Passato
avere accolto
PARTICIPIO - attivo
Presente
accogliente
Passato
accolto
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
accogliendo
Passato
avendo accolto
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono accolto
tu sei accolto
egli é accolto
noi siamo accolti
voi siete accolti
essi sono accolti
Imperfetto
io ero accolto
tu eri accolto
egli era accolto
noi eravamo accolti
voi eravate accolti
essi erano accolti
Passato remoto
io fui accolto
tu fosti accolto
egli fu accolto
noi fummo accolti
voi foste accolti
essi furono accolti
Passato prossimo
io sono stato accolto
tu sei stato accolto
egli é stato accolto
noi siamo stati accolti
voi siete stati accolti
essi sono stati accolti
Trapassato prossimo
io ero stato accolto
tu eri stato accolto
egli era stato accolto
noi eravamo stati accolti
voi eravate stati accolti
essi erano statiaccolti
Trapassato remoto
io fui stato accolto
tu fosti stato accolto
egli fu stato accolto
noi fummo stati accolti
voi foste stati accolti
essi furono stati accolti
Futuro semplice
io sarò accolto
tu sarai accolto
egli sarà accolto
noi saremo accolti
voi sarete accolti
essi saranno accolti
Futuro anteriore
io sarò stato accolto
tu sarai stato accolto
egli sarà stato accolto
noi saremo stati accolti
voi sarete stati accolti
essi saranno stati accolti
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia accolto
che tu sia accolto
che egli sia accolto
che noi siamo accolti
che voi siate accolti
che essi siano accolti
Passato
che io sia stato accolto
che tu sia stato accolto
che egli sia stato accolto
che noi siamo stati accolti
che voi siate stati accolti
che essi siano stati accolti
Imperfetto
che io fossi accolto
che tu fossi accolto
che egli fosse accolto
che noi fossimo accolti
che voi foste accolti
che essi fossero accolti
Trapassato
che io fossi stato accolto
che tu fossi stato accolto
che egli fosse stato accolto
che noi fossimo stati accolti
che voi foste stati accolti
che essi fossero stati accolti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei accolto
tu saresti accolto
egli sarebbe accolto
noi saremmo accolti
voi sareste accolti
essi sarebbero accolti
Passato
io sarei stato accolto
tu saresti stato accolto
egli sarebbe stato accolto
noi saremmo stati accolti
voi sareste stati accolti
essi sarebbero stati accolti
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii accolto
sia accolto
siamo accolti
siate accolti
siano accolti
Futuro
-
sarai accolto
sarà accolto
saremo accolti
sarete accolti
saranno accolti
INFINITO - passivo
Presente
essere accolto
Passato
essere stato accolto
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
accolto
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo accolto
Passato
essendo stato accolto