Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano
Ricerca nei classici sul web
Coniugazione attiva del verbo: stare
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
stare essere stato
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
stante stato
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
stando essendo stato
Coniugazione del verbo: stare
coniugazione:1
forma: attiva intransitivo
ausiliare: essere
- Infinito - Presente
Sinonimi di: stare
abitare alloggiare figurare avviare dimorare

risiedere vivere star di casa comparire esserci

risultare trovarsi tenere trattenere
Vocabulary and phrases
stare
= verbo intransitivo fermarsi interrompendo un movimento ,
---------------
* " Vedremo , - diceva tra sé: - egli pensa alla morosa ; ma io penso alla pelle: il più interessato son io , lasciando stare che sono il più accorto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lascio poi pensare al lettore , come dovessero stare in viaggio quelle povere bestie , così legate e tenute per le zampe , a capo all'in giù , nella mano d'un uomo il quale , agitato da tante passioni , accompagnava col gesto i pensieri che gli passavan a tumulto per la mente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Lasciatela stare , disse il padre: sappiate che , quest'anno , la farà più noci che foglie " .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Per acquietare , o per esercitare tutte queste passioni in una volta , prendeva volentieri le parti d'un debole sopraffatto , si piccava di farci stare un soverchiatore , s'intrometteva in una briga , se ne tirava addosso un'altra ; tanto che , a poco a poco , venne a costituirsi come un protettor degli oppressi , e un vendicatore de' torti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Non se ne parli più . . .Ma , padre , lei non deve stare in codesta positura - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Io sto per mettermi in viaggio: si degni di farmi portare un pane , perché io possa dire d'aver goduto la sua carità , d'aver mangiato il suo pane , e avuto un segno del suo perdono - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E taluno , che , per la cinquantesima volta , avrebbe raccontato come il conte Muzio suo padre aveva saputo , in quella famosa congiuntura , far stare a dovere il marchese Stanislao , ch'era quel rodomonte che ognun sa , parlò in vece delle penitenze e della pazienza mirabile d'un fra Simone , morto molt'anni prima .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - È vero ; - disse don Rodrigo: - ma come volete che il giudice parli , quando i litiganti non vogliono stare zitti ?
---------------
* Ma ora starò sull'intesa , e spero di scoprir tutto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E i testimoni ? Trovar due che vogliano , e che intanto sappiano stare zitti ! E poter cogliere il signor curato che , da due giorni , se ne sta rintanato in casa ? E farlo star lì ? ché , benché sia pesante di sua natura , vi so dir io che , al vedervi comparire in quella conformità , diventerà lesto come un gatto , e scapperà come il diavolo dall'acqua santa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E poi sempre: Tonio , ricordatevi: Tonio , quando ci vediamo , per quel negozio ? A tal segno che quando , nel predicare , mi fissa quegli occhi addosso , io sto quasi in timore che abbia a dirmi , lì in pubblico: quelle venticinque lire ! Che maledette siano le venticinque lire ! E poi , m'avrebbe a restituir la collana d'oro di mia moglie , che la baratterei in tanta polenta .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Lo condurremo qui a stare allegro con noi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Domani io non verrò quassù ; devo stare al convento tutto il giorno , per voi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Ci stavo pensando , signore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Così , l'ordine che gli verrà intimato domani di stare zitto , farà più sicuramente l'effetto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* A forza di stare attento e di domandare ; accattando una mezza notizia di qua , una mezza di là , commentando tra sé una parola oscura , interpretando un andare misterioso , tanto fece , che venne in chiaro di ciò che si doveva eseguir quella notte .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Teneva sospeso in una mano un grosso randello ; arme propriamente , non ne portava in vista ; ma , solo a guardargli in viso , anche un fanciullo avrebbe pensato che doveva averne sotto quante ce ne poteva stare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Vuoi stare zitto , bestia ? - gli disse Tonio , accompagnando il titolo con una gomitata .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " O mi vorranno forzare " , pensava , " e io starò dura ; sarò umile , rispettosa , ma non acconsentirò: non si tratta che di non dire un altro sì ; e non lo dirò .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si smontò tra due ale di popolo , che i servitori facevano stare indietro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
— Ti han detto s'io devo tornare domani o stanotte ? — Domani , vi dico ! Intanto che voi sarete in paese io starò qui a guardare il podere .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Starò ancora un anno al loro servizio , — aveva detto Efix , mosso a pietà del loro abbandono .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Bisogna però stare attenti che non prenda le febbri .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Cosí ti pagherò tutto , Kallí ! Non stare in pensiero . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Siccome il Milese s'era avvicinato alla porta e rideva per qualche cosa che don Predu gli diceva sottovoce , Efix esclamò con dignità: — È vero ! Io sto qui appunto in paese perché devo comprare un cavallo per lui .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ah , sí , proprio in questi giorni , quando sto seduta giú a filare , mi sembra di sentire un passo di cavallo . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Perché non ho scritto ? Dopo la lettera di zia Ester stavo incerto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Io sto qui tutto l'anno .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Una sera aspettò accanto alla siepe , e gli chiese: — Don Predu , mi dica , ha veduto il mio padroncino ? L'altra sera venne qui che aveva la febbre e adesso sto in pensiero per lui .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Non è degna di stare là questa lettera . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Stai male , che non bevi ? — Sto male , sí .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix , pur continuando a stare al servizio di donna Ester e di donna Noemi , ottenne di coltivare a mezzadria il poderetto ; cosí portava in casa delle sue padrone la porzione di frutti che gli spettava .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Mah , lasciamo stare , — aggiunse , battendosi le mani sulle ginocchia e poi alzandosi e poi rimettendosi a sedere .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Io sto per partire: verrà lui stesso , a prendermi , don Zame , come avevamo convenuto al tempo della nostra fanciullezza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— E adesso come farai ? — Cosa vuoi che faccia ? Starò qui , aspettando la morte .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Se ho un pane me lo mangio , se non l'ho sto zitto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Solo quando non lo vide piú s'accorse di non aver sognato , e balzò in piedi , ma gli parve che una mano lo tirasse giú costringendolo a sedersi di nuovo , a stare immobile .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Oh , zio Efix , vi devo dire una cosa: l'altra notte , – di notte sto chiuso nella capanna , perché ho paura degli spiriti , e sempre sento nonna raspare alla porta – l'altra notte che spavento ! Ho sentito una cosa molle agitarsi intorno ai miei piedi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Donna Ester , sto meglio .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Sto bene , vero ? — domandò Noemi ritta davanti a lui , accomodandosi i risvolti delle maniche .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
* sto in casa da tanto tempo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Io sto qua, sopra Giaveno, nel mio paesello, con mia madre e il mio bambino... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Giustino non poté più stare alle mosse; ringraziò la Carmi dell'affettuosa accoglienza e andò via, sentendosi già soffocare in quell'ombra fitta del teatro, tutto stravolto com'era dalla tremenda notizia che quella gli aveva dato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Finché il mio bimbo è qua, starò qua. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Noi facevamo di lui tutto quello che volevamo; egli ci lasciava fare; ma poi, come se volesse stare in pace con la propria coscienza, quando meno ce lo saremmo aspettato, ci tradiva. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Io intanto frequenterò la casa; starò a vedere; cercherò di cogliere l’occasione di presentarti. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Ma, ormai, che sto più a farci? – mi disse. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Io stavo a guardarlo, stupito. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Scappai come un dàino: ma più per sfuggire a me stesso, per non rimanere neanche un minuto a tu per tu con me, a pensare che io stavo per avere un figliuolo, io, in quelle condizioni, un figliuolo!
---------------
* Che avrebbe potuto capitarmi di peggio, alla fin fine, di ciò che avevo sofferto e soffrivo a casa mia? Sarei andato incontro, sì, ad altre catene, ma più gravi di quella che già stavo per strapparmi dal piede non mi sarebbero certo sembrate. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Ero già stanco di stare alla bada
---------------
Prima di tentare la sorte – benché senz’alcuna illusione – volli stare un pezzo a osservare, per rendermi conto del modo con cui procedeva il giuoco. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Arrischiai la prima posta di pochi scudi sul tavoliere di sinistra nella prima sala, così, a casaccio, sul venticinque; e stetti anch’io a guardare la perfida pallottola, ma sorridendo, per una specie di vellicazione interna, curiosa, al ventre. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Appressatomi a un altro tavoliere, dove si giocava forte, stetti prima un buon pezzo a squadrar la gente che vi stava attorno: erano per la maggior parte signori in marsina; c’eran parecchie signore; più d’una mi parve equivoca; la vista d’un certo ometto biondo biondo, dagli occhi grossi, ceruli, venati di sangue e contornati da lunghe ciglia quasi bianche, non m’affidò molto, in prima; era in marsina anche lui, ma si vedeva che non era solito di portarla: volli vederlo alla prova: puntò forte: perdette; non si scompose: ripuntò anche forte, al colpo seguente: via! non sarebbe andato appresso ai miei quattrinucci. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Dunque, che stavo a far lì, seduto? M’ero buttato di nuovo, da me, in mezzo a una strada? Ci stéssi! Due povere donne non potevano aver l’obbligo di mantenere un fannullone, un pezzaccio da galera, che scappava via così, chi sa per quali altre prodezze, ecc., ecc. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non potevo più stare alle mosse. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Mi parve che anche lui gridasse a me quel nome, a me che stavo intanto a ripetere meccanicamente: – Adriano... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Or che cos’ero io, se non un uomo inventato? Una invenzione ambulante che voleva e, del resto, doveva forzatamente stare per sé, pur calata nella realtà. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Sapeva che stavo lì; ma, quand’era sola, fingeva di non accorgersene. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Figurarsi dunque il mio spavento, quando, ivi a pochi giorni, mentre me ne stavo in camera a leggere, mi giunse dal corridoio, come dall’altro mondo, una voce, una voce ancor viva nella mia memoria. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Stare alle calcagna dei ladri
---------------
accavalciare
= verbo trans. stare a cavalcioni di o su qualcosa
---------------
agonizzare
= verbo intr. essere in agonia sopravvivere a stento , stare per finire .
---------------
alpeggiare
= verbo trans. condurre il gregge all'alpeggio
= verbo intr. stare all'alpeggio .
---------------
alzato
= participio passato di alzare
= nei sign . del
= verbo stare alzato , non coricarsi
= rappresentazione verticale della facciata di un edificio .
---------------
ammusare
= verbo intr. stare muso a muso , detto di animali
---------------
ascoliasmo
= presso greci e romani , gioco che consisteva nello stare in equilibrio su un otre gonfiato .
---------------
badare
= verbo intr. stare attento , aver cura , occuparsi
---------------
basofobia
= paura morbosa di stare in posizione eretta o di cadere durante la locomozione.
---------------
baul cassa , per lo più foderata e con coperchio convesso , che serve per contenere o trasportare abiti , biancheria ecc. baule armadio , ad apertura verticale , in cui i vestiti possono stare appesi viaggiare come un baule , senza interessarsi di nulla fare i bauli , andarsene da un luogo. dim. bauletto accr. baulone nelle automobili , bagagliaio.
---------------
benavere
= o ben avere , verbo intr. stare in pace , avere tranquillità .
---------------
bilicare
= verbo trans. mettere in bilico , far stare in equilibrio soppesare , ponderare bilicarsi v. rifl. reggersi in bilico.
---------------
buono
= aggettivo sing. masc. - colui che ama divertirsi , stare in buona compagnia - gioviale , pieno di allegria - plur. masc. buoni - fem. buona , plur. buone
---------------
capeggiare
= verbo trans. stare a capo di qualcosa
---------------
carrozzata
= l'insieme delle persone che possono stare in una carrozza.
---------------
casetta
= dim. di casa tipo di tenda da campeggio nella quale si può stare in piedi, per lo più suddivisa in più ambienti.
---------------
chiocciare
= verbo intr. emettere il caratteristico verso roco, tipico della gallina quando covacovare stare accoccolato.
---------------
circuire
= verbo trans. stare insistentemente intorno a qualcuno per piegarlo alla propria volontà o per ingannarlo girare intorno a qualcosa
---------------
colloquiare
= verbo intr. stare a colloquio, discorrere.
---------------
comodo
= che fa stare a proprio agio
---------------
compagnevole
= che ama stare in compagnia
---------------
compostezza
= l'essere o lo stare composto
---------------
covare
= verbo trans. detto degli uccelli e di altri animali, stare accovacciati sulle uova per mantenere in esse la temperatura necessaria allo sviluppo dell'embrione
---------------
cucchiaiata
= quantità di cibo o di liquido che può stare in un cucchiaio.
---------------
cucciare
= verbo intr. , cucciarsi v. rifl. stare a cuccia, accucciarsi
---------------
fiancheggiare
= verbo trans .
= stare a fianco - o ai fianchi di qualcuno - o di qualcosa
---------------
gallare non com. aggallare ,
= verbo intr. stare a galla , galleggiare
---------------
mezzanità
= l'essere mezzano, lo stare in mezzo.
---------------
monofobia
= paura morbosa di stare soli.
---------------
ochetta
= dim . di oca - recipiente provvisto di lungo beccuccio curvo che si usa per somministrare liquidi ad ammalati o invalidi costretti a stare sdraiati .
---------------
poltrire
= verbo intr . persona pigra , che ama poltrire , stare in ozio
---------------
quinta
= armatura rettangolare alta e stretta , rivestita di carta o tela dipinta , disposta ai lati della scena per chiuderla - stare dietro le quinte , ispirare le azioni altrui senza darlo a vedere - agire , manovrare dietro le quinte , di nascosto , senza comparire
---------------
reclusione
= l'essere, lo stare rinchiuso in prigione o come in prigione
---------------
rimpatriata
= il ritrovarsi e lo stare insieme di amici che non si incontravano da lungo tempo
---------------
rimpettirsi
= verbo riflessivo stare con il petto in fuori in atteggiamento di boria o per mostrare la propria forza
---------------
sardina
= lo stesso che sarda - stare come le sardine , pigiati , accalcati .
---------------
sdraio
= lo sdraiarsi , lo stare sdraiato ,
---------------
sfornellare
= verbo intransitivo stare ai fornelli , cucinare .
---------------
sgocciolo
= sgocciolatura , ultimo resto di liquido sul fondo di un recipiente - essere agli sgoccioli , stare per finire , essere prossimo alla conclusione ,
---------------
sguazzare
= verbo intransitivo stare nell'acqua muovendo vivacemente gambe e braccia ma senza nuotare ,
---------------
sidere
= verbo intransitivo posare , stare , trovarsi ,
---------------
sobbollire
= subbollire , - verbo intransitivo stare per bollire ,
---------------
soggiornare
= verbo intransitivo stare , dimorare ,
---------------
solitario
= che ama stare sol ,
---------------
solitudine
= lo stare , il vivere solo ,
---------------
sottostare
= verbo intransitivo stare s ,
---------------
sovrastare
= verbo transitivo e intr . stare sopra ,
---------------
stabulare
= verbo intransitivo stare , vivere in una stalla, transitivo alloggiare , tenere in una stalla - stabulare le trote ,
---------------
stante part . pres di stare
= che sta ,
---------------
stanza
= lo stare , il fermarsi in u ,
---------------
stato
= participio passato di stare , usato anche come participio passato del verbo essere nella coniugazione dei tempi composti .
---------------
stato
= lo stare - in gramma ,
---------------
stazionare
= verbo intransitivo sostare , stare fermo in un luogo .
---------------
tramezzare
= verbo transitivo , (io tramèzzo) mettere una cosa tra altre due , tramezzare qualche giorno di riposo al lavoro - tramezzare le pagine di un libro con fogli bianchi dividere con un tramezzo - intramezzare , tramezzare un locale con una parete divisoria -
= verbo intransitivo , (aus . essere) essere , stare in mezzo come mediatore .
---------------
tranquillare
= verbo transitivo , rendere calmo , far stare tranquillo - tranquillizzare , tranquillare gli animi agitati -
= verbo intransitivo , (aus . essere) , tranquillarsi
= verbo rifl . riposare , stare tranquillo - essere in pace , mettersi quieto , mettersi l'animo in pace .
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io sto
tu stai
egli sta
noi stiamo
voi state
essi stanno
stavo
stavi
stava
stavamo
stavate
stavano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
stetti
stesti
stette
stemmo
steste
stettero
starò
starai
starà
staremo
starete
staranno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io sono stato
tu sei stato
egli é stato
noi siamo stati
voi siete stati
essi sono stati
ero stato
eri stato
era stato
eravamo stati
eravate stati
erano stati
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
fui stato
fosti stato
fu stato
fummo stati
foste stati
furono stati
sarò stato
sarai stato
sarà stato
saremo stati
sarete stati
saranno stati
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io stia
che Tu stia
che Egli stia
che Noi stiamo
che Voi stiate
che Essi stiano
stessi
stessi
stesse
stessimo
steste
stessero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
sia stato
sia stato
sia stato
siamo stati
siate stati
siano stati
fossi stato
fossi stato
fosse stato
fossimo stati
foste stati
fossero stati
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io starei
tu staresti
egli starebbe
noi staremmo
voi stareste
essi starebbero
sarei stato
saresti stato
sarebbe stato
saremmo stati
sareste stati
sarebbero stati
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
sta'
stia
stiamo
stiate
stiano
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
stare essere stato
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
stante stato
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
stando essendo stato

Ricerca nei classici sul web