Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano
Ricerca nei classici sul web
Coniugazione riflessiva del verbo: sentirsi
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
sentirsi essersi sentito
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sententesi sentitosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sentendosi essendosi sentito
Coniugazione del verbo: sentirsi
coniugazione:3
forma: attiva transitivo
ausiliare: essere
- Infinito - Passato
Sinonimi di: sentire
annusare assaggiare avvertire capire consigliare

fiutare interpellare intuire lamentare odorare

percepire presagire cogliere stare essere avere il coraggio sentirci bene sentire

consigliare sentire bene andare apprendere ritenersi

sentirsi in grado credersi odorare
Vocabulary and phrases
* Aveva poi una sua sentenza prediletta , con la quale sigillava sempre i discorsi su queste materie: che a un galantuomo , il qual badi a sé , e stia ne' suoi panni , non accadon mai brutti incontri .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Confidare a Renzo l'occorrente , e cercar con lui qualche mezzo . . .Dio liberi ! - Non si lasci scappar parola . . .altrimenti . . .ehm !- aveva detto un di que' bravi ; e , al sentirsi rimbombar quell'ehm ! nella mente , don Abbondio , non che pensare a trasgredire una tal legge , si pentiva anche dell'aver ciarlato con Perpetua .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Prima di tutto , non mi sento bene , vedete .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Sentite , Renzo ; io non posso dir niente , perché . . .non so niente ; ma quello che vi posso assicurare è che il mio padrone non vuol far torto , né a voi né a nessuno ; e lui non ci ha colpa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Quando vi dico che non so niente . . .In difesa del mio padrone , posso parlare ; perché mi fa male sentire che gli si dia carico di voler far dispiacere a qualcheduno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Come eh ? come ? - rispose , con voce quasi sdegnosa , don Abbondio , il quale , dopo un così gran sagrifizio , si sentiva in certo modo divenuto creditore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Posso aver fallato , - rispose Renzo , con voce raddolcita verso don Abbondio , ma nella quale si sentiva il furore contro il nemico scoperto: - posso aver fallato ; ma si metta la mano al petto , e pensi se nel mio caso . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Affannato e balordo , si ripose sul suo seggiolone , cominciò a sentirsi qualche brivido nell'ossa , si guardava le unghie sospirando , e chiamava di tempo in tempo , con voce tremolante e stizzosa: - Perpetua ! - La venne finalmente , con un gran cavolo sotto il braccio , e con la faccia tosta , come se nulla fosse stato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si figurava allora di prendere il suo schioppo , d'appiattarsi dietro una siepe , aspettando se mai , se mai colui venisse a passar solo ; e , internandosi , con feroce compiacenza , in quell'immaginazione , si figurava di sentire una pedata , quella pedata , d'alzar chetamente la testa ; riconosceva lo scellerato , spianava lo schioppo , prendeva la mira , sparava , lo vedeva cadere e dare i tratti , gli lanciava una maledizione , e correva sulla strada del confine a mettersi in salvo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Agnese , benché ansiosa di sentir parlare la figlia , non poté tenersi di non farle un rimprovero .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Santissima Vergine ! - esclamò Lucia: - chi avrebbe creduto che le cose potessero arrivare a questo segno ! - E , con voce rotta dal pianto , raccontò come , pochi giorni prima , mentre tornava dalla filanda , ed era rimasta indietro dalle sue compagne , le era passato innanzi don Rodrigo , in compagnia d'un altro signore ; che il primo aveva cercato di trattenerla con chiacchiere , com'ella diceva , non punto belle ; ma essa , senza dargli retta , aveva affrettato il passo , e raggiunte le compagne ; e intanto aveva sentito quell'altro signore rider forte , e don Rodrigo dire: scommettiamo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sentite , figliuoli ; date retta a me , - disse , dopo qualche momento , Agnese .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E cominciando dagli atti tirannici , mostrando l'esperienza che molti , così nelle Città , come nelle Ville . . .sentite ? di questo Stato , con tirannide esercitano concussioni et opprimono i più deboli in varii modi , come in operare che si facciano contratti violenti di compre , d'affitti . . .eccetera: dove sei ? ah ! ecco ; sentite: che seguano o non seguano matrimonii .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sentite , sentite , c'è ben altro ; e poi vedremo la pena .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Eh ? non è vero ? sentite , sentite: et altre simili violenze , quali seguono da feudatarii , nobili , mediocri , vili , et plebei .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Efix sentiva il rumore che le panas (donne morte di parto) facevano nel lavar i loro panni giú al fiume , battendoli con uno stinco di morto e credeva di intraveder l'ammattadore , folletto con sette berretti entro i quali conserva un tesoro , balzar di qua e di là sotto il bosco di mandorli , inseguito dai vampiri con la coda di acciaio .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Gli sembrava sempre di sentire il rumore dei passi infantili: qualcuno veniva di certo e infatti a un tratto i cani cominciarono ad abbaiare nei poderi vicini , e tutto il paesaggio che pochi momenti prima pareva si fosse addormentato fra il mormorio di preghiera delle voci notturne , fu pieno di echi e di fremiti quasi si svegliasse di soprassalto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Sí , Efix lo sentiva ; doveva esser cosí ; tuttavia si grattava pensieroso la guancia , a testa china , e sperava e temeva d'ingannarsi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Coricato sulla stuoia , con una mano sotto l'ascella e l'altra sotto la guancia sentiva il cuore palpitare e il fruscio delle canne sopra il ciglione gli sembrava il sospiro d'uno spirito malefico .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ogni volta che se ne allontanava lo guardava cosí , tenero e melanconico , appunto come un uccello che emigra: sentiva di lasciar lassú la parte migliore di sé stesso , la forza che dà la solitudine , il distacco dal mondo ; e andando su per lo stradone attraverso la brughiera , i giuncheti , i bassi ontani lungo il fiume , gli sembrava di essere un pellegrino , con la piccola bisaccia di lana sulle spalle e un bastone di sambuco in mano , diretto verso un luogo di penitenza: il mondo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— L'hai sentita ? — disse sottovoce accennando a Noemi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ma ella disse subito con fierezza: — E non siamo d'accordo ? Ci hai forse sentito a questionare ? Non vai a messa , Efix ? Egli capí che lo congedava e uscí nel cortile , ma guardò se si poteva parlare anche con donna Noemi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Egli sentiva le idee confuse e pensava alla febbre che lo aveva tormentato l'anno scorso .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Don Predu rispose con un cenno sprezzante del capo , da sotto in su , ma non sdegnò di tender l'orecchio per sentire cosa il servo comprava .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Pensando a queste dolci cose , Noemi sentiva voglia di piangere , ma si morsicava le labbra , vergognosa davanti a sé stessa della sua debolezza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ah , sí , proprio in questi giorni , quando sto seduta giú a filare , mi sembra di sentire un passo di cavallo . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A questo ricordo un fragore di tempesta echeggiava nella memoria di Noemi ; ogni volta ella sentiva il bisogno di muoversi , come per rompere un incubo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Entrambe pensavano alla stessa cosa , alla fuga di Lia , all'arrivo di Giacinto , e con sorpresa sentirono Grixenda mormorare: — Ma se quelli che stanno nelle grandi città vogliono venir qui ! La gente cominciava ad uscir nel cortile ; sulle porticine apparivan le donne che si pulivan la bocca col grembiale e poi rincorrevano i bambini per prenderli e metterli a dormire .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ascoltava la voce del giovane come aveva poco prima ascoltato il suono della fisarmonica e rideva per il piacere , eppure in fondo sentiva voglia di piangere .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Dopo l'accoglienza fredda di Noemi s'era sentito ciò che veramente era , straniero in mezzo a gente diversa da lui ; ma adesso vedeva le zie servirlo premurose , il servo sorridergli come ad un bambino , le fanciulle guardarlo tenere ed avide , – sentiva la cantilena della fisarmonica , intravedeva le ombre danzanti al chiaro del fuoco , e s'immaginava che la sua vita dovesse trascorrere sempre cosí , fantastica e lieta .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Messo in mezzo fra Grixenda e Natòlia , alto , diverso da tutti , egli parve la perla nell'anello della danza ; e sentiva la piccola mano di Grixenda abbandonarsi tremando un poco entro la sua , mentre le dita dure e calde di Natòlia s'intrecciavano forte alle sue come fossero amanti .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
* Chiamato per un lieve disturbo del bimbo e saputo che il Boggiolo era marito della celebre scrittrice Silvia Roncella e per tanti anni era stato in mezzo alla letteratura, lo aveva assediato di domande e invitato al suo villino, ove la sua signora avrebbe avuto certamente tanto piacere di sentirlo parlare, amante appassionata com'era anch'ella de le belle lettere e insaziabile divoratrice di libri. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Il signor Martino e don Buti stavano a sentire e a guardare con occhi spalancati, a bocca aperta, e la signora Velia mirava costernata il suo Giustino che, pur senza volerlo, tirato da quei due, ecco ricascava a parlar di quelle cose e si riscaldava, si riscaldava... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* La brama di saper notizie del dramma, di parlar di lei, di sentirne parlare, lo spingeva; lo tratteneva il pensiero d'affrontar la vista, le domande di tutti quegli attori. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Giustino stava a udire quelle voci note che, pur senza volere, si alteravano nel dar vita al personaggio della scena; guardava l'ampia vacuità sonora del teatro in ombra; ne aspirava quel particolare odor misto d'umido, di polvere e di fiati umani ristagnati, e si sentiva a mano a mano crescer l'angoscia, come se lo assaltasse alla gola il ricordo preciso d'una vita che non poteva più esser sua, a cui non poteva accostarsi più, se non così, nascosto, quasi di furto, o commiserato come dianzi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* La Carmi aveva riconosciuto, e tutti con lei, certo, avrebbero riconosciuto ch'egli non meritava d'esser trattato a quel modo; e questa pietà degli altri, se da un canto gli faceva sentire più profonda e più amara la sua miseria, gliela rendeva dall'altro più cara, perché era quasi l'ombra superstite di ciò che egli era stato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* - Silvia Roncella, amico mio, è l'ingratitudine fatta persona! - sentenziò allora la Carmi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Per grazia di Dio, la gente viene a teatro per me, a sentir me, qualunque cosa io faccia: non ho bisogno di lei! Ne parlo soltanto perché l'ingratitudine, si sa, fa sdegno a tutti, e voi potete comprendermi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Giustino non poté più stare alle mosse; ringraziò la Carmi dell'affettuosa accoglienza e andò via, sentendosi già soffocare in quell'ombra fitta del teatro, tutto stravolto com'era dalla tremenda notizia che quella gli aveva dato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* oh Dio - si sentiva aprir le reni dai brividi, un formicolio per tutta la persona - ecco, si scostava da una parte e dall'altra la tenda, e tutti e due, lei e lui, presi per mano si mostravano, s'inchinavano, riconciliati e felici, a tutto il popolo acclamante in delirio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Giustino lo avvertiva, e da tutto quel gelo si sentiva venire un gran caldo alla testa, e sudava e s'agitava, smanioso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Avrebbe dovuto goderne, egli; ma no, no! perché quant'era ancora di vivo in lui era tutto in quell'opera che vedeva cascare, e sentiva ch'era un peccato ch'egli non ci potesse più metter le mani per sorreggerla, rialzarla, farla di nuovo trionfare; un peccato per l'opera e una crudeltà feroce per sé!
---------------
* Egli non ne sentiva più bisogno, di questi affetti; ne sentivano il bisogno gli altri, il figlio, la madre; ma che poteva più fare per loro? Vivere, è vero? Vivere per non far morire di dolore la sua vecchia mamma... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E per tre giorni non era più sceso neanche a desinare e a cenare, tappato in camera, senza voler vedere nessuno né sentir nulla. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ah, se avesse potuto sentire allora il suo nome gridato così, ella avrebbe trovato la forza di resistere a ogni tentazione; sarebbe rimasta lì col suo piccino, in quel nido di pace tra i monti, e il suo piccino non sarebbe morto, e nessuna delle cose orrende che erano avvenute, sarebbe avvenuta. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Sento un brivido percorrermi le ossa
---------------
* Sentii loro o li sentii
---------------
* Che sento !
---------------
accentare
= verbo trans. segnare l'accento su una parola per indicare la sillaba tonica pronunciare facendo sentire l'accento tonico intensificare un suono o più suoni in un brano musicale .
---------------
accentazione
= il modo in cui si segnano o si fanno sentire gli accenti
---------------
affratellare
= verbo trans. far sentire come fratelli , unire in amicizia affratellarsi
= verbo rifl. unirsi in fraterna amicizia .
---------------
aforistico
= che ha forma di aforisma sentenzioso e conciso
---------------
apoftegma
= breve sentenza di carattere proverbiale
---------------
arrantolato
= che fa sentire i rantoli
---------------
assolutoria
= in diritto , sentenza di assoluzione .
---------------
assoluzione
= l'assolvere , l'essere assolto , sentenza pronunciata dal giudice penale in istruttoria o a seguito del dibattimento ,
---------------
carneade
= colui che per qualcuno è uno sconosciuto, pur avendo una certa notorietà persona mai sentita nominare.
---------------
colpevolista
= che, colui che sostiene la colpevolezza di un imputato prima dell'emanazione della sentenza definitiva
---------------
colpevolizzare
= verbo trans. far sentire colpevole
---------------
condanna
= il condannare, la sentenza con cui si condanna
---------------
crepapelle solo nella
= a crepapelle, tanto da sentirsi scoppiare
---------------
epifonema
= frase esclamativa di contenuto sentenzioso - che conclude enfaticamente un discorso .
---------------
espropriare o spropriare - spropiare
= verbo trans . privare qualcuno di una sua proprietà - per scopi di pubblico interesse o in esecuzione di una sentenza
---------------
fervere
= verbo intr . pieno di fervore , di sentita partecipazione
---------------
frottola
= componimento popolaresco di vario metro , fatto di pensieri bizzarri , motti sentenziosi , indovinelli spesso slegati fra loro , in uso in italia spec . nei secc . xiv-xv composizione polifonica vocale di origine popolare diffusa in italia nei secc . xvi-xvii
= 3 bugia , fandonia
---------------
gemmare
= verbo intr. mettere in una situazione imbarazzante , far sentire a disagio
---------------
gnomico
= sentenzioso
---------------
gnomologia
= genere di oratoria ricca di sentenze e aforismi.
---------------
italianità
= l'essere , il sentirsi italiano
---------------
massimare
= verbo trans. estrarre la massima da una sentenza.
---------------
massimario
= testo che raccoglie massime di uno stesso autore o concernenti un particolare argomento - raccolta di massime di giurisprudenza ricavate dalle motivazioni delle sentenze.
---------------
odorare
= verbo trans . sentire l'odore di qualcosa
---------------
pappagallismo
= tendenza a ripetere meccanicamente ciò che si è letto , sentito o visto fare
---------------
poliestesia
= anomalia della sensibilità tattile per la quale si crede di sentire in diversi punti un contatto che in realtà avviene in un punto solo .
---------------
postdibattimento
= fase del processo penale , successiva al dibattimento , durante la quale viene deliberata , enunciata e depositata la sentenza .
---------------
proverbioso
= infarcito di proverbi , sentenzioso
---------------
rabbrividire
= verbo intr. avere, sentire i brividi, per una sollecitazione fisica oppure per un senso di orrore o di ripulsione
---------------
raccapricciare raccapriccire
= verbo intr. sentire, provare raccapriccio
---------------
regiudicata
= sentenza definitiva, che non può più essere soggetta a impugnazione.
---------------
ripienezza
= l'essere, il sentirsi pieno, ripieno.
---------------
risentire
= verbo trans. sentire di nuovo, più volte
---------------
risentito
= participio passato di risentire , sentito di nuovo
---------------
sensitivo
= atto a sentire , a percepire attraverso i sensi ,
---------------
sentenziale
= di sentenza ,
---------------
sentenziare
= verbo transitivo e intr . emettere una sentenza , decidere mediante sentenza ,
---------------
sentenziosità
= l'essere sentenzioso .
---------------
sentita
= il sentire , l'aver sentito - sopravvive ,
---------------
sentito
= participio passato di sentire ,
---------------
soggettivo
= che è proprio del soggetto individuale e dipende dal suo modo di sentire e di pensare o dalle sue ,
---------------
solidarismo
= tendenza a sentirsi solidali con altri , orientamento sociale , proprio del pensiero cattolico , tendente ad attuare un sistema fondato sulla solidarietà umana , considerata come base della convivenza civile .
---------------
solletico
= sensazione nervosa provocata dal sentirsi sfiorare in certe parti del corpo ,
---------------
sollievo
= l'essere , il sentirsi sollevato fisicamente o moralmente ,
---------------
soppesare
= verbo transitivo sentire e stimar ,
---------------
spaesamento
= il sentirsi spaesato , fuori posto .
---------------
stracchezza
= l'essere , il sentirsi stracco ,
---------------
trasentire
= verbo transitivo , sentire , venire a sapere vagamente sentire una cosa per un'altra - fraintendere , equivocare .
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io mi sento
tu ti senti
egli si sente
noi ci sentiamo
voi vi sentite
essi si sentono
mi sentivo
ti sentivi
si sentiva
ci sentivamo
vi sentivate
si sentivano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
mi sentii
ti sentisti
si sentì
ci sentimmo
vi sentiste
si sentirono
mi sentirò
ti sentirai
si sentirà
ci sentiremo
vi sentirete
si sentiranno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io mi sono sentito
tu ti sei sentito
egli si é sentito
noi ci siamo sentiti
voi vi siete sentiti
essi si sono sentiti
mi ero sentito
ti eri sentito
era sentito
ci eravamo sentiti
vi eravate sentiti
si erano sentiti
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
mi fui sentito
ti fosti sentito
si fu sentito
ci fummo sentiti
vi foste sentiti
si furono sentiti
mi sarò sentito
ti sarai sentito
si sarà sentito
ci saremo sentiti
vi sarete sentiti
si saranno sentiti
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io mi senta
che Tu ti senta
che Egli si senta
che Noi ci sentiamo
che Voi vi sentiate
che Essi si sentano
mi sentissi
ti sentissi
si sentisse
ci sentissimo
vi sentiste
si sentissero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
mi sia sentito
ti sia sentito
si sia sentito
ci siamo sentiti
vi siate sentiti
si siano sentiti
mi fossi sentito
ti fossi sentito
si fosse sentito
ci fossimo sentiti
vi foste sentiti
si fossero sentiti
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io mi sentirei
tu ti sentiresti
egli si sentirebbe
noi ci sentiremmo
voi vi sentireste
essi si sentirebbero
mi sarei sentito
ti saresti sentito
si sarebbe sentito
ci saremmo sentiti
vi sareste sentiti
si sarebbero sentiti
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
sentiti
si senta
sentiamoci
sentitevi
si sentano
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
sentirsi essersi sentito
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sententesi sentitosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sentendosi essendosi sentito

Ricerca nei classici sul web