Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano
Ricerca nei classici sul web
Coniugazione riflessiva del verbo: sedersi
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
sedersi essersi seduto
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sedente sedutosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sedendo essendosi seduto
Coniugazione del verbo: sedersi
coniugazione:2
forma: attiva transitivo
ausiliare: essere
- Infinito - Passato
Sinonimi di: sedere
chiappe deretano s glutei natiche culo s

accomodarsi assidersi adagiarsi non fare nulla consultarsi

discutere avere un seggio essere eletto in sedersi essere a sedere

essere seduto stare a sedere stare seduto
Vocabulary and phrases
* Alla sua destra sedeva quel conte Attilio suo cugino , e , se fa bisogno di dirlo , suo collega di libertinaggio e di soverchieria , il quale era venuto da Milano a villeggiare , per alcuni giorni , con lui .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In faccia al podestà , in atto d'un rispetto il più puro , il più sviscerato , sedeva il nostro dottor Azzecca-garbugli , in cappa nera , e col naso più rubicondo del solito: in faccia ai due cugini , due convitati oscuri , de' quali la nostra storia dice soltanto che non facevano altro che mangiare , chinare il capo , sorridere e approvare ogni cosa che dicesse un commensale , e a cui un altro non contraddicesse .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dopo una sera quale l'abbiamo descritta , e una notte quale ognuno può immaginarsela , passata in compagnia di que' pensieri , col sospetto incessante di qualche incontro spiacevole , al soffio di una brezzolina più che autunnale , e tra le continue scosse della disagiata vettura , che ridestavano sgarbatamente chi di loro cominciasse appena a velar l'occhio , non parve vero a tutt'e tre di sedersi sur una panca che stava ferma , in una stanza , qualunque fosse .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lungo i due lati che si presentano a chi guardi da quel punto , era tutto un brulichìo ; erano ammalati che andavano , in compagnie , al lazzeretto ; altri che sedevano o giacevano sulle sponde del fossato che lo costeggia ; sia che le forze non fosser loro bastate per condursi fin dentro al ricovero , sia che , usciti di là per disperazione , le forze fosser loro ugualmente mancate per andar più avanti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Con la smania che potete pensare , corse verso quella parte ; e lì , a girare , a cercare , innanzi , indietro , dentro e fuori , per quegli andirivieni , tanto che rivide , con altrettanta gioia , quella forma , quel frate medesimo ; lo vide poco lontano , che , scostandosi da una caldaia , andava , con una scodella in mano , verso una capanna ; poi lo vide sedersi sull'uscio di quella , fare un segno di croce sulla scodella che teneva dinanzi ; e , guardando intorno , come uno che stia sempre all'erta , mettersi a mangiare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Eleonora, adesso, sedeva a tavola con lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Aceto, avvelenatevi! Beveva anche lui, sedeva, s'attortigliava le gambe e domandava: - Di che si tratta? - Si tratta, - prorompeva al solito Nino Mo, - che sono tante bestie, tutti, a uno a uno! - Chi? - Ma quei figli di cane! I zolfatari.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nei giorni belli don Filippino la conduceva a passeggio, un po' facendola camminare pian pianino coi suoi piedi, un po' reggendola in braccio, come fosse una bambina; poi sedeva su qualche masso a piè d'un albero; Tita allora s'arrampicava sui rami e, spenzolandosi, afferrata per la coda, tentava di ghermirgli la papalina per il fiocco o di acciuffargli la parrucca o di strappargli il Virgilio dalle mani.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un vescovo a piedi? Da che il Vescovado sedeva lassú come una fortezza in cima al paese, tutti i Montelusani avevan sempre veduto scendere in carrozza i loro vescovi al viale del Paradiso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tuta si mise a guardar la vasca bassa, rotonda, che sorgeva in mezzo, la cui acqua verdastra stagnava sotto un velo di polvere, che si rompeva a quando a quando al tonfo di qualche buccia lanciata dalla gente che sedeva attorno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Aveva gli occhi strabi, chiari, accostati a un gran naso a scarpa; e sedeva curvo, col capo basso, come schiacciato da un peso insopportabile; le mani scarne, diafane, appoggiate al bastoncino.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Magrissima, pallida, con gli occhi strabi anche lei, sedeva come una gobbina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi voltai dall'altra parte a osservare le altre due compagne di viaggio, che sedevano agli angoli, l'una di fronte all'altra, tutte e due vestite di nero.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Didí si sentí pesare sui piedini, fino al giorno avanti liberi e scoperti, la veste lunga, e ne provò un fastidio smanioso: si sentí oppressa da una angoscia soffocante, e volse lo sguardo dal fratello al padre, che sedeva all'altro angolo della vettura, intento a leggere alcune carte d'amministrazione, tratte da una borsetta di cuojo aperta su le ginocchia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Lamis non montava mai in cattedra: sedeva umilmente davanti al tavolino sotto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Rorò, ogni giorno, rassettate le due camerette di sopra, indossata una ormai famosa camicetta rossa fiammante, scendeva in quella stanza a terreno e sedeva presso la porta a conversare con le vicine, lavorando all'uncinetto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E il padre beneficiale Fioríca, vedendosi davanti spalancati e intenti quegli occhioni fervidi nel visetto pallido e ardito, tremava di commozione per la grazia che Dio gli concedeva di bearsi di quel meraviglioso fiorire della fede in quella candida anima infantile; e quando, sul piú bello di quei racconti, Guiduccio, non riuscendo piú a contenere l'interna esaltazione, gli buttava le braccia al collo e gli si stringeva al petto, fremente, ne provava tale gaudio e insieme tale sgomento, che si sentiva quasi schiantar l'anima, e piangendo e premendo le mani sulle terga del bimbo, esclamava: - Oh figlio mio! E che vorrà Dio da te? Ma sí! Il diavolo stava intanto in agguato dietro il seggiolone su cui il padre beneficiale Fioríca sedeva con Guiduccio sulle ginocchia; e il padre beneficiale Fioríca, al solito, non se n'accorgeva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli, stordito, abbagliato nell'aria che grillava di luce, si voltava ora verso l'uno ora verso l'altro, sorridendo; talora gli toccava di minacciare col bastone i piú insolenti; poi sedeva sul muricciuolo della banchina a guardare i bastimenti ormeggiati e il mare infiammato dal riflesso delle nuvole vespertine.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Cleen sedeva un po' lí, su la porta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Perché lo guardava ella cosí? Che pensava? Che voleva? Ecco, si chinava verso il bambino che le sedeva accanto, poi rialzava la testa e sorrideva, sorrideva guardando verso lui, tentennando lievemente il capo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Noemi non amava né l'una né l'altro , eppure , mentre sedeva all'ombra calda della casa , in quel lungo pomeriggio luminoso , seguiva col pensiero nostalgico il viaggio delle sorelle .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Lia va a sedersi sull'alto della scala , con la mano sulla corda , gli occhi fissi nella penombra .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Adesso donna Ester e donna Ruth sedevano umili e nere come due monache col fazzoletto bianco in testa e le mani sotto il grembiale , pensando a Noemi lontana , a Giacinto lontano .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Anche il prete uscí dalla sua capanna , guardò qua e là , placido e rosso come un bambino ancora calvo , poi andò a sedersi accanto alle dame Pintor .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Entrando nel recinto rivide la solita scena: le sue dame sedevano sulla panchina con le mani in grembo , Kallina filava , coi piedi nudi entro le scarpette a nastri ; nell'interno delle capanne le donne sedute per terra bevevano il caffè , cullavano i bimbi , e sull'alto del belvedere , sullo sfondo del cielo dorato , la figura nera di prete Paskale salutava col fazzoletto turchino .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix si fermò un momento in mezzo a un gruppo di paesani del Nuorese: le donne sedevano in fila davanti alle capanne , aspettando l'ora della messa cantata , e i loro corsetti di scarlatto davano un tono rosso all'ombra del muro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il servo intrecciava una stuoia , all'ombra delle canne , con le dita che tremavano per la febbre di malaria ;vedendo la vecchia che gli si sedeva ai piedi con la bottiglia in grembo , sollevò appena gli occhi velati e attese rassegnato , quasi sapesse già quello che ella voleva da lui .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E il tuo padrone morto diceva , mi ricordo , quando anche lui veniva a sedersi a casa mia ed era giovane e viveva mia nonna: l'amore è quello che lega l'uomo alla donna , e il denaro quello che lega la donna all'uomo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Donna Noemi ! Lei dice cose che non pensa , donna Noemi ! Suo nipote non ha denari , per potermi pagare , e quando anche ne avesse non gli basterebbero ! — disse tuttavia , vibrante di rancore , e Noemi tornò a sedersi , posando le mani sulle ginocchia quasi per nascondere il tremito .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
C'era un carro su cui Lia sedeva , nascosta in mezzo a sacchi di scorza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Raccontami , — disse mentre Efix sedeva al solito posto senza abbandonare il cestino .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Tornò a sedersi , rilesse meglio .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Gli pareva d'esser morto e di andare , di andare come un'anima in pena che deve raggiungere ancora il suo destino eterno ; di tanto in tanto però un senso di ribellione lo costringeva a fermarsi , a sedersi sul paracarro ed a guardare lontano .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Pensava a zia Noemi piú che a Grixenda e aveva voglia di piangere , di tornare laggiú , di sedersi accanto a lei che cuciva nel cortile e posarle la testa sulle ginocchia , sotto la tela .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Durante l'inverno le dame Pintor stettero sempre in casa e non parlarono mai di andare alla Festa del Rimedio , ma a misura che le giornate si allungavano e l'erba cresceva nell'antico cimitero , anche donna Ester pareva presa da un senso di stanchezza , da una malattia di languore come quella che tutti gli anni a primavera rendeva pallida Noemi: non andava quasi piú in chiesa , si trascinava qua e là per la casa , si sedeva ogni tanto , con le mani abbandonate sulle cosce , dicendo che le facevano male i piedi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Egli raccolse di terra la viola e andò a sedersi sulla scala , come la notte dopo la morte di donna Ruth .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
In alto era l'ansito del Molino , un palpito maschio in contrasto col richiamo femineo d'una campana chesuonava a vespro ; e sullo sfondo della strada passavano contadini coi buoi aggiogati , borghesi imponenti come don Predu , donne con anfore sul capo: altre donne sedevano , pallide , in riposo , sulle pietre dei muricciuoli che recingevano un cortiletto esterno .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Intanto non si decideva ad andarsene , aspettando Grixenda ; e quando non c'era in casa Giacinto scendeva il vicolo , sedeva sul ciglione della valle e spiava la strada bianca ai piedi del Monte .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix sedeva poco distante da loro e li guardava gravemente: li riconosceva , li aveva veduti laggiú alla Festa del Rimedio: erano due mendicanti vestiti decentemente da borghesi , con pantaloni turchini e giacca di fustagno: uno , giovane ancora , alto e curvo , col viso giallo scarnificato ove pareva fosse rimasta lasola pelle sulle ossa , con le palpebre livide abbassate , chiedeva , chiedeva muovendo appena le labbra grigie sui grandi denti sporgenti , come dormisse e parlasse in sogno , indifferente al mondo esterno .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Solo quando non lo vide piú s'accorse di non aver sognato , e balzò in piedi , ma gli parve che una mano lo tirasse giú costringendolo a sedersi di nuovo , a stare immobile .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
* Appena arrivato, si toglieva dal taschino del panciotto un vecchio cipollone di rame, e lo appendeva a muro con tutta la formidabile catena; sedeva, coi due bastoni fra le gambe, traeva di tasca la papalina, la tabacchiera e un pezzolone a dadi rossi e neri; s’infrociava una grossa presa di tabacco, si puliva, poi apriva il cassetto del tavolino e ne traeva un libraccio che apparteneva alla biblioteca: Dizionario storico dei musicisti, artisti e amatori morti e viventi, stampato a Venezia nel 1758. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Notai, fra gli altri, un giovinetto, pallido come di cera, con un grosso monocolo all’occhio sinistro il quale affettava un’aria di sonnolenta indifferenza; sedeva scompostamente; tirava fuori dalla tasca dei calzoni i suoi luigi; li posava a casaccio su un numero qualunque e, senza guardare, pinzandosi i peli dei baffetti nascenti aspettava che la boule cadesse; domandava allora al suo vicino se aveva perduto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi voltai; e vidi una di quelle donne che già sedevano con me attorno al tavoliere, porgermi, sorridendo, una rosa. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Accanto ad Adriana, dall’altra parte, sedeva il pittore; il signor Anselmo stava all’altro capo del tavolino, dirimpetto alla Caporale. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Chi poté più badare alle prodezze di Max nel buio? Il tavolino scricchiolava, si moveva, parlava con picchi sodi o lievi; altri picchi s’udivano su le cartelle delle nostre seggiole e, or qua or là, su i mobili della camera, e raspamenti, strascichii e altri rumori; strane luci fosforiche, come fuochi fatui, si accendevano nell’aria per un tratto, vagolando, e anche il lenzuolo si rischiarava e si gonfiava come una vela; e un tavolinetto porta–sigari si fece parecchie passeggiatine per la camera e una volta finanche balzò sul tavolino intorno al quale sedevamo in catena; e la chitarra come se avesse messo le ali, volò dal cassettone su cui era posata e venne a strimpellar su noi... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non seppi dirgli nulla di preciso; neppure se mio padre avesse mangiato molto o poco a quel tavolo a cui sedevamo giornalmente insieme .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Andò a sedersi su una poltrona accanto alla finestra e vi si stese cercando sollievo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Portava un grande rispetto alla sua casa e forse non tutti coloro che sedevano a quel tavolo gli sembravano degni di saperne qualche cosa .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Intanto la gruccia appoggiata al sofà su cui sedevamo , scivolò a terra ed io mi chinai a raccoglierla con un movimento quasi istintivo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Sedeva proprio accanto a lui .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* A quello stesso tavolo , dove avevamo sofferto tanto , poche ore prima , sedevamo ora come due buoni compagni in vacanza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
accoccolarsi
= verbo rifl. piegarsi sulle ginocchia fin quasi a sedersi sui calcagni
---------------
assedersi
= verbo rifl. sedersi .
---------------
bancaccia
= panca su cui sedeva il timoniere di una galera.
---------------
koilon
= nell'antico teatro greco , l'insieme delle gradinate ove sedevano gli spettatori .
---------------
montagnardo
= durante la rivoluzione francese, deputato che appartiene all'ala estremista dei giacobini, chiamata la montagna perché nelle assemblee sedeva nella parte più alta della sala.
---------------
risedere
= verbo intr. , risedersi
= verbo riflessivo sedere, sedersi di nuovo
---------------
stravaccarsi
= verbo riflessivo sdraiarsi o sedersi in modo scomposto ,
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io mi siedo/seggo
tu ti siedi
egli si siede
noi ci sediamo
voi vi sedete
essi si siedono/seggono
mi sedevo
ti sedevi
si sedeva
ci sedevamo
vi sedevate
si sedevano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
mi sedetti/sedei
ti sedesti
si sedette/sedé
ci sedemmo
vi sedeste
si sedettero/sederono
mi siederò
ti siederai
si siederà
ci siederemo
vi siederete
si siederanno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io mi sono seduto
tu ti sei seduto
egli si é seduto
noi ci siamo seduti
voi vi siete seduti
essi si sono seduti
mi ero seduto
ti eri seduto
era seduto
ci eravamo seduti
vi eravate seduti
si erano seduti
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
mi fui seduto
ti fosti seduto
si fu seduto
ci fummo seduti
vi foste seduti
si furono seduti
mi sarò seduto
ti sarai seduto
si sarà seduto
ci saremo seduti
vi sarete seduti
si saranno seduti
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io mi sieda/segga
che Tu ti sieda/segga
che Egli si sieda/segga
che Noi ci sediamo
che Voi vi sediate
che Essi si siedano/seggano
mi sedéssi
ti sedéssi
si sedésse
ci sedéssimo
vi sedéste
si sedéssero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
mi sia seduto
ti sia seduto
si sia seduto
ci siamo seduti
vi siate seduti
si siano seduti
mi fossi seduto
ti fossi seduto
si fosse seduto
ci fossimo seduti
vi foste seduti
si fossero seduti
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io mi siederei
tu ti siederesti
egli si siederebbe
noi ci siederemmo
voi vi siedereste
essi si siederebbero
mi sarei seduto
ti saresti seduto
si sarebbe seduto
ci saremmo seduti
vi sareste seduti
si sarebbero seduti
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
siediti
si sieda/segga
sediamoci
sedetevi
si siedano/seggano
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
sedersi essersi seduto
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sedente sedutosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
sedendo essendosi seduto

Ricerca nei classici sul web