Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano
Ricerca nei classici sul web
Coniugazione attiva del verbo: scorrere
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
scorrere essere scorso
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
scorrente scorso
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
scorrendo essendo scorso
Coniugazione del verbo: scorrere
coniugazione:2
forma: attiva intransitivo/transitivo
ausiliare: essere
- Infinito - Presente
Sinonimi di: scorrere
affluire andare correre defluire scrosciare

procedere filare scivolare passare circolare

trascorrere fuoriuscire susseguirsi
Vocabulary and phrases
scorrere
= verbo intransitivo muoversi ,
---------------
* Sì ; ma com'è dozzinale ! com'è sguaiato ! com'è scorretto ! Idiotismi lombardi a iosa , frasi della lingua adoperate a sproposito , grammatica arbitraria , periodi sgangherati .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Egli che stava sospeso , cercando le parole , e facendo scorrere tra le dita le ave marie della corona che teneva a cintola , come se in qualcheduna di quelle sperasse di trovare il suo esordio ; a quel fare di don Rodrigo , si sentì subito venir sulle labbra più parole del bisogno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quantunque Gertrude sapesse che andava a un combattimento , pure l'uscir di monastero , il lasciar quelle mura nelle quali era stata ott'anni rinchiusa , lo scorrere in carrozza per l'aperta campagna , il riveder la città , la casa , furon sensazioni piene d'una gioia tumultuosa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il principe (non ci regge il cuore di dargli in questo momento il titolo di padre) non rispose direttamente , ma cominciò a parlare a lungo del fallo di Gertrude: e quelle parole frizzavano sull'animo della poveretta , come lo scorrere d'una mano ruvida sur una ferita .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fosse arte o caso , era avvenuto come quando il giocator di bussolotti facendovi scorrere davanti agli occhi le carte d'un mazzo , vi dice che ne pensiate una , e lui poi ve la indovinerà ; ma le ha fatte scorrere in maniera che ne vediate una sola .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'amenità de' luoghi , la varietà degli oggetti , quello svago che pur trovava nello scorrere in qua e in là all'aria aperta , le rendevan più odiosa l'idea del luogo dove alla fine si smonterebbe per l'ultima volta , per sempre .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ho visto più volte un caro fanciullo , vispo , per dire il vero , più del bisogno , ma che , a tutti i segnali , mostra di voler riuscire un galantuomo ; l'ho visto , dico , più volte affaccendato sulla sera a mandare al coperto un suo gregge di porcellini d'India , che aveva lasciati scorrer liberi il giorno , in un giardinetto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quando Renzo entrò per quella porta , la strada al di fuori non andava diritta che per tutta la lunghezza del lazzeretto ; poi scorreva serpeggiante e stretta , tra due siepi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Un fossatello le scorreva nel mezzo , fino a poca distanza dalla porta , e la divideva così in due stradette tortuose , ricoperte di polvere o di fango , secondo la stagione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Sentiva la brezza notturna batter più rigida e maligna sulla fronte e sulle gote ; se la sentiva scorrer tra i panni e le carni , e raggrinzarle , e penetrar più acuta nelle ossa rotte dalla stanchezza , e spegnervi quell'ultimo rimasuglio di vigore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Nella casa la miseria non era piú grave degli anni scorsi , poiché Efix provvedeva alle cose piú necessarie , ma l'aria stessa pareva impregnata di tristezza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Anche questi giorni scorsi è stato male: ma nessuno ci credeva .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A lei scorreva nel sangue la pena del suo fallire: ell’era a me, senz’avvedersene, ministra e di gastigo lungo e di ravvedimento, e di nuove esperienze salutari d’ignominioso dolore. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Un giorno salendo dalla Penta all’Oreto, mentre guardava tra’ colli addossati le vallette scorrere quasi seni, e il forte castagno quasi abondante criniera vestire le cime, e i sentieruoli distinti di fior bianchi e gialli, e le siepi ondeggianti per le fronde a piramide della felce; e il declivio digradare lento verso la piaggia feconda, e sul mare il sole novello, e i villaggi biancheggiare, e l’ombre e il lume dai dossi sbattuto risaltar pel contrasto; e’ s’abbatté ad un buon vecchio co’ capelli bianchi; e accompagnatosi seco, gli domandava del Paoli.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
"Affido la mia memoria agli amici miei: dagli scritti che lascio, traggano i meno incompiuti, e veggano, scorrendo il resto, se possono attestare che il poco ch’io feci, era minor del concetto; che, bastando la vita, avrei forse impressa in parole quell’imagine di bellezza che mi sta confortatrice e tormentatrice nell’anima.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Dite che perdonate, Maria." "Oh sì: a tutti perdono." "V’affido questi fogli: scorreteli; e quelli che possono nuocere all’altrui pace o alla fama, bruciate: non ve li lasciate uscir di mano a verun prezzo. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Adesso non si discorre più né di tavolini né di spiriti, non si discorre che di diplomazie e di guerra; ma gli anni scorsi se ne parlò moltissimo e parecchie persone che io stimo e onoro ci credevano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella serrò la bocca e di sotto fece scorrere su i denti rapida la lingua. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il medesimo aveva reso le sue mani tanto pieghevoli che, essendo incatenato in Luzon, era riuscito a farle scorrere per gli anelli di ferro; e tanto forti che la pressione delle dita poteva dare novantotto libbre inglesi nel misuratore e spezzare l'ulna più robusta. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
E l'elica s'arrestò; l'Àrdea fu sciolta, cessato il battito del suo cuore settemplice. Afferrandola per le traverse del corpo e per le cèntine delle ali, gli uomini si accinsero a spingerla verso il campo di slancio. Le tende scorrevoli si aprirono; una opulenta luce bionda fluì, come venuta dall'oro delle più lontane mèssi italiche. Un cumulo di nubi apparve, alpe ariosa d'ambra e di neve. Il clamore della moltitudine dava il fiotto marino alla pianura selvaggia. Un uomo era nel cielo, fragile e invitto, con tutto il busto emergente dal dosso dell'airone, disegnato contro la vasta bianchezza. Primi i due occhi chiari lo riconobbero. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Paolo Tarsis raggiungeva il compagno, gli passava a portata di voce, era preso nel vortice dell'elica gemella, sbandava, rullava, guizzava fuor della rotta, scivolava con la velocità del vespiere, piombava a un tratto come l'astore, risaliva quasi verticalmente come il germano, mostrava contro il fulgore le nervature delle sue tele, virava intorno all'asta della mèta così stretto da radere con l'ala inflessa la punta della fiamma ondeggiante. Egli aveva gittato verso il compagno il grido di riconoscimento e di allarme, consueto a entrambi nelle scorrerie nelle cacce nei bivacchi. Gli era giunto? La risposta s'era perduta nel rombo?
---------------
Egli aveva fermata la carezza sul fùsolo della gamba, senza più scorrere; ché il suo piacere s'avvelenava. Il suo amore era aizzato come la fiera nel serraglio, con la punta rovente. Il suo desiderio gli faceva male come se una malvagia droga glie lo eccitasse affocandogli le reni. Egli ora sentiva l'immensità dello spazio intorno, la purità del vento, l'incenso dei boschi salubri, tutta la forza dell'Estate; ed era come un uomo infermo su un inquieto guanciale i cui orli angusti gli limitavano il mondo. Egli posò il capo su le ginocchia distese della sua tormentatrice; e sorrise. L'odio insorto in lui diceva: «L'ora era deliziosa, l'ora del tuo breve sopore quando tu ti lasci addormentare dalla mia carezza cauta, quando fingi di non svegliarti se ardisco di più. Perché a un tratto mi scrolli? È vero, tu fai uno dei tuoi giuochi puerili, sogni uno dei tuoi sogni colorati. Ma conosco omai la tua arte. So come con l'angolo della bocca avveleni la parola che hai scelta. È come se una piccola bolla di saliva vi apparisca. Vuoi ch'io pensi che l'effeminato dalle palpebre dipinte una notte ti piacque?(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* Sotto un fanale scorsi un vecchio cerinaio, a cui la cassetta, che teneva dinanzi con una cinta a tracolla, impediva di ravvolgersi bene in un logoro mantelletto che aveva su le spalle. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma sì! ma sì! Io non dovevo uccider me, un morto, io dovevo uccidere quella folle, assurda finzione che m’aveva torturato, straziato due anni, quell’Adriano Meis, condannato a essere un vile, un bugiardo, un miserabile; quell’Adriano Meis dovevo uccidere, che essendo, com’era, un nome falso, avrebbe dovuto aver pure di stoppa il cervello, di cartapesta il cuore, di gomma le vene, nelle quali un po’ d’acqua tinta avrebbe dovuto scorrere, invece di sangue: allora sì! Via, dunque, giù, giù, tristo fantoccio odioso! Annegato, là, come Mattia Pascal Una volta per uno! Quell’ombra di vita, sorta da una menzogna macabra, si sarebbe chiusa degnamente, così, con una menzogna macabra! E riparavo tutto! Che altra soddisfazione avrei potuto dare ad Adriana per il male che le avevo fatto? Ma l’affronto di quel farabutto dovevo tenermelo? Mi aveva investito a tradimento, il vigliacco! Oh, io ero ben sicuro di non aver paura di lui. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Giunsi in un attimo a casa Pomino; ma in quella specie di bacheca che è nell’androne non trovai la vecchia portinaia; fremendo, attendevo da qualche minuto, quando su un battente del portone scorsi una fascia di lutto stinta e polverosa, inchiodata lì, evidentemente, da parecchi mesi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Scrivi , scrivi e scrivi non mi riusciva di levarne le gambe : si accavallavano gU argomenti , le difese , le controdifese ; s' inseguivano le citazioni in tre , in quattro lingue ; si aprivano e si espandevano le parentesi filosofiche e le scorrerie teologiche . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Quanta passione in quei tempi ! Giorni bigi di freddo , di solitudine e di miseria senza speranza ! Quanta disperazione per la carta che sugava e in cui l'inchiostro cattivo si spandeva malignamente confondendo le parole e il pensiero ; per un pennino spuntato che non voleva scorrere e in casa non ce n'era più ; per la ostinazione di un libraio che non mi voleva dar quel libro per mezza lira di meno e io non avevo quattrini abbastanza. Anche a forza di sotterfugi , di preghiere , di inganni ero sempre il povero , il ragazzo povero e silenzioso che nessuno vede volentieri . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Perchè il giovane , prima d'accostarsi alla vita per possederla , ha già dentro , se non ha l'anima irreparabilmente porcina , aspettazioni e mete tanto magnifiche e , certezze così intense di sublimità prossima e di potere divino che il reale com'è , la vita come scorre , non posson fare a meno d'esser per lui uno schiaffeggiar continuo di smentite . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Altro che i gingilli sentimentali degli amori terminati ! Son quelle veramente le reliquie , le memorie della mia vita più bella : volumacci economici mal stampati e scorretti ; edizionacce stereotipe a pochi soldi il volume ; libretti comprati di seconda mano , tutti segnati di inchiostro e di lapis , accartocciati e consunti ; solidi volumi rilegati in pelle e conservati da parte come cose sante . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Vorrei che invece del livido inchiostro che esce dalle sue quadrate punte di acciaio scorresse giù sangue scuro e fumante come quello che gocciola dal petto dell'eroe di una rissa notturna — vorrei che il ferrò bucasse e divorasse la carta per dove passa , come se fosse rovente — e che dai solchi bruciacchiati salisse al naso aperto del lettore un acre fumo benefico . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ho ancora qualcosa da dire e il tempo dinanzi in me : e in casa mia c'è sempre carta bianca in abbondanza , carta liscia , bianca , tagliata , dove la penna scorre via con facilità e rapidità — e ho ancora pennini d' acciaio e bottiglie d' inchiostro piene , non ancora aperte . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Il buon secentista ha voluto sul principio mettere in mostra la sua virtù ; ma poi , nel corso della narrazione , e talvolta per lunghi tratti , lo stile cammina ben più naturale e più piano .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Sì ; ma com'è dozzinale ! com'è sguaiato ! com'è scorretto ! Idiotismi lombardi a iosa , frasi della lingua adoperate a sproposito , grammatica arbitraria , periodi sgangherati .(Manzoni-I Promessi Sposi)* E poi , qualche eleganza spagnola seminata qua e là ; e poi , ch'è peggio , ne' luoghi più terribili o più pietosi della storia , a ogni occasione d'eccitar maraviglia , o di far pensare , a tutti que' passi insomma che richiedono bensì un po' di rettorica , ma rettorica discreta , fine , di buon gusto , costui non manca mai di metterci di quella sua così fatta del proemio .(Manzoni-I Promessi Sposi)* E allora , accozzando , con un'abilità mirabile , le qualità più opposte , trova la maniera di riuscir rozzo insieme e affettato , nella stessa pagina , nello stesso periodo , nello stesso vocabolo .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ecco qui : declamazioni ampollose , composte a forza di solecismi pedestri , e da per tutto quella goffaggine ambiziosa , ch'è il proprio carattere degli scritti di quel secolo , in questo paese .(Manzoni-I Promessi Sposi)* In vero , non è cosa da presentare a lettori d'oggigiorno : son troppo ammaliziati , troppo disgustati di questo genere di stravaganze .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Meno male , che il buon pensiero m'è venuto sul principio di questo sciagurato lavoro : e me ne lavo le mani» .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Nell'atto però di chiudere lo scartafaccio , per riporlo , mi sapeva male che una storia così bella dovesse rimanersi tuttavia sconosciuta ; perché , in quanto storia , può essere che al lettore ne paia altrimenti , ma a me era parsa bella , come dico ; molto bella .(Manzoni-I Promessi Sposi)* «Perché non si potrebbe , pensai , prender la serie de' fatti da questo manoscritto , e rifarne la dicitura ?» Non essendosi presentato alcuna obiezion ragionevole , il partito fu subito abbracciato .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ed ecco l'origine del presente libro , esposta con un'ingenuità pari all'importanza del libro medesimo .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Taluni però di que' fatti , certi costumi descritti dal nostro autore , c'eran sembrati così nuovi , così strani , per non dir peggio , che , prima di prestargli fede , abbiam voluto interrogare altri testimoni ; e ci siam messi a frugar nelle memorie di quel tempo , per chiarirci se veramente il mondo camminasse allora a quel modo .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Una tale indagine dissipò tutti i nostri dubbi : a ogni passo ci abbattevamo in cose consimili , e in cose più forti : e , quello che ci parve più decisivo , abbiam perfino ritrovati alcuni personaggi , de' quali non avendo mai avuto notizia fuor che dal nostro manoscritto , eravamo in dubbio se fossero realmente esistiti .(Manzoni-I Promessi Sposi)* E , all'occorrenza , citeremo alcuna di quelle testimonianze , per procacciar fede alle cose , alle quali , per la loro stranezza , il lettore sarebbe più tentato di negarla .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ma , rifiutando come intollerabile la dicitura del nostro autore , che dicitura vi abbiam noi sostituita ? Qui sta il punto .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Chiunque , senza esser pregato , s'intromette a rifar l'opera altrui , s'espone a rendere uno stretto conto della sua , e ne contrae in certo modo l'obbligazione : è questa una regola di fatto e di diritto , alla quale non pretendiam punto di sottrarci .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Anzi , per conformarci ad essa di buon grado , avevam proposto di dar qui minutamente ragione del modo di scrivere da noi tenuto ; e , a questo fine , siamo andati , per tutto il tempo del lavoro , cercando d'indovinare le critiche possibili e contingenti , con intenzione di ribatterle tutte anticipatamente .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Né in questo sarebbe stata la difficoltà ; giacché (dobbiam dirlo a onor del vero) non ci si presentò alla mente una critica , che non le venisse insieme una risposta trionfante , di quelle risposte che , non dico risolvon le questioni , ma le mutano .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Spesso anche , mettendo due critiche alle mani tra loro , le facevam battere l'una dall'altra ; o , esaminandole ben a fondo , riscontrandole attentamente , riuscivamo a scoprire e a mostrare che , così opposte in apparenza , eran però d'uno stesso genere , nascevan tutt'e due dal non badare ai fatti e ai principi su cui il giudizio doveva esser fondato ; e , messele , con loro gran sorpresa , insieme , le mandavamo insieme a spasso .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Non ci sarebbe mai stato autore che provasse così ad evidenza d'aver fatto bene .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Ma che ? quando siamo stati al punto di raccapezzar tutte le dette obiezioni e risposte , per disporle con qualche ordine , misericordia ! venivano a fare un libro .(Manzoni-I Promessi Sposi)* Veduta la qual cosa , abbiam messo da parte il pensiero , per due ragioni che il lettore troverà certamente buone : la prima , che un libro impiegato a giustificarne un altro , anzi lo stile d'un altro , potrebbe parer cosa ridicola : la seconda , che di libri basta uno per volta , quando non è d'avanzo .(Manzoni-I Promessi Sposi)*
---------------
* Mio padre si levò subito dal sofà su cui giaceva e m’accolse con una grande gioia che non seppe commovermi perché vi scorsi prima di tutto l’espressione di un rimprovero .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
affluire
= verbo intr. scorrere verso un luogo , riversarsi
---------------
alidada
= indice mobile che , scorrendo sul cerchio graduato di un goniometro , permette di misurare l'apertura di un angolo .
---------------
alveo
= solco naturale o artificiale entro cui scorre un corso d'acqua
---------------
arteria
= vaso membranoso elastico lungo il quale il sangue fluisce dal cuore ai tessuti arteria venosa , quella polmonare , o uno dei suoi rami , in cui scorre sangue venoso importante via di comunicazione
---------------
artesiano
= pozzo da cui l'acqua zampilla , in quanto la falda a cui esso attinge scorre da livelli più alti falda artesiana , falda acquifera dalla quale attingono i pozzi artesiani .
---------------
ascensore
= impianto di sollevamento per persone , in cui una cabina , azionata da un argano a motore elettrico , scorre fra guide verticali collegando i piani di un edificio o i livelli di una miniera .
---------------
autoassolversi
= verbo rifl. proclamare la legittimità del proprio operato , giustificando azioni e comportamenti scorretti .
---------------
brucare
= verbo trans. detto di animale erbivoro , strappare l'erba a piccoli morsi per mangiarlasfrondare un ramo , facendolo scorrere nella mano chiusa brucare le olive , coglierle a mano dai rami.
---------------
calumare
= verbo trans. fare scorrere un cavo o una catena fuori bordo o dall'alto dell'alberatura sul ponte di coperta
---------------
canoino
= sorta di canoa attrezzata con scalmi e sedile scorrevole.
---------------
carrucola
= macchina per sollevare pesi costituita da una ruota scanalata entro cui scorre una fune.
---------------
cassetto
= cassetta a base rettangolare o quadrata munita di maniglia, che scorre su due guide entro un mobile, per riporvi oggetti vari
---------------
chiavistello
= barra di ferro che, mediante un'impugnatura o una maniglia, si fa scorrere entro anelli infissi nelle imposte di porte o finestre, in modo da chiuderle
---------------
cinetoscopio
= apparecchio che permetteva la visione di pellicole cinematografiche a una sola persona, attraverso un oculare davanti al quale scorreva la pellicola.
---------------
circonfluire
= verbo trans. fluire, scorrere intorno .
---------------
condotto
= tubo entro il quale scorre un liquido
---------------
corrivo
= che è portato ad agire, a parlare, a giudicare senza riflettere, con troppa faciloneriaeccessivamente condiscendente, tollerante che corre o scorre
---------------
feluca
= piccola nave lunga , stretta e leggera , con due alberi a vele latine , diffusa nei secoli scorsi cappello a due punte dell'alta uniforme di ufficiali di marina , diplomatici e accademici .
---------------
floema
= tessuto vascolare in cui scorre la linfa .
---------------
fluente
= participio pres di fluire
= che fluisce , che scorre
---------------
fluidificare
= verbo trans .
= rendere fluido , scorrevole nel gergo calcistico , interpretare il ruolo di difensore in modo elastico , partecipando al gioco di centrocampo e anche ad azioni offensive -
= verbo intr . diventare fluido .
---------------
fluido
= - qualsiasi sostanza che si presenti nello stato liquido - o aeriforme detto di un liquido , che scorre , che non è molto denso - o rappreso
---------------
forra
= gola stretta e ripida , dovuta a erosione , sul fondo della quale scorre un corso d'acqua .
---------------
gargame
= in idraulica , ciascuna delle due guide in profilati d'acciaio lungo le quali può scorrere una paratoia piana.
---------------
gazatura
= nell'industria tessile , operazione che consiste nel passare rapidamente i filati su una fiamma a gas , o nel farli scorrere vicino a una lastra incandescente , per togliere la peluria e dar loro lucentezza.
---------------
ghindare
= verbo trans. innalzare , con un cavo , un albero di gabbia o un alberetto facendolo scorrere lungo i tronchi già a posto per collocarlo in sede
---------------
gualdana
= scorreria a cavallo in terra nemica , per depredare e saccheggiare
---------------
impavesata
= la parte di murata che sovrasta il trincarino di una nave , formando una sorta di parapetto - nelle navi da guerra dei secoli scorsi , l'insieme dei cassoni disposti in coperta lungo le murate per riporvi di giorno le brande dell'equipaggio
---------------
incolonnatore
= meccanismo delle macchine per scrivere che consente al carrello di scorrere solo fino a un punto prefissato , facilitando l'incolonnamento di parole e cifre .
---------------
inghiottitoio
= buca o crepaccio che inghiotte le acque scorrenti in superficie .
---------------
insellamento
= l'insellare un animale da sella - lieve concavità di una chiglia nella sua parte mediana , dovuta a una scorretta distribuzione dei pesi lungo l'asse longitudinale .
---------------
ipercorrezione
= correzione erronea di una forma o di un pronuncia esatta , ritenuta scorretta per apparente analogia con altre forme realmente scorrette .
---------------
labbro - poetico labro
= scorrere , scivolare giù , defluire
---------------
leccare
= verbo tr . fare scorrere la lingua su qualcosa
---------------
malparlante o mal parlante,
= che o colui che parla una lingua in modo scorretto
---------------
marginatore
= nelle macchine per scrivere tradizionali, ciascuno dei due dispositivi scorrevoli che servono a fissare i margini laterali del testo - nella composizione a piombo, la squadra usata per marginare la pagina 3 nella preparazione di ingrandimenti fotografici, apparecchio utilizzato per tenere disteso il foglio di carta sensibile e contornarlo di un margine bianco.
---------------
passacavo
= ogni guida su cui scorre un cavo
---------------
rapida
= tratto di fiume in forte pendenza dove l'acqua scorre rapidissima formando vortici impetuosi.
---------------
reggipiccozza
= laccio, fissato a un anello scorrevole lungo il manico, che serve per tenere legata la piccozza al polso dell'alpinista.
---------------
renano
= del reno, fiume che scorre in svizzera, germania e paesi bassi
---------------
rifluire rar. refluire
= verbo intr. fluire, scorrere di nuovo
---------------
rigame
= la scanalatura degli stipiti entro la quale scorre la saracinesca.
---------------
rigurgitare antiq. regurgitare
= verbo intr. detto di una massa liquida, scorrere all'indietro o uscire fuori con forza dal luogo in cui è contenuta
---------------
riscorrere
= verbo trans. scorrere, percorrere di nuovo.
---------------
ristagnare
= verbo intr. arrestare il proprio flusso, cessare di scorrere, impaludarsi
---------------
ruscellare
= verbo intr. scorrere come un ruscello.
---------------
saracinesca
= lamiera o griglia d'acciaio snodabile che si svolge da un tamburo scorrendo entro guide verticali , usata come chiusura di locali a piano terra ,
---------------
sartiare
= verbo transitivo far scorrere un cavo o una cima attraverso un passaggio .
---------------
scansioscintigrafia
= tipo di scintigrafia in cui l'apparecchio analizzatore esplora l'organo o il tessuto in esame scorrendo avanti e indietro .
---------------
scarrucolare
= verbo intransitivo di funi o catene , scorrere rapidamente in una carrucola facendola girare ,
---------------
sciolina
= miscuglio di sostanze cerose che si spalma sotto gli sci per aumentarne la scorrevolezza .
---------------
scivolare
= verbo intransitivo scorrere agevolmente ,
---------------
scivolo
= piano inclinato di legno , muratura o metallo sul quale si fa scorrere del materiale ,
---------------
scoreggia
= o scorreggia , scureggia , correggia , emissione rumorosa di gas intestinali .
---------------
scoreggiare
= o scorreggiare , scureggiare , verbo intransitivo fare scoregge .
---------------
scorreggere
= verbo transitivo rendere scorretto ciò che era corretto ,
---------------
tirabozze
= attrezzo costituito da un piano metallico su cui scorre un cilindro a pressione , per la tiratura di bozze tipografiche
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io scorro
tu scorri
egli scorre
noi scorriamo
voi scorrete
essi scorrono
scorrevo
scorrevi
scorreva
scorrevamo
scorrevate
scorrevano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
scorsi
scorrésti
scorse
scorrémmo
scorréste
scorsero
scorrerò
scorrerai
scorrerà
scorreremo
scorrerete
scorreranno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io sono scorso
tu sei scorso
egli é scorso
noi siamo scorsi
voi siete scorsi
essi sono scorsi
ero scorso
eri scorso
era scorso
eravamo scorsi
eravate scorsi
erano scorsi
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
fui scorso
fosti scorso
fu scorso
fummo scorsi
foste scorsi
furono scorsi
sarò scorso
sarai scorso
sarà scorso
saremo scorsi
sarete scorsi
saranno scorsi
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io scorra
che Tu scorra
che Egli scorra
che Noi scorriamo
che Voi scorriate
che Essi scorrano
scorréssi
scorréssi
scorrésse
scorréssimo
scorréste
scorréssero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
sia scorso
sia scorso
sia scorso
siamo scorsi
siate scorsi
siano scorsi
fossi scorso
fossi scorso
fosse scorso
fossimo scorsi
foste scorsi
fossero scorsi
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io scorrerei
tu scorreresti
egli scorrerebbe
noi scorreremmo
voi scorrereste
essi scorrerebbero
sarei scorso
saresti scorso
sarebbe scorso
saremmo scorsi
sareste scorsi
sarebbero scorsi
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
scorri
scorra
scorriamo
scorrete
scorrano
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
scorrere essere scorso
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
scorrente scorso
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
scorrendo essendo scorso

Ricerca nei classici sul web