Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano
Ricerca nei classici sul web
Coniugazione attiva del verbo: saltare
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
saltare avere saltato
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
saltante saltato
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
saltando avendo saltato
Coniugazione del verbo: saltare
coniugazione:1
forma: attiva intransitivo/transitivo
ausiliare: avere
- Infinito - Presente
Sinonimi di: saltare
ballare dimenticare eliminare marinare omettere

rovinare balzare ignorare buttarsi catapultarsi

aggredire assalire guastarsi
Vocabulary and phrases
saltare
= verbo intransitivo staccarsi di slancio da terra rimanendo per qualche istante sospeso in aria ,
---------------
* Eh ! . . .quando penso che stavate così bene ; cosa vi mancava ? V'è saltato il grillo di maritarvi . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E , pur brontolando , spiccò un salto dal suo seggiolone , per lanciarsi all'uscio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E , così dicendo , si levò la bisaccia d'addosso , e la fece saltar tra le due mani .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tanto che , più d'una volta , o scoraggito , dopo una trista riuscita , o inquieto per un pericolo imminente , annoiato del continuo guardarsi , stomacato della sua compagnia , in pensiero dell'avvenire , per le sue sostanze che se n'andavan , di giorno in giorno , in opere buone e in braverie , più d'una volta gli era saltata la fantasia di farsi frate ; che , a que' tempi , era il ripiego più comune , per uscir d'impicci .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Impiccarli ! impiccarli ! ; e salterà fuori grano da tutte le parti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fu questo riscosso da quel disordinato grido , fece un salto , scese il letto in furia , aprì l'impannata d'una sua finestrina , mise fuori la testa , con gli occhi tra' peli , e disse: - cosa c'è ?
---------------
* S'imploravan da' magistrati que' provvedimenti , che alla moltitudine paion sempre , o almeno sono sempre parsi finora , così giusti , così semplici , così atti a far saltar fuori il grano , nascosto , murato , sepolto , come dicevano , e a far ritornar l'abbondanza .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il primo comparire d'uno di que' malcapitati ragazzi dov'era un crocchio di gente , fu come il cadere d'un salterello acceso in una polveriera .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La vecchia scese il letto in un salto , e corse ad aprire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Oltre di ciò , dove la strada era sur un rialto , sur un ciglione , la mula , secondo l'uso de' pari suoi , pareva che facesse per dispetto a tener sempre dalla parte di fuori , e a metter proprio le zampe sull'orlo ; e don Abbondio vedeva sotto di sé , quasi a perpendicolo , un salto , o come pensava lui , un precipizio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Due bambinette e un fanciullo entran saltando ; si fermano un momento a dare un'occhiata curiosa a Lucia , poi corrono alla mamma , e le s'aggruppano intorno: chi domanda il nome dell'ospite sconosciuta , e il come e il perché ; chi vuol raccontare le maraviglie vedute: la buona donna risponde a tutto e a tutti con un - zitti , zitti - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Descriveva le cerimonie solenni , poi saltava a parlare della conversione miracolosa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ed ecco che , il giorno seguente , mentre appunto regnava quella presontuosa fiducia , anzi in molti una fanatica sicurezza che la processione dovesse aver troncata la peste , le morti crebbero , in ogni classe , in ogni parte della città , a un tal eccesso , con un salto così subitaneo , che non ci fu chi non ne vedesse la causa , o l'occasione , nella processione medesima .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Più d'una volta , e specialmente dopo aver ricevuta qualcheduna di quelle benedette lettere da parte d'Agnese , gli era saltato il grillo di farsi soldato , e finirla: e l'occasioni non mancavano ; ché , appunto in quell'intervallo di tempo , la repubblica aveva avuto bisogno di far gente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Chi ? io ! ah strega bugiarda ! sta' zitta , - gridò Renzo ; e fece un salto verso di lei , per impaurirla e farla chetare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Prende la mira , spicca un salto ; è su , piantato sul piede destro , col sinistro in aria , e con le braccia alzate .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Non che dicesse di no ; ma eccolo di nuovo a quel suo serpeggiare , volteggiare e saltar di palo in frasca .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
A questa dichiarazione era scoppiata a ridere; ma, all'improvviso, Gerlando, come sferzato in faccia da quella risata, le era saltato addosso, lí, dietro la villa, nel bujo fitto, oltre la zona di luce che veniva dal balcone aperto lassú.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quante privazioni, quanti sacrifizii non s'era imposti, per metter da parte quanto gli bisognava per attuare quel suo disegno! Era poca, sí, la sua terra; ma da un pezzo egli, affacciandosi al balcone della cascina, s'era abituato a saltar con gli occhi il muro di cinta tra il suo podere e quello del vicino e a considerar come sua tutta quanta quella terra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma di caccia don Filippino non s'era mai dilettato, forse per l'esperienza fatta su lo zio, il quale - quantunque prete - era terribilmente focoso: l'esperienza cioè, di due dita saltate a quella buon'anima, dalla mano sinistra, nel caricare il fucile.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non volevano lasciarmi entrare ed ho saltato il muro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Videro le cave non lontano da Nort, e Maria volle scendere per le ripide scale confitte a perpendicolo alla parete del buco altissimo; volle addentrarsi nelle vene, l’una all’altra con disegno mirabile corrispondenti, del carbone che veste luccicando il lubrico masso; saltare sui pianerottoli tra scala e scala, e posare ivi un poco il piede sicuro, indi avventurarsi a scesa più ardua; e con la guida d’un lume che dal cappel di metallo getta il languido raggio sulle angustie dell’umido fondo, guardar di laggiù la luce del giorno da breve pertugio, simile a pallida luna in notte tetra. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Lo zio non le diceva paroline dolci, le faceva, occorrendo, qualche piccola riprensione, ma le portava sempre giuocattoli, la conduceva spesso a passeggio, se la faceva saltar sulle ginocchia, rideva con lei, le diceva canzonette comiche, quella che cominciava col «Missipipì» e un'altra che finiva: Rispose tosto Barucabà. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Franco, che s'era seduto sulla poppa del suo battello, salto in piedi, gridò lietamente: «Ehi là!». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«La ringrazio tanto», diss'ella, «della visita, e adesso La congedo perché Ell'avrà le Sue faccende e, per dire il vero, ho un impegno anch'io.» Qui bisognò saltare: «Veramente», rispose il Gilardoni, tutto agitato, «io ero venuto a Lodi per parlare con Lei, signora marchesa.» «Questo», osservò la dama, gelida, «non lo avrei potuto immaginare.» Il professore trascorse avanti, nello slancio del salto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Marchesa!», esclamò alle sue spalle il professor Beniamino, mentre Friend, saltato dal seggiolone, gli abbaiava disperatamente alle gambe: «Si tratta del testamento di Suo marito!» Stavolta la marchesa non poté a meno di fermarsi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
E un bacio, niente? E un altro, no? Allora bisogna proprio dire: Ombretta sdegnosa Del Missipipì, Non far la ritrosa E baciami qui.» Maria lo ascoltò come se udisse i versi per la prima volta; e poi, fuori a ridere, a saltare, a battere le mani. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Giunti a mezza via, saltarono tutti a destra in un campo di granturco e stettero in ascolto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Arrivarono sulla scaletta preceduti dal prefetto che saltava muri e siepi come uno scoiattolo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Gli saltarono al collo, piansero di commozione. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa mia, Sai che non mi hai scritto da quindici giorni? «Questo lo può saltare», interruppe Luisa, ma poi si corresse. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
– ah la fontanella, sì; ma chi l’ascolta più? e c’è il sole? chi lo vede? chi bada alla luna? Solo quei cipressi là maledetti, ora, si parano davanti, saltano agli occhi, ispidi, lugubri, appena la ghiaja si sente scricchiolare nel giardino sotto i passi di qualcuno.
---------------
Giulio Cambiaso non aveva mai sentita così piena la concordanza fra la sua macchina e il suo scheletro, fra la sua volontà addestrata e quella forza congegnata, tra il suo moto istintivo e quel moto meccanico. Dalla pala dell'elica al taglio del governale, tutta la membratura volante gli era come un prolungamento e un ampliamento della sua stessa vita. Quando si curvava su la leva a manovrare contro un colpo un salto un buffo, quando inchinava il corpo verso l'interno del circolo nel veleggio roteante per muovere con la pressione dell'anca il congegno inteso a inflettere la velatura estrema, quando nell'andare all'orza manteneva l'equilibrio con un bilanciamento infallibile intorno al centro di stabilità e trovava a volta a volta il modo di trasporre l'asse del volo, egli credeva esser congiunto ai suoi due bianchi trapezii con nessi vivi come i muscoli pettorali degli avvoltoi che avea veduto piombarsi dalle rocce del Mokattam o aggirarsi su l'acquitrino di Sakha. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non volevo che venisse perché teme l'acqua limacciosa e, quando non la può saltare, si rifiuta di passare a guado. E qui è pieno di marazzi e di rigagni. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Si mise a cantare una canzone d'amore, una disperata, e a saltare intorno al rogo ardente, mentre veniva per la macchia troppo tardi il soccorso. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* - Mi lasci sfogare, per carità! Non parlo e non piango da nove mesi! Mi hanno distrutto, signora mia! Io non sono più niente, ora! Mi ero messo tutto in quell'opera che potevo fare io solo, io solo, lo dico con orgoglio, signora mia, io solo perché non badavo a tutte le sciocchezze, a tutte le fisime, a tutti i grilli che saltano in mente a questi letterati; non mi scaldavo mai la testa, io, e li lasciavo ridere, se volevano ridere; ha riso anche Lei di me, è vero? tutti hanno riso di me; ma che me n'importava? io dovevo edificare! E c'ero riuscito! E ora... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ella si rizzò in un lampo e mi venne incontro, per saltarmi addosso; ma s’arrestò di fronte a me. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Concitatissimo, con gli occhi che gli schizzavano fiamme, quello spagnoletto barbuto e atticciato voleva a ogni costo trattenermi – Ecco: erano le undici e un quarto; i croupiers invitavano ai tre ultimi colpi: avremmo fatto saltare la banca!
---------------
* Il salto che spiccai dal vagone mi salvò: come se mi avesse scosso dal cervello quella stupida fissazione, intravidi in un baleno... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Mi aveva ora assalito un dubbio: il dubbio se quella notizia fosse già stata smentita; se già si fosse riconosciuto l’errore, a Miragno; se fossero saltati fuori i parenti del vero morto a correggere la falsa identificazione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Si agitava nella gabbia, si voltava, saltava, guardava di traverso, scotendo la testina, poi mi rispondeva, chiedeva, ascoltava ancora. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi difesi alla meglio, facendo il mulinello e saltando a tempo in qua e in là per non farmi prendere in mezzo; riuscii alla fine ad appoggiar sul capo al più accanito un colpo bene assestato, col pomo di ferro: lo vidi vacillare, poi prender la corsa; gli altri tre allora, forse temendo che qualcuno stesse ormai per accorrere agli strilli della donna, lo seguirono. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* è saltata sù a dire che nessuno doveva muoversi di casa... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quel maledetto ordegno dalle tre lunghe zampe avrebbe voluto farlo fuggire dal salone; ma poiché esso rimaneva lì, immobile e minaccioso, si ritraeva lei, abbaiando, e poi gli saltava contro, digrignando i denti, e tornava a ritrarsi, furibonda. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Salterà certo fuori quel mio famoso cugino, quel tal Francesco Meis torinese, aiuto–agente, a dar le sue informazioni alla questura: si faranno ricerche, su la traccia di queste informazioni, e chi sa che cosa ne verrà fuori. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Stimai prudente fermarmi qualche giorno a Pisa per non stabilire una relazione tra la ricomparsa di Mattia Pascal a Miragno e la scomparsa di Adriano Meis a Roma, relazione che avrebbe potuto facilmente saltare a gli occhi, specie se i giornali di Roma avessero troppo parlato di questo suicidio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Appena entrai nella camera da letto con la bimba in braccio, la vedova Pescatore fece per saltarmi addosso, come una iena. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ogni tanto un cancello di villa — cancelli chiusi e scuri , contro i quali saltava e rintronava di dentro , il cane abbaiante ; cancelli spalancati , con un cipresso per parte , come per guardia , e un viale che andava in su , in pendio , fra siepi di mortella e di alloro . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Non più paura: osare e saltare . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E quando mi sarò vuotato dalla saliva , dalla marcia , dal fiele e dal sangue guasto , quando mi sarò sfogato di tutto con tutti , allora diventerò anch' io soave come i gigli della valle e la mattina ascolterò con raccoglimento il pispolìo dei passerotti salterellanti sulle tegole smosse ; e mi commuoverò al dondolar delle campane su nei campanilotti bassi e scalcinati delle chiese trascurate e andrò per i viali dei giardini fuori di porta col capo basso per non schiacciare una rossa formicola sparagnina . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Si sentono già superiori a noi , son sicuri di averci superati o di poterci sorpassare col primo salto che faranno . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Nel mio sonno profondo ebbi dapprima un certo turbamento , poi intravvidi la vecchia che saltava per la camera e infine capii .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Invece la notte scorsa , dopo di aver passata parte della giornata di ieri a raccogliere questi miei ricordi , ebbi un sogno vivissimo che mi riportò con un salto enorme , attraverso il tempo , a quei giorni .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
alma
= gioco simile alla dama , detto anche gioco del salto , la cui scacchiera è il quadruplo del normale .
---------------
asticella
= dim . di asta listello di metallo o di legno che , sorretto da due supporti , costituisce l'ostacolo da superare nelle gare di salto in alto .
---------------
astista
= atleta che pratica il salto con l'asta .
---------------
ballottata
= nell'equitazione d'alta scuola , figura di salto in cui il cavallo tiene le zampe anteriori librate in aria e le posteriori con gli stinchi perpendicolari al terreno.
---------------
balzare
= verbo intr. saltare su , con elasticità e rapidamente , come fa una palla che rimbalza
---------------
balzo
= salto di un corpo elastico dopo che ha battuto per terra , o in genere contro una superficie rigida
---------------
cavalletta
= nome comune di molte specie di insetti saltatori che, in sciami, possono costituire un flagello per le coltivazioni persona avida o invadente.
---------------
collemboli
= ordine di insetti molto piccoli, privi di ali, con apparato boccale pungente e organo saltatore
---------------
divaricata
= in ginnastica - divaricazione delle gambe eseguita con un piccolo salto .
---------------
dorsalista
= atleta che adotta la tecnica del salto dorsale
---------------
eptathlon
= disciplina olimpica dell'atletica leggera femminile - comprendente sette gare di corsa - lancio e salto - i cui risultati vengono valutati in punti .
---------------
falcata
= salto del cavallo che s'allunga e si slancia in avanti nel podismo , il passo dell'atleta , la sua apertura di gambe
---------------
fosburista
= atleta che pratica il salto in alto con lo stile fosbury .
---------------
fosbury
= e si dice dello stile di salto in alto nel quale l'asticella deve essere superata inarcando il busto all'indietro .
---------------
galeopiteco
= mammifero grande come un gatto , con una membrana alare tesa fra gli arti anteriori e i posteriori , che gli permette di saltare per lunghi tratti tra gli alberi
---------------
jumper
= cavallo addestrato al salto degli ostacoli
---------------
insaccata
= colpo dato al sacco per pigiare ciò che vi è dentro - colpo , scossa che si riceve saltando a terra malamente o cavalcando senza assecondare il trotto del cavallo\n 3 il pigiarsi , l'ammucchiarsi l'uno sull'altro dei passeggeri di un veicolo per una frenata improvvisa o per una brusca accelerata\n 4 scossa subita dagli alberi quando le vele vengono rovesciate indietro dal vento .
---------------
lippa
= gioco di ragazzi consistente nel far saltare un bastoncino affusolato percuotendolo con un bastone , e nel riprenderlo al volo con questo per scagliarlo lontano
---------------
lunghista
= atleta che pratica la specialità del salto in lungo .
---------------
op là non com . hop là , opplà , oppe là , oppelà
= grido con cui si incita il cavallo a saltare
---------------
ortotteri
= ordine di insetti volatori e saltatori , con ali anteriori lunghe e indurite , posteriori membranose , apparato boccale masticatore , quasi tutti forniti di un apparato stridulante
---------------
palleggiare
= verbo trans . far saltare più volte una palla
---------------
panache
= solo nella loc . far panache , in ippica , si dice del cavallo che , saltando un ostacolo in corsa , inciampa e si capovolge
---------------
pentathlon o pentatlon o pentatlo ,
= specialità maschile dell'atletica leggera che si articola in cinque prove diverse , due di corsa piana , una di salto in lungo , due di lancio .
---------------
psalterio psaltero
= salterio .
---------------
rallegrata
= salto improvviso del cavallo, quasi per esprimere allegria.
---------------
rincorsa
= breve corsa per acquistare slancio, spec. per saltare
---------------
risaltare
= verbo trans. e intr. saltare di nuovo
---------------
ruzzare
= verbo intr. correre e saltare per gioco .
---------------
saltarello
= salterello
---------------
saltato
= participio passato di saltare - ballo , passo saltato , ballo , passo di danza veloce eseguito quasi saltando .
---------------
saltazione
= il saltare , presso gli antichi greci e romani , danza o esercizio ginnico .
---------------
saltello
= salto ,
---------------
salterellare
= saltarellare , verbo intransitivo fare piccoli e rapidi salti .
---------------
salterello
= saltarello , piccolo salto , danza popolare dell'italia centrale di movimento vivace , affine alla tarantella , 3 fuoco artificiale che si ottiene inserendo la polvere entro un involucro di carta ripiegato più volte , che esplode ripetutamente saltellando , 4 nel clavicembalo e i ,
---------------
salterio
= saltero , psalterio , psaltero , strumento di origine ,
---------------
salticchiare
= verbo intransitivo saltellare , salterellare .
---------------
salto
= il saltare ,
---------------
saltometro
= asta graduata che si usa per misurare l'altezza di un salto .
---------------
sbilancione
= salto scomposto nel quale si perde l'equilibrio - a sbilancioni , a balzi .
---------------
scambietto
= piccolo salto che si fa balla ,
---------------
scheggiare
= verbo transitivo far saltar via una o più schegge dalla superficie di un oggetto ,
---------------
stoscio
= salto , caduta a precipizio .
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io salto
tu salti
egli salta
noi saltiamo
voi saltate
essi saltano
saltavo
saltavi
saltava
saltavamo
saltavate
saltavano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
saltai
saltasti
saltò
saltammo
saltaste
saltarono
salterò
salterai
salterà
salteremo
salterete
salteranno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io ho saltato
tu hai saltato
egli ha saltato
noi abbiamo saltato
voi avete saltato
essi hanno saltato
avevo saltato
avevi saltato
aveva saltato
avevamo saltato
avevate saltato
avevano saltato
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
ebbi saltato
avesti saltato
ebbe saltato
avemmo saltato
aveste saltato
ebbero saltato
avrò saltato
avrai saltato
avrà saltato
avremo saltato
avrete saltato
avranno saltato
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io salti
che Tu salti
che Egli salti
che Noi saltiamo
che Voi saltiate
che Essi saltino
saltassi
saltassi
saltasse
saltassimo
saltaste
saltassero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
abbia saltato
abbia saltato
abbia saltato
abbiamo saltato
abbiate saltato
abbiano saltato
avessi saltato
avessi saltato
avesse saltato
avessimo saltato
aveste saltato
avessero saltato
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io salterei
tu salteresti
egli salterebbe
noi salteremmo
voi saltereste
essi salterebbero
avrei saltato
avresti saltato
avrebbe saltato
avremmo saltato
avreste saltato
avrebbero saltato
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
salta
salti
saltiamo
saltate
saltino
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
saltare avere saltato
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
saltante saltato
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
saltando avendo saltato

Ricerca nei classici sul web