Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano
Ricerca nei classici sul web
Coniugazione riflessiva del verbo: dirsi
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
dirsi essersi detto
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
dicente dettosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
dicendo essendosi detto
Coniugazione del verbo: dirsi
coniugazione:3
forma: attiva transitivo
ausiliare: essere
- Infinito - Passato
Sinonimi di: dire
affermare annunciare asserire avvisare comunicare

confessare confidare contemplare dichiarare articolare

proferire protestare insistere
Vocabulary and phrases
* "Ben è vero , dicevo tra me , scartabellando il manoscritto , ben è vero che quella grandine di concettini e di figure non continua così alla distesa per tutta l'opera .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nell'atto però di chiudere lo scartafaccio , per riporlo , mi sapeva male che una storia così bella dovesse rimanersi tuttavia sconosciuta ; perché , in quanto storia , può essere che al lettore ne paia altrimenti , ma a me era parsa bella , come dico ; molto bella .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Né in questo sarebbe stata la difficoltà ; giacché (dobbiam dirlo a onor del vero) non ci si presentò alla mente una critica , che non le venisse insieme una risposta trionfante , di quelle risposte che , non dico risolvon le questioni , ma le mutano .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Oh , per amor del cielo ! Quando dico niente , o è niente , o è cosa che non posso dire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Il mio parere sarebbe che , siccome tutti dicono che il nostro arcivescovo è un sant'uomo , e un uomo di polso , e che non ha paura di nessuno , e , quando può fare star a dovere un di questi prepotenti , per sostenere un curato , ci gongola ; io direi , e dico che lei gli scrivesse una bella lettera , per informarlo come qualmente . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Oltre di questo , possedeva Renzo un poderetto che faceva lavorare e lavorava egli stesso , quando il filatoio stava fermo ; di modo che , per la sua condizione , poteva dirsi agiato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma ora . . .basta , so quel che dico .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Dico per dire , abbiate pazienza , dico per dire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Non le ho fatte tutte , come avrei dovuto , vi dico .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Quando vi dico . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Quando vi dico che non so niente . . .In difesa del mio padrone , posso parlare ; perché mi fa male sentire che gli si dia carico di voler far dispiacere a qualcheduno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Ora vi dirò tutto , - rispose Lucia , asciugandosi gli occhi col grembiule .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Bene , - continuò Agnese: - quello è una cima d'uomo ! Ho visto io più d'uno ch'era più impicciato che un pulcin nella stoppa , e non sapeva dove batter la testa , e , dopo essere stato un'ora a quattr'occhi col dottor Azzecca-garbugli (badate bene di non chiamarlo così !) , l'ho visto , dico , ridersene .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Non gli dirò , vedete , ch'io sappia da voi , che v'ha mandato lui: fidatevi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Gli dirò che vengo ad implorar la sua protezione , per un povero giovine calunniato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* D'ogni intrigo si può uscire ; ma ci vuole un uomo: e il vostro caso è serio , vi dico , serio: la grida canta chiaro ; e se la cosa si deve decider tra la giustizia e voi , così a quattr'occhi , state fresco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Sappia dunque ch'io dovevo sposare oggi , - e qui la voce di Renzo si commosse , - dovevo sposare oggi una giovine , alla quale discorrevo , fin da quest'estate ; e oggi , come le dico , era il giorno stabilito col signor curato , e s'era disposto ogni cosa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* C'è talvolta , nel volto e nel contegno d'un uomo , un'espressione così immediata , si direbbe quasi un'effusione dell'animo interno , che , in una folla di spettatori , il giudizio sopra quell'animo sarà un solo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Che vuoi ch'io dica di lui ? Non è qui a sentire: che gioverebbero le mie parole ? Dico a te , il mio Renzo , che tu confidi in Dio , e che Dio non t'abbandonerà .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
— Ti han detto s'io devo tornare domani o stanotte ? — Domani , vi dico ! Intanto che voi sarete in paese io starò qui a guardare il podere .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
È vero o non è vero ? — Dormi , ti dico , non è ora . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Sono un povero servo , ma dico che la provvidenza sa quello che fa ! — Signore , vi ringrazio ! C'è almeno qualcuno che capisce la ragione , — disse donna Ester .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Che ne dici , Efix ? — Io ? Io sono un povero servo , ma dico che don Giacintino sarebbe sbarcato lo stesso .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Se mio nipote arriverà , Efix , io gli dirò come all'ospite: siediti , sei come in casa tua .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Di' alle tue padroncine che si conservino bene .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Salutale tanto e di' a donna Ruth che presto andrò a farle una visita .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Io non sono nobile , non sono nulla ! Dimmi tu , come te lo dico io .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Anche in Sardegna c'è un frate che ha trecento scudi di rendita al giorno , — disse Efix umiliato , ma poi alzò la voce: — dico trecento scudi , intende , vossignoria ? Vossignoria non parve sorpreso .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Si capisce ! Spendono per me , e da me non vogliono niente ! Io dissi a zia Ester: non preoccupatevi , andrò io dall'esattore .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Io dissi che volevo venire qui dalle mie zie , di cui avevo parlato come di persone benestanti .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Hai sí o no detto questo ? — Lo dissi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Io gli dissi che portavo la cambiale da don Predu: allora si spaventò e me ne portò un'altra firmata da donna Ester .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Come fare ? Ma Efix gli parlava sottovoce , curvo su lui delirante: — Va , figlio di Dio , va ! Io avrei voluto che tu non andassi , ma se io stesso ti dico d'andartene è perché nonc'è altra salvezza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Ebbene , che volete ? — Le dirò .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Abbassò gli occhi e riprese , aspra e fredda: — Io non gli dirò nulla ! Mettetevelo bene in mente: lo sapevate , chi era , lui , e siete stata una cattiva nonna a permettere che Grixenda badasse a uno non adatto per lei .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— E lo domandi anche ? E perché sei ancora qui se non sai quello che hai fatto ? Io non ti dico nulla , non ti domando nulla perché non hai nulla .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Neanche cuore hai ! Solo son venuto a dirti che non devi piú rimetter piede in casa loro ! — Potevi risparmiarti questa fatica ! Chi pensa a ritornare ? — Cosí rispondi ? Di' almeno cosa intendi di fare .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Di' , non ti vergogni ? — domandò sottovoce , afferrandogli le braccia e ficcandogli gli occhi negli occhi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Che pensi , santo di legno ? Ohè , di' ? — Ebbene , le dirò la verità .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
* - Mi lasci sfogare, per carità! Non parlo e non piango da nove mesi! Mi hanno distrutto, signora mia! Io non sono più niente, ora! Mi ero messo tutto in quell'opera che potevo fare io solo, io solo, lo dico con orgoglio, signora mia, io solo perché non badavo a tutte le sciocchezze, a tutte le fisime, a tutti i grilli che saltano in mente a questi letterati; non mi scaldavo mai la testa, io, e li lasciavo ridere, se volevano ridere; ha riso anche Lei di me, è vero? tutti hanno riso di me; ma che me n'importava? io dovevo edificare! E c'ero riuscito! E ora... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* - Chi la portò al trionfo? Ditelo voi, Boggiolo! Non credetti io sola, io sola, mentre tutti ridevano o dubitavano, nella potenza del suo ingegno e del suo lavoro? Ebbene, ecco qua: ha pensato a tutte le altre, tranne che a me, per il nuovo dramma! Badate, questo lo dico a voi, perché so ciò che anche voi ne avete ricevuto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Agli altri - ah, perbacco, io tengo alla mia dignità - agli altri dico che sono stata io a non volerne sapere. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non c'è mica bisogno di andarle a cercar sempre nelle isole lontane, tra gente selvaggia, le tragedie della vita! Lo dico per il pubblico, sa? che certe cose non le vuol capire... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Finora, ne posso rendere testimonianza, non si è acceso: e questo dico in lode de’ miei concittadini: del dono anzi il Comune si dimostrò così poco grato al Boccamazza, che non volle neppure erigergli un mezzo busto pur che fosse, e i libri lasciò per molti e molti anni accatastati in un vasto e umido magazzino, donde poi li trasse, pensate voi in quale stato, per allogarli nella chiesetta fuori mano di Santa Maria Liberale, non so per qual ragione sconsacrata. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Eh, mio reverendo amico, – gli dico io, seduto sul murello, col mento appoggiato al pomo del bastone, mentr’egli attende alle sue lattughe. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Io dico che quando la Terra non girava, e l’uomo, vestito da greco o da romano, vi faceva così bella figura e così altamente sentiva di sé e tanto si compiaceva della propria dignità, credo bene che potesse riuscire accetta una narrazione minuta e piena d’oziosi particolari. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ormai noi tutti ci siamo a poco a poco adattati alla nuova concezione dell’infinita nostra piccolezza, a considerarci anzi men che niente nell’Universo, con tutte le nostre belle scoperte e invenzioni e che valore dunque volete che abbiano le notizie, non dico delle nostre miserie particolari, ma anche delle generali calamità? Storie di vermucci ormai le nostre. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Costui era vedovo, con un figliuolo, che vive tuttora e si chiama Gerolamo come il padre: amicissimo mio, anzi più che amico, come dirò appresso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Non ne avrai avuto il coraggio, va’ là! – dissi io ridendo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi trattenni poco, quella prima volta, per avere una scusa a tornare: dissi che mi premeva di rassicurar la mamma intorno a quella cambiale, e che sarei venuto di lì a qualche giorno a goder con più agio della compagnia delle signore. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– Non dico nulla, io, per adesso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– E dunque? – dissi io, ridendo acre. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– Senti; – le dissi io allora, con la voce che mi tremava dal violento sforzo che facevo su me stesso, per contenermi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Lo ringraziai di cuore, e gli dissi che quell’aiuto non m’avrebbe giovato a nulla: il giorno appresso sarei stato da capo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Poi servirono per me; e furono – come dirò – la cagione della mia prima morte. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* «Né mia suocera né mia moglie,» dicevo fra me, in treno, «sanno di questo po’ di denaro, che mi resta in portafogli. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Mi aspettavo di meglio, dico la verità. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* «Ah sì?» dissi tra me e, quietamente, mi tirai su la mano gli altri scudi che avevo posato sul tavolino innanzi a me, e me la filai. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quella specie di lucida ebbrezza cresceva intanto in me, né s’intorbidava per qualche colpo fallito, perché mi pareva d’averlo quasi preveduto; anzi, qualche volta, dicevo tra me: «Ecco, questo lo perderò; debbo perderlo». ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Lo dico io
---------------
* Ti sei informato su ciò che ti dissi ?
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io mi dico
tu ti dici
egli si dice
noi ci diciamo
voi vi dite
essi si dicono
mi dicevo
ti dicevi
si diceva
ci dicevamo
vi dicevate
si dicevano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
mi dissi
ti dicesti
si disse
ci dicemmo
vi diceste
si dissero
mi dirò
ti dirai
si dirà
ci diremo
vi direte
si diranno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io mi sono detto
tu ti sei detto
egli si é detto
noi ci siamo detti
voi vi siete detti
essi si sono detti
mi ero detto
ti eri detto
era detto
ci eravamo detti
vi eravate detti
si erano detti
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
mi fui detto
ti fosti detto
si fu detto
ci fummo detti
vi foste detti
si furono detti
mi sarò detto
ti sarai detto
si sarà detto
ci saremo detti
vi sarete detti
si saranno detti
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io mi dica
che Tu ti dica
che Egli si dica
che Noi ci diciamo
che Voi vi diciate
che Essi si dicano
mi dicessi
ti dicessi
si dicesse
ci dicessimo
vi diceste
si dicessero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
mi sia detto
ti sia detto
si sia detto
ci siamo detti
vi siate detti
si siano detti
mi fossi detto
ti fossi detto
si fosse detto
ci fossimo detti
vi foste detti
si fossero detti
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io mi direi
tu ti diresti
egli si direbbe
noi ci diremmo
voi vi direste
essi si direbbero
mi sarei detto
ti saresti detto
si sarebbe detto
ci saremmo detti
vi sareste detti
si sarebbero detti
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
di'/diti
si dica
diciamoci
ditevi
si dicano
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
dirsi essersi detto
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
dicente dettosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
dicendo essendosi detto

Ricerca nei classici sul web