Buona navigazione con NihilScio!  Pagina facebook
NS NihilScio          Home
Educational search engine
Aiuto per la composizione
 
  Cerca  frasi:
It EnEs
Possibile traduzione in
English version Inglese     Spanish version Spagnolo     Latin version Latino
Laboratorio di Italiano     Ricerca nei classici sul web
Coniugazione riflessiva del verbo: amarsi
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
amarsi essersi amato
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
amantesi amatosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
amandosi essendosi amato
Coniugazione del verbo: amarsi
coniugazione:1
forma: attiva transitivo
ausiliare: essere
- Infinito - Passato
Sinonimi di: amare
adorare aver caro essere affezionato a andar matto per aver piacere di

apprezzare innamorare venerare gradire idolatrare

gustare essere innamorato di volere bene a sospirare agognare bramare essere innamorato sognare

vagheggiare
Vocabulary and phrases
- E questa consolazione ch'io sento , e che , certo , vi si manifesta nel mio aspetto , vi par egli ch'io dovessi provarla all'annunzio , alla vista d'uno sconosciuto ? Siete voi che me la fate provare ; voi , dico , che avrei dovuto cercare ; voi che almeno ho tanto amato e pianto , per cui ho tanto pregato ; voi , de' miei figli , che pure amo tutti e di cuore , quello che avrei più desiderato d'accogliere e d'abbracciare , se avessi creduto di poterlo sperare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Lo Scala aveva conosciuto questo Chiarenza ragazzo, e lo aveva sempre ajutato, sapendolo orfano di padre e di madre, con quella sorellina molto piú piccola di lui; se l'era anzi preso con sé per farlo lavorare; poi, avendolo sperimentato veramente esperto e amante del lavoro, aveva voluto averlo anche socio nell'affitto d'una zolfara.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lulú era pallido, alterato dalla commozione; aveva gli occhi pieni di lagrime, evidentemente per le feste che gli faceva il cagnolino, quella bestiola buona, quella bestiola cara, che lo conosceva bene e gli era fedele, ah esso sí, esso sí! non come quella sua padronaccia, donna indegna, donna vile, sí, sí, o buon Liri, anche vile, vile; perché una donna che si porta nel quartierino pagato dal proprio amante un altro amante, il quale dev'essere per forza un miserabile, un farabutto, un mascalzone, questa donna, o buon Liri, è vile, vile, vile.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E non già perché fosse scottato del matrimonio a causa della moglie che gli era toccata in sorte, ma anche per un tristo concetto che gli s'era profondamente radicato in corpo: di non aver fortuna, ecco; e che infelicissimo sarebbe stato sempre con qualunque donna, se tale era con questa che in fondo, via, non era cattiva: tutt'altro, anzi! saggia massaja, amante della casa e dei figliuoli...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ora sí, odio, signor dottore, per quello che hanno fatto patire alla loro madre e a me! Ma prima, quando erano qua, io li amavo e rispettavo come fratelli maggiori.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Passarono piú di tre mesi prima che il marchese don Camillo Righi si recasse a rivedere la sua amante e l'altra sua bambina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ah, lui, Quaquèo, lo sa bene! E dentro ogni singola casa c'è la guerra, tra quegli stessi che dovrebbero amarsi e star d'accordo per difendersi dagli altri.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ah , per questo non amo neppure tornare laggiú ; mi pare che ci ho lasciato qualche cosa e che non la ritroverei piú . . .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Eppoi dicono di credere in Dio , loro ! Perché non mi lasciano sposare la donna che amo ? — Taci , Giacinto ! Non parlare cosí di loro ! Esse vogliono il tuo bene .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Questa immagine , sí , Noemi la amava ; e a volte la sentiva cosí viva e reale accanto a lei che arrossiva e piangeva come assalita da un amante penetrato di nascosto nel cortile .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Bisognava andarsene , lasciare liberi i fidanzati di amarsi e scherzare senza quell'immagine della morte davanti a loro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Amav’io in essa l’affetto che a quando a quando traspariva dalle parole delicatamente lusinghevoli e dagli occhi vaganti? Amavo io l’ingegno agile, aperto? Amavo io il nome? e l’esile persona schiettamente adorna, e la casa riccamente addobbata, e la frequenza elegante poteva anco in me? Non credo. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Oh misere membra contaminate, chi sa se la vita e il dolore serpeggino ancora per voi? o se il dolore si sia già mangiata la vita coi lenti suoi morsi? Ella mi diceva, infelice: "Pregar Dio? L’ho pregato tanto quand’ero più giovanetta: e nondimeno!" — Ma tu l’avrai ripregato, e lo ripregherai se tu vivi, quel Dio che creò i fiori a te amati tanto, che sì graziosa ti fece, o donna, e sì mansueta.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Io non soffro, non amo abbastanza.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Io non amo le esclamazioni, Maria: ma pensate che dalla vostra lettera dipende il destino della mia vita".. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Giovanni e Maria si videro con la quieta, e quasi timida contentezza d’anime che ad amarsi non hanno impedimento, ma temono ignoti guai. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
E siccome il nuovo stato non lo distoglieva dagli studi, (ch’anzi le comodità che prepara la cura quieta e continua di donna amante con senno, gli risparmiavano e tempo e noie); così né gli studi lo facevano men riconoscente alla pietà di Maria. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
A Lione rincontrò Giovanni una donna conosciuta in Italia, riveduta a Parigi, né amata, né amante ma sulla via d’essere e questo e quello, se due providi rimedi non rincontrava l’amore; l’essere lei francese e l’essere dotta. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
I’ amo il grande nel lieto, io mesta. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
O amico mio e degli amati miei, perdono a me, pietà d’essi. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
«No», supplicò straziata, «dimmi che mi credi, dimmelo subito subito perché altrimenti tu non sai, tu non sai!» «Cosa, non so?» «Tu non sai come sono io che ti amerò ancora ma non vorrò più essere moglie per te, che potrò soffrir tanto ma non cambiare, mai più! Capisci cosa vuol dire mai più?» Egli la trasse a sé, la sottile persona ansante, le strinse le mani da rompergliele e disse con voce soffocata: «Ti crederò, sì, ti crederò». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa si fermò un momento sul primo scalino e disse piano le tre parole di Muzzaglio: «Ti amo tanto». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
— L'amore, l'amore! — sospirò ella abbandonando in dietro il capo, socchiudendo i cigli, rilasciando le braccia e le mani come chi illanguidisce, con la bocca avida, quasi a bere tutto il filtro dell'estate dalla tazza riversa del cielo coronata di foglie. — Se sapeste come amo l'amore, Paolo! (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Perché vi lamentate sempre come un bambino capriccioso, voi che mi piaceste soltanto come l'amico del pericolo? Pensate che io sono il vostro più gran pericolo, Tarsis. L'amore che io amo è quello che non si stanca di ripetere: «Fammi più male, fammi sempre più male». Non eviterò mai nessuna pena, né a voi né a me. Fuggite, giacché avete le ali, giacché studiate il vento. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Perché amavo anche allora i profumi. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non amo i veleni. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non mi ami ancóra. Forse anch'io non ti amo ancóra. Ancóra non soffri assai di me; non soffro ancóra di te come voglio. Che l'amore mi sia come questa desolazione! Vedi? Vedi? Una desolazione che nessuna abondanza eguaglia. Tutto il resto è fiacco. Che sono dietro di noi le foreste di résina, le sabbie marine, i falaschi degli stagni? Guarda le mie crete!(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* Chiamato per un lieve disturbo del bimbo e saputo che il Boggiolo era marito della celebre scrittrice Silvia Roncella e per tanti anni era stato in mezzo alla letteratura, lo aveva assediato di domande e invitato al suo villino, ove la sua signora avrebbe avuto certamente tanto piacere di sentirlo parlare, amante appassionata com'era anch'ella de le belle lettere e insaziabile divoratrice di libri. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Eppure, forse, non sarebbe accaduto nulla di grave, se una mattina Romilda (eravamo alla Stìa e avevamo lasciato la madre ad ammirare il molino), tutt’a un tratto, smettendo lo scherzo troppo ormai prolungato sul suo timido amante lontano, non avesse avuto un’improvvisa convulsione di pianto e non m’avesse buttato le braccia al collo, scongiurandomi tutta tremante che avessi pietà di lei; me la togliessi comunque, purché via lontano, lontano dalla sua casa, lontano da quella sua madraccia, da tutti subito, subito, subito... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Oh, di quanti nonnini veri, di quanti vecchietti inseguiti e studiati un po’ a Torino, un po’ a Milano, un po’ a Venezia, un po’ a Firenze, si compose quel nonnino mio! Toglievo a uno qua la tabacchiera d’osso e il pezzolone a dadi rossi e neri, a un altro là il bastoncino, a un terzo gli occhiali e la barba a collana, a un quarto il modo di camminare e di soffiarsi il naso, a un quinto il modo di parlare e di ridere; e ne venne fuori un vecchietto fino un po’ bizzoso, amante delle arti, un nonnino spregiudicato, che non mi volle far seguire un corso regolare di studii, preferendo d’istruirmi lui, con la viva conversazione e conducendomi con sé, di città in città, per musei e gallerie. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Io li sfuggivo e loro mi trascuravano ; non li amavo e mi odiavano . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* S'era in piena estate , d'agosto , e l'ultimo numero venne fuori armato d'un fascio di atroci saette e con la copertina color sangue eppure era triste , accorato e pesante come la bara d'un amante assassinato . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io non potevo soffrire la letteratura : quel che e' è di falso , di elegante , di finto , di accomodato e decorativo in codesta parola mi repugnava eppur amando svisceratamente alcuni poeti morti avevo un' invincibile antipatia per la gente che mette insieme poesie , novelle e romanzi per altrui divertimento e propria utiUtà . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Li amavo perchè m' incitavano all'odio ; li ricercavo perchè mi aiutavano a fuggire . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Li amavo , insomma , più di quel che si può amare una donna perchè nella donna hai un viso solo e un' anima sola e loro mi davano dieci anime , mille anime : un'anima per la gioia e una per il dolore ; una per il superamento e una per la santificazione . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Li amavo perdutamente , forsennatamente , immoderatamente . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Non dimentico nessuno di voi , amati veri dei miei diciotto , venti e venticinqu'anni e ad uno ad uno mi passate dinanzi e ricordate al mio cuore una data , un paese , un verso , un pensiero . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Filosofia 1 Mondi aladinici di fantasmi più vivi dei vivi ; di ombre più sireniche dei corpi ; di parole più polpute delle cose ; di formule più infiammanti di una strofe ! Io ti conobbi , ti amai , ti violentai . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Allora avrei potuto distruggere quel che disprezzavo , e far prevalere quel che amavo : indirizzare la corrente delle cose verso la mia meta ; e modellare nel docile fango del concreto il mio ideale . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Mi sono accostato a voialtri , uomini , eppure non vi amo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E poiché non vi amai non vi conobbi e non avendovi conosciuto non potei salvarvi . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io vi amo , uomini , come pochi vi amano . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
Ma allora io non sapevo se amavo o odiavo la sigaretta e il suo sapore e lo stato in cui la nicotina mi metteva .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* a pezzi! Di tutte amavo i piedini se ben calzati , di molte il collo esile oppure anche poderoso e il seno se lieve , lieve .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Il suo sorriso che io amavo tanto mi parve una derisione e fu proprio in quell’istante che nel mio animo germinò un sentimento nuovo che doveva far sì che un tentativo intrapreso con tanta serietà dovesse subito miseramente fallire .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Eppoi non ricordavo che non era tanto facile d’innamorarsi di mia moglie? Se il dottore le aveva guardato i piedi , certamente l’aveva fatto per vedere quali stivali dovesse comperare per la sua amante .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Sembra dunque ch’io non abbia subito vista tutta la grazia e tutta la bellezza di Ada e che mi sia invece incantato ad ammirare altre qualità ch’io le attribuii di serietà e anche di energia , insomma , un po’ mitigate , le qualità ch’io amavo nel padre suo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
abatino
= dim . di abate giovane prete amante della vita mondana, persona leziosa e inconcludente .
---------------
amasio
= amante , drudo cinedo .
---------------
amato
= participio passato di amare che , colui che è amato plur.masc.: amati - fem.: amata , amate
---------------
avventuriero
= avventuriere , colui che va incontro ad avventure o è amante di una vita avventurosa
---------------
bagascione
= amante di bagasce
---------------
bertone
= cavallo con le orecchie mozze amante di una prostituta.
---------------
festaiolo
= festaiuolo , amante delle feste
---------------
filacciolo
= lenza di filo robusto di canapa che termina con un grosso amo , usata soprattutto per la pesca delle cernie .
---------------
gufaggine
= detto di persona , l'essere poco socievole , amante della vita appartata
---------------
lucioperca
= amante della luce , desideroso di luce
---------------
mante
= amante 2.
---------------
mattacchione
= persona allegra e bizzarra, amante degli scherzi.
---------------
pacione
= che è amante del quieto vivere , della tranquillità
---------------
palamite
= o palamito , attrezzo da pesca costituito da un lungo cavetto di canapa o di filo di nylon a cui sono annodati a distanza costante delle cordicelle munite di amo .
---------------
sibarita
= abitante dell'antica sibari , persona amante ,
---------------
smanziere
= innamorato , amante , drudo ,
---------------
INDICATIVO NS
PresenteAudio con chrome
ImperfettoAudio con chrome
io mi amo
tu ti ami
egli si ama
noi ci amiamo
voi vi amate
essi si amano
mi amavo
ti amavi
si amava
ci amavamo
vi amavate
si amavano
Passato remotoAudio con chrome Futuro sempliceAudio con chrome
mi amai
ti amasti
si amò
ci amammo
vi amaste
si amarono
mi amerò
ti amerai
si amerà
ci ameremo
vi amerete
si ameranno
Passato prossimoAudio con chrome Trapassato prossimoAudio con chrome
io mi sono amato
tu ti sei amato
egli si é amato
noi ci siamo amati
voi vi siete amati
essi si sono amati
mi ero amato
ti eri amato
era amato
ci eravamo amati
vi eravate amati
si erano amati
Trapassato remotoAudio con chrome Futuro anterioreAudio con chrome
mi fui amato
ti fosti amato
si fu amato
ci fummo amati
vi foste amati
si furono amati
mi sarò amato
ti sarai amato
si sarà amato
ci saremo amati
vi sarete amati
si saranno amati
CONGIUNTIVO
PresenteAudio con chrome ImperfettoAudio con chrome
che Io mi ami
che Tu ti ami
che Egli si ami
che Noi ci amiamo
che Voi vi amiate
che Essi si amino
mi amassi
ti amassi
si amasse
ci amassimo
vi amaste
si amassero
PassatoAudio con chrome TrapassatoAudio con chrome
mi sia amato
ti sia amato
si sia amato
ci siamo amati
vi siate amati
si siano amati
mi fossi amato
ti fossi amato
si fosse amato
ci fossimo amati
vi foste amati
si fossero amati
CONDIZIONALE
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
io mi amerei
tu ti ameresti
egli si amerebbe
noi ci ameremmo
voi vi amereste
essi si amerebbero
mi sarei amato
ti saresti amato
si sarebbe amato
ci saremmo amati
vi sareste amati
si sarebbero amati
IMPERATIVO
PresenteAudio con chrome
-
amati
si ami
amiamoci
amatevi
si amino
INFINITO  
Presente Audio con chrome Passato Audio con chrome
amarsi essersi amato
PARTICIPIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
amantesi amatosi
GERUNDIO  
PresenteAudio con chrome Passato Audio con chrome
amandosi essendosi amato

Ricerca nei classici sul web