Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
try
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
try
= provare , cercare , collaudare , giudicare , sforzare , risolvere , prova , meta ,
---------------
little time, therefore--I shall certainly try to get the better.
---------------
* "To oblige you, I would try to believe almost anything, but no one else
---------------
* "I cannot believe it. Why should they try to influence him? They can
---------------
* "I beg your pardon, I will try again. At present I am not in love with
---------------
honour, I will try to do what I think to be the wisest; and now I hope
---------------
Miss de Bourgh ate, pressing her to try some other dish, and fearing
---------------
instrument is a capital one, probably superior to----You shall try it
---------------
Forster instantly, to try to discover her. What he means to do I am sure
---------------
they last changed horses, see the postilions and try if anything could
---------------
it was impossible not to try for information. Mr. Darcy had been at
---------------
ambition will ever be gratified. I came to try you. I hoped to find you
---------------
his fingers. Did a slim gentleman try to catch it, it struck him on the
---------------
heavy rain, and try the effect, by way of experiment, in your own proper
---------------
all try to discharge our duty, Sir, and I humbly endeavour to discharge
---------------
be gone to bed now. He would try the signal again. ( Dickens The Pickwick papers )
---------------
ghost politely, "it never struck me till now; I'll try change of air
---------------
same time; try again, Mr. Pickwick.'
---------------
insensible to kindness, I'd try the other persvasion.'
---------------
countenance is most intense, as Mr. Weller and the guard try to squeeze
---------------
* 'You may try, and try, and try again, Messrs. Dodson and Fogg,' said
---------------
places. If they try to squeeze six people into an infernal box that only
---------------
well look at the inside, and try to find out from that. ( Dickens The Pickwick papers )
---------------
'I'll try and bear up agin such a reg'lar knock down o' talent,' replied
---------------
get on by degrees, I des-say. We'll try a better one by and bye.'
---------------
'Well, if that's wot it is,' said Sam, 'you'd better not try to come it
---------------
short, he won't drink it off at once, won't he!--only try him!' Mr.
---------------
* 'I think he will,' rejoined Perker. 'If not, we must try the young
---------------
had the yellow fever fourteen times, and then resolved to try a little
---------------
interviewing instinct awoke, tactful but tense. If he did try to draw
---------------
What's the good of words . . .? If you try to talk about a truth that's
---------------
Well, what you call 'the secret' is exactly the opposite. I don't try to
---------------
get outside the man. I try to get inside the murderer. . . . Indeed it's
---------------
* "Yes, I will try to tell you," answered the priest. Then he said gently:
---------------
"You know what I am and what we are. We don't bother you much. We try to
---------------
letting the lover try his luck first, for instance, and the other only
---------------
* "Go and try it on the spot and you'll find it's quite possible," said
---------------
college try
= il tutto per tutto ,
---------------
converted try
= meta trasformata ,
---------------
don't try anything funny
= non facciamo scherzi! niente scherzi! niente trucchi! non cercare di farmela! non fare il furbo! ,
---------------
don't try to dodge your problems
= non cercare d'eludere i tuoi problemi ,
---------------
don't try to get round the law
= non cercare di eludere la legge ,
---------------
let us try to arrange our differences
= cerchiamo di appianare le nostre divergenze,
---------------
let's try to bring out the meaning of
= proviamo a chiarire meglio il significato di,
---------------
the old college try
= il tutto per tutto ,
---------------
Vocabulary and phrases
provare
= verbo trans . sottoporre a prova , a verifica
---------------
* Ognuno dunque , conchiude poi , onninamente si guardi di contravvenire in parte alcuna alla grida presente , perché , in luogo di provare la clemenza di Sua Eccellenza , proverà il rigore , e l'ira sua . . .essendo risoluta e determinata che questa sia l'ultima e perentoria monizione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E quantunque quell'annata fosse ancor più scarsa delle antecedenti , e già si cominciasse a provare una vera carestia , pure il nostro giovine , che , da quando aveva messi gli occhi addosso a Lucia , era divenuto massaio , si trovava provvisto bastantemente , e non aveva a contrastar con la fame .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La parola " frate " veniva , in que' tempi , proferita col più gran rispetto , e col più amaro disprezzo: e i cappuccini , forse più d'ogni altr'ordine , eran oggetto de' due opposti sentimenti , e provavano le due opposte fortune ; perché , non possedendo nulla , portando un abito più stranamente diverso dal comune , facendo più aperta professione d'umiltà , s'esponevan più da vicino alla venerazione e al vilipendio che queste cose possono attirare da' diversi umori , e dal diverso pensare degli uomini .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il gentiluomo si raccostò al nostro Cristoforo , il quale faceva segno di volersi licenziare , e gli disse: - padre , gradisca qualche cosa ; mi dia questa prova d'amicizia - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* S'avviò al convento , arrivò a tempo d'andare in coro a cantar sesta , desinò , e si mise subito in cammino , verso il covile della fiera che voleva provarsi d'ammansare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Voi ! - rispose , con una voce ch'esprimeva un'ira ben diversa , ma un'ira tuttavia: - voi ! Che bene mi volete voi ? Che prova m'avete data ? Non v'ho io pregata , e pregata , e pregata ? E voi: no ! no !
---------------
* Per don Rodrigo , l'acquisto non era stato di poca importanza ; perché il Griso , oltre all'essere , senza paragone , il più valente della famiglia , era anche una prova di ciò che il suo padrone aveva potuto attentar felicemente contro le leggi ; di modo che la sua potenza ne veniva ingrandita , nel fatto e nell'opinione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* È una prova , figliuoli: sopportatela con pazienza , con fiducia , senza odio , e siate sicuri che verrà un tempo in cui vi troverete contenti di ciò che ora accade .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si paragonava allora con le compagne , ch'erano ben altrimenti sicure , e provava per esse dolorosamente l'invidia che , da principio , aveva creduto di far loro provare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quando le veniva in mente che molte di loro eran destinate a vivere in quel mondo dal quale essa era esclusa per sempre , provava contro quelle poverine un astio , un desiderio quasi di vendetta ; e le teneva sotto , le bistrattava , faceva loro scontare anticipatamente i piaceri che avrebber goduti un giorno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Va a dormire per ora: che un giorno avrai forse a somministrarcene un'altra prova , e più notabile di questa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Chi forma poi la massa , e quasi il materiale del tumulto , è un miscuglio accidentale d'uomini , che , più o meno , per gradazioni indefinite , tengono dell'uno e dell'altro estremo: un po' riscaldati , un po' furbi , un po' inclinati a una certa giustizia , come l'intendon loro , un po' vogliosi di vederne qualcheduna grossa , pronti alla ferocia e alla misericordia , a detestare e ad adorare , secondo che si presenti l'occasione di provar con pienezza l'uno o l'altro sentimento ; avidi ogni momento di sapere , di credere qualche cosa grossa , bisognosi di gridare , d'applaudire a qualcheduno , o d'urlargli dietro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accosto a quella stava ancor condensato il fondaccio , per dir così , del tumulto ; un branco di birboni , che malcontenti d'una fine così fredda e così imperfetta d'un così grand'apparato , parte brontolavano , parte bestemmiavano , parte tenevan consiglio , per veder se qualche cosa si potesse ancora intraprendere ; e , come per provare , andavano urtacchiando e pigiando quella povera porta , ch'era stata di nuovo appuntellata alla meglio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
E che con lui , e che quel morto sarebbe probabilmente caduto in mani di dove un oste non avrebbe potuto farlo uscire ; volle provarsi se almeno gli riusciva di concluder quest'altro affare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Come potete provare che quel pane fosse di buon acquisto ?
---------------
- Cosa ho da provare io ? io non c'entro: io fo l'oste .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Provava bensì una certa ripugnanza a metter fuori quella parola Bergamo , come se avesse un non so che di sospetto , di sfacciato ; ma non si poteva far di meno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Ne volete una prova ? Chi ha fatto il più gran chiasso , eran forestieri ; andavano in giro facce , che in Milano non s'eran mai vedute .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Provava un certo ribrezzo a inoltrarvisi ; ma lo vinse , e contro voglia andò avanti ; ma più che s'inoltrava , più il ribrezzo cresceva , più ogni cosa gli dava fastidio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Le gambe provavano come una smania , un impulso di corsa , e nello stesso tempo pareva che durassero fatica a regger la persona .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma anche la consolazione che provava nel fermare sopra di esse il pensiero , era tutt'altro che pretta e tranquilla .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Oh per carità ! - esclamò Agnese , con quel misto di gratitudine e d'impazienza , che si prova a un'esibizione in cui si trovi più la buona volontà altrui , che la propria convenienza: - cosa m'importa a me che uomo sia o non sia un altro , quando quel pover'uomo che non c'è più , era quello che sapeva le nostre cose , e aveva preparato tutto per aiutarci ?
---------------
* - Conosciamo per prova la bontà della casa , - disse il padre provinciale , alzatosi anche lui , e avviandosi verso l'uscio , dietro al suo vincitore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fino dall'adolescenza , allo spettacolo e al rumore di tante prepotenze , di tante gare , alla vista di tanti tiranni , provava un misto sentimento di sdegno e d'invidia impaziente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Giovine , e vivendo in città , non tralasciava occasione , anzi n'andava in cerca , d'aver che dire co' più famosi di quella professione , d'attraversarli , per provarsi con loro , e farli stare a dovere , o tirarli a cercare la sua amicizia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma ai primi che avevano voluto provar di resistergli , la gli era andata così male , che nessuno si sentiva più di mettersi a quella prova .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Già da qualche tempo cominciava a provare , se non un rimorso , una cert'uggia delle sue scelleratezze .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- E questa consolazione ch'io sento , e che , certo , vi si manifesta nel mio aspetto , vi par egli ch'io dovessi provarla all'annunzio , alla vista d'uno sconosciuto ? Siete voi che me la fate provare ; voi , dico , che avrei dovuto cercare ; voi che almeno ho tanto amato e pianto , per cui ho tanto pregato ; voi , de' miei figli , che pure amo tutti e di cuore , quello che avrei più desiderato d'accogliere e d'abbracciare , se avessi creduto di poterlo sperare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Che il mondo gridi da tanto tempo contro di voi , che mille e mille voci detestino le vostre opere . . .- (l'innominato si scosse , e rimase stupefatto un momento nel sentir quel linguaggio così insolito , più stupefatto ancora di non provarne sdegno , anzi quasi un sollievo) ; - che gloria , - proseguiva Federigo , - ne viene a Dio ? Son voci di terrore , son voci d'interesse ; voci forse anche di giustizia , ma d'una giustizia così facile , così naturale ! alcune forse , pur troppo , d'invidia di codesta vostra sciagurata potenza , di codesta , fino ad oggi , deplorabile sicurezza d'animo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il ribrezzo che Lucia provava nel tornare sopra memorie così recenti e così crudeli , la fece più d'una volta restare a mezzo ; più d'una volta disse che non le bastava l'animo di continuare , e dopo molte lacrime , riprese la parola a stento .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Povera giovine , - cominciò: - Dio ha permesso che foste messa a una gran prova ; ma v'ha anche fatto vedere che non aveva levato l'occhio da voi , che non v'aveva dimenticata .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Provava in questo un misto di sentimenti indefinibile ; una certa dolcezza in quel ritorno materiale all'abitudini dell'innocenza ; un inasprimento di dolore al pensiero dell'abisso che aveva messo tra quel tempo e questo ; un ardore d'arrivare , con opere di espiazione , a una coscienza nuova , a uno stato il più vicino all'innocenza , a cui non poteva tornare ; una riconoscenza , una fiducia in quella misericordia che lo poteva condurre a quello stato , e che gli aveva già dati tanti segni di volerlo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lucia si staccò dalla madre , potete pensar con che pianti ; e uscì dalla sua casetta ; disse per la seconda volta addio al paese , con quel senso di doppia amarezza , che si prova lasciando un luogo che fu unicamente caro , e che non può esserlo più .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Alla prova poi , non ebbe che a lodarsi dell'acquisto ; meno che , sul principio , gli era parso che il giovine dovesse essere un po' stordito , perché , quando si chiamava: Antonio ! le più volte non rispondeva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E intanto , anche da questa partivano ogni giorno antichi abitatori ; alcuni per sottrarsi alla vista di tante piaghe ; altri , vedendosi , per dir così , preso il posto da' nuovi concorrenti d'accatto , uscivano a un'ultima disperata prova di chieder soccorso altrove , dove si fosse , dove almeno non fosse così fitta e così incalzante la folla e la rivalità del chiedere S'incontravano nell'opposto viaggio questi e que' pellegrini , spettacolo di ribrezzo gli uni agli altri , e saggio doloroso , augurio sinistro del termine a cui gli uni e gli altri erano incamminati .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Bisognerebbe , - diceva , - che fossero qui que' signori a vedere , a provare , che gusto è .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma quando , al calar delle bande alemanne , alcuni fuggiaschi di paesi invasi o minacciati capitarono su al castello a chieder ricovero , l'innominato , tutto contento che quelle sue mura fossero cercate come asilo da' deboli , che per tanto tempo le avevan guardate da lontano come un enorme spauracchio , accolse quegli sbandati , con espressioni piuttosto di riconoscenza che di cortesia ; fece sparger la voce , che la sua casa sarebbe aperta a chiunque ci si volesse rifugiare , e pensò subito a mettere , non solo questa , ma anche la valle , in istato di difesa , se mai lanzichenecchi o cappelletti volessero provarsi di venirci a far delle loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E Agnese , la quale non gli aveva mai visti que' luoghi , e se n'era fatta in mente una pittura fantastica che le si rappresentava ogni volta che pensava al viaggio spaventoso di Lucia , vedendoli ora quali eran davvero , provava come un nuovo e più vivo sentimento di quelle crudeli memorie .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quassù non verranno ; e se si volessero provare , siam pronti a riceverli .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Del resto , dal riscontro d'altre date che ci paiono , come abbiam detto , più esatte , risulta che fu , prima della pubblicazione della grida sulle bullette ; e , se ne mettesse conto , si potrebbe anche provare o quasi provare , che dovette essere ai primi di quel mese ; ma certo , il lettore ce ne dispensa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Due fatti ne adduce in prova il Ripamonti , avvertendo d'averli scelti , non come i più atroci tra quelli che seguivano giornalmente , ma perché dell'uno e dell'altro era stato pur troppo testimonio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Un'altra cometa , apparsa nel giugno dell'anno stesso della peste , si prese per un nuovo avviso ; anzi per una prova manifesta dell'unzioni .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma ciò che reca maggior maraviglia , è il vedere i medici , dico i medici che fin da principio avevan creduta la peste , dico in ispecie il Tadino , il quale l'aveva pronosticata , vista entrare , tenuta d'occhio , per dir così , nel suo progresso , il quale aveva detto e predicato che l'era peste , e s'attaccava col contatto , che non mettendovi riparo , ne sarebbe infettato tutto il paese , vederlo poi , da questi effetti medesimi cavare argomento certo dell'unzioni venefiche e malefiche ; lui che in quel Carlo Colonna , il secondo che morì di peste in Milano , aveva notato il delirio come un accidente della malattia , vederlo poi addurre in prova dell'unzioni e della congiura diabolica , un fatto di questa sorte: che due testimoni deponevano d'aver sentito raccontare da un loro amico infermo , come , una notte , gli eran venute persone in camera , a esibirgli la guarigione e danari , se avesse voluto unger le case del contorno ; e come al suo rifiuto quelli se n'erano andati , e in loro vece , era rimasto un lupo sotto il letto , e tre gattoni sopra , " che sino al far del giorno vi dimororno " (Pag .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Sapete cosa faremo ? - disse la vedova: - voglio che andiamo noi altre donne a fare un'altra prova , e vedere se ci riesce meglio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Anche il bambino , dice il manoscritto , riposa volentieri sul seno della balia , cerca con avidità e con fiducia la poppa che l'ha dolcemente alimentato fino allora ; ma se la balia , per divezzarlo , la bagna d'assenzio , il bambino ritira la bocca , poi torna a provare , ma finalmente se ne stacca ; piangendo sì , ma se ne stacca .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ora sapete come è l'aspettativa: immaginosa , credula , sicura ; alla prova poi , difficile , schizzinosa: non trova mai tanto che le basti , perché , in sostanza , non sapeva quello che si volesse ; e fa scontare senza pietà il dolce che aveva dato senza ragione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'uomo (dice il nostro anonimo: e già sapete per prova che aveva un gusto un po' strano in fatto di similitudini ; ma passategli anche questa , che avrebbe a esser l'ultima) , l'uomo , fin che sta in questo mondo , è un infermo che si trova sur un letto scomodo più o meno , e vede intorno a sé altri letti , ben rifatti al di fuori , piani , a livello: e si figura che ci si deve star benone .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Prima, non se n'era mai curata; ora, a ripensarci, ne provava dispetto; provava invidia di tante sue amiche che erano riuscite a procurarsi uno stato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si rendeva conto lei stessa del cangiamento della propria indole; provava in certi momenti quasi odio per se stessa, repulsione per quel suo corpo vigoroso, ribrezzo dei desiderii insospettati in cui esso, ora, all'improvviso, le s'accendeva turbandola profondamente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Onta sí, provava onta d'esser marito a quel modo, di quella signora: ecco! E tutta la colpa era del padre, il quale, per quella maledetta fissazione della scuola, lo aveva fatto trattare al modo d'un ragazzaccio stupido e inetto dalla signorina, venuta in villeggiatura, abilitandola a certi scherzi che lo avevano ferito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma la suocera se ne accorse e disse al figlio: - Ci prova gusto, sai? la signora; la fai ridere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ai consigli della madre provava quasi un sollievo, ma irritante, come una vellicazione; le previsioni del padre gli movevano la bile, lo accendevano d'ira.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Va' là! Qualcosa dev'essergli accaduto! Pervenuti su lo spiazzo innanzi alla cascina, tutti e cinque, ora l'uno ora l'altro, si provarono a chiamarlo, inutilmente; fecero il giro della cascina; dal lato di tramontana, trovarono una finestra con gli scuri aperti; si rincorarono: - Ah! esclamò il garzone.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli si vietava assolutamente di fondar la ragione di tal cambiamento su una impressione avuta durante l'ultima malattia d'uno dei suoi bambini: che il Sarti cioè avesse mostrato esagerate premure per sua moglie: impressione e null'altro, conoscendo a prova la rigidissima onestà dell'amico e della moglie.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E dunque, forte della testimonianza di ogni atto della sua vita, intesa tutta a cancellare il marchio d'infamia che il padre e la madre gli avevano inciso su la fronte; quando sarebbe ritornato in paese, con la laurea di medico, e si sarebbe formata un'onesta posizione, non avrebbe potuto chiedere agli Orsani, in prova dell'affetto che gli avevano sempre dimostrato, la mano di quell'orfana, di cui già si lusingava di goder la simpatia? Ma Flavia, poco dopo il ritorno di lui dagli studii, era diventata moglie di Gabriele, a cui egli, è vero, non aveva mai dato alcun motivo di sospettare il suo amore per la cugina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E si era negato perfino di scrutar negli occhi di Flavia o d'avere da qualche parola di lei un cenno fuggevole, una prova anche lieve che ella, da fanciulla, si fosse accorta dell'affetto che gli aveva ispirato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si ebbe la prova che il pipistrello non entrava da fuori, ma aveva proprio eletto domicilio nelle travature del tetto dell'Arena, dal fatto che, la sera precedente la prima rappresentazione della commedia nuova di Faustino Perres, tutte le aperture del tetto furono tenute chiuse, e all'ora solita si vide il pipistrello lanciarsi come tutte le altre sere sul palcoscenico col suo disperato svolazzío.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Oh Dio! oh Dio! se veramente la piccola Gàstina temeva per questo, la sua commedia era perduta! Per far dispetto al capocomico, prima che cominciasse la prova generale, la piccola Gàstina, col gomito appoggiato sul ginocchio d'una gamba accavalciata sull'altra e il pugno sotto il mento, seriamente domandò a Faustino Perres, se la battuta di Sua Eminenza al secondo atto: - "Giuseppe, smorzate i lumi" - non poteva essere ripetuta, all'occorrenza, qualche altra volta durante la rappresentazione, visto e considerato che non c'è altro mezzo per fare andar via un pipistrello, che entri di sera in una stanza, che spegnere il lume.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E Costantino Pogliani, andando, si mise a pensare all'angosciosa, amarissima voluttà che doveva provare quella povera sposina, già vedova prima che maritata, pascendosi nel sogno - lí quasi attuato - d'una vita che il destino non aveva voluto farle vivere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ci si provava anche adesso, ci si provava...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poi volle fare a meno del braccio del nipote, e girò appoggiato alla sorella soltanto e col bastone nell'altra mano; poi, non piú sorretto da alcuno, col bastone soltanto; e finalmente volle dare una gran prova di forza: - Oh...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A lui questa maligna curiosità pareva non dispiacesse punto; e se due o tre si fermavano apposta per godere davvicino e con una certa impertinenza di quello spettacolo d'amor peripatetico, egli volgeva loro uno sguardo freddo, sprezzante, ma con un'aria di vanità soddisfatta; ella, invece, abbassava gli occhi, per levarli poco dopo in volto a lui, a ricevere il compenso di quella tenera, istintiva gratitudine che ogni uomo prova per la donna che, sacrificando un po' del suo pudore, dimostra di voler piacere a uno solo, sfidando la malignità degli altri.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
auff! E con un gesto furioso scacciavano le mosche, le quali, poverine, obbedendo alla loro natura, si provavano a infastidirli un po' piú e a profittare dell'abbondante sudore che l'agosto e il tormento smanioso delle brighe giudiziarie spremono dalle fronti e dalle mani degli uomini.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se da questi vizii o difetti proviene qualche danno al conduttore, il locatore è tenuto a farnelo indenne, salvo che provi d'averli ignorati.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se non che, eccependo questi due articoli, non c'era via di mezzo, bisognava provare l'esistenza reale degli spiriti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E poi c'era la prova di fatto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma, appena sulle mosse, cominciò a provare un'acre irritazione; avvilimento e nausea.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La verità di questa indicazione gli rimescolò tutto il sangue, come se essa importasse di conseguenza la prova del tradimento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La presenza del cagnolino, lí, in quella strada, aveva dato la prova a Lulú Sacchi che il tradimento era vero, era vero! Anche lui non aveva voluto crederci; ma con piú ragione, lui, perché veramente una tale indegnità passava la parte.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E lo scandalo, inoltre, che non si meritava: egli, cosí corretto in tutto, separato ora dalla moglie, esposto alla malignità della gente, che avrebbe potuto sospettare chi sa quali torti in lui, quando Dio era testimonio di quanta longanimità, di quanta condiscendenza avesse dato prova in quei tre anni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Orbene, egli avrebbe voluto almeno nel gabinetto l'ausilio d'un uomo onesto a tutta prova ed espertissimo, e aveva perciò pensato subito a lui, al cavalier Lori.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
N'ebbe la prova maggiore allorché questa compí diciott'anni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era timido, e non osava dimostrare in quei primi giorni l'avvilimento, la mortificazione, che cominciava a provare nel dover seguire cosí, in tutto e per tutto, l'esperienza, il consiglio, i gusti, le inclinazioni di quel primo marito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ne aveva discusso in casa con lo zio, e questi aveva cercato di rassicurarlo, dicendogli che era anzi una prova di franchezza - quella - da parte della sposa, di cui non avrebbe dovuto offendersi, perché appunto dal fatto che ella riprendeva marito doveva venirgli la certezza che la memoria di quell'uomo non aveva piú radici nel cuore di lei, bensí nella mente soltanto, sicché dunque ella poteva parlarne senza scrupoli, anche dinanzi a lei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il dottore la deterse con un bioccolo di bambagia, dicendo quasi tra sé: - Dove diavolo si sarà cacciata la palla? - Non si sa? - domandò timidamente il Vivoli, senza staccar gli occhi dalla ferita, non ostante il ribrezzo che ne provava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E ora, cosí d'un colpo, quest'arresto fulmineo, questo scoppio! Ma come? come? La cruda prova del fatto non riusciva ancora a dissociare in lei i sentimenti, piú che di solida stima, d'amore fortissimo e devoto per il marito, da cui si sentiva in cuor suo ricambiata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Angelica Nori? Oh ella sapeva bene che cosa fosse costei, anche per il marito: neppure un capriccio: nulla, nulla! la prova soltanto d'una debolezza, nella quale nessun uomo forse sa o può guardarsi dal cadere...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Solo qualche minuzia, lí, nella camera, gli s'avvistava di tratto in tratto: un fregio dipinto nel soffitto, la peluria verde della coperta di lana sul letto, che gli richiamava alla memoria i fili d'erba d'un prato o d'una ajuola; e vi concentrava tutta l'attenzione, beato; poi, prima di stancarsene, richiudeva gli occhi e provava un dolce smarrimento d'ebbrezza, vaneggiava in una delizia ineffabile.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che valore può avere l'induzione contro la prova di fatto? Del resto, siamo giusti: su la propria testa ciascuno è padrone di accoglier quelle corna che gli garbano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E la prova eccola qua: tutto il paese lo vedeva da quindici giorni andar per via come una mosca senza capo: ebbene, neppure un cane s'era fermato per domandargli: - Ciunna, che hai? II Svegliato, la mattina dopo, dalla serva alle sette in punto, si stupí d'aver dormito saporitamente tutta la notte.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era in vena di salutare ogni cosa, per l'ultima volta, ma senz'alcuna afflizione; come se, con la gioja che in quel momento provava, si sentisse compensato di tutto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lo guardò un po'; gli domandò: - Ha voluto provarsi il fiato o s'è sentito male? - Provarmi il fiato, - rispose cupo il Ciunna, passandosi di nuovo le mani su i capelli zuppi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E intendeva forse significare con questo che, oltre i limiti della memoria, vi sono percezioni e azioni che ci rimangono ignote, perché veramente non sono piú nostre, ma di noi quali fummo in altro tempo, con pensieri e affetti già da un lungo oblío oscurati in noi, cancellati, spenti; ma che al richiamo improvviso d'una sensazione, sia sapore, sia colore o suono, possono ancora dar prova di vita, mostrando ancor vivo in noi un altro essere insospettato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non ne prova invidia, però: sí un timor vago e come un intenerimento angoscioso, di pietà per sé.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Forse perché, preso alla sprovvista, là, in un suo mondo astratto, cosí diverso da quello a cui voi d'improvviso lo richiamate, prova quella certa impressione per cui alle volte un cavallo arriccia le froge e nitrisce.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ne provavano intanto quasi vergogna, come per una debolezza che, a confessarla, avrebbe potuto renderli ridicoli.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La prova evidente era nel fatto, ch'egli si sentiva già molto, molto male.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era o non era, questo viaggio, una specie di spedizione, un'impresa, qualcosa come la scalata a un castello ben munito in cima a una montagna? Erano o non erano macchine da guerra per quella scalata le sue vesti lunghe? E dunque, che c'era da ridere se lei, sentendosi armata con esse per una conquista, provava di tratto in tratto le armi col darsi quelle arie? Cocò, la sera avanti, le aveva detto che finalmente era venuto il tempo di pensare sul serio ai casi loro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Già, prima d'andare a letto, aveva voluto provarsi ancora una volta la veste lunga da viaggio, davanti allo specchio dell'armadio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E che strana impressione, di dolore misto a ribrezzo, provava da alcun tempo nel vederlo da quella trista vita impenetrabile accostarsi a lei; al pensiero che egli, pur sempre per lei buon fratellino affettuoso, fosse poi, fuori di casa, peggio che un discolo, un vizioso, se non proprio un farabutto, come tante volte nell'ira gli aveva gridato in faccia il padre.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Credo sia questa una delle piú tristi impressioni, forse la piú triste, che avvenga di provare a chi ritorni dopo molti anni nel paese natale: vedere i proprii ricordi cader nel vuoto, venir meno a uno a uno, svanire: i ricordi che cercano di rifarsi vita e non si ritrovano piú nei luoghi, perché il sentimento cangiato non riesce piú a dare a quei luoghi la realtà ch'essi avevano prima, non per se stessi, ma per lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E in tutti era quella pena quasi sospesa, che si prova alla vista di uno che, pur con gli occhi aperti e chiari, vada nella luce a tentoni: cieco.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma una piú viva maraviglia provai nel ritrovarmi d'improvviso intimo amico di tanti che avrei potuto giurare di non aver mai conosciuto, o di aver conosciuto appena, o di cui anzi mi durava qualche ingrato ricordo o d'istintiva antipatia o di sciocca rivalità infantile.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli prova gusto a rappresentarmi a tutti come il piú sciocco burlone di questo mondo? Vado a presentarmigli sotto un finto nome; gli dico che sono il signor...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ecco una prova della sua jettatura.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'erba non si era trovata; ma egli seguitava ancora a farsi addormentare per provar quella delizia nuova, la beatitudine di quel sonno strano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nenè rifece il suo lettino; ajutò la madre a vestirsi; l'adagiò pian piano sulla poltrona; rifece anche il letto di lei e aggiustò alla meglio quello di Adelaide, che volle provarsi a seder di nuovo, sorretta dai guanciali.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Diventati ricchi, che rispetto piú, che considerazione potevano avere per uno che si era arrabattato a metter su sconci pupazzi e caricature per lasciarli tant'anni quasi morti di fame? Ah, ma, perdio, voleva aver l'orgoglio di sputare anche lui ora, a sua volta, su quella ricchezza, e di provarne schifo; ora che non poteva piú servirgli per attuare quel sogno che gliel'aveva fatto un tempo desiderare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma tu volevi veder per forza tutto buono e tutto bello il mondo; e spesso ci riuscivi, perché è proprio in noi il modo e il senso delle cose; e segue appunto da ciò la diversità dei gusti e delle opinioni; e segue pure che, s'io voglio farti vedere ancora il mondo, bisogna che mi provi a guardarlo con gli occhi tuoi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Questa notte la mia giacca, posata su la poltrona a piè del letto, d'accordo col lumino da notte relegato sul pavimento in un angolo della camera, s'è divertita a farmi provare un soprassalto, combinandomi uno scherzetto d'ombra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli, il signor Postella, ne fu dolentissimo, ed ecco, me ne dava una prova con la sua visita d'oggi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi ritorna viva nell'anima l'impressione che provavo da giovine nel vedere per via qualche vecchio trascinare pesantemente le membra debellate dalla vita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E provavo una profonda ambascia, ch'era insieme oscura costernazione e dispetto della vita, la quale si spassa a ridurre in cosí miserando stato le sue povere creature.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ora avviene che a certe mie domande piú d'uno aombri e s'impunti e recalcitri furiosamente, perché forse gli sembra ch'io provi gusto a scomporlo dalla serietà con cui mi s'è presentato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi è avvenuto non di rado di ritrovare nelle novelle di parecchi miei colleghi certi personaggi, che prima s'erano presentati a me; come pure m'è avvenuto di ravvisarne certi altri, i quali, non contenti del modo com'io li avevo trattati, han voluto provare di fare altrove miglior figura.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E il padre beneficiale Fioríca, vedendosi davanti spalancati e intenti quegli occhioni fervidi nel visetto pallido e ardito, tremava di commozione per la grazia che Dio gli concedeva di bearsi di quel meraviglioso fiorire della fede in quella candida anima infantile; e quando, sul piú bello di quei racconti, Guiduccio, non riuscendo piú a contenere l'interna esaltazione, gli buttava le braccia al collo e gli si stringeva al petto, fremente, ne provava tale gaudio e insieme tale sgomento, che si sentiva quasi schiantar l'anima, e piangendo e premendo le mani sulle terga del bimbo, esclamava: - Oh figlio mio! E che vorrà Dio da te? Ma sí! Il diavolo stava intanto in agguato dietro il seggiolone su cui il padre beneficiale Fioríca sedeva con Guiduccio sulle ginocchia; e il padre beneficiale Fioríca, al solito, non se n'accorgeva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ma già, volendola dire, da parecchio tempo, Lizio mio non pareva piú lui! Cirlinciò piangendo annuiva e in prova narrò alla vedova l'ultima visita del compare alla bottega.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma per la cura, poteva andare dal farmacista, dal droghiere, dal macellajo a prender roba a credito, dicendo che la Norvegia avrebbe poi pagato? - Lí, boghe e cefaletti, il giorno, e gronghi la sera, quando ne pescava; e se no, niente! Eppure quel povero diavolo era riuscito a non morire! Doveva essere a prova di bomba, se non ci aveva potuto neanche il medico del paese, che aveva tanto buon cuore e tanta carità di prossimo da ammazzare almeno un concittadino al giorno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Venerina, nel vederlo cosí timido, smarrito nella beatitudine di quel suo rinascere in un paese ignoto, tra gente estranea, provava per lui una tenerezza quasi materna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- A cena! Quella prima sera, a tavola, provarono tutti e tre un grandissimo imbarazzo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Si sa che ti burlano, se dici cosí! chiaro, chiaro! Ci vuol tanto, Maria Santissima? Il povero Cleen - che poteva fare? - sorrideva, mansueto, e si provava a pronunziar meglio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A quel primo lampo d'odio, guizzato dalla rivalità per lei sola ormai sussistente, seguí nell'anima di Anna la curiosità femminile di esaminare i lineamenti di quel volto, ma quasi trattenuta dalla strana costernazione che si prova alla vista di un oggetto appartenuto a qualcuno tragicamente morto; costernazione ora piú viva; ma a lei non ignota, poiché n'era compenetrato tutto il suo amore per il marito appartenuto a quell'altra donna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Come se la era raffigurata diversamente quella donna! Contemplandone ora la vera effigie, provava rimorso dei sentimenti che la immaginaria le aveva suggeriti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sapeva che costui aveva sposato qualche anno dopo, quasi a provare ch'era innocente della colpa che gli voleva addebitare il Brivio di cui aveva respinto energicamente la sfida, protestando che non si sarebbe mai battuto con un pazzo assassino.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Provi a sonare, - suggerisce il vetturino.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E l'amore? L'amore che è la cosa piú viva e piú santa che ci sia dato provare sulla terra? Che cosa gli sarebbe diventato? L'amore: una donna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma appena montato in vettura, quel signore occhialuto si drizzò lungo lungo sulla vita e si mise a voltare a scatti la testa, di qua, di là, in sú, in giú; infine s'accasciò, aprí il libraccio e vi tuffò la faccia fino a toccar col naso la pagina; la sollevò tutto sconvolto, si tirò sulla fronte gli occhialacci e rituffò la faccia nel libro per provarsi a leggere con gli occhi soltanto; dopo tutta questa mimica cominciò a dare in smanie furiose, a contrarre la faccia in smorfie orrende, di spavento, di disperazione: - Oh Dio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Signorina, guardi, mi faccia il favore, provi con gli occhi soltanto, senza voce.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poco dopo, mentre Casimiro Luna riferiva "brillantemente" il suo colloquio col giovine inventore italiano sulla famosa scoperta, un'altra impressione piú penosa della prima dovettero provare i convenuti nel salotto della Venanzi, guardando il vecchio glorioso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un vecchio benefattore, ancor valido, aveva sposato la sua beneficata; questa, presa poco dopo d'amore per un giovane, si dibatteva tra il sentimento del dovere e della gratitudine e il ribrezzo che provava nell'adempimento de' suoi doveri di sposa, mentre il suo cuore era pieno di quell'altro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se n'accorgerà bene il signor giudice istruttore, se - come pare - vorrà provarsi a farlo reggere cosí, senza prima farci entrar dentro tutte quelle ragioni che certamente lo han determinato, e che lui forse non immagina neppure.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tra gli altri ce n'era uno, il piú feroce, un certo Cola Camizzi, capobrigante, che ammazzava le povere creature di Dio, cosí, per piacere, come fossero mosche, per provare la polvere - diceva, - per vedere se la carabina era parata bene.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli, dapprima, non si prova nemmeno a consolarla, stimando che ogni sua parola sarebbe vana.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Chiaro, eh? Ma il professor Corvara Amidei si guarda prima la punta delle scarpe, poi quella delle dita; si prova a inghiottire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Che provi un po', sor padrone, - gli suggerisce allora quella, - che provi un po' a cercarla giú, dove stanno que' certi...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si provi un po' a votarsi il core, sor padrone...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
È stupito, in fondo, di non provare tutto quel cordoglio che forse qualche volta aveva pensato di dover provare se Satanina o l'amore di lei, per un caso atroce imprevedibile, gli fossero venuti a mancare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ora, in quel giorno di tregua, essendo finalmente riuscito a intravedere come si potesse davvero sentir la gioja di vivere, ebbe la cattiva ispirazione di provarsi di nuovo a penetrare nel folto di quelle antiche considerazioni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
domani, immancabilmente..." - si china, l'abbranca per i piedi, e giú! La rovescia dalla finestra, gridando: - Signor tenente, se la pigli! Al doppio urlo che gli risponde di sotto, dell'ufficiale e della precipitata, egli si ritrae, raccapricciato, in preda a un tremor convulso di tutto il corpo: si prova a richiuder le imposte, ma non può, poiché dallo spiazzo nuove grida si levano, di soldati, di ufficiali, d'altra gente accorsa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Compresi, e provai una viva tenerezza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E il signor Manfroni, nel vedersi ogni volta guardato il porro, provava un tale urto di nervi che, per non fare uno sproposito, troncava subito la discussione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E, di lí a poco, il signor Manfroni ebbe una prova lampantissima del non comune ingegno di Lisi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ov'era giunta? Si provava a guardar fuori della vettura; ma gli occhi le dolevano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Là, nella saletta d'ingresso, ella tentava di mettere a prova i piedini del bimbo, reggendolo sotto le ascelle.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si provi Lei, una volta, a rubare cinque lire, e faccia che venga scoperto nell'atto di rubare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
che farà adesso? le abbandonerà per riconciliarsi con la moglie? Ah no? E che allora? Due case? Qua la moglie, e là quell'altra con le tre, sí, come si dice?, figliuole naturali? - Ma no, ma no, - si prova a rassicurarla il parroco con la consueta placidità soffusa di mite aria protettrice.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E a ognuna, guardandola con occhi atroci, soggiungeva: - Ma questo non lo sai! E trovava il coraggio di mettergliele davanti, là, con la piú brutale impudenza, convinto che lei, quasi riparata dall'orrore che ne provava, non poteva esserne toccata; e perché, nel mettergliele cosí davanti, godeva, godeva di farsi sempre piú basso, per esser calpestato da lei; raggiunto, in quel fango, dal piede di lei: - Come Maria...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E l'avvilimento che ne prova diventa piú forte, quanto piú considera che forse lui non ne ha provato altrettanto nel prendersi quel danaro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ora, a chi le ha consigliato quella carità per commiserazione della bestialità sofferente e mortificata, per la bestialità che s'è lasciata trascinare cieca fino alle ultime abiezioni, non ha forse il diritto lei di domandare, indignata, se non sia troppo facile codesta commiserazione che le han presentato come una prova difficile per il suo spirito di carità; e se al contrario un'altra commiserazione non sia assai piú difficile: quella per chi riesca a liberarsi da ogni bestialità, nella vita che è pur questa, piena di miserie e brutture che offendono, quando, come si fa, non ci si voglia dar l'aria d'ignorarle, di non averle sperimentate in noi stessi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Non dir niente a nessuno! O guaj! Sandrina, dopo queste raccomandazioni e queste minacce, sogguardando la faccia scura del padre, non prova piú nessun piacere ad andare nella casa bella di quella zia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un premio maggiore s'aspetta dalla boccuccia di Sandrina; ma questa, sí, gli sorride, o piuttosto si prova a sorridergli, solo per ubbidire; e tutto il suo visino, freddo e dolente, dice al padre di contentarsi cosí di questo piccolo, pallido sorrisino che può fargli.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E prova un certo piacere, che egli abbia pensato di suggerir per lei lo stesso appellativo alla figliuola, benché certo per un'altra ragione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- si prova a protestare sorridente, ma pure un po' arrossendo, il vecchio parroco.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A questo punto l'avvocatino Aricò, alla cui fretta ogni discussione che non venga al fatto è una siepe di spine, visto che discuter troppo, secondo che ha finito or ora di dire il signor parroco, equivale ad allontanarsi da Dio, si prova a metter fuori un: - Sicché dunque, signora mia...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma niente affatto! Nulla, qua, nemmeno un chiodo, di quella casa! Eh, ma se questa fosse una ripugnanza che prova soltanto lei? Se invece lui e le piccine avessero caro di vedersi attorno qualche oggetto della casa antica? Non gliela suggerisce l'Aricò, questa riflessione; la fa lei, che ne fa sempre tante.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quella malatuccia di via Reggio, Dio mio! E quell'orfanella, Elodina, di via Alessandria, impossibile non soccorrerle piú, abbandonarle, là, alla loro miseria, cosí nera, mentre per queste qua tanto bianco e tanto roseo di lettucci e di mobiletti laccati e di tappetini e sopracoperte, e il piacere ch'ella già prova a immaginare gli acquisti che farà per loro, di biancheria fina, di scarpette eleganti, e la cura che si darà perché siano vestite bene e con grazia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non si prova nemmeno ad accostarsi per cercar di staccarla dal padre e persuaderla a mettersi a giocare con le sorelline, certa com'è che, non solo non riuscirebbe a nulla, ma anzi farebbe peggio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E poi, dopo cena, quella sua bocca divenuta brutta, quasi nera sotto i baffi neri un po' brizzolati nel mezzo, che sorriso bello, di paterna tenerezza, aveva saputo trovare nel mostrarle la bimba che gli s'era addormentata sulle ginocchia! E le aveva domandato sottovoce se non sarebbe stato bene provarsi a svestirla pian piano, per andarla a deporre sul suo lettino, là in camera, dove già erano andate a dormire le sorelline maggiori.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Da un'ora, a letto, ritorna con la mente a tutte queste sue impressioni, la signora Lèuca; prova un acerbo dispetto contro se stessa, per quel turbamento che ha avuto, e che le pare tanto piú indegno, quanto piú lo confronta con l'umiltà, con l'avvilimento e la mortificazione di lui; di lui che non ha nemmeno osato guardarla, e che certamente, certamente non si sogna neppure, per ora, di poter tentare di riaccostarsi a lei piú di quanto ella gli possa permettere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Resta con quel suo spirito, sempre cosí dolorosamente attento a sé e a tutto, la signora Lèuca, sotto la candida maschera della sua serenità, lacerata dentro da una prova che nessuno ha sospettato; con queste tre bambine non sue, da curare, da crescere; e con questa pena, con questa pena che non passa, non già per lei soltanto, che forse soffre meno di tant'altri, ma per tutte le cose e tutte le creature della terra, com'ella le vede nell'infinita angoscia del suo sentimento che è d'amore e di pietà; questa pena, questa pena che non passa, anche se qualche gioja di tanto in tanto la consoli, anche se un po' di pace dia qualche sollievo e qualche ristoro: pena di vivere cosí...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quell'occhio diffidava; quell'occhio non credeva al disinteresse; quell'occhio severissimamente lo ammoniva a non dir cosa che non avesse prova e fondamento nei fatti, e con inflessibile acume scrutava attraverso ogni parola che gli usciva con tremore dalle labbra.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E sollevando con gli occhi tutta l'anima a guardare nell'ultima luce la punta degli alti alberi, i pennoni, il sartiame, provava in sé, con una gioja ebbra di freschezza e uno sgomento quasi di vertigine, l'ansia del tanto, tanto cielo, e tanto mare che quelle navi avevano corso, partendo da chi sa quali terre lontane.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Perché lei non era come una che, pur d'ottenere qualcosa, si riceva ingiurie e offese e provi anzi piú vivo nell'umiliazione il godimento della cosa ottenuta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quella pena stessa, quella stessa paura, che forse doveva provare l'anima di lei per il proprio corpo cosí enormemente cresciuto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma, abituato ormai a riflettere, considerò che se esse sotto quel suo aspetto straniero, e forse un po' buffo, d'uomo precocemente invecchiato e imbruttito da una vita di studii difficile e disgraziata, non riconoscevano piú il ragazzo ch'egli era stato e che qualcuna di loro poteva forse ricordare ancora, non doveva far caso del diritto che gli negavano di provare quel disinganno e quel disgusto, per tutta la pena dei suoi antichi ricordi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ha il coraggio d'aggiustarsi i capelli, anche di notte tempo, in camicia, mentr'io sto morendo! Il signor Anselmo si voltò, come se una vipera lo avesse morso a tradimento; appuntò l'indice d'una mano contro la moglie e le gridò: - Tu stai morendo? - Vorrei, - si lamentò quella allora, - che il Signore ti facesse provare, non dico molto, un poco di quello che sto soffrendo in questo momento! - Eh, cara mia, no, - brontolò il signor Anselmo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
L'altro si voltò a ragguardarlo: - E tu ragli, caro mio, cosí! Poi si voltò a noi e aggiunse: - Ma guarda s'è il modo di sbadigliare! Questo segno sguajato di noja bestiale fece da susta al disgusto che provavo dacché avevo messo piede in quel luogo; m'alzai e gridai al mio amico: - Sbrígati, per piacere! Ma il mio amico, posando il bicchiere ancora a metà pieno di quel suo nero aleatico denso come un rosolio, socchiuse gli occhi e ingollò il sorso che aveva tratto con voluttà cosí bambinescamente palese, che subito la stizza che me ne venne si ruppe in una risata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ecco, mi consolo, dandomi qua una prova che questa mia tanta tristezza, sí, ora è vera, ma basterebbe che bevessi un dito di vino, perché non fosse piú.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se avesse potuto lui, invece, scappar via di lí e andarle a trovare! Si propose di provarcisi; e, quando fu la sera, cheto e chinato, s'accostò all'angolo ove era il mattone e, guardando cauto e timoroso la finestra, tirò all'indietro una prima zampata per rimuoverlo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Che la natura abbia una logica, si può forse mettere in dubbio? Ma ne abbiamo una prova lampantissima, scusi, nella sua economia! Mi lasci dire, illustrissimo signor professore! La talpa...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma nessuno riusciva a staccarsi dall'altro, per istintivo orrore, per non provar da solo l'assalto di quelle insolite, violente impressioni.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A sua volta, con bella maniera, ma imbrogliandosi un po', si prova a dimostrare all'assessore, che se l'insulto, di cui è venuto a lagnarsi, ha qualche fondamento di verità, può averlo soltanto nel tempo che egli è nell'esercizio delle sue funzioni di lampionajo; perché quando poi non è piú lampionajo ed è soltanto marito, nessuno può dir nulla né di lui né della moglie.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Venuta la sera, s'è messo in giro con la scala per provare se si accendono con quel po' di petrolio rimasto dalla notte scorsa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Pareva a tutti un'ingiustizia, questa beatitudine, e tutti ne provavano dispetto, perché, sottratta al macello, non poteva piú essere considerata come una fatica per quella bestiaccia l'ingrassare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Di quegli occhi, ormai quasi impudenti, Saro cominciò a provare orrore e terrore, piú che di quell'uomo là aggruppato, in attesa.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Che le pare che sia? Treccina, treccina delle "Donne", appunto, che si spassano cosí, di notte tempo, sulle testine delle povere figlie di mamma! Stimando inutile, di fronte a una prova cosí tangibile, convincere quelle donne della loro superstizione, m'impensierii della sorte di quel bambino che rischiava di rimanerne vittima.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E le raccontò che un favarese, una volta, per provare se la carabina era ben parata, fattosi all'uscio di strada, la aveva scaricata sul primo che aveva veduto passare; e che un carrettiere di Favara, un'altra volta, dopo aver fatto montare sul carretto un ragazzino di dodici anni incontrato di notte lungo lo stradone, lo aveva ucciso nel sonno, perché aveva inteso che gli sonavano in tasca tre soldi; lo aveva sgozzato come un agnello, povero piccino; s'era messi in tasca i tre soldi per comperarsene tabacco; aveva buttato il cadaverino dietro la siepe, e arrí! a passo a passo, cantando, aveva seguitato ad andare, sotto le stelle del cielo, sotto gli occhi di Dio che lo guardavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il nipote, Marco Perla, nel vederla anche lui crescere cosí simile in tutto alla cuginetta ch'egli avrebbe voluto far sua, cominciò a provare di tratto in tratto, o per il guizzo di uno sguardo o per il suono d'una risata o d'una parola o per un capriccetto o una bizza della piccina, l'impressione curiosa quasi d'un arresto in sé, d'un ritorno misterioso a tante cose, non già riviventi, ma ancor vive dentro di lui; non già ai ricordi della sua infanzia trascorsa insieme con un'altra bimba, di cui questa era il ritratto preciso, ma agli stessi sentimenti onde quei ricordi erano animati e che si rifacevan vivi, della vita stessa della piccina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E in questo riconoscimento provarono, l'uno, una rabbia feroce, come per un tradimento infame che colui, profittando vigliaccamente della sua assenza, gli avesse fatto con la madre; l'altra, il ribrezzo, l'abominazione come per un incesto che quegli avesse perpetrato su lei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Neanche io; ma ci dev'esser certamente la prova ch'egli non ha ancor nulla da rimproverarmi! Non ho ingannato né tradito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ostentazione, no; ma, a poco a poco, qualcuno aveva cominciato a susurrare malignamente che ella, pur cosí umile e modesta, doveva provare un certo compiacimento del proprio cordoglio, essendosi accorta ch'esso la rendeva a tutti piú cara, piú ammirevole.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La prova ch'ella non intendeva, con quelle gramaglie, d'essere maggiormente desiderata, era nel fatto che in pochi mesi aveva rifiutato quattro o cinque profferte di matrimonio, serie profferte dei migliori giovani del paese.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per quanto vecchio il marito, via, sarebbe stato un po' troppo! Aveva mandato la serva a ordinar la corona, in prova del costante amore; e la avrebbe fatta appendere dalla serva alla tomba di quel suo povero amore.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era grave, il fatto, ma per il suo cuore che n'era rimasto ferito; grave anche per il ridicolo che gliene sarebbe potuto venire, se il caso si fosse risaputo, perché provava il poco rispetto che sua moglie aveva per lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Noemi osservò che le calze di lui erano verdi , un colore strano davvero per calze da uomo , e accese il fuoco ripetendo fra sé:«Ah , Ester gli ha scritto di nascosto ? Che se lo curi lei , adesso !» E provava un vago timore a voltarsi , a guardare quella figura d'uomo un po' tutta strana , verde e gialla , immobile sulla panca dalla quale pareva non dovesse alzarsi piú .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E provava già un senso di gelosia perché Natòlia , la serva del prete , s'era cacciata dentro la capanna delle dame e parlava con lui .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Al cader del sole il popolo si raccolse nella chiesa e migliaia di voci salirono in una sola , fondendosi come fuori si fondevano i profumi dei cespugli ; Efix , inginocchiato in un angolo , provava la solita estasi dolorosa: e accanto a lui Grixenda , inginocchiata , rigida come un angelo di legno , cantava gemendo d'amore .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix provava soddisfazione e inquietudine .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Pensava alla storia di Giacinto e del capitano di porto , e provava un senso d'infinita dolcezza , d'infinita tristezza .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Per la prima volta in vita sua provava un sentimento strano ; il bisogno di muoversi , di fare qualche cosa per aiutare la famiglia .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Non sapeva perché , da qualche tempo , dalla sera che aveva portato il cestino , dalla sera in cui Giacinto gli aveva detto: «tu accumuli le tue monete come le tue fave , per darle ai porci» sentiva un vuoto dentro , un male strano , quasi lo straniero gli avesse comunicato il suo , e pensando alle cugine provava una pietà insolita .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ma neppure a Nuoro si decideva ad andare: provava un senso di attesa , di qualche cosa che ancora doveva succedere , e intanto girovagava per il paese , si ubriacava di sole davanti alla porta della chiesa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
È la gioia , certo , che la fa sbiancare cosí ; ed egli prova un tremito , un desiderio d'inginocchiarsi davanti a lei e dirle: sí , sí , è una grande gioia , donna Noemi , piangiamo assieme .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Eppure , rimasti soli , provarono entrambi un senso d'imbarazzo ; la luce pareva un ostacolo fra di loro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Anche qui non c'erano altri mendicanti , ed egli provava un vago senso di paura quando gli uomini forti e superbi , dalla cui bocca e dalle narici usciva un vapore di vita , gli passavano davanti: un senso di paura e di vergogna , e anche d'invidia .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Al suo fianco il compagno continuava a chiedere l'elemosina declamando , o si rivolgeva a lui perché i passanti ascoltassero: — Che facciamo noi in questa vita , di peso ai pietosi che ci danno l'elemosina ? — Che facciamo , fratello caro ? — Ebbene , compagno mio , tutto succede per ordine del Signore: noi siamo strumenti ed Egli si serve di noi per provare il cuore degli uomini , come il contadino si serve della zappa per smuovere la terra e vedere se èfeconda .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A Fonni , dove i mendicanti si collocarono nel cortiletto intorno alla Basilica piena di gente di lontani paesi , egli cominciò a provare un nuovo tormento .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix provava rabbia per quest'inganno , e quando le monete cadevano nel cappello del suo compagno , arrossiva sembrandogli di ingannare anche lui i pietosi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Di tanto in tanto un acuto dolore al fianco lo faceva balzare dritto , rigido come se qualcuno gli infilasse un palo di ferro nelle reni ; si ripiegava di nuovo su sé stesso , livido e tremante , proprio come una canna al vento ; ma dopo lo spasimo provava una gran debolezza , una grave dolcezza , perché sperava di morire presto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ed egli cominciò a provare fastidio di loro ; volse il viso di là e fissò la valle nebbiosa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix ricominciò a provare fastidio: aprí un momento gli occhi , li richiuse , gravi già del sonno della morte .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Non ne provai gran dolore, ma come uno stordimento; e corto: perché mio padre sentendosi inabile a educarmi egli stesso, mi rimandò in Pisa; dove la zia, di più gaio umore, e non più rattenuta dalla soave severità di mia madre, mi venne moltiplicando i trastulli. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Dunque tutte le gioie ch’io provai sul primo sì calde, erano sogni di fanciullo inesperto? E tutti i dolori ch’ebbi da lei delusa e uggita di me, io non n’ho indovinato il mistero se non anni e anni dopo passati? Povero cuore dell’uomo, di che tante volte gioisce, di che sospira! Il teatro dov’io la sapevo, la imaginavo, era un tempio per me. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
L’amore del resto si prova con altro che con lo spendere. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ella se ne offendeva, interpretandola per non curanza: e mostrava di dar retta talvolta alle parole del conte pur per provare; e parlando all’uno, pensava all’altro; e alle facezie contegnose del nobile uomo sorrideva con l’anima lacerata.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Che consolazione secreta e quieta, vedere a poco a poco dall’animo altrui cadere la diffidenza; e l’affetto nascoso, d’una parte e d’altra farsi strada; e balenare in una parola, in uno sguardo; e richiudersi timidamente, e riaprirsi più lieto che mai: vedere un’anima umana accostarmisi passo passo; e non s’abbandonare a me per cieco impeto ma con pensata letizia! Ma a provare tal sorta di gioie, mi ci vuole del tempo: e oramai non n’ho più di bisogno, o Maria. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ma s’io vi dicessi che per sei mesi dormii in una stanza accanto alla stanza di donna giovane e divisa dal marito e non barbara punto, e che non ho mai tentato né pur col pensiero l’uscio che ci divideva! Confesso che il pensiero tentava altr’uscio, e di più bella: ma questa è pur prova che la fragilità mia non è tanto rotta quant’altrui e io temiamo. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Si mise a recitar macchinalmente dei Pater, degli Ave e dei Requiem, senza provarne soddisfazione alcuna, sentendo anzi una segreta contrarietà, uno sgradito disseccarsi del dolore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Non credeva fargli torto, non provava rimorso, ma s'inteneriva, quando ci pensava, di amorosa pietà. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si cacciò la carta in tasca e prese la corsa senza quasi salutare né don Giuseppe né la Maria che si provarono inutilmente, mezzo spiritati, di afferrarla, di trattenerla, di raccomandarle ogni precauzione possibile. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Si provarono; era chiuso a chiave. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Qualche volta ella si provava di ritirarsi dolcemente ed egli la tratteneva allora violento. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Allora Luisa levò al professore gli scrupoli, gli disse che sapeva tutto da Franco stesso, gli confessò di aver disapprovato suo marito, di aver provato e di provare ancora un gran dolore… «Perché perché perché?», interruppe il buon Beniamino. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Prima di scrivere si sentiva forte, si teneva sicuro che pensandoci avrebbe trovato facilmente argomenti vittoriosi; gliene venivano anche alla penna di quelli che gli sembravan tali ma poi, quand'erano scritti, ne scopriva subito la insufficienza, ne stupiva, se ne doleva, ritentava la prova e sempre con eguale successo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Allora egli le rispose, questo non proprio sinceramente, che, anzi tutto, non pativa mai la fame; che, del resto, sarebbe stato felice anche di digiunare perché provava un'avidità intensa di mutar vita, di espiar gli ozi passati, compreso il soverchio tempo dato ai fiori e alla musica, di espiar tutte le passate mollezze, tutte le debolezze, comprese quelle per la cucina raffinata e per i vini scelti. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Quella barca lì è buona per andare al fondo.» «No!» «Sì!» Ombretta si impazientì e corse in camera per provar la barchetta nel catino, ma nel catino non c'era acqua e la piccina ritornò in sala mogia mogia, con la sua barchetta in braccio, e non andò più dallo zio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Mi pareva troppo e ti confesso che ne provai un'amarezza molto profonda! Poi mi pentivo, mi pareva d'essere egoista, ti assolvevo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
In prova di che, tratta di tasca la scatoletta di legno turchina e gialla, aveva acceso la pipa con uno streichholtz, perché Berecche sdegna come molle l’uso e l’industria dei cerini italiani.
---------------
– Nemmeno uno grida per noi! Nessuno fa niente! Li hanno mandati tutti al macello, i trentini e i triestini! E qua tutti voialtri sapete che il sentimento nostro è il vostro stesso e che là vi si aspetta, lo sapete! Ma nessuno ora prova in sé lo strazio di vedere strappati a questo stesso vostro sentimento i fratelli nostri, e mandati là al macello! Nessuno, nessuno...(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
– si prova a opporre Berecche.
---------------
Tutto circoscritto nei limiti del suo banco ricoperto di candida tela cerata dietro la vetrina della sua bottega in via Condotti, s’incastra nell’occhio destro il monocolo a cannoncino e, curvo su la pinzetta fissata al banco, prova e riprova con inesauribile pazienza sul pezzo da accomodare i tanti piccoli attrezzi del suo pazientissimo mestiere, lime, seghe e calibri, nel silenzio trapunto dall’assiduo acuto sottile pulsare dei cento orologi.
---------------
Che c’è da spaventarsi, se dice così? La prova piú convincente è questa: che egli ragiona, ra-gio-na; è in grado di ragionare perfettamente, perfettissimamente.
---------------
E mentre la moglie e Carlotta con Margheritina per mano irrompono nello studio, ansanti, frementi d’impazienza, strappa con le mani che gli ballano dalle mani del Fongi la lettera e si prova a leggerla forte.(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
Era ebro di passato ma provava un piacere quasi malsano nel mescolare le cose vive alle cose morte, nel confondere le due eleganze, nel frugare le due intimità. Ella lo secondava, quasi per una volontà d'inesistenza, con le ciglia senza palpito e col sorriso durevole dei ritratti magnetici. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Alla vasta brezza costante dell'Atlantico, non al chiaro ponente meridiano del Mediterraneo, s'era rialzata e aggrandita la speranza della vittoria sul cielo cavo! In un rigido mattino d'inverno, sopra dune ignude in vista d'una baia aperta verso l'Oceano, s'era alfine compiuto il prodigio. Due fratelli silenziosi, figli del placido Ohio, infaticabili nel provare e nel riprovare, per spingere la macchina alata avevano aggiunto la forza di due eliche all'ostinazione dei due cuori. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il grande angelo abbagliante si dibatteva ancora sotto le travi? La tettoia era in quel punto piena di turbine e di fragore; ché l'elica aveva ripreso i suoi giri, non più legno visibile ma astro d'aria nell'aria. E i meccanici ne provavano la forza, avendo legato la fusoliera con un canapo a un misuratore metallico e questo a un palo; e il canapo si tendeva allo sforzo come se la grande Àrdea prigioniera fosse impaziente d'involarsi; e un uomo inginocchiato osservava la freccia dell'indice. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Durava tuttavia nella moltitudine la violenta fluttuazione che succede alla tempesta. Nell'anima immensa ferveva e luceva il solco eroico lasciato da colui ch'era scomparso anche una volta tra ombra e luce per cercar di porre ancor più lontano la sua erma nell'intentato. L'ansia era ancóra aspettante. L'annunzio della nuova prova era una promessa magnifica e tremenda sospesa nel vespero. Quando il compagno di Paolo Tarsis montò su l'Àrdea per partire, ogni tumulto cadde. L'elica rombò nel silenzio. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Rimasta sola, Vana aveva spalancato gli occhi. Ora ascoltava, spiava. Tutti i pensieri tutti gli affetti cedevano al risveglio dell'istinto profondo: ella più non era intesa al suo dolore ma al suo gioco scaltro, all'esito del suo accorgimento. Il fatto d'esser già riuscita a eludere l'attenzione della sorella le dava, pur nell'angoscia, una specie d'allegrezza felina. L'astuzia le era agevole come il respiro, le sviluppava in tutto l'essere una energia facile e pronta. Ella era simile a una giovine fiera che, avendo penosamente valicato un terreno aspro e ignoto, rientri nel suo dominio di caccia, nella sua giungla o nella sua pampa natale. Sottilmente, provava in sé le inflessioni ingannevoli delle parole ch'ella era per dire, le particolarità degli atti ch'ella era per compiere. Si guardava da ogni errore. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ma forse egli è stato così dolce soltanto con me, in quel momento che per lui e per me non era simile ad alcun altro. Cominciavo a provare un tal bene che non sapevo andarmene, come se mi sentissi le pastoie d'argento alle caviglie, quelle della piccola Indiana di Madura.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Provare. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non siete venuta per provarmi che mi amate voi sola?
---------------
L'ho fatto per provargli che l'amo io sola? E mi sembra di non amarlo più. L'ho fatto per essere alfine costretta a morire?(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— «E poi Amnon l'odiò d'un odio molto grande; perciocché l'odio che le portava era maggiore che l'amore che le aveva portato. Ed egli le disse: Lèvati, vattene via.» Io allora bruscamente le domandai: Chi è Amnon? Rispose: «Quegli che mi cacciò e serrò l'uscio dietro a me,» Poi divagò oscuramente. C'è dentro di lei un travaglio così fiero che, per contenerlo, non le bastano le sue forze umane. Nella più torbida delle sue tempeste dà prova d'una incredibile potenza di costrizione. Sento di continuo il suo sforzo intorno a un nucleo profondo della sua coscienza, su cui essa poggia e preme con tutta sé come per impedirgli d'insorgere e di manifestarsi. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Albeggiava su i Monti Albani, quando si levò. I suoi meccanici credettero che Giulio Cambiaso fosse ritornato, tanto fu insolitamente allegra la voce dei comandi. Sùbito la tettoia fu piena di rombo. Le tavole tremarono, la polvere si sparse, l'airone si sbatté. Egli prestava l'orecchio acutissimo alla settupla consonanza. I sette cilindri non erano più disposti a ventaglio ma a raggiera, irti d'alette intagliate nella massa stessa dell'acciaio. La nuova elica tirava a meraviglia, astro d'aria nell'aria. I meccanici ancóra una volta ne provarono la forza, avendo legato la fusoliera con un canapo a un misuratore metallico e questo a un palo; e il canapo si tendeva allo sforzo come se la grande Àrdea prigioniera fosse impaziente d'involarsi; e un uomo inginocchiato osservava la freccia dell'indice. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* Ora egli era più che mai convinto che tra Silvia e il Gueli non fosse avvenuto nulla di male; e credeva d'averne la prova nel fatto che il Gueli, quasi miracolosamente guarito dalle due ferite, sebbene col braccio destro amputato, era ritornato a vivere con la Frezzi, liberata come incosciente dopo circa cinque mesi di carcere preventivo, appunto per le aderenze e le brighe del Gueli stesso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* N'ebbe subito un intronamento quasi di greve e cupa ubriachezza, quell'irritazione, quell'uggia, quell'astio che prova un malato costretto a muoversi col ronzo della medicina negli orecchi in mezzo a sani àlacri e indifferenti. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Vide subito col pensiero il palcoscenico, di giorno, durante le prove; s'immaginò l'impressione che aveva dovuto provarne Silvia che non vi era mai stata e si vide lì con lei, sua guida, tra i comici; ella incerta, smarrita; lui invece ormai pratico, sicuro; ed ecco le dimostrava tutta la sua sicurezza, la padronanza che aveva del luogo e d'ogni cosa, e la esortava a non disperarsi della svogliatezza e della cascaggine di quelli, dei tagli che si facevano al copione, delle sfuriate del direttore capo-comico... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Aspettò un bel pezzo la Carmi, che doveva provare una lunga scena col Revelli. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Aveva dato a tutti la prova che non era capace di vivere con vergogna, lui, d'un denaro ch'era pur suo in gran parte, frutto del suo lavoro, sangue suo; e glielo aveva lasciato! Chi poteva accusarlo?
---------------
* E dapprima lo mirò attraverso il velo, poi senza il velo, soffocando i singhiozzi, rattenendo il respiro per provare in sé la morte del figlio, che non riconosceva più; e come non poté regger più oltre a quell'arresto di vita in sé, si chinò a baciare la fronte del cadaverino e vi gemette sopra:
---------------
* E la trascinò per mano alla camera del bimbo, come se la venuta di lei e la gioia ch'egli ne provava potessero fare il miracolo di richiamare in vita il bambino. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Si legge o non si legge in Quintiliano, come voi m’avete insegnato, che la storia doveva esser fatta per raccontare e non per provare?
---------------
– Non ammetto, – diceva, – che per il momentaneo piacere che prova la gola al passaggio d’un boccone, per esempio, come questo – (e giù il boccone) – si debba poi star male un’intera giornata. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Basta così! Guarda, il Signore dovrebbe farti provare che cosa vuol dire star male di stomaco. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Il suo uomo era riuscito a far la prova che non mancava per lui aver figliuoli; era venuto ad annunziarglielo, trionfante. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
La prima volta che mi avvenne di trovarmi con un libro tra le mani, tolto così a caso, senza saperlo, da uno degli scaffali’ provai un brivido d’orrore. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma poi, pensando alla mia vita d’un tempo, provai un grande avvilimento per me stesso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Pensai subito che fosse quel mio spagnuolo, e ne provai rimorso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* provai dapprima un certo ritegno. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* M’assaliva di tratto in tratto l’idea di quella mia libertà sconfinata, unica, e provavo una felicità improvvisa, così forte, che quasi mi ci smarrivo in un beato stupore; me la sentivo entrar nel petto con un respiro lunghissimo e largo, che mi sollevava tutto lo spirito. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Dal ritegno anzi che ne provavo, mi accorsi ch’io non avevo affatto il gusto della menzogna. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non avevo ancora biglietti da visita: provavo un certo ritegno a farmeli stampare col mio nuovo nome. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Se non che, questo mio caro ometto non volle perseverare negli arguti e concettosi discorsi, di cui ho voluto dare un saggio; cominciò a entrare in confidenza; e allora io, che già credevo facile e bene avviata la nostra amicizia, provai subito un certo impaccio, sentii dentro me quasi una forza che mi obbligava a scostarmi, a ritrarmi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Ma lei, – mi provai a confortarlo, – lei è ancora in tempo, fortunatamente... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E poi, toccandomi la faccia e scoprendomela sbarbata, passandomi una mano su quei capelli lunghi o rassettandomi gli occhiali sul naso, provavo una strana impressione: mi pareva quasi di non esser più io, di non toccare me stesso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Le poche lire che le avveniva di guadagnare di tanto in tanto facendo provar le canzonette a qualche attrice esordiente di caffè–concerto, se n’andavano così o per bere o per infronzolarsi, ed ella non pagava né l’affitto della camera né quel po’ che le davano da mangiare là in famiglia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ebbene, che vuol dire? Lei vorrebbe provare con questo che, fiaccandosi il corpo, si raffievolisce anche l’anima, per dimostrar così che l’estinzione dell’uno importi l’estinzione dell’altra? Ma scusi! Immagini un po’ il caso contrario: di corpi estremamente estenuati in cui pur brilla potentissima la luce dell’anima: Giacomo Leopardi! e tanti vecchi come per esempio Sua Santità Leone XIII! E dunque? Ma immagini un pianoforte e un sonatore: a un certo punto, sonando, il pianoforte si scorda; un tasto non batte più; due, tre corde si spezzano; ebbene, sfido! con uno strumento così ridotto, il sonatore, per forza, pur essendo bravissimo, dovrà sonar male. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Scusi, non vorrà dir nulla per lei che tutta l’umanità, tutta, dacché se ne ha notizia, ha sempre avuto l’aspirazione a un’altra vita, di là? È un fatto, questo, un fatto, una prova reale. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– Buio? Buio per lei! Provi ad accendervi una lampadina di fede, con l’olio puro dell’anima. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Sorridevo tra me, così pensando; ma poi, vedendola andar via dal terrazzino, riflettevo che quel mio giudizio poteva anche essere errato, frutto del dispetto istintivo che ciascuno prova nel vedersi non curato; e: «Perché, del resto,» mi domandavo, «dovrebbe ella curarsi di me, rivolgermi, senza bisogno, la parola? Io qui rappresento la disgrazia della sua vita, la follia di suo padre; rappresento forse un’umiliazione per lei. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Accenno a quest’avventura, non per farmi bello d’un atto di coraggio, ma per dire anzi della paura che provai per le conseguenze di esso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Confesso che provai gusto che quella conversazione finisse così male. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E ora io, dopo un anno e più di forzato silenzio, provavo un gran piacere a parlare, a parlare, ogni sera, lì nel terrazzino, di quel che avevo veduto, delle osservazioni fatte, degli incidenti che mi erano occorsi qua e là. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quest’intima meraviglia coloriva straordinariamente la mia narrazione; dal piacere poi che le due donne, ascoltando, dimostravano di provarne, mi nasceva a mano a mano il rimpianto d’un bene che non avevo allora realmente goduto; e anche di questo rimpianto s’insaporava ora la mia narrazione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma, con questa scoperta, nessun pensiero men che puro entrò in me per Adriana: quella sua candida bontà soffusa di mestizia non poteva ispirarne; provavo però tanta letizia di quella prima confidenza quale e quanta la delicata timidezza poteva consentirgliene. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Ma vada via! Già lei prova gusto a dirsi e anche a farsi più brutto che non sia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Avevo tanto parlato e avevo rivolto tutte quelle domande particolareggiate alla Caporale, perché m’ero accorto del piacere forse incosciente che provava Adriana alle risposte vittoriose che quella mi dava. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Quante volte non ne feci l’esperienza con Adriana! Ma l’impaccio ch’ella provava era allora per me effetto del natural ritegno e della timidezza della sua indole, e il mio credevo derivasse dal rimorso che la finzione mi cagionava, la finzione del mio essere, continua, a cui ero obbligato, di fronte al candore e alla ingenuità di quella dolce e mite creatura. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– E perché allora non prova a ribellarsi lei per primo ?
---------------
* Anzi, per la religione segnatamente sono una prova delle verità che essa sostiene. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Chi non prova pena, o piuttosto, un frigido avvilimento nell’assistere a una commedia mal rappresentata da comici inesperti?
---------------
* Oh, il signor Anselmo gongolava di gioia; pareva in certi momenti un ragazzetto al teatrino delle marionette; e a certe sue esclamazioni puerili io soffrivo, non solo per l’avvilimento che mi cagionava il vedere un uomo, non certamente sciocco, dimostrarsi tale fino all’inverosimile; ma anche perché Adriana mi faceva comprendere che provava rimorso a godere così, a scapito della serietà del padre, approfittandosi della ridicola dabbenaggine di lui. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Mi è avvenuto più volte, svegliandomi nel cuor della notte (la notte, in questo caso, non dimostra veramente d’aver cuore), mi è avvenuto di provare al buio, nel silenzio, una strana meraviglia, uno strano impaccio al ricordo di qualche cosa fatta durante il giorno, alla luce, senz’abbadarci; e ho domandato allora a me stesso se, a determinar le nostre azioni, non concorrano anche i colori, la vista delle cose circostanti, il vario frastuono della vita. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* So che, aprendo dopo quaranta giorni le finestre della mia camera, io non provai alcuna gioia nel riveder la luce. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* ah povera Adriana, e come avrei potuto io chiuderla con me nel vuoto della mia sorte, farla compagna d’un uomo che non poteva in alcun modo dichiararsi e provarsi vivo? Che fare? che fare?
---------------
* Intesi in quello schianto il rimorso, ch’egli doveva provare in quel momento per il fratello, di cui si era servito, a cui avrebbe addossato la colpa del furto, se io lo avessi denunziato, e a cui poc’anzi aveva fatto patir l’affronto di quella perquisizione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E dunque, doveva ella credere che fosse generosità da parte mia, sacrifizio per amor di lei? Ecco a quale altra menzogna mi costringeva la mia condizione: stomachevole menzogna, che mi faceva bello di una squisita, delicatissima prova d’amore, attribuendomi una generosità tanto più grande, quanto meno da lei richiesta e desiderata. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Che generosità! che sacrifizio! che prova d’amore! Avrei potuto forse lusingare più oltre quella povera fanciulla? Dovevo soffocarla, soffocarla, la mia passione; non rivolgere più ad Adriana né uno sguardo né una parola d’amore. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi nacque lì per lì l’idea (che s’accordava, del resto, con le condizioni dell’animo mio, con la nausea che provavo di me stesso) l’idea di far perdere ad Adriana ogni stima di me, perché non mi amasse più dimostrandomele falso, duro, volubile, interessato... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Dove? A casa? Ne provai orrore. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Ah, che sarebbe avvenuto in quella casa, nella prossima mattina, quando qualcuno della questura si sarebbe presentato a dar l’annunzio? A qual ragione, passato il primo sbalordimento, avrebbero attribuito il mio suicidio? Al duello imminente? Ma no! Sarebbe stato, per lo meno, molto strano che un uomo, il quale non aveva mai dato prova d’essere un codardo, si fosse ucciso per paura di un duello... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Provai una tenerezza indicibile: doveva essere un mio nipotino, il figlio maggiore di Berto; mi chinai, gli accennai con la mano di farsi avanti; ma gli feci paura; scappò via. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi provai a sporgere il capo dal finestrino, sperando che la vista dei noti luoghi mi destasse qualche altra emozione meno violenta; ma non valse che a farmi crescer l’ansia e la rabbia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E io che m’ero immaginato uno scoppio, uno scompiglio, appena mi fossi mostrato per le vie! Nel disinganno profondo, provai un avvilimento, un dispetto, un’amarezza che non saprei ridire; e il dispetto e l’avvilimento mi trattenevano dallo stuzzicar l’attenzione di coloro che io, dal canto mio, riconoscevo bene: sfido! dopo due anni... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ebbene, la vita ha voluto darmi la prova della verità di esso in una misura veramente eccezionale, fin nella minuzia di certi caratteristici particolari spontaneamente trovati dalla mia fantasia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Questo mezzo ritratto è Tunica prova ch'io abbia della mia fanciullezza . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Una mattina di luglio mi provai . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E quelle migliaia di promesse in lettere d'oro eran per me: a un mio comando i volumi che aspettavano sotto la polvere , dietro la rete fitta degli scaffali , sarebbero scesi verso di me , e l'avrei squadernati e sfogliati e divorati a mio piacere ! Non aspettai neppur un anno per tentar la seconda — 15 — prova . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* La mia fissazione , come ho detto , era di provare il male della vita in modo certissimo , irricusabile , definitivo — in modo tale che nessuno potesse dir no , in modo che tutti dovessero dire : è cosi , non può esser altro che cosi ! La certezza , allora , mi pareva che potesse darla soltanto la scienza e , volendo filosofia , una filosofia abbarbicata alle scienze e nata da loro . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Provai , a momenti , una tale ebbrezza metafisica a questo pensiero che quasi mi sembrava di non esser più quel piccolo me stesso che conoscevo e sopportavo ma d'essermi a un tratto trasfigurato e ingigantito come un Dio imperioso eh' escisse di repente dalla spoglia meschina di un uomo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Provavo gusto a metter i dubbi in testa ai dogmatici ; a far tacere gli ardenti ; a ridicoleggiare i fanatici ; a umiliare i chiacchieratori . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Era un piacere amaro , cattivo , sterile — ma ci provavo gusto . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Se discussione non e' era la facevo nascere apposta per improvvisar dilemmi e dar giù botte senza risparmio ; se la disputa era già avviata la storcevo e deviavo in modo da rimaner io — 131 — solo a rotear sillogismi e improperi contro tutti gli altri ; se un timido soprav\^eniva lo forzavo a parlare per coglierlo in fallo e metterlo in ridicolo ; se m' incontravo con un chiacchieratore ardito provavo un gusto indescrivibile a rintuzzare la sua tracotanza e a ridurlo al silenzio . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma è proprio inutile eh' io mi provi : non ci riesco . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Con alcuni di loro parlai a lungo ; lessi i loro libri preferiti (le fonti torbide della loro sapienza raccogliticcia) ; frequentai alcune riunioni di odor diabolico ; m' iniziai , alla lontana , alla teosofia ; provai esperienze respiratorie delle varie Yoghe indoyankee ; chiesi insistentemente i segreti ; mi offrii come discepolo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Che mi può importare di una parte della realtà piuttosto che dell'altra quando tutto è mio , a mia disposizione , sotto i miei ordini ? Gran parte del piacere che si prova quando si riesce a far qualcosa — cambiare , possedere qualcosa — dipende dallo sforzo che quel fare ci è costato . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma questo che prova ? Il malcontento è così spesso una scusa della più clorotica debolezza ! L'ambizione della gloria è talmente comune anche nelle anime più indigenti ! E tutti quei brevi soffi fantastici non arrivano a esser la ventata uraganesca che spazza il mondo e solleva gli uomini verso e gli angeli e le stelle ; tutte quelle impressioni slegate , quelle ideine scompagnate , quegli zampilH ricacciati subito in basso , quei córti spunti , quelle espressioncelle felici che non riescono a ordinarsi , a organarsi , a vivere insieme , a fondersi in un capolavoro di vita , in un'opera piena e compiuta , non giovano e non contano nulla . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Tutto volli provare : entrai nelle case dei poveri per raccogliere i loro atti di accusa ; mi soffermai accanto all'uomo che zappava , piallava o batteva per entrar nello spirito del suo lavoro , per indovinare la sua idea della felicità ; seguii gli sconosciuti attraverso le strade affollate per spiare la loro vita ; volli avvicinarmi ai signori eleganti e cortesi e tremai di freddo e di rabbia ne' loro salotti riscaldati ; m' intrattenni col cameriere e col facchino ; feci parlare i bambini e le loro mamme ; frequentai le chiese e mi sedetti accanto alle beghine vestite di nero che mormoravano alla Madonna le loro raccomandazioni puerili ; fui coi preti nelle canoniche e coi frati nei conventi ; bazzicai le scuole dei grandi scolari e gli studi dei pittori sconosciuti ; mi chinai sul mastro degli uomini di affari e mi affiatai cogli impiegati ; mi feci raccontare dalle puttane la loro vita ; e respirai l'aria grassa e puzzosa delle trattorie economiche e dei caffè di second'ordine per sentire i discorsi ed osservar le faccie di quelli che volevo redimere . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io stesso provai a incastrarmi nella vita degli altri ; scrissi lettere a macchina assieme agli scrivani ; presi appunti cogli studenti ; spellai pezzi di morti coi medici ; mietei il grano coi contadini ; tirai le cavezze dei ciuchi coi barrocciai ; pranzai spettegolando con duchi e marchesi ; adoprai Tarchipenzolo coi muratori e il badile coi manovali . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma quando vengon quegli altri , i nuovi , i freschi , i primi posteri , i ragazzi che avevan dieci anni e andavano a scuola quando noi se n'aveva venti e si sparavano i primi colpi , allora comincia il giorno della prova e della pesatura . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Perciò , per provare , accendo un’ultima sigaretta e forse la getterò via subito , disgustato .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Ma essa aveva un’indole troppo polemica ed io non seppi ascoltarla quando dapprima volle provarmi ch’essa non avrebbe potuto fare altrimenti data l’esiguità del suo salario e che il dottore aveva avuto torto quando pochi giorni prima aveva dichiarato che due corone al giorno bastavano dacché l’Istituto dei Poveri manteneva tutta la sua famiglia .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Già quello che ho registrato in questi fascicoli prova che in me c’è e c’è sempre stato – forse la mia massima sventura – un impetuoso conato al meglio .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Il dottore volle subito provare se la sua coscienza avesse aumentato e gli gridò nelle orecchie .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Si trattava di provare al malato la camicia di forza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Egli era morto ed io non potevo più provargli la mia innocenza!
---------------
* Oggidì non m’importa di provarne la verità .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
E poiché io pregavo di lasciarmi andare per un impegno di cui solo allora m’ero ricordato , mentre era vero che non vedevo l’ora di essere solo per riflettere meglio alla straordinaria avventura che mi toccava , la signora mi pregò addirittura di rimanere dicendo che così le avrei data la prova di non essere adirato con lei .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Giovanni soleva dire che non bisogna aver fretta di arrivare alla liquidazione di un affare quando da questa liquidazione non si può attendersi un vantaggio: ogni affare arriva prima o poi da sé alla liquidazione , come lo prova il fatto che la storia del mondo è tanto lunga e che tanto pochi affari sono rimasti in sospeso .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Invece i documenti della sua famiglia provavano ch’essa era italiana da varii secoli .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Forse subito allora non pensai con tanta chiarezza e ne è prova il fatto che non ebbi la pazienza di aspettare che l’impiegato ed i facchini si fossero allontanati .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Poi lo provai come se avessi voluto dargli l’ultimo addio e infine mi misi a studiare l’eterno Kreutzer .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* La sua voce era alterata da una reale emozione che mi diede la gioia che prova uno schermidore quando s’accorge che l’avversario è meno temibile di quanto egli credesse .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ne provavo un forte dolore come dinanzi alla rivelazione che la donna mia mi tradisse .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* L’analizzava come faceva di tutte le inezie , non vedeva l’ora di poter provare il rimedio .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ciò provava che avevo agito con grande accortezza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Adesso , nella vecchiaia , ne soffro meno perché , quando mi coglie , lo sopporto con indulgenza: «Ah! Sei qui , prova evidente che sono stato giovine?» .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
L’invito mi piacque perché provava che avevo raggiunto il mio scopo e che niente era finito e tutto avrebbe continuato il giorno appresso .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* La sua fedeltà non fu mai messa a prova perché dei miei tradimenti essa mai seppe nulla , ma il suo affetto e la sua dolcezza restarono inalterati nei lunghi anni che passammo insieme , proprio come l’avevo indotta a promettermelo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Apprendevo ora ch’essa m’amava da molto tempo , ma che cosa provava ciò? Non le diedi la soddisfazione di ricredermi .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Andavo a cercare certa musica volendo provare un nuovo metodo del violino che m’era stato consigliato .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ecco che il Garcia perdeva il suo e il mio tempo per provare che poiché la voce umana sapeva produrre varii suoni non era giusto di considerarla quale uno strumento solo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
– A me pare che tu mi abbia presa , – e sorrise affettuosamente per provarmi che non intendeva di rimproverarmi .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* La povertà del cibo che si preparava nella casa le cui spese dovevo oramai sostenere io solo , m’ammorbidì e smorzò la stizza che provavo per non aver trovata pronta la mia amante .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Essa dapprima si spaventò della parola , ma poi si lasciò convincere facilmente quando le dichiarai che si poteva provare , e ch’essa sarebbe rimasta libera di congedarlo quando le fosse sembrato noioso o poco utile .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Una prova decisiva che Carla era una vera artista , io l’avevo nel modo com’essa perfezionava continuamente le sue canzonette senza mai rinunziare alle cose migliori ch’essa aveva saputo far sue di prim’acchito .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Feci vedere la chiave che non era altra che quella che io avevo sempre in tasca , ma che fu presentata come la prova tangibile della verità delle mie asserzioni .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Certo sarebbe stato bellissimo allora di saper ritornare ad Augusta senza il solito intermezzo con Carla ed in quel momento io me ne sentivo capacissimo; ma prima avrei voluto provare .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Anche lei confessò che al suo maestro ci teneva: ad ogni lezione aveva la prova della necessità della sua assistenza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Avevo certamente ragione di temere gli umori della mia amante e se essa si fosse lasciata trascinare a qualche atto inconsulto con Ada , ciò non avrebbe avuto importanza visto che questa m’aveva già dato prova che mai avrebbe tentato di diffamarmi presso mia moglie .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
a fortiori
= in logica , argomento che prova la validità di una tesi dal fatto che questa presenta ragioni più numerose o più valide di un'altra già provata come vera
= tanto più , a maggior ragione .
---------------
afflitto
= participio passato di affliggere
= che soffre , che prova dolore
---------------
agonismo
= grande impegno e spirito combattivo di cui danno prova atleti e squadre nello svolgimento di una gara .
---------------
algolagnia
= deviazione sessuale per cui si prova piacere nel provocare o ricevere dolore .
---------------
aliare
= verbo intr. argomento di difesa con il quale l'accusato mira a provare di non aver commesso un reato in quanto si trovava in un luogo diverso da quello in cui veniva consumato il reato stesso
---------------
allegato
= participio passato di allegare
= citato , esibito come prova .
---------------
allegazione
= prova , citazione addotta a sostegno di una tesi , di una pretesa .
---------------
ambasciare
= imbasciare , verbo trans. addolorare , angosciare
= verbo intr. , ambasciarsi
= verbo rifl. provare ambascia .
---------------
americana
= gara ciclistica a coppie , disputata su pista da corridori che si alternano nella prova .
---------------
amoroso
= che prova amore , che dimostra amore
---------------
angosciarsi
= verbo rifl. provare angoscia
---------------
annoiato
= participio passato di annoiare
= che prova noia , fastidio
---------------
argomento
= prova o ragionamento addotto a sostegno di una tesi
---------------
attastare
= verbo trans. tastare provare , assaggiare colpire
---------------
audizione
= ascolto a fini di prova tecnica
---------------
campanilista
= colui che dà prova di campanilismo.
---------------
catone
= persona che dà prova di grande austerità di costumi e di intransigente rigore morale
---------------
commiserare
= verbo trans. provare compassione per qualcuno o qualcosa
---------------
compassionevole
= che prova compassione, che è disposto alla compassione
---------------
compatire
= verbo trans. provare compassione
---------------
compiangere
= verbo trans. provare compassione
---------------
comprovare
= verbo trans. ecc.) provare con nuovi argomenti o fatti una cosa già dimostrata
---------------
controprova
= prova con cui si verifica l'esattezza di una prova precedente
---------------
cutireazione
= prova biologica eseguita sulla cute per verificare la reattività dell'organismo nei confronti di una determinata sostanza.
---------------
desiderare
= disiderare - verbo trans . provare desiderio di qualcosa
---------------
diafanoscopia
= prova diagnostica che consiste nel verificare la trasparenza dei seni nasali introducendo una fonte di illuminazione nella bocca .
---------------
dimostramento
= manifestazione - dimostrazione - prova .
---------------
emocultura
= o emocoltura - prova diagnostica con la quale - coltivando il sangue in mezzo adatto - si scoprono i germi in esso presenti .
---------------
emotività
= capacità - variabile secondo gli individui - di provare emozioni
---------------
entusiasta
= che prova entusiasmo
---------------
epicherema
= nella logica aristotelica - tipo di sillogismo fondato su premesse non evidenti di per sé e quindi illustrate con argomenti di prova .
---------------
esultare
= verbo intr . provare - manifestare grande allegrezza
---------------
fastidiato
= participio pass . di fastidiare
= che prova fastidio , disgusto di qualcosa
---------------
fotofobia
= sensazione fastidiosa provocata dalla luce che si prova in caso di febbre elevata - o in certe malattie dell'occhio .
---------------
francofobo
= colui che prova ostilità , antipatia per la francia e i francesi .
---------------
guardone
= persona che prova morboso piacere nello spiare scene o atti erotici.
---------------
hysteron proteron =figura retorica che consiste nel rovesciare , in una frase , l'ordine temporale degli avvenimenti , mettendo così in risalto l'azione che viene a essere nominata per prima 2 argomentazione che usa come prova ciò che deve essere dimostrato
---------------
jetlag
= malessere fisico che si prova dopo un lungo viaggio aereo per la differenza dei fusi orari .
---------------
inconfessabile
= che non si può confessare senza provare vergogna
---------------
inorridire
= verbo transitivo , far provare orrore , riempire di orrore
---------------
intrepido
= che non ha paura , che affronta con coraggio e fermezza un pericolo , un rischio , una prova difficile
---------------
invidiare
= verbo transitivo , provare invidia per qualcosa o qualcuno
---------------
invidioso
= che prova invidia , pieno d'invidia
---------------
lieto
= che prova un sentimento di contentezza , di gioia serena
---------------
lutto
= sentimento di vivo dolore che si prova per la morte di qualcuno o per gravi disgrazie
---------------
malevolo
= che prova o dimostra malevolenza
---------------
malvolere
= verbo trans. provare o dimostrare malevolenza verso qualcuno
---------------
masochismo
= in sessuologia, perversione per cui il soggetto prova piacere erotico nel subire maltrattamenti, violenze fisiche e umiliazioni - tendenza di chi, per un bisogno di autopunizione, accetta passivamente sofferenze e umiliazioni.
---------------
menefreghista
= che o colui che dà prova di menefreghismo.
---------------
mesto
= che prova mestizia
---------------
narcotest
= in farmacologia , prova volta ad accertare se un individuo abbia assunto sostanze stupefacenti .
---------------
necrofilia
= perversione che porta a provare attrazione sessuale per i cadaveri .
---------------
novizio
= chi è accettato in un ordine religioso per un periodo di preparazione e di prova prima di prendere i voti
---------------
omosessuale
= si dice di chi prova attrazione sessuale per individui del suo stesso sesso
---------------
ordalia
= nel medioevo , prova fisica a cui presso i popoli germanici si sottoponeva un accusato , e il cui risultato era ritenuto un responso divino sulla sua innocenza o colpevolezza .
---------------
patire
= verbo trans . provare , subire qualcosa che causi dolore , disagio , danno , offesa
---------------
percezionismo
= dottrina filosofica secondo la quale la percezione prova in modo immediato l'esistenza oggettiva della realtà percepita .
---------------
pilot
= puntata di prova di un programma televisivo
---------------
pole position loc . nelle gare motoristiche , la posizione di partenza in prima fila e interna rispetto alla curva , quindi la più vantaggiosa , che viene assegnata a colui che ha conseguito il miglior tempo nei giri di prova
---------------
possibilista
= colui che dà prova di possibilismo
---------------
preesame
= nelle università , prova che precede l'esame vero e proprio .
---------------
probante
= che costituisce una prova , che è valido a dimostrare
---------------
probativo
= che costituisce prova , che è atto a provare
---------------
provabile
= che si può provare .
---------------
provare
= verbo trans . sottoporre a prova , a verifica
---------------
provato
= participio passato di provare
= che è stato sottoposto a una dura prova
---------------
provatore
= colui che prova , colui che mette alla prova .
---------------
provino
= breve prova filmata di recitazione a cui si suole sottoporre un aspirante attore per saggiarne le capacità interpretative , le doti di fotogenia ecc .
---------------
raccapricciare raccapriccire
= verbo intr. sentire, provare raccapriccio
---------------
rancico
= rancido, acido
= sensazione di acidità , di sapore sgradevole e di irritazione alla gola che si prova quando si sono ingeriti cibi rancidi o indigesti, o quando si è ecceduto nel mangiare.
---------------
resipiscente
= che prova resipiscenza.
---------------
rimorso
= sentimento di dolore che si prova per le colpe commesse
---------------
riprovare
= verbo trans. provare di nuovo
---------------
rispettoso
= che prova o dimostra rispetto
---------------
saggio
= prova , esperimento per ,
---------------
sbaldire
= verbo intransitivo provare grande gioia ,
---------------
scopofilia
= perversione sessuale che consiste nel provare piacere alla vista di immagini o di atti erotici .
---------------
sdegnoso
= che prova sdegno verso qualcosa ,
---------------
sfascista
= nel linguaggio giornalistico , chi dà prova di sfascismo .
---------------
sfidante
= participio presente di sfidare , colui che sfida a duello o a una prova sportiva ,
---------------
sfrontato
= di persona , che non prova vergogna ,
---------------
shareware
= software che può essere usato gratuitamente per un periodo di prova , ma che richiede il pagamento di un prezzo nel caso si voglia continuare a usarlo .
---------------
significanza
= significato , dimostrazione , prova , segno ' fare significanza , dimostrare .
---------------
skeet
= prova speciale di tiro al piattello nella quale il tiratore si sposta via via su , 8 diverse pedane e ogni volta deve colpire , avendo a disposizione due colpi , due piattelli lanciati da due differenti cabine .
---------------
sollucchero
= senso di intimo godimento che si prova nel vedersi soddisfatto nei desideri, mandare in solluchero ,
---------------
solluchero
= senso di intimo godimento che si prova nel vedersi soddisfatto nei desideri, mandare in solluchero ,
---------------
sorpreso
= participio passato di sorprendere , che prova meraviglia e stupore per qualcosa di inaspettato ,
---------------
spiacente
= participio presente di spiacere , che prova dispiacere , rammarico ,
---------------
splenocontrazione
= prova diagnostica che si fonda sulla contrazione della milza provocata farmacologicamente .
---------------
sprovare
= verbo transitivo provare , sperimentare .
---------------
stampone
= prova di stampa , bozza ,
---------------
svergognato
= colui che non prova vergogna per ciò che di sconveniente fa o dice ,
---------------
tedescofobo
= chi prova avversione per i tedeschi e per ciò che é tedesco .
---------------
tentativo
= atto del tentare , del provare
---------------
timore
= sentimento di ansia , di apprensione , di incertezza che si prova davanti a un pericolo - a un danno vero - supposto
---------------
trangosciare
= verbo (intrans .- aus . essere) provare angoscia , soffrire fino allo spasimo .
---------------
Verb: to try-tried-tried
Ausiliar: to have - transitivo/intransitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I try
you try
he/she/it tries
we try
you try
they try
Simple past
I tried
you tried
he/she/it tried
we tried
you tried
they tried
Simple past
I tried
you tried
he/she/it tried
we tried
you tried
they tried
Present perfect
I have tried
you have tried
he/she/it has tried
we have tried
you have tried
they have tried
Past perfect
I had tried
you had tried
he/she/it had tried
we had tried
you had tried
they had tried
Past perfect
I had tried
you had tried
he/she/it had tried
we had tried
you had tried
they had tried
Simple future
I I will try
you you will try
he/she/it he/she/it will try
we we will try
you I will try
they they will try
Future perfect
I will have tried
you will have tried
he/she/it will have tried
we will have tried
you will have tried
they will have tried
Present continuous
I am trying
you are trying
he/she/it is trying
we are trying
you are trying
they are trying
Past simple continuous
I was trying
you were trying
he/she/it was trying
we were trying
you were trying
they were trying
Future continuous
I will be trying
you will be trying
he/she/it will be trying
we will be trying
you will be trying
they will be trying
Future perfect continuous
I will have been trying
you will have been trying
he/she/it will have been trying
we will have been trying
you will have been trying
they will have been trying
Present perfect continuous
I have been trying
you have been trying
he/she/it has been trying
we have been trying
you have been trying
they have been trying
Past perfect continuous
I had been trying
you had been trying
he/she/it had been trying
we had been trying
you had been trying
they had been trying
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I try
That you try
That he/she/it try
That we try
That you try
That they try
Present perfect
That I have tried
That you have tried
That he/she/it have tried
That we have tried
That you have tried
That they have tried
Simple past
That I tried
That you tried
That he/she/it tried
That we tried
That you tried
That they tried
Past perfect
That I had tried
That you had tried
That he/she/it had tried
That we had tried
That you had tried
That they had tried
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would try
you would try
we would try
we would try
you would try
they would try
Past
I would have tried
you would have tried
he/she/it would have tried
we would have tried
you would have tried
they would have tried
Present continous
I would be trying
you would be trying
we would be trying
we would be trying
you would be trying
they would be trying
Past continous
I would have been trying
you would have been trying
he/she/it would have been trying
we would have been trying
you would have been trying
they would have been trying
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me try
try
let him try
let us try
try
let them try
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to try
Past
to have tried
Present continous
to be trying
Perfect continous
to have been trying
Affermative - PARTICIPLE
Present
trying
Past
tried
Perfect
having tried
Affermative - GERUND
Present
trying
Past
having tried
Passive - INDICATIVE
Present simple
I am tried
you are tried
he/she/it is tried
we are tried
you are tried
they are tried
Past simple
I was tried
you were tried
he/she/it was tried
we were tried
you were tried
they were tried
Past simple
I was tried
you were tried
he/she/it was tried
we were tried
you were tried
they were tried
Present perfect
I have been tried
you have been tried
he/she/it has been tried
we have been tried
you have been tried
they have been tried
Past perfect
I had been tried
you had been tried
he/she/it had been tried
we had been tried
you had been tried
they had been tried
Past perfect
I had been tried
you had been tried
he/she/it had been tried
we had been tried
you had been tried
they had been tried
Future simple
I will be tried
you will be tried
he/she/it will be tried
we will be tried
you will be tried
they will be tried
Future perfect
I will have been tried
you will have been tried
he/she/it will have been tried
we will have been tried
you will have been tried
they will have been tried
Present continuous
I am being tried
you are being tried
he/she/it is being tried
we are being tried
you are being tried
they are being tried
Past simple continuous
I was being tried
you were being tried
he/she/it was being tried
were being tried
you were being tried
they were being tried
Future continuous
I will being tried
you will being tried
he/she/it will being tried
we will being tried
you will being tried
they will being tried
Future perfect continuous
I will have been tried
you will have been tried
he/she/it will have been tried
we will have been tried
you will have been tried
they will have been tried
Present perfect continuous
I have been tried
you have been tried
he/she/it has been tried
we have been tried
you have been tried
they have been tried
Past perfect continuous
I had been tried
you had been tried
he/she/it had been tried
we had been tried
you had been tried
they had been tried
Passive - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I be tried
That you be tried
That he/she/it be tried
That we be tried
That you be tried
That they be tried
Present perfect
That I have been tried
That you have been tried
That he/she/it have been tried
That we have been tried
That you have been tried
That they have been tried
Simple past
That I were tried
That you were tried
That he/she/it were tried
That we were tried
That you were tried
That they were tried
Past perfect
That I had been tried
That you had been tried
That he/she/it had been tried
That we had been tried
That you had been tried
That they had been tried
CONDITIONAL
Present
I would be tried
you would be tried
we would be tried
we would be tried
you would be tried
they would be tried
Past
I would have been tried
you would have been tried
he/she/it would have been tried
we would have been tried
you would have been tried
they would have been tried
IMPERATIVE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFINITIVE
Present
to be tried
Past
to have been tried
PARTICIPLE
Present
being tried
Past
tried
Perfect
having been tried
GERUND
Present
being tried
Past
having been tried
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not try
you do not try
he/she/it does not tries
we do not try
you do not try
they do not try
Simple past
I did not try
you did not try
he/she/it did not try
we did not try
you did not try
they did not try
Simple past
I did not try
you did not try
he/she/it did not try
we did not try
you did not try
they did not try
Present perfect
I have not tried
you have not tried
he/she/it has not tried
we have not tried
you have not tried
they have not tried
Past perfect
I had not tried
you had not tried
he/she/it had not tried
we had not tried
you had not tried
they had not tried
Past perfect
I had not tried
you had not tried
he/she/it had not tried
we had not tried
you had not tried
they had not tried
Simple future
I I will not try
you you will not try
he/she/it he/she/it will not try
we we will not try
you I will not try
they they will not try
Future perfect
I will not have tried
you will not have tried
he/she/it will not have tried
we will not have tried
you will not have tried
they will not have tried
Present continuous
I am not trying
you are not trying
he/she/it is not trying
we are not trying
you are not trying
they are not trying
Past simple continuous
I was not trying
you were not trying
he/she/it was not trying
we were not trying
you were not trying
they were not trying
Future continuous
I will not be trying
you will not be trying
he/she/it will not be trying
we will not be trying
you will not be trying
they will not be trying
Future perfect continuous
I will not have been trying
you will not have been trying
he/she/it will not have been trying
we will not have been trying
you will not have been trying
they will not have been trying
Present perfect continuous
I have not been trying
you have not been trying
he/she/it has not been trying
we have not been trying
you have not been trying
they have not been trying
Past perfect continuous
I had not been trying
you had not been trying
he/she/it had not been trying
we had not been trying
you had not been trying
they had not been trying
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not try
That you do not try
That he/she/it does not try
That we do not try
That you do not try
That they do not try
Present perfect
That I have not tried
That you have not tried
That he/she/it have not tried
That we have not tried
That you have not tried
That they have not tried
Simple past
That I did not try
That you did not try
That he/she/it did not try
That we did not try
That you did not try
That they did not try
Past perfect
That I had not tried
That you had not tried
That he/she/it had not tried
That we had not tried
That you had not tried
That they had not tried
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not try
you would not try
we would not try
we would not try
you would not try
they would not try
Past
I would not have tried
you would not have tried
he/she/it would not have tried
we would not have tried
you would not have tried
they would not have tried
Present continous
I would not be trying
you would not be trying
we would not be trying
we would not be trying
you would not be trying
they would not be trying
Past continous
I would not have been trying
you would not have been trying
he/she/it would not have been trying
we would not have been trying
you would not have been trying
they would not have been trying
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me try
do not try
do not let him try
do not let us try
do not try
do not let them try
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to try
Past
not to have tried
Present continous
not to be trying
Perfect continous
not to have been trying
Negative - PARTICIPLE
Present
not trying
Past
not tried
Perfect
not having tried
Negative - GERUND
Present
not trying
Past
not having tried
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I try ?
do you try ?
does she/he/it tries ?
do we try ?
do you try ?
do they try ?
Simple past
did I try ?
did you try ?
did she/he/it try ?
did we try ?
did you try ?
did they try ?
Simple past
did I try ?
did you try ?
did she/he/it try ?
did we try ?
did you try ?
did they try ?
Present perfect
have I tried ?
have you tried ?
has she/he/it tried ?
have we tried ?
have you tried ?
have they tried ?
Past perfect
had I tried ?
had you tried ?
had she/he/it tried ?
had we tried ?
had you tried ?
had they tried ?
Past perfect
had I tried ?
had you tried ?
had she/he/it tried ?
had we tried ?
had you tried ?
had they tried ?
Simple future
will I try ?
will you try ?
will she/he/it try ?
will we try ?
will I try ?
will they try ?
Future perfect
will I have tried ?
will you have tried ?
will she/he/it have tried ?
will we have tried ?
will you have tried ?
will they have tried ?
Present continuous
am I trying ?
are you trying ?
is she/he/it trying ?
are we trying ?
are you trying ?
are they trying ?
Past simple continuous
was I trying ?
were you trying ?
was she/he/it trying ?
were we trying ?
were you trying ?
were they trying ?
Future continuous
will I be trying ?
will you be trying ?
will she/he/it be trying ?
will we be trying ?
will you be trying ?
will they be trying ?
Future perfect continuous
will I have been trying ?
will you have been trying ?
will she/he/it have been trying ?
will we have been trying ?
will you have been trying ?
will they have been trying ?
Present perfect continuous
have I been trying ?
have you been trying ?
has she/he/it been trying ?
have we been trying ?
have you been trying ?
have they been trying ?
Past perfect continuous
had I been trying ?
had you been trying ?
had she/he/it been trying ?
had we been trying ?
had you been trying ?
had they been trying ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I try ?
That do you try ?
That does she/he/it try ?
That do we try ?
That do you try ?
That do they try ?
Present perfect
That have I tried ?
That have you tried ?
That have she/he/it tried ?
That have we tried ?
That have you tried ?
That have they tried ?
Simple past
That did I try ?
That did you try ?
That did she/he/it try ?
That did we try ?
That did you try ?
That did they try ?
Past perfect
That had I tried ?
That had you tried ?
That had she/he/it tried ?
That had we tried ?
That had you tried ?
That had they tried ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I try ?
would you try ?
would she/he/it try ?
would we try ?
would you try ?
would they try ?
Past
would I have tried?
would you have tried?
would she/he/it have tried?
would we have tried?
would you have tried?
would they have tried?
Present continous
would I be trying ?
would you be trying ?
would she/he/it be trying ?
would we be trying ?
would you be trying ?
would they be trying ?
Past continous
would I have been trying?
would you have been trying?
would she/he/it have been trying?
would we have been trying?
would you have been trying?
would they have been trying?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not try ?
do you not try ?
does she/he/it not tries ?
do we not try ?
do you not try ?
do they not try ?
Simple past
did I not try ?
did you not try ?
did she/he/it not try ?
did we not try ?
did you not try ?
did they not try ?
Simple past
did I not try ?
did you not try ?
did she/he/it not try ?
did we not try ?
did you not try ?
did they not try ?
Present perfect
have I not tried ?
have you not tried ?
has she/he/it not tried ?
have we not tried ?
have you not tried ?
have they not tried ?
Past perfect
had I not tried ?
had you not tried ?
had she/he/it not tried ?
had we not tried ?
had you not tried ?
had they not tried ?
Past perfect
had I not tried ?
had you not tried ?
had she/he/it not tried ?
had we not tried ?
had you not tried ?
had they not tried ?
Simple future
will I not try ?
will you not try ?
will she/he/it not try ?
will we not try ?
will I not try ?
will they not try ?
Future perfect
will I not have tried ?
will you not have tried ?
will she/he/it not have tried ?
will we not have tried ?
will you not have tried ?
will they not have tried ?
Present continuous
am I not trying ?
are you not trying ?
is she/he/it not trying ?
are we not trying ?
are you not trying ?
are they not trying ?
Past simple continuous
was I not trying ?
were you not trying ?
was she/he/it not trying ?
were we not trying ?
were you not trying ?
were they not trying ?
Future continuous
will I not be trying ?
will you not be trying ?
will she/he/it not be trying ?
will we not be trying ?
will you not be trying ?
will they not be trying ?
Future perfect continuous
will I not have been trying ?
will you not have been trying ?
will she/he/it not have been trying ?
will we not have been trying ?
will you not have been trying ?
will they not have been trying ?
Present perfect continuous
have I not been trying ?
have you not been trying ?
has she/he/it not been trying ?
have we not been trying ?
have you not been trying ?
have they not been trying ?
Past perfect continuous
had I not been trying ?
had you not been trying ?
had she/he/it not been trying ?
had we not been trying ?
had you not been trying ?
had they not been trying ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not try ?
That do you not try ?
That does she/he/it not try ?
That do we not try ?
That do you not try ?
That do they not try ?
Present perfect
That have I not tried ?
That have you not tried ?
That have she/he/it not tried ?
That have we not tried ?
That have you not tried ?
That have they not tried ?
Simple past
That did I not try ?
That did you not try ?
That did she/he/it not try ?
That did we not try ?
That did you not try ?
That did they not try ?
Past perfect
That had I not tried ?
That had you not tried ?
That had she/he/it not tried ?
That had we not tried ?
That had you not tried ?
That had they not tried ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not try ?
would you not try ?
would she/he/it not try ?
would we not try ?
would you not try ?
would they not try ?
Past
would I not have tried?
would you not have tried?
would she/he/it not have tried?
would we not have tried?
would you not have tried?
would they not have tried?
Present continous
would I not be trying ?
would you not be trying ?
would she/he/it not be trying ?
would we not be trying ?
would you not be trying ?
would they not be trying ?
Past continous
would I not have been trying?
would you not have been trying?
would she/he/it not have been trying?
would we not have been trying?
would you not have been trying?
would they not have been trying?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:1 - provare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io provo
tu provi
egli prova
noi proviamo
voi provate
essi provano
Imperfetto
io provavo
tu provavi
egli provava
noi provavamo
voi provavate
essi provavano
Passato remoto
io provai
tu provasti
egli provò
noi provammo
voi provaste
essi provarono
Passato prossimo
io ho provato
tu hai provato
egli ha provato
noi abbiamo provato
voi avete provato
essi hanno provato
Trapassato prossimo
io avevo provato
tu avevi provato
egli aveva provato
noi avevamo provato
voi avevate provato
essi avevano provato
Trapassato remoto
io ebbi provato
tu avesti provato
egli ebbe provato
noi avemmo provato
voi eveste provato
essi ebbero provato
Futuro semplice
io proverò
tu proverai
egli proverà
noi proveremo
voi proverete
essi proveranno
Futuro anteriore
io avrò provato
tu avrai provato
egli avrà provato
noi avremo provato
voi avrete provato
essi avranno provato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io provi
che tu provi
che egli provi
che noi proviamo
che voi proviate
che essi provino
Passato
che io abbia provato
che tu abbia provato
che egli abbia provato
che noi abbiamo provato
che voi abbiate provato
che essi abbiano provato
Imperfetto
che io provassi
che tu provassi
che egli provasse
che noi provassimo
che voi provaste
che essi provassero
Trapassato
che io avessi provato
che tu avessi provato
che egli avesse provato
che noi avessimo provato
che voi aveste provato
che essi avessero provato
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io proverei
tu proveresti
egli proverebbe
noi proveremmo
voi provereste
essi proverebbero
Passato
io avrei provato
tu avresti provato
egli avrebbe provato
noi avremmo provato
voi avreste provato
essi avrebbero provato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
prova
provi
proviamo
provate
provino
Futuro
-
proverai
proverà
proveremo
proverete
proveranno
INFINITO - attivo
Presente
provare
Passato
avere provato
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
provante
Passato
provato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
provando
Passato
avendo provato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono provato
tu sei provato
egli é provato
noi siamo provati
voi siete provati
essi sono provati
Imperfetto
io ero provato
tu eri provato
egli era provato
noi eravamo provati
voi eravate provati
essi erano provati
Passato remoto
io fui provato
tu fosti provato
egli fu provato
noi fummo provati
voi foste provati
essi furono provati
Passato prossimo
io sono stato provato
tu sei stato provato
egli é stato provato
noi siamo stati provati
voi siete stati provati
essi sono stati provati
Trapassato prossimo
io ero stato provato
tu eri stato provato
egli era stato provato
noi eravamo stati provati
voi eravate stati provati
essi erano statiprovati
Trapassato remoto
io fui stato provato
tu fosti stato provato
egli fu stato provato
noi fummo stati provati
voi foste stati provati
essi furono stati provati
Futuro semplice
io sarò provato
tu sarai provato
egli sarà provato
noi saremo provati
voi sarete provati
essi saranno provati
Futuro anteriore
io sarò stato provato
tu sarai stato provato
egli sarà stato provato
noi saremo stati provati
voi sarete stati provati
essi saranno stati provati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia provato
che tu sia provato
che egli sia provato
che noi siamo provati
che voi siate provati
che essi siano provati
Passato
che io sia stato provato
che tu sia stato provato
che egli sia stato provato
che noi siamo stati provati
che voi siate stati provati
che essi siano stati provati
Imperfetto
che io fossi provato
che tu fossi provato
che egli fosse provato
che noi fossimo provati
che voi foste provati
che essi fossero provati
Trapassato
che io fossi stato provato
che tu fossi stato provato
che egli fosse stato provato
che noi fossimo stati provati
che voi foste stati provati
che essi fossero stati provati
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei provato
tu saresti provato
egli sarebbe provato
noi saremmo provati
voi sareste provati
essi sarebbero provati
Passato
io sarei stato provato
tu saresti stato provato
egli sarebbe stato provato
noi saremmo stati provati
voi sareste stati provati
essi sarebbero stati provati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii provato
sia provato
siamo provati
siate provati
siano provati
Futuro
-
sarai provato
sarà provato
saremo provati
sarete provati
saranno provati
INFINITO - passivo
Presente
essere provato
Passato
essere stato provato
 
 
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
provato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo provato
Passato
essendo stato provato