Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
steer
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
steer
= governare , guidare , manovrare , dirigersi , manzo , indicazione ,
---------------
Vocabulary and phrases
governare
= verbo trans.avere la direzione politica e amministrativa di uno stato
---------------
* Fino dall'otto aprile dell'anno 1583 , l'Illustrissimo ed Eccellentissimo signor don Carlo d'Aragon , Principe di Castelvetrano , Duca di Terranuova , Marchese d'Avola , Conte di Burgeto , grande Ammiraglio , e gran Contestabile di Sicilia , Governatore di Milano e Capitan Generale di Sua Maestà Cattolica in Italia , pienamente informato della intollerabile miseria in che è vivuta e vive questa città di Milano , per cagione dei bravi e vagabondi , pubblica un bando contro di essi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* È questi l'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signor Juan Fernandez de Velasco , Contestabile di Castiglia , Cameriero maggiore di Sua Maestà , Duca della Città di Frias , Conte di Haro e Castelnovo , Signore della Casa di Velasco , e di quella delli sette Infanti di Lara , Governatore dello Stato di Milano , etc .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Non fu però di questo parere l'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signore , il Signor Don Pietro Enriquez de Acevedo , Conte di Fuentes , Capitano , e Governatore dello Stato di Milano ; non fu di questo parere , e per buone ragioni .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In quel giorno l'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signore , il Signor Don Giovanni de Mendozza , Marchese de la Hynoiosa , Gentiluomo etc . , Governatore etc . , pensò seriamente ad estirparlo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma questi vissero ancora per ricevere , il 24 decembre dell'anno 1618 , gli stessi e più forti colpi dall'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signore , il Signor Don Gomez Suarez de Figueroa , Duca di Feria , etc . , Governatore etc .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Però , non essendo essi morti neppur di quelli , l'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signore , il Signor Gonzalo Fernandez di Cordova , sotto il cui governo accadde la passeggiata di don Abbondio , s'era trovato costretto a ricorreggere e ripubblicare la solita grida contro i bravi , il giorno 5 ottobre del 1627 , cioè un anno , un mese e due giorni prima di quel memorabile avvenimento .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ne accenneremo soltanto una del 13 febbraio dell'anno 1632 , nella quale l'Illustrissimo ed Eccellentissimo Signore , el Duque de Feria , per la seconda volta governatore , ci avvisa che le maggiori sceleraggini procedono da quelli che chiamano bravi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Con tutto ciò , anzi in gran parte a cagion di ciò , quelle gride , ripubblicate e rinforzate di governo in governo , non servivano ad altro che ad attestare ampollosamente l'impotenza de' loro autori ; o , se producevan qualche effetto immediato , era principalmente d'aggiunger molte vessazioni a quelle che i pacifici e i deboli già soffrivano da' perturbatori , e d'accrescer le violenze e l'astuzia di questi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* È un caso chiaro , contemplato in cento gride , e . . .appunto , in una dell'anno scorso , dell'attuale signor governatore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tra i ringraziamenti , Renzo tentò pure di fargli ricevere qualche danaro ; ma quello , al pari del barcaiolo , aveva in mira un'altra ricompensa , più lontana , ma più abbondante: ritirò le mani , anche lui , e , come fuggendo , corse a governare la sua bestia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La donna che andò ad accompagnarla in camera , era una vecchia di casa , stata già governante del principino , che aveva ricevuto appena uscito dalle fasce , e tirato su fino all'adolescenza , e nel quale aveva riposte tutte le sue compiacenze , le sue speranze , la sua gloria .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E quegli occhi governavano le sue mosse e il suo volto , come per mezzo di redini invisibili .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nell'assenza del governatore don Gonzalo Fernandez de Cordova , che comandava l'assedio di Casale del Monferrato , faceva le sue veci in Milano il gran cancelliere Antonio Ferrer , pure spagnolo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Finalmente i decurioni (un magistrato municipale composto di nobili , che durò fino al novantasei del secolo scorso) informaron per lettera il governatore , dello stato in cui eran le cose: trovasse lui qualche ripiego , che le facesse andare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il vicario di provvisione , eletto ogn'anno dal governatore tra sei nobili proposti dal Consiglio de' decurioni , era il presidente di questo , e del tribunale di provvisione ; il quale , composto di dodici , anche questi nobili , aveva , con altre attribuzioni , quella principalmente dell'annona .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* (In cima alle gride si metteva allora l'arme del governatore ; e in quella di don Gonzalo Fernandez de Cordova , spiccava un re moro incatenato per la gola) .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Bene , bene ; e badar che paghino ; e tutti que' discorsi che fanno , sul vicario di provvisione e il governatore e Ferrer e i decurioni e i cavalieri e Spagna e Francia e altre simili corbellerie , far vista di non sentire ; perché , se si contraddice , la può andar male subito ; e se si dà ragione , la può andar male in avvenire: e già sai anche tu che qualche volta quelli che le dicon più grosse . . .Basta ; quando si senton certe proposizioni , girar la testa , e dire: vengo ; come se qualcheduno chiamasse da un'altra parte .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* (Era una consulta , composta allora di tredici personaggi di toga e di spada , da cui il governatore prendeva parere , e che , morendo uno di questi , o venendo mutato , assumeva temporaneamente il governo) .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Parlò della corte , del conte duca , de' ministri , della famiglia del governatore ; delle cacce del toro , che lui poteva descriver benissimo , perché le aveva godute da un posto distinto ; dell'Escuriale di cui poteva render conto a un puntino , perché un creato del conte duca l'aveva condotto per tutti i buchi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Una volta che costui ebbe a sgomberare il paese , la segretezza che usò , il rispetto , la timidezza , furon tali: attraversò la città a cavallo , con un seguito di cani , a suon di tromba ; e passando davanti al palazzo di corte , lasciò alla guardia un'imbasciata d'impertinenze per il governatore " .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nelle regole che stabilì per l'uso e per il governo della biblioteca , si vede un intento d'utilità perpetua , non solamente bello in sé , ma in molte parti sapiente e gentile molto al di là dell'idee e dell'abitudini comuni di quel tempo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Attento e infaticabile a disporre e a governare , dove riteneva che fosse suo dovere il farlo , sfuggì sempre d'impicciarsi negli affari altrui ; anzi si scusava a tutto potere dall'ingerirvisi ricercato: discrezione e ritegno non comune , come ognuno sa , negli uomini zelatori del bene , qual era Federigo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Però non ometteremo di notare un'altra singolarità di quella bella vita: che , piena come fu d'attività , di governo , di funzioni , d'insegnamento , d'udienze , di visite diocesane , di viaggi , di contrasti , non solo lo studio c'ebbe una parte , ma ce n'ebbe tanta , che per un letterato di professione sarebbe bastato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Gli disse in succinto di che si trattava ; e se saprebbe trovar subito una buona donna che volesse andare in una lettiga al castello , a prender Lucia: una donna di cuore e di testa , da sapersi ben governare in una spedizione così nuova , e usar le maniere più a proposito , trovar le parole più adattate , a rincorare , a tranquillizzare quella poverina , a cui , dopo tante angosce , e in tanto turbamento , la liberazione stessa poteva metter nell'animo una nuova confusione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'ordine , la specie di governo stabilito là dentro da lui in tant'anni , con tante cure , con un tanto singolare accoppiamento d'audacia e di perseveranza , ora l'aveva lui medesimo messo in forse , con poche parole ; la dipendenza illimitata di que' suoi , quel loro esser disposti a tutto , quella fedeltà da masnadieri , sulla quale era avvezzo da tanto tempo a riposare , l'aveva ora smossa lui medesimo ; i suoi mezzi , gli aveva fatti diventare un monte d'imbrogli , s'era messa la confusione e l'incertezza in casa ; eppure aveva sonno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il governatore di Milano e capitano generale in Italia , don Gonzalo Fernandez di Cordova , aveva fatto un gran fracasso col signor residente di Venezia in Milano , perché un malandrino , un ladrone pubblico , un promotore di saccheggio e d'omicidio , il famoso Lorenzo Tramaglino , che , nelle mani stesse della giustizia , aveva eccitato sommossa per farsi liberare , fosse accolto e ricettato nel territorio bergamasco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* I veneziani non volevan moversi , e nemmeno dichiararsi , se prima un esercito francese non fosse calato in Italia ; e , aiutando il duca sotto mano , come potevano , con la corte di Madrid e col governatore di Milano stavano sulle proteste , sulle proposte , sull'esortazioni , placide o minacciose , secondo i momenti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il carico di supplire all'enorme differenza era stato imposto alla città ; ma il Consiglio de' decurioni , che l'aveva assunto per essa , deliberò , lo stesso giorno 23 di novembre , di rappresentare al governatore l'impossibilità di sostenerlo più a lungo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E il governatore , con grida del 7 di dicembre , fissò il prezzo del riso suddetto a lire dodici il moggio: a chi ne chiedesse di più , come a chi ricusasse di vendere , intimò la perdita della derrata e una multa altrettanto valore , et maggior pena pecuniaria et ancora corporale sino alla galera , all'arbitrio di S .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La moltitudine aveva voluto far nascere l'abbondanza col saccheggio e con l'incendio ; il governo voleva mantenerla con la galera e con la corda .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E in quanto alle gride , dopo l'ultima che abbiam citata del 22 dello stesso mese , non ne troviamo altre in materia di grasce ; sian esse perite , o siano sfuggite alle nostre ricerche , o sia finalmente che il governo , disanimato , se non ammaestrato dall'inefficacia di que' suoi rimedi , e sopraffatto dalle cose , le abbia abbandonate al loro corso .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* 16) , di rappresentare al governatore lo spaventoso pericolo che sovrastava al paese , se quella gente ci passava , per andare all'assedio di Mantova , come s'era sparsa la voce .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Veniva rimosso per i cattivi successi della guerra , della quale era stato il promotore e il capitano ; e il popolo lo incolpava della fame sofferta sotto il suo governo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'aveva principalmente col governatore , a cui sarebbe toccato a far di tutto , per tener lontani i flagelli dal paese , ed era lui che ce gli attirava: tutto per il gusto di far la guerra .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Questa è la mia governante . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Arrivati il 14 di novembre , dato ragguaglio , a voce e di nuovo in iscritto , al tribunale , ebbero da questo commissione di presentarsi al governatore , e d'esporgli lo stato delle cose .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Due o tre giorni dopo , il 18 di novembre , emanò il governatore una grida , in cui ordinava pubbliche feste , per la nascita del principe Carlo , primogenito del re Filippo IV , senza sospettare o senza curare il pericolo d'un gran concorso , in tali circostanze: tutto come in tempi ordinari , come se non gli fosse stato parlato di nulla .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era quest'uomo , come già s'è detto , il celebre Ambrogio Spinola , mandato per raddirizzar quella guerra e riparare agli errori di don Gonzalo , e incidentemente , a governare ; e noi pure possiamo qui incidentemente rammentar che morì dopo pochi mesi , in quella stessa guerra che gli stava tanto a cuore ; e morì , non già di ferite sul campo , ma in letto , d'affanno e di struggimento , per rimproveri , torti , disgusti d'ogni specie ricevuti da quelli a cui serviva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ai decurioni faceva pure istanza il gran cancelliere , per ordine anche del governatore , ch'era andato di nuovo a metter l'assedio a quel povero Casale ; faceva istanza il senato , perché pensassero alla maniera di vettovagliar la città , prima che dilatandovisi per isventura il contagio , le venisse negato pratica dagli altri paesi ; perché trovassero il mezzo di mantenere una gran parte della popolazione , a cui eran mancati i lavori .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nel lazzeretto , dove la popolazione , quantunque decimata ogni giorno , andava ogni giorno crescendo , era un'altra ardua impresa quella d'assicurare il servizio e la subordinazione , di conservar le separazioni prescritte , di mantenervi in somma o , per dir meglio , di stabilirvi il governo ordinato dal tribunale della sanità: ché , fin da' primi momenti , c'era stata ogni cosa in confusione , per la sfrenatezza di molti rinchiusi , per la trascuratezza e per la connivenza de' serventi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il tribunale e i decurioni , non sapendo dove battere il capo , pensaron di rivolgersi ai cappuccini , e supplicarono il padre commissario della provincia , il quale faceva le veci del provinciale , morto poco prima , acciò volesse dar loro de' soggetti abili a governare quel regno desolato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Certo , una tale dittatura era uno strano ripiego ; strano come la calamità , come i tempi ; e quando non ne sapessimo altro , basterebbe per argomento , anzi per saggio d'una società molto rozza e mal regolata , il veder che quelli a cui toccava un così importante governo , non sapesser più farne altro che cederlo , né trovassero a chi cederlo , che uomini , per istituto , il più alieni da ciò .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Le persone ricoverate in quel luogo , durante i sette mesi che il padre Felice n'ebbe il governo , furono circa cinquantamila , secondo il Ripamonti ; il quale dice con ragione , che d'un uomo tale avrebbe dovuto ugualmente parlare , se in vece di descriver le miserie d'una città , avesse dovuto raccontar le cose che posson farle onore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* S'aggiunga che , fin dall'anno antecedente , era venuto un dispaccio , sottoscritto dal re Filippo IV , al governatore , per avvertirlo ch'erano scappati da Madrid quattro francesi , ricercati come sospetti di spargere unguenti velenosi , pestiferi: stesse all'erta , se mai coloro fossero capitati a Milano .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il governatore aveva comunicato il dispaccio al senato e al tribunale della sanità ; né , per allora , pare che ci si badasse più che tanto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Né si disse soltanto allora: tutte le memorie de' contemporanei che parlano di quel fatto (alcune scritte molt'anni dopo) , ne parlano con ugual sicurezza: e la storia sincera di esso , bisognerebbe indovinarla , se non si trovasse in una lettera del tribunale della sanità al governatore , che si conserva nell'archivio detto di san Fedele ; dalla quale l'abbiamo cavata , e della quale sono le parole che abbiam messe in corsivo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nella grida stessa però , nessun cenno , almen chiaro , di quella ragionevole e acquietante congettura , che partecipavano al governatore: silenzio che accusa a un tempo una preoccupazione furiosa nel popolo , e in loro una condiscendenza , tanto più biasimevole , quanto più poteva esser perniciosa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Divenendo sempre più difficile il supplire all'esigenze dolorose della circostanza , era stato , il 4 di maggio , deciso nel consiglio de' decurioni , di ricorrer per aiuto al governatore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E , il 22 , furono spediti al campo due di quel corpo , che gli rappresentassero i guai e le strettezze della città: le spese enormi , le casse vote , le rendite degli anni avvenire impegnate , le imposte correnti non pagate , per la miseria generale , prodotta da tante cause , e dal guasto militare in ispecie ; gli mettessero in considerazione che , per leggi e consuetudini non interrotte , e per decreto speciale di Carlo V , le spese della peste dovevan essere a carico del fisco: in quella del 1576 avere il governatore , marchese d'Ayamonte , non solo sospese tutte le imposizioni camerali , ma data alla città una sovvenzione di quaranta mila scudi della stessa Camera ; chiedessero finalmente quattro cose: che l'imposizioni fossero sospese , come s'era fatto allora ; la Camera desse danari ; il governatore informasse il re , delle miserie della città e della provincia ; dispensasse da nuovi alloggiamenti militari il paese già rovinato dai passati .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il governatore scrisse in risposta condoglianze , e nuove esortazioni: dispiacergli di non poter trovarsi nella città , per impiegare ogni sua cura in sollievo di quella ; ma sperare che a tutto avrebbe supplito lo zelo di que' signori: questo essere il tempo di spendere senza risparmio , d'ingegnarsi in ogni maniera .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Qualche tempo dopo , nel colmo della peste , il governatore trasferì , con lettere patenti , la sua autorità a Ferrer medesimo , avendo lui , come scrisse , da pensare alla guerra .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il 4 di luglio , come trovo in un'altra lettera de' conservatori della sanità al governatore , la mortalità giornaliera oltrepassava i cinquecento .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* I primi erano addetti ai servizi più penosi e pericolosi della pestilenza: levar dalle case , dalle strade , dal lazzeretto , i cadaveri ; condurli sui carri alle fosse , e sotterrarli ; portare o guidare al lazzeretto gl'infermi , e governarli ; bruciare , purgare la roba infetta e sospetta .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Erano a costoro prescritte strettissime regole , intimate severissime pene , assegnati posti , dati per superiori de' commissari , come abbiam detto ; sopra questi e quelli eran delegati in ogni quartiere , magistrati e nobili , con l'autorità di provveder sommariamente a ogni occorrenza di buon governo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Due illustri e benemeriti scrittori hanno affermato che il cardinal Federigo dubitasse del fatto dell'unzioni (Muratori ; Del governo della peste , Modena , 1714 , pag .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tra le carte del tempo della peste , che si conservano nell'archivio nominato di sopra , c'è una lettera (senza alcun altro documento relativo) in cui il gran cancelliere informa , sul serio e con gran premura , il governatore d'aver ricevuto un avviso che , in una casa di campagna de' fratelli Girolamo e Giulio Monti , gentiluomini milanesi , si componeva veleno in tanta quantità , che quaranta uomini erano occupati en este exercicio , con l'assistenza di quattro cavalieri bresciani , i quali facevano venir materiali dal veneziano , para la fàbrica del veneno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era quel padre Michele che abbiam detto essere stato dato per compagno nel governo al padre Felice .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il bello era a sentirlo raccontare le sue avventure: e finiva sempre col dire le gran cose che ci aveva imparate , per governarsi meglio in avvenire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Una notte di tempesta, bordeggiando presso le Due Riviere, il luntro s'era capovolto e poi era sparito, coi tre uomini che lo governavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Chiudere la porta in faccia a quegli ingegneri governativi che venivan per dovere d'ufficio, non poteva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E, oltre l'estaglio, le tasse governative d'ogni sorta; e poi l'obbligo di costruire, non solo le gallerie inclinate per l'accesso alla zolfara e quella per la ventilazione e i pozzi per l'estrazione e l'eduzione delle acque; ma anche i calcheroni, i forni, le strade, i caseggiati e quanto mai potesse occorrere alla superficie per l'esercizio della zolfara.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Neanche l'amara consolazione di rivederlo per l'ultima volta! Le quattro sorelle maritate e i cognati, dopo averlo in fretta in furia ragguagliato della sciagura fulminea e avergli rinfacciato con certi versacci di sdegno, anzi di schifo, di abominazione, che i preti suoi colleghi di Montelusa avevano preteso dal moribondo ventimila lire, venti, ventimila lire per amministrargli i santi sacramenti, come se la buon'anima non avesse già donato abbastanza a opere pie, a congregazioni di carità, e lastricato di marmo due chiese, edificato altari, regalato statue e quadri di santi, profuso a piene mani denari per tutte le feste religiose; se n'erano andati via, sbuffanti, indignati, dichiarandosi stanchi morti di tutto quello che avevano fatto in quei due giorni tremendi; e lo avevano lasciato solo, là, solo, santo Dio, con la governante, piuttosto...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Indicò con un gesto disperato alla giovine governante napoletana quei quattro dormienti là.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nel peggior dei casi, rimanere a Potenza - nel peggiore dei casi, bada! Orbene, il Governo mi lasciò a Potenza, capisci? A Potenza, a Potenza! Economie...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Di Udine, poi, non ti parlo: ci sono stato addirittura; ci son voluto andare per tre giorni, e ho veduto tutto, tutto esaminato: ho cercato di viverci tre giorni la vita che avrei potuto viverci, se il Governo assassino non m'avesse lasciato a Potenza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lui, di solito cosí timido, cosí ossequente, cosí misurato nelle espressioni, si lasciò scappare parole di fuoco contro la burocrazia, contro l'amministrazione dello Stato, anche contro il Ministro, contro tutto il Governo, che gli mandava a monte il viaggio di nozze.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non perché avessero in odio il sesso femminile: discorrendo di donne e di pigliar moglie, riconoscevano anzi, in astratto, che lo stato coniugale (fondato - beninteso - nell'onestà e governato dalla pace e dall'amore) era preferibile alla vita da scapolo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non aveva il governo di quel suo corpaccio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
a lui, se non era piú consigliere) quanto per lo spettacolo stomachevole che il Governo dava all'intera nazione trescando spudoratamente col partito socialista, fino a darla vinta a quei quattro mascalzoni che a Costanova andavano per via col garofano rosso all'occhiello, protetti dall'on.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A Costanova era re; la sua casa, una reggia; teneva in campagna una numerosa scorta di campieri in divisa, ch'erano come il suo esercito; tutti gli abitanti, tranne quel pugno di buffoni capitanati dal repubblicano Leopoldo Paroni, eran per lui piú sudditi che elettori; aveva una scuderia magnifica, una muta di cani preziosa; amava le donne, amava la caccia; e dunque chi piú Vittorio Emanuele di lui? Ora, durante l'ultima amministrazione, qualcuno degli assessori aveva dovuto commettere qualche piccola sciocchezza amministrativa: il cavalier Decenzio non sapeva bene: era re, lui: regnava e non governava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tutto quello che lei vede qua, mio, mio, mio, fatto col denaro mio, lo sappia! E se si vuole prendere il disturbo d'affacciarsi un pochino alla finestra, le faccio vedere là l'edificio delle scuole, che ho fatto levare io di pianta e costruire a mie spese e arredare di tutto punto: io! E ci sono anche le scuole tecniche che il signor Mazzarini, deputato del collegio, non è stato buono a ottenere dal Governo, com'era d'obbligo, e che mantengo io, a mie spese: io! Se si vuole alzare un pochino e affacciare alla finestra, le faccio vedere, piú là, un altro edificio, l'ospedale, costruito, arredato e mantenuto anche da me, a mie spese...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Gliel'ho detto, che cosa ho fatto io! E ci sono le prove lí: c'è tutto il paese che può rispondere per me! Chi è lei? che cosa vuole da me? - Io rappresento qua il Governo! - rispose infoscandosi il commendator Zegretti, e poggiò ambo le mani su la scrivania.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Cappadona si scrollò tutto, tre volte: - Ma nossignore! ma che Governo! ma non ci creda! glielo dico io che cosa rappresenta lei qua.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Partito Marruchino, si diede tutta al governo dei poderi e delle case, come un uomo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Conosceva una persona sola, fatta apposta per pensare ai casi suoi e anche a quelli di tutti loro: donna Sabetta, la sua governante, intesa donna Bebé, o donna Be', come lei per far piú presto la chiamava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per mio padre, veniva; non già per me; veniva per aiutare la mia vecchia governante a curare, a ripulire il mio povero padre, di là...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Stava qui, nel quartierino accanto, e s'era fatta amica della mia governante, con la quale si lagnava del marito imbecille, che sempre la rimbrottava di non esser buona a dargli un figliuolo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Giunto in prossimità di Piazza San Pantaleo, prendeva quell'aria astratta, perché solito - prima di imboccare la Via del Governo Vecchio, ove abitava - d'entrare (furtivamente, secondo la sua intenzione) in una pasticceria, donde poco dopo usciva con un cartoccio in mano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Indignato, su le furie, quel giorno stesso, Bernardino Lamis con sei ceste di libri superstiti e tre rustiche scansie, un gran crocefisso di cartone, una cassa di biancheria, tre seggiole, un ampio seggiolone di cuojo, la scrivania alta e un lavamano, se n'era andato ad abitare - solo - in quelle due stanzette di via Governo Vecchio, dopo aver imposto alla cognata di non farsi vedere mai piú da lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma far la roba è niente: a governarla ti voglio! E dunque gli ulivi si governano ogni tre anni con tre o quattro corbelli di sugo sostanzioso, pecorino? Sí? davvero? Oh che piacere! E gli sorrisi anche quando in cantina, con un'aria da Carlomagno, mi mostrò quattro lunghe andane di botti, e anche lí mi spiegò come valga piú saper governare il tino che la botte e com'egli facesse piú colorito il vino e come gli accrescesse forza e corpo mescolandovi certe qualità d'uve scelte, spicciolate, ammostate da sé, senza mai erbe, mai foglie di sambuco o di tiglio, mai tannino o gesso o catrame.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ho speranza, compare, che debba essere la mia salvezza, per via di non so che scavi che ci vuol fare il Governo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Già il Governatore m'ha fatto sapere che vuol parlare con me.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- C'è bisogno di morire? Tanto, la berretta dovete levarvela in presenza del Governatore.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se non che, la balia che lo aveva allevato e che, rimasta vedova e sola, era venuta a trovarlo per star con lui, da governante ora e da serva rientrando in casa con la spesa giornaliera, s'era scagliata addosso a quella femmina, le aveva strappato il ragazzo dalle braccia; e il povero Dolfino, atterrito, aveva sentito ripetere dalla sua balia a colei che si diceva sua madre turpi parole, per cui le due donne eran venute alle mani, e n'era seguita una scena orribile, dopo la quale egli aveva dovuto mettersi a letto assalito da una violentissima febbre.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E chi dunque, chi dunque aveva il governo del mondo, di questa sciaguratissima vita degli uomini? Una pigna.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
la pigna, - balbettò, - la pigna che governa il mondo...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La signorina Lydia Venturi, rimasta come governante e lettrice del giovane marchese, lo ricordava bene.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La figlia Vittoria - o Bittò, come il padre la chiamava, - rossa di pelo, gigantesca come la madre morta nel darla alla luce, fino a trent'anni non aveva mai avuto un pensiero per sé, tutta intesa, col padre, ai lavori della campagna, al governo della masseria, alla vendita dei raccolti ammontati nei vasti magazzini polverosi, di cui teneva appese alla cintola le chiavi, bruciata dal sole e sudata, sempre con qualche festuca di paglia tra i cerfugli arruffati.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Come ingegnere governativo, addetto alla sorveglianza dei lavori del porto, c'era laggiú un certo omino alto poco piú d'un metro, calvo, miope, panciutello, ma pieno d'ingegno e di spirito, che rideva lui per primo della sua piccolezza, come Margherita, adesso, della sua altezza: l'ingegnere Cosimo Todi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Una lega italiana ,lungi dall' intimidare , aggiungerebbe spiriti audaci ed audacia ai nostri governi (Gioberti)
---------------
Mentre il governo può credermi complice , i cittadini possono malignarmi come rivelatore del segreto . (Foscolo)
---------------
Seppi ch’e’ veniva a addottorarsi in lettere per avere una cattedra: povero; protetto dagli opposti al governo, allora potenti. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Francesi potrebbero essere di governo: ma d’ingegno e di lingua, italiani: e dai Bretoni (che a chi loro parla francese non degnan rispondere) imparar da’ Bretoni ad amare la tradizione de’ padri loro; e a’ Francesi rendersi rispettabili rispettando se stessi.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Pur nondimeno, prima d’accettare, rammentò egli al ministro Guizot le opinioni sue differenti da certi atti dei governanti la Francia, e indicò lo scritto dov’egli le aveva esposte: delatore di sé. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Questi eran già sufficienti indizi, là dentro, del bizzarro governo d'un poeta. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Viveva parcamente a Como con una vecchia governante e i suoi risparmi passavano a casa Rigey. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Se tu avessi veduto le lettere che mi scriveva nel 1848! Ma è impiegato del Governo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Nei sette anni che visse ancora si governò per modo da non lasciare un soldo al suo unico figlio Franco, il quale rimase con una ventina di mila svanziche, la sostanza di sua madre, morta nel metterlo alla luce. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il Gilardoni notò quell'occhiata e siccome si trattava di un libro proibito dal Governo, appena avviata la conversazione, lo prese quasi per istinto e se lo tenne sulle ginocchia in modo che colui non potesse leggerne il titolo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Sì, è un paese di pace; e poi adesso, nelle città, chi ha servito il Governo, è inutile, non si trova bene. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Casa Puttini, simile nella sua piccola faccia signorile al piccolo vecchio padrone che la governava in abito nero e cravattone bianco, stava poco più giù della orgogliosa mole di casa Pasotti, sulla via di Albogasio Inferiore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Sua madre era vissuta piuttosto per il mondo futuro che per questo, si era governata in ogni azione, in ogni parola, in ogni pensiero secondo quel fine. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Governo di una promozione in loco, avrebbe dovuto esercitare sui nipoti una influenza migliore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Così avveniva talvolta al buon arciprete di pescar mentalmente una sede episcopale; al Signoron di pescare un bosco ch'era stato dei suoi avi, al cuoco di pescare una certa tinca rosea e bionda della montagna, al Cüstant di pescare una commissione del Governo per dare il bianco al picco di Cressogno. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Davvero, egli non aveva coscienza di sé come di un organismo distinto dall'organismo governativo austriaco. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ciò faceva andar sulle furie la governante, regolarmente, ad ogni ritorno in Valsolda. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ma la governante fu beata di non aversi più ad ammazzare per la polvere e le ragnatele, ma l'ortolano vantò senza fine le opere miracolose del signor don Franco ed egli stesso comincio presto ad abituarsi ai nuovi aspetti della sua casa, a guardar senza malevolenza il cupolino della terrazza che gli faceva comodo per l'ombra. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Euh, vott o des biccièr!», borbottò la governante che udì, entrando, questa spacconata d'intemperanza del suo misuratissimo padrone. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella e Franco sapevano che fra gli agenti governativi di Porlezza v'era un galantuomo il quale nel 1849 e nel 1850 aveva salvato parecchi patrioti avvertendoli segretamente; ma sapevano pure che quel galantuomo là non conosceva l'ortografia né la grammatica. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Quanto al Commissario, si sapeva che era uno dei più tristi e maligni arnesi del Governo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La fuga del nipote sarebbe stata una confessione e, per un Governo come l'austriaco, un buon pretesto di colpir lo zio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Con gli artigli L'ingegnere in capo non si accorse di nulla, e due giorni dopo, spirata la sua licenza, se n'andò via in barca, pacifico nel suo soprabitone grigio da viaggio, insieme alla Cia, la sua governante. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Mi dicano se tengono armi o pubblicazioni sediziose o carte, sia stampate che manoscritte, ostili all'Imperial Regio Governo.» Franco rispose forte: «No». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
L'aggiunto esaminò ogni cosa minutamente, scoperse fra le monete della scodellina uno scudo di Carlo Alberto e un pezzo di quaranta lire del Governo Provvisorio di Lombardia. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Giustina, cugino del Maironi, addetto al governo del feld-maresciallo Radetzky in Verona sino al 1853 e passato 1 poi col padrone a Milano, scendeva a casa Maironi dalla carrozza dell'I. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Una dama lombarda devota all'Austria era un animale raro e di gran pregio agli occhi dell'Imperial Regio Governo: ogni leale funzionario le doveva la più ossequiosa galanteria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella gli aveva espresso in passato il suo dispiacere che Franco subisse la influenza di sua moglie e del Ribera, il suo stupore che il Governo tenesse al proprio stipendio uno che nel 1848 aveva fatto apertamente il liberale e la cui famiglia, specialmente quella signorina della trappola, professava il più sfacciato liberalismo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ora ella voleva bene servirsi del Governo per i suoi rancori privati, ma, per principio, non si riconosceva obbligata mai di gratitudine a nessuno. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il governo austriaco, saggiando un impiegato malfido, aveva fatto il proprio interesse. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La vecchia voleva un favore e per averlo doveva piegarsi a baciar le unghie benefiche del Governo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella ha fornito per mezzo mio e per mezzo del signor Commissario di Porlezza preziose informazioni al Governo, il quale Le tien conto delle Sue benemerenze. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella deve capire senz'altro, marchesa, che non è il caso di dispiaceri e che anzi ha un obbligo particolare verso il Governo.» La marchesa non s'era mai udita parlare così alto e con tanta formidabile autorità. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Aveva poi soggiunto che s'era voluto iniziare un processo contro di lui ma che in vista dei lunghi e lodevoli servigi prestati al Governo si limitava a togliergli l'ufficio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Nel minuscolo salottino assediato dall'inverno Luisa stava mettendo, ginocchioni, un fazzoletto al collo di Maria, Franco aspettava col cappuccio di sua moglie in mano e la Cia, la vecchia governante, col cappello in testa e le mani nel manicotto, andava brontolando al suo padrone: «Che signore è mai Lei! Cosa vuol fare qui solo a casa?». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ma su questo pensiero non voleva fermarsi, almeno prima di aver considerato il torto di lui altrove, di fronte all'idea di giustizia; e là lo sentiva, con amarezza eppur non senza compiacimento, inferiore a sé, governato da sentimenti che procedevano dalla fantasia, mentre il sentimento suo proprio era penetrato di ragione. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Governo abbia paura di Lei. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ore amare L'ultimo dì dell'anno, mentre Franco stava scrivendo le minutissime istruzioni che intendeva lasciare a sua moglie per il governo del giardinetto e dell'orto, mentre lo zio rileggeva per la decima volta la sua favorita Storia della diocesi di Como, Luisa uscì a passeggio con Maria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Credi che non ti capisca? Io mangio il pane del Governo e devo tenermi chiuso nel cuore ciò che penso, ma del resto son con te, sospiro il momento in cui certi colori cederanno il posto a certi altri. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ma sappilo bene! Io disprezzo il danaro della nonna quanto il danaro del Governo: e siccome questa signora ha la fortuna di essere la madre di mio padre, mai, capisci, mai, e adoperi ella pure contro di noi tutte le bassezze, tutte le perfidie che vuole, mai non userò una carta che la disonora! Sono troppo superiore a lei! Va' e dille questo a nome mio e dille che si riprenda le sue offerte perché le sdegno! Buona sera.» Lasciò Pasotti sbalordito e se n'andò tutto tremante di sovreccitazione e di collera, dimenticò di ripigliar la sua lanterna, discese al buio, a gran passi, non sapendo né curando affatto dove mettesse i piedi, esclamando di tempo in tempo, buttando fuori ciò che aveva dentro di rovente: pezzi d'ira contro il Gilardoni, pezzi di accusa contro Luisa. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Mi sono sempre sentita diversa e staccata da te», riprese Luisa, «nel sentimento che deve governare tutti gli altri. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Tutti poverissimi, non avevano mai voluto pigliar un soldo dal governo piemontese a titolo di sussidio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Perché sarebbe orribile che l'universo non avesse un governo di giustizia! Quella notte, dunque, io ti ho potuto solamente dire che intendevo la religione in un modo diverso da te, che gli atti di fede cristiana e le preghiere non mi parevano essenziali all'idea religiosa ma l'amore e l'azione per quelli che soffrono, sì! Ma lo sdegno e l'azione contro coloro che fanno soffrire, sì! E tu vuoi ritornare nel tuo silenzio? Ma no, non lo devi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il pensiero di lei poteva parere più grande, l'intelletto di lei poteva parere più forte; ma Colui che meglio è conosciuto dalle generazioni umane quanto più ascendono nella civiltà e nella scienza; Colui che consente venire onorato da ciascuna generazione secondo il poter suo e che gradatamente trasforma ed alza gl'ideali dei popoli, servendosi per il governo della terra, nel tempo opportuno, anche degl'ideali inferiori e perituri; Colui ch'essendo la Pace e la Vita sofferse venir chiamato il Dio degli eserciti, aveva impresso il segno del Suo giudizio sul viso della donna e sul viso dell'uomo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ci siamo fatti onore nel 1848, ehi! Goito, Santa Lucia, Governolo, Volta! Adesso tocca a Loro.» «Faremo il possibile.» Luisa ebbe un lieve brivido. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Al primo annunzio della neutralità dichiarata dall’Italia nel conflitto europeo ebbe perciò un fremito d’ira contro il governo italiano.
---------------
– Pensi forse che al primo annunzio della dichiarazione di neutralità da parte dell’Italia io mi scagliai contro il governo?
---------------
– Perché il Governo ha fatto già presso tutti i mercanti la requisizione...(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
S'era cementata nell'inferno dei battelli sottomarini, entro il chiuso scafo ove non è per l'uomo altro posto che il posto di manovra o di combattimento, tra i fumi dell'olio bruciato, tra i vapori della benzina, tra i miscugli d'idrogeno e d'ossigeno svolti dagli accumulatori elettrici, nel pericolo assiduo dello scoppio, nella tenebra improvvisa causata dal corto circuito, nella lotta costante dell'attenzione contro il tossico sonnifero dell'anidride carbonica, nel silenzio sostenuto per ore lunghe come giorni con l'occhio fiso ai quadranti indicatori, con l'orecchio teso al linguaggio metallico degli apparecchi di misura e di governo. Ben quivi entrambi avevano cominciato ad acquistare il senso della terza dimensione manovrando i timoni orizzontali e correggendo per innumerevoli esperienze l'instabilità nel verso dell'asse, che a ogni più lieve causa drizza lo scafo per prua fuori dell'acqua o lo piega a dar di becco nel fondo. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Giulio Cambiaso non aveva mai sentita così piena la concordanza fra la sua macchina e il suo scheletro, fra la sua volontà addestrata e quella forza congegnata, tra il suo moto istintivo e quel moto meccanico. Dalla pala dell'elica al taglio del governale, tutta la membratura volante gli era come un prolungamento e un ampliamento della sua stessa vita. Quando si curvava su la leva a manovrare contro un colpo un salto un buffo, quando inchinava il corpo verso l'interno del circolo nel veleggio roteante per muovere con la pressione dell'anca il congegno inteso a inflettere la velatura estrema, quando nell'andare all'orza manteneva l'equilibrio con un bilanciamento infallibile intorno al centro di stabilità e trovava a volta a volta il modo di trasporre l'asse del volo, egli credeva esser congiunto ai suoi due bianchi trapezii con nessi vivi come i muscoli pettorali degli avvoltoi che avea veduto piombarsi dalle rocce del Mokattam o aggirarsi su l'acquitrino di Sakha. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Con una grazia ostinata ella gli andava strisciando sul viso la pelurie delle braccia che odoravano forte come i sacchetti da odore perché ella li aveva inondati d'essenza. Egli era insensibile alla carezza; e i suoi lineamenti divenivano sempre più ermetici. «Tutto è pronto. Attendo il levare del sole. Il mio amico, agitando un guidone su la duna, mi fa segno che il disco è apparso. Tutto è già in moto, tutto vibra e romba. Al comando, i meccanici abbandonano. Eccomi nell'aria. Filo dritto verso il mare; mi sollevo a grado a grado; supero la duna, odo l'augurio amichevole; vedo le acque sotto di me; lascio alla mia destra la torpediniera che col suo fumo denso mi oscura il sole. Nessun turbamento, nessun mutamento. Tutto è tranquillo in me, intorno a me. Non una bava di vento, e per ciò non una manovra di governo o d'inflessione. Le mani oziose, inerti. Non ho il senso del volo. Mi sembra d'essere immobile. Vedo l'onda, sempre la medesima onda....»
---------------
* Straziato da questo esilio, ch'era d'un passo e infinito, dalla sua stessa vita, la quale, ecco, viveva là, fuori di lui, innanzi a lui, e lo lasciava spettatore inerte della sua propria miseria, della sua nullità adesso, Giustino ebbe un impeto d'orgoglio e pensò che - sì - seguitava ad andare da sé l'opera sua; ma come? non certo come se ci fosse lui ancora, a dirigerla, a sorvegliarla, a governarla, a sorreggerla da tutte le parti! Davvicino avrebbe voluto vedere com'essa seguitava ad andare senza di lui! Che preparazione aveva avuto quella prima del nuovo dramma? Appena appena ne avevano parlato i giornali della sera avanti e della mattina... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mia madre, inetta al governo dell’eredità, dovette affidarlo a uno che, per aver ricevuto tanti beneficii da mio padre fino a cangiar di stato, stimo dovesse sentir l’obbligo di almeno un po’ di gratitudine, la quale, oltre lo zelo e l’onestà, non gli sarebbe costata sacrifizii d’alcuna sorta, poiché era lautamente remunerato,
---------------
* Allegri tutti, anzi felici, noi potremmo essere a un sol patto, secondo un avvocatino imperialista che frequenta il mio caffè: a patto d’esser governati da un buon re assoluto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma la causa vera di tutti i nostri mali, di questa tristezza nostra, sai qual è? La democrazia, mio caro, la democrazia, cioè il governo della maggioranza. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Perché, quando il potere è in mano d’uno solo, quest’uno sa d’esser uno e di dover contentare molti; ma quando i molti governano, pensano soltanto a contentar se stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ritornò dopo circa mezz’ora, molto contrariato: insieme con la Pantogada e la governante era venuto un certo pittore spagnuolo, che mi fu presentato a denti stretti come amico di casa Giglio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Entrarono le donne: Pepita, la governante, la signorina Caporale, Adriana. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– Gracie tanto, asì no puede ser! Ió voglio estar entre el segnor Paleari e la mia governante, caro segnor Terenzio!
---------------
* La signorina Pantogada e la governante scapparono via dalla camera, mentre il Paleari gridava irritatissimo:
---------------
* Entrarono dapprima Pepita Pantogada e la governante, signora Candida. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Vi fu chi propose di costruir case e nominare un governo ; e furon visti uomini e donne abbracciati assieme giù in terra per dimenticare il terrore in quella peccaminosa voluttà . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Non basta scrivere la stessa lingua ed esser governati dallo stesso codice per dire di aver la stessa patria . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Mi son riallacciato ai miei progenitori contadini , ai buoni villani plebei che governaron le vacche e segarono il grano da queste parti . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Qualunque sia il governo del mondo sarò sempre all'opposizione . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
abbazia
= abazia
= comunità monastica maschile o femminile governata da un abate e autonoma dalla giurisdizione del vescovo il complesso degli edifici occupati da tale comunità la chiesa di un monastero o qualunque chiesa officiata da monaci il beneficio ecclesiastico di cui gode l'abate carica , dignità di abate .
---------------
amostante
= presso gli arabi , titolo di governatore .
---------------
anarchia
= mancanza di governo
---------------
assegnato
= cartamoneta emessa dal governo rivoluzionario francese , il cui valore era garantito dalle proprietà terriere dello stato e da quelle confiscate alla chiesa .
---------------
autocefalo
= detto di chiesa ortodossa , che si governa da sè .
---------------
autocrazia
= governo assoluto
---------------
autogovernarsi
= verbo rifl. governare sè stesso
---------------
autogoverno
= governo di sè stesso facoltà data a un ente , un gruppo etnico o sociale di provvedere direttamente al proprio governo , con ampie autonomie rispetto al potere centrale particolare forma di governo concessa a paesi ex coloniali in vista dell'attribuzione della piena sovranità .
---------------
autonomia
= il governarsi da sè , sulla base di leggi proprie , liberamente sancite
---------------
badogliano
= relativo a pietro badoglio , generale italiano che fu capo del governo dopo il colpo di stato del 25 luglio 1943
= seguace di badoglio.
---------------
balio
= magistrato , governatore
---------------
balire
= verbo trans. reggere , governare balire la spada , saperla maneggiare.
---------------
balivo
= nel medioevo , funzionario regio o magistrato cui era affidato il governo di città o circoscrizioni , con vasti poteri amministrativi e giudiziari.
---------------
bano
= governatore di una provincia nei territori slavi .
---------------
bipartitismo
= sistema politico in cui due soli partiti si alternano al governo e all'opposizione
---------------
buongoverno
= o buon governo , modo di governare onesto ed efficientenome di alcune magistrature medievali.
---------------
capitale
= la città di uno stato in cui ha sede il governo
---------------
capo
= la parte del corpo umano unita al torace dal collo e in cui hanno sede gli organi che governano le facoltà intellettive e la vita sensitiva
---------------
catapano
= governatore, sovrintendente dei territori bizantini.
---------------
centralismo
= metodo di governo o di amministrazione in cui le funzioni più importanti sono esercitate dagli organi del potere centrale
---------------
centrismo
= tendenza, indirizzo di colui che occupa una posizione di centro all'interno di uno schieramento politicoformula politica imperniata sulla coalizione di governo dei partiti di centro.
---------------
ciellenista
= appartenente al comitato di liberazione nazionale , che diresse la resistenza in italia durante la seconda guerra mondiale, e diede poi vita ai primi governi dopo la liberazione.
---------------
concistoro
= adunanza solenne dei cardinali, presieduta dal papa, per deliberare intorno a questioni riguardanti il governo della chiesa, la canonizzazione di santi ecc.
---------------
congiura
= accordo segreto di più persone al fine di operare contro lo stato o contro colui che governa
---------------
curia
= nella roma antica, ciascuna delle dieci suddivisioni di una tribù per estens., l'edificio in cui si riunivano le curie, poi l'edificio del senato l'insieme degli organi amministrativi che esercitano il governo centrale o periferico della chiesa
---------------
demagogia
= forma corrotta di democrazia in cui i governanti fanno promesse e concessioni alle masse popolari al solo fine di mantenere il proprio potere
---------------
democrazia
= forma di governo in cui la sovranità appartiene al popolo - che la esercita direttamente o mediante rappresentanti liberamente eletti
---------------
diarchia
= forma di governo in cui il potere viene esercitato da due persone o da due organi politici
---------------
dispotismo
= governo assoluto - proprio di un despota
---------------
dominion
= ciascuno degli stati con governo autonomo che fanno parte del commonwealth britannico
---------------
dopoelezioni
= nell'uso giornalistico - il periodo immediatamente successivo a un'elezione politica - durante il quale i partiti aprono le trattative per gli accordi di governo .
---------------
eparchia
= suddivisione amministrativa soggetta al governo di un eparco
---------------
eparco o eparca
= nell'impero romano e in quello bizantino - governatore di una provincia .
---------------
esarchia
= governo costituito da sei uomini o da sei partiti .
---------------
fantoccio
= pupazzo di grandezza vicina al naturale , usato come giocattolo - o come spaventapasseri - nel tiro a segno , bersaglio che riproduce una sagoma umana persona inetta , senza volontà . fantoccetto , fantoccino accr . fantoccione - in funzione di
= in come governo fantoccio , che non ha autorità reale , perché manovrato da altri poteri - o istituzioni .
---------------
fasciacoda
= striscia di tela , o di cuoio che tiene ferma la coda del cavallo quando viene governato .
---------------
federazione
= unione politica di stati che mantengono in diversi settori le proprie leggi particolari , ma hanno una costituzione comune e un unico governo
---------------
filogovernativo
= che è favorevole al governo , che manifesta approvazione per il suo operato .
---------------
fisica
= scienza teorico-sperimentale che studia i fenomeni naturali cercando di individuarne le proprietà e di formulare le leggi che li governano
---------------
formalizzare
= verbo trans . rendere formale , ufficiale - formalizzare l'istruttoria , trasformarla da sommaria in formale - formalizzare una teoria , tradurla in un complesso di simboli governati da precise regole di inferenza - formalizzarsi v . rifl . mostrarsi intransigente sul rispetto delle formalità scandalizzarsi , offendersi per l'inosservanza di certe formalità e convenienze da parte di altri
---------------
frenatore colui che frena - l'addetto all'operazione di freno a mano - o automatico su carri - o convogli ferroviari in manovra - nel bob , il membro dell'equipaggio che siede in coda e governa il freno .
---------------
giolittismo
= l'insieme delle teorie politiche e la pratica di governo che furono proprie dello statista italiano giovanni giolitti .
---------------
giudichessa
= donna che governava un giudicato nella sardegna medievale.
---------------
governabile
= che si può governare
---------------
governabilità
= l'essere governabile
---------------
governamento
= il governare , l'essere governato
---------------
governante
= part. pres. di governare , che , colui che governa
---------------
governativo
= del governo
---------------
governatoriale
= del governatore o di un governatorato
---------------
governatura
= l'operazione del governare gli animali , i terreni o il vino.
---------------
governissimo
= nell'uso giornalistico , governo sostenuto da tutte le principali forze politiche rappresentate in parlamento.
---------------
governo
= il governare , l'essere governato
---------------
ideocrazia
= sistema di governo od organizzazione politica che opera le sue scelte esclusivamente su basi ideologiche .
---------------
impero lett . imperio ,
= governo di tipo monarchico avente a capo un imperatore
---------------
interpellanza
= l'interpellare - domanda rivolta per iscritto da uno o più parlamentari al governo su aspetti generali della sua condotta politica
---------------
interré
= nell'antica roma , magistrato che governava durante un interregno .
---------------
inviato
= participio passato di inviare , colui che è mandato da un governo , da una persona o da un ente in un luogo con determinati incarichi
---------------
mafia
= organizzazione criminale originaria della sicilia occidentale, sorta nel secolo scorso sotto il governo borbonico e diffusasi dopo l'unità a livello nazionale, fino ad assumere negli anni trenta rilievo internazionale
---------------
malgaro
= colui che custodisce o governa il bestiame che pascola nelle malghe.
---------------
malgoverno
= o mal governo, cattiva amministrazione dello stato, di beni pubblici o privati
---------------
mancipazione
= nel diritto romano, l'istituto giuridico che governava il passaggio di proprietà di persone o cose.
---------------
massaia
= donna che si occupa della cura e del governo della propria casa
---------------
ministra
= donna che presta servizio presso una casa come governante - donna che svolge un particolare e nobile ufficio
---------------
monarchia
= forma istituzionale di governo in cui il potere supremo è nelle mani di un singolo, per lo più per diritto di sangue
---------------
monocrazia
= forma di governo che accentra i poteri in un unico individuo o in un unico organo
---------------
nautica
= il complesso delle cognizioni tecniche e pratiche necessarie per governare e condurre una nave
---------------
nomologico
= di asserzione o correlazione che ha la forma di legge universale - di scienza che mira a individuare le leggi universali che governano i fenomeni indagati
---------------
nurse
= bambinaia , governante
---------------
oligarca
= membro d'un governo oligarchico .
---------------
oligarchia
= tipo di governo in cui i poteri sono concentrati nelle mani di pochi cittadini
---------------
ospodaro
= titolo degli antichi governatori dei principati danubiani .
---------------
palafreniere
= o palafreniero , colui che era addetto al governo di un palafreno
---------------
palazzo
= palagio , edificio di grandi proporzioni e di pregio architettonico , adibito soprattutto un tempo ad abitazione di re , principi o famiglie nobili , e oggi per lo più a sede di organi di governo , di uffici pubblici , di istituzioni culturali e sim .
---------------
parlamento
= nello stato moderno , l'assemblea dei rappresentanti eletti dal popolo , costituita da una sola camera o articolata in due camere , che esercita la funzione legislativa , nonché quella d'indirizzo politico e di controllo sull'attività del governo
---------------
partitocrazia
= accentramento del potere politico reale negli organi dirigenti dei partiti a scapito del parlamento e del governo .
---------------
pastore
= colui che guida al pascolo le greggi e ne ha la cura e il governo
---------------
patologo
= in alcuni ordinamenti sociali , il capo di una grande famiglia o tribù e sim . , che governa con piena autorità su tutti i discendenti
---------------
pentapartito
= governo formato o sostenuto dalla coalizione di cinque partiti .
---------------
pentarchia
= governo di cinque membri
---------------
plancia
= ponte di comando della nave , ove sono situati la ruota del timone e gli altri strumenti per il governo della nave stessa e la condotta della navigazione
---------------
poliarchia
= tipo di governo in cui i poteri sono concentrati nelle mani di molti cittadini .
---------------
politica
= teoria e pratica che hanno per oggetto l'organizzazione e il governo dello stato
---------------
potentato
= governo , stato
---------------
poujadismo
= sing. masc. - movimento politico francese , attivo tra il 1953 e il 1956 , che rappresentava la protesta dei negozianti e degli artigiani contro la politica fiscale del governo
---------------
precettoria
= governo , prefettura .
---------------
prefetto
= funzionario , dipendente dal ministero dell'interno , che rappresenta il governo nell'ambito di una provincia
---------------
presbiterianesimo o presbiterianismo ,
= dottrina e struttura di alcune chiese protestanti non episcopali di origine calvinista , in cui il governo è affidato a consigli di presbiteri , cioè di pastori e anziani laici .
---------------
presbitero
= nome con cui nel nuovo testamento si designano gli anziani incaricati del governo delle comunità cristiane
---------------
protonotario
= o protonotaro , segretario del governatore bizantino di una provincia
---------------
provincia
= territorio conquistato dai romani e governato da un magistrato romano
---------------
quisling
= durante la seconda guerra mondiale , capo di un governo fantoccio asservito ai tedeschi - uomo di stato asservito agli interessi dello straniero invasore
---------------
ras
= in etiopia, originariamente, titolo di governatore di provincia
---------------
reggitore
= chi regge, chi governa
---------------
regime
= sistema politico, forma di governo, organizzazione statuale
---------------
repubblicanesimorepubblicanismo
= aspirazione, tendenza a un governo repubblicano.
---------------
sapienziale
= che riguarda la sapienza , che tratta della sapienza - libri sapienziali , denominazione di alcuni libri dell'antico testamento , che hanno per argomento la sapienza intesa sia come comportamento retto e avveduto sia come sapienza divina che ispira l'uomo e governa il mondo - letteratura sapienziale , letteratura di ispirazione gnomica e didascalica sviluppatasi anticamente presso egizi , sumeri , accadi , babilonesi .
---------------
satrapia
= provincia dell'antico impero persiano governata da un satrapo - dignità , carica di satrapo ,
---------------
satrapo ,satrapa , satrape ,
= governatore di una provincia dell ,
---------------
seghetta
= sega - laminetta metallica a bordo dentellato usata per incidere il collo delle fialette di vetro , anello metallico , seghettato all'interno , che si mette nella parte anteriore del muso degli animali da tiro per governarli .
---------------
semipresidenzialismo
= sistema politico-costituzionale in cui il presidente della repubblica gode di ampi poteri ma non è il capo del governo ,
---------------
sgovernare
= verbo transitivo governare male .
---------------
sgoverno
= il governare male ,
---------------
shogun
= nel giappone dal sec . xii al xix , il capo militare-feudale cui era delegato il governo del paese .
---------------
sottogoverno
= la pratica politica di attribuire posti di potere in ministeri , enti , banche , industrie ecc . a chi è legato da rapporti di clientela con il partito o i partiti di governo ,
---------------
stalinismo
= l'interpretazione del marxismo e la pratica di governo adottate in urs ,
---------------
stalinizzare
= verbo transitivo ispirare ai metodi dello stalinismo l'esercizio di un'attività politica o il governo di un partito , dello stato .
---------------
statista
= chi governa , dirige uno stato - chi è esperto di problemi giuridici e politici relativi alla direzione e al governo dello stato .
---------------
straorzare
= verbo intransitivo detto di nave a vela , venire violentemente all'orza , cioè volgere con violenza la prua verso la direzione dalla quale spira il vento -
= verbo transitivo governare una nave a vela in modo che la prua vada decisamente all'orza .
---------------
strapoggiare o strapuggiare ,
= verbo intransitivo detto di nave a vela , venire violentemente alla poggia , cioè portare decisamente la prora lontano dalla direzione del vento -
= verbo transitivo governare una nave a vela in modo che la prora vada decisamente alla poggia .
---------------
stratocrazia
= governo esercitato direttamente dai militari .
---------------
tetrarcato
= governo , dignità  di tetrarca
---------------
transizione
= passaggio da uno stato , da una condizione , da una situazione a un'altra , un'età , un'epoca di transizione - governo di transizione , provvisorio , passaggio fra due stati fisici di un sistema , zona di transizione , zona interna della terra compresa fra la regione superiore e quella inferiore del mantello ,rocce di transizione , modulazione armonica ottenuta accostando tonalità diverse .
---------------
tuttala
= velivolo sperimentale privo dell'impennaggio orizzontale , in cui tutti gli organi di stabilità  e di governo sono applicati direttamente alle due semiali , fra le quali é incorporata la fusoliera .
---------------
Verb: to steer-steered-steered
Ausiliar: to have - transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I steer
you steer
he/she/it steers
we steer
you steer
they steer
Simple past
I steered
you steered
he/she/it steered
we steered
you steered
they steered
Simple past
I steered
you steered
he/she/it steered
we steered
you steered
they steered
Present perfect
I have steered
you have steered
he/she/it has steered
we have steered
you have steered
they have steered
Past perfect
I had steered
you had steered
he/she/it had steered
we had steered
you had steered
they had steered
Past perfect
I had steered
you had steered
he/she/it had steered
we had steered
you had steered
they had steered
Simple future
I I will steer
you you will steer
he/she/it he/she/it will steer
we we will steer
you I will steer
they they will steer
Future perfect
I will have steered
you will have steered
he/she/it will have steered
we will have steered
you will have steered
they will have steered
Present continuous
I am steering
you are steering
he/she/it is steering
we are steering
you are steering
they are steering
Past simple continuous
I was steering
you were steering
he/she/it was steering
we were steering
you were steering
they were steering
Future continuous
I will be steering
you will be steering
he/she/it will be steering
we will be steering
you will be steering
they will be steering
Future perfect continuous
I will have been steering
you will have been steering
he/she/it will have been steering
we will have been steering
you will have been steering
they will have been steering
Present perfect continuous
I have been steering
you have been steering
he/she/it has been steering
we have been steering
you have been steering
they have been steering
Past perfect continuous
I had been steering
you had been steering
he/she/it had been steering
we had been steering
you had been steering
they had been steering
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I steer
That you steer
That he/she/it steer
That we steer
That you steer
That they steer
Present perfect
That I have steered
That you have steered
That he/she/it have steered
That we have steered
That you have steered
That they have steered
Simple past
That I steered
That you steered
That he/she/it steered
That we steered
That you steered
That they steered
Past perfect
That I had steered
That you had steered
That he/she/it had steered
That we had steered
That you had steered
That they had steered
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would steer
you would steer
we would steer
we would steer
you would steer
they would steer
Past
I would have steered
you would have steered
he/she/it would have steered
we would have steered
you would have steered
they would have steered
Present continous
I would be steering
you would be steering
we would be steering
we would be steering
you would be steering
they would be steering
Past continous
I would have been steering
you would have been steering
he/she/it would have been steering
we would have been steering
you would have been steering
they would have been steering
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me steer
steer
let him steer
let us steer
steer
let them steer
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to steer
Past
to have steered
Present continous
to be steering
Perfect continous
to have been steering
Affermative - PARTICIPLE
Present
steering
Past
steered
Perfect
having steered
Affermative - GERUND
Present
steering
Past
having steered
Passive - INDICATIVE
Present simple
I am steered
you are steered
he/she/it is steered
we are steered
you are steered
they are steered
Past simple
I was steered
you were steered
he/she/it was steered
we were steered
you were steered
they were steered
Past simple
I was steered
you were steered
he/she/it was steered
we were steered
you were steered
they were steered
Present perfect
I have been steered
you have been steered
he/she/it has been steered
we have been steered
you have been steered
they have been steered
Past perfect
I had been steered
you had been steered
he/she/it had been steered
we had been steered
you had been steered
they had been steered
Past perfect
I had been steered
you had been steered
he/she/it had been steered
we had been steered
you had been steered
they had been steered
Future simple
I will be steered
you will be steered
he/she/it will be steered
we will be steered
you will be steered
they will be steered
Future perfect
I will have been steered
you will have been steered
he/she/it will have been steered
we will have been steered
you will have been steered
they will have been steered
Present continuous
I am being steered
you are being steered
he/she/it is being steered
we are being steered
you are being steered
they are being steered
Past simple continuous
I was being steered
you were being steered
he/she/it was being steered
were being steered
you were being steered
they were being steered
Future continuous
I will being steered
you will being steered
he/she/it will being steered
we will being steered
you will being steered
they will being steered
Future perfect continuous
I will have been steered
you will have been steered
he/she/it will have been steered
we will have been steered
you will have been steered
they will have been steered
Present perfect continuous
I have been steered
you have been steered
he/she/it has been steered
we have been steered
you have been steered
they have been steered
Past perfect continuous
I had been steered
you had been steered
he/she/it had been steered
we had been steered
you had been steered
they had been steered
Passive - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I be steered
That you be steered
That he/she/it be steered
That we be steered
That you be steered
That they be steered
Present perfect
That I have been steered
That you have been steered
That he/she/it have been steered
That we have been steered
That you have been steered
That they have been steered
Simple past
That I were steered
That you were steered
That he/she/it were steered
That we were steered
That you were steered
That they were steered
Past perfect
That I had been steered
That you had been steered
That he/she/it had been steered
That we had been steered
That you had been steered
That they had been steered
CONDITIONAL
Present
I would be steered
you would be steered
we would be steered
we would be steered
you would be steered
they would be steered
Past
I would have been steered
you would have been steered
he/she/it would have been steered
we would have been steered
you would have been steered
they would have been steered
IMPERATIVE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFINITIVE
Present
to be steered
Past
to have been steered
PARTICIPLE
Present
being steered
Past
steered
Perfect
having been steered
GERUND
Present
being steered
Past
having been steered
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not steer
you do not steer
he/she/it does not steers
we do not steer
you do not steer
they do not steer
Simple past
I did not steer
you did not steer
he/she/it did not steer
we did not steer
you did not steer
they did not steer
Simple past
I did not steer
you did not steer
he/she/it did not steer
we did not steer
you did not steer
they did not steer
Present perfect
I have not steered
you have not steered
he/she/it has not steered
we have not steered
you have not steered
they have not steered
Past perfect
I had not steered
you had not steered
he/she/it had not steered
we had not steered
you had not steered
they had not steered
Past perfect
I had not steered
you had not steered
he/she/it had not steered
we had not steered
you had not steered
they had not steered
Simple future
I I will not steer
you you will not steer
he/she/it he/she/it will not steer
we we will not steer
you I will not steer
they they will not steer
Future perfect
I will not have steered
you will not have steered
he/she/it will not have steered
we will not have steered
you will not have steered
they will not have steered
Present continuous
I am not steering
you are not steering
he/she/it is not steering
we are not steering
you are not steering
they are not steering
Past simple continuous
I was not steering
you were not steering
he/she/it was not steering
we were not steering
you were not steering
they were not steering
Future continuous
I will not be steering
you will not be steering
he/she/it will not be steering
we will not be steering
you will not be steering
they will not be steering
Future perfect continuous
I will not have been steering
you will not have been steering
he/she/it will not have been steering
we will not have been steering
you will not have been steering
they will not have been steering
Present perfect continuous
I have not been steering
you have not been steering
he/she/it has not been steering
we have not been steering
you have not been steering
they have not been steering
Past perfect continuous
I had not been steering
you had not been steering
he/she/it had not been steering
we had not been steering
you had not been steering
they had not been steering
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not steer
That you do not steer
That he/she/it does not steer
That we do not steer
That you do not steer
That they do not steer
Present perfect
That I have not steered
That you have not steered
That he/she/it have not steered
That we have not steered
That you have not steered
That they have not steered
Simple past
That I did not steer
That you did not steer
That he/she/it did not steer
That we did not steer
That you did not steer
That they did not steer
Past perfect
That I had not steered
That you had not steered
That he/she/it had not steered
That we had not steered
That you had not steered
That they had not steered
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not steer
you would not steer
we would not steer
we would not steer
you would not steer
they would not steer
Past
I would not have steered
you would not have steered
he/she/it would not have steered
we would not have steered
you would not have steered
they would not have steered
Present continous
I would not be steering
you would not be steering
we would not be steering
we would not be steering
you would not be steering
they would not be steering
Past continous
I would not have been steering
you would not have been steering
he/she/it would not have been steering
we would not have been steering
you would not have been steering
they would not have been steering
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me steer
do not steer
do not let him steer
do not let us steer
do not steer
do not let them steer
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to steer
Past
not to have steered
Present continous
not to be steering
Perfect continous
not to have been steering
Negative - PARTICIPLE
Present
not steering
Past
not steered
Perfect
not having steered
Negative - GERUND
Present
not steering
Past
not having steered
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I steer ?
do you steer ?
does she/he/it steers ?
do we steer ?
do you steer ?
do they steer ?
Simple past
did I steer ?
did you steer ?
did she/he/it steer ?
did we steer ?
did you steer ?
did they steer ?
Simple past
did I steer ?
did you steer ?
did she/he/it steer ?
did we steer ?
did you steer ?
did they steer ?
Present perfect
have I steered ?
have you steered ?
has she/he/it steered ?
have we steered ?
have you steered ?
have they steered ?
Past perfect
had I steered ?
had you steered ?
had she/he/it steered ?
had we steered ?
had you steered ?
had they steered ?
Past perfect
had I steered ?
had you steered ?
had she/he/it steered ?
had we steered ?
had you steered ?
had they steered ?
Simple future
will I steer ?
will you steer ?
will she/he/it steer ?
will we steer ?
will I steer ?
will they steer ?
Future perfect
will I have steered ?
will you have steered ?
will she/he/it have steered ?
will we have steered ?
will you have steered ?
will they have steered ?
Present continuous
am I steering ?
are you steering ?
is she/he/it steering ?
are we steering ?
are you steering ?
are they steering ?
Past simple continuous
was I steering ?
were you steering ?
was she/he/it steering ?
were we steering ?
were you steering ?
were they steering ?
Future continuous
will I be steering ?
will you be steering ?
will she/he/it be steering ?
will we be steering ?
will you be steering ?
will they be steering ?
Future perfect continuous
will I have been steering ?
will you have been steering ?
will she/he/it have been steering ?
will we have been steering ?
will you have been steering ?
will they have been steering ?
Present perfect continuous
have I been steering ?
have you been steering ?
has she/he/it been steering ?
have we been steering ?
have you been steering ?
have they been steering ?
Past perfect continuous
had I been steering ?
had you been steering ?
had she/he/it been steering ?
had we been steering ?
had you been steering ?
had they been steering ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I steer ?
That do you steer ?
That does she/he/it steer ?
That do we steer ?
That do you steer ?
That do they steer ?
Present perfect
That have I steered ?
That have you steered ?
That have she/he/it steered ?
That have we steered ?
That have you steered ?
That have they steered ?
Simple past
That did I steer ?
That did you steer ?
That did she/he/it steer ?
That did we steer ?
That did you steer ?
That did they steer ?
Past perfect
That had I steered ?
That had you steered ?
That had she/he/it steered ?
That had we steered ?
That had you steered ?
That had they steered ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I steer ?
would you steer ?
would she/he/it steer ?
would we steer ?
would you steer ?
would they steer ?
Past
would I have steered?
would you have steered?
would she/he/it have steered?
would we have steered?
would you have steered?
would they have steered?
Present continous
would I be steering ?
would you be steering ?
would she/he/it be steering ?
would we be steering ?
would you be steering ?
would they be steering ?
Past continous
would I have been steering?
would you have been steering?
would she/he/it have been steering?
would we have been steering?
would you have been steering?
would they have been steering?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not steer ?
do you not steer ?
does she/he/it not steers ?
do we not steer ?
do you not steer ?
do they not steer ?
Simple past
did I not steer ?
did you not steer ?
did she/he/it not steer ?
did we not steer ?
did you not steer ?
did they not steer ?
Simple past
did I not steer ?
did you not steer ?
did she/he/it not steer ?
did we not steer ?
did you not steer ?
did they not steer ?
Present perfect
have I not steered ?
have you not steered ?
has she/he/it not steered ?
have we not steered ?
have you not steered ?
have they not steered ?
Past perfect
had I not steered ?
had you not steered ?
had she/he/it not steered ?
had we not steered ?
had you not steered ?
had they not steered ?
Past perfect
had I not steered ?
had you not steered ?
had she/he/it not steered ?
had we not steered ?
had you not steered ?
had they not steered ?
Simple future
will I not steer ?
will you not steer ?
will she/he/it not steer ?
will we not steer ?
will I not steer ?
will they not steer ?
Future perfect
will I not have steered ?
will you not have steered ?
will she/he/it not have steered ?
will we not have steered ?
will you not have steered ?
will they not have steered ?
Present continuous
am I not steering ?
are you not steering ?
is she/he/it not steering ?
are we not steering ?
are you not steering ?
are they not steering ?
Past simple continuous
was I not steering ?
were you not steering ?
was she/he/it not steering ?
were we not steering ?
were you not steering ?
were they not steering ?
Future continuous
will I not be steering ?
will you not be steering ?
will she/he/it not be steering ?
will we not be steering ?
will you not be steering ?
will they not be steering ?
Future perfect continuous
will I not have been steering ?
will you not have been steering ?
will she/he/it not have been steering ?
will we not have been steering ?
will you not have been steering ?
will they not have been steering ?
Present perfect continuous
have I not been steering ?
have you not been steering ?
has she/he/it not been steering ?
have we not been steering ?
have you not been steering ?
have they not been steering ?
Past perfect continuous
had I not been steering ?
had you not been steering ?
had she/he/it not been steering ?
had we not been steering ?
had you not been steering ?
had they not been steering ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not steer ?
That do you not steer ?
That does she/he/it not steer ?
That do we not steer ?
That do you not steer ?
That do they not steer ?
Present perfect
That have I not steered ?
That have you not steered ?
That have she/he/it not steered ?
That have we not steered ?
That have you not steered ?
That have they not steered ?
Simple past
That did I not steer ?
That did you not steer ?
That did she/he/it not steer ?
That did we not steer ?
That did you not steer ?
That did they not steer ?
Past perfect
That had I not steered ?
That had you not steered ?
That had she/he/it not steered ?
That had we not steered ?
That had you not steered ?
That had they not steered ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not steer ?
would you not steer ?
would she/he/it not steer ?
would we not steer ?
would you not steer ?
would they not steer ?
Past
would I not have steered?
would you not have steered?
would she/he/it not have steered?
would we not have steered?
would you not have steered?
would they not have steered?
Present continous
would I not be steering ?
would you not be steering ?
would she/he/it not be steering ?
would we not be steering ?
would you not be steering ?
would they not be steering ?
Past continous
would I not have been steering?
would you not have been steering?
would she/he/it not have been steering?
would we not have been steering?
would you not have been steering?
would they not have been steering?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:1 - governare
Ausiliare:avere transitivo/intransitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io governo
tu governi
egli governa
noi governiamo
voi governate
essi governano
Imperfetto
io governavo
tu governavi
egli governava
noi governavamo
voi governavate
essi governavano
Passato remoto
io governai
tu governasti
egli governò
noi governammo
voi governaste
essi governarono
Passato prossimo
io ho governato
tu hai governato
egli ha governato
noi abbiamo governato
voi avete governato
essi hanno governato
Trapassato prossimo
io avevo governato
tu avevi governato
egli aveva governato
noi avevamo governato
voi avevate governato
essi avevano governato
Trapassato remoto
io ebbi governato
tu avesti governato
egli ebbe governato
noi avemmo governato
voi eveste governato
essi ebbero governato
Futuro semplice
io governerò
tu governerai
egli governerà
noi governeremo
voi governerete
essi governeranno
Futuro anteriore
io avrò governato
tu avrai governato
egli avrà governato
noi avremo governato
voi avrete governato
essi avranno governato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io governi
che tu governi
che egli governi
che noi governiamo
che voi governiate
che essi governino
Passato
che io abbia governato
che tu abbia governato
che egli abbia governato
che noi abbiamo governato
che voi abbiate governato
che essi abbiano governato
Imperfetto
che io governassi
che tu governassi
che egli governasse
che noi governassimo
che voi governaste
che essi governassero
Trapassato
che io avessi governato
che tu avessi governato
che egli avesse governato
che noi avessimo governato
che voi aveste governato
che essi avessero governato
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io governerei
tu governeresti
egli governerebbe
noi governeremmo
voi governereste
essi governerebbero
Passato
io avrei governato
tu avresti governato
egli avrebbe governato
noi avremmo governato
voi avreste governato
essi avrebbero governato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
governa
governi
governiamo
governate
governino
Futuro
-
governerai
governerà
governeremo
governerete
governeranno
INFINITO - attivo
Presente
governare
Passato
avere governato
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
governante
Passato
governato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
governando
Passato
avendo governato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono governato
tu sei governato
egli é governato
noi siamo governati
voi siete governati
essi sono governati
Imperfetto
io ero governato
tu eri governato
egli era governato
noi eravamo governati
voi eravate governati
essi erano governati
Passato remoto
io fui governato
tu fosti governato
egli fu governato
noi fummo governati
voi foste governati
essi furono governati
Passato prossimo
io sono stato governato
tu sei stato governato
egli é stato governato
noi siamo stati governati
voi siete stati governati
essi sono stati governati
Trapassato prossimo
io ero stato governato
tu eri stato governato
egli era stato governato
noi eravamo stati governati
voi eravate stati governati
essi erano statigovernati
Trapassato remoto
io fui stato governato
tu fosti stato governato
egli fu stato governato
noi fummo stati governati
voi foste stati governati
essi furono stati governati
Futuro semplice
io sarò governato
tu sarai governato
egli sarà governato
noi saremo governati
voi sarete governati
essi saranno governati
Futuro anteriore
io sarò stato governato
tu sarai stato governato
egli sarà stato governato
noi saremo stati governati
voi sarete stati governati
essi saranno stati governati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia governato
che tu sia governato
che egli sia governato
che noi siamo governati
che voi siate governati
che essi siano governati
Passato
che io sia stato governato
che tu sia stato governato
che egli sia stato governato
che noi siamo stati governati
che voi siate stati governati
che essi siano stati governati
Imperfetto
che io fossi governato
che tu fossi governato
che egli fosse governato
che noi fossimo governati
che voi foste governati
che essi fossero governati
Trapassato
che io fossi stato governato
che tu fossi stato governato
che egli fosse stato governato
che noi fossimo stati governati
che voi foste stati governati
che essi fossero stati governati
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei governato
tu saresti governato
egli sarebbe governato
noi saremmo governati
voi sareste governati
essi sarebbero governati
Passato
io sarei stato governato
tu saresti stato governato
egli sarebbe stato governato
noi saremmo stati governati
voi sareste stati governati
essi sarebbero stati governati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii governato
sia governato
siamo governati
siate governati
siano governati
Futuro
-
sarai governato
sarà governato
saremo governati
sarete governati
saranno governati
INFINITO - passivo
Presente
essere governato
Passato
essere stato governato
 
 
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
governato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo governato
Passato
essendo stato governato