Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
sob
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
sob
= singhiozzare , lamentarsi , gemere , singhiozzo , figlio di puttana ,
---------------
Vocabulary and phrases
singhiozzare
= verbo intransitivo piangere con singhiozzi , avere il singhiozzo ,
---------------
* Le donne , nella sua assenza , dopo essersi tristamente levate il vestito delle feste e messo quello del giorno di lavoro , si misero a consultar di nuovo , Lucia singhiozzando e Agnese sospirando .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Non ci abbandonerà , padre ? - disse questa , singhiozzando .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Oh Renzo ! - disse Lucia , a stento , tra i singhiozzi: - non v'ho mai visto così .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - O signore illustrissimo ! tanto tempo . . . ! piangere , pregare , e far cert'occhi , e diventar bianca bianca come morta , e poi singhiozzare , e pregar di nuovo , e certe parole . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Oh povera me ! - esclamò di nuovo singhiozzando: - chi pregherò ora ? Dove sono ? Ditemi voi , ditemi per carità , chi è quel signore . . .quello che m'ha parlato ?
---------------
* Ma sentendo Lucia singhiozzare , e tornandole minaccioso alla mente il comando del padrone , si chinò verso la povera rincantucciata , e , con voce raddolcita , riprese: - via , non v'ho detto niente di male: state allegra .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - È troppo ! - disse , singhiozzando , l'innominato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Passato quel primo sfogo d'abbracciamenti e di singhiozzi , Agnese volle sapere i casi di Lucia , e questa si mise affannosamente a raccontarglieli .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Dopo qualche momento , Lucia , rattenendo i singhiozzi , riprese: - ora che la cosa è fatta , bisogna adattarsi di buon animo ; e voi , povera mamma , voi mi potete aiutare , prima , pregando il Signore per la vostra povera figlia , e poi . . .bisogna bene che quel poverino lo sappia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Agnese , nell'abbracciar la buona donna , diede in un dirotto pianto , che le fu d'un gran sollievo ; e rispondeva con singhiozzi alle domande che quella e il marito le facevan di Lucia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Qui un sordo mormorìo di gemiti , un singhiozzìo che andava crescendo nell'adunanza , fu sospeso a un tratto , nel vedere il predicatore mettersi una corda al collo , e buttarsi in ginocchio: e si stava in gran silenzio , aspettando quel che fosse per dire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma la gente che s'era veduti d'intorno que' cappuccini non occupati d'altro che di servirla , e tanti n'aveva veduti morire , e quello che parlava per tutti , sempre il primo alla fatica , come nell'autorità , se non quando s'era trovato anche lui in fin di morte ; pensate con che singhiozzi , con che lacrime rispose a tali parole .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E , stretta con tutt'e due le mani la destra di lei , si mise subito a soddisfare alla domanda , senz'altro ritegno , che quello che le facevano i singhiozzi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Eleonora si recò le mani al volto e scoppiò in violenti singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il D'Andrea rimase un pezzo a guardarla, fra seccato e imbarazzato; poi domandò: - Perché? Che cos'ha? Non può dirlo neanche a me? E come Eleonora seguitava a singhiozzare, le s'appressò, provò a scostarle con fredda delicatezza una mano dal volto: - Si calmi, via; lo dica a me; ci son qua io.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Che dice? Perché? - Morire, sí! - riprese lei, soffocata dai singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Eleonora, a capo chino, con gli occhi chiusi, scosse lentamente il capo e riprese a singhiozzare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Va bene? Ruppe, cosí dicendo, in singhiozzi, poi sentí mancarsi le gambe e s'abbandonò.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma la figlia Marastella, già parata da sposa con l'abito grigio di raso (una galanteria!) e il fazzoletto di seta celeste al collo, in un angolo della stanzuccia addobbata alla meglio per l'avvenimento della giornata, vedendo pianger la madre, scoppiò in singhiozzi anche lei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Marastella restò presso la porta, che la madre, uscendo, aveva raccostata, e con le mani sul volto si sforzava di soffocare i singhiozzi irrompenti, quando un alito d'aria schiuse un poco, silenziosamente, quella porta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- C'è anche lo Sparti, - aggiunse, vedendo cader Marastella in ginocchio innanzi alla tomba, singhiozzante.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Don Lisi, chino su la fossa della prima moglie, singhiozzava: - Nunzia', Nunzia', mi senti? IL "FUMO" I Appena i zolfatari venivan sú dal fondo della "buca" col fiato ai denti e le ossa rotte dalla fatica, la prima cosa che cercavano con gli occhi era quel verde là della collina lontana, che chiudeva a ponente l'ampia vallata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E lo vedemmo tutti, sentimmo tutti quel che disse il pover'uomo con gli occhi gonfi di lagrime e la voce rotta dai singhiozzi nel Caffè di Pedoca, appena sceso dal Vescovado.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A questo punto, come se l'orgasmo a mano a mano cresciuto gli si fosse a un tratto spezzato dentro, egli scoppiò in irrefrenabili singhiozzi; poi, in mezzo a quel pianto strano, convulso, quasi rabbioso, alzò le braccia tremanti, soffocato, e s'abbandonò, privo di sensi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se l'era procacciata da sé, con le sue mani, la rovina: che c'entrava poi l'accusa a tradimento dei suoi compagni di crapula, quel processo scandaloso, che aveva sollevato tanto rumore e infamato tanti giovanotti, scapati, sí, ma di famiglie onorate e per bene? Le parve di sentire un singhiozzo di là e chiamò: - Diego! Silenzio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Fu cosí forte questa nuova impressione, che non poté varcar la soglia della camera da letto; e vedendo il giovine e la madre scambiarsi lí un mesto sguardo di intelligenza, non poté piú reggere; scoppiò in singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E pianse, sí, pianse ancora per la stessa cagione per cui tante altre volte aveva pianto; ma avvertí confusamente che, tuttavia, quel pianto era diverso, che il suono di quei suoi singhiozzi non le destava dentro l'eco del dolore antico, le immagini che prima le si presentavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Un vulcano ci ha il singhiozzo? terremoti, catastrofi, un'ecatombe...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E sapesse quanto mi piace il gufo che, in mezzo a tanta dolcezza, si mette a singhiozzare da lontano, angosciato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Raffaella fu tentata di guardarselo il suo cuore, lí disegnato; ma, improvvisamente, non poté piú reggere; scoppiò in singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dapprima gli parve che, vinto dal sonno, il Verona avesse reclinato lí la testa, inavvertitamente; poi, osservando meglio, s'accorse che il corpo di lui era scosso a tratti, come da singhiozzi soffocati.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Due, Serafina e Carlotta, scapparono via nella loro camera senza neanche volgersi a guardare il cognato; Zoe fu piú coraggiosa: gli mostrò gli occhi rossi di pianto e, alzando il pugno in cui teneva il fazzoletto, gli disse tra due singhiozzi: - Cattivo! IV Ma era destino che Iduccia non dovesse godere della distinzione che il Tempini, finalmente, aveva dovuto fare tra lei e le sorelle.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Adriana allora si chinò per stringersi forte al seno il figlioletto che le si era aggrappato alla veste, e ruppe in singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma in quale abisso era egli adesso caduto? e la sua casa e lei coi figliuoli giú, giú con lui? - Figli miei! figli miei! - proruppe alla fine, singhiozzando, con le mani sul volto, quasi per non veder l'abisso che le si spalancava orribile davanti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si mise a vestirli, soffocando i singhiozzi che le irrompevano dal petto a ogni loro lieta domanda infantile.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Adriana era dietro l'uscio: si asciugò in fretta le lagrime, accorse, si buttò singhiozzando tra le braccia del marito, come in un abisso d'amore e di disperazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma, a un tratto, la sentí singhiozzare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
M'avete ridato la vita per mandarmi in galera? E non è un atroce delitto, questo? E che giustizia può esser quella che punisce a freddo un uomo ormai privo di rimorsi? come starò io in un reclusorio a scontare un delitto che non ho pensato di commettere, che non avrei mai commesso, se non vi fossi stato trascinato; mentre, meditatamente, ora, a freddo, coloro che approfitteranno della vostra scienza, dottore, la quale mi ha tenuto per forza in vita solo per farmi condannare, commetteranno il delitto piú atroce, quello di farmi abbrutire in un ozio infame, e di fare abbrutire nei vizii della miseria e nell'ignominia i miei figliuoli innocenti? Con quale diritto? Si rizzò sul busto, sospinto da una rabbia che il sentimento della propria impotenza rendeva feroce: cacciò un urlo e s'afferrò con le dita artigliate la fascia e se la stracciò; poi si riversò bocconi sul letto, convulso; tentò di scoppiare in singhiozzi, ma non poté.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che fate? ah, voi piangete? ho capito! Siete già ubriaco, professore! Il Lamella saltò dall'amaca e si chinò sul professor Sabato che, appoggiato al muro, si scoteva tutto, sussultando, quasi ruttando i singhiozzi, che a uno a uno gli rompevano dal fondo delle viscere, fetidi di vino.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
due figlie! Accorsero le due suore a scongiurarlo di calmarsi, di tacere, di perdonare; egli si rimise di nuovo, cominciò a dir di sí, di sí col capo, aspettando il pianto, che alla fine gli proruppe, dapprima con un mugolío dalla gola serrata, poi in tremendi singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mordendosi il labbro, come per impedire che gli rompesse dalla gola anche qualche singhiozzo, Silvestro Noli trasse di tasca un fazzoletto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ah, come siete ffresco, voi Noli, come siete ffresco, voi! E, in cosí dire, in mezzo all'umido viale deserto, sotto le pallide lampade elettriche, le quali, troppo distanti l'una dall'altra, diffondevano appena nella notte un rado chiarore opalino, gli si appese al braccio, gli cacciò sul petto la testa, chiusa nella cuffia di crespo vedovile, frugando, come per affondargliela dentro, e ruppe in smaniosi singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Serrò le labbra con una smorfia di pianto, quasi infantile, ed ebbe per tutta la persona uno scotimento di singhiozzi soffocati.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il Romelli aveva sugli occhi un fazzoletto listato di nero e singhiozzava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Tanto carina! Tanto graziosa! E il Romelli, tra i singhiozzi: - Impossibile! Impossibile! Tu non puoi comprendere...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Io ho avuto come un singhiozzo nella gola, e volentieri avrei dato un gran pugno in faccia al signor Postella che, additandomela, quasi facesse la spiegazione d'un fenomeno in un baraccone da fiera, ha esclamato: - Cosí da otto giorni: non mangia, non dorme..(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
È nulla! E gli posò una mano sul petto che sussultava dai singhiozzi che non potevano rompergli dalla gola.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che male ho fatto? Sciaramè le si abbandonò fra le braccia, assalito da un impeto di singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lo vide poi chinarsi di nuovo sul letto a baciare piú volte in fronte l'infermo, poi andar via in fretta con un fazzoletto su la bocca per soffocare i singhiozzi irrompenti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non capiva piú nulla! - Chi? lui? Se ne vuole andare? Chi te l'ha detto? Ma al contrario! al contrario! Non se ne vuole andare! M'hai preso per bestia sul serio? Io, io te lo caccio via però, ora stesso! Venerina lo trattenne di nuovo, scoppiando questa volta in singhiozzi e buttandoglisi sul petto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che era avvenuto? Intese solo i singhiozzi di Venerina, di là, e se ne turbò profondamente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ci vuol tanto a dir di sí? - Io non lo so, - rispose Venerina, tra due singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Aveva il cuore cosí gonfio che, ad aprir la bocca per parlare, singhiozzi, certo, e non parole le sarebbero venuti fuori.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A domani! Se ne andò senza voltarsi indietro, soffocando i singhiozzi nel fazzoletto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Come farà quella povera cristiana, ora, a darsi ajuto? - Che pianto, che pianto, - gridava lamentosamente una quarta piú là, - tutta la notte, in casa di Nunzia Ligreci! Il figlio Nico, tornato appena da soldato, vuol partire anche lui! Udendo queste notizie, la vecchia Maragrazia si turava la bocca con lo scialle per non scoppiare in singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Entra, si precipita, cade in ginocchio ai piedi del professore, il quale indietreggia sbalordito; gli s'aggrappa alla giacca, gridando, scarmigliata: - Cosmo! Cosmo, per carità! Lasciami veder Dolfino mio! Perdonami! Salvami! Abbi compassione di me! E scoppia, cosí gridando, in un pianto dirotto, in un pianto vero, di lagrime vere, senza fine, e in singhiozzi anche, in singhiozzi non meno veri, che la scuotono tutta; e non si leva da terra, e si nasconde la faccia con le mani seguitando a implorare: - Bacerò, bacerò la terra, dove tu metti i piedi, Cosmo, se tu mi perdoni, se tu mi salvi! Non ne posso piú! Voglio esser tutta del mio Dolfino, ora! Lasciamelo assistere, curare, per carità! Cosmo Antonio Corvara Amidei casca a sedere su una seggiola, si nasconde il volto con le mani anche lui, benché in quella cameretta, veramente, per l'ombra della sera sopravvenuta, non ci si veda quasi piú.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- gli fece osservare Annicchia, che si sforzava di soffocare gli ultimi singhiozzi e si asciugava le lagrime.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
LA VEGLIA I Marco Mauri, nel bujo della scala avvivato appena da l'incerto barlume che s'insinuava dal corridojo dove aveva lasciato la candela accesa, domandò a un signore che s'affrettava a salire: - Il medico? Venga, muore! Quegli si arrestò un istante, come per discernere chi l'investiva con quella domanda e con quell'annunzio: - Muore? Il Mauri, singhiozzando e gestendo, senza poter rispondere, si mise a risalire a balzi la scala, poi tolse da terra la candela, attraversò il corridojo, infilò per primo l'uscio in fondo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sente? Singhiozza cosí, da questa mattina...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si nascose il volto con le mani, rompendo un'altra volta in singhiozzi, e andò a buttarsi di nuovo sul divanuccio, tutto raggomitolato, nel rabbioso cordoglio che lo divorava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Va', va', Margherita! Oh guardate, Signore Iddio, che s'ha a vedere! Ma si vergogni, lei, e la faccia finita una buona volta! Siamo stufi, sa! siamo stufi! Sú, via, si levi, sú! Il Mauri, rimasto ginocchioni, con la faccia per terra, singhiozzava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gli occhi gli si arrossarono, e copiose lagrime ripresero a colargli per le guance, mentre si sforzava di soffocare i singhiozzi che gli scotevano il petto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quella chinò il capo piú volte, e allora il Mauri, in punta di piedi, corse alla camera da letto; ma, alla vista della donna esanime, scoppiò in violenti singhiozzi e si buttò su di lei disperatamente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La vecchia madre, vedendo gli altri tre figliuoli, ruppe in singhiozzi e si coprí il volto con le mani.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poi si voltò alla moglie che singhiozzava forte e le impose di star zitta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La vecchia, d'un tratto, soffocò i singhiozzi, chinando piú volte il capo in segno d'obbedienza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Andò a buttarsi sul letto, morse rabbiosamente il guanciale e ruppe dapprima in singhiozzi irrefrenabili.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
datemi lo scialle! E sussultò tutta nel ventre, nelle enormi poppe, di nuovo cacciandosi le mani nei ruvidi capelli color di rame: - È morto, Ballarò? Oh Madre santa! Oh San Francescuccio di Paola, santo mio protettore, non me lo fate morire! Cosí dicendo, fece per cavarsi dal petto la medaglina del santo; strappò il busto, non riuscendo a sganciarlo con le dita che le ballavano; trasse la medaglina e si mise a baciarla, a baciarla, tra i singhiozzi irrompenti e le lagrime che le grondavano dagli occhi bovini sul faccione giallastro, macchiato di grosse lentiggini; finché non sopravvennero le serve, una delle quali le buttò addosso lo scialle.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Bellavita strinse tra i denti il labbro per impedire uno scoppio di singhiozzi, ma le lagrime gli piovvero dagli occhi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- fece ancora una volta, come in un singhiozzo, don Filiberto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Rivedendo però sul lettino il cadavere della madre, si coprí il volto con le mani e scoppiò in violenti singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Don Camillo ebbe un brivido di tenerezza per tutte le fibre; si nascose il volto con le mani e, rompendo in singhiozzi, le abbandonò il capo sul grembo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quel primo impeto di riso sull'entrare le smorí subito in un ansito, prossimo a ingrossarsi in singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E ripeté con piú astio: - Che hai? Uno scoppio di singhiozzi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E subito dopo la piccina si buttò a terra, convulsa, gridando e dibattendosi tra quei singhiozzi, con una violenza e una furia, che tanto piú oppressero e irritarono il vecchio, in quanto anch'esse gli parvero insolite.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nella camera finiva di spegnersi, singhiozzando, un lumino da notte davanti a un'immagine della Madonna di Loreto, sul cassettone.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A ogni singhiozzo del lumino, pareva sobbalzassero tutti i mobili.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si aggrappò al collo della nonna e, rompendo in singhiozzi, la scongiurò di non morire, per carità di lei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Prese a singhiozzare, a gemere tra singhiozzi, mentre quegli, insieme con la serva, lo riconduceva alla poltrona nello stanzino: - Ti manda Iddio! ti manda Iddio! - Qua...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E Gregorio Giordano di Dualchi , bel giovane rosso vestito come un trovatore , si lisciava i lunghi capelli con tutte e due le mani , se li tirava sul collo , e cantava quasi singhiozzando come una prèfica: Basta , non poto pius relatare , Discurro su chi poto insa memoria , Chi àppana in dogni passu sa vittoria .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E singhiozzò cosí forte che la guardiana s'accostò a lui con la scopa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E affondò il viso tra l'erba , singhiozzando senza piangere , con le spalle agitate da un tremito convulso .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il Milese rise tanto che gli venne il singhiozzo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Tornerà ! Non è andato via per sempre , no ! — Tornerà , sí , ragazza ! Grixenda gli prese la mano e gliela baciò singhiozzando .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
A un tratto mi levai con le mani sugli occhi, e uscii singhiozzando.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Povero me! povera la vita mia!" Quando Maria ebbe la lettera, era già sera, ed essa in casa sola: onde poté rispondere singhiozzando liberamente, e portare il foglio da sé al portinaio dell’albergo di lui. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Che posso far più?" E ripeteva: "che posso far più?" E singhiozzava disperatamente: e pensava la sua vita avvenire: e a quest’idea insopportabile inorridiva. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
"Ho risposto (e allora i singhiozzi ricominciarono: abbracciò l’amica sua, appoggiò il viso al seno di lei, e gridava in voce interrotta): domani... (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Aveva promesso nascondere a tutti la cosa: onde in quella foga di pianto non poteva né manco singhiozzare a suo agio, non forse que’ gridi paressero agli estrani artifizio di viltà per sottrarre il marito al pericolo. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
La mia memoria vi raccomando; l’onor mio..." Qui diede in singhiozzi non di dolore ma di tenerezza: ed ella sollecita e supplichevole accennò non alzasse la voce, e l’abbracciò, dimentica in quel punto del proprio tormento, e pensosa dell’onore di lui. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Un singhiozzo violento le rispose. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il professore s'appoggiò singhiozzando a una sedia lontana dal letto. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Insomma», riprese lo zio, «si può sapere?» Franco si scosse, si precipitò ad abbracciarlo, reprimendo a stento i singhiozzi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Maria, stretta così forte, alzò gli occhi al viso strano della mamma, diventò rossa rossa, strinse le labbra, pianse due grosse lagrime, scoppiò in singhiozzi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Non erano ancora al primo piano che la scala si illuminò in alto, singhiozzi e gemiti scoppiarono al secondo piano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Apra!» La bambina, a quello strepito, si mise a singhiozzare disperatamente. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La fantesca, mezza morta di paura, entrò fra i gendarmi, gemendo e singhiozzando. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella andava ripetendo fra i singhiozzi «papà mio, papà mio» con una voce accorata e grave che faceva male al cuore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Allora fu lei che si atterrì, fu lei che lo strinse disperatamente fra le braccia singhiozzando «ma no! ma no! ma no!». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Cos'hai?» «Il papà!», singhiozzò la povera piccina. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Due, tre, quattro donne le furono addosso, stravolte, scarmigliate, singhiozzanti: «Che La vegna a cà subet! Che La vegna a cà subet!». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Ma cosa c'è, stupide?» «La Soa tosa, la Soa tosa!» Ella gridò come pazza: «La Maria? La Maria? Cosa? Cosa?», udì fra i singhiozzi nominar il lago, cacciò uno strido e, apertasi la via come una fiera, si slanciò su per la scalinata. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Dottore? Dottore?», singhiozzò Luisa. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Tutti singhiozzavano, meno lo zio Piero. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
No, cara, no, cara, non ci abbandona mica il nostro zio.» Lo zio tremò, il dolore lo vinse un momento, gli strappò un singhiozzo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella singhiozzava, disperata d'aver dato quella barchetta a Maria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
L'Aliprandi fece al curato un gesto di preghiera e quegli usci singhiozzando. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Era Dio che gliela mandava! Fu preso da singhiozzi nervosi, senza lagrime. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Luisa! Luisa! », singhiozzò Franco. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Franco s'inginocchiò singhiozzando: «Dio, Dio, Dio!», mentre Luisa prese due roselline, le pose in una manina di Maria e poi la baciò sulla fronte. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Maria, Maria mia», sussurrò fra i singhiozzi, «che cosa è stato?» Egli non aveva inteso affatto che il primo discorso delle guardie sugli annegati avesse un nesso col secondo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Non dir più, non dir più quella cosa! La nostra Maria… » Un violento singhiozzo gli ruppe le parole, ma subito l'uomo, con forte volere, si vinse, continuò: «Non sai cosa dice la nostra Maria in questo momento? Dice: mamma mia, papà mio, adesso siete soli, ciascuno di voi non ha che l'altro, siate uniti più che mai, donatemi a Dio perché mi ridoni a voi, perché io sia il vostro angelo e vi conduca un giorno a Lui e stiamo insieme per sempre. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa, è possibile ch'io non ti trovi all'Isola Bella, che tu creda far piacere a Maria non venendo? Ma non sai, la mia Maria, la mia povera piccina, se le avessero detto corri a salutar il tuo papà che forse va a morire come… La voce del lettore oscillò, si ruppe, mancò in un singhiozzo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Nel silenzio che seguì, rotto solo da uno spasimo di singhiozzi repressi, Franco udì venir gente e durò fatica a staccarsi sua moglie dal petto, a riprender con essa il cammino dell'albergo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Gino Viesi scoppia in piú forti singhiozzi su la spalla di Carlotta.
---------------
— La morte! La morte! — singhiozzò nella gola stridula. — L'ultima posta! Avete ucciso una rondine e prestato un muggito di spavento a quattro buoi troppo placidi. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
E il mare del pianto gli ondeggiava a sommo del petto fragile, a sommo dell'anima senza limite; e per ricacciare il singhiozzo egli ripeteva quel nome che pur dianzi aveva risonato nel riso come gli acini balzanti d'una collana disciolta. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ora la semplice tenerezza parlava nella voce, senza cautela. La sorella maggiore attirò a sé la minore, come per cullarla. Un arresto repentino della macchina le scrollò, le gettò l'una contro l'altra. Vana s'accorse che il braccio d'Isabella le girava intorno alla cintura. Il groppo dentro le si sciolse per singhiozzi brevi e sordi. In quel punto ella non sentì se non la sua disperazione e la sciagura sospesa nella notte funesta. Singhiozzò pianamente, all'ombra della ghirlanda di rose gialle. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Egli la scoteva lievemente, la chiamava a bassa voce. Ed ella nell'udire il suo nome, proferito così da quel dolore, fu compresa d'una dolcezza tanto divina che cominciò a piangere senza singhiozzi. Ed egli ebbe care quelle lacrime silenziose che bagnavano la sua aridità come se il pianto fosse pianto dentro di lui. E da una lontananza infinita gli tornarono nel cuore antiche parole, ben note, d'un compagno allo spettro d'un altro compagno: «Ma più da presso mi vieni, ché un poco, abbracciandoci insieme l'uno con l'altro, possiamo godere del pianto di morte!»
---------------
Ma, quando la tenda ricadde ed ella vide a un tratto la notte con tutte le sue stelle tremolare sotto la prima onda argentina, la vena del pianto si riaperse. Ella si soffermò nell'affanno. Le ginocchia le si scioglievano, tutti i nodi in lei si disnodavano. Poiché il suo amore le stava da presso, ella gli si piegò sul petto, senza singhiozzi piangendo, quasi che l'intera sua vita si compisse in quell'atto, quasi che quella vena dal fondo della sua culla scendesse a quella china. Ed era come il rivo che fluisce sotto il macigno, senza farsi udire. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Era il sospiro d'un'arietta, era il gorgheggio d'una di quelle antiche villanelle italiane che sembrano accompagnare il Cupìdo sbracato che danza su le serpi o la Grazia discinta che compone la ghirlanda con le mani trafitte. Era un arioso, era un lamento, una monodìa di Cristoforo Gluck, simile a una pura nudità dolorante nel suo proprio fulgore. Era una confessione improvvisa di Roberto Schumann in un rotto singhiozzo, in un grido irrevocabile, con una bocca severa, con uno sguardo forsennato. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Ti sembra di crearlo ogni volta; è vero? — le diceva il fratello. — Nacque dalla musica; rinasce dalla musica. E forse tu sei quel giovinetto bruno come l'oliva, che regge lo scalèo con le sue due braccia nude e guarda la capellatura della Maddalena, attorta come un groppo di rettili decapitati. Senti come grida la Peccatrice? Senti come singhiozza il Prediletto?
---------------
Veramente la rossa veste della donna prona alle ginocchia della Santa Madre era come il grido della passione ancor tumida di torbo sangue. Gli sbattimenti interrotti della luce sul mantello giallastro del Discepolo erano come i singhiozzi dell'anima percossa. Gli uomini su gli scalèi erano come presi nella violenza d'un vento fatale. La forza s'agitava nei loro muscoli come un'angoscia. In quel corpo, ch'eglino traevano giù dalla croce, pesava il prezzo del mondo.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Ricordi la ventesima delle variazioni beethoveniane sul tema del Diabelli dedicate ad Antonia Brentano? — diceva Aldo, svegliando nella profondità della nera cassa quegli accordi in cui per una miracolosa trasfigurazione il tema primitivo è irriconoscibile. — Non sembra armonizzata su quel fondo ove la croce le scale i corpi i singhiozzi le grida gli aneliti la luce non pènetrano? Ascolta; e guarda quell'azzurro opaco, sordo, eguale, senza raggio, senza nube, di là da cui spazia forse quella regione della vita ove «una sola cosa importa». (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ella rideva e singhiozzava insieme, con un sussulto del petto profondo; gli comunicava quel pazzo sgomento. Levandosi dall'immobilità, egli aveva sentito le fitte nelle reni; e ora alzato sentiva la fiacchezza delle ginocchia intormentite, le contratture nei muscoli delle gambe, una pesante tristezza corporea per ovunque sparsa, le tracce della voluttà letale, e i suoi occhi smisuratamente ingranditi nelle sue occhiaie cupe. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ella gli si gettò addosso; gli pose su le ciglia le palme che avevano serrata la piuma palpitante. Il riso somigliava ancora al singhiozzo ma s'addolciva. Ella lo baciò in bocca. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Egli le accarezzava i capelli le gote il mento con le dita tremanti, accosciato negli sterpi accanto a lei. E, mentre le sue dita si bagnavano, mentre la creatura estenuata gli singhiozzava presso il cuore, guardò la proda discosta, guardò la sterpaia costellata di fiori, la luna rosea sospesa su la collina di viola, il fuoco morente d'una nuvola sul colosso di San Giusto; e l'inconsapevole gioia della giovinezza respirò in lui dall'intimo. Egli viveva: dilatava i suoi polmoni sani nel suo petto, adunava nei suoi occhi la bellezza mutevole del mondo, risuscitava il sapore dell'acqua nella sua bocca che aveva turbato le donne alla fontana, celava nella sua anima l'arte di conciliare l'inconciliabile. Egli viveva, era incolume con tutti i suoi mali ma con tutte le sue armi. E conosceva il brivido dell'agonia e la potenza dell'abisso. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Stamani è venuta prima che Miss Imogen mi facesse il bagno. S'è seduta accanto; ed era come quando mi racconta una novella, perché diceva: «Forbicicchia, povera Forbicicchia, sai che ci mandano via? sai che non possiamo più stare con Isa? Bisogna andare andare, prendere Tiapa e le forbici e un foglio bianco e niente altro, e mettersi in cammino, e andare coi nostri piedi, chi sa dove....» Era come una novella, e non pareva che dovesse finire in pianto. Ma a un tratto m'ha serrata forte, e ha gridato: «No, non posso, non posso. Ti porto via, ti porto via.» E singhiozzava, e mi bagnava i capelli, la faccia.... (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Si rivoltò bocconi sul letto, contratta, singhiozzando, col viso in lacrime accanto a quello di Tiapa. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Allora il pianto traboccò, all'improvviso, perché il pianto era già all'altezza del ciglio. Fu Adimara quella che prima pianse; e la seconda fu Simonetta; e le altre sùbito s'abbandonarono. E l'ultima nota restò nella gola formata dal groppo, perché un singhiozzo soffocato aveva rotto il silenzio delle lacrime. E tutte allora si levarono e s'appressarono a Vana, e la strinsero, e piansero sopra di lei; e non sapevano perché piangessero. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
La piccola la seguì fino alla soglia. Ella s'allontanò di corsa per l'andito. Il singhiozzo frenato le rompeva il petto. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
E il riso già somigliava al singhiozzo, come allora. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Paolo aveva aperto gli occhi e nell'ombra incerta, ove ardeva ancóra la lampada velata ed entravano per gli interstizii i raggi del mattino, aveva sentito quell'aura misteriosa che accompagna la sventura. Sùbito fu in piedi, indossò una veste, uscì nel corridoio, vide Chiaretta stravolta e singhiozzante. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Raccolse il suo coraggio; si dispose a uscire; si preparò a tutto. Prima d'ogni altra ricerca, bisognava andare alla Questura, nel caso che i due uomini fossero veramente due guardie e potessero averla condotta nell'asilo di vergogna. Andò. Sentì l'odore singolare che, con quello dell'ospedale e della prigione, è fra i più tristi in terra. Un affaccendamento misterioso agitava le sale, gli anditi; i campanelli tintinnivano di continuo; s'udiva qualcuno singhiozzare e implorare, dietro un uscio. Un ceffo giallognolo sotto la visiera d'un chepì faceva pensare che veramente la Natura ha fatto del volto umano il suo luogo più orrido. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* In silenzio piangeva, ma con calde lagrime abbondanti e sussulti di singhiozzi raffrenati. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* - gemette, tra i singhiozzi, entro il barbone abbatuffolato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
E Giustino si buttò in ginocchio accanto al lettuccio, a toccare con la fronte la manina bruciante del bimbo, e tra i singhiozzi pensò che non aveva dato mai, mai tutto il suo cuore a quell'esseruccio che se n'andava, ch'era vissuto circa due anni quasi fuori dell'anima sua, fuori di quella de la madre, povero bimbo, e aveva trovato rifugio soltanto nell'amor della nonna... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Soltanto Graziella stava presso l'uscio a mirare con occhi disfatti dal pianto il cadaverino, allorché, verso le undici, come in un vento improvviso su per la scala, tra gemiti e fruscìi d'abiti e singhiozzi rinnovati giù a pianterreno, Silvia, sorretta dal dottor Lais, fece per irrompere nella cameretta e subito s'arrestò poco oltre la soglia, levando le mani, come a ripararsi da quello spettacolo, e aprendo la bocca a un grido, a un altro, a un altro, che non poterono romperle dalla gola. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E dapprima lo mirò attraverso il velo, poi senza il velo, soffocando i singhiozzi, rattenendo il respiro per provare in sé la morte del figlio, che non riconosceva più; e come non poté regger più oltre a quell'arresto di vita in sé, si chinò a baciare la fronte del cadaverino e vi gemette sopra:
---------------
Su per la scaletta, all'improvviso, sonarono i singhiozzi di Giustino tra uno scalpiccìo confuso e le grida di altri che forse cercavano di trattenerlo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* - Hai veduto? hai veduto? - le singhiozzava intanto Giustino sul seno, stringendola sempre più. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E si buttò singhiozzando tra le braccia del Prever che s'era avvicinato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Chinò più volte il capo, tra i singhiozzi, e si nascose la faccia tra le mani. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Con le lacrime agli occhi e singhiozzando cel narrava, innanzi al grondante e disfatto cadavere, un vecchio mugnaio, fedele e devoto alla famiglia degli antichi padroni. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Il lume d’una idea comune è alimentato dal sentimento collettivo; se questo sentimento però si scinde, rimane sì in piedi la lanterna del termine astratto, ma la fiamma dell’idea vi crepita dentro e vi guizza e vi singhiozza, come suole avvenire in tutti i periodi che son detti di transizione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Tuttavia, con uno sforzo supremo, ella poté riaversi ancora una volta, e singhiozzando, convulsa, cercò di sciogliersi da me che volevo adagiarla su la poltrona e fece per spingersi verso l’uscio:
---------------
* Ma Adriana, quasi farneticando, con le mani sul volto, con la voce rotta dai singhiozzi:
---------------
* – No! no! no! – gridò Adriana, rompendo in singhiozzi e uscendo precipitosamente dalla stanza, seguita dalla Caporale. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Il mio pensiero corse subito ad Adriana, che se n’era scappata singhiozzando, dopo quella mia smentita. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Ella si provò, tra le lagrime, ad alzar gli occhi su me, e con voce rotta dai singhiozzi, balbettò:
---------------
* Quella contadina senza passione ; quel prete coglione e vigliacco ; quel frate che aveva sempre pronta sotto la tonaca la predica o la benedizione ; quell'innominato che fa il terribile sul serio e poi si lascia sconvolgere dai singhiozzi di una plebea bigotta e umiliare dalla scaltra oratoria di un santo mi seccavano o mi facevan rabbia . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Io singhiozzai ancora , temendo che subito guardassero e vedessero tutto .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* La piccina raccontò singhiozzando ch’io l’avevo minacciata duramente perché essa m’aveva dato del pazzo:
---------------
* Redarguì la piccina che continuava a singhiozzare e mi domandò scusa per essa .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Mi coprii gli occhi col fazzoletto e perciò non ebbi più bisogno di sorvegliare le mie lagrime e bastò che badassi a non singhiozzare .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
Essa poi abbracciò Augusta e la grandezza del suo affetto si rivelò in un singhiozzo che le sfuggì interrompendo le sue manifestazioni di gioia .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Io non potevo soffrire la signora Malfenti , ma devo dire che quel singhiozzo colorì , almeno per tutta quella sera , di una luce simpatica e importante il mio fidanzamento .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Essa continuò a singhiozzare e a me quel suo pianto , nella tristezza enorme di quel canale , parve molto importante .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Era forse provocato dalla disperazione per la visione esatta di quella sua salute atroce? Allora tutta l’umanità avrebbe singhiozzato in quel pianto .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Disse singhiozzando che aveva sofferto troppo di avermi visto entrare a quel modo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
– Dovevi aspettartelo! Perché tanta dolorosa sorpresa? Mi meravigliai delle strane parole e nello stesso tempo che passassero traverso un singhiozzo soffocato .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Così conobbi subito i suoi singhiozzi e mi seccarono; erano violenti fino a scuotere , pervadendolo , il suo debole organismo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Carla singhiozzò:
---------------
* Ne risultò che i suoi singhiozzi si calmarono e le sue lagrime fluirono abbondanti e non trattenute come la pioggia che segue ad un temporale .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
crocciare
= verbo intr. detto della chioccia, emettere il caratteristico verso simile a un singhiozzo ripetuto.
---------------
singhiozzare
= verbo intransitivo piangere con singhiozzi , avere il singhiozzo ,
---------------
singhiozzio
= un singhiozzare continuato .
---------------
singultire
= verbo intransitivo singhiozzare , piangere con singulti .
---------------
singulto
= singhiozzo ,
---------------
Verb: to sob-sobbed-sobbed
Ausiliar: to have - intransitivo/transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I sob
you sob
he/she/it sobs
we sob
you sob
they sob
Simple past
I sobbed
you sobbed
he/she/it sobbed
we sobbed
you sobbed
they sobbed
Simple past
I sobbed
you sobbed
he/she/it sobbed
we sobbed
you sobbed
they sobbed
Present perfect
I have sobbed
you have sobbed
he/she/it has sobbed
we have sobbed
you have sobbed
they have sobbed
Past perfect
I had sobbed
you had sobbed
he/she/it had sobbed
we had sobbed
you had sobbed
they had sobbed
Past perfect
I had sobbed
you had sobbed
he/she/it had sobbed
we had sobbed
you had sobbed
they had sobbed
Simple future
I I will sob
you you will sob
he/she/it he/she/it will sob
we we will sob
you I will sob
they they will sob
Future perfect
I will have sobbed
you will have sobbed
he/she/it will have sobbed
we will have sobbed
you will have sobbed
they will have sobbed
Present continuous
I am sobbing
you are sobbing
he/she/it is sobbing
we are sobbing
you are sobbing
they are sobbing
Past simple continuous
I was sobbing
you were sobbing
he/she/it was sobbing
we were sobbing
you were sobbing
they were sobbing
Future continuous
I will be sobbing
you will be sobbing
he/she/it will be sobbing
we will be sobbing
you will be sobbing
they will be sobbing
Future perfect continuous
I will have been sobbing
you will have been sobbing
he/she/it will have been sobbing
we will have been sobbing
you will have been sobbing
they will have been sobbing
Present perfect continuous
I have been sobbing
you have been sobbing
he/she/it has been sobbing
we have been sobbing
you have been sobbing
they have been sobbing
Past perfect continuous
I had been sobbing
you had been sobbing
he/she/it had been sobbing
we had been sobbing
you had been sobbing
they had been sobbing
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I sob
That you sob
That he/she/it sob
That we sob
That you sob
That they sob
Present perfect
That I have sobbed
That you have sobbed
That he/she/it have sobbed
That we have sobbed
That you have sobbed
That they have sobbed
Simple past
That I sobbed
That you sobbed
That he/she/it sobbed
That we sobbed
That you sobbed
That they sobbed
Past perfect
That I had sobbed
That you had sobbed
That he/she/it had sobbed
That we had sobbed
That you had sobbed
That they had sobbed
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would sob
you would sob
we would sob
we would sob
you would sob
they would sob
Past
I would have sobbed
you would have sobbed
he/she/it would have sobbed
we would have sobbed
you would have sobbed
they would have sobbed
Present continous
I would be sobbing
you would be sobbing
we would be sobbing
we would be sobbing
you would be sobbing
they would be sobbing
Past continous
I would have been sobbing
you would have been sobbing
he/she/it would have been sobbing
we would have been sobbing
you would have been sobbing
they would have been sobbing
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me sob
sob
let him sob
let us sob
sob
let them sob
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to sob
Past
to have sobbed
Present continous
to be sobbing
Perfect continous
to have been sobbing
Affermative - PARTICIPLE
Present
sobbing
Past
sobbed
Perfect
having sobbed
Affermative - GERUND
Present
sobbing
Past
having sobbed
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not sob
you do not sob
he/she/it does not sobs
we do not sob
you do not sob
they do not sob
Simple past
I did not sob
you did not sob
he/she/it did not sob
we did not sob
you did not sob
they did not sob
Simple past
I did not sob
you did not sob
he/she/it did not sob
we did not sob
you did not sob
they did not sob
Present perfect
I have not sobbed
you have not sobbed
he/she/it has not sobbed
we have not sobbed
you have not sobbed
they have not sobbed
Past perfect
I had not sobbed
you had not sobbed
he/she/it had not sobbed
we had not sobbed
you had not sobbed
they had not sobbed
Past perfect
I had not sobbed
you had not sobbed
he/she/it had not sobbed
we had not sobbed
you had not sobbed
they had not sobbed
Simple future
I I will not sob
you you will not sob
he/she/it he/she/it will not sob
we we will not sob
you I will not sob
they they will not sob
Future perfect
I will not have sobbed
you will not have sobbed
he/she/it will not have sobbed
we will not have sobbed
you will not have sobbed
they will not have sobbed
Present continuous
I am not sobbing
you are not sobbing
he/she/it is not sobbing
we are not sobbing
you are not sobbing
they are not sobbing
Past simple continuous
I was not sobbing
you were not sobbing
he/she/it was not sobbing
we were not sobbing
you were not sobbing
they were not sobbing
Future continuous
I will not be sobbing
you will not be sobbing
he/she/it will not be sobbing
we will not be sobbing
you will not be sobbing
they will not be sobbing
Future perfect continuous
I will not have been sobbing
you will not have been sobbing
he/she/it will not have been sobbing
we will not have been sobbing
you will not have been sobbing
they will not have been sobbing
Present perfect continuous
I have not been sobbing
you have not been sobbing
he/she/it has not been sobbing
we have not been sobbing
you have not been sobbing
they have not been sobbing
Past perfect continuous
I had not been sobbing
you had not been sobbing
he/she/it had not been sobbing
we had not been sobbing
you had not been sobbing
they had not been sobbing
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not sob
That you do not sob
That he/she/it does not sob
That we do not sob
That you do not sob
That they do not sob
Present perfect
That I have not sobbed
That you have not sobbed
That he/she/it have not sobbed
That we have not sobbed
That you have not sobbed
That they have not sobbed
Simple past
That I did not sob
That you did not sob
That he/she/it did not sob
That we did not sob
That you did not sob
That they did not sob
Past perfect
That I had not sobbed
That you had not sobbed
That he/she/it had not sobbed
That we had not sobbed
That you had not sobbed
That they had not sobbed
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not sob
you would not sob
we would not sob
we would not sob
you would not sob
they would not sob
Past
I would not have sobbed
you would not have sobbed
he/she/it would not have sobbed
we would not have sobbed
you would not have sobbed
they would not have sobbed
Present continous
I would not be sobbing
you would not be sobbing
we would not be sobbing
we would not be sobbing
you would not be sobbing
they would not be sobbing
Past continous
I would not have been sobbing
you would not have been sobbing
he/she/it would not have been sobbing
we would not have been sobbing
you would not have been sobbing
they would not have been sobbing
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me sob
do not sob
do not let him sob
do not let us sob
do not sob
do not let them sob
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to sob
Past
not to have sobbed
Present continous
not to be sobbing
Perfect continous
not to have been sobbing
Negative - PARTICIPLE
Present
not sobbing
Past
not sobbed
Perfect
not having sobbed
Negative - GERUND
Present
not sobbing
Past
not having sobbed
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I sob ?
do you sob ?
does she/he/it sobs ?
do we sob ?
do you sob ?
do they sob ?
Simple past
did I sob ?
did you sob ?
did she/he/it sob ?
did we sob ?
did you sob ?
did they sob ?
Simple past
did I sob ?
did you sob ?
did she/he/it sob ?
did we sob ?
did you sob ?
did they sob ?
Present perfect
have I sobbed ?
have you sobbed ?
has she/he/it sobbed ?
have we sobbed ?
have you sobbed ?
have they sobbed ?
Past perfect
had I sobbed ?
had you sobbed ?
had she/he/it sobbed ?
had we sobbed ?
had you sobbed ?
had they sobbed ?
Past perfect
had I sobbed ?
had you sobbed ?
had she/he/it sobbed ?
had we sobbed ?
had you sobbed ?
had they sobbed ?
Simple future
will I sob ?
will you sob ?
will she/he/it sob ?
will we sob ?
will I sob ?
will they sob ?
Future perfect
will I have sobbed ?
will you have sobbed ?
will she/he/it have sobbed ?
will we have sobbed ?
will you have sobbed ?
will they have sobbed ?
Present continuous
am I sobbing ?
are you sobbing ?
is she/he/it sobbing ?
are we sobbing ?
are you sobbing ?
are they sobbing ?
Past simple continuous
was I sobbing ?
were you sobbing ?
was she/he/it sobbing ?
were we sobbing ?
were you sobbing ?
were they sobbing ?
Future continuous
will I be sobbing ?
will you be sobbing ?
will she/he/it be sobbing ?
will we be sobbing ?
will you be sobbing ?
will they be sobbing ?
Future perfect continuous
will I have been sobbing ?
will you have been sobbing ?
will she/he/it have been sobbing ?
will we have been sobbing ?
will you have been sobbing ?
will they have been sobbing ?
Present perfect continuous
have I been sobbing ?
have you been sobbing ?
has she/he/it been sobbing ?
have we been sobbing ?
have you been sobbing ?
have they been sobbing ?
Past perfect continuous
had I been sobbing ?
had you been sobbing ?
had she/he/it been sobbing ?
had we been sobbing ?
had you been sobbing ?
had they been sobbing ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I sob ?
That do you sob ?
That does she/he/it sob ?
That do we sob ?
That do you sob ?
That do they sob ?
Present perfect
That have I sobbed ?
That have you sobbed ?
That have she/he/it sobbed ?
That have we sobbed ?
That have you sobbed ?
That have they sobbed ?
Simple past
That did I sob ?
That did you sob ?
That did she/he/it sob ?
That did we sob ?
That did you sob ?
That did they sob ?
Past perfect
That had I sobbed ?
That had you sobbed ?
That had she/he/it sobbed ?
That had we sobbed ?
That had you sobbed ?
That had they sobbed ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I sob ?
would you sob ?
would she/he/it sob ?
would we sob ?
would you sob ?
would they sob ?
Past
would I have sobbed?
would you have sobbed?
would she/he/it have sobbed?
would we have sobbed?
would you have sobbed?
would they have sobbed?
Present continous
would I be sobbing ?
would you be sobbing ?
would she/he/it be sobbing ?
would we be sobbing ?
would you be sobbing ?
would they be sobbing ?
Past continous
would I have been sobbing?
would you have been sobbing?
would she/he/it have been sobbing?
would we have been sobbing?
would you have been sobbing?
would they have been sobbing?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not sob ?
do you not sob ?
does she/he/it not sobs ?
do we not sob ?
do you not sob ?
do they not sob ?
Simple past
did I not sob ?
did you not sob ?
did she/he/it not sob ?
did we not sob ?
did you not sob ?
did they not sob ?
Simple past
did I not sob ?
did you not sob ?
did she/he/it not sob ?
did we not sob ?
did you not sob ?
did they not sob ?
Present perfect
have I not sobbed ?
have you not sobbed ?
has she/he/it not sobbed ?
have we not sobbed ?
have you not sobbed ?
have they not sobbed ?
Past perfect
had I not sobbed ?
had you not sobbed ?
had she/he/it not sobbed ?
had we not sobbed ?
had you not sobbed ?
had they not sobbed ?
Past perfect
had I not sobbed ?
had you not sobbed ?
had she/he/it not sobbed ?
had we not sobbed ?
had you not sobbed ?
had they not sobbed ?
Simple future
will I not sob ?
will you not sob ?
will she/he/it not sob ?
will we not sob ?
will I not sob ?
will they not sob ?
Future perfect
will I not have sobbed ?
will you not have sobbed ?
will she/he/it not have sobbed ?
will we not have sobbed ?
will you not have sobbed ?
will they not have sobbed ?
Present continuous
am I not sobbing ?
are you not sobbing ?
is she/he/it not sobbing ?
are we not sobbing ?
are you not sobbing ?
are they not sobbing ?
Past simple continuous
was I not sobbing ?
were you not sobbing ?
was she/he/it not sobbing ?
were we not sobbing ?
were you not sobbing ?
were they not sobbing ?
Future continuous
will I not be sobbing ?
will you not be sobbing ?
will she/he/it not be sobbing ?
will we not be sobbing ?
will you not be sobbing ?
will they not be sobbing ?
Future perfect continuous
will I not have been sobbing ?
will you not have been sobbing ?
will she/he/it not have been sobbing ?
will we not have been sobbing ?
will you not have been sobbing ?
will they not have been sobbing ?
Present perfect continuous
have I not been sobbing ?
have you not been sobbing ?
has she/he/it not been sobbing ?
have we not been sobbing ?
have you not been sobbing ?
have they not been sobbing ?
Past perfect continuous
had I not been sobbing ?
had you not been sobbing ?
had she/he/it not been sobbing ?
had we not been sobbing ?
had you not been sobbing ?
had they not been sobbing ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not sob ?
That do you not sob ?
That does she/he/it not sob ?
That do we not sob ?
That do you not sob ?
That do they not sob ?
Present perfect
That have I not sobbed ?
That have you not sobbed ?
That have she/he/it not sobbed ?
That have we not sobbed ?
That have you not sobbed ?
That have they not sobbed ?
Simple past
That did I not sob ?
That did you not sob ?
That did she/he/it not sob ?
That did we not sob ?
That did you not sob ?
That did they not sob ?
Past perfect
That had I not sobbed ?
That had you not sobbed ?
That had she/he/it not sobbed ?
That had we not sobbed ?
That had you not sobbed ?
That had they not sobbed ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not sob ?
would you not sob ?
would she/he/it not sob ?
would we not sob ?
would you not sob ?
would they not sob ?
Past
would I not have sobbed?
would you not have sobbed?
would she/he/it not have sobbed?
would we not have sobbed?
would you not have sobbed?
would they not have sobbed?
Present continous
would I not be sobbing ?
would you not be sobbing ?
would she/he/it not be sobbing ?
would we not be sobbing ?
would you not be sobbing ?
would they not be sobbing ?
Past continous
would I not have been sobbing?
would you not have been sobbing?
would she/he/it not have been sobbing?
would we not have been sobbing?
would you not have been sobbing?
would they not have been sobbing?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:1 - singhiozzare
Ausiliare:avere intransitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io singhiozzo
tu singhiozzi
egli singhiozza
noi singhiozziamo
voi singhiozzate
essi singhiozzano
Imperfetto
io singhiozzavo
tu singhiozzavi
egli singhiozzava
noi singhiozzavamo
voi singhiozzavate
essi singhiozzavano
Passato remoto
io singhiozzai
tu singhiozzasti
egli singhiozzò
noi singhiozzammo
voi singhiozzaste
essi singhiozzarono
Passato prossimo
io ho singhiozzato
tu hai singhiozzato
egli ha singhiozzato
noi abbiamo singhiozzato
voi avete singhiozzato
essi hanno singhiozzato
Trapassato prossimo
io avevo singhiozzato
tu avevi singhiozzato
egli aveva singhiozzato
noi avevamo singhiozzato
voi avevate singhiozzato
essi avevano singhiozzato
Trapassato remoto
io ebbi singhiozzato
tu avesti singhiozzato
egli ebbe singhiozzato
noi avemmo singhiozzato
voi eveste singhiozzato
essi ebbero singhiozzato
Futuro semplice
io singhiozzerò
tu singhiozzerai
egli singhiozzerà
noi singhiozzeremo
voi singhiozzerete
essi singhiozzeranno
Futuro anteriore
io avrò singhiozzato
tu avrai singhiozzato
egli avrà singhiozzato
noi avremo singhiozzato
voi avrete singhiozzato
essi avranno singhiozzato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io singhiozzi
che tu singhiozzi
che egli singhiozzi
che noi singhiozziamo
che voi singhiozziate
che essi singhiozzino
Passato
che io abbia singhiozzato
che tu abbia singhiozzato
che egli abbia singhiozzato
che noi abbiamo singhiozzato
che voi abbiate singhiozzato
che essi abbiano singhiozzato
Imperfetto
che io singhiozzassi
che tu singhiozzassi
che egli singhiozzasse
che noi singhiozzassimo
che voi singhiozzaste
che essi singhiozzassero
Trapassato
che io avessi singhiozzato
che tu avessi singhiozzato
che egli avesse singhiozzato
che noi avessimo singhiozzato
che voi aveste singhiozzato
che essi avessero singhiozzato
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io singhiozzerei
tu singhiozzeresti
egli singhiozzerebbe
noi singhiozzeremmo
voi singhiozzereste
essi singhiozzerebbero
Passato
io avrei singhiozzato
tu avresti singhiozzato
egli avrebbe singhiozzato
noi avremmo singhiozzato
voi avreste singhiozzato
essi avrebbero singhiozzato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
singhiozza
singhiozzi
singhiozziamo
singhiozzate
singhiozzino
Futuro
-
singhiozzerai
singhiozzerà
singhiozzeremo
singhiozzerete
singhiozzeranno
INFINITO - attivo
Presente
singhiozzare
Passato
avere singhiozzato
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
singhiozzante
Passato
singhiozzato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
singhiozzando
Passato
avendo singhiozzato