Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
shiver
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
shiver
= brivido , tremito , brividi , frammento , tremare , frantumare ,
---------------
cold shiver
= brivido di freddo ,
---------------
Vocabulary and phrases
* Il garzoncello trema come una foglia , e non tenta neppur di gridare ; ma , tutt'a un tratto , in vece di lui , e con ben altro tono , si fa sentir quel primo tocco di campana così fatto , e dietro una tempesta di rintocchi in fila .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lucia , tutta smarrita , taceva e tremava .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ora , svanito così dolorosamente quel sogno , si pentiva d'essere andata troppo avanti , e , tra tante cagioni di tremare , tremava anche per quel pudore che non nasce dalla trista scienza del male , per quel pudore che ignora se stesso , somigliante alla paura del fanciullo , che trema nelle tenebre , senza saper di che .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il ragazzetto diventa rosso , pallido , trema , vorrebbe dire: lasciatemi andare ; ma la parola gli muore in bocca ; allenta le braccia , e cerca di liberarle in fretta dalle cigne .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Tra questi pensieri , e disperando ormai d'attaccar sonno , e facendosegli il freddo sentir sempre più , a segno ch'era costretto ogni tanto a tremare e a battere i denti , sospirava la venuta del giorno , e misurava con impazienza il lento scorrer dell'ore .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma Lucia , a cui il picchiare , l'aprire , il comparir di quell'uomo , le sue parole , avevan messo un nuovo spavento nell'animo spaventato , stava più che mai raggomitolata nel cantuccio , col viso nascosto tra le mani , e non movendosi , se non che tremava tutta .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ebbene , se voi gli amavate , quelli che sono affidati alle vostre cure spirituali , quelli che voi chiamate figliuoli ; quando vedeste due di loro minacciati insieme con voi , ah certo ! come la debolezza della carne v'ha fatto tremar per voi , così la carità v'avrà fatto tremar per loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Io non vi chiedevo una lode , che mi fa tremare , - disse Federigo , - perché Dio conosce i miei mancamenti , e quello che ne conosco anch'io , basta a confondermi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Renzo , poco mancò che non se la prendesse col lettore interprete: tremava , inorridiva , s'infuriava , di quel che aveva capito , e di quel che non aveva potuto capire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
? e la gioja le tremava nelle mani e nella voce.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quella visita lassú, nella bella giornata di maggio, era rimasta nell'anima di Marastella come una visione consolatrice, durante gli undici mesi del fidanzamento: a essa s'era richiamata col pensiero nelle ore di sconforto, specialmente al sopravvenire della sera, quando l'anima le si oscurava e le tremava di paura.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- rispose don Lisi con un sorriso squallido che gli tremava smarrito sulle larghe e livide labbra nude.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gli tremavano le mani; le ciocche ricciute della testa leonina, rizzandosi, lo costringevano piú del solito a rincalcarsi con manate furiose il cappelluccio floscio, che non gli vuol mai sedere in capo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi lasci dire! Gabriele Orsani posò le mani su le spalle del vecchio commesso: - Ma che vuoi dire, vecchio mio, che vuoi dire? Tremi tutto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Vedi? tremi ancora...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il pensiero dei miei figliuoli, che durante l'intera giornata non avevano fatto nulla e ora dormivano saporitamente, al caldo, mentr'io tremavo e spasimavo di freddo, in quella camera ammorbata dal lezzo dei medicinali, mi faceva saltar dalla rabbia come un orso, e venir la tentazione di correre a strappar le coperte dai loro lettucci e dal letto di mia moglie per vederli balzar dal sonno in camicia a quel freddo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La Gàstina faceva la sua entrata dalle quinte dirimpetto, e il Perres, mirandola, come affascinato, tremava tutto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma che fu? mano santa? miracolo? Pareva morta, guarí! Mia madre, per spirito di carità, anzi di sacrifizio, non ostante la tremarella, aveva voluto assistere alla cerimonia, e poi rimanere lí presso al letto della colpita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Aveva fame, era stanca, tremava di freddo, non sapeva piú dove andare, dove rifugiarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
come lanciato da una mano invisibile; l'armadio a specchio scricchiolare e tremar tutto, come avesse le convulsioni, e dentro...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma quando ella, tra tante parole affollate di cui egli non udiva altro che il suono, gli tolse il cappello e il bastone e poi i guanti, e fece per abbracciarlo, Teodoro Piovanelli, che già tremava tutto, la respinse, si portò le mani al volto, vacillò, come per una vertigine.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si videro, ora, l'uno addosso all'altro, i due re: i baffi tremavano, tremavano i pappafichi, e i nasi all'erta fremevano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non dovevano piangere! Tremavano tutti e due; non potevano piú guardarsi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La sorella aveva ventisette anni, un anno piú di Cocò, e si chiamava Agata, o Titina: gracile come un'ostia e pallida come la cera; con gli occhi costantemente pieni d'angoscia e con le lunghe mani esili e fredde che le tremavano di timidezza, incerte e schive.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E mentre don Bartolo addormentava la sonnambula, muto, spettrale, con le mani sospese sul capo di lei, al lume vacillante d'un lampadino a olio, tremavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Come la mano, trema tutta la vostra realtà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E il padre beneficiale Fioríca, vedendosi davanti spalancati e intenti quegli occhioni fervidi nel visetto pallido e ardito, tremava di commozione per la grazia che Dio gli concedeva di bearsi di quel meraviglioso fiorire della fede in quella candida anima infantile; e quando, sul piú bello di quei racconti, Guiduccio, non riuscendo piú a contenere l'interna esaltazione, gli buttava le braccia al collo e gli si stringeva al petto, fremente, ne provava tale gaudio e insieme tale sgomento, che si sentiva quasi schiantar l'anima, e piangendo e premendo le mani sulle terga del bimbo, esclamava: - Oh figlio mio! E che vorrà Dio da te? Ma sí! Il diavolo stava intanto in agguato dietro il seggiolone su cui il padre beneficiale Fioríca sedeva con Guiduccio sulle ginocchia; e il padre beneficiale Fioríca, al solito, non se n'accorgeva.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Allo scoppio d'esultanza di tutti i divoti, Guiduccio però, diventato in prima di bragia, si fece subito dopo pallido pallido, aggrottò le ciglia sugli occhioni intorbidati, cominciò a tremar tutto convulso, nascose il volto tra le braccia e, guizzando per divincolarsi dalla ressa delle donne che volevano baciarlo per congratularsi, scappò via dalla chiesa, via, via, e rifugiandosi in casa, si buttò tra le braccia della madre e proruppe in un pianto frenetico.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
O perché se l'era immaginata bella e radiosa come un sole, finora, la fede? Eccola lí, eccola lí, nella miseria di quel dolore inginocchiato, nella squallida angustia di quella paura prosternata, la fede! E don Angelino salí come sospinto all'altare, esaltato di tanta carità, che le mani gli tremavano e tutta l'anima gli tremava, come la prima volta che vi si era accostato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che altro volete aggiungere? - Ecco, questo: che la vostra povera mamma, cari figli, ora che l'inverno è alle porte, trema di freddo; vorrebbe farsi un vestitino e non può; che vogliate farle la carità di mandarle almeno una carta da cinque lire, per...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gettai un grido che mi stracciò la gola e il petto, un grido cosí forte, che quegli assassini ne tremarono; ma, come Cola Camizzi mi mise le mani al collo per farmi tacere, uno di loro gli saltò addosso, furioso; e allora, quattro, cinque, dieci, prendendo ardire da quello, gli s'avventarono contro, se lo presero in mezzo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi metto a tremare, appena lo vedo, e sudo freddo! Non sono io; si ribella il sangue, ecco! Che ci posso fare? Attese un po', asciugandosi gli occhi col dorso delle mani; poi, temendo che la comitiva degli emigranti partisse da Fàrnia senza la lettera per i suoi figliuoli veri, per i suoi figliuoli adorati, si fece coraggio e disse al dottore ancora assorto: - Se vossignoria volesse farmi la carità che mi ha promesso...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gli s'annebbia la vista; trema tutto; perde i sensi; casca dalla seggiola, e resta lí.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Sputate! Sputate! E se ne tornava accanto a Dolfino, con una fissità truce negli occhi, mentre la boccetta dell'acido fenico gli tremava in mano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Voi venite con me! Il professor Corvara Amidei rimette a giacere Dolfino che trema tutto dallo spavento; lo esorta pian piano a far buon animo: ché non è nulla, ché presto ritornerà a lui; e se lo bacia quasi a ogni parola rattenendo le lagrime.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma, a questo punto, il Ramicelli ch'era scappato via, non visto, ritornò ansante e spaventato, insieme con due guardie di questura, alle quali subito il Mori, che tremava tutto di rabbia, si rivolse, concitatissimo: - Via! conducetelo via! È venuto a insultarmi, a minacciarmi fino in casa, codesto mascalzone! Le due guardie afferrarono per le braccia il Marullo che cercava di svincolarsi, gridando: - Io voglio mia moglie! - e lo trascinarono via, seguiti dal Mori, che volle recarsi in questura a denunziare l'aggressione patita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La Nàccheri accorse a liberare la povera sbiobbina, che tremava tutta, lí lí per svenire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Egli comprese che una parola, un nome, tremava in quelle lagrime nascoste e su quelle labbra, senza trovar la voce, nell'angoscia; si rabbujò in volto profondamente commosso: - Livia?...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- O pa'! Venite! È arrivato! Il Siròli ebbe un sussulto, s'aggrappò al ramo dell'albero su cui si teneva in equilibrio e si mise a tremar tutto! Giovanni? Arrivato? E che voleva da lui? E come aveva potuto rimetter piede nella casa di suo padre? alzar gli occhi in faccia alla madre? - Va'! - gridò in risposta, furente, squassando il ramo dell'albero, - corri a dirgli che se ne vada, subito! Non lo voglio in casa, non lo voglio! Carmine guardò negli occhi gli altri fratelli per prender consiglio, poi si mosse verso la casa campestre, facendo segno alla nipotina orfana, che aveva recato tutta esultante la notizia dell'arrivo dello zio prete, di precederlo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tutt'a un tratto, balzò in piedi, quant'era lunga, con un tal grido che per poco non ne tremarono i muri dell'antico palazzo baronale.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sí, ma se non era l'antico amore a farle da fermento dal piú profondo dell'anima, perché ora quella specie d'ebbrezza che le gonfiava il petto, e quello struggimento che voleva traboccarle in nuove lagrime; non piú brucianti, queste? Per fortuna lo specchio era là nell'angolo, e la maestrina Boccarmè non vide come s'appuntiva sgraziatamente sulla sua povera bocca appassita quel vezzo che sogliono fare i bambini prima che si buttino a piangere; e il mento, come le tremava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Seguitava a tremare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ecco, ecco perché, quella mattina, la bimba non tremava soltanto, ma fremeva tutta; ecco perché la nuora rideva e si compiaceva tanto dei suoi capelli; ecco perché sospirava quella servetta; ecco perché tutti avevano quell'aria insolita e nuova, senza saperlo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Le cose a posto! Voleva le cose a posto, la signora Gilli; che tutti cioè sapessero quel che era accaduto; poi saldare il conto e andar subito via: subito, perché la sua povera figliuola tremava ancora come una foglia, dallo spavento, e diceva che sarebbe morta a rimanere ancora lí, anche per una notte sola.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
S'era messo a tremare, sperduto, con un brivido per ogni vago alito indistinto nel silenzio arcano che riempiva la sterminata vacuità, ove un brulichío infinito di stelle fitte, piccolissime, non riusciva a diffondere alcuna luce.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Una, a un certo punto, prese a tremargli convulsamente cosí forte che, temendo di non piú reggere al peso, con quel tremitio, Ciàula gridò: - Basta! basta! - Che basta, carogna! - gli rispose zi' Scarda.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non era niente? Ah, non era niente? Coi capelli drizzati su la fronte, ai primi ululi del marito, alle prime testate, alle prime pedate alla porta, ai primi sbruffi e graffii, Saro, tutto bagnato di sudor freddo, con la schiena aperta dai brividi, gli occhi sbarrati, tremava a verga a verga.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quando giunse al portone, però, addio calma! Aveva un affanno da cavallo; e non sapeva come avrebbe fatto a salir la scala, con quelle gambe che gli tremavano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sia fatto il volere di Dio: è lui che manda le buone e le cattive notizie ; ma il cuore cominciò a tremargli , ed anche le dita nere screpolate tremarono coi giunchi argentei lucenti alla luna come fili d'acqua .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Dal tetto a cono , di canne e giunchi , che copriva i muri a secco e aveva un foro nel mezzo per l'uscita del fumo , pendevano grappoli di cipolle e mazzi d'erbe secche , croci di palma e rami d'ulivo benedetto , un cero dipinto , una falce contro i vampiri e un sacchetto di orzo contro le panas: ad ogni soffio tutto tremava e i fili dei ragni lucevano alla luna .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ma Noemi non riusciva ad aprire , tanto le tremavano le mani .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Passando sotto il poderetto s'eran fermati un momento ; ed Efix aveva additato con tenerezza d'amante la sua collina , il ciglione ove le canne tremavano rosee al tramonto , la capanna appiattata tra il verde ad aspettarlo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il servo intrecciava una stuoia , all'ombra delle canne , con le dita che tremavano per la febbre di malaria ;vedendo la vecchia che gli si sedeva ai piedi con la bottiglia in grembo , sollevò appena gli occhi velati e attese rassegnato , quasi sapesse già quello che ella voleva da lui .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
La spalla di Giacinto tremava convulsa ; ma egli la sollevò e la scosse come per liberarsi dal tremito , e riprese con voce piú dura: — Sí , ero io , tu avevi capito .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
La sua spalla tremava , ma gli occhi erano freddi , quasi crudeli .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
La testa gli tremava .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
La spalla di Giacinto ricominciò a tremare .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Ma Kallina tremava sostenendosi al suo fascio di legna che contro il sole cremis le pareva una nuvola nera ; non poté quindi stendere la manina e le monete d'oro che il Barone porgeva caddero per terra .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Ohuff ! — sbuffò Giacinto appoggiando i gomiti al tavolino per stringersi la testa fra le mani ; e come la sua spalla tremava , don Predu gliela guardò , sbiancandosi lievemente in viso ; e quella spalla convulsa parve dargli tale noia che si alzò e vi posò la mano dicendo: — Usciamo , andiamo a prendere il fresco .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Che cosa volete ? — Voglio parlare con la vossignoria , ma con calma , come da cristiano a cristiano , — disse la vecchia , che s'accomodava i coralli sul collo bruciato e tremava , scarna e triste come uno scheletro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Allora Noemi si mise a ridere , ma sentí le ginocchia tremarle e sentí nel cuore la bellezza luminosa del tramonto: era un mare di luce sparso d'isole d'oro , con un miraggio in fondo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Vide che Noemi tremava e anche lui appoggiò la mano al muro accanto a quella di lei .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
La spalla di Giacinto cominciò a tremare ; tremò anche il suo labbro inferiore , ma egli se lo morsicò rabbiosamente , e strinse e riaprí i pugni quasi volesse prendere e buttar via qualche cosa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Hai capito ? Non rispondi adesso ? Ah , tremi adesso , assassino ? Va' , che mi vergogno di averti toccato .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Avevo paura . . . Giacinto ascoltava alto , nero sul cielo rosso: la sua spalla tremava ed Efix , dal basso , credeva di veder tremolare tutto l'orizzonte .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
L'unica cosa ? Efix si lasciò ricadere sulla sedia ; tremava e sudava e gli pareva di svenire .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Don Predu aprí le grosse labbra per ridere e dire una delle sue solite insolenze ; ma abbassò gli occhi sulla vecchia tremante , guardò la collana e gli orecchini che oscillavano , e anche lui si toccò la catena d'oro e s'oscurò in viso come quella sera quando aveva veduto la spalla del nipote tremare .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix cominciò a tremare cosí forte che la mano , sul tavolo , pareva saltasse .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Tutto era mutato ; il mondo si allargava come la valle dopo l'uragano quando la nebbia sale su e scompare: il Castello sul cielo azzurro , le rovine su cui l'erba tremava piena di perle , la pianura laggiú con le macchie rugginose dei giuncheti , tutto aveva una dolcezza di ricordi infantili , di cose perdute da lungo tempo , da lungo tempo piante e desiderate e poi dimenticate e poi finalmente ritrovate quando non si ricordano e non si rimpiangono piú .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E l'ombra si addensava rapida ; ogni nuvola , passando sul vicino orizzonte , lasciava un velo , il vento urlava dietro la chiesa , tutte le macchie tremavano protendendosi in là verso la valle , e pareva volessero fuggire , luminose d'un verde metallico , agitate da una convulsione di tristezza e di terrore .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Tutta la frescura della sera , tutta l'armonia delle lontananze serene , e il sorriso delle stelle ai fiori e il sorriso dei fiori alle stelle , e la letizia fiera dei bei giovani pastori e la passione chiusa delle donne dai corsetti rossi , e tutta la malinconia dei poveri che vivono aspettando l'avanzo della mensa dei ricchi , e i dolori lontani e le speranze di là , e il passato , la patria perduta , l'amore , il delitto , il rimorso , la preghiera , il cantico del pellegrino che va e va e non sa dove passerà la notte ma si sente guidato da Dio , e la solitudine verde del poderetto laggiú , la voce del fiume e degli ontani laggiú , l'odore delle euforbie , il riso e il pianto di Grixenda , il riso e il pianto di Noemi , il riso e il pianto di lui , Efix , il riso e il pianto di tutto il mondo , tremavano e vibravano nelle note dell'usignuolo sopra l'albero solitario che pareva piú alto dei monti , con la cima rasente al cielo e la punta dell'ultima foglia ficcata dentro una stella .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Il vecchio tremava di rabbia , ma non apriva bocca ; l'altro aveva ripreso la sua posizione e disse con voce triste che non sapeva nulla , che non si era mosso , che aveva sentito un uomo piombargli addosso come un muro che crolla .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix seguiva anche lui , ma le gambe gli tremavano , un velo gli copriva gli occhi .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Donna Ester leggeva tranquilla seduta su uno sgabellino davanti alla panca antica , ma d'improvviso il gatto posato sulla sua ombra accanto al lume e che seguiva con gli occhi i movimenti delle mani di lei , le saltò in grembo come volesse nascondersi e di là balzò sotto la panca: ella sollevò la testa , vide lo sconosciuto e cominciò a fissarlo con gli occhi scintillanti e il libro che le tremava fra le mani .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Donna Ester tornò a sedersi accanto a lui , ed egli la sentí tremare tutta .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Vivevamo in Pisa, dov’era accasata una sorella di mia madre, a lei cara: mio padre, capitano nelle guardie del Buonaparte e suo concittadino, sempre lontano da lei, non le aveva dato che il tempo d’innamorarsene tanto da sospirarlo sempre e tremare per esso. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Al vedermi tremare dal freddo, un vecchio marinaro mi diede il suo cappotto; di che gli altri ridevano con celie oscene. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Marianna tremava, e cercava con gli occhi qualche lume di malato che luccicasse dalle finestre, per farsi cuore. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Se la mia compagnia guasta, dimmelo, sorella mia, e io..." Qui la buona fanciulla si sentì commossa e tremare la voce. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Al vederla, le risovvenne della notte quando tanti anni fa la trovò accucciolata sul ponte: e uno spasimo, una vergogna, una riconoscenza amara la prese: le lacrime ristettero; tremava convulsa. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Franco, prima ch'ella aprisse bocca, intese, l'abbracciò come aveva abbracciato lo zio, con impeto ancor maggiore, le disse di prender il suo cuore, l'anima sua, la sua vita, di non cercar altro al mondo, se la sentì tremar tutta fra le braccia. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Salirebbe, pensava Luisa, o non salirebbe? Salì ed ella gli tenne dietro senza tremare ma immaginando con una rapidità vertiginosa tante cose diverse che potevano accadere. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La faccia era oscura e le mani tremavano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Le mani tremavano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa prese un'altra candela sul suo tavolino da notte, volle accenderla e non le riusciva, tanto le tremavano le mani. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
L'Aliprandi fece uscire l'ingegnere che tremava. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Osservandola bene il curato notò che le sue mani tremavano: cosa nuova. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ester tremava di paura come una foglia, il professore tremava di commozione, voleva far sapere a Van Helmont che aveva in biblioteca le sue opere, ma Luisa lo scongiurò di chiedergli dove fosse Maria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Cosa deve fare tua madre?» Luisa tremava da capo a piedi, aspettando. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
A poco a poco quel nebbione si faceva turchiniccio, vaghi chiarori rompevano in cielo verso Osteno, in fondo al mare d'oriente tremavano luccicori nuovi, venivan liste, chiazze brune di brezza; un occhio di sole appariva e scompariva sopra Osteno nei vapori turbinanti, ingrandiva rapidamente, splendé vincitore. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa tremava a capo chino, non gli rispondeva in alcun modo ed egli si frenò, le prese il capo come una cosa santa, le andò sfiorando con le labbra, qua, là, i capelli bianchi che vedeva. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
A lei, nel prendere la lettera, le mani tremavano. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Gino Viesi gli mostra senza guardarlo la lettera che gli trema in mano.
---------------
2 E piange e ride e trema tutto e col passo legato corre a gridar nel corridojo:
---------------
Egli stesso allora prese l'elica per le due pale e impresse il moto. Il rombo fece tremare le tavole, agitò la cortina, sollevò la polvere. Tra i lembi palpitanti apparve un volto bruno come l'oliva, e si sporse. Il vento sconvolse le rose di seta sul cappello tessalico, offese le lunghe ciglia che si chiusero su gli occhi chiari e sbigottiti. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non bisogna mai tremare per lui. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
«La rosa di Madura, la rosa ritrovata! È la prima volta che porto un fiore nel cielo. Dove sarà la piccola Indiana olivigna? Forse mi guarda, forse ha paura, forse la sua dolce anima trema nella sua cintola azzurra, sotto il cappello inghirlandato. Che strana visita! La rivedrò quando sarò disceso? la incontrerò più tardi? Paolo troverà ancóra un pretesto per tenermi lontano.... La rosa gialla di Madura! La porterò in alto, in alto». (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
«Che farà laggiù Attinia, che non ho riveduta ancóra? Culla il suo bambino? Dorme in pace?» Si raffigurava la contadina battezzata nel nome della dolce martire, la placida custode della Badia diroccata; e s'incamminava in sogno per visitarla, passava per lo stretto sentiero battuto che divide il pratello come uno spartimento fatto col pettine; volgeva a sinistra giù per il ciglio erboso che declina sotto il muro ove s'affacciano gli elci schiantati e torti, rimasti nani sotto l'oppressura dei venti, simili ai mendicanti monchi e storpii che si pongono in fila allo svolto d'una via per l'elemosina; s'addossava al muro, e guardava la voragine; e vedeva tremare su l'orlo i tristi fiori gialli, cari all'umiltà di Santa Greciniana e di Santa Agatinia, delle due vergini sorelle in Cristo e in supplizio. L'agghiacciava il fàscino; ed ella rabbrividendo si ritraeva a tentoni lungo il muro scabro. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il fratello la guardò fisamente, con quell'amore della bellezza patetica, che tanto gli rendeva profondi i giovani occhi. Egli immerse il suo male in quella disperazione ammirabile. E lo assalì un bisogno imperioso di scoprire la piaga nascosta, di toccarla, di farla sanguinare e di macchiarsene. Ma troppo gli tremava il cuore. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Erano come due fanciulli, tremavano come due fanciulli smarriti; eppure pareva che la vita feroce imperversasse entro di loro sommovendo una fosca esperienza accumulata. Parevano entrambi già pieni del male umano. L'adolescente aveva le parole che pesano e che stroncano, già pieno di amarezza e di perdizione; e il suo terrore sembrava audacia, e il suo furore sembrava possanza, e il suo dolore sembrava bontà. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il cuore le tremava d'un delizioso terrore; perché l'amante aveva mosso il capo come per guardarla più da presso, e ora le poggiava la gota non più su le ginocchia ma su la coscia.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ella rise d'un breve riso che sembrò venuto su dall'anelito; e Vana e Aldo ne tremarono, e si guardarono. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Egli l'afferrò mentre ella faceva l'atto d'appressarsi all'orlo e d'inchinarsi; la trasse indietro, la tenne per qualche attimo stretta. Ed ella lo sentì tremare nelle intime ossa. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Mi ricordo — disse egli con una voce sorda che a lei parve minacciosa — mi ricordo quando tremavi in quella stanza occupata dall'ombra di un letto, quando tremavi di paura vedendo verso noi venire due figure in silenzio.... (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Vedi la cortina della Rocca? vedi l'ultimo torrione a ponente? Vedi, accanto, una macchia nera di lecci su la scarpata? Quelli sono i miei lecci, sotto lo spiazzo del Castello. Dal parapetto, in alto, si scopre tutta la distesa fino al mare e la strada con tutte le sue svolte. Son certa che Vana è là, e spia. Ti trema il cuore? Tutto arde, e sono certa che nessuna cosa arde come lei. Pensa! Fra poco la prenderò fra le mie braccia. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ella avrebbe voluto volgere a riso e a gioco il corruccio puerile, cacciarlo con le carezze e con le parolette; ma il cuore le tremava profondamente sotto quello sguardo tanto severo, quasi torvo, in quel viso di tristezza precoce. A ogni accusa, ella sentiva in sé un tonfo sordo, come se le piombasse giù un gomitolo di sangue. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il mento d'Isabella tremava. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
La vena del collo nudo si perdeva nella veste e sembrava giungere fino al calcagno come la corda è tesa fra manico e cordiera. Poiché nelle grandi note il fianco la coscia la gamba tremavano, veramente pareva che la vibrazione della lunga vena canora traversasse l'intero corpo. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Vedendolo impallidire e tremare, ella ridiveniva forte e crudele contro lui, contro sé stessa. Gioiva di quella tortura come d'una profonda carezza. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
La piccola tremava ancor tutta, e Vana non riusciva a domare il suo proprio tremito. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Le mascelle tanto le tremavano ch'ella formava a stento le parole. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Sei allucinata. Isabella, Isabella, non aver paura, non tremare così. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Forse Ella può illuminarmi. L'inferma, a intervalli, crede di sentire qualcuno che cammina sotto il suo cranio, un passo concitato che suona dietro l'osso della sua fronte; e il suo terrore di quel supplizio e dell'eternità di quel supplizio è tale che non si può assistere all'accesso senza profondo strazio. Né gli intervalli le danno riposo, perché è di continuo nello sgomento e nell'attesa di riudire il passo. Se parla, si arresta per ascoltare. Quando l'ode avvicinarsi, si curva tutta sopra sé stessa, e rompe in supplicazioni confuse che non son riuscito a intendere, così forte il terrore le fa tremare le mascelle. Ma una volta ha detto, sotto voce, con un accento infantile: «Bisogna andare andare, mettersi in cammino e andare, coi nostri piedi, chi sa dove....» E mi sembra che in questo delirio entri per qualche parte la sorellina; perché a un certo punto è balzata in piedi, con una eccitazione spaventosa, gridando: «Ah no, questo no! Mi porta via Lunella, mi si prende Lunella! Ah, questo no! Non me la togliere! Dove la porti? dove la trascini? non vedi? è piccola, non può seguirti.... Lasciala! Perché mi fai questo? Non vedi come sono? Non posso farti più male. Tu mi cammini sopra, tu mi passi sopra. Sono diventata la tua via....» (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Albeggiava su i Monti Albani, quando si levò. I suoi meccanici credettero che Giulio Cambiaso fosse ritornato, tanto fu insolitamente allegra la voce dei comandi. Sùbito la tettoia fu piena di rombo. Le tavole tremarono, la polvere si sparse, l'airone si sbatté. Egli prestava l'orecchio acutissimo alla settupla consonanza. I sette cilindri non erano più disposti a ventaglio ma a raggiera, irti d'alette intagliate nella massa stessa dell'acciaio. La nuova elica tirava a meraviglia, astro d'aria nell'aria. I meccanici ancóra una volta ne provarono la forza, avendo legato la fusoliera con un canapo a un misuratore metallico e questo a un palo; e il canapo si tendeva allo sforzo come se la grande Àrdea prigioniera fosse impaziente d'involarsi; e un uomo inginocchiato osservava la freccia dell'indice. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Egli guardava di tratto in tratto le sue mani alla manovra, le sue mani nude come quelle che sporgevano dallo scafandro; e gli pareva che vivessero con una straordinaria potenza. Erano là, infaticabili come le due pale dell'elica, senza tremare, senza tentare, senza fallire. Il tono della raggiera ignita era pieno e gagliardo. Il Sole dietro di lui salendo per l'erta feriva le ali ma non creava l'ombra. La grande Àrdea di metallo di legno e di canape era immune dall'ombra, come sparente, come inesistente, come cosa della riva di là, come segno spettrale. Ma in quelle due mani le ossa i muscoli i tendini i nervi erano tesi a un'opera disperata di vita, erano furenti di vita come quelle che brandiscono l'arme alla suprema difesa, come quelle che s'aggrappano al bordo del battello o alla scheggia dello scoglio nel naufragio. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
* lo riassaliva, a farlo tremar tutto, il pensiero che gli era sorto al primo annunzio ch'ella sarebbe venuta a Torino: che fosse venuta appunto per riaccostarsi a lui; che si aspettasse, dopo i primi applausi, una furiosa irruzione di lui sul palcoscenico e un abbraccio frenetico innanzi a tutti gli attori commossi; e poi, e poi... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* All'improvviso, dietro un cancello, un cane gli abbaiò ferocemente e lo fece sobbalzare e tremare e gelar di spavento. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Il bimbo non piangeva; tremava tutto, con la testina ricciuta inzuppata d'acqua, gli occhi serrati, il visino avvampato, quasi paonazzo, già gonfio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Appena la vide, il ventre, il petto gli si misero a sussultare e le gambe e il mento a tremar d'un lieve e fitto tremito crescente, finché il pianto, scomponendogli a mano a mano i tratti del viso, non gli gorgogliò in gola convulso; ma come il Prever e don Buti cercarono di trarlo via, si strappò da loro ferocemente:
---------------
– Senti; – le dissi io allora, con la voce che mi tremava dal violento sforzo che facevo su me stesso, per contenermi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Lei sola: – non certo quelli che la guardavano, sospesi nel supplizio che cagionava loro il capriccio di essa, a cui – ecco – sotto, su i quadrati gialli del tavoliere, tante mani avevano recato, come in offerta votiva, oro, oro e oro, tante mani che tremavano adesso nell’attesa angosciosa, palpando inconsciamente altro oro, quello della prossima posta, mentre gli occhi supplici pareva dicessero: «Dove a te piaccia, dove a te piaccia di cadere, graziosa pallottola d’avorio, nostra dea crudele!». ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ero poco men che digiuno dalla mattina, e vibravo tutto, tremavo dalla lunga violenta emozione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi tremavano le mani nello spiegare Il Foglietto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi chinai a guardare e gli scoprii tra le scarpacce rotte un cucciolotto minuscolo, di pochi giorni, che tremava tutto di freddo e gemeva continuamente, lì rincantucciato. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Seguitò a tremare il povero cucciolo, senza inorgoglirsi punto di quella stima: sapeva di certo che il padrone con quel prezzo non aveva affatto stimato i suoi futuri meriti, ma la imbecillità che aveva creduto di leggermi in faccia. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Le tremava la voce. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – e protesi ancor più la mano, per sentire la sua, come tremava. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Mi tremavano le gambe, e il cuore mi tempestava in petto. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Le trombe celesti , suonate non si sa da quali bocche , potenti come la più dolce parola di Cristo ; cosi energiche , instancabili , insistenti da far tremare le ossa nascoste sotto la terra e in fondo ai mari , da far tornare la carne attorno agli scheletri , da ridare la vita , il respiro , il moto a tutto lo sterminato esercito de' morti . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Gemiti da commuovere i cieli ; urli di nazioni inginocchiate — e il silenzio , il vero , l' irraggiungibile silenzio ! Tutti gli uomini avrebbero dovuto tremare leggendo , vedendo , ascoltando l'opera mia ; e avrebbero dovuto riconoscere li , in quell'ultima finzione , tutta la loro vita , tutto il bene e tutto il male — e la corsa senza resurrezione verso quell'ultimo istante (il giorno dell'ira) dove tutto sarebbe stato giudicato — da loro stessi , sotto il cielo disabitato . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E colla testa posata sull'erbe rase degli altipiani , colle braccia distese come un titano crocifisso , non altro vedendo che r infinito celeste della poesia e della fede , a tu per tu coll'aperto cielo , cominciando a tremare quando le stelle cominciavano a tremare nel fosco blu del crepuscolo , — 203 — avevo aspettato il momento , l'attimo , lo scatto , lo scoppio — la rivelazione acciecante : il miracolo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Tutto volli provare : entrai nelle case dei poveri per raccogliere i loro atti di accusa ; mi soffermai accanto all'uomo che zappava , piallava o batteva per entrar nello spirito del suo lavoro , per indovinare la sua idea della felicità ; seguii gli sconosciuti attraverso le strade affollate per spiare la loro vita ; volli avvicinarmi ai signori eleganti e cortesi e tremai di freddo e di rabbia ne' loro salotti riscaldati ; m' intrattenni col cameriere e col facchino ; feci parlare i bambini e le loro mamme ; frequentai le chiese e mi sedetti accanto alle beghine vestite di nero che mormoravano alla Madonna le loro raccomandazioni puerili ; fui coi preti nelle canoniche e coi frati nei conventi ; bazzicai le scuole dei grandi scolari e gli studi dei pittori sconosciuti ; mi chinai sul mastro degli uomini di affari e mi affiatai cogli impiegati ; mi feci raccontare dalle puttane la loro vita ; e respirai l'aria grassa e puzzosa delle trattorie economiche e dei caffè di second'ordine per sentire i discorsi ed osservar le faccie di quelli che volevo redimere . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Per Guido ciò non avveniva: non gli tremava il braccio neppure affrontando Bach e ciò era una vera inferiorità .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
Verb: to shiver-shivered-shivered
Ausiliar: to have - transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I shiver
you shiver
he/she/it shivers
we shiver
you shiver
they shiver
Simple past
I shivered
you shivered
he/she/it shivered
we shivered
you shivered
they shivered
Simple past
I shivered
you shivered
he/she/it shivered
we shivered
you shivered
they shivered
Present perfect
I have shivered
you have shivered
he/she/it has shivered
we have shivered
you have shivered
they have shivered
Past perfect
I had shivered
you had shivered
he/she/it had shivered
we had shivered
you had shivered
they had shivered
Past perfect
I had shivered
you had shivered
he/she/it had shivered
we had shivered
you had shivered
they had shivered
Simple future
I I will shiver
you you will shiver
he/she/it he/she/it will shiver
we we will shiver
you I will shiver
they they will shiver
Future perfect
I will have shivered
you will have shivered
he/she/it will have shivered
we will have shivered
you will have shivered
they will have shivered
Present continuous
I am shivering
you are shivering
he/she/it is shivering
we are shivering
you are shivering
they are shivering
Past simple continuous
I was shivering
you were shivering
he/she/it was shivering
we were shivering
you were shivering
they were shivering
Future continuous
I will be shivering
you will be shivering
he/she/it will be shivering
we will be shivering
you will be shivering
they will be shivering
Future perfect continuous
I will have been shivering
you will have been shivering
he/she/it will have been shivering
we will have been shivering
you will have been shivering
they will have been shivering
Present perfect continuous
I have been shivering
you have been shivering
he/she/it has been shivering
we have been shivering
you have been shivering
they have been shivering
Past perfect continuous
I had been shivering
you had been shivering
he/she/it had been shivering
we had been shivering
you had been shivering
they had been shivering
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I shiver
That you shiver
That he/she/it shiver
That we shiver
That you shiver
That they shiver
Present perfect
That I have shivered
That you have shivered
That he/she/it have shivered
That we have shivered
That you have shivered
That they have shivered
Simple past
That I shivered
That you shivered
That he/she/it shivered
That we shivered
That you shivered
That they shivered
Past perfect
That I had shivered
That you had shivered
That he/she/it had shivered
That we had shivered
That you had shivered
That they had shivered
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would shiver
you would shiver
we would shiver
we would shiver
you would shiver
they would shiver
Past
I would have shivered
you would have shivered
he/she/it would have shivered
we would have shivered
you would have shivered
they would have shivered
Present continous
I would be shivering
you would be shivering
we would be shivering
we would be shivering
you would be shivering
they would be shivering
Past continous
I would have been shivering
you would have been shivering
he/she/it would have been shivering
we would have been shivering
you would have been shivering
they would have been shivering
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me shiver
shiver
let him shiver
let us shiver
shiver
let them shiver
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to shiver
Past
to have shivered
Present continous
to be shivering
Perfect continous
to have been shivering
Affermative - PARTICIPLE
Present
shivering
Past
shivered
Perfect
having shivered
Affermative - GERUND
Present
shivering
Past
having shivered
Passive - INDICATIVE
Present simple
I am shivered
you are shivered
he/she/it is shivered
we are shivered
you are shivered
they are shivered
Past simple
I was shivered
you were shivered
he/she/it was shivered
we were shivered
you were shivered
they were shivered
Past simple
I was shivered
you were shivered
he/she/it was shivered
we were shivered
you were shivered
they were shivered
Present perfect
I have been shivered
you have been shivered
he/she/it has been shivered
we have been shivered
you have been shivered
they have been shivered
Past perfect
I had been shivered
you had been shivered
he/she/it had been shivered
we had been shivered
you had been shivered
they had been shivered
Past perfect
I had been shivered
you had been shivered
he/she/it had been shivered
we had been shivered
you had been shivered
they had been shivered
Future simple
I will be shivered
you will be shivered
he/she/it will be shivered
we will be shivered
you will be shivered
they will be shivered
Future perfect
I will have been shivered
you will have been shivered
he/she/it will have been shivered
we will have been shivered
you will have been shivered
they will have been shivered
Present continuous
I am being shivered
you are being shivered
he/she/it is being shivered
we are being shivered
you are being shivered
they are being shivered
Past simple continuous
I was being shivered
you were being shivered
he/she/it was being shivered
were being shivered
you were being shivered
they were being shivered
Future continuous
I will being shivered
you will being shivered
he/she/it will being shivered
we will being shivered
you will being shivered
they will being shivered
Future perfect continuous
I will have been shivered
you will have been shivered
he/she/it will have been shivered
we will have been shivered
you will have been shivered
they will have been shivered
Present perfect continuous
I have been shivered
you have been shivered
he/she/it has been shivered
we have been shivered
you have been shivered
they have been shivered
Past perfect continuous
I had been shivered
you had been shivered
he/she/it had been shivered
we had been shivered
you had been shivered
they had been shivered
Passive - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I be shivered
That you be shivered
That he/she/it be shivered
That we be shivered
That you be shivered
That they be shivered
Present perfect
That I have been shivered
That you have been shivered
That he/she/it have been shivered
That we have been shivered
That you have been shivered
That they have been shivered
Simple past
That I were shivered
That you were shivered
That he/she/it were shivered
That we were shivered
That you were shivered
That they were shivered
Past perfect
That I had been shivered
That you had been shivered
That he/she/it had been shivered
That we had been shivered
That you had been shivered
That they had been shivered
CONDITIONAL
Present
I would be shivered
you would be shivered
we would be shivered
we would be shivered
you would be shivered
they would be shivered
Past
I would have been shivered
you would have been shivered
he/she/it would have been shivered
we would have been shivered
you would have been shivered
they would have been shivered
IMPERATIVE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFINITIVE
Present
to be shivered
Past
to have been shivered
PARTICIPLE
Present
being shivered
Past
shivered
Perfect
having been shivered
GERUND
Present
being shivered
Past
having been shivered
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not shiver
you do not shiver
he/she/it does not shivers
we do not shiver
you do not shiver
they do not shiver
Simple past
I did not shiver
you did not shiver
he/she/it did not shiver
we did not shiver
you did not shiver
they did not shiver
Simple past
I did not shiver
you did not shiver
he/she/it did not shiver
we did not shiver
you did not shiver
they did not shiver
Present perfect
I have not shivered
you have not shivered
he/she/it has not shivered
we have not shivered
you have not shivered
they have not shivered
Past perfect
I had not shivered
you had not shivered
he/she/it had not shivered
we had not shivered
you had not shivered
they had not shivered
Past perfect
I had not shivered
you had not shivered
he/she/it had not shivered
we had not shivered
you had not shivered
they had not shivered
Simple future
I I will not shiver
you you will not shiver
he/she/it he/she/it will not shiver
we we will not shiver
you I will not shiver
they they will not shiver
Future perfect
I will not have shivered
you will not have shivered
he/she/it will not have shivered
we will not have shivered
you will not have shivered
they will not have shivered
Present continuous
I am not shivering
you are not shivering
he/she/it is not shivering
we are not shivering
you are not shivering
they are not shivering
Past simple continuous
I was not shivering
you were not shivering
he/she/it was not shivering
we were not shivering
you were not shivering
they were not shivering
Future continuous
I will not be shivering
you will not be shivering
he/she/it will not be shivering
we will not be shivering
you will not be shivering
they will not be shivering
Future perfect continuous
I will not have been shivering
you will not have been shivering
he/she/it will not have been shivering
we will not have been shivering
you will not have been shivering
they will not have been shivering
Present perfect continuous
I have not been shivering
you have not been shivering
he/she/it has not been shivering
we have not been shivering
you have not been shivering
they have not been shivering
Past perfect continuous
I had not been shivering
you had not been shivering
he/she/it had not been shivering
we had not been shivering
you had not been shivering
they had not been shivering
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not shiver
That you do not shiver
That he/she/it does not shiver
That we do not shiver
That you do not shiver
That they do not shiver
Present perfect
That I have not shivered
That you have not shivered
That he/she/it have not shivered
That we have not shivered
That you have not shivered
That they have not shivered
Simple past
That I did not shiver
That you did not shiver
That he/she/it did not shiver
That we did not shiver
That you did not shiver
That they did not shiver
Past perfect
That I had not shivered
That you had not shivered
That he/she/it had not shivered
That we had not shivered
That you had not shivered
That they had not shivered
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not shiver
you would not shiver
we would not shiver
we would not shiver
you would not shiver
they would not shiver
Past
I would not have shivered
you would not have shivered
he/she/it would not have shivered
we would not have shivered
you would not have shivered
they would not have shivered
Present continous
I would not be shivering
you would not be shivering
we would not be shivering
we would not be shivering
you would not be shivering
they would not be shivering
Past continous
I would not have been shivering
you would not have been shivering
he/she/it would not have been shivering
we would not have been shivering
you would not have been shivering
they would not have been shivering
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me shiver
do not shiver
do not let him shiver
do not let us shiver
do not shiver
do not let them shiver
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to shiver
Past
not to have shivered
Present continous
not to be shivering
Perfect continous
not to have been shivering
Negative - PARTICIPLE
Present
not shivering
Past
not shivered
Perfect
not having shivered
Negative - GERUND
Present
not shivering
Past
not having shivered
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I shiver ?
do you shiver ?
does she/he/it shivers ?
do we shiver ?
do you shiver ?
do they shiver ?
Simple past
did I shiver ?
did you shiver ?
did she/he/it shiver ?
did we shiver ?
did you shiver ?
did they shiver ?
Simple past
did I shiver ?
did you shiver ?
did she/he/it shiver ?
did we shiver ?
did you shiver ?
did they shiver ?
Present perfect
have I shivered ?
have you shivered ?
has she/he/it shivered ?
have we shivered ?
have you shivered ?
have they shivered ?
Past perfect
had I shivered ?
had you shivered ?
had she/he/it shivered ?
had we shivered ?
had you shivered ?
had they shivered ?
Past perfect
had I shivered ?
had you shivered ?
had she/he/it shivered ?
had we shivered ?
had you shivered ?
had they shivered ?
Simple future
will I shiver ?
will you shiver ?
will she/he/it shiver ?
will we shiver ?
will I shiver ?
will they shiver ?
Future perfect
will I have shivered ?
will you have shivered ?
will she/he/it have shivered ?
will we have shivered ?
will you have shivered ?
will they have shivered ?
Present continuous
am I shivering ?
are you shivering ?
is she/he/it shivering ?
are we shivering ?
are you shivering ?
are they shivering ?
Past simple continuous
was I shivering ?
were you shivering ?
was she/he/it shivering ?
were we shivering ?
were you shivering ?
were they shivering ?
Future continuous
will I be shivering ?
will you be shivering ?
will she/he/it be shivering ?
will we be shivering ?
will you be shivering ?
will they be shivering ?
Future perfect continuous
will I have been shivering ?
will you have been shivering ?
will she/he/it have been shivering ?
will we have been shivering ?
will you have been shivering ?
will they have been shivering ?
Present perfect continuous
have I been shivering ?
have you been shivering ?
has she/he/it been shivering ?
have we been shivering ?
have you been shivering ?
have they been shivering ?
Past perfect continuous
had I been shivering ?
had you been shivering ?
had she/he/it been shivering ?
had we been shivering ?
had you been shivering ?
had they been shivering ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I shiver ?
That do you shiver ?
That does she/he/it shiver ?
That do we shiver ?
That do you shiver ?
That do they shiver ?
Present perfect
That have I shivered ?
That have you shivered ?
That have she/he/it shivered ?
That have we shivered ?
That have you shivered ?
That have they shivered ?
Simple past
That did I shiver ?
That did you shiver ?
That did she/he/it shiver ?
That did we shiver ?
That did you shiver ?
That did they shiver ?
Past perfect
That had I shivered ?
That had you shivered ?
That had she/he/it shivered ?
That had we shivered ?
That had you shivered ?
That had they shivered ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I shiver ?
would you shiver ?
would she/he/it shiver ?
would we shiver ?
would you shiver ?
would they shiver ?
Past
would I have shivered?
would you have shivered?
would she/he/it have shivered?
would we have shivered?
would you have shivered?
would they have shivered?
Present continous
would I be shivering ?
would you be shivering ?
would she/he/it be shivering ?
would we be shivering ?
would you be shivering ?
would they be shivering ?
Past continous
would I have been shivering?
would you have been shivering?
would she/he/it have been shivering?
would we have been shivering?
would you have been shivering?
would they have been shivering?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not shiver ?
do you not shiver ?
does she/he/it not shivers ?
do we not shiver ?
do you not shiver ?
do they not shiver ?
Simple past
did I not shiver ?
did you not shiver ?
did she/he/it not shiver ?
did we not shiver ?
did you not shiver ?
did they not shiver ?
Simple past
did I not shiver ?
did you not shiver ?
did she/he/it not shiver ?
did we not shiver ?
did you not shiver ?
did they not shiver ?
Present perfect
have I not shivered ?
have you not shivered ?
has she/he/it not shivered ?
have we not shivered ?
have you not shivered ?
have they not shivered ?
Past perfect
had I not shivered ?
had you not shivered ?
had she/he/it not shivered ?
had we not shivered ?
had you not shivered ?
had they not shivered ?
Past perfect
had I not shivered ?
had you not shivered ?
had she/he/it not shivered ?
had we not shivered ?
had you not shivered ?
had they not shivered ?
Simple future
will I not shiver ?
will you not shiver ?
will she/he/it not shiver ?
will we not shiver ?
will I not shiver ?
will they not shiver ?
Future perfect
will I not have shivered ?
will you not have shivered ?
will she/he/it not have shivered ?
will we not have shivered ?
will you not have shivered ?
will they not have shivered ?
Present continuous
am I not shivering ?
are you not shivering ?
is she/he/it not shivering ?
are we not shivering ?
are you not shivering ?
are they not shivering ?
Past simple continuous
was I not shivering ?
were you not shivering ?
was she/he/it not shivering ?
were we not shivering ?
were you not shivering ?
were they not shivering ?
Future continuous
will I not be shivering ?
will you not be shivering ?
will she/he/it not be shivering ?
will we not be shivering ?
will you not be shivering ?
will they not be shivering ?
Future perfect continuous
will I not have been shivering ?
will you not have been shivering ?
will she/he/it not have been shivering ?
will we not have been shivering ?
will you not have been shivering ?
will they not have been shivering ?
Present perfect continuous
have I not been shivering ?
have you not been shivering ?
has she/he/it not been shivering ?
have we not been shivering ?
have you not been shivering ?
have they not been shivering ?
Past perfect continuous
had I not been shivering ?
had you not been shivering ?
had she/he/it not been shivering ?
had we not been shivering ?
had you not been shivering ?
had they not been shivering ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not shiver ?
That do you not shiver ?
That does she/he/it not shiver ?
That do we not shiver ?
That do you not shiver ?
That do they not shiver ?
Present perfect
That have I not shivered ?
That have you not shivered ?
That have she/he/it not shivered ?
That have we not shivered ?
That have you not shivered ?
That have they not shivered ?
Simple past
That did I not shiver ?
That did you not shiver ?
That did she/he/it not shiver ?
That did we not shiver ?
That did you not shiver ?
That did they not shiver ?
Past perfect
That had I not shivered ?
That had you not shivered ?
That had she/he/it not shivered ?
That had we not shivered ?
That had you not shivered ?
That had they not shivered ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not shiver ?
would you not shiver ?
would she/he/it not shiver ?
would we not shiver ?
would you not shiver ?
would they not shiver ?
Past
would I not have shivered?
would you not have shivered?
would she/he/it not have shivered?
would we not have shivered?
would you not have shivered?
would they not have shivered?
Present continous
would I not be shivering ?
would you not be shivering ?
would she/he/it not be shivering ?
would we not be shivering ?
would you not be shivering ?
would they not be shivering ?
Past continous
would I not have been shivering?
would you not have been shivering?
would she/he/it not have been shivering?
would we not have been shivering?
would you not have been shivering?
would they not have been shivering?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:1 - tremare
Ausiliare:avere intransitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io tremo
tu tremi
egli trema
noi tremiamo
voi tremate
essi tremano
Imperfetto
io tremavo
tu tremavi
egli tremava
noi tremavamo
voi tremavate
essi tremavano
Passato remoto
io tremai
tu tremasti
egli tremò
noi tremammo
voi tremaste
essi tremarono
Passato prossimo
io ho tremato
tu hai tremato
egli ha tremato
noi abbiamo tremato
voi avete tremato
essi hanno tremato
Trapassato prossimo
io avevo tremato
tu avevi tremato
egli aveva tremato
noi avevamo tremato
voi avevate tremato
essi avevano tremato
Trapassato remoto
io ebbi tremato
tu avesti tremato
egli ebbe tremato
noi avemmo tremato
voi eveste tremato
essi ebbero tremato
Futuro semplice
io tremerò
tu tremerai
egli tremerà
noi tremeremo
voi tremerete
essi tremeranno
Futuro anteriore
io avrò tremato
tu avrai tremato
egli avrà tremato
noi avremo tremato
voi avrete tremato
essi avranno tremato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io tremi
che tu tremi
che egli tremi
che noi tremiamo
che voi tremiate
che essi tremino
Passato
che io abbia tremato
che tu abbia tremato
che egli abbia tremato
che noi abbiamo tremato
che voi abbiate tremato
che essi abbiano tremato
Imperfetto
che io tremassi
che tu tremassi
che egli tremasse
che noi tremassimo
che voi tremaste
che essi tremassero
Trapassato
che io avessi tremato
che tu avessi tremato
che egli avesse tremato
che noi avessimo tremato
che voi aveste tremato
che essi avessero tremato
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io tremerei
tu tremeresti
egli tremerebbe
noi tremeremmo
voi tremereste
essi tremerebbero
Passato
io avrei tremato
tu avresti tremato
egli avrebbe tremato
noi avremmo tremato
voi avreste tremato
essi avrebbero tremato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
trema
tremi
tremiamo
tremate
tremino
Futuro
-
tremerai
tremerà
tremeremo
tremerete
tremeranno
INFINITO - attivo
Presente
tremare
Passato
avere tremato
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
tremante
Passato
tremato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
tremando
Passato
avendo tremato