Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
shed
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
shed
= capannone , tettoia , baracca , capanna , hangar , versare , perdere , emanare , shed ,
---------------
only one who shed tears; but she did weep from vexation and envy. Mrs.
---------------
in which my father died, was stained with his own blood, shed by his
---------------
was a strong, cheerful light in the bar window, which shed a bright ray
---------------
her own, and shed tears copiously. ( Dickens The Pickwick papers )
---------------
it was a very young one, and shed little light upon the grave, which was
---------------
miserable shed a few yards off, where lay, all quiet and ghastly, the
---------------
another, suffering her to burst forth in full splendour and shed her
---------------
Latin friend almost shed tears of sentiment; for it had figured in many
---------------
backyard shed
= tettoia dietro casa , capanna dietro casa ,
---------------
bike shed
= rimessa per le bici ,
---------------
bonded shed
= capannone doganale ,
---------------
shed
= capannone , tettoia , baracca , capanna , hangar , versare , perdere , emanare , shed ,
---------------
tool shed
= capanno degli attrezzi ,
---------------
Vocabulary and phrases
versare
= verbo transitivo far uscire un liquido o un materiale incoerente dal recipiente in cui è contenuto , immettendolo in un altro , o gettandolo , spargendolo , facendolo cadere su qualcosa
---------------
* Fece tanti versi , tant'esclamazioni , disse tante cose: e che non si faceva così , e ch'era una casa grande , e che ai signori non si dice di no , e che poteva esser la loro fortuna , e che la signora donna Prassede , oltre il resto , era anche una santa ; tante cose insomma , che Lucia si dovette arrendere: molto più che Agnese confermava tutte quelle ragioni con altrettanti - sicuro , sicuro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fatto però bene il suo dovere per quella volta , dalle stoccate e da' rabbuffi veniva all'esortazioni , ai consigli , conditi anche di qualche lode , per temperar così l'agro col dolce , e ottener meglio l'effetto , operando sull'animo in tutti i versi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Girolamo Soranzo , inviato de' Veneziani , poté bene addurre ragioni per combattere quella risoluzione ; che il re e il cardinale , dando retta alla sua prosa come ai versi dell'Achillini , se ne ritornarono col grosso dell'esercito , lasciando soltanto sei mila uomini in Susa , per mantenere il passo , e per caparra del trattato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Radunò i servitori che gli eran rimasti , pochi e valenti , come i versi di Torti ; fece loro una parlata sulla buona occasione che Dio dava loro e a lui , d'impiegarsi una volta in aiuto del prossimo , che avevan tanto oppresso e spaventato ; e , con quel tono naturale di comando , ch'esprimeva la certezza dell'ubbidienza , annunziò loro in generale ciò che intendeva che facessero , e soprattutto prescrisse come dovessero contenersi , perché la gente che veniva a ricoverarsi lassù , non vedesse in loro che amici e difensori .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Disse che il Novi, forse, avrebbe potuto ancora salvarsi, se fosse riuscito a trovare la cauzione che bisognava versare per un modesto impiego: poco: dodici o quindici mila lire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Bisognavano a lui dodici o quindici mila lire, da versare a cauzione d'un modesto impiego: glielo aveva detto colei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Cercai con gli occhi nell'altra sala il cameriere, che forse aveva attaccato discorso con qualcuno e s'era dimenticato di venire a servire il padrone; non mi riuscí di scorgerlo; e allora, non reggendo piú alla vista dell'immobilità di quel povero vecchio, allungai la mano alla bottiglia per versargli io il vino nel bicchiere e ajutarlo a bere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Provi a versarmene un dito di quello del suo amico, e vedrà che cosa avviene.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Incuriosito, presi la bottiglia d'aleatico del mio amico, e stavo per versarne un poco nel bicchiere del vecchio signore, che subito dall'altra sala si precipitò il cameriere, il quale evidentemente stava in agguato, a coprir con la mano il bicchiere e a gemere con esasperazione: - Signor Marchese! E poi, rivolto a noi: - Signori miei, per carità! Chi poi ci va di mezzo sono io! E se n'andò, portandosi via il bicchiere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
— Guarda tu l'acqua: perché dicono che è saggia ? Perché prende la forma del vaso ove la si versa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Tutto il giorno la fisarmonica suonò accompagnata dai gridi dei rivenditori , dall'urlo dei giocatori di morra , dai canti corali o dai versi dei poeti estemporanei .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Le sembrava di sentire la serenata del fanciullo , e versi d'amore passavano nell'aria ardente del crepuscolo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Fu messo giú , ma le gocce d'un liquido verde ch'ella tentò di versargli in bocca sopra i denti serrati gli si sparsero sul mento .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
D’una canzoncina semplice, che mia madre cantava con voce languida ma sicura, cantava nelle purissime sere d’estate lavorando accanto alla finestra, di faccia a un tabernacolino ornato di fiori, due versi di questa canzoncina dicevano: Delle viole a ciocche d’ogni stagion ce n’è. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Due di loro vagheggiai ne’ versi (ad esse, com’io soglio, celati); e la morta n’ebbe anch’essa; ma questa ch’io vidi piangere, non ebbe né versi né desiderii. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Il pallore, e il lungo suo sguardo; perch’ella all’intendere i suoni della sua dolce lingua, e versi a lei non ignoti, si sentì percossa di gioia simile a stupore e lo guardava fiso salendo a passo lento. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Questo palazzo, testimone di tante adulate infamie, questi giardini simili ai versi di Niccolò Boalò, mandano un alito pestilenziale alla Francia per secoli. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
E anche altre volte col fare sbadato e col suo strapensare di versi e di periodi egli aveva rigettato da sé l’affetto che veniva riverente e sommesso: e allorché subito desiderio lo pigliava di ricambiare, era tardi: onde il dolore misto ad un quasi rimorso reo.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Si librarono insieme sulle balze precipiti del capo del Ratz il quale assordano con infaticabile muggito l’onde divoratrici di corpi umani: videro bruna tra la spuma l’isoletta di Sain, dove le giovani donne sono apprese a cantar dolcemente in versi bretoni le lodi di Dio: furono insieme a un perdono a una chiesetta eminente su un poggiuolo ignudo in prospetto del mare, dove la gente da tante bande raccolta, varii di colori e d’atti e di fogge, inginocchiati a calca nel sacrato, cavalcanti pe’ sentieretti e nel pianoro, sedenti sotto le tende, festeggiano con abbandonata allegria; e belle donne dal sorriso italiano; e giovanetti, all’arie del viso e alla mossa e a’ lunghi capelli, e al guardo mitemente severo, degno modello dell’arte.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
La boria, più che guascone, dell’uomo faceva spiacevol contrasto col lume della fronte ispirata e degli occhi, con la parola imaginosa e percuotente diritta nel segno: e nondimeno, quando il vantatore impronto mi si mise a recitarmi tradotti in prosa francese de’ versi suoi, tali erano, e con tale accento li dissi ch’io sentii negli occhi le lagrime. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Un giorno di questi siffatti, tirati fuori certi versi composti poco prima che conoscesse lei, e glieli lesse.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Franco aveva la passione della poesia ed era poeta vero nelle squisite delicatezze del cuore; come scrittore di versi non poteva dirsi che un buon dilettante senza originalità. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Frugando fra le sue carte per cercarvi non so cosa, gli vennero alle mani i seguenti versi dedicati a un tale di sua conoscenza e nostra conoscenza, che rilesse con piacere e ch'io riferisco per saggio del suo stile satirico: Falso occhio mobile, Mento pelato, Lingua di vipera, Cor di castrato, Brache policrome, Bisunto saio, Maiuscolissimo Cappello a staio. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Forse piaceva a Franco d'improvvisar sul piano con questi suoi versi davanti agli occhi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Uno stridore sulla brace interruppe la conversazione; il caffè bolliva a scroscio e si versava. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Conscio di avere sognata, da giovinetto, la gloria e di averne quindi umilmente deposta la speranza, diceva, quasi, a se stesso con la sua mesta appassionata musica che pure anche in lui v'era qualche lume d'ingegno, qualche calore di creazione veduto solamente da Dio, perché neppur Luisa mostrava far dell'intelligenza sua quella stima che a lui stesso mancava ma che avrebbe desiderata in lei; neppur Luisa, il cuor del suo cuore! Luisa lodava misuratamente la sua musica e i suoi versi ma non gli aveva detto mai: segui questa via, osa, scrivi, pubblica. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
E un bacio, niente? E un altro, no? Allora bisogna proprio dire: Ombretta sdegnosa Del Missipipì, Non far la ritrosa E baciami qui.» Maria lo ascoltò come se udisse i versi per la prima volta; e poi, fuori a ridere, a saltare, a battere le mani. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Le Sirene s'incurvavano, tra i fogliami sporgenti come le mammelle dei bei mostri marini, in un fregio di così forte rilievo che eguagliava la misura dei grandi versi memorabili. Lungo gli stipiti delle alte finestre le Vittorie tendevano all'estremità dei moncherini i cerchi di ferro rugginoso. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Giovanni, è pieno? — domandò Giulio Cambiaso all'uomo che versava l'essenza nel serbatoio. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
L'uomo, ritto sopra una capra, col volto lucido di sudore, riprese a versare pianamente l'essenza dal vaso cubico nell'imbuto avvolto in un filtro di tela giallastra. Come la striscia di sole passava a quell'altezza, si vedeva il liquido colare tra le dita ferme luccicando. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Come i rottami furono rimossi, districate le sàrtie, sollevate le tele, apparve il corpo esanime dell'eroe. L'occipite aderiva alla massa del motore per modo che i sette cilindri irti d'alette gli facevano una sorta di raggiera spaventosa, lorda di terra e d'erba sanguigne. Gli occhi leonini erano aperti e fissi; la bocca era intatta e tranquilla, senza contrattura alcuna, senza traccia d'ambascia, coi suoi puri denti di giovine veltro nel fulvo della barba fine come lanugine. L'arteria della tempia, recisa da un filo d'acciaio con la nettezza d'un colpo di rasoio, versava un rivo purpureo che riempiva l'orecchio, il collo, la clavicola, le cellette sottostanti del radiatore contorto, un pugno semichiuso. Chinandosi un medico sul petto per ascoltare il cuore che non batteva più, sentì contro la guancia prona il fresco d'una foglia di rosa. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Un giorno, nell'isola di Sulu, egli e il suo compagno erano a cavallo con una torma di cavalieri americani. Ed ecco, di lontano videro avanzarsi verso di loro un uomo vestito di bianco, che brandiva un lungo coltello scintillante. Era uno di quei fanatici maomettani che gli Spagnuoli chiamano _juramentados_, missionarii selvaggi che vengono a traverso l'Asia partendosi dall'Arabia, dal Bokhara, dal Turkestan, valicando tutta l'India a piedi e quindi il Malacca e quindi in piroghe il mare fino all'isola di Borneo, invasati di passione feroce, ebri di scongiurazione, non d'altro bramosi che di versare il sangue cristiano. E colui s'avanzava per la gran piazza orrida di sole, incontro ai cavalieri, col suo coltello in pugno, con in cuore la sua volontà di uccidere. Una scarica di piombo lo investì. Non cadde, ma continuò ad avanzare verso la vittima. E Paolo Tarsis vide che quelle pupille inflessibili lo fisavano. Una palla colpì il demente nel cranio raso. Prima di cadere egli scagliò il coltello contro il designato. Con atto fulmineo due sproni entrarono nella pancia d'un cavallo che s'intraversò, s'impennò, ricevette nel petto la lama acuta. Giulio Cambiaso arcato in sella teneva la sua gota contro la criniera. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Chi parte, non piange; chi resta, non piange. Si guardano fissi, con la mano nella mano; si accomiatano senza parole, presso il limite sepolcrale. E il testimone alato non è se non la divina Tristezza; perché la Tristezza è la musa etrusca, è quella che accompagnerà per le vie dell'esilio e dell'inferno un grande Etrusco colorato dalla bile atra. Non hai mai pensato che Dante ha ripreso l'arte dei dipintori di vasi e l'ha ingigantita col suo polso strapotente? Quasi tutta la prima cantica non è di figure rosse su fondo nero, di figure nere su fondo rosso? Taluni suoi versi non li vedi rilucere di quel nero metallico che hanno certi fìttili? E le sue Ombre non sono simili ai Vivi, come i Mani scolpiti in questi alabastri?(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Dov'era mai la muta promessa fatta al compagno nell'incerto commiato che doveva esser l'ultimo? la prodezza del bùttero nel giorno della merca? la bestia legata e sollevata e marchiata per la servitù? il duro scrollo? Sì, certo, quando più forte lo rimordeva il ricordo del fratello scomparso, quando più gli ridoleva il segno di quel virile vincolo troncato, egli iroso cercava di afferrare la bestia oscura e di tenerla ferma innanzi alla sua anima e di considerarla. «Dunque, tu sei l'amore», le diceva «quell'amore a cui la mia semplicità dava la bellezza e la gentilezza, e due occhi che la mia tentatrice non avrebbe potuto guardare senza vergognarsi! Te ne ricordi? Tu sei l'amore, diverso dunque da quello che conoscemmo nell'avventura pel vasto mondo, quando sbarcavamo nei porti, quando sostavamo nei bivacchi, quando il grido della femmina rovesciata sul giaciglio basso o su la proda del fossato bastava alla nostra breve foia. Sei certo l'amore, poiché ti nutri e cresci della mia vita più calorosa, poiché non posso colpirti senza temere che il mio proprio sangue si versi tutto per le tue ferite, poiché tu sei più me che tutto me intiero.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Avevo serbate intatte le profondità dei miei sensi perché ella vi discendesse. Ella vi discende; e vi risveglia i mostri da me intraveduti in qualche notte d'orgia esotica, quando il maschio non sapeva se più gli piacesse versare il seme o il sangue.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ella non poteva più tenere il suo segreto. Le si versava dagli occhi. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Ma taluna risonava come la pietra scagliata contro la figura di bronzo. E taluna creava all'improvviso una commozione così insolita o così inumana ch'essi guardavano chi l'aveva proferita pronti a perdersi, dimentichi dei ritegni, simili a quegli infidi che nei tempi delle fazioni sedendo a ragionare pacati nella loggia balzavano in piedi al minimo gesto sospetto e s'apprestavano a versare il sangue. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il superstite non sentiva in sé vivere se non l'ottima parte, contemplando i luoghi sacri e deserti, nella sua vigilia d'eroe, nella sua ultima sera. Tutto era grande e dolce come se l'Indìgete sorridesse nell'aria senza mutamento. Tutte le cose erano semplici e grandi ma contenute in una chiostra che non le diminuiva, come nei due versi del padre Ennio sono raccolti i dodici Dei sommi di Roma. Pareva che dal lido laurente sino al castro d'Invio rinascessero gli antichi lauri moltiplicati da quello che il re Latino serbava nei penetrali insigne, a cui s'appese lo sciame fatidico. Il carme delle origini era per ovunque diffuso. Non più cantava Circe ai telai delle frodi, né s'udiva la turba degli uomini imbestiati ululare come quando sotto il monte dell'erbe veleggiarono in salvo le navi d'Enea; ma sola cantava la figliuola di Giano il suo divino dolore, come il cigno canta i versi della morte, divenuta «vana ne' lievi venti.»
---------------
* versi meravigliosi!... ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Era, per esempio, dottissimo in bisticci: conosceva la poesia fidenziana e la maccaronica, la burchiellesca e la leporeambica, e citava allitterazioni e annominazioni e versi correlativi e incatenati e retrogradi di tutti i poeti perdigiorni, e non poche rime balzane componeva egli stesso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Come, Guendalina! Non ne ho? – esclamava Malagna, mentre si versava un po’ di vino. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
– Perché per me è veleno! Me ne vedi versare un dito nel bicchiere? Toglimelo, e va’ a buttarlo dalla finestra, come ho fatto io, capisci?
---------------
Sentendo questo discorso, mi vennero a mente quattro versi del povero Pinzone, il cui cartolare de’ bisticci col seguito delle sue rime balzane, rinvenuto durante lo sgombero di casa, sta ora in biblioteca; e volli recitarli a quel signore:
---------------
* In certi pomeriggi bruciati d'estate vedevo Garibaldi galoppar col mantello sollevato dalla brezza tra le mandrie e le fucilate della pampa ; nelle mattinate uggiose e piovigginose ero insieme al conte Alfieri che bestemmiava dietro ai cavalli ed ai versi su tutte le strade postali d'Europa ; e la sera fremevo di patriottico odio o di oratoria frenesia di gloria cogli uomini illustri di un Plutarco minutamente stampato in tanti volumettini rivestiti di carta color zeffirino . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
quel cibo ch'era fatto per me : storie d'imperatori e poemi di battaglie , vite di uomini semidivini , libri santi di popoli morti , e le scienze di tutte le cose e i versi di tutti i poeti e i sistemi di tutti i filosofi . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Nella mia rettorica fantasia tutti gli altri libri eran fiumi che si versavano in quell'infinito mare , eran grappoli destinati a far col loro sugo quelle capaci botti di vino , erano gli innumerevoli chicchi di grano che macinati e impastati davan il pane per tutte le bocche e per tutte le fami . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Avevo chiamato la morte presso di me in cattivi e patetici versi italiani e francesi ; e avevo pianto su quella mia morte vicina ed oscura . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Per fortuna incontrai poco tempo dopo un uomo — aveva assai più anni di me — ch'era tutto il contrario di quegli altri ; poeta (cioè scriveva poesie in versi e in prosa) ; musicista (suonava il flauto) ; entusiasta , cordiale , e stravagante come volevo e desideravo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Si valeva fare un giornale assolutamente diverso dagK altri e che fosse per tutti i versi , anche nella veste , inattuale . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E torno , ahimè , quando non ne posso più , a rovesciar convulsamente parole sui fogli e a cantare con versi d' infinite sillabe la terribilità dell'ascetico eroe che vede le cose umane con occhi divini e son talmente abietto che neppure una volta mi vien r idea di metter giù dell'arsenico nel mio biondo the prodigalmente indolcito . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
Stappai la bottiglia e mi versai un bicchierino del liquido giallo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Se non sapessi altrimenti , crederei che quei versi provengano da una signorina dabbene che dà del tu agl’insetti di cui canta , ma visto che sono stati stesi da me , devo credere che poiché io sono passato per di là , tutti possano capitare dappertutto .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
Ecco come quei versi nacquero .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Scrissi allora quei versi , stupito di aver scoperto che quel piccolo organismo pervaso da tanto dolore , fosse diretto nel suo sforzo immane da due errori: prima di tutto lisciando con tanta ostinazione le ali che non erano lese , l’insetto rivelava di non sapere da quale organo venisse il suo dolore; poi l’assiduità del suo sforzo dimostrava che c’era nella sua minuscola mente la fede fondamentale che la salute spetti a tutti e che debba certamente ritornare quando ci ha lasciato .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Declamò anche dei versi latini che dovevano farne fede .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Però perdetti subito l’appoggio degli altri quando versai del vino a Giovanni nel suo grande bicchiere d’acqua .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Gravemente sorvegliò come gli versarono il vino , e rifiutò di portare il bicchiere alle labbra finché non fosse stato colmo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
abbecedario
= libretto usato un tempo per imparare a leggere mediante l'apprendimento successivo delle singole lettere nell'uso com . , sillabario
= componimento poetico , proprio della letteratura latina cristiana , nel quale le lettere iniziali dei singoli versi o delle singole strofe si succedono in ordine alfabetico
---------------
accoppiato
= participio passato di accoppiare
= nei sign . del
= verbo rima accoppiata , la rima fra due versi consecutivi , detta anche rima baciata verso accoppiato , quello formato da due versi uguali divisi da una cesura .
---------------
acrostico
= componimento poetico nel quale le lettere iniziali dei singoli versi , lette verticalmente , formano un nome o una frase di senso compiuto sigla o parola di senso compiuto , formata dalle iniziali di un gruppo di parole gioco enigmistico consistente nel trovare delle parole le cui iniziali formino un'altra parola o una frase .
---------------
album
= quaderno o volume rilegato in cui si raccolgono fotografie , firme , francobolli , o anche versi , ricordi ecc . album da disegno , con fogli per disegnare album per dischi , raccoglitore a più buste per dischi confezione di uno o più dischi a 33 giri il disco o i dischi così confezionati
---------------
amebeo
= formato da versi alterni , a dialogo
---------------
anacreontica
= nella letteratura classica , componimento in versi anacreontei nella poesia italiana dei secc . xvi-xviii , odicina o canzonetta con strofe di versi brevi , di argomento amoroso o conviviale .
---------------
anisosillabismo
= disuguaglianza nel numero delle sillabe in versi della stessa natura
---------------
autoliquidazione
= versamento effettuato dal contribuente , come acconto , di parte dell'imposta da versare mediante autotassazione .
---------------
baciato
= part. pass. di baciar nei sign. del verborima baciata , rima tra due versi consecutivi.
---------------
beccuccio
= dim. di becco2 sporgenza dell'orlo o breve cannello di ampolle , anfore , brocche e sim. , attraverso cui si versa il liquido 3 sorta di pinzetta per mantenere in piega i capelli.
---------------
bile
= liquido giallo-verdastro secreto principalmente dal fegato che si raccoglie nella cistifellea e da qui si versa nell'intestino duodenale , dove concorre alla digestione dei grassi rabbia , invidia , livore
---------------
bosinata o bosinada ,
= composizione in versi in dialetto milanese su argomenti di attualità e di tono satirico , recitata o cantata dai bosini.
---------------
braciere
= recipiente di metallo in cui si tiene la brace accesa per riscaldare l'ambiente. dim. bracierino analogo recipiente , spesso di grandi proporzioni , che si teneva nei templi antichi per bruciarvi profumi o versarvi libagioni in onore del dio.
---------------
bylina
= canto epico-popolare russo in versi non rimati e disuguali , eseguito da cantori girovaghi e diffuso nell'area slava nei secc. xi-xvi.
---------------
calligramma
= poesia in cui la disposizione tipografica dei versi concorre all'effetto estetico.
---------------
cantare
= componimento narrativo in versi di origine popolare, per lo più in ottava rima, recitato o cantato da cantastorie girovaghi
---------------
cantico
= componimento in versi di tono solenne, gener. di contenuto religioso
---------------
canzone
= in letteratura, componimento lirico formato da un certo numero di stanze o strofe che riprendono nella medesima disposizione versi e rime, tranne l'ultima, il commiato o congedo, che è più breve
---------------
caparra
= somma di denaro o altro bene fungibile che una parte contraente versa all'altra quando viene stipulato un contratto, specie preliminare, a garanzia dell'adempimento o come penale in caso di recesso ingiustificato
---------------
centone
= componimento letterario formato accozzando singoli versi di autori famosi
---------------
confiscare
= verbo trans. da parte dello stato, requisire in via temporanea o definitiva dei beni usati per commettere un reato o che sono frutto di un reato o di altro illecito attribuirsi la proprietà di un bene, senza versare un corrispettivo o una indennità .
---------------
contagocce
= pompetta di vetro e gomma usata per versare un medicinale liquido contandone le gocce
---------------
coppiere
= colui che versa da bere ai convitati
---------------
decastico
= - componimento poetico formato da dieci versi .
---------------
derelitto
= che - colui che è stato abbandonato - trascurato e perciò versa in condizioni di miseria materiale o morale
---------------
dicitore
= colui che recita versi o prosa in pubblico
---------------
distico
= strofa di due versi
---------------
disturna
= usanza popolare consistente in uno scambio di motteggi in versi
---------------
dramma
= qualsiasi componimento in prosa o in versi destinato alla rappresentazione scenica
---------------
effluire
= verbo intr . versar fuori - spargere - spandere
---------------
encomio
= nella grecia antica - componimento in versi o in prosa che celebrava in origine le gesta degli dei e degli eroi - poi qualsiasi azione meritoria
---------------
enigma
= enimma - breve componimento - per lo più in versi - che in forma oscura e ambigua allude a una parola o a un concetto da indovinare
---------------
epanadiplosi
= figura retorica che consiste nel ripetere una parola che ricorre al principio di una frase - di un verso o di una serie di versi - alla fine di essi p . e .
---------------
epistrofe
= figura retorica che consiste nel far terminare più versi - strofe o proposizioni con la stessa parola o con lo stesso gruppo di parole .
---------------
esborsare
= verbo trans . versare come pagamento - sborsare .
---------------
facitore
= colui che fa - facitore di versi , di romanzi , poeta , scrittore dalla vena troppo facile .
---------------
favolello breve racconto in versi , tipico della letteratura medievale
---------------
indovinello
= gioco enigmistico , in forma di breve componimento per lo più in versi , nel quale con parole ambigue o allusive si adombra una cosa da indovinare
---------------
infusione
= l'infondere , il versare dentro o sopra
---------------
isosillabico
= versi , parole ecc . che abbiano lo stesso numero di sillabe .
---------------
libare
= verbo tr . versare un liquido facendo una libagione
---------------
limerick
= filastrocca inglese di cinque versi , per lo più di contenuto deliberatamente assurdo , paradossale o salace .
---------------
lingottiera
= forma nella quale si versa il materiale metallico fuso per ottenere i lingotti
---------------
madreforma
= forma di gesso in cui si versa la colata metallica.
---------------
mineralogo
= versare, servire la minestra
---------------
monometro
= nella metrica classica, componimento poetico i cui versi sono tutti dello stesso metro
---------------
monorimo
= strofa composta di versi che hanno tutti la stessa rima
---------------
monoritmo
= componimento poetico i cui versi hanno tutti lo stesso ritmo.
---------------
monostico
= componimento poetico costituito d'un solo verso o di versi monometri non strutturati stroficamente
---------------
mottetto o motetto,
= componimento poetico costituito da pochi versi in rima, per lo più di carattere popolare e di tono arguto - forma sacra polifonica, vocale o vocale-strumentale, sviluppatasi a partire dal sec. xiii
---------------
paroliere
= autore dei versi di una canzone , una commedia musicale e sim .
---------------
pasquinata
= componimento satirico in versi o in prosa , per lo più di contenuto politico e antipapale , che tra il sec . xvi e il xix autori anonimi affiggevano in roma a una statua chiamata popolarmente pasquino
---------------
percalle , percallo ,
= tela di cotone molto leggera con i due versi uguali .
---------------
poesia poet . poesì ,
= l'arte e la tecnica di comporre versi o , più generalmente , di esprimere in forme ritmiche estranee alla prosa idee , sentimenti e realtà secondo la propria visione del mondo
---------------
polimetro
= componimento poetico che alterna al suo interno versi di varia misura .
---------------
pozzetta
= diminutivo di pozza - piccolo incavo fatto nella farina per versarvi l'acqua o le uova con cui si impasta
---------------
quartina
= strofa di quattro versi variamente rimati
---------------
ramaiolo o romaiolo, lett. ramaiuolo, romaiuolo
= cucchiaio grande e fondo di metallo o di legno, con lungo manico, utilizzato in cucina per rimestare e schiumare, o in tavola per versare minestre
---------------
reiziano
= verso della metrica classica greco-latina di origine popolare e di carattere rituale, che può assumere una grande varietà di forme e viene spesso combinato con altri metri anche per formare versi maggiori.
---------------
rimatore
= compositore di versi rimati
---------------
sanguinante
= participio presente di sanguinare , che versa sangue ,
---------------
sanguinare
= verbo intransitivo versare , buttare sangue ,
---------------
sberciare
= verbo intransitivo fare atti , versi di scherno , parlare a voce alta , sguaiatamente ,
---------------
sborsare
= verbo transitivo versare una somma di denaro ,
---------------
scandire
= verbo transitivo analizzare dei versi di tipo quantitativo nella loro composizione metrica ,
---------------
schiccherare
= verbo transitivo e intr . versare bere vino e liquori spesso e abbondantemente .
---------------
scodellare
= verbo transitivo versare nelle scodelle , nei piatti la minestra o altri cibi liquidi o fluidi ,
---------------
sestina
= strofa di sei versi , per lo più endecasillabi , dei quali i primi quattro a rima alternata e gli ultimi due a rima baciata ,
---------------
sillo
= nell'antichità greca , poesia satirica di argomento filosofico , costituita da versi che parodiano quelli di omero o di altri poeti .
---------------
sinafia
= fenomeno metrico che unisce due versi contigui e che si verifica , per esempio , quando la sillaba finale di un verso ipermetro si fonde , per mezzo dell'elisione o della sinalefe , con quella iniziale del verso successivo .
---------------
sonetto
= componimento poetico costituito da quattordici versi endecasillabi variamente rimati e divisi in due quartine e due terzine ,
---------------
spoetare
= verbo transitivo privare qualcuno del nome , della fama di poeta -
= verbo intransitivo comporre versi con molta faciloneria - spoetarsi
= verbo riflessivo smettere di fare il poeta .
---------------
spumante
= participio presente di spumare , vino bianco o rosato che , in seguito a un processo di doppia fermentazione , produce , nel momento in cui si stappa e si versa nei bicchieri , una spuma abbondante e leggera ,
---------------
sticometria
= procedimento con cui nell'antichità si misurava la lunghezza di un'opera letteraria , per i testi poetici contando i versi e , per i testi in prosa , prendendo come unità di misura l'esametro , normalizzato a 16 sillabe .
---------------
strofe o strofa ,
= insieme di più versi uniti in base a un determinato ordine di rime e ad altri tipi di relazioni o rapporti , e formanti un periodo ritmico , in genere ripetuto più volte ,
---------------
tecnopegnio
= composizione poetica - più raramente prosastica che , con la diversa lunghezza e disposizione dei versi - delle frasi , imita la forma di determinati oggetti
---------------
Verb: to shed-shed-shed
Ausiliar: to have - transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I shed
you shed
he/she/it sheds
we shed
you shed
they shed
Simple past
I shed
you shed
he/she/it shed
we shed
you shed
they shed
Simple past
I shed
you shed
he/she/it shed
we shed
you shed
they shed
Present perfect
I have shed
you have shed
he/she/it has shed
we have shed
you have shed
they have shed
Past perfect
I had shed
you had shed
he/she/it had shed
we had shed
you had shed
they had shed
Past perfect
I had shed
you had shed
he/she/it had shed
we had shed
you had shed
they had shed
Simple future
I I will shed
you you will shed
he/she/it he/she/it will shed
we we will shed
you I will shed
they they will shed
Future perfect
I will have shed
you will have shed
he/she/it will have shed
we will have shed
you will have shed
they will have shed
Present continuous
I am sheding
you are sheding
he/she/it is sheding
we are sheding
you are sheding
they are sheding
Past simple continuous
I was sheding
you were sheding
he/she/it was sheding
we were sheding
you were sheding
they were sheding
Future continuous
I will be sheding
you will be sheding
he/she/it will be sheding
we will be sheding
you will be sheding
they will be sheding
Future perfect continuous
I will have been sheding
you will have been sheding
he/she/it will have been sheding
we will have been sheding
you will have been sheding
they will have been sheding
Present perfect continuous
I have been sheding
you have been sheding
he/she/it has been sheding
we have been sheding
you have been sheding
they have been sheding
Past perfect continuous
I had been sheding
you had been sheding
he/she/it had been sheding
we had been sheding
you had been sheding
they had been sheding
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I shed
That you shed
That he/she/it shed
That we shed
That you shed
That they shed
Present perfect
That I have shed
That you have shed
That he/she/it have shed
That we have shed
That you have shed
That they have shed
Simple past
That I shed
That you shed
That he/she/it shed
That we shed
That you shed
That they shed
Past perfect
That I had shed
That you had shed
That he/she/it had shed
That we had shed
That you had shed
That they had shed
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would shed
you would shed
we would shed
we would shed
you would shed
they would shed
Past
I would have shed
you would have shed
he/she/it would have shed
we would have shed
you would have shed
they would have shed
Present continous
I would be sheding
you would be sheding
we would be sheding
we would be sheding
you would be sheding
they would be sheding
Past continous
I would have been sheding
you would have been sheding
he/she/it would have been sheding
we would have been sheding
you would have been sheding
they would have been sheding
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me shed
shed
let him shed
let us shed
shed
let them shed
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to shed
Past
to have shed
Present continous
to be sheding
Perfect continous
to have been sheding
Affermative - PARTICIPLE
Present
sheding
Past
shed
Perfect
having shed
Affermative - GERUND
Present
sheding
Past
having shed
Passive - INDICATIVE
Present simple
I am shed
you are shed
he/she/it is shed
we are shed
you are shed
they are shed
Past simple
I was shed
you were shed
he/she/it was shed
we were shed
you were shed
they were shed
Past simple
I was shed
you were shed
he/she/it was shed
we were shed
you were shed
they were shed
Present perfect
I have been shed
you have been shed
he/she/it has been shed
we have been shed
you have been shed
they have been shed
Past perfect
I had been shed
you had been shed
he/she/it had been shed
we had been shed
you had been shed
they had been shed
Past perfect
I had been shed
you had been shed
he/she/it had been shed
we had been shed
you had been shed
they had been shed
Future simple
I will be shed
you will be shed
he/she/it will be shed
we will be shed
you will be shed
they will be shed
Future perfect
I will have been shed
you will have been shed
he/she/it will have been shed
we will have been shed
you will have been shed
they will have been shed
Present continuous
I am being shed
you are being shed
he/she/it is being shed
we are being shed
you are being shed
they are being shed
Past simple continuous
I was being shed
you were being shed
he/she/it was being shed
were being shed
you were being shed
they were being shed
Future continuous
I will being shed
you will being shed
he/she/it will being shed
we will being shed
you will being shed
they will being shed
Future perfect continuous
I will have been shed
you will have been shed
he/she/it will have been shed
we will have been shed
you will have been shed
they will have been shed
Present perfect continuous
I have been shed
you have been shed
he/she/it has been shed
we have been shed
you have been shed
they have been shed
Past perfect continuous
I had been shed
you had been shed
he/she/it had been shed
we had been shed
you had been shed
they had been shed
Passive - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I be shed
That you be shed
That he/she/it be shed
That we be shed
That you be shed
That they be shed
Present perfect
That I have been shed
That you have been shed
That he/she/it have been shed
That we have been shed
That you have been shed
That they have been shed
Simple past
That I were shed
That you were shed
That he/she/it were shed
That we were shed
That you were shed
That they were shed
Past perfect
That I had been shed
That you had been shed
That he/she/it had been shed
That we had been shed
That you had been shed
That they had been shed
CONDITIONAL
Present
I would be shed
you would be shed
we would be shed
we would be shed
you would be shed
they would be shed
Past
I would have been shed
you would have been shed
he/she/it would have been shed
we would have been shed
you would have been shed
they would have been shed
IMPERATIVE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFINITIVE
Present
to be shed
Past
to have been shed
PARTICIPLE
Present
being shed
Past
shed
Perfect
having been shed
GERUND
Present
being shed
Past
having been shed
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not shed
you do not shed
he/she/it does not sheds
we do not shed
you do not shed
they do not shed
Simple past
I did not shed
you did not shed
he/she/it did not shed
we did not shed
you did not shed
they did not shed
Simple past
I did not shed
you did not shed
he/she/it did not shed
we did not shed
you did not shed
they did not shed
Present perfect
I have not shed
you have not shed
he/she/it has not shed
we have not shed
you have not shed
they have not shed
Past perfect
I had not shed
you had not shed
he/she/it had not shed
we had not shed
you had not shed
they had not shed
Past perfect
I had not shed
you had not shed
he/she/it had not shed
we had not shed
you had not shed
they had not shed
Simple future
I I will not shed
you you will not shed
he/she/it he/she/it will not shed
we we will not shed
you I will not shed
they they will not shed
Future perfect
I will not have shed
you will not have shed
he/she/it will not have shed
we will not have shed
you will not have shed
they will not have shed
Present continuous
I am not sheding
you are not sheding
he/she/it is not sheding
we are not sheding
you are not sheding
they are not sheding
Past simple continuous
I was not sheding
you were not sheding
he/she/it was not sheding
we were not sheding
you were not sheding
they were not sheding
Future continuous
I will not be sheding
you will not be sheding
he/she/it will not be sheding
we will not be sheding
you will not be sheding
they will not be sheding
Future perfect continuous
I will not have been sheding
you will not have been sheding
he/she/it will not have been sheding
we will not have been sheding
you will not have been sheding
they will not have been sheding
Present perfect continuous
I have not been sheding
you have not been sheding
he/she/it has not been sheding
we have not been sheding
you have not been sheding
they have not been sheding
Past perfect continuous
I had not been sheding
you had not been sheding
he/she/it had not been sheding
we had not been sheding
you had not been sheding
they had not been sheding
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not shed
That you do not shed
That he/she/it does not shed
That we do not shed
That you do not shed
That they do not shed
Present perfect
That I have not shed
That you have not shed
That he/she/it have not shed
That we have not shed
That you have not shed
That they have not shed
Simple past
That I did not shed
That you did not shed
That he/she/it did not shed
That we did not shed
That you did not shed
That they did not shed
Past perfect
That I had not shed
That you had not shed
That he/she/it had not shed
That we had not shed
That you had not shed
That they had not shed
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not shed
you would not shed
we would not shed
we would not shed
you would not shed
they would not shed
Past
I would not have shed
you would not have shed
he/she/it would not have shed
we would not have shed
you would not have shed
they would not have shed
Present continous
I would not be sheding
you would not be sheding
we would not be sheding
we would not be sheding
you would not be sheding
they would not be sheding
Past continous
I would not have been sheding
you would not have been sheding
he/she/it would not have been sheding
we would not have been sheding
you would not have been sheding
they would not have been sheding
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me shed
do not shed
do not let him shed
do not let us shed
do not shed
do not let them shed
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to shed
Past
not to have shed
Present continous
not to be sheding
Perfect continous
not to have been sheding
Negative - PARTICIPLE
Present
not sheding
Past
not shed
Perfect
not having shed
Negative - GERUND
Present
not sheding
Past
not having shed
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I shed ?
do you shed ?
does she/he/it sheds ?
do we shed ?
do you shed ?
do they shed ?
Simple past
did I shed ?
did you shed ?
did she/he/it shed ?
did we shed ?
did you shed ?
did they shed ?
Simple past
did I shed ?
did you shed ?
did she/he/it shed ?
did we shed ?
did you shed ?
did they shed ?
Present perfect
have I shed ?
have you shed ?
has she/he/it shed ?
have we shed ?
have you shed ?
have they shed ?
Past perfect
had I shed ?
had you shed ?
had she/he/it shed ?
had we shed ?
had you shed ?
had they shed ?
Past perfect
had I shed ?
had you shed ?
had she/he/it shed ?
had we shed ?
had you shed ?
had they shed ?
Simple future
will I shed ?
will you shed ?
will she/he/it shed ?
will we shed ?
will I shed ?
will they shed ?
Future perfect
will I have shed ?
will you have shed ?
will she/he/it have shed ?
will we have shed ?
will you have shed ?
will they have shed ?
Present continuous
am I sheding ?
are you sheding ?
is she/he/it sheding ?
are we sheding ?
are you sheding ?
are they sheding ?
Past simple continuous
was I sheding ?
were you sheding ?
was she/he/it sheding ?
were we sheding ?
were you sheding ?
were they sheding ?
Future continuous
will I be sheding ?
will you be sheding ?
will she/he/it be sheding ?
will we be sheding ?
will you be sheding ?
will they be sheding ?
Future perfect continuous
will I have been sheding ?
will you have been sheding ?
will she/he/it have been sheding ?
will we have been sheding ?
will you have been sheding ?
will they have been sheding ?
Present perfect continuous
have I been sheding ?
have you been sheding ?
has she/he/it been sheding ?
have we been sheding ?
have you been sheding ?
have they been sheding ?
Past perfect continuous
had I been sheding ?
had you been sheding ?
had she/he/it been sheding ?
had we been sheding ?
had you been sheding ?
had they been sheding ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I shed ?
That do you shed ?
That does she/he/it shed ?
That do we shed ?
That do you shed ?
That do they shed ?
Present perfect
That have I shed ?
That have you shed ?
That have she/he/it shed ?
That have we shed ?
That have you shed ?
That have they shed ?
Simple past
That did I shed ?
That did you shed ?
That did she/he/it shed ?
That did we shed ?
That did you shed ?
That did they shed ?
Past perfect
That had I shed ?
That had you shed ?
That had she/he/it shed ?
That had we shed ?
That had you shed ?
That had they shed ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I shed ?
would you shed ?
would she/he/it shed ?
would we shed ?
would you shed ?
would they shed ?
Past
would I have shed?
would you have shed?
would she/he/it have shed?
would we have shed?
would you have shed?
would they have shed?
Present continous
would I be sheding ?
would you be sheding ?
would she/he/it be sheding ?
would we be sheding ?
would you be sheding ?
would they be sheding ?
Past continous
would I have been sheding?
would you have been sheding?
would she/he/it have been sheding?
would we have been sheding?
would you have been sheding?
would they have been sheding?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not shed ?
do you not shed ?
does she/he/it not sheds ?
do we not shed ?
do you not shed ?
do they not shed ?
Simple past
did I not shed ?
did you not shed ?
did she/he/it not shed ?
did we not shed ?
did you not shed ?
did they not shed ?
Simple past
did I not shed ?
did you not shed ?
did she/he/it not shed ?
did we not shed ?
did you not shed ?
did they not shed ?
Present perfect
have I not shed ?
have you not shed ?
has she/he/it not shed ?
have we not shed ?
have you not shed ?
have they not shed ?
Past perfect
had I not shed ?
had you not shed ?
had she/he/it not shed ?
had we not shed ?
had you not shed ?
had they not shed ?
Past perfect
had I not shed ?
had you not shed ?
had she/he/it not shed ?
had we not shed ?
had you not shed ?
had they not shed ?
Simple future
will I not shed ?
will you not shed ?
will she/he/it not shed ?
will we not shed ?
will I not shed ?
will they not shed ?
Future perfect
will I not have shed ?
will you not have shed ?
will she/he/it not have shed ?
will we not have shed ?
will you not have shed ?
will they not have shed ?
Present continuous
am I not sheding ?
are you not sheding ?
is she/he/it not sheding ?
are we not sheding ?
are you not sheding ?
are they not sheding ?
Past simple continuous
was I not sheding ?
were you not sheding ?
was she/he/it not sheding ?
were we not sheding ?
were you not sheding ?
were they not sheding ?
Future continuous
will I not be sheding ?
will you not be sheding ?
will she/he/it not be sheding ?
will we not be sheding ?
will you not be sheding ?
will they not be sheding ?
Future perfect continuous
will I not have been sheding ?
will you not have been sheding ?
will she/he/it not have been sheding ?
will we not have been sheding ?
will you not have been sheding ?
will they not have been sheding ?
Present perfect continuous
have I not been sheding ?
have you not been sheding ?
has she/he/it not been sheding ?
have we not been sheding ?
have you not been sheding ?
have they not been sheding ?
Past perfect continuous
had I not been sheding ?
had you not been sheding ?
had she/he/it not been sheding ?
had we not been sheding ?
had you not been sheding ?
had they not been sheding ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not shed ?
That do you not shed ?
That does she/he/it not shed ?
That do we not shed ?
That do you not shed ?
That do they not shed ?
Present perfect
That have I not shed ?
That have you not shed ?
That have she/he/it not shed ?
That have we not shed ?
That have you not shed ?
That have they not shed ?
Simple past
That did I not shed ?
That did you not shed ?
That did she/he/it not shed ?
That did we not shed ?
That did you not shed ?
That did they not shed ?
Past perfect
That had I not shed ?
That had you not shed ?
That had she/he/it not shed ?
That had we not shed ?
That had you not shed ?
That had they not shed ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not shed ?
would you not shed ?
would she/he/it not shed ?
would we not shed ?
would you not shed ?
would they not shed ?
Past
would I not have shed?
would you not have shed?
would she/he/it not have shed?
would we not have shed?
would you not have shed?
would they not have shed?
Present continous
would I not be sheding ?
would you not be sheding ?
would she/he/it not be sheding ?
would we not be sheding ?
would you not be sheding ?
would they not be sheding ?
Past continous
would I not have been sheding?
would you not have been sheding?
would she/he/it not have been sheding?
would we not have been sheding?
would you not have been sheding?
would they not have been sheding?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:1 - versare
Ausiliare:avere transitivo/intransitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io verso
tu versi
egli versa
noi versiamo
voi versate
essi versano
Imperfetto
io versavo
tu versavi
egli versava
noi versavamo
voi versavate
essi versavano
Passato remoto
io versai
tu versasti
egli versò
noi versammo
voi versaste
essi versarono
Passato prossimo
io ho versato
tu hai versato
egli ha versato
noi abbiamo versato
voi avete versato
essi hanno versato
Trapassato prossimo
io avevo versato
tu avevi versato
egli aveva versato
noi avevamo versato
voi avevate versato
essi avevano versato
Trapassato remoto
io ebbi versato
tu avesti versato
egli ebbe versato
noi avemmo versato
voi eveste versato
essi ebbero versato
Futuro semplice
io verserò
tu verserai
egli verserà
noi verseremo
voi verserete
essi verseranno
Futuro anteriore
io avrò versato
tu avrai versato
egli avrà versato
noi avremo versato
voi avrete versato
essi avranno versato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io versi
che tu versi
che egli versi
che noi versiamo
che voi versiate
che essi versino
Passato
che io abbia versato
che tu abbia versato
che egli abbia versato
che noi abbiamo versato
che voi abbiate versato
che essi abbiano versato
Imperfetto
che io versassi
che tu versassi
che egli versasse
che noi versassimo
che voi versaste
che essi versassero
Trapassato
che io avessi versato
che tu avessi versato
che egli avesse versato
che noi avessimo versato
che voi aveste versato
che essi avessero versato
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io verserei
tu verseresti
egli verserebbe
noi verseremmo
voi versereste
essi verserebbero
Passato
io avrei versato
tu avresti versato
egli avrebbe versato
noi avremmo versato
voi avreste versato
essi avrebbero versato
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
versa
versi
versiamo
versate
versino
Futuro
-
verserai
verserà
verseremo
verserete
verseranno
INFINITO - attivo
Presente
versare
Passato
avere versato
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
versante
Passato
versato
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
versando
Passato
avendo versato
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono versato
tu sei versato
egli é versato
noi siamo versati
voi siete versati
essi sono versati
Imperfetto
io ero versato
tu eri versato
egli era versato
noi eravamo versati
voi eravate versati
essi erano versati
Passato remoto
io fui versato
tu fosti versato
egli fu versato
noi fummo versati
voi foste versati
essi furono versati
Passato prossimo
io sono stato versato
tu sei stato versato
egli é stato versato
noi siamo stati versati
voi siete stati versati
essi sono stati versati
Trapassato prossimo
io ero stato versato
tu eri stato versato
egli era stato versato
noi eravamo stati versati
voi eravate stati versati
essi erano stativersati
Trapassato remoto
io fui stato versato
tu fosti stato versato
egli fu stato versato
noi fummo stati versati
voi foste stati versati
essi furono stati versati
Futuro semplice
io sarò versato
tu sarai versato
egli sarà versato
noi saremo versati
voi sarete versati
essi saranno versati
Futuro anteriore
io sarò stato versato
tu sarai stato versato
egli sarà stato versato
noi saremo stati versati
voi sarete stati versati
essi saranno stati versati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia versato
che tu sia versato
che egli sia versato
che noi siamo versati
che voi siate versati
che essi siano versati
Passato
che io sia stato versato
che tu sia stato versato
che egli sia stato versato
che noi siamo stati versati
che voi siate stati versati
che essi siano stati versati
Imperfetto
che io fossi versato
che tu fossi versato
che egli fosse versato
che noi fossimo versati
che voi foste versati
che essi fossero versati
Trapassato
che io fossi stato versato
che tu fossi stato versato
che egli fosse stato versato
che noi fossimo stati versati
che voi foste stati versati
che essi fossero stati versati
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei versato
tu saresti versato
egli sarebbe versato
noi saremmo versati
voi sareste versati
essi sarebbero versati
Passato
io sarei stato versato
tu saresti stato versato
egli sarebbe stato versato
noi saremmo stati versati
voi sareste stati versati
essi sarebbero stati versati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii versato
sia versato
siamo versati
siate versati
siano versati
Futuro
-
sarai versato
sarà versato
saremo versati
sarete versati
saranno versati
INFINITO - passivo
Presente
essere versato
Passato
essere stato versato
 
 
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
versato
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo versato
Passato
essendo stato versato