Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
hyperbolize
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
hyperbolize
= esprimere con iperboli, iperboleggiare, esagerare,
---------------
Vocabulary and phrases
esprimere
= verbo trans . in una espromissione - il creditore .
---------------
* E così detto , se n'andò , facendo a don Abbondio un inchino men profondo del solito , e dandogli un'occhiata più espressiva che riverente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* L'accoglienza fredda e impicciata di don Abbondio , quel suo parlare stentato insieme e impaziente , que' due occhi grigi che , mentre parlava , eran sempre andati scappando qua e là , come se avesser avuto paura d'incontrarsi con le parole che gli uscivan di bocca , quel farsi quasi nuovo del matrimonio così espressamente concertato , e sopra tutto quell'accennar sempre qualche gran cosa , non dicendo mai nulla di chiaro ; tutte queste circostanze messe insieme facevan pensare a Renzo che ci fosse sotto un mistero diverso da quello che don Abbondio aveva voluto far credere .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E subito si fece serio , ma d'una serietà mista di compassione e di premura ; strinse fortemente le labbra , facendone uscire un suono inarticolato che accennava un sentimento , espresso poi più chiaramente nelle sue prime parole .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Queste parole , che più di tutte si facevan sentire nel frastono confuso di quella folla , esprimevano il voto comune ; e , col consiglio , venne anche l'aiuto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La nostra storia nota espressamente che , da quel giorno in poi , quel signore fu un po' men precipitoso , e un po' più alla mano .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Un suo confratello ed amico , che lo conosceva bene , l'aveva una volta paragonato a quelle parole troppo espressive nella loro forma naturale , che alcuni , anche ben educati , pronunziano , quando la passione trabocca , smozzicate , con qualche lettera mutata ; parole che , in quel travisamento , fanno però ricordare della loro energia primitiva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tutti i commensali proruppero in esclamazioni , e in elogi del vino ; fuor che il dottore , il quale , col capo alzato , con gli occhi fissi , con le labbra strette , esprimeva molto più che non avrebbe potuto far con parole .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Renzo raccontò brevemente la sua trista storia ; e tutt'e tre si voltarono al fanciullo , il quale riferì più espressamente l'avviso del padre , e raccontò quello ch'egli stesso aveva veduto e rischiato , e che pur troppo confermava l'avviso .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il nostro autore non descrive quel viaggio notturno , tace il nome del paese dove fra Cristoforo aveva indirizzate le due donne ; anzi protesta espressamente di non lo voler dire .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Convien poi dire che il nostro buon Cristoforo avesse , in quella lettera , raccomandate le donne con molto calore , e riferito il loro caso con molto sentimento , perché il guardiano , faceva , di tanto in tanto , atti di sorpresa e d'indegnazione ; e , alzando gli occhi dal foglio , li fissava sulle donne con una certa espressione di pietà e d'interesse .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era verecondia ? Chi avesse osservata una rapida espressione di dispetto che accompagnava quel rossore , avrebbe potuto dubitarne ; e tanto più se l'avesse paragonato con quello che di tanto in tanto si spandeva sulle gote di Lucia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quanti figliuoli avesse , la storia non lo dice espressamente ; fa solamente intendere che aveva destinati al chiostro tutti i cadetti dell'uno e dell'altro sesso , per lasciare intatta la sostanza al primogenito , destinato a conservar la famiglia , a procrear cioè de' figliuoli , per tormentarsi a tormentarli nella stessa maniera .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Né s'ingannava: la badessa e alcune altre monache faccendiere , che avevano , come si suol dire , il mestolo in mano , esultarono nel vedersi offerto il pegno d'una protezione tanto utile in ogni occorrenza , tanto gloriosa in ogni momento ; accettaron la proposta , con espressioni di riconoscenza , non esagerate , per quanto fossero forti ; e corrisposero pienamente all'intenzioni che il principe aveva lasciate trasparire sul collocamento stabile della figliuola: intenzioni che andavan così d'accordo con le loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quell'apparenza però , quella , per dir così , imbiancatura esteriore , non durò gran tempo , almeno con quella continuità e uguaglianza: ben presto tornarono in campo i soliti dispetti e i soliti capricci , tornarono a farsi sentire l'imprecazioni e gli scherni contro la prigione claustrale , e talvolta espressi in un linguaggio insolito in quel luogo , e anche in quella bocca .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Fanno a chi saprà sparger le voci più atte a eccitar le passioni , a dirigere i movimenti a favore dell'uno o dell'altro intento ; a chi saprà più a proposito trovare le nuove che riaccendano gli sdegni , o gli affievoliscano , risveglino le speranze o i terrori ; a chi saprà trovare il grido , che ripetuto dai più e più forte , esprima , attesti e crei nello stesso tempo il voto della pluralità , per l'una o per l'altra parte .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Toccano finalmente quella riva ; Renzo vi si slancia ; ringrazia Dio tra sé , e poi con la bocca il barcaiolo ; mette le mani in tasca , tira fuori una berlinga , che , attese le circostanze , non fu un piccolo sproprio , e la porge al galantuomo ; il quale , data ancora una occhiata alla riva milanese , e al fiume di sopra e di sotto , stese la mano , prese la mancia , la ripose , poi strinse le labbra , e per di più ci mise il dito in croce , accompagnando quel gesto con un'occhiata espressiva ; e disse poi : - buon viaggio - , e tornò indietro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Perché , se a sostenere in quel giorno que' poverini che mancavano sulla strada , la Provvidenza aveva tenuti in serbo proprio gli ultimi quattrini d'un estraneo , fuggitivo , incerto anche lui del come vivrebbe ; chi poteva credere che volesse poi lasciare in secco colui del quale s'era servita a ciò , e a cui aveva dato un sentimento così vivo di sé stessa , così efficace , così risoluto ? Questo era , a un di presso , il pensiero del giovine ; però men chiaro ancora di quello ch'io l'abbia saputo esprimere .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Quello stesso giorno , 13 di novembre , arriva un espresso al signor podestà di Lecco , e gli presenta un dispaccio del signor capitano di giustizia , contenente un ordine di fare ogni possibile e più opportuna inquisizione , per iscoprire se un certo giovine nominato Lorenzo Tramaglino , filatore di seta , scappato dalle forze praedicti egregii domini capitanei , sia tornato , palam vel clam , al suo paese , ignotum quale per l'appunto , verum in territorio Leuci: quod si compertum fuerit sic esse , cerchi il detto signor podestà , quanta maxima diligentia fieri poterit , d'averlo nelle mani , e , legato a dovere , videlizet con buone manette , attesa l'esperimentata insufficienza de' manichini per il nominato soggetto , lo faccia condurre nelle carceri , e lo ritenga lì , sotto buona custodia , per farne consegna a chi sarà spedito a prenderlo ; e tanto nel caso del sì , come nel caso del no , accedatis ad domum praedicti Laurentii Tramaliini ; et , facta debita diligentia , quidquid ad rem repertum fuerit auferatis ; et informationes de illius prava qualitate , vita , et complicibus sumatis ; e di tutto il detto e il fatto , il trovato e il non trovato , il preso e il lasciato , diligenter referatis .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Un parlare ambiguo , un tacere significativo , un restare a mezzo , uno stringer d'occhi che esprimeva: non posso parlare ; un lusingare senza promettere , un minacciare in cerimonia ; tutto era diretto a quel fine ; e tutto , o più o meno , tornava in pro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Per tutto c'è degli aizzatori , de' mettimale , o almeno de' curiosi maligni che , se posson vedere alle prese signori e religiosi , ci hanno un gusto matto ; e fiutano , interpretano , ciarlano . . .Ognuno ha il suo decoro da conservare ; e io poi , come superiore (indegno) , ho un dovere espresso . . .L'onor dell'abito . . .non è cosa mia . . .è un deposito del quale . . .Il suo signor nipote , giacché è così alterato , come dice vostra magnificenza , potrebbe prender la cosa come una soddisfazione data a lui , e . . .non dico vantarsene , trionfarne , ma . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Però quel tanto d'una tale amicizia che non era possibile di nascondere , poteva passare per una relazione indispensabile con un uomo la cui inimicizia era troppo pericolosa ; e così ricevere scusa dalla necessità: giacché chi ha l'assunto di provvedere , e non n'ha la volontà , o non ne trova il verso , alla lunga acconsente che altri provveda da sé , fino a un certo segno , a' casi suoi ; e se non acconsente espressamente , chiude un occhio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Chi potrà ora descrivere il terrore , l'angoscia di costei , esprimere ciò che passava nel suo animo ? Spalancava gli occhi spaventati , per ansietà di conoscere la sua orribile situazione , e li richiudeva subito , per il ribrezzo e per il terrore di que' visacci: si storceva , ma era tenuta da tutte le parti: raccoglieva tutte le sue forze , e dava delle stratte , per buttarsi verso lo sportello ; ma due braccia nerborute la tenevano come conficcata nel fondo della carrozza ; quattro altre manacce ve l'appuntellavano .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - No , - disse con voce risoluta , quasi per esprimere a se stesso il comando di quella voce segreta , - no: va' a riposarti ; e domattina . . .farai quello che ti dirò !
---------------
* Ed ecco , appunto sull'albeggiare , pochi momenti dopo che Lucia s'era addormentata , ecco che , stando così immoto a sedere , sentì arrivarsi all'orecchio come un'onda di suono non bene espresso , ma che pure aveva non so che d'allegro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Cedette poi al comando espresso del papa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E in una storia dell'ambrosiana , scritta (col costrutto e con l'eleganze comuni del secolo) da un Pierpaolo Bosca , che vi fu bibliotecario dopo la morte di Federigo , vien notato espressamente , come cosa singolare , che in questa libreria , eretta da un privato , quasi tutta a sue spese , i libri fossero esposti alla vista del pubblico , dati a chiunque li chiedesse , e datogli anche da sedere , e carta , penne e calamaio , per prender gli appunti che gli potessero bisognare ; mentre in qualche altra insigne biblioteca pubblica d'Italia , i libri non erano nemmen visibili , ma chiusi in armadi , donde non si levavano se non per gentilezza de' bibliotecari , quando si sentivano di farli vedere un momento ; di dare ai concorrenti il comodo di studiare , non se n'aveva neppur l'idea .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Stava l'innominato tutto raccolto in sé , pensieroso , impaziente che venisse il momento d'andare a levar di pene e di carcere la sua Lucia: sua ora in un senso così diverso da quello che lo fosse il giorno avanti: e il suo viso esprimeva un'agitazione concentrata , che all'occhio ombroso di don Abbondio poteva facilmente parere qualcosa di peggio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La sua fronte s'era rialzata ; lo sguardo aveva ripreso la solita espressione d'impero .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Lucia rispose con uno sguardo che diceva di sì , tanto chiaro come avrebbero potuto far le parole , e con una dolcezza che le parole non avrebbero saputa esprimere .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Devo andar io a dire che son venuto qui per comando espresso di sua signoria illustrissima , e non di mia volontà ? Parrebbe che volessi tenere dalla parte dell'iniquità .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quando poi gli affetti tumultuosi che le si erano suscitati a quell'annunzio , cominciarono a dar luogo a pensieri più posati , la poverina si ricordò che quella consolazione allora così vicina , di riveder la madre , una consolazione così inaspettata poche ore prima , era stata da lei espressamente implorata in quell'ore terribili , e messa quasi come una condizione al voto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma , avendo il superiore espresso di nuovo il medesimo desiderio , l'inferiore s'inchinò e si mosse .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Arrivate davanti alla signora , essa fece loro grand'accoglienza , e molte congratulazioni ; interrogò , consigliò: il tutto con una certa superiorità quasi innata , ma corretta da tante espressioni umili , temperata da tanta premura , condita di tanta spiritualità , che , Agnese quasi subito , Lucia poco dopo , cominciarono a sentirsi sollevate dal rispetto opprimente che da principio aveva loro incusso quella signorile presenza ; anzi ci trovarono una certa attrattiva .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E quando vi siete presentato alla Chiesa , - disse , con accento ancor più grave , Federigo , - per addossarvi codesto ministero , v'ha essa fatto sicurtà della vita ? V'ha detto che i doveri annessi al ministero fossero liberi da ogni ostacolo , immuni da ogni pericolo ? O v'ha detto forse che dove cominciasse il pericolo , ivi cesserebbe il dovere ? O non v'ha espressamente detto il contrario ? Non v'ha avvertito che vi mandava come un agnello tra i lupi ? Non sapevate voi che c'eran de' violenti , a cui potrebbe dispiacere ciò che a voi sarebbe comandato ? Quello da Cui abbiam la dottrina e l'esempio , ad imitazione di Cui ci lasciam nominare e ci nominiamo pastori , venendo in terra a esercitarne l'ufizio , mise forse per condizione d'aver salva la vita ? E per salvarla , per conservarla , dico , qualche giorno di più sulla terra , a spese della carità e del dovere , c'era bisogno dell'unzione santa , dell'imposizion delle mani , della grazia del sacerdozio ? Basta il mondo a dar questa virtù , a insegnar questa dottrina .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Voleva sdegnarsi del silenzio tenuto con lei ; ma i gravi pensieri del caso soffogavano quel dispiacere suo proprio ; voleva dirle: cos'hai fatto ? ma le pareva che sarebbe un prendersela col cielo: tanto più che Lucia tornava a dipinger co' più vivi colori quella notte , la desolazione così nera , e la liberazione così impreveduta , tra le quali la promessa era stata fatta , così espressa , così solenne .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E scottandogli molto , e come uomo e come politico , che que' signori avessero un tal concetto de' fatti suoi , spiava ogni occasione di persuaderli , per via d'induzione , che non aveva perso nulla dell'antica sicurezza ; giacché il dire espressamente: non ho paura , è come non dir nulla .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E quantunque , com'era stata congettura , anzi intento espresso della Provvisione , un certo numero d'accattoni sfrattasse dalla città , per andare a vivere o a morire altrove , in libertà almeno ; pure la caccia fu tale che , in poco tempo , il numero de' ricoverati , tra ospiti e prigionieri , s'accostò a dieci mila .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Oltre tutti i danni che si potevan temere da un tal passaggio , eran venuti espressi avvisi al tribunale della sanità , che in quell'esercito covasse la peste , della quale allora nelle truppe alemanne c'era sempre qualche sprazzo , come dice il Varchi , parlando di quella che , un secolo avanti , avevan portata in Firenze .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma quando , al calar delle bande alemanne , alcuni fuggiaschi di paesi invasi o minacciati capitarono su al castello a chieder ricovero , l'innominato , tutto contento che quelle sue mura fossero cercate come asilo da' deboli , che per tanto tempo le avevan guardate da lontano come un enorme spauracchio , accolse quegli sbandati , con espressioni piuttosto di riconoscenza che di cortesia ; fece sparger la voce , che la sua casa sarebbe aperta a chiunque ci si volesse rifugiare , e pensò subito a mettere , non solo questa , ma anche la valle , in istato di difesa , se mai lanzichenecchi o cappelletti volessero provarsi di venirci a far delle loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* A chi non poteva o non voleva farsi le spese , si distribuiva nel castello pane , minestra e vino: oltre alcune tavole ch'eran servite ogni giorno , per quelli che il padrone vi aveva espressamente invitati ; e i nostri eran di questo numero .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Finalmente , peste senza dubbio , e senza contrasto: ma già ci s'è attaccata un'altra idea , l'idea del venefizio e del malefizio , la quale altera e confonde l'idea espressa dalla parola che non si può più mandare indietro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In quanto alle richieste espresse , proueeré en el meior modo que el tiempo y necesidades presentes permitieren .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Così , nel lungo e tristo periodo de' processi per stregoneria , le confessioni , non sempre estorte , degl'imputati , non serviron poco a promovere e a mantener l'opinione che regnava intorno ad essa: ché , quando un'opinione regna per lungo tempo , e in una buona parte del mondo , finisce a esprimersi in tutte le maniere , a tentar tutte l'uscite , a scorrer per tutti i gradi della persuasione ; ed è difficile che tutti o moltissimi credano a lungo che una cosa strana si faccia , senza che venga alcuno il quale creda di farla .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Nella biblioteca ambrosiana si conserva un'operetta scritta di sua mano intorno a quella peste ; e questo sentimento c'è accennato spesso , anzi una volta enunciato espressamente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La prima , che , quando Lucia tornò a parlare alla vedova delle sue avventure , più in particolare , e più ordinatamente di quel che avesse potuto in quell'agitazione della prima confidenza , e fece menzione più espressa della signora che l'aveva ricoverata nel monastero di Monza , venne a sapere di costei cose che , dandole la chiave di molti misteri , le riempiron l'animo d'una dolorosa e paurosa maraviglia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Prese benissimo la cosa per il suo verso ; e , come , tra gente educata , si sa far la tara ai complimenti , così lui intendeva bene che quelle parole non esprimevan tutto ciò che passava nel cuore di Lucia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Ma quella lettura era di tratto in tratto interrotta da certi soprassalti d'ammirazione curiosissimi: a qualche frase, a qualche espressione, talvolta anche per una semplice parola, di cui don Filippino comprendeva la squisita proprietà o gustava la dolcezza, posava il libro su le ginocchia, socchiudeva gli occhi e si metteva a dire celerissimamente: - Bello! bello! bello! bello! bello! - abbandonandosi man mano su la spalliera, come se svenisse dal piacere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Mia madre! - disse, accennandola con espressione di profonda tristezza nella voce e nel gesto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Proprio come per farsi vedere da me, essa conservava, mentr'io me la guardavo, la stessa espressione con cui stava sospesa a spiare in un quasi allegro spavento la liberazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quanto calore nelle tue espressioni, e con quale trasparente evidenza, in pochi tocchi, fai balzar vivi innanzi agli occhi luoghi, fatti e persone! Sei addolorato, sei indignato, povero Marino mio; e non vorrei che questa mia risposta ti accrescesse il dolore e l'indignazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi pare che, parlando con un poeta, non potrei esprimermi meglio di cosí.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Lei avrà forse ragione, dal lato dell'arte; non nego, ma io voglio dire qualche cosa, che soltanto cosí potrei esprimere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Beniamino! - ripeté il Golisch; e questa volta la voce espresse, oltre la sorpresa, il dolore di ritrovare in quello stato, dopo tanti anni, l'amico.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Solo le pàlpebre, abbassandosi frequentemente su gli occhi, esprimevano lo stento e la pena, e pareva che volessero far perdere allo sguardo quel teso, duro, strano attonimento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Alla fine, dopo il primo sorso, si guardarono coi volti contratti dalla medesima espressione di nausea.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Allora, nel volto infocato, un po' per la stizza, un po' per l'ebbrezza, che istintivamente e suo malgrado le cagionava il trionfo della sua femminilità, ella si confondeva; il sorriso di chi la ammirava, si rifletteva, senza che lei lo volesse, anche su le sue labbra; scoteva con una rabbietta il capo, si stringeva nelle spalle e troncava il discorso, dichiarando di non saper parlare, di non sapersi esprimere.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Ma no! Perché? Mi pare anzi che si esprima benissimo! - s'affrettò a dirle il cavalier Martino Lori.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si nascose il volto con le mani, tutto ristretto in sé: - Possibile? Possibile? Alzò gli occhi al ritratto della moglie, dapprima quasi sgomento di ciò che gli avveniva dentro; poi aggredí quel ritratto con lo sguardo, serrando le pugna e contraendo tutta la faccia in una espressione d'odio, di ribrezzo, d'orrore: - Tu? tu? Piú di tutti lei lo aveva ingannato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lui, di solito cosí timido, cosí ossequente, cosí misurato nelle espressioni, si lasciò scappare parole di fuoco contro la burocrazia, contro l'amministrazione dello Stato, anche contro il Ministro, contro tutto il Governo, che gli mandava a monte il viaggio di nozze.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- È molto grave, dottore? - domandò Adriana, con espressione timida e appassionata, come per farsi perdonare la insistenza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Quei due eran venuti da un paese di Calabria accompagnati da una lettera di presentazione a Tommaso, il quale li aveva accolti con la festosa espansione della sua indole sempre gioconda, con aria confidenziale, col sorriso schietto di quel suo maschio volto, in cui gli occhi lampeggiavano, esprimendo la vitalità piena, l'energia operosa, costante, che lo rendevano caro a tutti.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Su la strada, innanzi al Leon d'oro, ritrovò l'Imbrò, che subito gli fece con le mani un gesto espressivo: - Svaporato? - Che cosa? Ah, il vino...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nessuno degli ex-consiglieri osa farsi avanti; anche il capostazione, che s'era proposto di presentare l'ex-sindaco al Regio Commissario, rimane inchiodato al suo posto; e quell'altro Vittorio Emanuele che è il commendatore Amilcare Zegretti, proprio lui, il Regio Commissario, passa tra tutti quegli uomini quasi esterrefatti e si caccia con un acuto sgrigliolío delle scarpe, che pare esprima la fierissima stizza ond'è preso, nella sala d'aspetto, seguito dal suo allampanato segretario particolare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Socchiuse gli occhi e aspirò col naso, a lungo, deliziosamente, accompagnando l'aspirazione con un gesto espressivo della mano: - Che profumo...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Era in lei tanta dolcezza dolente e rassegnata! Con gli occhi, il cui sguardo talvolta esprimeva il sorriso mesto delle labbra non mosse, diceva chiaramente che lei, non ostante quell'ambiguo suo stato, da due anni, mercé loro, si sentiva rinata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poche righe, quasi indecifrabili che, impedendo la commozione per il modo ridicolo con cui l'ambascia e la disperazione erano espresse, produssero uno strano effetto di rabbia negli animi dei due giovani.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non staccavano gli occhi da una che per attaccarli subito a un'altra, e la seguivano con lo sguardo, studiandone ogni mossa o fissandone qualche tratto, il seno, i fianchi, la gola, le rosee braccia trasparenti dai merletti delle maniche: storditi, inebriati da tutto quel brulichío, da tutto quel fremito di vita, da tanta varietà d'aspetti e di colori e di espressioni, e tenuti in un'ansia angosciosa di confusi sentimenti e pensieri e rimpianti e desiderii, ora per uno sguardo fuggevole, ora per un sorriso lieve di compiacenza che riuscivano a cogliere da questa o da quella, tra il frastuono delle vetture e il passerajo fitto, continuo che veniva dalle prossime ville.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Appena questo dubbio sorgeva in essi per l'aria triste di qualcuna, i loro sguardi s'affrettavano a esprimere un intenso accoramento o un'acerba condanna o una pietosa adorazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Cose inaudite, espressioni poetiche, immaginose, bislacche, che tanto piú stupivano, in quanto non si poteva in alcun modo spiegare come, per qual prodigio, fiorissero in bocca a lui, cioè a uno che finora non s'era mai occupato d'altro che di cifre e registri e cataloghi, rimanendo come cieco e sordo alla vita: macchinetta di computisteria.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
una! Con un gesto molto espressivo Cocò le aveva lasciato immaginare una straordinaria bellezza.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dopo il gesto espressivo, con cui Cocò aveva descritto la bellezza di colei...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ti pare ch'io farnetichi? ch'io parli a mezz'aria? Va' là, che tu m'intendi; e intendi anche piú ch'io non dica, perché è molto difficile esprimere questo sentimento oscuro che mi domina e mi sconvolge.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Intanto la lettera terminava con questa frase: "E fiducialmente La saluto!" - Fiducialmente! Dove va a pescarle le espressioni tuo cognato? Bada che è buffo sul serio! E a proposito del dischiavacciato: la chiave dello stipetto dove l'hai lasciata? Non si è potuta trovare: e quel linguajo, lo vedi, ha dovuto ricorrere al dischiavacciamento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per farla breve, il signor Postella ha confermato d'averla scritta lui la lettera; ma, beninteso! per espresso incarico di tua moglie, che nel dolore, dice, al quale tuttavia è in preda, non sentendosi in grado, dice, di stenderla lei, gliene suggerí i termini.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Poi ha chiuso gli occhi ed ha aperto di nuovo le braccia, ma con un'altra espressione, stringendosi nelle spalle, come per significare: - È fatta cosí! Bisogna compatirla...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Io li seguivo un tratto, assorto, quei poveri vecchi, osservando ogni loro movimento e le gambe magre, piegate, i piedi che pareva non potessero spiccicarsi da terra, la schiena curva, le mani tremule, il collo proteso e quasi schiacciato sotto un giogo disumano, di cui gli occhi risecchi, senza ciglia, nel chiudersi, esprimevano il peso e la pena.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Come rinunziare, infatti, a certe espressioni d'una arguzia cosí spontanea e di tanta efficacia? a certi argomenti cosí calzanti e decisivi? E altri e altri ancora gliene venivano, scrivendo, piú lucidi, piú convincenti, a cui non era del pari possibile rinunziare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il sorriso, lo sguardo degli occhi limpidi avevano proprio una espressione infantile.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma lo stupore era finto, il rimprovero dolce: espressi l'uno e l'altro per ammansare gli scrupoli di donna Rosolina che, assistendo a quelle scene, sarebbe diventata di centomila colori, se non avesse avuto sulle magre gote quella patina di rossetto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il povero don Paranza, sbuffando piú che mai, nel cresciuto impiccio, si era recato dapprima solo dal Di Nica e, ottenuto il posto, era ritornato a casa a offrirlo al Cleen, soggiungendogli nel suo barbaro francese che, se voleva restare, come gliene aveva espresso il desiderio, se voleva trattenersi fino al ritorno dell'Hammerfest, doveva essere a questo patto: che lavorasse; il posto, ecco, glielo aveva procurato lui: quando poi il piroscafo sarebbe arrivato dall'America, ne avrebbe avuti due, di posti; e allora, a sua scelta: o questo o quello, quale gli sarebbe convenuto di piú.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ecco: e quelle labbra si erano congiunte nel bacio alle labbra di lui; ma perché mai agli angoli della bocca quella piega dolorosa? e perché cosí mesto lo sguardo di quegli occhi intensi? Tutto il volto spirava un profondo cordoglio; e Anna ebbe quasi dispetto della bontà umile e vera che quei lineamenti esprimevano, e quindi un moto di repulsione e di ribrezzo, sembrandole a un tratto di scorgere nello sguardo di quegli occhi la medesima espressione degli occhi suoi allorché, pensando al marito, ella si guardava nello specchio, la mattina, dopo essersi acconciata.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Gli giungono dalla camera di Dolfino le tenere espressioni d'affetto che colei rivolge al figliuolo, il suono dei baci che gli dà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Tanto che a un certo punto, dimenticandosi del dubbio che lo aveva finora tenuto ingrugnato e sospettoso, non poté piú trattenersi; s'alzò, prese la parola e in breve, con chiarezza e semplicità, espresse il suo concetto, come a lui pareva che si dovesse fare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Lodavano quelle il buon cuore e la generosità del Manfroni, e la vecchia, con la testa bassa, emetteva di tratto in tratto come un grugnito, non si sapeva se d'assenso o di dispetto, saettando con gli occhi certi sguardi che esprimevano diffidenza e fastidio.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ersilia credeva d'aver già preso l'aria della "continentale" ed ebbe perciò fastidio di quelle vive, ingenue espressioni di pudor paesano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Queste e simili espressioni giungevano, di tratto in tratto, agli orecchi del Ramicelli, il quale scoteva malinconicamente il capo e si volgeva piuttosto a guardare verso l'uscio per cui era andata via la balia, e sospirava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Felicissimo! Gli s'appressò e, con la facondia collerica di un uomo esasperato della propria sorte, il quale, convinto delle persecuzioni continue di essa, abbia precisato nel suo cervello le ingiustizie patite e le ripeta sempre con le stesse parole, con la stessa espressione, quasi compiacendosi di aver saputo cosí bene precisarle ed esprimerle, gli espose le sciagurate condizioni in cui si trovava in quel piccolo paese di Toscana, a esercitare la professione di medico.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Con un sorriso nervoso, involontario, che esprimeva lo sforzo atroce che faceva su sé stesso per dominare il fermento degli opposti sentimenti: odio, nausea, pietà, ira, dispetto, Silvio Gelli si chinò su lei: - Fulvia, eh...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Perché la signorina, badi, - s'affrettò a soggiungere il dottor Falci, - trattandosi d'un dubbio espresso da me in quel momento, in termini molto vaghi, lo considerò piuttosto come un conforto ch'io volessi apprestare, e non vi diede molto peso.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Che se egli, domani, avesse riacquistato la vista, bello com'era, giovane, ricco, signore, perché avrebbe sposato lei? Per gratitudine? Per pietà? Ah, non per altro! E dunque, no, no! Seppure egli avesse voluto; lei, no; come avrebbe potuto accettare, lei che lo amava e non lo voleva per altro? lei, che nella sventura di lui vedeva la ragione del suo amore e quasi la scusa, di fronte alla malignità altrui? E si può dunque transigere cosí, inavvertitamente, con la propria coscienza, fino a commettere un delitto? fino a fondar la propria felicità su la sciagura di un altro? Ella, sí, veramente, non aveva allora creduto che colui, quel suo nemico, potesse fare il miracolo di ridar la vista al suo Silvio; non lo credeva neanche adesso; ma perché aveva taciuto? proprio perché non aveva creduto di prestar fiducia a quel medico; o non piuttosto perché il dubbio che il medico aveva espresso e che sarebbe stato per Silvio come una luce di speranza, sarebbe stato invece per lei la morte, la morte del suo amore, se poi si fosse affermato? Per ora ella poteva credere che il suo amore sarebbe bastato a compensar quel cieco della vista perduta; credere che, se pure egli, per un miracolo, avesse ora riacquistato la vista, né questo bene sommo, né tutti i piaceri che avrebbe potuto pagarsi con la sua ricchezza, né l'amore d'alcun'altra donna, avrebbero potuto compensarlo della perdita dell'amore di lei.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Forse non so esprimermi chiaramente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il turbamento e l'agitazione si fanno tanto piú vivi, quanto piú ella nota in lui modi, atteggiamenti, espressioni, che dovrebbero anzi quietarla e rassicurarla: quell'avvilimento, quella remissione, e la pazienza e l'affetto per le figliuole, di cui, almeno fino a tal punto, non l'avrebbe mai creduto capace; tante cose, insomma, che le consigliano un particolar riguardo per la sua condizione d'ospite ricoverato, e che le destano una pietà molto piú intensa di quella a cui già, quasi per dovere, si sentiva disposta.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E chi sa con qual voce, con quale espressione gli aveva dette queste cose, la birichina! Bella figliuola, la Reis: e di quella bellezza che a lui piaceva maggiormente: d'una bellezza a cui i diuturni dolori (non per nulla il Gori era professore d'italiano: diceva proprio cosí "i diuturni dolori") d'una bellezza a cui i diuturni dolori avevano dato la grazia d'una soavissima mestizia, una cara e dolce nobiltà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Le espresse il desiderio di rivedere la bambina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La atterriva il fatto, che avesse potuto dimenticare per un momento che lí in quel bujo degli scuri sempre accostati, ci fosse il nonno e che ella avesse potuto trasgredire, senza punto pensarci, all'ordine severissimo dei genitori, da tanto tempo espresso e sempre osservato da tutti, di non entrare cioè in quella stanza se non dopo aver picchiato all'uscio e chiestane licenza (come si dice?): -Permetti nonnino? - ecco, cosí, e poi pian pianino, in punta di piedi, senza fare il minimo rumore.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ora che ti vedo, comprendo tutto! Ebe vide il volto del padre, nel proferir queste ultime parole, scomporsi d'improvviso in una espressione tra di stupore e d'orrore; gli udí soggiungere a bassa voce: - Comprendo...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Nelda scrive a me, non perché non si voglia confidare con te, ma per non darti un dispiacere: me lo dice in fondo alla lettera espressamente.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Capisci adesso? - D'aver figliuoli? Il Morozzi le rispose con un gesto espressivo delle mani, e aggiunse: - Ma s'è ricordata, com'ella dice, che da ragazza "colse a volo" qualche discorso tra me e te, sul conto di Giulio, qualche accenno a quel trascorso giovanile di lui, alla nascita di quel bambino...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Di tra le braccia alzate sul capo, le scorse nello specchio il volto, incontrò lo sguardo di lei, che esprimeva sorpresa di vederlo in casa a quell'ora insolita.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Efix sollevò il viso olivastro duro come una maschera di bronzo , e fissò il ragazzo coi piccoli occhi azzurrognoli infossati e circondati di rughe: e quegli occhi vivi lucenti esprimevano un'angoscia infantile .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Giacinto crebbe , e ogni anno per Pasqua e per Natale scriveva alle zie e le zie gli mandavano un regalo: una volta scrisse che studiava , un'altra volta che voleva entrare in Marina , un'altra ancora che aveva trovato un impiego ; poi annunziò la morte di suo padre , poi la morte di sua madre ; infine espresse il desiderio di visitarle e di stabilirsi con loro se al paese trovava da lavorare .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Mercato espresso non fu: ma la mia disgraziata donna, strascinata dai voraci bisogni, e corrotta fin nel midollo, speculò senza quasi volerlo, sul corpo mio. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ad esprimere quel che Giovanni sentisse fra il dir di Maria, ogni parola era poco. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Giovanni, al trovarlo lì tanto spesso, adombrava; né altrimenti esprimeva il suo malcontento che con certa fredda rassegnazione e sdegnosa. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Pasotti e il Puria si guardavano spesso, mangiando, per esprimere ammirazione e quasi per congratularsi a vicenda del godimento squisito, e se mai qualche occhiata di Pasotti sfuggiva al Puria, la signora Barborin, vicina di quest'ultimo, lo avvertiva con un timido tocco del gomito. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Egli vi raccomandava la sua Luisa e sé alle preghiere del vecchio vescovo e vi esprimeva una fiducia in Dio così candida e piena che avrebbe toccato il cuore più incredulo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Capisco e riconosco la inconvenienza grande, ma propramente… » Il visetto raso e roseo del signor Giacomo, posato sopra un cravattone bianco e una piccola smilza personcina chiusa in un soprabitone nero, esprimeva nei moti convulsi delle labbra e delle sopracciglia, negli occhi dolenti, la più comica inquietudine. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Intanto il signor Giacomo, rosso rosso, si affannava a protestare: «Basta, basta, La scusa, son qua, vegno, no La se scalda, no go fato che esprimer un dubio; ingegnere pregiatissimo, Ela conosse el mondo, mi lo go conossuto ma no lo conosso più». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Cosa è successo?» Franco raccontò l'accaduto velando un poco le espressioni della nonna che potevano riuscire troppo offensive ai Rigey, tacendo affatto la minaccia di non lasciargli un soldo, accusando quasi più la suscettibilità propria che l'insolenza della vecchia, confessando finalmente di aver fatto conoscere, di proposito, la sua intenzione di star fuori tutta la notte. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Povero figliuolo! Qualche volta si riscalda ma è un gran buon figliuolo! Gran bel cuore! Povero figliuolo! Lei lo vede spesso?» «Sì, abbastanza.» «Almeno potesse riuscire nei suoi desideri, povero figliuolo! Lo dico per lui e anche per lei! Non sarà mica una cosa sfumata?» Pasotti disse questa interrogazione da grande artista, con interesse affettuoso ma discreto, senza esprimere più curiosità che non convenisse, volendo ungere e ammollire un poco il cuore chiuso del Gilardoni onde si aprisse, poco a poco, da sé. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ma il Commissario espresse il desiderio di attendere la venuta dell'I. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La improvvisazione musicale gli riusciva meglio delle elaborate poesie perché il suo impetuoso sentire trovava nella musica una espressione più facile e piena, e gli scrupoli, le incertezze, le sfiducie che gli rendevano faticosissimo e lento il lavoro della parola, non tormentavano, al piano, la sua fantasia. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ammirava tuttavia Franco nella sua musica più che se fosse stato un grande maestro; trovava in questa espressione quasi segreta dell'animo suo un che di verginale, di sincero, la luce di uno spirito amante, il più degno d'essere amato. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella gli aveva espresso in passato il suo dispiacere che Franco subisse la influenza di sua moglie e del Ribera, il suo stupore che il Governo tenesse al proprio stipendio uno che nel 1848 aveva fatto apertamente il liberale e la cui famiglia, specialmente quella signorina della trappola, professava il più sfacciato liberalismo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Fece portare due limonate e sorbì lentamente la sua a piccoli sorsi, non senza una fioca espressione di contentezza fra un sorso e l'altro, come se ci fosse nella limonata un sapore nuovo e squisito. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Espresse invece la speranza che lo zio non avesse a incontrar mai afflizioni gravi. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Gli occhi avevan preso un colore più oscuro, una singolare espressione di serietà e di maturità precoce. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Spesso Franco la sgridava con ira e Maria piangeva, lo fissava attraverso le lagrime senza muoversi, come affascinata, ancora con quella espressione di persona che non comprende. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella rispondeva con dolcezza e con fermezza, senza risentirsi di qualche parola pungente, sosteneva che il sentimento di Maria era buono, che opporsi alla prepotenza e all'ingiustizia era il compito migliore per tutti, che se un bambino vi adoperava le mani, fatto adulto vi avrebbe adoperato mezzi più civili, ma che se si reprimeva in lui la espressione naturale dell'animo, si correva il rischio di schiacciare con essa anche il buon sentimento nascente. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Se non volevi rinunciare in nessun caso ai tuoi propositi, forse era meglio.» La voce di Luisa, dicendo questo, esprimeva tristezza, non collera. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La piccina, colpita dall'aspetto di sua madre, si fermò a fissarla con una espressione di sgomento. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
La stessa candela di sego che ardeva sulla tavola aveva una espressione lugubre. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Vuole che amiamo tutto il bene, che detestiamo tutto il male, e che operiamo con tutte le nostre forze secondo quest'amore e quest'odio, e che ci occupiamo solamente della terra, delle cose che si possono intendere, che si possono sentire! Adesso capisci come concepisco io il mio dovere, il nostro dovere, di fronte a tutte le ingiustizie, a tutte le prepotenze!» Più Luisa procedeva nel definire ed esprimere le proprie idee, più si sentiva contenta di farlo, di esser finalmente sincera, di porsi con franchezza sopra un terreno proprio e fermo; più si spegneva dentro di lei ogni sdegno contro il marito, più le saliva nel cuore una tenera pietà di lui. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Entrò poco dopo e non espresse alcuna meraviglia di veder Franco alzato. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Dio mio! come siamo diversi! Tu sei sempre così padrona di te stessa, sai sempre esprimere i tuoi pensieri così esattamente, li conservi sempre così netti, così freddi!» Luisa mormoro: «Sì, siamo diversi». (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa guardava laggiù con una espressione di contentezza fiera. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Il prefetto della Caravina aveva espresso altrove la temperata opinione che fosse da buttarlo nel lago con la sua padrona al collo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Pensò ai tarocchi, poté, con uno sforzo, vedersi nella testa il tavolino da giuoco, i giuocatori, i lumi, le carte; ma quando cessò dallo sforzo per abbandonarsi ad una visione passiva di questi soporifici fantasmi, le comparve sotto le palpebre tutt'altra cosa, una testa che cambiava continuamente lineamenti, espressione, attitudini e che venne per ultimo lentamente ripiegandosi avanti sopra se stessa come nel sonno o nella morte, non mostrando più che i capelli. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Dalla nuova espressione dello sguardo e della voce, Franco intese perfettamente che la nonna era pronta a vivere altri vent'anni. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Espresse a Luisa la sua disapprovazione, la pregò di volere almeno tener segreto ciò che faceva di sera nello studio del professore; non andò più oltre. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ma io voglio credere che nel tuo caso non v'inganni l'immaginazione, che il vostro tavolino si muova e si esprima davvero come dici. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Tali vorrei pure i colloqui tuoi con essa; e se 2 rispondendo alla lettera in cui alludevi a una comunicazione di lei mi sono espresso con acerbità, perdonami in grazia non solamente del mio cattivo carattere ma delle idee altresì e dei sentimenti che sono come parte della mia natura. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Lo zio aspettò sul pianerottolo della scala con una espressione di contentezza persino nel ventre pacifico. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ell'aveva nel viso e anche nella voce una espressione di stupore grave, dolente. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Berecche lo guata, accigliato; tentenna il capo, vedendo in giro la cameretta in disordine; poi, con le mani in tasca, avviandosi per uscire, dice piano, strascicato, con un tono apparentemente di derisione per il figliuolo, ma che in realtà esprime il suo sentimento cangiato:
---------------
Un'ebrezza perversa si partiva da lei, mista di spontaneità e d'artifizio, espressa ora col viso nudo ora con la maschera, ora con l'affettazione dell'attrice sapiente ora con la più ignara grazia animale. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Qual posatoio più atto all'esperimento periglioso? Tutto esprime la forza e la grandezza nella muraglia della prisca città fondata da una schiera d'Argivi spinti alla spiaggia dal vento di mezzodì.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Risero di quel forte riso unanime che tante volte aveva rallegrato le soste all'addiaccio o sotto la tenda, di quel riso ch'essi non ridevano con altri, essendo un modo della loro concordanza, una espressione duale della fierezza sprezzante ond'essi giudicavano gli eventi e gli uomini. Era già vivace in loro il sentimento sdegnoso della piccola aristocrazia che s'andava formando dall'accozzaglia della novissima gente volatrice. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Volontà militante, usa a maneggiare la materia e a possederla, egli s'era anche avventurato in quei confini ov'essa par finire; e sapeva quel che le labbra non possono esprimere, quel che gli occhi non possono accennare. L'enigma delle Pause, inscritto nell'oro e nell'azzurro dello scrigno estense, egli l'aveva letto su pareti di granito. Per ciò, dispregiatore di tutte le abitudini, egli serbava quella del silenzio e quella dell'attenzione. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Certe arie del suo volto condensavano la poesia d'un giardino, d'una tragedia, d'una fiaba. Un qualunque atto dell'esistenza cotidiana — il togliersi il guanto lentamente facendone strisciare la pelle su la lieve lanugine del braccio; il togliersi la lunga calza di seta, delicata come il fiore che si gualcisce in un attimo, stando accosciata sul letto; il togliersi dal cappello gli spilli sollevando le braccia in arco e lasciando scorrere la manica sino al poco oro crespo dell'ascella — un qualunque atto comune prendeva da lei tanta forza espressiva che lo sguardo mirandolo si rammaricava di non poterlo fermare in perpetuo. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Come colei che dalle matasse numerose con gesti alterni elegge e deduce i varii fili al suo ricamo, ella sembrava trarre dalle circostanze e dalle lontananze le linee più belle per comporle in quella creazione d'istantanea bellezza; ella sembrava attenuarle e prolungarle fino a sé e mescolarle alla sua musica muta, e rivelare nel suo movimento fugace lo spirito di ciò che era immobile e duraturo. Tutte consentivano a lei, quelle che si disponevano secondo il cerchio dell'orizzonte e quelle che s'inalzavano secondo l'asse del polo. Dal vertice della rupe statuaria sino alla punta della bassa penisola arenosa, tutte convergevano in quel gioco di apparenze e si esprimevano in quella vicenda d'invenzioni. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Il gioco solo? — disse egli turbato, dubitante, con una intenzione di rammarico e di rimprovero gentile, incertamente espressa. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Se mi amasse? — ripetè Vana, meglio segnando l'accento che fa supporre quel che non si esprime. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Quando il fratello si levava anelante e poggiava lo strumento e deponeva l'arco, e nel silenzio musicale tutto l'essere alfine s'allentava come dopo l'amplesso, ella con un sùbito moto nascondeva il suo volto. Soleva inclinarlo su l'arco che deposto pareva seguitasse a vivere la sua vita elettrica, pareva conservasse lo spirito igneo nelle fibre della bacchetta ottagonale dalla curva misteriosa di virtù come la cartilagine della laringe, come l'inflessione della parola, come ogni cosa inimitabile. Le mani, che un tempo avrebbero asciugato le tempie stillanti e accarezzato i capelli spartiti, toccavano l'estremità fasciata d'argento, il tallone d'ebano ove l'occhio di madreperla era espressivo. Le nari aspiravano l'odore della colofònia, caloroso come l'odore della ragia nelle pinete pisane. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
E fischiò. Il latrato gli rispose. Egli fischiò ancóra. Il mugolìo esprimeva la distretta, troppo lugubre per quelle morte biancane. Egli voltò il cavallo verso il richiamo. Assra mugolava di là dall'acquitrino, disperata di passarlo. Il fischio, il comando, la minaccia non valsero. La bella creatura color di perla ondeggiava su le sue zampe delicate, implorando da' suoi dolci occhi di cortigiana seducente. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il desiderio coceva così forte il volto d'Isabella Inghirami ch'ella ne aveva onta; e all'aria aperta lo velava d'un velo, o lo inclinava in attitudini sfuggenti come s'inclina una fiaccola or a seconda or a contrasto dei soffii per evitare che il fuoco s'appicchi. Ma negli scorci irrequieti la sua bellezza si faceva tanto acuta che il cuore d'ognuno vi si feriva come contro una lama presentata di punta e di taglio. Paolo Tarsis non poteva guardarla senza che la vista gli vacillasse nella vertigine. Quando le loro pupille s'incontravano, egli scopriva tra i cigli di lei uno sguardo ben più remoto dello sguardo umano, che sembrava espresso dalla terribilità di un istinto più antico degli astri. Allora quella carne frale assumeva una grandezza insormontabile, gli appariva come un confine della vita, gli limitava il destino come un monte limita un regno. E sentiva che, per tenerla ancóra una volta fra le sue braccia, avrebbe mille volte tradito la sua propria anima e gittato leggermente il resto. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Non più esse chiedevano, non più sceglievano le canzoni. Ella medesima sfogliava con la mano febrile il quaderno sospeso su la tastiera, indicava a Novella la pagina, senza intervallo passava da un grido di amore a un grido di dolore, da un anelito per la vita a una invocazione della morte. Esse tutte s'abbandonavano al rapimento, si protendevano verso la potenza, in attitudini che sembravano palesare il rilievo della loro verità nascosto fino a quel punto dalla grazia fallace. Poggiavano la gota su la palma, il cubito sul ginocchio, annodavano le due mani e le ponevano presso il mento, col gesto di chi supplica, rovesciavano in dietro il capo e schiudevano all'aria le labbra come chi ha il petto scavato dall'ambascia. I loro volti erano mutati, come spogli di ciò che li adornava, non ricchi se non di ciò che esprimevano: volti di angeli neutri, sospesi tra l'inquietudine della lor natura incompiuta e la divinazione di tutte le possibilità. Sentivano esse in confuso che quella voce era la voce d'una vita simile alla loro ma giunta con uno sforzo di pena in un cammino ignoto al culmine dell'erta per ove esse salivano e tentata di precipitarsi dalla parte dell'ombra.(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Non poteva quell'impeto di uno e di tutti essere espresso in simulacro con più alto stile. Fortemente egli lo disse all'artefice commosso; che anche nell'aspetto somigliava al Buonarroti, con una testa camusa di Sileno barbato su un piccolo corpo arido come un viluppo di corde da balestra. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Il secondo giorno, dopo una notte in cui l'insonnio e l'incubo si alternarono, egli rivide il dottore. Il delirio della demente era cresciuto. Non era stato ancóra possibile trarla dalla tana senza provocare una resistenza pericolosa. Il padre e lo Sciacallo, che a vicenda custodivano l'adito, avevano espresso il loro pensiero su la necessità di chiudere l'inferma in una Casa di salute. D'entrambi, e della feroce cupidigia ch'essi celavano sotto la sollecitudine, il dottore fece un ritratto spietato. Il proposito fermo d'impedire il delitto, a qualunque costo, ridiede all'agitato la pacatezza esteriore. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
Restò in pensiero, col libro tra le mani, con l'indice intromesso tra le pagine, nel luogo di Samuele. Egli aveva la maniera dei grandi confessori, dei grandi maneggiatori d'anime: tentava il segreto, con una tentazione quasi inavvertita; poi aspettava in silenzio ma facendo imperiosamente pesare nel silenzio tutte le cose non espresse. (D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
— Non ho finito di raccontarle la storia di Amnon — rispose il medico, riaprendo il libro. — L'inferma delirava interrottamente, sotto un'imagine dominante. Non ho mai veduto le linee del volto umano decomporsi e ricomporsi come quelle. La sua forma espressiva sembra una materia in fusione, una materia condannata a una metamorfosi che si travagli e non si compia. D'improvviso, dopo una specie di lungo soliloquio incompreso, con una chiarezza che sbigottiva lei medesima nel dire, disse: «Eppure, la colpa di cui m'accusate, io l'ho commessa; e non debbo discolparmi.» Allora io ripetei la mia domanda guardandola nelle pupille: «Chi è Amnon?» Ebbe uno di quei sorrisi indicibili che sono nelle sue stìmate direi quasi un raggio d'ombra, assai più misterioso del raggio di luce che si vede nelle rappresentazioni della stìmate sante. Poi recitò lenta un altro versetto, traendolo dalla sua memoria come dal fuoco: «E Amnon era in grande ansietà, fino a infermare, per amor di Tamar sua sorella.» Allora io ripetei la mia domanda incalzandola:(D'Annunzio - Forse che sì forse che no)
---------------
La moglie però deperiva di giorno in giorno, e Malagna non osava neppure di esprimerle questo suo ardentissimo desiderio. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E tutti gli occhi si volgevano a lei con varia espressione: d’ansia, di sfida, d’angoscia, di terrore. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E seguivo per le vie e nei giardini i ragazzetti dai cinque ai dieci anni, e studiavo le loro mosse, i loro giuochi, e raccoglievo le loro espressioni, per comporne a poco a poco l’infanzia di Adriano Meis. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – gli rispose la signorinetta mortificata, con una vocina tenera che, pur nella lieve irritazione, esprimeva la mitezza dell’indole. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non sapeva più parlar d’altro, questo benedett’uomo! Ne parlava però con tanto fervore e gli scappavan fuori di tratto in tratto, nella foga del discorso, certe immagini e certe espressioni così singolari, che, ascoltandolo, mi passava subito la voglia di cavarmelo d’attorno e d’andarmene ad abitare altrove. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Il Paleari giunse le mani e, con espressione di benigno compatimento, mi rispose:
---------------
* Godeva certo della propria loquela, dava alla voce, parlando, inflessioni da provetto filodrammatico, e qua appoggiava una risatina e là un gesto espressivo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Un’ardente ebbrezza mi aveva preso, che godeva dello spasimo che le costava lo sforzo di reprimer la sua foga smaniosa per esprimersi invece con le maniere d’una dolce tenereza, come voleva il candore di quella timida anima soave. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non senti quanta nostalgia in questi richiami , in queste memorie di una felicità irrevocabile ? E perchè questo passato di letture e di gite e di colloqui — questo semplice e raccolto passato di lavoro e di silenzio — mi commuove più del ricordo di un amore ? Perchè sento ancora per te una tenerezza mai detta , non manifestata mai , che non ho mostrato neppure una volta ne' miei atti o espressa nelle mie lettere ? No: io non sono affatto sicuro che il cuore non c'entrasse per nulla . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Chiamavo a gran voce la filosofia a esprimere e giustificare un mio sentimento : alleata , ausiliaria e serva che lodavo finché mi dava ragione e mi prestava la sua immagine — venerabile , credevo allora — per non presentare ai nemici la lirica nudità delle mie fanciullesche e immaginarie ambascie . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Sola realtà mi parve Y idea , sola espressione perfetta la filosofia . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Per poter esprimere più passionatamele ed efficacemente certi miei pensieri presi a far uso smoderato di immagini ; ten — 119 — tai la forma del mito ; dal mito trassi leggende ; cominciai a inventare colloqui e visioni e a poco a poco ci tirai dentro come interlocutori tipi creati dalla poesia e dalla tradizione i quali cominciarono presto a viver per conto loro , a parlar con altro linguaggio , a mescolarsi in altre avventure . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Il rimuginio affannoso del mio pensiero , l'amarezze de' miei disincantamenti , l' irruenza del mio apostolato si trovarono meglio e più fortemente espressi in queste ambigue creazioni poetiche . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Non accettavo la realtà : non vi son parole più rigorose per esprimere la mia nausea del mondo fisico , umano , razionale che mi premeva e non dava aria e spazio abbastanza alle mie ali irrequiete . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* — I82 — _ Neppure gli artisti : anch' essi , per quanto esprimano il particolare , scelgono , scartano , impoveriscono . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma questo che prova ? Il malcontento è così spesso una scusa della più clorotica debolezza ! L'ambizione della gloria è talmente comune anche nelle anime più indigenti ! E tutti quei brevi soffi fantastici non arrivano a esser la ventata uraganesca che spazza il mondo e solleva gli uomini verso e gli angeli e le stelle ; tutte quelle impressioni slegate , quelle ideine scompagnate , quegli zampilH ricacciati subito in basso , quei córti spunti , quelle espressioncelle felici che non riescono a ordinarsi , a organarsi , a vivere insieme , a fondersi in un capolavoro di vita , in un'opera piena e compiuta , non giovano e non contano nulla . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* E non potrei leggere più ! Non potrei veder più nessuno di quei bei caratteri tondi , elzeviriani , corsivi che mi hanno date tante gioie , che mi hanno insegnato tutto quello che so , che hanno espresso per gli . .altri quel che c'era di men vile in me stesso . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Un bel giorno la crisi non passerà — e una parte del corpo resterà immobile , per sempre , e il cervello non agirà più , non penserà più , non vedrà più quel che vedeva ; non ricorderà quel che vide ; non sarà più capace di penetrare i pensieri altrui , di organizzare ed esprimere i pensieri propri . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* La lingua ricca , sempre nuova , piena di scorci e di ripieghi espressivi senza ripieni , zeppe e annacquature — famifiare e plebea senza perder di solennità e di maestà . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Il proponimento , rifatto con la fede più ingenua , trovava adeguata espressione nella forza del colore che doveva far impallidire quello dedicato al proponimento anteriore .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Quando compresi che da sé egli non sarebbe mai più arrivato a scoprire la nicotina nel mio sangue , volli aiutarlo ed espressi il dubbio che la mia indisposizione fosse da attribuirsi a quella .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Non soffriva tanto di non saper esprimersi perché sorrise alla propria forza , alla propria grandezza .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Raccontai però che papà non arrivava ad esprimersi con esattezza e che pareva pensasse intensamente a qualche cosa che s’aggirava nella sua testa e ch’egli non arrivava a formulare .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Ricordò di averci visti alcuni mesi prima ed espresse meraviglia perché non fossimo più ritornati da lui .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* La piccola Anna che fino ad allora era rimasta immota ad osservarmi , a gran voce si diede ad esprimere il sentimento di Ada .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Mi sentii però sollevato all’accorgermi che anche Ada era dispiacente di veder dare espressione a quel modo al suo proprio sentimento .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Non so più dire in quanta parte perché avendole raccontate a tante altre donne prima che alle figlie del Malfenti , esse , senza ch’io lo volessi , si alterarono per divenire più espressive .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Quanta ironica serenità risultava da quelle iniziali! Ben maggiore di quella espressa dalla data ch’io avevo apposta al mio biglietto e che significava già un proposito e forse anche un rimprovero .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* L’occhio suo era vivace ed espressivo e , quando s’era scoperto il capo , avevo potuto vedere che i suoi capelli bruni e un po’ ricciuti , coprivano tutto lo spazio che madre natura aveva loro destinato , mentre molta parte della mia testa era stata invasa dalla fronte .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Con eccessiva espressione di affetto mi disse:
---------------
* Io la guardai per esprimerle il mio rimprovero ed essa dovette stornare il suo sguardo dal mio .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Quando Guido si promise , la seconda fase del mio fidanzamento s’iniziò con un mio proponimento che fu espresso così: «Eccomi ben guarito del mio amore per Ada!» .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Ella non mutò di espressione in quel breve tempo: assentì alla prima malsicura promessa , assentì riconoscente alla seconda e assentì anche al mio terzo proposito , sempre sorridendo .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Tanto più fervido dovette apparire il mio consenso in quanto ogni mio atto era reso più espressivo dalla rabbia che sempre più mi pervadeva .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
* Le lacrime non sono espresse dal dolore , ma dalla sua storia .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
Io a quel proposito tanto saggio non credetti molto perché quella stessa bocca che lo esprimeva non sapeva neppur allora sottrarsi ai miei baci .(I.Svevo - La coscienza di zeno)*
---------------
* Data la sua ignoranza , era meraviglioso che nel grande sforzo di scoprire una forte espressione , non le fosse mai capitato di cacciare nella canzonetta dei suoni falsi o esagerati .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
abbasso
= in giù , di sotto , in basso interiezione , espressione di avversione o di rivolta
---------------
abbracciare
= verbo trans. cingere e stringere con le braccia , per esprimere amore , affetto , o per trattenere qualcuno o qualcosa che vorrebbe o potrebbe sfuggire comprendere , contenere
---------------
accidenti
= interiezione , espressione di meraviglia , ira , dispetto , rabbia
---------------
acmeismo
= movimento letterario russo fondato nel 1912 con l'intento di proporre un'arte concreta , improntata alla chiarezza espressiva
---------------
addio
= interiezione , espressione di saluto , spec . in un commiato definitivo
---------------
affermativo
= che afferma , che esprime un'approvazione
---------------
affettuoso
= che sente o esprime affetto
---------------
agglutinante
= participio presente di agglutinare , lingue nelle quali le relazioni grammaticali sono espresse mediante l'agglutinazione alla radice di affissi diversi
---------------
aggrottare
= verbo trans. corrugare , detto delle sopracciglia per esprimere minaccia , severità ecc .
---------------
agrammatismo
= incapacità patologica di esprimersi in modo sintatticamente corretto .
---------------
ah
= interiezione , esprime , secondo il tono , dolore , meraviglia , ira , sdegno , sorpresa , sollievo
---------------
ahi
= interiezione , esprime dolore fisico o morale
---------------
ahimè
= interiezione , esprime compassione , dolore , rimpianto , pentimento
---------------
ahm
= interiezione , indica l'atto di colui che addenta un boccone o di colui che mangia voracemente usata anche per esprimere esortazione a mangiare , spec . rivolta a bambini .
---------------
aliquota
= una delle porzioni in cui è stata divisa una quantità quota parte nel linguaggio fiscale , misura dell'imposta espressa solitamente in percentuale dell'imponibile
---------------
allegoria
= procedimento retorico per cui un contenuto concettuale viene espresso attraverso un'immagine che rappresenta una realtà del tutto diversa e autonoma rispetto al contenuto stesso
---------------
allegorico
= relativo all'allegoria , contenente un'allegoria , espresso per allegoria
---------------
allegorizzare
= verbo trans. esprimere , rappresentare per allegoria interpretare allegoricamente
= verbo intr. usare allegorie .
---------------
alleluia
= interiezione , esclamazione di giubilo , di gioia
= espressione o canto di gioia , di lode a dio
---------------
alt
= interiezione , espressione usata per ordinare l'interruzione o l'arresto di un'azione
= ordine di arrestarsi , di fermarsi
---------------
alè
= interiezione , espressione di incoraggiamento equivalente a 'dà i' , 'avanti' , 'forza' .
---------------
amalgamante
= lingua che esprime i rapporti grammaticali e sintattici attraverso l'uso di affissi .
---------------
ambiguità
= l'essere ambiguo , variamente interpretabile secondo alcune teorie linguistiche , la polivalenza semantica che è caratteristica intrinseca dei testi letterari e di ogni espressione linguistica .
---------------
amen
= espressione liturgica che conclude una preghiera
---------------
americanismo
= parola o espressione propria dell'inglese parlato negli stati uniti d'america o delle lingue iberiche dell'america centromeridionale parola o espressione originaria delle lingue indiane d'america entrata in un'altra lingua consuetudine o costume tipico degli abitanti degli stati uniti
---------------
ammazza eufem . ammappa , interiezione , espressione di meraviglia o stupore
---------------
anta
= espressione scherzosa con cui , dalla desinenza dei rispettivi numerali , si designano gli anni dai quaranta in su
---------------
antografia
= l'arte di esprimere simbolicamente idee e sentimenti mediante il colore e la disposizione dei fiori
---------------
apodosi
= nel periodo ipotetico , la proposizione principale , che esprime la conseguenza della condizione posta nella protasi , non pranzeremo all'aperto ) .
---------------
applauso
= manifestazione di consenso , ammirazione , entusiasmo espressa con battimani
---------------
apposito
= fatto espressamente per uno scopo
---------------
apprezzativo
= che esprime un apprezzamento
---------------
arguzia
= acutezza e vivacità di ingegno , di espressione
---------------
atono
= vocale o sillaba sprovvista di accento tonico privo di espressione , inerte
---------------
auf
= o auff , auffa , interiezione , voce onom . che si pronuncia sbuffando , per esprimere noia , impazienza , dispetto
---------------
autocommiserarsi
= verbo rifl. esprimere commiserazione per sè stesso
---------------
ave
= interiezione , espressione latina di saluto , con cui hanno inizio alcune preghiere , tra le quali l'ave maria
---------------
aventinismo
= la protesta degli aventiniani ogni forma di protesta politica che si esprima come non partecipazione .
---------------
avventare
= verbo trans. scagliare , gettare con violenza esprimere senza la dovuta ponderazione
---------------
bavaglio
= fazzoletto o striscia di stoffa che si applica alla bocca di persone cui si vuol impedire di gridare mettere il bavaglio a qualcuno , impedirgli di esprimere liberamente la propria opinione bavaglino.
---------------
beceraggin azione , comportamento , espressione da becero
---------------
bestemmia
= espressione ingiuriosa contro la divinità o ciò che è sacro
---------------
bieco
= che esprime malanimo o minaccia
---------------
binomio
= espressione algebrica costituita dalla somma di due monomi accostamento di due concetti o due persone
---------------
boh
= o bo , inter. esprime indecisione o incertezza
---------------
brachilogico
= espresso con brevità - brachilogicamente avv.
---------------
brio
= vivacità d'animo espressa con modi allegri e spigliati
---------------
cacologia
= espressione difettosa, sotto l'aspetto logico o espressivo.
---------------
candelaggio
= misura dell'intensità luminosa di una lampada, espressa in candele.
---------------
carato
= unità di misura usata per esprimere il numero di parti di oro fino contenute in 24 parti di lega
---------------
causativo
= atto a causare, che è causa - verbo che esprime un'azione che il soggetto fa compiere ad altri, non compie esso stesso .
---------------
cera
= aspetto, espressione del viso
---------------
ceteris paribus
= espressione compendiosa di valore restrittivo che significa 'essendo uguali, essendo invariate tutte le altre condizioni' o 'date le medesime circostanze' e sim.
---------------
chiasmo
= o chiasma, figura retorica consistente nel contrapporre due espressioni concettualmente affini in modo che i termini della seconda siano disposti in ordine inverso a quelli della prima
---------------
chissà o colui che sa,
= esprime dubbio, incertezza e talora speranza
---------------
circonlocuzione
= giro di parole usato per esprimere un concetto quando non si vogliano adoperare i termini propri.
---------------
coefficiente
= causa che concorre con altre a produrre un determinato effetto numero o espressione letterale determinata che moltiplica altre grandezze incognite o indeterminate quantità numerica che definisce le proprietà o le relazioni tra le grandezze di un sistema
---------------
colloquialismo
= espressione tipica dello stile o del tono colloquiale.
---------------
colonia
= espressione ellittica per acqua di colonia, profumo preparato con alcol ed essenze varie.
---------------
colonialismo
= la politica di dominio coloniale perseguita dalle potenze europee, spec. a partire dalla seconda metà del sec. xix agli anni successivi alla seconda guerra mondiale vocabolo o espressione di origine coloniale entrati in una lingua europea.
---------------
comitativo
= - caso che esprime il complemento di compagnia.
---------------
commentare
= verbo trans. esprimere un giudizio, delle opinioni
---------------
commento
= giudizio motivato su un evento, una situazione, una persona, un discorso ecc., espresso a voce o per iscritto
---------------
complimento
= atto, parola, atteggiamento che può esprimere ammirazione, apprezzamento, ossequio, congratulazione
---------------
con prep. esprime relazione di compagnia, se è seguito da un nome che indica essere animato
---------------
conativo
= si dice della funzione del linguaggio che esprime preghiera, esortazione, divieto e sim. - stato mentale caratterizzato da conazione.
---------------
concessivo
= che esprime una concessione
---------------
conciso
= - discorso espresso con poche ma efficaci parole o di colui che si esprime brevemente, con stringatezza
---------------
condizionale
= che esprime una condizione
---------------
condoglianza
= il condolersi, spec. con persona che sia stata colpita da un luttospec. le parole con cui si esprime la propria partecipazione al dolore altrui
---------------
condolersi
= v. riflessivo - partecipare al dolore altrui esprimere il proprio dolore
---------------
congratulatorio
= che esprime congratulazione, che serve a congratularsi
---------------
coniugazione
= flessione del verbo espressa ordinatamente secondo i modi, i tempi, le persone, i numeri
---------------
connotativo
= che esprime una connotazione
---------------
consultivo
= che esprime un parere o dei pareri ma non ha potere decisionale
---------------
contre
= nel bridge, espressione con cui si dichiara all'avversario di non ritenere fattibile il suo gioco.
---------------
contro ant. e lett. contra, prep. esprime contrasto, avversione, ostilità
---------------
corrucciato part. pass. di corrucciare
= che prova, che esprime corruccio
---------------
coseno
= funzione trigonometrica che esprime il rapporto esistente in un triangolo rettangolo fra la misura del cateto adiacente a un angolo di ampiezza data e la misura dell'ipotenusa.
---------------
costernato
= part. pass. di costernare
= che esprime costernazione
---------------
cruccioso
= pieno di cruccio, che esprime cruccio afflitto, addolorato sconvolto, agitato § crucciosamente =
---------------
cult-movie
= film che per contenuti, originalità e valori espressivi viene considerato dal pubblico dei cinefili un modello insuperato.
---------------
cultismo
= parola o espressione di origine coltain letteratura, culteranesimo.
---------------
decimale
= che è espresso o può esprimersi in decimi di un'unità
---------------
derisorio
= che è fatto per deridere - che esprime derisione
---------------
desiderativo
= che esprime desiderio
---------------
di o dial . de - prep . stabilisce una relazione di specificazione - in cui determina il concetto più ampio espresso dal nome da cui dipende - continuando la funzione che era stata del genitivo latino
---------------
diafasia
= il variare dei registri espressivi in relazione al modificarsi del contesto comunicativo .
---------------
dialettalismo
= vocabolo o espressione di origine dialettale
---------------
dindirindina
= inter . fam . per dindirindina - con cui si esprime stupore - meraviglia e sim .
---------------
diottria
= grandezza definita come il reciproco della distanza focale - espressa in metri - di una lente o di un sistema ottico
---------------
direttissimo
= vecchia denominazione di treni che oggi sono detti espressi
= nella procedura penale - procedimento speciale - che si può applicare nei casi di arresto in flagranza di reato o di confessione del reo - con il quale il pubblico ministero presenta direttamente l'imputato davanti al giudice del dibattimento .
---------------
disgiuntivo
= che disgiunge - che esprime un'opposizione
---------------
dispregiativo
= che esprime disprezzo
---------------
divisa
= titolo di credito espresso in valuta estera e usato per il saldo di debiti all'estero
---------------
eccetera
= espressione che si colloca al termine di una enumerazione o di una citazione - in sostituzione di ciò che si ritiene superfluo menzionare
---------------
econometria
= o econometrica , insieme dei metodi statistici di stima che si usano per dare espressione quantitativa alle relazioni tra variabili economiche ipotizzate da una teoria .
---------------
eginetico
= che è proprio dell'isola greca di egina ' lega eginetica - speciale lega di bronzo usata dagli statuari greci ' sorriso eginetico - espressione attonita - come quella delle statue della scuola di egina .
---------------
eh
= inter . espressione che - a seconda del tono e del contesto - può significare meraviglia - rimprovero - rincrescimento - rassegnazione e sim .
---------------
ehm
= inter . voce onom . che imita il suono di un leggero colpo di tosse e serve per esprimere imbarazzo - reticenza o minaccia .
---------------
eia
= inter . esprime meraviglia - esortazione - esultanza
---------------
elativo
= che esprime il più alto grado di qualcosa
---------------
ellissi
= in una espressione o in una frase - omissione di una o più parole che si possono intuire dal contesto che ha forma di ellissoide .
---------------
elocuzione
= scelta e combinazione opportuna delle parole nel discorso per esprimere con efficacia sentimenti e pensieri
---------------
eloquenza
= la capacità - l'arte di esprimersi con efficacia persuasiva - interessando e commuovendo
---------------
eloquio
= il modo di esprimersi con la parola
---------------
endiadi
= figura retorica che esprime con due termini coordinati un unico concetto .
---------------
entropia
= grandezza termodinamica che caratterizza la tendenza dei sistemi chiusi e isolati a evolvere verso lo stato di massimo equilibrio - cioè che esprime l'irreversibilità dei fenomeni naturali in quanto indice della degradazione dell'energia
---------------
entusiasmo
= commozione intensa dell'animo che si esprime con accese manifestazioni di gioia - meraviglia - ammirazione
---------------
equazione
= uguaglianza tra due espressioni verificata solo per particolari valori attribuiti alle variabili che in essa compaiono
---------------
esclamativo
= che esprime esclamazione
---------------
esecratorio
= che esprime esecrazione
---------------
esplicito
= espresso in termini precisi - che non lascia alcun margine di dubbio
---------------
espressionistico
= dell'espressionismo - degli espressionisti
---------------
espressività
= intensità d'espressione - forza espressiva
---------------
espressivo
= di espressione
---------------
espresso
= participio pass . di esprimere
= manifestato apertamente
---------------
esternare
= verbo trans . rivelare - esprimere - manifestare ad altri
---------------
estrinsecare
= verbo trans . esternare - esprimere - manifestare
---------------
eufemismo
= procedimento espressivo - molto comune anche nel linguaggio corrente - che consiste nel sostituire parole o espressioni troppo crude o realistiche con altre di tono attenuato di eufemismo - usato per o come eufemismo
---------------
eufuismo
= tendenza della letteratura barocca inglese del sec . xvii che - parallelamente al marinismo italiano - si espresse soprattutto come ricerca di metafore e di complicati giochi verbali .
---------------
euromercato
= mercato finanziario dei prestiti espressi in una moneta diversa da quella dei paesi in cui vengono collocati .
---------------
fauvismo
= movimento pittorico francese degli inizi del novecento che , all'interno della sensibilità espressionistica , si proponeva di rivivere l'esperienza emozionale e spirituale della pittura primitiva .
---------------
figurabile
= che si può esprimere mediante figura - che si può immaginare .
---------------
figurativismo
= tendenza della pittura e della scultura a esprimersi mediante figure immediatamente riconoscibili .
---------------
figurativo
= che rappresenta con figure , che si esprime per mezzo di figure
---------------
fiorentinismo
= espressione , forma idiomatica propria del parlare fiorentino
---------------
fisiognomica
= disciplina parascientifica che si propone di dedurre i caratteri psicologici e morali di una persona dal suo aspetto fisico , soprattutto dai lineamenti e dalle espressioni del volto .
---------------
flessivo
= - una lingua che esprima le funzioni grammaticali e sintattiche mediante la flessione
---------------
folclorismo
= o folklorismo , gusto , amore per il folclore , per ciò che è autentica espressione di una tradizione popolare - eccesso di elementi folcloristici , popolareggianti , coloristici .
---------------
fonostilistica
= parte della fonologia che studia gli elementi fonici aventi nel linguaggio una funzione non rappresentativa ma espressiva , emotiva .
---------------
formulare
= verbo trans . esprimere secondo una formula
---------------
fotoelettromagnetico
= nella espressione effetto fotoelettromagnetico , corrente elettrica indotta dalla luce che si manifesta sulla superficie di alcuni semiconduttori immersi in un campo magnetico .
---------------
frase
= espressione linguistica dotata di senso compiuto
---------------
fraseggiare
= verbo intr . modo di articolare espressivamente l'esecuzione di un brano .
---------------
freak
= tra gli anni sessanta e settanta , giovane che esprimeva il suo distacco critico dalla società attraverso l'abbigliamento stravagante
---------------
frequentativo
= verbo che esprime un'azione ripetuta
---------------
gaffe
= azione o espressione inopportuna , incauta , maldestra
---------------
genitivo
= si dice del caso che in latino e in greco serve a esprimere soprattutto la specificazione e l'appartenenza
---------------
gerundio
= forma non coniugabile del verbo che , in proposizioni secondarie , assume valore circostanziale rispetto all'azione espressa dalla proposizione principale
---------------
ghigna
= faccia , espressione arcigna , sinistra. pegg. ghignaccia.
---------------
giocondo
= che ha , che esprime una gioia serena , letizia , spensieratezza
---------------
gioioso
= pieno di gioia , che esprime o dà gioia
---------------
giulivo
= che esprime contentezza , lieto , festante
---------------
giuraddio
= inter. esprime stupore , stizza , risentimento o rafforza un'affermazione
---------------
grammelot
= tipo di linguaggio teatrale in cui l'attore non pronuncia parole reali ma emette suoni che imitano , nell'intonazione e nel ritmo , le espressioni di una lingua o di un dialetto.
---------------
grazie
= inter. esprime ringraziamento o gratitudine per qualcosa che si è ricevuta o che ci è stata offerta
---------------
gua'
= inter. esprime meraviglia , rassegnazione , impazienza ecc.
---------------
guardo
= sguardo , espressione degli occhi
---------------
habeas corpus
= nei paesi anglosassoni , espressione che designa una serie di provvedimenti dettati per evitare le carcerazioni illegali , nei quali si traduce il diritto dell'arrestato di conoscere la causa del suo arresto e di essere condotto davanti al giudice , che ne valuta la legittimità .
---------------
haiku o haikai ,
= tipo di componimento poetico giapponese che consiste di 17 sillabe , divise in gruppi di 5 , 7 e 5 , e che è destinato a espressioni essenzialmente liriche .
---------------
hip solo nella
= inter . hip , hip , hip , urrà ! , espressione di plauso e di augurio .
---------------
hippy
= che appartiene o si riferisce a un movimento che nei tardi anni sessanta espresse , prima negli stati uniti poi in europa , una contestazione non violenta contro la società dei consumi , ricercando una dimensione esistenziale più libera in esperienze comunitarie di vita e talora anche nell'uso della droga
= colui che appartiene al movimento hippy - persona che imita nell'aspetto gli hippy , portando capelli lunghi e abiti poveri ma originali .
---------------
hot jazz
= stile proprio del primo jazz , caratterizzato da particolare espressività esecutiva e accentuata improvvisazione ritmica .
---------------
immunologo
= assumere un'espressione crucciata , esprimendo scontentezza o risentimento .
---------------
incoativo
= che esprime l'inizio , l'avvio dell'azione
---------------
incorporante
= part . pres . di incorporare , che incorpora - si dice delle lingue che saldano gli elementi della frase in una espressione unica .
---------------
ineffabile
= che non si può esprimere con parole
---------------
insinuazione
= l'insinuare , l'insinuarsi - accusa di colpe vere o presunte , espressa in forma di allusione maligna e subdola
---------------
interiezione
= parte invariabile del discorso che esprime un moto improvviso dell'animo , di meraviglia , dolore , gioia ecc .
---------------
ipse dixit
= espressione usata per polemizzare o ironizzare sul dogmatismo di colui che ritiene indiscutibili le proprie opinioni o fonda i propri argomenti esclusivamente sull'autorità altrui .
---------------
iterativo
= che esprime ripetizione , iterazione - relativo all'operazione di iterazione
---------------
iussivo
= forma verbale o costruzione che esprime un comando , un ordine imposta indiretta che si applica con aliquote differenziate sugli scambi e che , consentendo al venditore di detrarre l'imposta pagata sui mezzi di produzione , colpisce il solo valore aggiunto .
---------------
lodare - lett . laudare ,
= verbo tr . o lauda
= piena approvazione , espressa a voce o per iscritto , nei confronti di una persona o del suo operato
---------------
lugubre
= che esprime , provoca grande tristezza o suscita immagini di dolore , di morte
---------------
lupus in fabula inter . espressione proverbiale che si usa quando si tronca il discorso al sopraggiungere della persona di cui si stava parlando
---------------
macché
= interiezione - si usa per esprimere una forte negazione o opposizione
---------------
macinadosatore
= apparecchio che macina il caffè e lo dosa in quantità appropriata per le macchine che preparano il caffè espresso
---------------
macroistruzione
= istruzione singola espressa in forma simbolica, che sintetizza più istruzioni in linguaggio macchina.
---------------
magari
= inter. esprime vivo desiderio
---------------
mannaggia inter. imprecazione che esprime ira, irritazione, contrarietà
---------------
mazziere
= chi, munito di mazza, precede un corteo o una processione o segna il tempo a una banda musicale - nome di subalterni di alcune signorie o magistrature che portavano la mazza, insegna di comando 3 picchiatore che in età giolittiana e poi in epoca fascista interveniva alle manifestazioni politiche per impedire espressioni di dissenso.
---------------
melisma meno com. melismo,
= nella musica vocale, ornamentazione melodica di carattere espressivo costituita dall'esecuzione di più note su una sillaba del testo.
---------------
metaforizzare
= verbo trans. esprimere in forma metaforica
---------------
mimica
= l'arte scenica di esprimere i sentimenti ricorrendo esclusivamente ai gesti e ai movimenti del corpo e del volto - l'insieme dei gesti con cui si accompagna, o talvolta si sostituisce, la parola
---------------
minaccioso
= che contiene o esprime minaccia
---------------
mirallegro
= espressione di congratulazione, di felicitazione
---------------
misericordioso
= che esprime, è frutto di misericordia
---------------
mm
= hmm - mhmm - mmh - interiezione che esprime compiacimento , ira , impazienza , dubbio
---------------
moca
= o moka, qualità di caffè molto pregiata proveniente dalla città di moca nello yemen - caffè espresso
---------------
modale
= di modo, che esprime il modo
---------------
molalità
= concentrazione di un soluto in un solvente espressa in moli di soluto per chilogrammo di solvente puro.
---------------
molarità
= concentrazione di un soluto in un solvente espressa in moli per litro di soluzione.
---------------
monomio
= espressione algebrica costituita dal prodotto di più fattori dei quali uno è un numero e gli altri sono lettere .
---------------
mormoracchiare
= verbo intr. colui che esprime malcontento
---------------
nazionalpopolare o nazional-popolare
= secondo l'uso introdotto da a . gramsci , si dice di un fenomeno culturale che , avendo radici in tutti gli strati di un popolo , riesce a esprimere i valori storicamente e intellettualmente più significativi e durevoli di un'intera nazione , in opposizione a cò che è cosmopolitico e non popolare o a cò che è semplicemente popolare
---------------
negativo
= che nega , che esprime negazione
---------------
neoplasticismo
= movimento artistico nato in olanda agli inizi del novecento , che adottಠle forme pure della geometria per esprimere una concezione del mondo di rigorosa razionalità
---------------
non finito
= espressione usata nella critica d'arte per caratterizzare quelle opere in cui l'artista ha volutamente rinunciato alla completezza dei particolari , alla finitezza dell'esecuzione
---------------
o
= cong . con valore disgiuntivo , coordina più elementi della stessa natura grammaticale all'interno di una proposizione , o più proposizioni dello stesso - rafforza il vocativo -
= per introdurre un'esortazione , una domanda retorica o nelle risposte per esprimere una certa meraviglia
---------------
oh
= esprime , secondo il tono con cui è pronunciata , dolore , piacere , meraviglia , sdegno , dubbio , sospetto , compassione , paura o altro .
---------------
ohi - oi
= esprime dolore , disappunto , meraviglia o altro .
---------------
ohibò o oibò
= esprime sdegno , disapprovazione , viva sorpresa e sim .
---------------
ohimè o oimè
= esprime dolore e disperazione ed equivale a povero me
---------------
oleografismo
= in arte , ricercatezza manierata , priva di originalità e di forza espressiva .
---------------
onciario
= nella catasto onciario , registro dei beni immobili del regno di napoli , il cui valore veniva espresso in once .
---------------
oremus
= nella messa cattolica in latino , espressione con cui il sacerdote si rivolge ai fedeli prima di innalzare una preghiera a dio
= il momento della messa in cui il sacerdote invita i fedeli alla preghiera
---------------
orsù
= or su , esprime incitamento , esortazione e sim .
---------------
ossequioso
= che ha , che esprime ossequio , deferenza
---------------
ossimoro
= figura logica che consiste nell'accostare , nella medesima espressione , parole di senso opposto .
---------------
ottativo
= si dice di modo del verbo che , nel greco e in altre lingue indoeuropee , esprime desiderio e possibilità .
---------------
ottocentista
= scrittore , artista dell'ottocento , in quanto esprima caratteristiche tipiche di quel secolo
---------------
parabasi
= parabase , nella commedia attica antica , pausa dell'azione durante la quale il coro , avanzando sulla scena e rivolgendosi al pubblico , esprimeva le idee politiche ed estetiche del poeta .
---------------
parabola
= breve racconto allegorico che esprime un insegnamento morale o religioso
---------------
parafrasia
= disturbo del linguaggio consistente nell'incapacità di esprimersi seguendo un ordine sintattico e logico .
---------------
parentesi
= espressione sintatticamente autonoma che si interpone in un testo o in un discorso per meglio chiarire o precisare un'idea o per fare un rinvio , una limitazione , una riserva ecc .
---------------
parlantina
= facilità di parola , capacità di esprimersi con rapidità e a lungo
---------------
parlata
= il particolare modo di esprimersi di una persona o di una comunità , sia riguardo alla pronuncia , sia riguardo ai vocaboli , alle espressioni , alla morfologia
---------------
parlatura
= parlata , modo di esprimersi
---------------
parola
= complesso di suoni articolati che esprime un significato
---------------
patarinismo
= la dottrina riformatrice espressa dal movimento della pataria .
---------------
pedice
= in espressioni matematiche e sim . , cifra o lettera posta al piede di altra cifra o lettera .
---------------
peggiorativo
= che fa peggiorare
= forma alterata di un sostantivo o di un aggettivo che esprime un'idea di negatività , peggior qualità , peggiore stato
---------------
perbacco interiezione usata per esprimere meraviglia o disappunto
---------------
perdinci interiezione esprime disappunto , impazienza o meraviglia .
---------------
perdio meno com . per dio , interiezione esprime disappunto , impazienza o meraviglia .
---------------
performativo
= espressione che ha valore di azione vera e propria
---------------
perifrasare
= verbo trans . esprimere , spiegare con perifrasi .
---------------
perifrasi
= giro di parole che si usa per spiegare meglio un concetto o per evitare di esprimerlo direttamente
---------------
perissologia
= nella retorica classica , espressione ridondante , che consiste p . e . nell'affermare un concetto e negare il suo contrario .
---------------
permettività
= parametro che esprime l'attitudine di una sostanza a elettrizzarsi .
---------------
pfui interiezione espressione di scherno , disprezzo , derisione .
---------------
pi greco
= simbolo che esprime il rapporto fra la lunghezza della circonferenza e il suo diametro
---------------
pittoresco
= paesaggio , scena , persona , oggetto che è caratteristico , pieno di colore ed espressività
---------------
pittoricità
= l'essere pittorico , espressivo , vivace
---------------
placet
= termine che esprimeva approvazione dell'autorità civile all'assunzione di benefici ecclesiastici vacanti da parte di colui che ne fosse stato nominato titolare dall'autorità ecclesiastica
---------------
pleonasmo
= espressione di un concetto caratterizzata dalla presenza di uno o più elementi che nulla aggiungono al significato dell'enunciato di pleonasmo
---------------
poesia poet . poesì ,
= l'arte e la tecnica di comporre versi o , più generalmente , di esprimere in forme ritmiche estranee alla prosa idee , sentimenti e realtà secondo la propria visione del mondo
---------------
polirematico
= espressione linguistica di due o più parole , non modificabile , che ha nel lessico l'autonomia di una parola singola
---------------
portavoce
= lo stesso che megafono - colui che è incaricato di esprimere il punto di vista di un ente , di un uomo politico e sim .
---------------
protestare
= verbo intr . colui che esprime una protesta o protesta abitualmente
---------------
puah interiezione espressione di disgusto , disprezzo , derisione e sim .
---------------
quacchero meno com . quacquero ,
= seguace di un movimento religioso protestante sorto in inghilterra nel sec . xvii e diffusosi negli stati uniti , che pone l'accento sull'ispirazione e sull'illuminazione divina , esprimendosi in un culto di tipo pentecostale
---------------
qualificativo
= che è adatto a qualificare , che serve a esprimere una qualità
---------------
quantitativo
= che riguarda la quantità o esprime una quantità
---------------
quorum
= quota minima , calcolata numericamente o in percentuale , dei voti espressi o dei votanti , richiesta perché una elezione o una delibera sia valida .
---------------
radarfaro
= tipo speciale di radiofaro per radarassistenza aerea o marittima, che emette segnali che consentono di localizzarlo solo quando lo si cerchi espressamente per mezzo di un particolare radar di bordo.
---------------
radicando
= espressione o numero di cui si estrae la radice.
---------------
rallegrata
= salto improvviso del cavallo, quasi per esprimere allegria.
---------------
rap
= genere musicale nato alla fine degli anni settanta come espressione di protesta dei giovani neri americani
---------------
religione
= il complesso di credenze e di atti di culto che esprime il riconoscimento da parte dell'uomo di un ordine superiore, in partic. della divinità , intesa per lo più come creatrice, reggitrice e fine supremo dell'universo
---------------
reverenzialeriverenziale
= che esprime riverenza
---------------
ribobolo
= frase, motto popolare ed espressivo
---------------
ridente
= participio presente di ridere , che ride, che esprime gioia
---------------
ridere
= verbo intr. esprimere giocondità , letizia, allegria con particolari variazioni della mimica facciale e l'emissione dalla gola di un suono caratteristico
---------------
rimostranza
= espressione di rimprovero, di biasimo
---------------
rincagnarsi
= verbo riflessivo detto del viso, prendere forma o espressione simile al muso di un cane.
---------------
ringraziare
= verbo trans. esprimere, dimostrare con parole la propria gratitudine
---------------
risultativo
= che esprime un risultato
---------------
sacerdote
= ministro di un culto , la cui funzione , conferitagli espressamente o ereditaria , è quella di celebrare i riti rap ,
---------------
salinità
= il contenuto di sali disciolti nelle acque di fiumi , laghi e mari , espresso in grammi di sale per chilogrammo o per litro di soluzione .
---------------
sarcastico
= che esprime , che contiene sarcasmo ,
---------------
sardonico
= che esprime derisione e sarcasmo ,
---------------
sataneggiare
= verbo intransitivo detto di scrittori e artisti , esprimere nelle proprie opere sentimenti di ribellione e di sfida alla divinità , esaltando il male nelle sue forme più crude .
---------------
sboccato
= che si esprime in modo triviale , scurrile ,
---------------
sbraitare
= verbo intransitivo gridare , vociare sguaiatamente , per lo più esprimendo collera , risentimento ,
---------------
senatoconsulto
= nell'antica roma , parere espresso formalmente dal senato , che acquistò progressivamente , nel primo periodo imperiale , valore di legge .
---------------
sentenza
= atto con cui il giudice esprime il proprio potere decisorio ,
---------------
sessagesimale
= che si esprime in sessantesimi di unità - sistema sessagesimale , quello a base sessanta , usato nella misurazione degli angoli e nella suddivisione dell'ora e del minuto .
---------------
significante
= participio presente di significare , assai espressivo , che dice molte cose ,
---------------
significare
= verbo transitivo manifestare , esprimere un significato , un contenuto , un messaggio , un'informazione ,
---------------
similitudine
= rassomiglianza , figura semantica che consiste nell'accostare due termini o due azioni sulla base di un rapporto di somiglianza , per lo più espresso da come , simile a (p . e . guida l'automobile com ,
---------------
sincero
= che esprime o lascia trasparire ciò che pensa o sente ,
---------------
sincretico
= sincretistico , in grammatica , caso che , oltre alla propria funzione , esprime anche quella che era propria di uno o più casi scomparsi 3 percezione sincretica , in psicologia infantile e in pedagogia , l'attitudine a percepire gli oggetti esterni nella loro globalità , piuttosto che in modo distinto e analit ,
---------------
sindacalese
= il linguaggio sindacale , quando è costellato di termini tecnici , talora quasi gergali , e di espressioni astratte , convenzionali .
---------------
sinonimo
= parola che ha sostanzialmente lo stesso significato di una o più parole , anche se presenta differenti sfumature e ha un diverso uso stilistico ed espressivo .
---------------
sintetico
= che costituisce una sintesi o risulta da una sintesi - giudizio sintetico , nella filosofia kantiana , quello in cui il predicato esprime una nozione non implicita in quella del soggetto , ed è pertanto informativo ,
---------------
slang
= insieme di espressioni e parole che vengono usate al posto di quelle della lingua comune in certi ambienti o gruppi sociali .
---------------
slogan
= formula sintetica , espressiva e facile a ricordarsi , usata per fini pubblicitari o di propaganda ,
---------------
soft-core
= pubblicazione o spettacolo di carattere pornografico in cui il realismo della rappresentazione sia alquanto mitigato , anche per effetto di una certa eleganza espressiva .
---------------
soldone
= in soldoni , esprimersi in maniera semplicistica ma rapida e immediatamente comprensibile ,
---------------
sospiro
= inspirazione profonda seguita da un'espirazione più o meno prolungata che produce un rumore simile a un soffio ed esprime per lo più un turbamento dell'animo ,
---------------
sottintendere
= verbo transitivo tacere qualcosa che si può intuire facilmente , che si può intendere anche se non è stata espressa ,
---------------
sottinteso
= participio passato di sottintendere , non espresso , non detto esplicitamente ,
---------------
spregiativo
= che esprime disprezzo , o con cui si esprime disprezzo ,
---------------
straziante
= participio presente di straziare , che provoca o esprime un violento dolore fisico o morale ,
---------------
supino
= nella lingua latina , forma nominale del verbo , che esprime un'azione o uno stato senza precisazioni di tempo ,
---------------
suvvia meno com . su via , inter . esprime esortazione , incoraggiamento , impazienza ,
---------------
svisceratezza
= l'essere sviscerato - espressione affettata o eccessiva d'affetto , di stima .
---------------
tantrismo
= l'insieme delle dottrine rituali , mitologiche , etiche di carattere iniziatico-esoterico , proprie di alcune sette dell'induismo e del buddismo ed espresse nei tantra .
---------------
tasso
= espressione aritmetica , solitamente in forma percentuale , che misura la variazione di una grandezza nel tempo - la relazione tra due grandezze in un dato momento
---------------
tedeschismo
= vocabolo - espressione di origine tedesca passata in un'altra lingua .
---------------
traballare
= verbo intransitivo , esprime difficoltà a reggersi in piedi
---------------
transeat
= inter . esprime concessione , significa "passi" - per questa volta transeat .
---------------
trascendere
= verbo transitivo , (coniugato come scendere) superare , oltrepassare - nel linguaggio filosofico , esistere al di fuori e al di sopra della realtà sensibile , idee che trascendono le possibilità umane --
= verbo intransitivo , (aus . avere e , se è espresso il compl . indiretto , anche essere) oltrepassare il giusto limite ,edere , so di avere trasceso e vi chiedo scusa - sono trascesi a vie di fatto .
---------------
tuttologo
= chi scrive di tutto - si esprime pubblicamente su tutto .
---------------
uhi
= o uhì , interiezione esprime dolore acuto o rammarico
---------------
uhm
= interiezione esprime incertezza , incredulità , indifferenza e sim
---------------
urca
= interiezione esprime meraviglia o approvazione entusiastica
---------------
ustolare
= ostolare , verbo intransitivo , esprimere visibilmente il desiderio di cibo
---------------
Verb: to hyperbolize-hyperbolized-hyperbolized
Ausiliar: to have - transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I hyperbolize
you hyperbolize
he/she/it hyperbolizes
we hyperbolize
you hyperbolize
they hyperbolize
Simple past
I hyperbolized
you hyperbolized
he/she/it hyperbolized
we hyperbolized
you hyperbolized
they hyperbolized
Simple past
I hyperbolized
you hyperbolized
he/she/it hyperbolized
we hyperbolized
you hyperbolized
they hyperbolized
Present perfect
I have hyperbolized
you have hyperbolized
he/she/it has hyperbolized
we have hyperbolized
you have hyperbolized
they have hyperbolized
Past perfect
I had hyperbolized
you had hyperbolized
he/she/it had hyperbolized
we had hyperbolized
you had hyperbolized
they had hyperbolized
Past perfect
I had hyperbolized
you had hyperbolized
he/she/it had hyperbolized
we had hyperbolized
you had hyperbolized
they had hyperbolized
Simple future
I I will hyperbolize
you you will hyperbolize
he/she/it he/she/it will hyperbolize
we we will hyperbolize
you I will hyperbolize
they they will hyperbolize
Future perfect
I will have hyperbolized
you will have hyperbolized
he/she/it will have hyperbolized
we will have hyperbolized
you will have hyperbolized
they will have hyperbolized
Present continuous
I am hyperbolizing
you are hyperbolizing
he/she/it is hyperbolizing
we are hyperbolizing
you are hyperbolizing
they are hyperbolizing
Past simple continuous
I was hyperbolizing
you were hyperbolizing
he/she/it was hyperbolizing
we were hyperbolizing
you were hyperbolizing
they were hyperbolizing
Future continuous
I will be hyperbolizing
you will be hyperbolizing
he/she/it will be hyperbolizing
we will be hyperbolizing
you will be hyperbolizing
they will be hyperbolizing
Future perfect continuous
I will have been hyperbolizing
you will have been hyperbolizing
he/she/it will have been hyperbolizing
we will have been hyperbolizing
you will have been hyperbolizing
they will have been hyperbolizing
Present perfect continuous
I have been hyperbolizing
you have been hyperbolizing
he/she/it has been hyperbolizing
we have been hyperbolizing
you have been hyperbolizing
they have been hyperbolizing
Past perfect continuous
I had been hyperbolizing
you had been hyperbolizing
he/she/it had been hyperbolizing
we had been hyperbolizing
you had been hyperbolizing
they had been hyperbolizing
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I hyperbolize
That you hyperbolize
That he/she/it hyperbolize
That we hyperbolize
That you hyperbolize
That they hyperbolize
Present perfect
That I have hyperbolized
That you have hyperbolized
That he/she/it have hyperbolized
That we have hyperbolized
That you have hyperbolized
That they have hyperbolized
Simple past
That I hyperbolized
That you hyperbolized
That he/she/it hyperbolized
That we hyperbolized
That you hyperbolized
That they hyperbolized
Past perfect
That I had hyperbolized
That you had hyperbolized
That he/she/it had hyperbolized
That we had hyperbolized
That you had hyperbolized
That they had hyperbolized
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would hyperbolize
you would hyperbolize
we would hyperbolize
we would hyperbolize
you would hyperbolize
they would hyperbolize
Past
I would have hyperbolized
you would have hyperbolized
he/she/it would have hyperbolized
we would have hyperbolized
you would have hyperbolized
they would have hyperbolized
Present continous
I would be hyperbolizing
you would be hyperbolizing
we would be hyperbolizing
we would be hyperbolizing
you would be hyperbolizing
they would be hyperbolizing
Past continous
I would have been hyperbolizing
you would have been hyperbolizing
he/she/it would have been hyperbolizing
we would have been hyperbolizing
you would have been hyperbolizing
they would have been hyperbolizing
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me hyperbolize
hyperbolize
let him hyperbolize
let us hyperbolize
hyperbolize
let them hyperbolize
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to hyperbolize
Past
to have hyperbolized
Present continous
to be hyperbolizing
Perfect continous
to have been hyperbolizing
Affermative - PARTICIPLE
Present
hyperbolizing
Past
hyperbolized
Perfect
having hyperbolized
Affermative - GERUND
Present
hyperbolizing
Past
having hyperbolized
Passive - INDICATIVE
Present simple
I am hyperbolized
you are hyperbolized
he/she/it is hyperbolized
we are hyperbolized
you are hyperbolized
they are hyperbolized
Past simple
I was hyperbolized
you were hyperbolized
he/she/it was hyperbolized
we were hyperbolized
you were hyperbolized
they were hyperbolized
Past simple
I was hyperbolized
you were hyperbolized
he/she/it was hyperbolized
we were hyperbolized
you were hyperbolized
they were hyperbolized
Present perfect
I have been hyperbolized
you have been hyperbolized
he/she/it has been hyperbolized
we have been hyperbolized
you have been hyperbolized
they have been hyperbolized
Past perfect
I had been hyperbolized
you had been hyperbolized
he/she/it had been hyperbolized
we had been hyperbolized
you had been hyperbolized
they had been hyperbolized
Past perfect
I had been hyperbolized
you had been hyperbolized
he/she/it had been hyperbolized
we had been hyperbolized
you had been hyperbolized
they had been hyperbolized
Future simple
I will be hyperbolized
you will be hyperbolized
he/she/it will be hyperbolized
we will be hyperbolized
you will be hyperbolized
they will be hyperbolized
Future perfect
I will have been hyperbolized
you will have been hyperbolized
he/she/it will have been hyperbolized
we will have been hyperbolized
you will have been hyperbolized
they will have been hyperbolized
Present continuous
I am being hyperbolized
you are being hyperbolized
he/she/it is being hyperbolized
we are being hyperbolized
you are being hyperbolized
they are being hyperbolized
Past simple continuous
I was being hyperbolized
you were being hyperbolized
he/she/it was being hyperbolized
were being hyperbolized
you were being hyperbolized
they were being hyperbolized
Future continuous
I will being hyperbolized
you will being hyperbolized
he/she/it will being hyperbolized
we will being hyperbolized
you will being hyperbolized
they will being hyperbolized
Future perfect continuous
I will have been hyperbolized
you will have been hyperbolized
he/she/it will have been hyperbolized
we will have been hyperbolized
you will have been hyperbolized
they will have been hyperbolized
Present perfect continuous
I have been hyperbolized
you have been hyperbolized
he/she/it has been hyperbolized
we have been hyperbolized
you have been hyperbolized
they have been hyperbolized
Past perfect continuous
I had been hyperbolized
you had been hyperbolized
he/she/it had been hyperbolized
we had been hyperbolized
you had been hyperbolized
they had been hyperbolized
Passive - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I be hyperbolized
That you be hyperbolized
That he/she/it be hyperbolized
That we be hyperbolized
That you be hyperbolized
That they be hyperbolized
Present perfect
That I have been hyperbolized
That you have been hyperbolized
That he/she/it have been hyperbolized
That we have been hyperbolized
That you have been hyperbolized
That they have been hyperbolized
Simple past
That I were hyperbolized
That you were hyperbolized
That he/she/it were hyperbolized
That we were hyperbolized
That you were hyperbolized
That they were hyperbolized
Past perfect
That I had been hyperbolized
That you had been hyperbolized
That he/she/it had been hyperbolized
That we had been hyperbolized
That you had been hyperbolized
That they had been hyperbolized
CONDITIONAL
Present
I would be hyperbolized
you would be hyperbolized
we would be hyperbolized
we would be hyperbolized
you would be hyperbolized
they would be hyperbolized
Past
I would have been hyperbolized
you would have been hyperbolized
he/she/it would have been hyperbolized
we would have been hyperbolized
you would have been hyperbolized
they would have been hyperbolized
IMPERATIVE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFINITIVE
Present
to be hyperbolized
Past
to have been hyperbolized
PARTICIPLE
Present
being hyperbolized
Past
hyperbolized
Perfect
having been hyperbolized
GERUND
Present
being hyperbolized
Past
having been hyperbolized
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not hyperbolize
you do not hyperbolize
he/she/it does not hyperbolizes
we do not hyperbolize
you do not hyperbolize
they do not hyperbolize
Simple past
I did not hyperbolize
you did not hyperbolize
he/she/it did not hyperbolize
we did not hyperbolize
you did not hyperbolize
they did not hyperbolize
Simple past
I did not hyperbolize
you did not hyperbolize
he/she/it did not hyperbolize
we did not hyperbolize
you did not hyperbolize
they did not hyperbolize
Present perfect
I have not hyperbolized
you have not hyperbolized
he/she/it has not hyperbolized
we have not hyperbolized
you have not hyperbolized
they have not hyperbolized
Past perfect
I had not hyperbolized
you had not hyperbolized
he/she/it had not hyperbolized
we had not hyperbolized
you had not hyperbolized
they had not hyperbolized
Past perfect
I had not hyperbolized
you had not hyperbolized
he/she/it had not hyperbolized
we had not hyperbolized
you had not hyperbolized
they had not hyperbolized
Simple future
I I will not hyperbolize
you you will not hyperbolize
he/she/it he/she/it will not hyperbolize
we we will not hyperbolize
you I will not hyperbolize
they they will not hyperbolize
Future perfect
I will not have hyperbolized
you will not have hyperbolized
he/she/it will not have hyperbolized
we will not have hyperbolized
you will not have hyperbolized
they will not have hyperbolized
Present continuous
I am not hyperbolizing
you are not hyperbolizing
he/she/it is not hyperbolizing
we are not hyperbolizing
you are not hyperbolizing
they are not hyperbolizing
Past simple continuous
I was not hyperbolizing
you were not hyperbolizing
he/she/it was not hyperbolizing
we were not hyperbolizing
you were not hyperbolizing
they were not hyperbolizing
Future continuous
I will not be hyperbolizing
you will not be hyperbolizing
he/she/it will not be hyperbolizing
we will not be hyperbolizing
you will not be hyperbolizing
they will not be hyperbolizing
Future perfect continuous
I will not have been hyperbolizing
you will not have been hyperbolizing
he/she/it will not have been hyperbolizing
we will not have been hyperbolizing
you will not have been hyperbolizing
they will not have been hyperbolizing
Present perfect continuous
I have not been hyperbolizing
you have not been hyperbolizing
he/she/it has not been hyperbolizing
we have not been hyperbolizing
you have not been hyperbolizing
they have not been hyperbolizing
Past perfect continuous
I had not been hyperbolizing
you had not been hyperbolizing
he/she/it had not been hyperbolizing
we had not been hyperbolizing
you had not been hyperbolizing
they had not been hyperbolizing
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not hyperbolize
That you do not hyperbolize
That he/she/it does not hyperbolize
That we do not hyperbolize
That you do not hyperbolize
That they do not hyperbolize
Present perfect
That I have not hyperbolized
That you have not hyperbolized
That he/she/it have not hyperbolized
That we have not hyperbolized
That you have not hyperbolized
That they have not hyperbolized
Simple past
That I did not hyperbolize
That you did not hyperbolize
That he/she/it did not hyperbolize
That we did not hyperbolize
That you did not hyperbolize
That they did not hyperbolize
Past perfect
That I had not hyperbolized
That you had not hyperbolized
That he/she/it had not hyperbolized
That we had not hyperbolized
That you had not hyperbolized
That they had not hyperbolized
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not hyperbolize
you would not hyperbolize
we would not hyperbolize
we would not hyperbolize
you would not hyperbolize
they would not hyperbolize
Past
I would not have hyperbolized
you would not have hyperbolized
he/she/it would not have hyperbolized
we would not have hyperbolized
you would not have hyperbolized
they would not have hyperbolized
Present continous
I would not be hyperbolizing
you would not be hyperbolizing
we would not be hyperbolizing
we would not be hyperbolizing
you would not be hyperbolizing
they would not be hyperbolizing
Past continous
I would not have been hyperbolizing
you would not have been hyperbolizing
he/she/it would not have been hyperbolizing
we would not have been hyperbolizing
you would not have been hyperbolizing
they would not have been hyperbolizing
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me hyperbolize
do not hyperbolize
do not let him hyperbolize
do not let us hyperbolize
do not hyperbolize
do not let them hyperbolize
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to hyperbolize
Past
not to have hyperbolized
Present continous
not to be hyperbolizing
Perfect continous
not to have been hyperbolizing
Negative - PARTICIPLE
Present
not hyperbolizing
Past
not hyperbolized
Perfect
not having hyperbolized
Negative - GERUND
Present
not hyperbolizing
Past
not having hyperbolized
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I hyperbolize ?
do you hyperbolize ?
does she/he/it hyperbolizes ?
do we hyperbolize ?
do you hyperbolize ?
do they hyperbolize ?
Simple past
did I hyperbolize ?
did you hyperbolize ?
did she/he/it hyperbolize ?
did we hyperbolize ?
did you hyperbolize ?
did they hyperbolize ?
Simple past
did I hyperbolize ?
did you hyperbolize ?
did she/he/it hyperbolize ?
did we hyperbolize ?
did you hyperbolize ?
did they hyperbolize ?
Present perfect
have I hyperbolized ?
have you hyperbolized ?
has she/he/it hyperbolized ?
have we hyperbolized ?
have you hyperbolized ?
have they hyperbolized ?
Past perfect
had I hyperbolized ?
had you hyperbolized ?
had she/he/it hyperbolized ?
had we hyperbolized ?
had you hyperbolized ?
had they hyperbolized ?
Past perfect
had I hyperbolized ?
had you hyperbolized ?
had she/he/it hyperbolized ?
had we hyperbolized ?
had you hyperbolized ?
had they hyperbolized ?
Simple future
will I hyperbolize ?
will you hyperbolize ?
will she/he/it hyperbolize ?
will we hyperbolize ?
will I hyperbolize ?
will they hyperbolize ?
Future perfect
will I have hyperbolized ?
will you have hyperbolized ?
will she/he/it have hyperbolized ?
will we have hyperbolized ?
will you have hyperbolized ?
will they have hyperbolized ?
Present continuous
am I hyperbolizing ?
are you hyperbolizing ?
is she/he/it hyperbolizing ?
are we hyperbolizing ?
are you hyperbolizing ?
are they hyperbolizing ?
Past simple continuous
was I hyperbolizing ?
were you hyperbolizing ?
was she/he/it hyperbolizing ?
were we hyperbolizing ?
were you hyperbolizing ?
were they hyperbolizing ?
Future continuous
will I be hyperbolizing ?
will you be hyperbolizing ?
will she/he/it be hyperbolizing ?
will we be hyperbolizing ?
will you be hyperbolizing ?
will they be hyperbolizing ?
Future perfect continuous
will I have been hyperbolizing ?
will you have been hyperbolizing ?
will she/he/it have been hyperbolizing ?
will we have been hyperbolizing ?
will you have been hyperbolizing ?
will they have been hyperbolizing ?
Present perfect continuous
have I been hyperbolizing ?
have you been hyperbolizing ?
has she/he/it been hyperbolizing ?
have we been hyperbolizing ?
have you been hyperbolizing ?
have they been hyperbolizing ?
Past perfect continuous
had I been hyperbolizing ?
had you been hyperbolizing ?
had she/he/it been hyperbolizing ?
had we been hyperbolizing ?
had you been hyperbolizing ?
had they been hyperbolizing ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I hyperbolize ?
That do you hyperbolize ?
That does she/he/it hyperbolize ?
That do we hyperbolize ?
That do you hyperbolize ?
That do they hyperbolize ?
Present perfect
That have I hyperbolized ?
That have you hyperbolized ?
That have she/he/it hyperbolized ?
That have we hyperbolized ?
That have you hyperbolized ?
That have they hyperbolized ?
Simple past
That did I hyperbolize ?
That did you hyperbolize ?
That did she/he/it hyperbolize ?
That did we hyperbolize ?
That did you hyperbolize ?
That did they hyperbolize ?
Past perfect
That had I hyperbolized ?
That had you hyperbolized ?
That had she/he/it hyperbolized ?
That had we hyperbolized ?
That had you hyperbolized ?
That had they hyperbolized ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I hyperbolize ?
would you hyperbolize ?
would she/he/it hyperbolize ?
would we hyperbolize ?
would you hyperbolize ?
would they hyperbolize ?
Past
would I have hyperbolized?
would you have hyperbolized?
would she/he/it have hyperbolized?
would we have hyperbolized?
would you have hyperbolized?
would they have hyperbolized?
Present continous
would I be hyperbolizing ?
would you be hyperbolizing ?
would she/he/it be hyperbolizing ?
would we be hyperbolizing ?
would you be hyperbolizing ?
would they be hyperbolizing ?
Past continous
would I have been hyperbolizing?
would you have been hyperbolizing?
would she/he/it have been hyperbolizing?
would we have been hyperbolizing?
would you have been hyperbolizing?
would they have been hyperbolizing?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not hyperbolize ?
do you not hyperbolize ?
does she/he/it not hyperbolizes ?
do we not hyperbolize ?
do you not hyperbolize ?
do they not hyperbolize ?
Simple past
did I not hyperbolize ?
did you not hyperbolize ?
did she/he/it not hyperbolize ?
did we not hyperbolize ?
did you not hyperbolize ?
did they not hyperbolize ?
Simple past
did I not hyperbolize ?
did you not hyperbolize ?
did she/he/it not hyperbolize ?
did we not hyperbolize ?
did you not hyperbolize ?
did they not hyperbolize ?
Present perfect
have I not hyperbolized ?
have you not hyperbolized ?
has she/he/it not hyperbolized ?
have we not hyperbolized ?
have you not hyperbolized ?
have they not hyperbolized ?
Past perfect
had I not hyperbolized ?
had you not hyperbolized ?
had she/he/it not hyperbolized ?
had we not hyperbolized ?
had you not hyperbolized ?
had they not hyperbolized ?
Past perfect
had I not hyperbolized ?
had you not hyperbolized ?
had she/he/it not hyperbolized ?
had we not hyperbolized ?
had you not hyperbolized ?
had they not hyperbolized ?
Simple future
will I not hyperbolize ?
will you not hyperbolize ?
will she/he/it not hyperbolize ?
will we not hyperbolize ?
will I not hyperbolize ?
will they not hyperbolize ?
Future perfect
will I not have hyperbolized ?
will you not have hyperbolized ?
will she/he/it not have hyperbolized ?
will we not have hyperbolized ?
will you not have hyperbolized ?
will they not have hyperbolized ?
Present continuous
am I not hyperbolizing ?
are you not hyperbolizing ?
is she/he/it not hyperbolizing ?
are we not hyperbolizing ?
are you not hyperbolizing ?
are they not hyperbolizing ?
Past simple continuous
was I not hyperbolizing ?
were you not hyperbolizing ?
was she/he/it not hyperbolizing ?
were we not hyperbolizing ?
were you not hyperbolizing ?
were they not hyperbolizing ?
Future continuous
will I not be hyperbolizing ?
will you not be hyperbolizing ?
will she/he/it not be hyperbolizing ?
will we not be hyperbolizing ?
will you not be hyperbolizing ?
will they not be hyperbolizing ?
Future perfect continuous
will I not have been hyperbolizing ?
will you not have been hyperbolizing ?
will she/he/it not have been hyperbolizing ?
will we not have been hyperbolizing ?
will you not have been hyperbolizing ?
will they not have been hyperbolizing ?
Present perfect continuous
have I not been hyperbolizing ?
have you not been hyperbolizing ?
has she/he/it not been hyperbolizing ?
have we not been hyperbolizing ?
have you not been hyperbolizing ?
have they not been hyperbolizing ?
Past perfect continuous
had I not been hyperbolizing ?
had you not been hyperbolizing ?
had she/he/it not been hyperbolizing ?
had we not been hyperbolizing ?
had you not been hyperbolizing ?
had they not been hyperbolizing ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not hyperbolize ?
That do you not hyperbolize ?
That does she/he/it not hyperbolize ?
That do we not hyperbolize ?
That do you not hyperbolize ?
That do they not hyperbolize ?
Present perfect
That have I not hyperbolized ?
That have you not hyperbolized ?
That have she/he/it not hyperbolized ?
That have we not hyperbolized ?
That have you not hyperbolized ?
That have they not hyperbolized ?
Simple past
That did I not hyperbolize ?
That did you not hyperbolize ?
That did she/he/it not hyperbolize ?
That did we not hyperbolize ?
That did you not hyperbolize ?
That did they not hyperbolize ?
Past perfect
That had I not hyperbolized ?
That had you not hyperbolized ?
That had she/he/it not hyperbolized ?
That had we not hyperbolized ?
That had you not hyperbolized ?
That had they not hyperbolized ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not hyperbolize ?
would you not hyperbolize ?
would she/he/it not hyperbolize ?
would we not hyperbolize ?
would you not hyperbolize ?
would they not hyperbolize ?
Past
would I not have hyperbolized?
would you not have hyperbolized?
would she/he/it not have hyperbolized?
would we not have hyperbolized?
would you not have hyperbolized?
would they not have hyperbolized?
Present continous
would I not be hyperbolizing ?
would you not be hyperbolizing ?
would she/he/it not be hyperbolizing ?
would we not be hyperbolizing ?
would you not be hyperbolizing ?
would they not be hyperbolizing ?
Past continous
would I not have been hyperbolizing?
would you not have been hyperbolizing?
would she/he/it not have been hyperbolizing?
would we not have been hyperbolizing?
would you not have been hyperbolizing?
would they not have been hyperbolizing?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:2 - esprimere con iperboleggiare
Ausiliare:avere transitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io esprimo
tu esprimi
egli esprime
noi esprimiamo
voi esprimete
essi esprimono
Imperfetto
io esprimevo
tu esprimevi
egli esprimeva
noi esprimevamo
voi esprimevate
essi esprimevano
Passato remoto
io espressi
tu esprimésti
egli espresse
noi esprimémmo
voi espriméste
essi espressero
Passato prossimo
io ho espresso
tu hai espresso
egli ha espresso
noi abbiamo espresso
voi avete espresso
essi hanno espresso
Trapassato prossimo
io avevo espresso
tu avevi espresso
egli aveva espresso
noi avevamo espresso
voi avevate espresso
essi avevano espresso
Trapassato remoto
io ebbi espresso
tu avesti espresso
egli ebbe espresso
noi avemmo espresso
voi eveste espresso
essi ebbero espresso
Futuro semplice
io esprimerò
tu esprimerai
egli esprimerà
noi esprimeremo
voi esprimerete
essi esprimeranno
Futuro anteriore
io avrò espresso
tu avrai espresso
egli avrà espresso
noi avremo espresso
voi avrete espresso
essi avranno espresso
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io esprima
che tu esprima
che egli esprima
che noi esprimiamo
che voi esprimiate
che essi esprimano
Passato
che io abbia espresso
che tu abbia espresso
che egli abbia espresso
che noi abbiamo espresso
che voi abbiate espresso
che essi abbiano espresso
Imperfetto
che io espriméssi
che tu espriméssi
che egli esprimésse
che noi espriméssimo
che voi espriméste
che essi espriméssero
Trapassato
che io avessi espresso
che tu avessi espresso
che egli avesse espresso
che noi avessimo espresso
che voi aveste espresso
che essi avessero espresso
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io esprimerei
tu esprimeresti
egli esprimerebbe
noi esprimeremmo
voi esprimereste
essi esprimerebbero
Passato
io avrei espresso
tu avresti espresso
egli avrebbe espresso
noi avremmo espresso
voi avreste espresso
essi avrebbero espresso
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
esprimi
esprima
esprimiamo
esprimete
esprimano
Futuro
-
esprimerai
esprimerà
esprimeremo
esprimerete
esprimeranno
INFINITO - attivo
Presente
esprimere
Passato
avere espresso
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
esprimente
Passato
espresso
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
esprimendo
Passato
avendo espresso
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono espresso
tu sei espresso
egli é espresso
noi siamo espressi
voi siete espressi
essi sono espressi
Imperfetto
io ero espresso
tu eri espresso
egli era espresso
noi eravamo espressi
voi eravate espressi
essi erano espressi
Passato remoto
io fui espresso
tu fosti espresso
egli fu espresso
noi fummo espressi
voi foste espressi
essi furono espressi
Passato prossimo
io sono stato espresso
tu sei stato espresso
egli é stato espresso
noi siamo stati espressi
voi siete stati espressi
essi sono stati espressi
Trapassato prossimo
io ero stato espresso
tu eri stato espresso
egli era stato espresso
noi eravamo stati espressi
voi eravate stati espressi
essi erano statiespressi
Trapassato remoto
io fui stato espresso
tu fosti stato espresso
egli fu stato espresso
noi fummo stati espressi
voi foste stati espressi
essi furono stati espressi
Futuro semplice
io sarò espresso
tu sarai espresso
egli sarà espresso
noi saremo espressi
voi sarete espressi
essi saranno espressi
Futuro anteriore
io sarò stato espresso
tu sarai stato espresso
egli sarà stato espresso
noi saremo stati espressi
voi sarete stati espressi
essi saranno stati espressi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia espresso
che tu sia espresso
che egli sia espresso
che noi siamo espressi
che voi siate espressi
che essi siano espressi
Passato
che io sia stato espresso
che tu sia stato espresso
che egli sia stato espresso
che noi siamo stati espressi
che voi siate stati espressi
che essi siano stati espressi
Imperfetto
che io fossi espresso
che tu fossi espresso
che egli fosse espresso
che noi fossimo espressi
che voi foste espressi
che essi fossero espressi
Trapassato
che io fossi stato espresso
che tu fossi stato espresso
che egli fosse stato espresso
che noi fossimo stati espressi
che voi foste stati espressi
che essi fossero stati espressi
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei espresso
tu saresti espresso
egli sarebbe espresso
noi saremmo espressi
voi sareste espressi
essi sarebbero espressi
Passato
io sarei stato espresso
tu saresti stato espresso
egli sarebbe stato espresso
noi saremmo stati espressi
voi sareste stati espressi
essi sarebbero stati espressi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii espresso
sia espresso
siamo espressi
siate espressi
siano espressi
Futuro
-
sarai espresso
sarà espresso
saremo espressi
sarete espressi
saranno espressi
INFINITO - passivo
Presente
essere espresso
Passato
essere stato espresso
 
 
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
espresso
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo espresso
Passato
essendo stato espresso