Good navigation with NihilScio!  Facebook page
NihilScio     Home
 

  Educational search engine

Verbi e vocaboli Spagnolo
Italiano
Inglese

á    è     é    ì     í    ò
ó     ù    ú    ü    ñ    ç
sinonimi di
ask
  Cerca  frasi:
Vocabulary and phrases
ask
= chiedere , domandare , informarsi , pregare , invitare , proporre , sollecitare , richiedere , prezzo di offerta ,
---------------
return Mr. Bennet's visit, and determining when they should ask him to
---------------
daughters, could ask on the subject, was sufficient to draw from her
---------------
dare say very agreeable. Do let me ask my partner to introduce you."
---------------
on us, and our surest way of disappointing him will be to ask nothing
---------------
about it, and to ask when Mr. Denny comes back from town.
---------------
* "May I ask to what these questions tend?"
---------------
was. I ask only a comfortable home; and considering Mr. Collins's
---------------
* "And I have another favour to ask you. Will you come and see me?"
---------------
* "Shall we ask your cousin the reason of this?" said Elizabeth, still
---------------
addressing Colonel Fitzwilliam. "Shall we ask him why a man of sense and
---------------
very sickly, I suppose you would not ask above fifty thousand pounds.
---------------
* Lady Catherine had many other questions to ask respecting their journey,
---------------
her visitors were to go, she did not seem to ask for compassion. Her
---------------
* "I cannot see why Mrs. Forster should not ask me as well as Lydia,"
---------------
me, or do I ask too much, to introduce my sister to your acquaintance
---------------
took occasion to ask her, when unattended to by any of the rest, whether
---------------
more to ask of the former. My father is going to London with Colonel
---------------
seem purposely to ask for your thanks. This unfortunate affair will, I
---------------
them directly. Lizzy, my dear, run down to your father, and ask him
---------------
* Mrs. Bennet had been strongly inclined to ask them to stay and dine
---------------
impatiently met her at the door of the dressing-room, to ask why Lady
---------------
* "I must ask whether you were surprised?" said Elizabeth.
---------------
mystified by this very unpolite by-play--'will you allow me to ask you,
---------------
* 'Now, sir,' said the doctor to the stranger, 'I ask you once again,
---------------
'You must ask our friend opposite about that,' said the host knowingly,
---------------
young rooks in violent conversation, flew out to ask what the matter
---------------
* 'We want to know,' said the little man solemnly; 'and we ask the
---------------
* Ay--ay--very good,' said the little gentleman, 'you may ask that. How
---------------
'And what, Sir,' said Pott--'what, Sir, let me ask you as an impartial
---------------
Esquire, of Fizkin Lodge, begged to ask his opponent, the Honourable
---------------
'You'll very likely ask me why, as Tom Smart had been pretty well blown
---------------
'Will you allow me to ask you,' said the inquisitive old gentleman,
---------------
* 'Will you allow me to ask you, ma'am,' said the excited Mr. Pickwick,
---------------
Mr. Pickwick made no reply, he did not even ask after his friends at
---------------
just go to the Magpie and Stump, and ask at the bar for Mr. Lowten,
---------------
pass wholly unnoticed. Mr. Nupkins was not the man to ask a question
---------------
in her own mind, that the best thing to do would be to ask Mr. Pickwick
---------------
'Don't ask me, imperence,' replied the cook, in a high state of delight;
---------------
* 'Did you apply that name to me, I ask of you, sir?' interrupted Mrs.
---------------
arternoon, and ask for Sam.'
---------------
'I heard him call Mrs. Bardell a good creature, and I heard him ask her
---------------
'Now, Mr. Winkle, I have only one more question to ask you, and I beg
---------------
the goodness to ask him, what this one instance of suspicious behaviour
---------------
Pickwick ask the little boy how he should like to have another father.
---------------
Pickwick ask the boy the question about the marbles, but upon her oath
---------------
'Would any other gen'l'man like to ask me anythin'?' inquired Sam,
---------------
* 'Don't stop to ask questions, cast-iron head,' replied the long man,
---------------
whiskers, with a jocose air. 'Why don't you ask the gentleman what he'll
---------------
'I ought to ask YOU that. Hasn't he any business here?'
---------------
* 'Never mind,' replied Sam. 'P'raps you may ask for it five minits
---------------
Sir. Wen I don't, I'll ask you, Sir.'
---------------
'Wy, I'd rayther not let myself down to ask a favour o' this here
---------------
before him this minute, he'd ask him for the loan of his acceptance on
---------------
yourselves. All I ask is, vere?'
---------------
I have to ask pardon, ladies, for intruding--but the law, ladies--the
---------------
* 'Oh, ask your friend to come here, Sir,' said Mrs. Bardell. 'Pray ask
---------------
* 'How can you ask me?' said that gentleman. 'It rests with Dodson and
---------------
barbarous. Now I ask you, my dear sir, not only as your legal adviser,
---------------
I ask you to think of them. Turn them over in your mind as long as you
---------------
the conference; 'it's a cruelty to animals, sir, to ask 'em to do it.
---------------
* Seeing nobody of whom he could ask any preliminary questions, Sam walked
---------------
so that I forgot to ask anythin' about it. I don't know as I should ha'
---------------
in his pocket, vile you ask him, vith a sigh, how he finds his-self,
---------------
not going to ask you for any more leave, Sir, he says.'
---------------
you keep it till I ask you for it again.' With these words, Mr. Weller
---------------
again. I want to ask your advice.'
---------------
But you'd better ask him, not me; he's coming towards the house at this
---------------
Presbytery and ask Father Brown if he would mind coming round here at
---------------
case and I must ask you to explain."(Chesterton The secret of father Brown )
---------------
won't ask a question of life and death, until he has put an erection
---------------
never occurred to him to ask Orm the obvious question."(Chesterton The secret of father Brown )
---------------
and ask Mrs. Mandeville if I may speak to her in private?"(Chesterton The secret of father Brown )
---------------
"Don't let the lady come down here. Can't you get rid of her? Ask her to
---------------
total strangers come to ask him highly personal questions."(Chesterton The secret of father Brown )
---------------
"Father Brown, I've been looking for you. I want to ask you something,
---------------
sure there was more in it than that. I came to ask you if you know any
---------------
* "It's queer you should ask that," answered. Outram, with a sharp glance.
---------------
Society secret. It never occurred to him to ask himself whether he was
---------------
* "Yes," replied the other. "Let me ask you one question. You are great
---------------
apparently done me the honour to ask how I managed to frustrate a few
---------------
all i ask from you is
= tutto quello che ti chiedo è ,
---------------
don't ask me
= va' a sapere! ,
---------------
i ask you
= domando e dico! ma ti pare giusto! ma di' un po',
---------------
i'll ask around
= mi informerò,
---------------
if you ask me
= se vuoi sapere la mia opinione,
---------------
it's too much to ask
= questo è chiedere troppo,
---------------
may i ask what it's about
= potrei sapere di che cosa si tratta?,
---------------
there's something i'd like ask you
= c'è qualcosa che vorrei chiederti ,
---------------
Vocabulary and phrases
chiedere
= verbo trans. ecc.
---------------
* Lucia s'alzò , e s'avviò all'altra stanza , ma , prima d'entrarvi , si trattenne dietro le spalle di fra Galdino , che rimaneva diritto nella medesima positura ; e , mettendo il dito alla bocca , diede alla madre un'occhiata che chiedeva il segreto , con tenerezza , con supplicazione , e anche con una certa autorità .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Servir gl'infimi , ed esser servito da' potenti , entrar ne' palazzi e ne' tuguri , con lo stesso contegno d'umiltà e di sicurezza , esser talvolta , nella stessa casa , un soggetto di passatempo , e un personaggio senza il quale non si decideva nulla , chieder l'elemosina per tutto , e farla a tutti quelli che la chiedevano al convento , a tutto era avvezzo un cappuccino .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tornato , pochi minuti dopo , entrò nell'infermeria , e , avvicinatosi al letto dove Lodovico giaceva , - consolatevi - gli disse: - almeno è morto bene , e m'ha incaricato di chiedere il vostro perdono , e di portarvi il suo - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Permettetemi , padre , - disse , - che , prima di partir da questa città , dove ho sparso il sangue d'un uomo , dove lascio una famiglia crudelmente offesa , io la ristori almeno dell'affronto , ch'io mostri almeno il mio rammarico di non poter risarcire il danno , col chiedere scusa al fratello dell'ucciso , e gli levi , se Dio benedice la mia intenzione , il rancore dall'animo - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Partita la compagnia , il padrone , ancor tutto commosso , riandava tra sé , con maraviglia , ciò che aveva in teso , ciò ch'egli medesimo aveva detto ; e borbottava tra i denti: - diavolo d'un frate ! - (bisogna bene che noi trascriviamo le sue precise parole) - diavolo d'un frate ! se rimaneva lì in ginocchio , ancora per qualche momento , quasi quasi gli chiedevo scusa io , che m'abbia ammazzato il fratello - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E con che faccia potrei io chieder a Dio qualcosa per me , quando v'avessi abbandonata ? voi in questo stato ! voi , ch'Egli mi confida ! Non vi perdete d'animo: Egli v'assisterà: Egli vede tutto: Egli può servirsi anche d'un uomo da nulla come son io , per confondere un . . .Vediamo , pensiamo quel che si possa fare .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Mi dica un poco , di grazia , se i feciali che gli antichi Romani mandavano a intimar le sfide agli altri popoli , chiedevan licenza d'esporre l'ambasciata: e mi trovi un poco uno scrittore che faccia menzione che un feciale sia mai stato bastonato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - E quel Dio che chiede conto ai principi della parola che fa loro sentire , nelle loro regge ; quel Dio le usa ora un tratto di misericordia , mandando un suo ministro , indegno e miserabile , ma un suo ministro , a pregar per una innocente . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Che bisogno c'è di chieder pareri ? Dio dice: aiutati , ch'io t'aiuto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Il padre Cristoforo arrivava nell'attitudine d'un buon capitano che , perduta , senza sua colpa , una battaglia importante , afflitto ma non scoraggito , sopra pensiero ma non sbalordito , di corsa e non in fuga , si porta dove il bisogno lo chiede , a premunire i luoghi minacciati , a raccoglier le truppe , a dar nuovi ordini .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Può adirarsi che tu mostri sospetto di lui , e , nello stesso tempo , farti sentire che quello di che tu sospetti è certo: può insultare e chiamarsi offeso , schernire e chieder ragione , atterrire e lagnarsi , essere sfacciato e irreprensibile .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Non chieder più in là .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Un mendico , né rifinito né cencioso come i suoi pari , e con un non so che d'oscuro e di sinistro nel sembiante , entrò a chieder la carità , dando in qua e in là cert'occhiate da spione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Vengo subito , - rispose quello ; tirò indietro la testa , richiuse la sua impannata , e , quantunque mezzo tra 'l sonno , e più che mezzo sbigottito , trovò su due piedi un espediente per dar più aiuto di quello che gli si chiedeva , senza mettersi lui nel tafferuglio , quale si fosse .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ciò fatto , picchiò pian piano , con intenzione di dirsi un pellegrino smarrito , che chiedeva ricovero , fino a giorno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Gli ascoltatori compresero più di quel che Menico avesse saputo dire: a quella scoperta , si sentiron rabbrividire ; si fermaron tutt'e tre a un tratto , si guardarono in viso l'un con l'altro , spaventati ; e subito , con un movimento unanime , tutt'e tre posero una mano , chi sul capo , chi sulle spalle del ragazzo , come per accarezzarlo , per ringraziarlo tacitamente che fosse stato per loro un angelo tutelare , per dimostrargli la compassione che sentivano dell'angoscia da lui sofferta , e del pericolo corso per la loro salvezza ; e quasi per chiedergliene scusa .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il guardiano fece entrare la madre e la figlia nel primo cortile del monastero , le introdusse nelle camere della fattoressa ; e andò solo a chieder la grazia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E se lei fa questa carità di metterci al sicuro , giacché siam ridotte a far questa faccia di chieder ricovero , e ad incomodare le persone dabbene ; ma sia fatta la volontà di Dio ; sia certa , signora , che nessuno potrà pregare per lei più di cuore che noi povere donne .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Gertrude comparve , e , senza alzar gli occhi in viso al padre , gli si buttò in ginocchioni davanti , ed ebbe appena fiato di dire: - perdono ! - Egli le fece cenno che s'alzasse ; ma , con una voce poco atta a rincorare , le rispose che il perdono non bastava desiderarlo né chiederlo ; ch'era cosa troppo agevole e troppo naturale a chiunque sia trovato in colpa , e tema la punizione ; che in somma bisognava meritarlo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* È risoluta , m'ha fatto intendere che è risoluta . . .- A questo passo , alzò essa verso il padre uno sguardo tra atterrito e supplichevole , come per chiedergli che sospendesse , ma egli proseguì francamente: - che è risoluta di prendere il velo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Quella vista , risvegliando più vivi nell'animo suo tutti gli antichi sentimenti , le restituì anche un po' di quel poco antico coraggio: e già stava cercando una risposta qualunque , diversa da quella che le era stata dettata ; quando , alzato lo sguardo alla faccia del padre , quasi per esperimentar le sue forze , scorse su quella un'inquietudine così cupa , un'impazienza così minaccevole , che , risoluta per paura , con la stessa prontezza che avrebbe preso la fuga dinanzi un oggetto terribile , proseguì: - son qui a chiedere d'esser ammessa a vestir l'abito religioso , in questo monastero , dove sono stata allevata così amorevolmente - .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era accompagnata da due anziane ; e quando lo vide comparire , - signor principe , - disse: - per ubbidire alle regole . . .per adempire una formalità indispensabile , sebbene in questo caso . . .pure devo dirle . . .che , ogni volta che una figlia chiede d'essere ammessa a vestir l'abito , . . .la superiora , quale io sono indegnamente , . . .è obbligata d'avvertire i genitori . . .che se , per caso . . .forzassero la volontà della figlia , incorrerebbero nella scomunica .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accorse subito ai forni , a chieder pane al prezzo tassato ; e lo chiese con quel fare di risolutezza e di minaccia , che dànno la passione , la forza e la legge riunite insieme .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Serra , serra ; presto , presto: uno corre a chiedere aiuto al capitano di giustizia ; gli altri chiudono in fretta la bottega , e appuntellano i battenti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma come , e di dove ? Salì in soffitta ; da un pertugio , guardò ansiosamente nella strada , e la vide piena zeppa di furibondi ; sentì le voci che chiedevan la sua morte ; e più smarrito che mai , si ritirò , e andò a cercare il più sicuro e riposto nascondiglio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* I magistrati ch'ebbero i primi l'avviso di quel che accadeva , spediron subito a chieder soccorso al comandante del castello , che allora si diceva di porta Giovia ; il quale mandò alcuni soldati .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* S'aiutava dunque co' gesti , ora mettendo la punta delle mani sulle labbra , a prendere un bacio che le mani , separandosi subito , distribuivano a destra e a sinistra in ringraziamento alla pubblica benevolenza ; ora stendendole e movendole lentamente fuori d'uno sportello , per chiedere un po' di luogo ; ora abbassandole garbatamente , per chiedere un po' di silenzio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il cocchiere sorrideva anche lui alla moltitudine , con una grazia affettuosa , come se fosse stato un gran personaggio ; e con un garbo ineffabile , dimenava adagio adagio la frusta , a destra e a sinistra , per chiedere agl'incomodi vicini che si ristringessero e si ritirassero un poco .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma è una tendenza generale degli uomini , quando sono agitati e angustiati , e vedono ciò che un altro potrebbe fare per levarli d'impiccio , di chiederglielo con istanza e ripetutamente e con ogni sorte di pretesti ; e i furbi , quando sono angustiati e agitati , cadono anche loro sotto questa legge comune .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Al suo avvicinarsi a qualcheduna di quelle , il mugolìo si cambiava in un abbaiar frettoloso e rabbioso: nel passar davanti alla porta , sentiva , vedeva quasi , il bestione , col muso al fessolino della porta , raddoppiar gli urli: cosa che gli faceva andar via la tentazione di picchiare , e di chieder ricovero .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* A don Rodrigo , il quale non voleva uscirne , né dare addietro , né fermarsi , e non poteva andare avanti da sé , veniva bensì in mente un mezzo con cui potrebbe: ed era di chieder l'aiuto d'un tale , le cui mani arrivavano spesso dove non arrivava la vista degli altri: un uomo o un diavolo , per cui la difficoltà dell'imprese era spesso uno stimolo a prenderle sopra di sé .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E fu deciso tra loro che Agnese anderebbe il giorno seguente ad aspettar sulla strada il pesciaiolo che doveva passar di lì , tornando da Milano ; e gli chiederebbe in cortesia un posto sul baroccio , per farsi condurre a' suoi monti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Accadde qualche volta che un debole oppresso , vessato da un prepotente , si rivolse a lui ; e lui , prendendo le parti del debole , forzò il prepotente a finirla , a riparare il mal fatto , a chiedere scusa ; o , se stava duro , gli mosse tal guerra , da costringerlo a sfrattar dai luoghi che aveva tiranneggiati , o gli fece anche pagare un più pronto e più terribile fio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Lasciala dormire in pace ; guarda di non la disturbare ; e quando si sveglierà . . .Marta verrà qui nella stanza vicina ; e tu manderai a prendere qualunque cosa che costei possa chiederti .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Poi soggiunse: - è qui fuori in persona ; e chiede nient'altro che d'esser introdotto da vossignoria illustrissima .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Si fermò ad aspettarlo ; e quando questo arrivò frettoloso , in aria di chieder perdono , l'inchinò , e lo fece passare avanti , con un atto cortese e umile: cosa che raccomodò alquanto lo stomaco al povero tribolato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
- Viene a liberarvi ; non è più quello ; è diventato buono: sentite che vi chiede perdono ? - diceva la buona donna all'orecchio di Lucia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma ora , chi si sarebbe tenuto d'informarsi , e di ragionare d'un fatto così strepitoso , in cui s'era vista la mano del cielo , e dove facevan buona figura due personaggi tali ? uno , in cui un amore della giustizia tanto animoso andava unito a tanta autorità ; l'altro , con cui pareva che la prepotenza in persona si fosse umiliata , che la braverìa fosse venuta , per dir così , a render l'armi , e a chiedere il riposo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Don Abbondio uscì di lì tutto contento che il cardinale gli avesse parlato de' due giovani , senza chiedergli conto del suo rifiuto di maritarli .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Io non vi chiedevo una lode , che mi fa tremare , - disse Federigo , - perché Dio conosce i miei mancamenti , e quello che ne conosco anch'io , basta a confondermi .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Non fate che m'abbia a chieder conto , in quel giorno , d'avervi mantenuto in un ufizio , al quale avete così infelicemente mancato .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* La chiederò sempre sempre alla Madonna questa grazia .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* In quelle de' benestanti , erano per lo più ricevuti per carità , e come raccomandati dal cardinale ; in altre , dove alla buona volontà mancassero i mezzi , chiedevan que' preti che il poverino fosse ricevuto a dozzina , fissavano il prezzo , e ne sborsavan subito una parte a conto .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E intanto , anche da questa partivano ogni giorno antichi abitatori ; alcuni per sottrarsi alla vista di tante piaghe ; altri , vedendosi , per dir così , preso il posto da' nuovi concorrenti d'accatto , uscivano a un'ultima disperata prova di chieder soccorso altrove , dove si fosse , dove almeno non fosse così fitta e così incalzante la folla e la rivalità del chiedere S'incontravano nell'opposto viaggio questi e que' pellegrini , spettacolo di ribrezzo gli uni agli altri , e saggio doloroso , augurio sinistro del termine a cui gli uni e gli altri erano incamminati .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* " Vidi io , - scrive il Ripamonti , - nella strada che gira le mura , il cadavere d'una donna . . .Le usciva di bocca dell'erba mezza rosicchiata , e le labbra facevano ancora quasi un atto di sforzo rabbioso . . .Aveva un fagottino in ispalla , e attaccato con le fasce al petto un bambino , che piangendo chiedeva la poppa . . .Ed erano sopraggiunte persone compassionevoli , le quali , raccolto il meschinello di terra , lo portavan via , adempiendo così intanto il primo ufizio materno " .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Que' prepotenti odiati e rispettati , soliti a andare in giro con uno strascico di bravi , andavano ora quasi soli , a capo basso , con visi che parevano offrire e chieder pace .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E appena si vedeva una mano pietosa avvicinarsi alla mano d'un infelice , nasceva all'intorno una gara d'altri infelici ; coloro a cui rimaneva più vigore , si facevano avanti a chieder con più istanza ; gli estenuati , i vecchi , i fanciulli , alzavano le mani scarne ; le madri alzavano e facevan veder da lontano i bambini piangenti , mal rinvoltati nelle fasce cenciose , e ripiegati per languore nelle loro mani .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ora , mentre andava anch'essa rimpiattando qua e là alla meglio ciò che non poteva portar con sé , e pensava agli scudi , che teneva cuciti nel busto , si rammentò che , insieme con essi , l'innominato , le aveva mandate le più larghe offerte di servizi ; si rammentò le cose che aveva sentito raccontare di quel suo castello posto in luogo così sicuro , e dove , a dispetto del padrone , non potevano arrivar se non gli uccelli ; e si risolvette d'andare a chiedere un asilo lassù .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Questo , dal giorno che l'abbiam lasciato , aveva sempre continuato a far ciò che allora s'era proposto , compensar danni , chieder pace , soccorrer poveri , sempre del bene in somma , secondo l'occasione .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ma quando , al calar delle bande alemanne , alcuni fuggiaschi di paesi invasi o minacciati capitarono su al castello a chieder ricovero , l'innominato , tutto contento che quelle sue mura fossero cercate come asilo da' deboli , che per tanto tempo le avevan guardate da lontano come un enorme spauracchio , accolse quegli sbandati , con espressioni piuttosto di riconoscenza che di cortesia ; fece sparger la voce , che la sua casa sarebbe aperta a chiunque ci si volesse rifugiare , e pensò subito a mettere , non solo questa , ma anche la valle , in istato di difesa , se mai lanzichenecchi o cappelletti volessero provarsi di venirci a far delle loro .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Ne' paesi poi , usci sfondati , impannate lacere , paglia , cenci , rottami d'ogni sorte , a mucchi o seminati per le strade ; un'aria pesante , zaffate di puzzo più forte che uscivan dalle case ; la gente , chi a buttar fuori porcherie , chi a raccomodar le imposte alla meglio , chi in crocchio a lamentarsi insieme ; e , al passar della carrozza , mani di qua e di là tese agli sportelli , per chieder l'elemosina .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Per giunta poi , quel disastro fu una semenza d'altre questioni molto noiose ; perché Perpetua , a forza di chiedere e domandare , di spiare e fiutare , venne a saper di certo che alcune masserizie del suo padrone , credute preda o strazio de' soldati , erano in vece sane e salve in casa di gente del paese ; e tempestava il padrone che si facesse sentire , e richiedesse il suo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Tanto che il pover'uomo s'era ridotto a non lamentarsi più , quando trovava mancante qualche cosa , nel momento che ne avrebbe avuto bisogno ; perché , più d'una volta , gli era toccato a sentirsi dire: - vada a chiederlo al tale che l'ha , e non l'avrebbe tenuto fino a quest'ora , se non avesse che fare con un buon uomo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Il tribunale della sanità chiedeva , implorava cooperazione , ma otteneva poco o niente .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Chiedeva esso di continuo anche danari per supplire alle spese giornaliere , crescenti , del lazzeretto , di tanti altri servizi ; e li chiedeva ai decurioni , intanto che fosse deciso (che non fu , credo , mai , se non col fatto) se tali spese toccassero alla città , o all'erario regio .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Insieme con quella risoluzione , i decurioni ne avevan presa un'altra: di chiedere al cardinale arcivescovo , che si facesse una processione solenne , portando per la città il corpo di san Carlo .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Va' a chiamarlo: digli che gli darò quattro , sei scudi per visita , di più , se di più ne chiede ; ma che venga qui subito ; e fa' la cosa bene , che nessun se n'avveda .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* E in quella casa si proponeva di chiedere alloggio , congetturando bene che la sua non dovesse esser più abitazione che da topi e da faine .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Perché , ricordati che non è poco ciò che tu sei venuto a cercar qui: tu chiedi una persona viva al lazzeretto ! Sai tu quante volte io ho veduto rinnovarsi questo mio povero popolo ! quanti ne ho veduti portar via ! quanti pochi uscire ! . . .Va' preparato a fare un sacrifizio . . .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Ardiresti tu di pretendere ch'io rubassi il tempo a questi afflitti , i quali aspettano ch'io parli loro del perdono di Dio , per ascoltar le tue voci di rabbia , i tuoi proponimenti di vendetta ? T'ho ascoltato quando chiedevi consolazione e aiuto ; ho lasciata la carità per la carità ; ma ora tu hai la tua vendetta in cuore: che vuoi da me ? vattene .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Era la maniera d'un uomo che chiamava privilegio quello di servir gli appestati , perché lo teneva per tale ; che confessava di non averci degnamente corrisposto , perché sentiva di non averci corrisposto degnamente ; che chiedeva perdono , perché era persuaso d'averne bisogno .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Peccato , figliuola ? - disse il padre: - peccato il ricorrere alla Chiesa , e chiedere al suo ministro che faccia uso dell'autorità che ha ricevuto da essa , e che essa ha ricevuta da Dio ? Io ho veduto in che maniera voi due siete stati condotti ad unirvi ; e , certo , se mai m'è parso che due fossero uniti da Dio , voi altri eravate quelli: ora non vedo perché Dio v'abbia a voler separati .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* - Tornate , con sicurezza e con pace , ai pensieri d'una volta , seguì a dirle il cappuccino: - chiedete di nuovo al Signore le grazie che Gli chiedevate , per essere una moglie santa ; e confidate che ve le concederà più abbondanti , dopo tanti guai .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
* Orsù , ritorniamo alle nostre cose: domenica vi dirò in chiesa ; e intanto , sapete cos'ho pensato per servirvi meglio ? Intanto chiederemo la dispensa per l'altre due denunzie .(Manzoni-I Promessi sposi)
---------------
Per costruirvi il tabernacolo non si doveva dunque chieder licenza a nessuno.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E ora, per quel che gli sarebbe toccato dell'eredità paterna, era pieno di scrupoli e si proponeva di chieder lume e consiglio a qualche suo superiore, a Monsignor Landolina per esempio, direttore del Collegio degli Oblati, sant'uomo, già suo confessore, di cui conosceva bene l'esemplare, fervidissimo zelo di carità.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Erano già undici domeniche, undici, dall'otto dicembre, che il pover'uomo, levando il capo dal guanciale, chiedeva con voce lamentosa alla Piconella, sua vecchia casiera, la quale ogni mattina veniva a recargli a letto il caffè: - Piove? E la Piconella non sapeva piú come rispondergli.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
E dunque, forte della testimonianza di ogni atto della sua vita, intesa tutta a cancellare il marchio d'infamia che il padre e la madre gli avevano inciso su la fronte; quando sarebbe ritornato in paese, con la laurea di medico, e si sarebbe formata un'onesta posizione, non avrebbe potuto chiedere agli Orsani, in prova dell'affetto che gli avevano sempre dimostrato, la mano di quell'orfana, di cui già si lusingava di goder la simpatia? Ma Flavia, poco dopo il ritorno di lui dagli studii, era diventata moglie di Gabriele, a cui egli, è vero, non aveva mai dato alcun motivo di sospettare il suo amore per la cugina.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
La mattina dopo, ero sul punto di recarmi a prender consiglio da un maggiore in ritiro che avevo conosciuto alle Terme, quando questo stesso maggiore, in compagnia di un altro signore del paese, venne a chiedermi lui soddisfazione a nome del dottor Loero.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Oh, ella avrebbe potuto ripetergli ancora, parola per parola, tutto ciò ch'egli era venuto a chiedere al babbo in quelle visite.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Appena introdotto, per nascondere l'imbarazzo, prese a dir calorosamente all'onorevole Verona che la sua protetta chiedeva proprio l'impossibile, ecco! - La mia protetta? - lo interruppe l'onorevole Verona.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Oh come avrebbe voluto che la sua Silvia fosse stata presente quella sera, dopo la festa per il compleanno! Il Verona, venuto apposta senza alcun regalo in mano per Ginetta, appena questa se ne andò a dormire, se lo trasse in disparte e, serio e commosso, gli annunziò che un suo giovane amico, il marchese Flavio Gualdi, chiedeva a lui per suo mezzo la mano della figliuola.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ebbene, passarono due giorni; ne passarono quattro e cinque; passò un'intera settimana, e né il Verona, né il genero e neanche Ginetta, nessuno, neppure un servo, venne a chieder di lui, se per caso fosse malato...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ormai non s'aspettavano piú che a qualcuno potesse venire in mente di chieder la mano d'una di loro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non parlava, Iduccia, ma certe bili ci pigliava a quello spettacolo di vezzi e di premure! Cosí, santo Dio, egli avrebbe potuto chiedere senz'altro la mano di Zoe, o di Carlotta, o anche di Serafina...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Forse il figliuolo sarebbe diventato suo, se egli avesse potuto strapparlo da quella casa, da quel paese; e anche la moglie forse sarebbe diventata sua compagna veramente, ed egli avrebbe sentito la gioja d'avere una casa sua, una famiglia sua, se avesse potuto chiedere e ottenere un trasferimento altrove.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Le stelle, anch'esse, lanciando quei loro guizzi di luce negli abissi dello spazio, chiedevano perché; lo chiedeva il mare con quelle stracche ondate, e anche le piccole conchiglie lasciate qua e là su la rena.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ho imparato a lavorare per voi; seguiterò sempre a lavorare; oh, potete star sicuri che non vi mancheranno mai le mie cure! Ma ecco, vedi, badando a voi, come faccio, alla vostra biancheria, ai vostri abiti, m'avanza ancora tanto tempo, tanto che lo sai ho imparato a leggere e a scrivere, da me! Ebbene, ora lascerò questo, e cercherò altro lavoro, da fare qui in casa; e sarò felice, credimi! credimi! Non vi chiederò mai nulla, Carlino, mai nulla! Concedetemi questa grazia, per carità! Sí? sí? Carlino schivava di guardarla, voltando la testa di qua e di là, e alzava una spalla e apriva e chiudeva le mani e sbuffava.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Perché vuoi restarci! - Ma scusa, ma scusa, ma scusa, e perché non vuoi tu restare ai patti? Che cosa chiede lei alla fine, che tu non possa accordarle? Se non ci fa nessun carico del figliuolo! Se lo terrà per sé.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Forse, in questa macerazione, cercavano di stordir la pena cocente e il rimorso per la donna, che seguitava invano a chiedere conforto e pietà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma se ne poteva forse andare? Lo chiedeva con gli occhi rossi e quasi smarriti nel pianto a tutto il vicinato che, dal momento della disgrazia, gli era entrato in casa, da padrone, costituendosi da sé tutore e protettore de' due orfanelli.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A cavalluccio, eh Niní? Gioja cara, quanto sei bello! To', caro! to', amore! Il professor Erminio Del Donzello, costretto a cedere, se n'andava come tra le spine, voltandosi a sorridere di qua e di là, quasi a chiedere scusa alle altre vicine.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il signor prefetto, il giorno avanti, non aveva voluto riceverli; ma essi, a coro, tra pianti e urli e gesti furiosi d'implorazione e di minaccia avevano già esposto il loro reclamo contro il proprietario del fèudo al consigliere delegato, il quale invano s'era scalmanato a dimostrare che né il sindaco, né lui, né il signor prefetto, né sua eccellenza il ministro e neppure sua maestà il re avevano il potere di contentarli in quello che chiedevano; alla fine, per disperato, aveva dovuto promettere che avrebbero avuto udienza dal signor prefetto, quella mattina, alle undici, presente anche il proprietario del fèudo, barone di Màrgari.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Disse che da anni e anni egli non era piú padrone di andare nelle sue terre, dove coloro avevano edificato le loro case e quel prete la sua chiesa, senza pagare né censo, né fitto, senza neanche chiedergli il permesso d'invadere cosí la sua proprietà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
A lui, giusto a lui doveva toccare una donna come quella! Chi sa quante ce n'erano di buone, lí, tra quelle che passavano per via; quante avrebbero fatto la sua felicità, perché non chiedeva molto lui, un po' d'affetto, poco! Lo mendicava con quegli occhi, che parevano truci, a tutte le donne che vedeva passare; ma non per averlo da esse: da una sola, da quella, lui lo voleva, poiché quella sola avrebbe potuto darglielo onestamente, legato com'era dal vincolo del matrimonio e con quel suo povero figliuolo accanto.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Sarebbe andato, appena ricomposto del tutto, a chiedere scusa al capo-ufficio, e avrebbe ripreso come prima la sua computisteria.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Mi sentivo raggelare dall'impressione che quelli ricevevano nel vedermi chieder notizia di certuni che, o erano spariti, o non meritavano piú che uno come me se ne interessasse.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Uno come me! Non vedevano, non potevano vedere ch'io movevo quelle domande da un tempo remoto, e che coloro di cui chiedevo notizia erano ancora i miei compagni d'allora.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Don Nuccio, seduto su quell'unica seggiola, s'era messo a pensare a una cosa bella bella per la figliuola: alla sola cosa a lei ormai desiderabile, che Dio cioè le aprisse la mente, che quel duro patire lí sul saccone sudicio di quel letto nella casa vuota la persuadesse a chiedere d'esser portata all'ospedale, dove nessuna delle sorelle, morte prima, era voluta andare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il povero uccellino era venuto a batter le alucce ai vetri dell'antica finestra, quasi a chiedergli ajuto e ospitalità.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Appena andato via, don Nuccio scappava in chiesa a chieder perdono a Dio Padre, a Gesú, alla Vergine, a tutti i Santi, di quanto gli toccava d'udire, delle diavolerie che gli toccava di ricopiar la sera, per necessità.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Anche tu ti metti contro di me, codiando la gente che t'ha preso a calci come un cane rognoso? Mordi la mano che t'ha dato il pane? Io, t'ho dannato l'anima? Verme di terra! ti schiaccerei sotto il piede, se non mi facessi schifo e pietà insieme! Guardami negli occhi! guardami! Chi ti darà da sfamarti? chi ti darà da sotterrare la figlia? Scappa, scappa in chiesa, va' a chiederlo a quella tua Vergine parata come una sgualdrina! Rimase un pezzo a fissarlo con occhi terribili; poi, come se, in tempo che lo fissava, avesse maturato in sé una feroce vendetta, scoppiò in una risata di scherno; ripeté tre volte, con crescente sprezzo: - Bestia...(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ma un giorno Marastella, vedendo uscire il padre beneficiale dalla chiesa, s'inginocchiò in mezzo alla piazzetta e, presagli una mano, cominciò a baciargliela perdutamente e poi a passarsela sui capelli, su tutta la faccia, fin sotto la gola, gemendo: - Ah padre mio, mi levi questo fuoco, per carità! per carità, mi levi questo fuoco! Il povero padre Fioríca, smarrito, sbalordito, chino sulla poverina, senza nemmeno tentare di ritirar la mano, le chiedeva: - Che fuoco, Marastella, che fuoco, figliuola mia? E forse non avrebbe ancora capito, se da tutte le casette attorno non fossero accorse le vicine a strappar da terra la scema con parole e atti cosí chiari, che il padre Fioríca, sbiancato, trasecolato, tremante, se n'era fuggito, facendosi la croce a due mani.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Nessuno, dunque, lo voleva? Già egli non portava piú il berretto di pelo; era vestito come tutti gli altri; eppure, ecco, la gente si voltava a osservarlo, quasi che egli si tenesse esposto lí, davanti all'agenzia; e a un tratto si vedeva girar innanzi su le mani e sui piedi, a ruota, un monellaccio, che per quella bravura da pagliaccetto gli chiedeva poi un soldo; e tutti ridevano.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Allora don Pietro si alzò a stento e, strascicando i piedi, venne a posare una mano sulla spalla di don Angelino, e gli domandò: - Vuoi farmi una grazia, figliuolo mio? È arrivata dalla campagna una povera vecchia, che chiede di me.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Perché è pure un piacere, mentre qualcuno si dibatte in preda a qualche briga per cui deve chiedere agli altri soccorso e assistenza, attendere tranquillamente, cosí, alla soddisfazione d'un piccolo bisogno naturale, e veder che tutto rimane al suo posto: là, quei lecci neri in fila che costeggiano la piazza, gli alti tubi di ghisa che sorreggono la trama dei fili tramviarii, tutte quelle lune vane in cima ai lampioni, e qua gli uffici della dogana accanto alla stazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il dottor Mangoni segue zoppicando il signore che attraversa una squallida saletta con un lumino bianco a petrolio per terra presso l'entrata; poi, senza chieder permesso a nessuno, un corridojo bujo, con tre usci: due chiusi, l'altro, in fondo, aperto e debolmente illuminato.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Eh, piano, santo Dio! Il dottor Mangoni protesta, ma senza troppo sdegno, che non è un ladro, né un assassino da esser mandato via a quel modo; che se è venuto, è perché sono andati a chiamarlo in farmacia; che per ora ci ha guadagnato soltanto una storta al piede, per cui chiede che lo lascino sedere almeno per un momento.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Non piange, perché non gl'importa di far conoscere che soffre; non vuole intenerire, né chieder conforto o commiserazione.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Il professor Corvara Amidei, uscendo ogni sera su la piazza, volgeva uno sguardo obliquo a quella ringhiera, dove di solito si appostava la moglie; ma andava diviato al prete, pur sapendo che quella in Via Piè di Marmo lo avrebbe senza dubbio raggiunto per chiedergli un po' di denaro, ch'egli non sapeva negarle.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Che vuoi? - gli chiede il ragazzo, tremando, atterrito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Proprio pentita, sa! Lei stessa, anzi, la poverina, ha voluto chiederle perdono per mio mezzo.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Dopo questa dichiarazione, sarà troppo chiederle che ella annunzii al signor marchese la mia visita Lydia si levò in piedi.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Incoraggiarlo con qualche buona parola sarebbe come accettar senz'altro che i patti possano d'ora in poi non esser piú rispettati e abilitarlo a venire anche ogni giorno e a chiedere subito chi sa che cos'altro.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se non che, a un certo punto, il Marchese si tolse la mano dalla fronte, e scoprí l'altro occhio: un languido, melenso occhio svogliato, un occhio che, per cosí dire, sbadigliava e che si rivolgeva al visitatore, come a chieder pietà.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Se non che, dopo il primo bacio, mentre già sola nella cameretta, stordita e tremante di felicità, tentava di spuntarsi il cappellino, ecco di nuovo, attraverso la porta, pian piano, la voce di lui che gliene chiedeva un altro, un altro solo, un altro solo e poi basta: se ne sarebbe andato davvero.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Don Camillo tornava a rinchiudersi nello stanzino, quando un servitore gli s'appressò per annunziargli piano, che qualcuno chiedeva di lui.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
- Vediamo un po' chi se ne pente! - Io? Ah, io no, di certo! - esclamò il Todi; e, saltando dalla seggiola, seriissimamente, si fece innanzi a Poldo Carega, s'inchinò e gli disse: - Ho l'onore, ingegner Carega, di chiederle la mano della signorina Margherita, sua figlia.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Si rivolse alla moglie: - Va' anche tu; accompagnalo! E tornate qua presto, tutti insieme! La moglie s'arrischiò a chiedergli ancora una volta, con voce di pianto: - Ma tu che vuoi fare, Saru mio? Per carità! Saru si pose un dito sulla bocca e poi, con la stessa mano, fe' cenno imperioso alla moglie d'ubbidire.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Per esempio, gli andavano a chiedere in prestito la somara, in un caso d'urgenza, come sarebbe di andare a chiamare a un bisogno di notte il medico a Nocera? Don Marchino rispondeva invariabilmente: - Non ti ci fa arrivare.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Ne chiese licenza al figliuolo e, avutala, andò da un compare del vicinato, che si chiamava zi' Lisi, per chiedergli in prestito una vecchia asinella ch'egli aveva, un po' tignosa, ma tranquilla come una tartaruga.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
Erano passati quasi due anni dalla sciagura, e nessuno piú ormai, dopo quei rifiuti cosí recisi, s'attentava a chiederla in isposa, quando s'era fatto avanti lui, il dottor Cima, quantunque sconsigliato dagli amici; e - sissignori - era stato accolto, lui, subito.(Pirandello - Novelle per un anno)
---------------
— Dia ! Dia a me , — disse togliendole di mano la secchia , e mentre tirava su l'acqua guardava dentro il pozzo , per non guardare in viso la padrona , poiché si vergognava di chiederle i denari che ella gli doveva .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Che intenzioni ha il tuo padroncino ? Egli viene a casa mia , si mette a sedere , dice al ragazzo: suona la fisarmonica (gliel'ha regalata lui) , poi dice a me: manderò zia Ester , a chiedervi la mano di Grixenda ; ma donna Ester non si vede , e un giorno che io sono andata là , donna Noemi mi ha preso viva , e morta m'ha lasciata , tanti improperi mi ha detto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Egli cominciò a chiedermi i quattrini quando eravamo alla festa .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Eran le lucciole: ma anche lei credeva alle cose fantastiche , alla vita soprannaturale degli esseri notturni e ricordava che da ragazzetta , quando era povera e andava a chieder l'elemosina ed a raccogliere sterpi sotto le rovine del castello , e la fame e la febbre di malaria la perseguitavano come cani arrabbiati , una volta mentre scendeva fra i ciottoli , acuti come coltelli , in faccia al sole cremis fermo sopra i monti violetti di Dorgali , un signore l'aveva raggiunta , silenzioso , toccandola per la spalla .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Son venuta per chiederle aiuto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— E poi andare a chieder l'elemosina ? — Anche Gesú ha chiesto l'elemosina .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Tu ? Tu ? Tu sei un servo e basta ! Tu non ci perdoni d'esser nobili e vuoi vederci andare a chiedere l'elemosina con la tua bisaccia .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Quando vado là , col regalo entro il cestino , mi accolgono come se vada a chieder loro l'elemosina .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E verrà un giorno che tu mi manderai un'ambasciata per chiedermi di diventar mia serva .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Qualche carro passava nello stradone , e ad Efix veniva desiderio di chiedere d'essere portato ; ma subito se ne affliggeva .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix guardava l'ometto tra il meravigliato e il diffidente e pareva chiedergli con gli occhi «perché tanta generosità ?» E l'uomo , che mangiava col viso curvo sul piatto , sollevò gli occhi e disse: — Perché siamo cristiani !Allora Efix tornò come dentro di sé nella casa della sua anima , e ricordò perché era venuto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Efix sedeva poco distante da loro e li guardava gravemente: li riconosceva , li aveva veduti laggiú alla Festa del Rimedio: erano due mendicanti vestiti decentemente da borghesi , con pantaloni turchini e giacca di fustagno: uno , giovane ancora , alto e curvo , col viso giallo scarnificato ove pareva fosse rimasta lasola pelle sulle ossa , con le palpebre livide abbassate , chiedeva , chiedeva muovendo appena le labbra grigie sui grandi denti sporgenti , come dormisse e parlasse in sogno , indifferente al mondo esterno .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Appena fuori del paese cominciarono le questioni , perché il cieco , sebbene avesse la bisaccia colma di roba , voleva chiedere l'elemosina ai passanti , mentre Efix osservava: — Perché chiedere , se ce ne abbiamo ? — E domani ? Tu non pensi al domani ? E che mendicante sei tu ? Si vede che sei nuovo .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Allora Efix s'accorse che non voleva chiedere perché si vergognava , e arrossí della sua vergogna .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Al suo fianco il compagno continuava a chiedere l'elemosina declamando , o si rivolgeva a lui perché i passanti ascoltassero: — Che facciamo noi in questa vita , di peso ai pietosi che ci danno l'elemosina ? — Che facciamo , fratello caro ? — Ebbene , compagno mio , tutto succede per ordine del Signore: noi siamo strumenti ed Egli si serve di noi per provare il cuore degli uomini , come il contadino si serve della zappa per smuovere la terra e vedere se èfeconda .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
— Tu sei forte e potente ancora , — gli disse un giovane sciancato , — come va che chiedi l'elemosina ? — Ho un male segreto che mi consuma e mi impedisce di lavorare , — rispose Efix , ma ebbe vergogna della sua bugia .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Perché non l'hai preso con te a chiedere l'elemosina ? E adesso , sai cosa fa ? Sposa quell'altra morta di fame , Grixenda , sí , stupido ! — È bene: lo aveva promesso , — disse Efix , e di nuovo si sentí pieno di gioia .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
«Ecco fatta la grazia che lei chiedeva , padrone mio» , pensava , e sorrideva agli improperi che don Predu , pentito del suo primo impeto di benevolenza , gli rivolgeva trattandolo da mendicante quale era .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
E io cosa faccio , intanto ? Vado a chiedere l'elemosina ? No , andateci voi , che siete vecchio .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Andò dritto dall'usuraia , e rise accorgendosi che sebbene non lo riconoscesse subito ella lo accoglieva benevolmente credendolo uno straniero , un servo mandato da qualche proprietario per chiedere denaro .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Rammenti quando sei venuto al Molino e ti chiesi dove andavi ? E tu rispondesti: in un bel posto .( Grazia Deledda - Canne al vento)
---------------
Quanto mi fece male questa parola! A mio cugino che piangeva in silenzio, chiesi perdono se in cosa l’avessi offeso, lo ringraziai dell’amor suo, gli presi la mano per baciargliela. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
La raffrontavo allo sguardo pronto e breve di mia zia di Pisa, che non chiedeva gli sguardi altrui né in elemosina né in tributo; all’impeto sincero de’ suoi movimenti spiranti ilarità serena, non torba allegria; a quella grazia non pensata, non intenta a allettare, ma certa di piacere, e lieta della certezza, lieta senz’orgoglio feroce, senz’insidia lasciva. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Dopo la villeggiatura avevam casa da noi: la Blandin ci veniva, sempre per chiedere. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Sapendolo di Bretagna, e che nel suo paese si campa a buon patto, gli chiesi indirizzo: e’ mi promise con gioia l’ospitalità in casa di sua sorella vedova; e il giorno dopo mi portò la lettera col denaro. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Giovanni la ritenne per un braccio, e guardandola fiso: voi non siete corrucciata meco, Matilde? Ella lo mirò con cipiglio di sospetto e con occhio commosso; e scrollando il capo: ah son pure birboni gli uomini! Non era in Giovanni né vana curiosità, né pretesto a ficcarsi, il desiderio di sapere le angustie di Maria; voleva sovvenirla, e poteva: non per sé, ma un amico gliene avrebbe fornito il modo, pronto a prestargli quanto danaro e’ volesse, e impronto ad offrirgliene quant’altri a chiedere: un Italiano dalla sventura sbalzato in Bretagna, che per aver con che provvedere a’ suoi studi e a’ bisogni altrui, si cibava, de’ mesi con de’ mesi, di pane e latte: e una libbra di carne la faceva fare ribollita, riscalducciata, rifatta cogli erbucci, cinque dì della settimana: uomo d’antica semplicità che solo bastava a lavare negli occhi dello straniero l’Italia delle macchie d’altri suoi figli, se lo straniero sapesse essere pietoso e giusto alla sventura. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ma poss’io chiedervi, Maria, una promessa? Se un’occasione vi si presentasse..." "Lo saprete, prometto; e Maria, questa sfortunata che voi vedete, non ha mai promesso invano. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
E nel lasciarla mi costò non le chiedere dove stesse a Parigi. Pure m’astenni. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Cercavo di dozzina, perché la vita della trattoria mi ammala, quando m’abbatto a sapere che un Italiano caduto in miseria chiedeva a chi dare a dozzina per vivere. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Vorrebbe riscrivergli, dirgli quant’ella lo ami, chiedergli perdono, promettergli più amore no, ch’è impossibile, ma più abbandonate dimostrazioni d’amore, e più mansuetudine, e più pazienza. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
- Il brav’uomo esitava come chi venga a chiedere grazia grande; e cominciava, così: "Caro signore, io vengo a pregarla di cosa che la non mi vorrà, spero, negare. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Quando i Francesi, poi, chiedevano a’ Corsi per insulto: eravate al Pontenuovo, voi? E i Corsi rispondevano: e voi, al Borgo?" Questo tranquillo e forte vecchio godeva del dirsi italiano, e di ciò discorreva come di cosa sottintesa, e il contrario sentiva assurdo.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Giovanni n’esce senz’altra indennità chiedere che del viaggio, e di questa pure rinunzia a una parte. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ma tante spese chiedevano straordinarii rinfranchi. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Ma se trascrivendo, le veniva incontrata qualch’espressione troppo letterata, ed ella ne sapesse una più alla mano, chiedeva scusa del frastornarlo per dirgliene: ed egli allora l’abbracciava commosso e alzava gli occhi, come per dire: non son degno di tanto.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
"Maria, non so né anch’io quel che chiedere; quel che sia il meglio vostro, il mio, l’altrui. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Poi riscosso, levava a Dio gli sguardi pentiti, e chiedeva con ardore trepido e rassegnato quella sì cara vita. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Quella ben presto si ravvedeva delle sue smanie, e con tanta vergogna da non osare tampoco chiederlene perdono; e tacendo l’abbracciava.. (Tommaseo - Fede e bellezza)
---------------
Egli aveva osato chiederle, due anni prima, il permesso di sposare una signorina della Valsolda, civile, ma non ricca né nobile. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Dopo tre o quattro giorni domando chi lo avesse eseguito e gli accadde di fermarsi qualche volta a guardar i fiori del giardinetto, di chiedere il nome dell'uno e dell'altro. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Intanto il professore, pieno di scrupoli e di rimorsi per le sue mosse poco fortunate, non sapendo se partire o rimanere, se la signora tornerebbe o no, se andarne in cerca fosse indiscrezione o no, dopo essersi affacciato al lago come per chieder consiglio ai pesci, dopo essersi affacciato al monte per veder se da qualche finestra della casa gli apparisse Luisa o qualcuno cui si potesse domandar di lei, andò finalmente a vedere il giuoco. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ella non aveva sollecitato nulla, non toccava a lei di chieder nulla; toccava al cavaliere di parlare per primo. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Dunque?», tornò a chiedere Luisa, rientrando. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Appena fu posta a letto, vedendo che la mamma tornava a scrivere, le venne in mente di chiedere se la nonna di Cressogno avesse il formaggio nella minestra. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Mentre chiedeva al Creditore Grande la remissione de' suoi debiti le pareva ch'Egli avesse facoltà d'accordarla intera; invece dopo le si levavano da capo in mente le facce crucciose dei creditori piccoli, ritornava con esse il dubbio del perdono, e la sua avarizia, la sua superbia avevano a lottare con il terrore di un carcere perpetuo per debiti, oltre la tomba. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Le Avemarie della guattera urtarono e dispersero quelle della padrona, che chiedevano sonno, riposo di nervi e di coscienza. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ester tremava di paura come una foglia, il professore tremava di commozione, voleva far sapere a Van Helmont che aveva in biblioteca le sue opere, ma Luisa lo scongiurò di chiedergli dove fosse Maria. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Scrivo allo zio Piero per chiedergli perdono se gli tolgo un giorno della tua compagnia. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
«Ella non sa», esclamò, «cosa c'è nella mia testa, che cumulo di contraddizioni, quante idee opposte che si combattono e prendono continuamente il luogo l'una dell'altra! Quando ho ricevuto la lettera ho pianto tanto, mi son detta: "sì, povero Franco, stavolta vado", e poi ecco una voce che mi dice qui nella fronte: "no, non devi andare perché… perché… perché… ".» Luisa s'interruppe e il professore, spaventato da bagliori di pazzia negli occhi che lo fissavano, non osò chiedere spiegazioni. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Luisa approfittò di quell'esitazione per chiedere al giardiniere dove avrebbero trovato un sedile. (Fogazzaro - Piccolo mondo antico)
---------------
Ora, rientrando in casa, la ritroverà seduta in un angolo della saletta da pranzo, con le mani ceree su le gambe, la testina bionda appoggiata al muro, e poiché dal visino spento non si conoscerà se dorma o sia sveglia, le chiederà come ogni sera:
---------------
Ciò che vuol chiedere a S.(Pirandello - Berecche e la guerra)
---------------
* Via, via, quella tentazione! E si sentì più tranquilla quando, alcuni giorni dopo, a quei due che ebbero la sfrontatezza di mandargli a chiedere per la servetta un certo libro della moglie e d'invitarlo a colazione, Giustino rispose che non aveva il libro e che non poteva andare. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E poi, non aveva più che pochi soldi con sé, residuo dello stretto costo del viaggio prelevato dai denari recati da Parigi; si vergognava a dirlo quasi a sé stesso, figuriamoci poi a chiederne per quella ragione alla madre, la quale non aveva altro che quel po' di pensioncina lasciatale dal marito, e ora, con addosso anche il peso di lui, stentava più che mai a tirare avanti, poveretta. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Ma se in quel momento la madre era agli sgoccioli e doveva chiedere aiuto al signor Martino, ecco che questi avrebbe saputo e certamente si sarebbe profferto d'accompagnarlo. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* E Giustino rimase innanzi al manifesto senz'ardire di chieder altro. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
«Vedi, caro, che si guadagna a chieder certi perché? Ti bagni i piedi. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
Lo vidi, man mano che parlavo, impallidire e quasi rimpiccolirsi; evidentemente stava per chiedermi scusa. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Non avevo mai veduto così uomini e cose; l’aria tra essi e me s’era d’un tratto quasi snebbiata; e mi si presentavan facili e lievi le nuove relazioni che dovevano stabilirsi tra noi, poiché ben poco ormai io avrei avuto bisogno di chieder loro per il mio intimo compiacimento. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Si agitava nella gabbia, si voltava, saltava, guardava di traverso, scotendo la testina, poi mi rispondeva, chiedeva, ascoltava ancora. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* – Signori miei, questo è un fatto nuovo, stranissimo! Bisogna chiederne spiegazione. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* «No, è vero?» chiedeva quello sguardo e quel mesto sorriso. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Fremente in tutto il corpo, senza più fiato gli chiesi appena scusa per lo spiacevole incidente e scappai via, seguito dal Paleari e da Papiano. ( Pirandello - Il fu Mattia Pascal )
---------------
* Seppi da un ragazzo un po' più grande di me che c'erano in città grandissime e ricchissime librerie aperte a tutti , dove in date ore si poteva andare , chiedere qualunque libro si volesse , e , quel che più conta , senza spender nulla . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Per non dar nell'occhio e non passar da bambino in cerca di passatempo chiesi un libro serio , un libro di scienza — quello del Canestrini su Darwin . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Se il titolo mi piaceva chiedevo subito il libro in biblioteca e da quello spigolavo e raccoglievo altri titoli di libri sconosciuti per me e via sempre innanzi . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* I librai mi davan poco ascolto quando chiedevo il prezzo di un libro sapendo ormai che potevo disporre di centesimi e non di lire — i padroni dei barroccini non avevan piacere che stessi tanto a sfogliare e a leggicchiare perchè il più delle volte non compravo nulla o compravo librettucci di scarto da spender poco , o magari volumi scompleti — i giornalai mi davan guardatacele perchè mi studiavo di leggere a tradimento . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Quante volte son passato e ripassato dinanzi a una vetrina , adorando cogli occhi un libro lungamente desiderato , e senza cuore per chiederne il prezzo ! E quante volte tastavo in tasca i pochi soldi , e li ricontavo per k paura di averne meno o di averli persi , ed entravo in bottega col viso bianco , timido e zitto , aspettando che il padrone fosse solo per dir quel nome e quel titolo . .. Quanto mi disprezzavano allora , librai , padroni , compagni , parenti , tutti ! Ragazzaccio scarno , silenzioso e mal vestito , cogli occhi fissi di miope , le tasche piene di fogli , le mani sudicie d' inchiostro , le pieghe della rabbia e della tristezza intorno alla bocca — e la mia ruga diritta che cominciava a incidersi su in mezzo alla fronte . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Eppure : cosa chiedevo ? Forse di andar vestito come i signorini modello delle incisioni virtuose , tutti quanti attillati e ingolettati ? Forse di mangiar carne e dolciumi fino al vomito e air indigestione ? Chiedevo case belle , viaggi , fucili , cavalli di legno o teatri di burattini ? Ero brutto e spregevole — lo so e lo sapevo anche allora , — ma pure sotto quella bruttezza e quella miseria c'era un' anima che voleva sapere , conoscer la verità e imbeversi tutta di luce e sotto quel cappellaccio untuoso e quella testa spettinata c'era un cervello che voleva capir ogni idea e dappertutto entrare e sognare — c'era una mente che di già guardava quel che gli altri non vedono e si nutriv'a là dove i più non trovano che vuoto e desolazione . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ma se ti rivedo seduto dinanzi ai banconi immensi e scarabocchiati della biblioteca , nelle mattinate e nei pomeriggi del lavoro appassionato , chino sui libri aperti , sulla carta apparecchiata , e risento la tua voce che mi chiedeva o mi rispondeva qualcosa (e si guardava intorno colla coda dell' occhio perchè Y uomo severo che gira su e giù non si avvedesse del nostro cicaleccio illegale) allora capisco ogni cosa e tu ridiventi mio , tutto mio , come in quei giorni lontani della nostra impaziente vigilia . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Tu solo , forse , potresti dirlo , ma non te lo chiederò . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Da una frase innocente , detta senza pensarci , ero capacissimo di tirar fuori tutte le più impensate conseguenze , le valutazioni implicite , le affermazioni nascoste e su queste battevo e incalzavo finché l' infelice non chiedeva grazia o fuggiva . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Forse tali cose non si debbon chiedere alle donne ? Può darsi : propendo anch' io per codesta opinione . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Si pensava all'Africa , si chiedevano le corazzate , e si cercava di rinfocolare quel po' di spirito imperiale che poteva esserci ancora in ItaUa dopo le disfatte d'Abissinia . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Con alcuni di loro parlai a lungo ; lessi i loro libri preferiti (le fonti torbide della loro sapienza raccogliticcia) ; frequentai alcune riunioni di odor diabolico ; m' iniziai , alla lontana , alla teosofia ; provai esperienze respiratorie delle varie Yoghe indoyankee ; chiesi insistentemente i segreti ; mi offrii come discepolo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Uno mi domanda come sto , se mi son rimesso , se mi è tornato l'appetito , se vado a far passeggiate — un altro mi chiede se lavoro , se ho finito quel tal libro , se ne comincerò uno nuovo . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Bella cosa , perdio , la vostra gloria ! Come ! Dopo che ho dato la parte migliore di me , un pezzo vivo della mia carne , il fiore del mio sangue , il segreto più geloso della mia vita non trovate altri mezzi che questi ? Non sapete far altro che parlar — 217 — di me sui giornali senza capirmi ; seccarmi colle visite e colle lettere ; segnarmi a dito se esco fuori a respirare o se mi seggo in un caffè o in un teatro ; forzarmi a scrivere ancora , anche quando non ho voglia , anche quando non so far altro che ripetermi ; chiedermi lettere , giudizi , autografi e articoli da tutte le parti ; spiare e raccontare dove vo , con chi sto , cosa faccio ; ficcare il mio brutto viso dappertutto , in libri e in giornali , sulle cantonate e sulle cartoline : e finalmente , dopo morto , andare a frugar fra i miei fogU , mettere in piazza i misteri della mia vita , tirar fuori gli ultimi stracci e avanzaticci della mia vita e finalmente rizzare una brutta copia del mio corpo , di marmo o di bronzo , nel mezzo di qualche mercato ? La vanità è forte anche ne' grandi — lo so . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Ci sono in me soltanto intenzioni e sogni ma senza forza , e debbo tormentarmi e straziarmi senza aver il diritto di chiedervi il confòrto di una parola . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Anderò sulle porte delle chiese e dei caffè a chiedere un centesimo per amor d'Iddio ; diventerò custode di latrine pubbliche ; farò ballare un orso sulle piazze di campagna e se proprio non mi resta altro scampo farò il giovane d'avvocato . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Nessuno ha risposto in modo da spengere ogni voglia e bisogno di chiedere ancora ; niente è venuto che abbia calmato il cuore troppo impaziente e abbia saziata quest' anima mia , sitibonda come un deserto . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* L' uomo soloy assolutamente solo , assolutamente spogliato , che non chiede nulla , che non vuol nulla , ch'è giunto al vertice del disinteresse per troppa perspicuità e non per cieca rinunzia , si rivolge al mondo ch'é spoglio per lui come una prateria bruciata , come una città devastata , il mondo che non ha più chiese , più mète , più asili e rifugi , e gli dice : Per quanto tu non mi prometta nulla sono ancora con te , mi unisco ancora alla tua forza , lavoro col tuo lavoro , ti accompagno e ti rifletto nel tuo spietato cammino . (G .Papini - Un uomo finito)
---------------
* Mi sarei quasi gettato ai piedi di mio suocero per chiedergli perdono .(I.Svevo - La coscienza di zeno)
---------------
bis
= inter. esclamazione con la quale il pubblico chiede la ripetizione
---------------
cherere
= o chierere, verbo trans. chiedere.
---------------
chiesto
= part. pass. di chiedere
---------------
embolismo
= nel rito romano - preghiera intercalata nella messa dopo il pater noster - con la quale si chiede al signore la liberazione da tutti i mali .
---------------
implorabile
= che si può implorare , che si può chiedere implorando .
---------------
inchiedere
= verbo transitivo , chiedere particolareggiatamente
---------------
indiscreto =- persona che eccede nel chiedere o nel domandare , che manca di tatto e discrezione
---------------
insistente
= part . pres . di insistere
= che insiste nel chiedere , nel sollecitare e sim . , anche oltre i limiti della convenienza e dell'opportunità
---------------
mendicante part. pres. di mendicare
= che o colui che chiede l'elemosina
---------------
neh
= esclamazione interrogativa con cui si chiede la conferma di cò che si è detto
---------------
nevvero - n'è vero ,
= si usa in tono interrogativo all'inizio , in fine di frase o come inciso per chiedere quasi una conferma di cò che si sta per dire o che si è detto
---------------
pardon
= interiezione si usa per scusarsi o chiedere permesso .
---------------
petizione
= domanda scritta , indirizzata da uno o più privati a un'autorità per chiedere qualcosa
---------------
petulante
= che chiede e insiste in modo fastidioso e importuno
---------------
postulante
= participio presente di postulare
= che , colui che chiede con insistenza
---------------
postulare
= verbo trans . chiedere insistentemente
---------------
postulato
= il periodo che va da quando un aspirante chiede di essere ammesso in un ordine religioso sino al suo noviziato .
---------------
postulatorio
= che riguarda il postulare , il chiedere .
---------------
prego interiezione si usa in formule di cortesia per rispondere a persona che ringrazia o chiede scusa , o per invitare ad accomodarsi , a entrare , a prendere qualcosa ecc .
---------------
quale
= interr . si usa nelle proposizioni interrogative dirette o indirette e nelle dubitative per chiedere la qualità , l'identità di qualcosa o di qualcuno
---------------
questua
= il chiedere l'elemosina
---------------
richiedere
= verbo trans. chiedere di nuovo
---------------
scontatario
= chi chiede od ottiene lo sconto di un titolo di credito .
---------------
sequestratore
= chi chiede un sequestro o lo esegue per conto dell'autorità - chi compie un sequestro di persona .
---------------
supplicare
= verbo transitivo chiedere qualcosa , pregare qualcuno umilmente e con fervore ,
---------------
Verb: to ask-asked-asked
Ausiliar: to have - transitivo
Affermative - INDICATIVE
Present simple
I ask
you ask
he/she/it asks
we ask
you ask
they ask
Simple past
I asked
you asked
he/she/it asked
we asked
you asked
they asked
Simple past
I asked
you asked
he/she/it asked
we asked
you asked
they asked
Present perfect
I have asked
you have asked
he/she/it has asked
we have asked
you have asked
they have asked
Past perfect
I had asked
you had asked
he/she/it had asked
we had asked
you had asked
they had asked
Past perfect
I had asked
you had asked
he/she/it had asked
we had asked
you had asked
they had asked
Simple future
I I will ask
you you will ask
he/she/it he/she/it will ask
we we will ask
you I will ask
they they will ask
Future perfect
I will have asked
you will have asked
he/she/it will have asked
we will have asked
you will have asked
they will have asked
Present continuous
I am asking
you are asking
he/she/it is asking
we are asking
you are asking
they are asking
Past simple continuous
I was asking
you were asking
he/she/it was asking
we were asking
you were asking
they were asking
Future continuous
I will be asking
you will be asking
he/she/it will be asking
we will be asking
you will be asking
they will be asking
Future perfect continuous
I will have been asking
you will have been asking
he/she/it will have been asking
we will have been asking
you will have been asking
they will have been asking
Present perfect continuous
I have been asking
you have been asking
he/she/it has been asking
we have been asking
you have been asking
they have been asking
Past perfect continuous
I had been asking
you had been asking
he/she/it had been asking
we had been asking
you had been asking
they had been asking
Affermative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I ask
That you ask
That he/she/it ask
That we ask
That you ask
That they ask
Present perfect
That I have asked
That you have asked
That he/she/it have asked
That we have asked
That you have asked
That they have asked
Simple past
That I asked
That you asked
That he/she/it asked
That we asked
That you asked
That they asked
Past perfect
That I had asked
That you had asked
That he/she/it had asked
That we had asked
That you had asked
That they had asked
Affermative - CONDITIONAL
Present
I would ask
you would ask
we would ask
we would ask
you would ask
they would ask
Past
I would have asked
you would have asked
he/she/it would have asked
we would have asked
you would have asked
they would have asked
Present continous
I would be asking
you would be asking
we would be asking
we would be asking
you would be asking
they would be asking
Past continous
I would have been asking
you would have been asking
he/she/it would have been asking
we would have been asking
you would have been asking
they would have been asking
Affermative - IMPERATIVE
Present
let me ask
ask
let him ask
let us ask
ask
let them ask
 
 
 
 
 
 
 
Affermative - INFINITIVE
Present
to ask
Past
to have asked
Present continous
to be asking
Perfect continous
to have been asking
Affermative - PARTICIPLE
Present
asking
Past
asked
Perfect
having asked
Affermative - GERUND
Present
asking
Past
having asked
Passive - INDICATIVE
Present simple
I am asked
you are asked
he/she/it is asked
we are asked
you are asked
they are asked
Past simple
I was asked
you were asked
he/she/it was asked
we were asked
you were asked
they were asked
Past simple
I was asked
you were asked
he/she/it was asked
we were asked
you were asked
they were asked
Present perfect
I have been asked
you have been asked
he/she/it has been asked
we have been asked
you have been asked
they have been asked
Past perfect
I had been asked
you had been asked
he/she/it had been asked
we had been asked
you had been asked
they had been asked
Past perfect
I had been asked
you had been asked
he/she/it had been asked
we had been asked
you had been asked
they had been asked
Future simple
I will be asked
you will be asked
he/she/it will be asked
we will be asked
you will be asked
they will be asked
Future perfect
I will have been asked
you will have been asked
he/she/it will have been asked
we will have been asked
you will have been asked
they will have been asked
Present continuous
I am being asked
you are being asked
he/she/it is being asked
we are being asked
you are being asked
they are being asked
Past simple continuous
I was being asked
you were being asked
he/she/it was being asked
were being asked
you were being asked
they were being asked
Future continuous
I will being asked
you will being asked
he/she/it will being asked
we will being asked
you will being asked
they will being asked
Future perfect continuous
I will have been asked
you will have been asked
he/she/it will have been asked
we will have been asked
you will have been asked
they will have been asked
Present perfect continuous
I have been asked
you have been asked
he/she/it has been asked
we have been asked
you have been asked
they have been asked
Past perfect continuous
I had been asked
you had been asked
he/she/it had been asked
we had been asked
you had been asked
they had been asked
Passive - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I be asked
That you be asked
That he/she/it be asked
That we be asked
That you be asked
That they be asked
Present perfect
That I have been asked
That you have been asked
That he/she/it have been asked
That we have been asked
That you have been asked
That they have been asked
Simple past
That I were asked
That you were asked
That he/she/it were asked
That we were asked
That you were asked
That they were asked
Past perfect
That I had been asked
That you had been asked
That he/she/it had been asked
That we had been asked
That you had been asked
That they had been asked
CONDITIONAL
Present
I would be asked
you would be asked
we would be asked
we would be asked
you would be asked
they would be asked
Past
I would have been asked
you would have been asked
he/she/it would have been asked
we would have been asked
you would have been asked
they would have been asked
IMPERATIVE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFINITIVE
Present
to be asked
Past
to have been asked
PARTICIPLE
Present
being asked
Past
asked
Perfect
having been asked
GERUND
Present
being asked
Past
having been asked
Negative - INDICATIVE
Present simple
I do not ask
you do not ask
he/she/it does not asks
we do not ask
you do not ask
they do not ask
Simple past
I did not ask
you did not ask
he/she/it did not ask
we did not ask
you did not ask
they did not ask
Simple past
I did not ask
you did not ask
he/she/it did not ask
we did not ask
you did not ask
they did not ask
Present perfect
I have not asked
you have not asked
he/she/it has not asked
we have not asked
you have not asked
they have not asked
Past perfect
I had not asked
you had not asked
he/she/it had not asked
we had not asked
you had not asked
they had not asked
Past perfect
I had not asked
you had not asked
he/she/it had not asked
we had not asked
you had not asked
they had not asked
Simple future
I I will not ask
you you will not ask
he/she/it he/she/it will not ask
we we will not ask
you I will not ask
they they will not ask
Future perfect
I will not have asked
you will not have asked
he/she/it will not have asked
we will not have asked
you will not have asked
they will not have asked
Present continuous
I am not asking
you are not asking
he/she/it is not asking
we are not asking
you are not asking
they are not asking
Past simple continuous
I was not asking
you were not asking
he/she/it was not asking
we were not asking
you were not asking
they were not asking
Future continuous
I will not be asking
you will not be asking
he/she/it will not be asking
we will not be asking
you will not be asking
they will not be asking
Future perfect continuous
I will not have been asking
you will not have been asking
he/she/it will not have been asking
we will not have been asking
you will not have been asking
they will not have been asking
Present perfect continuous
I have not been asking
you have not been asking
he/she/it has not been asking
we have not been asking
you have not been asking
they have not been asking
Past perfect continuous
I had not been asking
you had not been asking
he/she/it had not been asking
we had not been asking
you had not been asking
they had not been asking
Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That I do not ask
That you do not ask
That he/she/it does not ask
That we do not ask
That you do not ask
That they do not ask
Present perfect
That I have not asked
That you have not asked
That he/she/it have not asked
That we have not asked
That you have not asked
That they have not asked
Simple past
That I did not ask
That you did not ask
That he/she/it did not ask
That we did not ask
That you did not ask
That they did not ask
Past perfect
That I had not asked
That you had not asked
That he/she/it had not asked
That we had not asked
That you had not asked
That they had not asked
Negative - CONDITIONAL
Present
I would not ask
you would not ask
we would not ask
we would not ask
you would not ask
they would not ask
Past
I would not have asked
you would not have asked
he/she/it would not have asked
we would not have asked
you would not have asked
they would not have asked
Present continous
I would not be asking
you would not be asking
we would not be asking
we would not be asking
you would not be asking
they would not be asking
Past continous
I would not have been asking
you would not have been asking
he/she/it would not have been asking
we would not have been asking
you would not have been asking
they would not have been asking
Negative - IMPERATIVE
Present
do not let me ask
do not ask
do not let him ask
do not let us ask
do not ask
do not let them ask
 
 
 
 
 
 
 
Negative - INFINITIVE
Present
not to ask
Past
not to have asked
Present continous
not to be asking
Perfect continous
not to have been asking
Negative - PARTICIPLE
Present
not asking
Past
not asked
Perfect
not having asked
Negative - GERUND
Present
not asking
Past
not having asked
Interrogative - INDICATIVE
Present simple
do I ask ?
do you ask ?
does she/he/it asks ?
do we ask ?
do you ask ?
do they ask ?
Simple past
did I ask ?
did you ask ?
did she/he/it ask ?
did we ask ?
did you ask ?
did they ask ?
Simple past
did I ask ?
did you ask ?
did she/he/it ask ?
did we ask ?
did you ask ?
did they ask ?
Present perfect
have I asked ?
have you asked ?
has she/he/it asked ?
have we asked ?
have you asked ?
have they asked ?
Past perfect
had I asked ?
had you asked ?
had she/he/it asked ?
had we asked ?
had you asked ?
had they asked ?
Past perfect
had I asked ?
had you asked ?
had she/he/it asked ?
had we asked ?
had you asked ?
had they asked ?
Simple future
will I ask ?
will you ask ?
will she/he/it ask ?
will we ask ?
will I ask ?
will they ask ?
Future perfect
will I have asked ?
will you have asked ?
will she/he/it have asked ?
will we have asked ?
will you have asked ?
will they have asked ?
Present continuous
am I asking ?
are you asking ?
is she/he/it asking ?
are we asking ?
are you asking ?
are they asking ?
Past simple continuous
was I asking ?
were you asking ?
was she/he/it asking ?
were we asking ?
were you asking ?
were they asking ?
Future continuous
will I be asking ?
will you be asking ?
will she/he/it be asking ?
will we be asking ?
will you be asking ?
will they be asking ?
Future perfect continuous
will I have been asking ?
will you have been asking ?
will she/he/it have been asking ?
will we have been asking ?
will you have been asking ?
will they have been asking ?
Present perfect continuous
have I been asking ?
have you been asking ?
has she/he/it been asking ?
have we been asking ?
have you been asking ?
have they been asking ?
Past perfect continuous
had I been asking ?
had you been asking ?
had she/he/it been asking ?
had we been asking ?
had you been asking ?
had they been asking ?
Interrogative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I ask ?
That do you ask ?
That does she/he/it ask ?
That do we ask ?
That do you ask ?
That do they ask ?
Present perfect
That have I asked ?
That have you asked ?
That have she/he/it asked ?
That have we asked ?
That have you asked ?
That have they asked ?
Simple past
That did I ask ?
That did you ask ?
That did she/he/it ask ?
That did we ask ?
That did you ask ?
That did they ask ?
Past perfect
That had I asked ?
That had you asked ?
That had she/he/it asked ?
That had we asked ?
That had you asked ?
That had they asked ?
Interrogative - CONDITIONAL
Present
would I ask ?
would you ask ?
would she/he/it ask ?
would we ask ?
would you ask ?
would they ask ?
Past
would I have asked?
would you have asked?
would she/he/it have asked?
would we have asked?
would you have asked?
would they have asked?
Present continous
would I be asking ?
would you be asking ?
would she/he/it be asking ?
would we be asking ?
would you be asking ?
would they be asking ?
Past continous
would I have been asking?
would you have been asking?
would she/he/it have been asking?
would we have been asking?
would you have been asking?
would they have been asking?
Interrogative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Interrogative-Negative - INDICATIVE
Present simple
do I not ask ?
do you not ask ?
does she/he/it not asks ?
do we not ask ?
do you not ask ?
do they not ask ?
Simple past
did I not ask ?
did you not ask ?
did she/he/it not ask ?
did we not ask ?
did you not ask ?
did they not ask ?
Simple past
did I not ask ?
did you not ask ?
did she/he/it not ask ?
did we not ask ?
did you not ask ?
did they not ask ?
Present perfect
have I not asked ?
have you not asked ?
has she/he/it not asked ?
have we not asked ?
have you not asked ?
have they not asked ?
Past perfect
had I not asked ?
had you not asked ?
had she/he/it not asked ?
had we not asked ?
had you not asked ?
had they not asked ?
Past perfect
had I not asked ?
had you not asked ?
had she/he/it not asked ?
had we not asked ?
had you not asked ?
had they not asked ?
Simple future
will I not ask ?
will you not ask ?
will she/he/it not ask ?
will we not ask ?
will I not ask ?
will they not ask ?
Future perfect
will I not have asked ?
will you not have asked ?
will she/he/it not have asked ?
will we not have asked ?
will you not have asked ?
will they not have asked ?
Present continuous
am I not asking ?
are you not asking ?
is she/he/it not asking ?
are we not asking ?
are you not asking ?
are they not asking ?
Past simple continuous
was I not asking ?
were you not asking ?
was she/he/it not asking ?
were we not asking ?
were you not asking ?
were they not asking ?
Future continuous
will I not be asking ?
will you not be asking ?
will she/he/it not be asking ?
will we not be asking ?
will you not be asking ?
will they not be asking ?
Future perfect continuous
will I not have been asking ?
will you not have been asking ?
will she/he/it not have been asking ?
will we not have been asking ?
will you not have been asking ?
will they not have been asking ?
Present perfect continuous
have I not been asking ?
have you not been asking ?
has she/he/it not been asking ?
have we not been asking ?
have you not been asking ?
have they not been asking ?
Past perfect continuous
had I not been asking ?
had you not been asking ?
had she/he/it not been asking ?
had we not been asking ?
had you not been asking ?
had they not been asking ?
Interrogative-Negative - SUBJUNCTIVE
Present simple
That do I not ask ?
That do you not ask ?
That does she/he/it not ask ?
That do we not ask ?
That do you not ask ?
That do they not ask ?
Present perfect
That have I not asked ?
That have you not asked ?
That have she/he/it not asked ?
That have we not asked ?
That have you not asked ?
That have they not asked ?
Simple past
That did I not ask ?
That did you not ask ?
That did she/he/it not ask ?
That did we not ask ?
That did you not ask ?
That did they not ask ?
Past perfect
That had I not asked ?
That had you not asked ?
That had she/he/it not asked ?
That had we not asked ?
That had you not asked ?
That had they not asked ?
Interrogative-Negative - CONDITIONAL
Present
would I not ask ?
would you not ask ?
would she/he/it not ask ?
would we not ask ?
would you not ask ?
would they not ask ?
Past
would I not have asked?
would you not have asked?
would she/he/it not have asked?
would we not have asked?
would you not have asked?
would they not have asked?
Present continous
would I not be asking ?
would you not be asking ?
would she/he/it not be asking ?
would we not be asking ?
would you not be asking ?
would they not be asking ?
Past continous
would I not have been asking?
would you not have been asking?
would she/he/it not have been asking?
would we not have been asking?
would you not have been asking?
would they not have been asking?
Interrogative-Negative - IMPERATIVE
Present
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Coniugazione:2 - chiedere
Ausiliare:avere transitivo/intransitivo
INDICATIVO - attivo
Presente
io chiedo
tu chiedi
egli chiede
noi chiediamo
voi chiedete
essi chiedono
Imperfetto
io chiedevo
tu chiedevi
egli chiedeva
noi chiedevamo
voi chiedevate
essi chiedevano
Passato remoto
io chiesi
tu chiedésti
egli chiese
noi chiedémmo
voi chiedéste
essi chiesero
Passato prossimo
io ho chiesto
tu hai chiesto
egli ha chiesto
noi abbiamo chiesto
voi avete chiesto
essi hanno chiesto
Trapassato prossimo
io avevo chiesto
tu avevi chiesto
egli aveva chiesto
noi avevamo chiesto
voi avevate chiesto
essi avevano chiesto
Trapassato remoto
io ebbi chiesto
tu avesti chiesto
egli ebbe chiesto
noi avemmo chiesto
voi eveste chiesto
essi ebbero chiesto
Futuro semplice
io chiederò
tu chiederai
egli chiederà
noi chiederemo
voi chiederete
essi chiederanno
Futuro anteriore
io avrò chiesto
tu avrai chiesto
egli avrà chiesto
noi avremo chiesto
voi avrete chiesto
essi avranno chiesto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - attivo
Presente
che io chieda
che tu chieda
che egli chieda
che noi chiediamo
che voi chiediate
che essi chiedano
Passato
che io abbia chiesto
che tu abbia chiesto
che egli abbia chiesto
che noi abbiamo chiesto
che voi abbiate chiesto
che essi abbiano chiesto
Imperfetto
che io chiedéssi
che tu chiedéssi
che egli chiedésse
che noi chiedéssimo
che voi chiedéste
che essi chiedéssero
Trapassato
che io avessi chiesto
che tu avessi chiesto
che egli avesse chiesto
che noi avessimo chiesto
che voi aveste chiesto
che essi avessero chiesto
CONDIZIONALE - attivo
Presente
io chiederei
tu chiederesti
egli chiederebbe
noi chiederemmo
voi chiedereste
essi chiederebbero
Passato
io avrei chiesto
tu avresti chiesto
egli avrebbe chiesto
noi avremmo chiesto
voi avreste chiesto
essi avrebbero chiesto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - attivo
Presente
-
chiedi
chieda
chiediamo
chiedete
chiedano
Futuro
-
chiederai
chiederà
chiederemo
chiederete
chiederanno
INFINITO - attivo
Presente
chiedere
Passato
avere chiesto
 
 
PARTICIPIO - attivo
Presente
chiedente
Passato
chiesto
 
 
GERUNDIO - attivo
Presente
chiedendo
Passato
avendo chiesto
INDICATIVO - passivo
Presente
io sono chiesto
tu sei chiesto
egli é chiesto
noi siamo chiesti
voi siete chiesti
essi sono chiesti
Imperfetto
io ero chiesto
tu eri chiesto
egli era chiesto
noi eravamo chiesti
voi eravate chiesti
essi erano chiesti
Passato remoto
io fui chiesto
tu fosti chiesto
egli fu chiesto
noi fummo chiesti
voi foste chiesti
essi furono chiesti
Passato prossimo
io sono stato chiesto
tu sei stato chiesto
egli é stato chiesto
noi siamo stati chiesti
voi siete stati chiesti
essi sono stati chiesti
Trapassato prossimo
io ero stato chiesto
tu eri stato chiesto
egli era stato chiesto
noi eravamo stati chiesti
voi eravate stati chiesti
essi erano statichiesti
Trapassato remoto
io fui stato chiesto
tu fosti stato chiesto
egli fu stato chiesto
noi fummo stati chiesti
voi foste stati chiesti
essi furono stati chiesti
Futuro semplice
io sarò chiesto
tu sarai chiesto
egli sarà chiesto
noi saremo chiesti
voi sarete chiesti
essi saranno chiesti
Futuro anteriore
io sarò stato chiesto
tu sarai stato chiesto
egli sarà stato chiesto
noi saremo stati chiesti
voi sarete stati chiesti
essi saranno stati chiesti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CONGIUNTIVO - passivo
Presente
che io sia chiesto
che tu sia chiesto
che egli sia chiesto
che noi siamo chiesti
che voi siate chiesti
che essi siano chiesti
Passato
che io sia stato chiesto
che tu sia stato chiesto
che egli sia stato chiesto
che noi siamo stati chiesti
che voi siate stati chiesti
che essi siano stati chiesti
Imperfetto
che io fossi chiesto
che tu fossi chiesto
che egli fosse chiesto
che noi fossimo chiesti
che voi foste chiesti
che essi fossero chiesti
Trapassato
che io fossi stato chiesto
che tu fossi stato chiesto
che egli fosse stato chiesto
che noi fossimo stati chiesti
che voi foste stati chiesti
che essi fossero stati chiesti
CONDIZIONALE - passivo
Presente
io sarei chiesto
tu saresti chiesto
egli sarebbe chiesto
noi saremmo chiesti
voi sareste chiesti
essi sarebbero chiesti
Passato
io sarei stato chiesto
tu saresti stato chiesto
egli sarebbe stato chiesto
noi saremmo stati chiesti
voi sareste stati chiesti
essi sarebbero stati chiesti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IMPERATIVO - passivo
Presente
-
sii chiesto
sia chiesto
siamo chiesti
siate chiesti
siano chiesti
Futuro
-
sarai chiesto
sarà chiesto
saremo chiesti
sarete chiesti
saranno chiesti
INFINITO - passivo
Presente
essere chiesto
Passato
essere stato chiesto
 
 
PARTICIPIO - passivo
Presente
-
Passato
chiesto
 
 
GERUNDIO - passivo
Presente
essendo chiesto
Passato
essendo stato chiesto